STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 29 aprile 2017

Francia: Domani Kloud Gate a Chantilly. Lunedì c'è il Ganay con grossi calibri ed il Prix du Muguet con Jimmy Two Times

Un fine settimana intenso anche sul fronte francese. Del tentativo di Dicton (Lawman) ad Hong Kong abbiamo già riferito, possiamo aggiungere che la corsa si terrà alle 10,35 ora italiana e la mostreremo in leggera differita sul canale 220 a partire dalle 10,45. C'è una grande fiducia da parte di Olivier Peslier, che ha definito il cavallo allenato da Gianluca Bietolini un cavallo da G1 vero, e dunque forza con il tifo nei confronti del nostro "Gianluuk". Campo partenti QUI.
Domenica a Chantilly vanno in scena il Prix Allez France G3 sui 2000 metri per femmine di 4 anni ed oltre con favorita The Black Princess (Iffraaj) per John Gosden e con in sella Frankie Dettori, ed il Prix de Barberville G3 per anziani sulla lunga distanza dei 3000 metri, con in pista Kloud Gate (Astronomer Royal), affidato a Cristian Demuro, sempre per il training di Gianluca Bietolini ed i colori della Razza della Sila, proposto a 9/1 in antepost. Da battere, vista la vena realizzativa in questa primavera, Armande (Sea The Stars) con il "Maitre" francese che ha già vinto 7 corse di Gruppo in questa primavera che per lui si preannuncia scintillante. I CAMPI PARTENTI QUI.
Lunedì 1° Maggio a Saint Cloud

Giappone: Altra perla di Mirco Demuro in G2 in sella ad #Admirable. Domenica il Tenno Sho, sfida stellare sui 3200 metri

Ancora un fine settimana da incorniciare per MIRCO DEMURO che sabato mattina ha vinto il THE TV TOKYO HAI AOBA SHO G2 (VIDEO DELLA CORSA QUI), la prova principale della giornata di Tokyo per i cavalli di tre anni sul miglio e mezzo, in sella ad Admirable (Deep Impact), con una monta al solito di classe. 
Le vittorie salgono così a 60 in stagione, il miglior modo per prepararsi al Tenno Sho di domenica a Kyoto dove dovrà inventare qualcosa a bordo di Rainbow Line (Stay Gold), attualmente a 22/1 e titolare di un secondo posto nel St Leger giapponese, per il training di Hidekazu Asami ed i colori di Masahiro Mita, in una corsa nella quale si preannuncia un duello all'arma bianca tra i campioni Satono Diamond (Deep Impact) e Kitasan Black (Black Tide), i primi 2 dell'Arima Kinen, che cercheranno di spartirsi il bottino di 150,000,000 yen al primo. Alla fine al via saranno in 17 e tra i più attesi, oltre ai citati, ci sono Dee Majesty (Deep Impact), altro vincitore Classico ma 13° nella Japan Cup ma in generale dovrà migliorare il suo standard di Marzo dietro Sciacchetra (Manhattan Cafe), altro candidato. C'è un cavallo miglioratissimo come Cheval Grand (Heart’s Cry), in tema di stayes, e poi gli anziani Gold Actor (Screen Hero), vincitore di Arima Kinen nel 2015, e One And Only (Heart’s Cry) vincitore di Derby 2014. 

Sandown: #Cunco vince il trial per il Derby, #Ulysses ed Andrea Atzeni vincono le Gordon Richards. Il report completo..

A Sandown, nella giornata di venerdì, sono andati in scena alcuni trials interessanti. Uno in particolare riguardava i 3 anni del Classic Trial G3 con solo 5 cavalli al via ma una sorta di sfida tra figli di Frankel, numericamente rappresentato da tre unità. Uno di questi ha vinto, si tratta di Cunco il quale tra l'altro è stato anche il primo a debuttare per il sire di Juddmonte ed il primo a vincere all'esordio di Maggio a Newbury per John Gosden. Il baio, raccolto e corto fisicamente, ha ottenuto la prima vittoria a livello di Gruppo risolvendo la partita dopo corsa molto tattica (finita con 9 secondi peggio rispetto al normale standard) in lotta negli ultimi 200 metri contro Intern (Rip Van Winkle) e Frankuus (Frankel), il leader della contesa fino a quel punto, giunto terzo. Cunco, montato da Robert Tart alla prima affermazione di gruppo in carriera, a 2 anni si era piazzato nelle Chesham Stakes, nelle Ascendant Stakes (vinte da Frankuus) e nelle Zetland Stakes. 
John Gosden ha parlato di lui come un cavallo dal grande cuore a dispetto del fisico, in grado di reggere il miglio e mezzo e dunque con un retropensiero al Derby di Epsom G1 nel quale è proposto a 33/1 nell'antepost. Cunco è iscritto anche al Derby Italiano G2 ma Gosden ha rimandato ogni discorso con l'Italia annunciando che il cavallo della Don Alberto Corporation rifinirà la condizione nel Chester Vase G3 nelle prossime settimane. IL VIDEO DEL CLASSIC TRIAL QUI.

venerdì 28 aprile 2017

#Capannelle: Lunedì 1° Maggio festa Classica! Sono 9 nel Parioli, 15 nell'Elena. Ecco chi sono, gli steccati, i fantini impegnati e tutte le iniziative dell'ippodromo

Sono stati appena ufficializzati i campi partenti di lunedì 1° Maggio alle Capannelle, con in programma Parioli Sisal Matchpoint G3 alle 17,50, Regina Elena Radio Dimensione Suono2 G3 alle 16,30, le Classiche italiane equivalenti alle 2000 e le 1000 Ghinee di britannica concezione. Ma non solo, lunedì in programma anche il Premio Botticelli come trial per il Derby, il Premio Signorino come trial per il Repubblica G2 ed il Mario Coccia come trial per le Oaks, senza dimenticare che si corrono anche i tradizionali Tolouse Lautrec e Marguerite Vernaut, per i debuttanti di 2 anni di un certo fascino. L'inizio delle corse è fissato per le 14,40.
Ma la prima cosa che vi possiamo anticipare, in attesa della comunicazione dell'ufficio stampa di Capannelle, è quella che riguarda il ritorno in Italia Lanfranco Dettori, Cristian Demuro ed Andrea Atzeni dai rispettivi luoghi di lavoro in Inghilterra ed in Francia, e la conferma della presenza dei migliori jockey italiani e non solo pronti a nobilitare il festivo romano. 
A tal proposito l'Ufficio Stampa di Capannelle ha pensato per gli appassionati interessati di organizzare un Meet&Greet con i fantini stessi impegnati nella giornata. Avrete così l'occasione, prima della disputa del convegno, di fare 2 chiacchiere e magari un selfie con i vostri beniamini. Presentatevi tra le 13 e le 14 nella zona pesage dell'ippodromo, in prossimità della tribuna principale, per partecipare a questo piacevole incontro. Per l'occasione il programmino delle corse sarà presentato in una veste grafica apposita per la giornata, tutto da conservare e magari da far autografare. In particolare dopo la disputa del Regina Elena Frankie Dettori avrà modo di salutare i suoi fans. Partecipate numerosi!
Intanto è venerdì e a Roma piove copiosamente con 12 gradi di temperatura alla mattina, addolciti fino ai 19 del primo pomeriggio. Ma per lunedì giove pluvio si terrà impegnato altrove e lascerà spazio ad un bel sole per celebrare la bella giornata delle Classiche.

giovedì 27 aprile 2017

Giappone: Domenica c'è il Tenno Sho Spring. Previsto ancora un duello tra Kitasan Black e Satono Diamond.

Intanto fervono i preparativi per la domenica di Kyoto dove in programma c'è la più famosa ed attesa corsa sulla lunga distanza: Il Tenno Sho (Spring), o coppa dell'imperatore per chi ha una visione occidentale della questione. Il Tenno Sho di primavera si corre sulla severa distanza dei 3200 metri e richiama al confronto i migliori cavalli giapponesi, e questa è la 78° edizione in ossequio a quella autunnale giunta alla 155°. Si tratta di una corsa per cavalli anziani e quest'anno ci sono 19 cavalli ancora in corsa per un massimo consentito di 18 e si corre per 325 milioni di yen, con 150 di questi solo per il vincitore. Il record della corsa appartiene all'immenso Deep Impact, l'ultimo primo favorito della corsa a vincere nel 2006 con un tempo di 3m e 13.4 secondi.

#Epsom: #Cracksman vince il trial e rimane imbattuto, 2 su 2 per lui. Ora conferme a York nelle Dante o Chester

Abbiamo praticamente visto tutti i trials utili per le 2000 Ghinee, ma in questo periodo stanno uscendo tutti i cavalli potenzialmente da Derby. Mercoledì ad Epsom per esempio abbiamo rivisto all'opera l'interessante Cracksman (Frankel) per per i colori di Anthony Oppenheimer e la regia di Frankie Dettori e John Gosden, ha fatto rivivere il revival di Golden Horn del Derby 2015 con il figlio di Frankel (Galileo) che ha vinto il Derby Trial sui 2000 metri da £50,000 andando a pizzicare sul palo Permian (Teofilo), per una corta testa. 
Cracksman, prodotto della fattrice Rhadegunda (Pivotal), è imbattuto in 2 uscite dopo l'affermazione di Ottobre a Newmarket.

Aste: Benissimo le #OBS in America con movimento a +34%. Flop in Francia le Osarus con calo del 44%.

In questa sede parliamo di aste. Partiamo dall'America dove si è tenuta la prima sessione di 2 giorni delle OBS Spring Sale of Two-Year-Olds. Il catalogo offriva 222 cavalli di cui 174 venduti (il 78%) per un movimento completo di $15,603,200 (+34%) con la media a $89,674 ed il mediano a $50,000, con indici in crescita rispettivamente del 27% e del 6%. Il top price è stato un massiccio profit per il venditore: Si tratta di un figlio del campione Orb (Malibu Moon) che solo 7 mesi fa era stato acquistato a Keeneland per $30,000, ed è stato rivenduto alla Three Chimneys Farm per ben $685,000. Al termine delle aste parleremo più nel dettaglio anche di eventuali acquisti italiani. 
In Francia invece si è tenuto il primo breeze up organizzato da Osarus

Firs Crop Sires: Primi vincitori per #Epaulette e Style Vendome. La scorsa settimana Red Jazz e gli altri..

A proposito di first crop sires, facciamo un pò il punto della situazione. Allora, qualche giorno fa abbiamo annunciato i primi vincitori per Society Rock (Rock Of Gibraltar), e tra questi Corinthia Night che dopo la vittoria del debutto ha replicato con notevole stile lunedì pomeriggio a Kempton, mostrando belle doti e soprattutto ottenendo un valore molto buono in termini di rating. Lo vedremo a livello di Listed o anche di più a breve, sempre che non sia solo un precoce. 
In Francia nella giornata di martedì abbiamo visto i primi rappresentanti vincitori per 2 nuovi stalloni che sono residenti presso stud sponsor di Mondoturf: Uno è il Darley Epaulette (Command). Il figlio di Commands (Danehill) è stato rappresentato da Fas Le Fios che ha vinto una reclamare a Maisons-Laffitte. L'altro è invece il Classico Style Vendome (Anabaa), residente presso l'Haras de Bouquetot per conto dell'Al Shaqab, che ha avuto il suo primo rappresentante vincitore in Sedary, una femmina che ha vinto una maiden per i colori dell'Al Shaqab sempre a Maisons. 

#Dicton e Gianluca Bietolini domenica ad Hong Kong per la THE AUDEMARS PIGUET QEII CUP G1 sui 2000 metri

Qualche riga fa abbiamo parlato del rientro di Dicton (Lawman) qualche settimana fa a Saint Cloud, la notizia che riguarda la stretta attualità invece è quella che lo vedrà protagonista nel fine settimana di Hong Kong. Il cavallo allenato da Gianluca Bietolini per i colori di Robert NG, è volato dall'altra parte del mondo per prendere parte alla The Audemars Piguet QE II Cup G1 sulla distanza dei 2000 metri con in palio $20 milioni locali. Dicton rappresenterà l'intera Francia che galoppa in giornata, ma anche un pò d'Italia ovviamente. Qualche giorno fa è sceso in pista per fare un pò di stretching, moto ed esercizio dopo il lungo viaggio e la quarantena, che sappiamo incide sempre molto, ed ha lasciato molti degli avventori a bocca aperta per la condizione che ha mostrato saggiando il tracciato. Il 4 anni non ha fatto lavori troppo duri, ma semplice routine agli ordini di Aude Duporte e Laura Dell'Elce, assistente di Gianluca che arriverà in loco nella giornata di giovedì mentre Olivier Peslier è un habitue del posto. La stessa Laura ha dichiarato come Dicton abbia perso 18 chili circa del viaggio, ma di come si tratti anche di un valore normale. Il cavallo sta bene ed è pronto. Ricordiamo che il proprietario è il cinese Robert NG, chairman del gruppo Sino in Cina, che ha fatto un affare con Dicton che Gianluca acquistò a reclamare per proprietari italiani e poi valorizzato fino al culmine della sua carriera a tre anni arrivando terzo dietro ad Almanzor nel Derby francese.

Mercato: Jimmy Two Times acquistato da Godolphin, rimarrà in training da Andre Fabre. Obiettivo Queen Anne!

Dopo le voci dei giorni scorsi, Godolphin ha annunciato di aver messo in sesto un colpo di mercato acquistando privatamente il talentuoso Jimmy Two Times (Kendargent), recente vincitore dell'Edmond Blanc (VIDEO QUI) con stile impressionante, rilevando la proprietà dall'Haras de Saint Pair dai quali aveva già fatto spesa ad inizio mese acquistando anche Soleil Marin vincitore del Noailles G3, altro figlio di Kendargent (Kendor) quale stallone in continua rampa di lancio in Francia. Tornando a Jimmy, fu pagato €85,000 da yearling alle Arqana October Yearling Sales 2014, in carriera ha fatto tutta la trafila delle categorie fino a piazzarsi terzo nel Prix Maurice de Gheest G1 a Deauville, prima di giungere quarto nel Prix de la Foret G1. 
Ha dimostrato di tenere il miglio ed anche bene impressionando nell'Edmond Blanc appunto, nella corsa dove si è reso protagonista del rientro anche Dicton domenica impegnato ad Hong Kong. Jimmy Two Times sul miglio e con il passaggio d'età è sembrato un animale ancora più cattivo e maturato, ha iscrizioni nelle Queen Anne Stakes G1 al Royal Ascot, ma potrebbe correre prima per rifinire la condizione nel Prix du Muguet G2 a Saint-Cloud lunedì primo maggio e bagnare così il suo esordio in casacca blue. In generale se tutto procederà come deve Jimmy lo vedremo nelle corse più importanti della stagione sul miglio. 

martedì 25 aprile 2017

Firenze: #Multicolours sigla la 190^ corsa dell'Arno! Mai così forte il cavallo di Bindi, battuti Shocking Blue e Appunto

A Firenze è andata ancora una volta in scena la corsa più antica d'Italia. La corsa dell'Arno, giunta alla sua 190^ edizione, conserva sempre il suo fascino e mai nulla è scontato. Anche quest'anno ci ha rivelato una sorpresa, bellissima peraltro, con la vittoria a 11/1 del cresciutissimo Multicolours (Multiplex) (foto d'archivio) che ha coronato la sua ascesa a 6 anni vincendo un handicap principale partendo dal basso. Il figlio di Multiplex (Danehill) di Iacopo Bindi ha approfittato di una bella andatura imbastita da quelli davanti, ed in dirittura ha cominciato una lunga progressione dal centro della pista sospinto da Pierantonio Convertino, che gli ha consentito di non essere mai avvicinato da Shocking Blu con Silvano Mulas in sella, arroccato allo steccato, ed un onorevolissimo Appunto che è tornato quello di un tempo, ed è questa un'altra magnifica notizia. IL VIDEO DELLA 190^ CORSA DELL'ARNO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Ma qui la copertina è tutta per Iacopo Bindi ed il suo eroe: Multicolours così forte in carriera non era mai andato! Anche se in Gennaio era già terzo nell'Agnano come Handicap Listed.

#Capannelle: Verso #Parioli e Regina #Elena, ecco la lista dei probabili partecipanti alla festa. Frankie Dettori confermato

Mancano oramai pochi giorni alla disputa delle prime classiche italiane 2017. Lunedì 1 Maggio a capannelle si corrono Parioli Sisal Matchpoint G3 sui 1600 metri e Regina Elena RDS G3 sempre sui 1600 metri ma per femmine di 3 anni, le equivalenti delle 2000 Ghinee e le 1000 Ghinee di inglese concezione. Al momento manca ancora qualche ora affinchè i vari team sciolgano ogni dubbio ma la cosa certa è che si arriva ad un Parioli quest'anno molto bello con le più importante giubbe italiane rappresentate. Venerdì mattina 28 Aprile la dichiarazione ufficiale dei partenti. 
La Rencati ha dentro Amore Hass (Azamour), vincitore del Premio Pisa, la Incolinx sellerà il quotato e bellissimo Anda Muchacho (Helmet), vincitore del Gardone, la Effevi avrà 2 rappresentanti, almeno, in Together Again (Pivotal) e forse anche Breathing (Bated Breath). La We Bloodstock ha dentro Biz Power (Power), la Blueberry Dulciboy (Paco Boy) mentre Endo Botti sellerà il favorito Patriot Hero (Pivotal), vincitore dell'Arconte, e con in sella Frankie Dettori. Questi sono praticamente certi, poi a margine potranno entrare altri rappresentanti di altre linee che vanno comunque annoverati nella colonna sorprese. Come potrete vedere più sotto i rimasti sono ancora 63, questo perchè il meccanismo delle iscrizioni al momento è che non si paga nulla fino a quando non si corre. Per questo motivo ci sono dentro ancora gli irlandesi di Dermot Weld, il quale però ancora non ha dato conferme in tal senso e probabilmente non correranno. 

lunedì 24 aprile 2017

Italians: Tripletta di Demuro a Kyoto, Umberto sigla ad Hong Kong. Ecco les italiens in Francia..

La rubrica italians si arricchisce una volta di più, tra Oriente ed Occidente. Cominciamo con il dire che ad Hong Kong Umbertino Rispoli ha conseguito la sua seconda affermazione stagionale vincendo a Sha Tin sui 1000 metri in erba l'Empowering Youth Handicap (Class 4) in sella a Keep Mooving (Darci Brahma) per i colori di Andrew Fan Chun Wah, Adam Lee Yat Keung & Gary Mui Ho Cheung e per il training di PF Yiu con un tempo incredibile di 56,88s. IL VIDEO QUI.
Nella corsa successiva secondo posto per Top Ace (Kitten's Joy), ex Steaming Kitten in Italia, nell'Age-Friendly City Handicap sul dirt.
Rimanendo in Oriente, ma trasferendoci in Giappone, diamo conto dell'ennesima tripletta di Mirco Demuro a Kyoto. Non ha vinto la corsa principale del pomeriggio, ma ha comunque appuntato la bandierina in tre occasioni giusto per far capire chi comanda in questo momento da quelle parti. Mirco è ora a quota 59 affermazioni in stagione, a 13 lunghezze di distacco da Cristophe Patrice Lemaire, vero mattatore del fine settimana con tante vittorie che lo hanno fatto salire in cima, in quota a 46 vittorie in coppia con Hironobu Tanabe. 
Domenica a Lione, nel Prix Cyril Cottin, un handicap per 3 anni sul miglio, ha vinto Mybee Davis (Myboycharlie), un 3 anni alla prima affermazione per Ferdinando Fratini ed il training di Alessandro e Giuseppe Botti, con Pierre Bazire in sella. Ferdinando Fratini ci ha confermato che lunedì correrà il Regina Elena G3 con Mon Tresor (Kendargent), interessantissima vincitrice in Francia qualche settimana fa di un handicap tostissimo. Simone Brogi ha dato conferma della presenza di Fongani (Siyouni), vincitrice di 2 corse in carriera ma con un valeur apparentemente in linea con altre che non sono delle prime lame in Italia. 
Sempre a Lione, 18° vittoria in stagione per Gabriele Congiu.
In tema di italiani in Francia, confermata la presenza della "Giorgi" The Pantry (Zebedee) il 1° Maggio a Chantilly in una classe 2, dopo essere stata oggetto di attenzioni di parte di acquirenti stranieri.
Per ora è tutto, se ci siamo dimenticati qualcosa informateci. 

domenica 23 aprile 2017

San Siro: #Plusquemavie un proiettile sul Certosa! Mac Mahon procede da imbattuto nel Filiberto, a Voice l'Ambrosiano

Per questo weekend il testimone ideale della tecnica è passato a Milano, che ha ospitato la prima Pattern della stagione nell'Ambrosiano G3. Oddio, non è che sia stata spettacolare con 5 cavalli di cui 4 provenienti da Cenaia ed 1 solo di un'altra scuderia, peraltro fuori categoria. Non è colpa dei diretti interessati, ovvio, ma è lo specchio limpido dello stato di salute del nostro paese ippicamente parlando. Una sola superpotenza, e gli altri senza abbastanza munizioni per difendersi.
Infatti, parliamo di altro prima dell'Ambrosiano stesso. Si, perchè nel Certosa Lr sui 1000 metri, abbiamo assistito all'ennesimo sparo prodotto da un incredibile Plusquemavie (Kheleyf), attualmente lo sprinter più forte in circolazione in Italia. La sua storia è simile a quella di Sole Power in Inghilterra, con i dovuti distinguo. Il suo primo sigillo ad alto livello è arrivato a 100/1 nell'Aloisi del 2015, e poi nel 2016 ha vinto l'altra prova massima per gli sprinter in Italia, cioè il Tudini di Maggio 2016, ma in generale non si è mai fermato partendo da categorie di minima. Nel 2017, a 6 anni, dopo un rientro con il botto a Roma infilzando Lohit, a Milano ha siglato il Certosa in modalità ancora più prepotenti del solito con in sella un GP Fois accademico nell'attendere il momento giusto per piazzare la stoccata al largo di tutti e battere Trust You (Kheleyf) e Val Nanda (Fast Company), la quale inspiegabilmente ha preferito correre sui 1000 di Milano contro i maschi anzichè correre da protagonista il Carlo Chiesa della settimana scorsa a Roma. Comunque la cosa impressionante è come Plusquemavie tenga benissimo parziali infuocati, e quando viene chiamato esplode letteralmente con una azione dirompente. Basta guardare il video per capire di che parliamo. Il tempo finale è stato di 0.59.1. Plusquemavie tenterà ancora una volta il Tudini G3 del 21 Maggio, già vinto lo scorso anno. IL VIDEO DEL PREMIO CERTOSA QUI.

La campionessa La Cressonniere ritirata ufficialmente dalle competizioni. La figlia di Le Havre fattrice per La Cauviniere

Sabato sera si sono cominciati a diffondere dei rumours confermati poi nelle ore successive. La campionessa La Cressonniere (Le Havre e Absolute Lady da Galileo), imbattuta vincitrice del Prix de Diane G1 e delle Poule d'Essai des Pouliches G1, è stata ufficialmente ritirata dalle competizioni in seguito ad una ricaduta che lo scorso anno le impedì di partecipare all'Arc de Triomphe G1, con dei postumi della frattura al bacino che si sono ripresentati mentre era in preparazione verso il rientro. La campionessa, 4 anni, farà ritorno dunque al luogo di nascita presso la La Cauviniere, dove si comincerà a studiare un incrocio fatto apposta per lei. 
La figlia di Le Havre (Noverre), acquistata per €12,000 da Rouget stesso alle aste, chiude la sua carriera per l'Ecurie Antonio Caro & Gerard Augustin-Normand con 8 vittorie in 8 uscite e l'equivalente di £746,000 in somme vinte. Dopo aver vinto le prime 3 tra Clairefontaine, Craon e Deauville, ha cominciato a salire di tono nella Listed di Novembre 2015 montata da Cristian Demuro che l'ha poi interpretata nelle 5 successive uscite, tutte vincenti, tra cui tutte le Classiche al femminile, prima dell'ultima uscita in carriera a fine Agosto a Deauville dove fece una passeggiata nel Prix de la Nonette G2 in preparazione all'Arc de Triomphe G1, saltato appunto per un infortunio serio. Jean Claude Rouget ne ha tentato il recupero, ma a questo punto vano. Ci spiace anche per Cristian. Buona carriera da mamma, campionessa!

Newbury: Barney Roy spazia nelle Greenham Stakes! 2000 Ghinee più intriganti che mai.. #Dabyah tra le femmine

Quest'anno le 2000 Ghinee rischiano davvero di essere ancora più belle, entusiasmanti, incerte. Ad entrare nel quadro Classico di Newmarket del 6 Maggio è anche il recente acquisto di Goldophin Barney Roy (Excelebration), che ha vinto con uno stile impeccabile le JLT Greenham Stakes G3 di Newbury al rientro da una entusiasmante affermazione ad Haydock in Settembre, in seguito al quale era stato acquistato da Sheikh Mohammed. Rimasto in training da Richard Hannon, ha prodotto una brusca accelerazione sotto la spinta di James Doyle per andare a riprendere il favorito Dream Castle (Frankel), che aveva debuttato poche settimane fa e si è fermato con il suo speed a 1200 metri prendendo forse dalla mamma Sand Vixen quelle caratteristiche, lasciando il via libera al compagno di colori. Terzo, ma a distanza, Zainhom (Street Cry), in una corsa che avuto tempo finale di 1m 23.08s (slow by 0.58s), il terzo tempo più veloce in 30 anni dopo solo Dick Turpin (Arakan) nel 2010 e lo sprinter Muhaarar (Oasis Dream) 2 anni. Per Richard Hannon Junior è la prima vittoria nelle Greenham, dietro suo padre che le vinse in 6 occasioni come l'immenso Sir Henry Cecil. IL VIDEO DELLE GREENHAM STAKES QUI.

sabato 22 aprile 2017

Calendario: Il #Mipaaf pubblica il calendario del 2017, fino a fine Dicembre. Ecco il decreto e le date da segnare

Quasi come il freddo improvviso arrivato in Italia nelle scorse ore, è spuntato dai meandri del sito del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, il calendario delle corse... fin qui quasi tutto normale, se pensiamo che siamo a fine Aprile e molti di voi pensano che si tratti delle corse di Maggio. No, la sorpresa riguarda proprio il fatto che all'alba del 21 Aprile si è materializzato il calendario delle corse in Italia per tutto il 2017, quindi da Maggio fino a Dicembre. Quindi, con una certa sorpresa ma una certa soddisfazione pubblichiamo il calendario per intero. 
Come si evince dalle liste non è presente Palermo, al centro di un polverone, mentre l'altra notizia è quella che riguarda le notturne. Inizieranno il 24 Giugno e finiranno il 2 Settembre. Leggendo di seguito avrete tutti i documenti scaricabili in PDF sulle giornate di interesse, sugli stanziamenti e sulle date dei Gran Premi. 

Les italiens: Prima vittoria in Francia per Paolo Aragoni, grazie a #Bharuch con affermazione a Châteaubriant

Il nuovo nome dell'ippica francese, che oramai ha lasciato i confini nazionali tentando una nuova avventura rispetto a quella italiana, è Paolo Aragoni che nella giornata di sabato ha ottenuto la sua prima vittoria dell'esperienza francese dopo parecchi piazzamenti. Il tutto è accaduto a Châteaubriant nel Prix Claude Rouget, una condizionata da 24 000€ sui 1950 metri in erba, con corda a destra, grazie al grigio Bharuch (Aussie Rules), portacolori di Luigi Riccardi, che aveva in sella Cristian Demuro. Bharuch, Listed winner in Italia, ha battuto Chika Dream e Victory Song, con al quarto Kahouanne (Cockney Rebel) allenato da Alessandro Botti. 
Per Bharuch era la terza prestazione in Francia dopo un quarto a Vichy in Agosto in condizionata. Era tornato in Italia e dopo la vittoria di Febbraio a San Rossore è tornato in Francia agli ordini del bravo Paolino che lo ha fatto esordire a La Teste De Buch con un settimo, e poi ecco la vittoria. Da parte di Mondoturf i più sinceri complimenti. 

venerdì 21 aprile 2017

Allevamento: Se n'è andato il grande Cape Cross, il sire of sires! Il figlio di Green Desert del Darley ci ha lasciato a 23 anni

Il Darley ha annunciato nella giornata di venerdì la scomparsa di uno degli stalloni più influenti in Europa e nel mondo. Cape Cross (Green Desert), a 23 anni, si è spento a causa di problematiche derivanti dall'età, ad un anno quasi dal ritiro dalle attività riproduttive a causa dell'ovvio calo della fertilità che nel 2016 lo aveva visto senza nessuna fattrice diagnosticata gravida. A circa un anno da quel ritiro, Cape Cross, definito il sire of sires dopo 16 stagioni di monta, ci ha lasciato. Ma lascia sulla terra una continua eredità fatta di sangue buono prestata al mondo delle corse. Basti pensare a Golden Horn, Sea The Stars, Ouija Board solo per citarne tre. 
Inizialmente allenato da John Gosden, ha vinto la sua maiden e successivamente la condizionata, prima di passare l'inverno a riposo e ripresentarsi con un piazzamento nelle Craven Stakes nell'Aprile 1997, ed arrivando ottavo di 16 nelle 2000 Ghinee vinte quell'anno da Entrepeneur con Olivier Peslier in sella. Successivamente con Frankie Dettori a bordo è ripartito dal basso e nell'inverno successivo è stato portato a Dubai dove come risultato interessante si è piazzato nel secondo Round del Maktoum Challenge Lr di Nad Al Sheba. Nel Maggio 1998, agli ordini di Saed Bin Suroor, sorprese tutti con una tattica da front runner nelle Lockinge Stakes G1 di Newbury, prima di arrivare terzo nel Prix Jacques Le Marois G1 nel corso della stagione. A 5 anni ha vinto nelle Queen Anne Stakes (allora di G2), poi nel Celebration Mile G2 di Goodwood.

Newmarket: #Eminent entra nel quadro Classico, sue le Craven con stile. #Brando emerge tra i velocisti, in crescita

A Newmarket è andato in scena il day 3 del Craven Meeting, prima di passare il testimone com'è da tradizione al meeting delle Greenham di Newbury nel fine settimana. Ma parliamo delle Craven Stakes G3 nelle quali va celebrata la vittoria a tempo di record per Eminent (Frankel), imbattuto in 2 uscite, che ha tenuto testa a Rivet (Fastnet Rock) e Benbatl (Dubawi), senza che War Decree (War Front) fosse mai seriamente pericoloso. Il tempo finale è stato di 1m 35.15s (slow by 0.15s), meglio di quanto fece Toronado nel 2013 su tracciato comunque veloce. 
Eminent è allenato da Martyn Meade, aveva già vinto al debutto in Ottobre ben impressionando e si è dunque confermato sul Rowley Mile con in sella Jim Crowley. IL VIDEO DELLE CRAVEN QUI. L'obiettivo, ovvio, è quello delle 2,000 Guineas. Eminent fu acquistato per 150,000gns alle Tattersalls October Yearling Sale Book 1. Prodotto della piazzata di G1 You’ll Be Mine (Kingmambo), è mezza sorella della discreta Diamondsandrubies (Fastnet Rock), della famiglia Classica nella quale sono incluse Quarter Moon (Sadler’s Wells), e dunque i Classici Yesterday e Aussie Rules
Nelle Abernant Stakes per velocisti Brando (Pivotal) ha mantenuto fede al pronostico di cavallo progressivo in una corsa dove rientravano tutti. Appoggiato fino sotto alla pari è andato a riprendere Ornate (Bahamian Bounty) dopo bella andatura. Brando, che a 4 anni aveva fatto un salto di qualità, può migliorare ancora per diventare un campione a 5 anni. IL VIDEO QUI
Da oggi tutti gli occhi saranno puntati su Newbury. Oggi alle 16,40, in una maiden per femmine debutta Mori, una homebred Juddmonte prodotto dei campioni Frankel e Midday (Oasis Dream) per Sir Michael Stoute e Ryan Moore a bordo. Sabato in programma le Greenham Stakes sui 7furlongs, dove si presenta da favorito Dream Castle (Frankel), vittorioso ad inizio Aprile a Doncaster impressionando. 

Weekend italiano. Domenica a San Siro il #Filiberto per il Derby, l'#Ambrosiano ed il #Certosa. Anche Roma con handicap

Le domeniche si fanno sempre più interessanti, tra Roma e Milano. Questa settimana Capannelle passa il testimone per una giornata a San Siro, in attesa del weekend lungo del Primo Maggio con le prime Classiche italiane. A San Siro, sempre con il rischio di scioperi, si corrono l'Emanuele Filiberto Lr in ottica Derby, il Certosa Lr in preparazione al Tudini G3 ma in generale a tutte le prove in velocità da qui in avanti, e poi c'è l'Ambrosiano G3 in vista del Repubblica G2 sui 1800 metri ma in generale è una via di mezzo nella stagione. 
Nel Filiberto vedremo bene quali saranno le gerarchie del Derby con Holy Water (Falco) che prova ad allungare per capire se la distanza è nelle sue corde, e contro di lui ci sono l'imbattuto Mac Mahon (Ramonti) e Chasedown (Nathanile), senza dimenticare Dirk (Mujahid), Flight To Dubai (Dubai Destination) e Cima Da Conegliano (Cima De Triomphe). 
Nel Certosa si ritrovano Zapel (Kyllachy), Val Nanda (Fast Company), Plusquemavie (Kheleyf) contro Lohit (Dutch Art), Intense Life (Intense Focus), Trust You (Kheleyf) e Pensierieparole (Exceed And Excel). L'Ambrosiano vede ancora all'opera Basileus (Dream Ahead), contro la coppia Effevi Circus Couture/Voice Of Love, e poi Freedom Beel ed uno sfortunato all'ultima Fico Senza Spine.
IL CAMPO PARTENTI DI MILANO QUI.
IL CAMPO PARTENTI DI ROMA QUI.

giovedì 20 aprile 2017

Aste, Craven Breeze Up con numeri entusiasmanti: £14,120,000 (+63%) e top price per uno Scat Daddy

Diamo conto di una prima lettura dei risultati delle Craven Breeze Up Sales che in 2 giorni hanno fatto crescere tantissimo i numeri. Complessivamente 98 cavalli venduti (il 79%), per un movimento di £14,120,000 (+63%), con una media a £144,082 (+30%), con il mediano £110,000 (+42%). Il top price alla fine della fiera è stato per un figlio di Scat Daddy (Johannesburg) fatto tutto in America che non aveva raggiunto la cifra di $65,000 da yearling degli USA, ed è stato acquistato da David Redvers per £657,000, dunque un profit altissimo.
Il secondo prezzo più alto è stato per un maschio da Intello (Galileo) acquistato da John Ferguson per £575,000. Anche questo era andato invenduto alle Tattersalls di Ottobre per £100,000. Interessantissimo un figlio di Point Of Entry (Giant's Causeway), campione in erba in USA, acquistato da Shadwell. Nessun acquisto italiano, se si esclude Federico Barberini. 

Newmarket, Craven Meeting day 2: #Daban ancora per Dettori e Gosden, nelle Nell Gwynn

Ancora una giornata, quella di mercoledì, con Frankie Dettori sugli scudi a Newmarket. La prova più imteressante del pomeriggio sono state le Nell Gwynn Stakes G3 per femmine in ottica 1000 Ghinee, vinta da Daban (Acclamation) per John Gosden ed il jockey italiano in sella. La baia, imbattuta in 2 uscite dopo un debutto vittorioso a Kempton, ha risolto una corsa a strappi vincendo nei confronti di Unforgetable Filly (Sepoy) mentre Pamplemousse (Siyouni), molto attesa per Andre Fabre, non è riuscita ad andare oltre ad un quarto posto correndo comunque bene ma non trovandosi nelle condizioni tattiche ideali, mostrando acerbità forse alla seconda uscita a Newmarket dopo il debutto troppo soft in termini di agonismo. 
Quanto alla vincitrice John Gosden ha rivelato tutta la sua fiducia per Daban, confessando anche che Abdullah Saeed Al Naboodah, il proprietario, ha un'altra cavalla iscritta in Dabyah nelle Fred Darling G3. Daban è stata acquistata da puledra alle Breeze Up di Tattersalls per £260,000, ed è una mezza sorella di Thikriyaat (Azamour), G3 winner. IL VIDEO DELLE NELL GWYNN QUI.

mercoledì 19 aprile 2017

Jockey news: Gabriele Cannarella ingaggiato da Alduino Botti. L'Agente sarà Andrea Arbau

Il mercato dei fantini è sempre in continuo fermento. Mercato interno, si intende, con giovani e grandi che si avvicendano spesso con vari agenti sulla piazza a seconda della soddisfazione. L'ultima novità di cui diamo conto riguarda il promettente talentino siciliano Gabriele Cannarella, il quale sarà gestito da Andrea Arbau ed è approdato proprio negli ultimi giorni alla corte dei Botti a Milano, per quello che potrebbe essere un vero e proprio corso di laurea per la vita da professionista. Il giovane jockey di Siracusa, 18 anni e la patente da pro presa a Malta e fratello minore dell'altrettanto bravo Giuseppe Cannarella, complice un peso basso ed una scaltrezza che altri alla sua età non hanno, comincerà dunque ad alzare l'asticella delle aspettative lavorando con il miglior team italiano, che ne ha rilevato la scritta e per i quali monterà con 2 chili di discarico. Già mercoledì a Milano osserveremo con curiosità le sue gesta. 
Il suo miglior risultato in termini di Palmares è stata la vittoria nel Premio Capannelle in sella a Sole Di Pio, ma in generale vanta circa 60 vittorie in carriera e molte condizionate.  Non male per uno che ha solo 18 anni...
Gabriele Cannarella è disponibile per gli allenatori interessati contattando Andrea Arbau al seguente numero: +39 3920051437.