STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 24 maggio 2018

Inghilterra: Verso il Derby di Epsom del 2 Giugno. L'Aga Khan ingaggia Frankie Dettori per Hazapour. Favorito Saxon..

In Inghilterra si comincia a fare il toto nomi tra quelli rimasti senza fantino, o senza cavallo, per l'INVESTEC Derby di Epsom G1 da £1,5 milioni di montepremi sul miglio e mezzo. Il più antico, che vanta oltre 235 edizioni, si disputerà anche quest'anno nel Surrey e sarà in data 2 Giugno. I primi grossi calibri si stanno muovendo. 
Si sa già che correranno Saxon Warrior (Deep Impact) e Roaring Lion (Kitten's Joy), già prenotati nelle gabbie e favorito e controfavorito, rispettivamente, del Derby. Poi si sa che correrà Young Rascal (Intello) per Willy Haggas, altri del plotone Coolmore, mentre un buon ingresso nell'antepost ce l'ha l'Aga Khan Hazapour (Shamardal), allenato da Dermot Weld, vincitore del trial di Leopardstown su Delano Roosevelt, che in assenza di Pat Smullen ha ingaggiato Frankie Dettori, con il 47enne jockey italiano che tornerà a far coppia con la prestigiosa casacca verde con le spalline rosse dopo tanti anni.

Inghilterra: Legends Of War impressiona al debutto a Yarmouth. Era stato pagato £900,000, obiettivo Royal Ascot

A Yarmouth una discreta giornata di corse ma soprattutto un cavallo che ha illuminato il pomeriggio. A vincere le British Stallion Studs EBF Novice Stakes sui 1200 metri da £9,703.50 al primo, è stato Legends Of War (Scat Daddy), portacolori della Qatar Racing con in sella Oisin Murphy per il training di John Gosden, che ha risolto al debutto la sua maiden con una prestazione sopra le righe finendo in piena spinta con 4 lunghezze di margine sul secondo e con un tempo finale di 1m 11.36s (slow by 1.56s) su terreno asciutto. Legends Of War era balzato agli onori delle cronache qualche settimana fa quando ne abbiamo parlato QUI
Legends Of War è infatti stato acquistato per £900,000 alle Tattersalls Craven Breeze-Up Sales dopo lotta di Stephen Hillen con Godolphin, ed ha vinto sullo stesso tracciato che in passato ha lanciato la prima in carriera di cavalli come Dubai Millennium (Seeking The Gold) e Ouija Board (Cape Cross).
Per vedere il video del debutto di Legends Of War e del breeze realizzato alle aste, clicca su continua a leggere qui sotto.

mercoledì 23 maggio 2018

Francia: Stella Di Camelot, terza di Regina Elena, vince una buona Classe 2 a Maisons-Laffitte. Confermato il 95 di RPR

In Francia martedì pomeriggio una bella soddisfazione italiana a Maisons-Laffitte grazie a Stella Di Camelot (Camelot) che ha vinto il Prix Nubienne sul miglio in pista dritta, si trattava di una condizionata di Classe 2  da €28,000 di dotazione, dove la femmina allenata da Gianluca Bietolini e di proprietà della Antabell Srl (della famiglia Luciani), ha risolto di prepotenza una corsa molto tattica con Stephane Pasquier in sella, tenendo in scia Beyond Dance (Wootton Basset) e Environs (Dansili), una Juddmonte favorita, con Zomara (Dubawi) senza spazio nella fase topica. 
Il tempo finale è stato di 1m 40.44s (slow by 3.94s), ma per si tratta comunque di una soddisfazione doppia in quanto è una cavalla allevata direttamente dall'Azienda Agricola Stefano Luciani e perchè questa prestazione serve un pochino per cementare ed affermare dei riferimenti acquisiti nel Regina Elena G3 dove stella Di Camelot giunse al terzo posto, rincorrendo, dietro ad Act Of War (Mujahid) e Sweet Gentle Kiss (Henrythenavigator) con la prima che probabilmente correrà le Oaks G2 il 10 Giugno a San Siro.

Il weekend del turf in Europa: Sabato le 2000 Ghinee irlandesi, domenica la Tattersalls Gold Cup. In Francia Ispahan

Siamo a mercoledì e cominciamo a pensare a quello che accadrà nel fine settimana, il penultimo del mese di Maggio, tra Irlanda, Inghilterra e Francia.
Si comincia giovedì, in particolare a Sandown con le The Henry II Stakes per stayer anziani e le Brigadier Gerard Stakes G3 con particolare attenzione a questa ultima corsa dove torna in pista Poet's Word (Poet's Voice) per Sir Michael Stoute. Sono in 5 al via e tra gli avversari anche il vecchio Air Pilot (Zamindar).
Questo post è sponsorizzato dall'IRISH THOROUGHBRED MARKETING che ricorda a tutti gli interessati l'asta breeze up di Goresbridge in programma il 24 e 25 Maggio 2018. 
Gli acquirenti italiani avranno un rimborso spese viaggio, valido per tutte le aste irlandesi. Info e catalogo con tutti i video dei cavalli che passeranno in asta cliccando QUI. Per informazioni circa la logistica contattare Caterina De Ferrari all'indirizzo mail cdeferrari@itm.ie oppure al numero 338 6344648

  • Sabato 26 è il turno di Haydock che manda in scena le Armstrong Aggregates Temple Stakes G2 sui 1000 metri secchi dove al momento il favorito in antepost è Battaash (Dark Angel). Nella stessa giornata, per i 3 anni sprinters, ecco le Armstrong Aggregates Sandy Lane Stakes G2 sui 12000 metri dove ci riprova James Garfield (Exceed And Excel) con Silvestre De Sousa.

martedì 22 maggio 2018

Italians: Due per Alberto Sanna ad Hong Kong. Oggi a Maisons-Laffitte torna in pista Stella di Camelot, terza di Elena

Riprendiamo velocemente la rubrica italians all'estero un pò trascurata negli ultimi giorni, per cui ci scusiamo in anticipo per omissioni che verranno eventualmente colmate con i Vostri contributi. 
Partiamo con il dire che domenica eravamo tutti impegnati ad assistere al Derby Italiano del galoppo. A proposito, rispondiamo a tutti quelli che ci hanno chiesto dei pagelloni della giornata. Non le facciamo perchè non osiamo permetterci di giudicare l'operato altrui pubblicando, anche negativamente, una opinione senza sapere cosa c'è dietro un grande lavoro di professionismo. Questo sport qualunquista lo lasciamo ad altri.

lunedì 21 maggio 2018

Roma: Summer Festival solido come la roccia. Attribuito un 111 di RPR. Ecco il resoconto della giornata e le storie del 135^ Derby Day. Chasedown nel D'Alessio, My Lea arrembante nel Tudini. Crisaff's Queen sorprende ed iilumina.

A bocce ferme, torniamo sulla giornata del Derby che ha visto a Capannelle una partecipazione quantificabile in circa 5000 presenze e gioco soddisfacente sul campo con un montante generale di oltre €550,000.
A vincere, come detto e si sa, è stato Summer Festival (Poet's Voice) che ha portato il suo score a quota 6 vittorie in 8 uscite condito anche da un piazzamento ed un solo np, a Milano, in una giornata storta. Il figlio di Poet's Voice (Dubawi), con in sella Cristian Demuro, è andato in avanti gestendo i parziali a piacimento e con una andatura regolare, spingendo dall'ingresso in retta fin sul traguardo e lasciando poco margine a Henry Mouth (Henrythenavigator), con qualche recriminazione per la rottura della staffa destra di Pierre Charles Boudot, e con la femmina che inseguiva la storia Flower Party (Duke Of Marmalade), giunta al terzo. Quarto è arrivato l'ospite Dark Acclaim (Dark Angel), mentre gli altri sono finiti più dietro con una buona prestazione per Wait Forever (Camelot), rinvenuto dalle retrovie, ed Old Fox (Lord Shanakill) che ha comunque corso bene al pari di Wiesenbach (Jukebox Jury), non riuscito poi però nell'aggancio con i primi. Gli altri, quasi inesistenti ma comunque rivedibili. Nella foto: Summer Festival e Henry Mouth in lotta, foto Domenico Savi.
VALORI E RATING:

domenica 20 maggio 2018

Roma: Summer Festival vince il 135^ Derby Italiano! Determinante il tatticismo. Terza Flower Party.

1-2-3. Nulla cambia, nulla muta. Conta la qualità e quella espressa da Summer Festival (Poet's Voice) il quale ha dimostrato di essere il più forte, complice una condotta tattica ideata da Cristian Demuro in avanti che ha inscenato una andatura ridotta o al massimo regolare per la categoria, andando in percussione in retta e respingendo tutti gli attacchi del compagno di scuderia Henry Mouth (Henrythenavigator) con la femmina Flower Party (Duke Of Marmalade) al terzo. 
Non c'è niente da fare: Per vincere il Derby si deve passare per Filiberto e per Botticelli, con un cavallo forte e fresco. Da segnalare che Pierre Charles Boudot, in sella al secondo arrivato, ha smarrito il bilanciamento causa rottura della staffa destra a 500 dal palo. Ma forse non avrebbe mai raggiunto i primi. Stessa cosa per la femmina, ovviamente seguita al gioco, ma che ha mostrato dei limiti contro i maschi. Per il report completo rimandiamo ad una lettura a bocce ferme e a freddo. Ma intanto, il Derby, è stato vinto letteralmente da Cristian. Per lui, è il terzo dopo Goldstream e Mac Mahon.
IL RISULTATO COMPLETO QUI. IL VIDEO DEL 135^ DERBY ITALIANO. 

Capannelle: Derby Day! Ecco le schede descrittive e le chances dei 12 candidati alla Classica delle Classiche di Roma.

È il Derby Day! Da qui partono i sogni di tutti: Appassionati, allenatori, allevatori, proprietari, fantini. 
Il Derby è il Derby, ovunque si corra, è la corsa che più di altre fa diventare immortali perchè rappresenta il massimo della selezione di quel paese, in un determinato anno. Una volta si può correre, una volta si può vincere. Ecco i 12 candidati all'edizione 2018 presentati uno dopo l'altro, in una maniera un pò diversa. 
Buon Derby a tutti!
DARK ACCLAIM: Arriva dall'estero e potenzialmente potrebbe essere abbastanza buono per i nostri. Ha maturato buona esperienza recente, con linee ripetute in trials per il Derby inglese. Cavallo di mole, Frankie in sella ed un sindacato di proprietari che farà il tifo da stadio. Ci sta. Contender.
FLOWER PARTY: Una femmina non vince il Derby dal 1936. Sono passati 81 anni ed un motivo ci sarà. Ecco, lei sembra quella deputata a riscrivere la storia. Imbattuta in 4 uscite, l'ha scelta Dario, finora ha messo al massimo la terza marcia. Se ingrana le altre due...FAVORITA! 
HENRY MOUTH: Ha cambiato volto con il paraocchi e su terreno asciutto. Ha un fratellastro già vincitore di Derby. Rulla come un tamburo. Difficile da togliere. Cronometrico. 
IL RE DI NESSUNO: Ha corso con onore un Botticelli strambo, ma mostrando una bella dote da passista. Non c'è andatura? No problem, ci penserà lui a fare ritmo. E se gli altri non gli stanno dietro, può scappare come una gazzella. Outsider, in qualche modo ci proverà. 
OLD FOX: Finora ha impressionato a sprazzi, soprattutto a Milano complice la retta lunghissima. Va preso duro, deve cominciare a pedalare in cima alla dirittura se non prima per venire a casa sano e salvo. Dove arriva, mette il punto.

America: Justify vince anche le Preakness Stakes a Pimlico. Obiettivo puntato verso le Belmont Stakes del 9 Giugno

Una densa nebbia ed il terreno ancora una volta scivoloso e fangoso hanno avvolto l'ippodromo di Pimlico a Baltimora, nel Maryland dove si sono disputate le 143rd Preakness Stakes G1 vinte ancora una volta da Justify (Scat Daddy), già vincitore del Kentucky Derby, rimasto invitto in 5 uscite nonostante abbiano provato in ogni modo di farlo perdere. 
In particolare Good Magic (Curlin), battuto a Churchill Downs, che ha provato ad affiancare ed accompagnare, fino ad anticipare il rivale e sconquassare i suoi piani, non riuscendo nell'intento ma anzi arrivando quarto e perdendo anche le altre due piazze lasciando passare Bravazo (Awesome Again) e Tenfold (Curlin) con il campione imbattuto riuscito a sfuggire a tutti gli attacchi.
Tutto questo si è capito attraverso il racconto di chi c'era, perchè in effetti dalle immagini si capisce poco vista la nebbia che ha ammantato di mistero lo svolgimento, ma ha chiarito nell'ultimo furlong che a sfrecciare sul traguardo era proprio la giubbia bianca di Justify. 

sabato 19 maggio 2018

Newbury: Rhododendron svetta nelle Al Shaqab Lockinge Stakes, battuto di poco l'outsider Lightning Spear. Il resto..

Il Maestro è pur sempre il Maestro. Rhododendron (Galileo) non correva sul miglio dallo scorso Settembre nelle Matron Stakes G1 di Leopardstown, e non ci coglieva un buon risultato dalle 1000 Ghinee G1 di Newmarket dello scorso Maggio, ma tornata su questo metraggio è riuscita a vincere una edizione strepitosa nelle Al Shaqab Lockinge Stakes G1 con un finale a sensazione e grazie alla corta testa di distacco con il secondo ancora più sensazionale Lightning Spear (Pivotal), riuscito ad incunearsi dal centro della pista e rendere dura la vita alla femmina di Aidan O'Brien.
La quattro anni da Galileo, che ha chiuso da favorita, aveva Ryan Moore in sella ed ha sfruttato perfettamente la scia di Deauville (Galileo) e Lancaster Bomber (War Front), passandoli dall'interno e finendo in grande scioltezza, prima di difendersi dal sauro di Simcock che aveva una quota molto alta, complice il terreno che si pensava non essere ideale per lui. Comunque chi l'ha giocato a 25/1 aveva fatto un ottimo affare. 
Al terzo è rimasto Lancaster mentre grossa delusione per Addeybb (Pivotal), inespresso sul terreno duro. Per Rhododendron era la quinta vittoria in 13 uscite per oltre £1,3 milioni vinti in corsa. Obiettivi dichiarati sono le Queen Anne G1 del 19 Giugno al Royal Ascot, oppure le Prince Of Wales's Stakes G1 del giorno successivo. IL VIDEO E RISULTATO QUI.

Capannelle: 135^ DERBY ITALIANO DI GALOPPO, meno 1. La Storia e gli Albi d'Oro..

MBER Il Derby è la madre di tutte le corse. Lo è da quasi 240 anni in Inghilterra e oltre 130 nel nostro paese. Nulla ha più fascino del giorno in cui si disputa il Derby, appunto il Derby Day. Pensate che in Inghilterra quando, fino a non molto tempo fa, si disputava convenzionalmente il primo mercoledì di giugno era bank holiday ovvero festa nazionale. Proprio perché era il derby day, pienamente entrato nell’immaginario collettivo di una intera nazione.
Anche in Italia, fino alla fine degli anni 60, dunque per circa 80 anni, il giorno del derby era stato scelto sempre il primo giovedì di maggio e se non era festa nazionale era comunque in grado di bloccare, nonostante fosse un giorno feriale in mezzo alla settimana, la città di Roma perché era impossibile mancare alla disputa della madre di tutte le corse. In 15.000 ma forse anche di più rendevano quasi impossibile l’accesso a Capannelle che, allora esisteva, era presa d’assalto anche grazie al comodissimo tram (lo ha in parte celebrato anche Fellini nel suo Roma) che partiva dalla stazione Termini, imboccava la via Appia da San Giovanni e piazza Re di Roma e terminava la sua corsa, sempre fiancheggiando la via cara ad Orazio, proprio dinanzi agli ingressi principali di Capannelle.
Altri tempi indimenticabili ma il Derby c’è ancora e ci sarà sempre perché è nel dna del nostro immaginario collettivo, è parte del nostro tessuto sociale e del nostro costume cosi come in quello di ogni parte del mondo.

venerdì 18 maggio 2018

Roma: Tutto pronto per il 135^ Derby Italiano! Sono in 12, Flower Party ha pescato il 6, Solvang il 5, Wiesenbach il 10..

Sono stati appena sorteggiati gli steccati per l'edizione numero 135 del Derby Italiano Sisal Matchpoint G2 di galoppo in programma a Capannelle domenica pomeriggio, ore 17,30. Alla fine saranno in 12 al via, con 7 rappresentanti provenienti da Cenaia, uno da Prestige Place a Newmarket, e 4 da Milano dalle scuderie di Bruno Grizzetti. 
Tutti confermati gli attesi, con la favorita presumibile Flower Party (Duke Of Marmalade) che partirà dal 6 di steccato con Dario Vargiu in sella che insegue un sogno, e con lui Felice Villa e tutti gli appassionati di galoppo che vorrebero una femmina sul traguardo dopo 81 anni dall'ultima volta che è successo con Archidamia nel 1936. Henry Mouth (Henrythenavigator) ha pescato il 12, Solvang (Nathaniel) con Andrea Atzeni il 5, mentre Cristian Demuro, il Re Mida di questa corsa, ha preso il 7 di steccato con Summer Festival (Poet's Voice). Wiesenbach (Jukebox Jury), con Fabio Branca in sella, ha preso il 10 mentre Wait Forever (Camelot), che insegue la "triplice" dopo Pisa e Parioli, ha pescato un buon 8 ed avrà in sella Maxime Guyon, uno che in carriera ha vinto più di 30 G1. L'ospite inglese è Dark Acclaim (Dark Angel), mastodontico cavallo della Middleham Racing che ha visto ieri le sue quotazioni crescere grazie ad una linea ripetuta nelle Dante Stakes G2, il principale trial per il Derby di Epsom. 
Nel resto del pomeriggio anche il Carlo D'Alessio G3 sul miglio e mezzo con 7 partecipanti, il Premio Tudini G3 con 14 velocisti tutto gas pronti a darsi battaglia, ed il Premio Perrone Lr per giovani femmine rampanti con 7 cavalle al via. Qui sotto gli schieramenti completi:

giovedì 17 maggio 2018

Inghilterra: Roaring Lion impressionante nelle Dante Stakes, è a 8/1 nel Derby! Il meglio di York e Salisbury in breve

Il ruggito del leone. Eccolo, con tutto il suo eco. Roaring Lion (Kitten's Joy) ha dato una risposta decisa ed intensa nelle Betfred Dante Stakes G2 di York vinte a paletti da un cavallo che si, aveva deluso al rientro, ma aveva corso alla grandissima le 2000 Ghinee di Newmarket finendo forte lungo lo steccato. 
Serviva qualche metro in più per tirare fuori le sue capacità, con Oisin Murphy in sella che l'ha tenuto coperto il più possibile fino a quando non si è aperto un varco ed il nostro è esploso in tutta la sua cattiveria agonistica, per finire con 4 lunghezze e mezzo di margine su Mildenberger (Teofilo), che porta linee a Dark Acclaim domenica al via nel Derby italiano, e Zabriskie (Frankel) con unica delusione in Crossed Baton (Dansili) finito nelle retrovie.
Roaring Lion è un figlio di Kitten's Joy (El Prado), stallone residente in America per la famiglia Ramsey presso la Hill 'n' Dale Farm di John Sikura, di proprietà della Qatar Racing che lo ha acquistato per $160,000 a Keeneland da yearling, ed è allenato da John Gosden. La linea femminile, o comunque l'incrocio, è simile a quello di Smokem Kitten residente in Italia presso l'Azienda Agricola Luciani.

Capannelle, verso il Derby: Out Mickael Barzalona causa infortunio, scenderà a Roma Maxime Guyon per Wait Forever

Domani mattina ci sarà la dichiarazione dei partenti e solo allora sarà tutto completamente ufficiale, ma sulla strada verso il 135^ Derby Italiano in programma domenica a Capannelle c'è stata un'altra variazione rispetto alle aspettative della vigilia.
In sella a Wait Forever (Camelot), che insegue il doppio Parioli-Derby riuscito recentemente solo a Worthadd, ci sarà infatti Maxime Guyon, in una mediazione sempre curata da Federico Frommija, perchè si è reso disponibile dopo un problema occorso a Mickael Barzalona, caduto a Maisons-Laffitte ieri con conseguenza del naso rotto. 
Un jockey francese per un altro, dunque, per uno dei candidati al Derby. Per il resto tutto confermato  in sella di cui diamo conto leggendo più sotto. Maxime Guyon, classe 1989, ha vinto 13 G1 in patria più 1 in Germania, 5 in Francia, 3 ad Hong Kong, 1 in Dubai e poi ha vinto il Premio Vittorio Di Capua G1 in sella a Shamalgan nel 2013.

Mercato: Met Spectrum venduto ad Hong Kong. Il figlio di Helmet della Blueberry ha già lasciato le scuderie di Cenaia

La Blueberry, dopo la vendita di Dancer Cross a proprietaria americana come Miss Yvonne Jacques poco prima del Regina Elena, ha messo in banca anche un'altra buona plusvalenza della stagione per un tre anni. 
Il favorito del Parioli Met Spectrum (Helmet), poi secondo dietro a Wait Forever (nella foto Domenico Savi), ha preso la via della seta verso Oriente e nei prossimi giorni arriverà ad Hong Kong, passando per l'Inghilterra e Newmarket come tappa intermedia, dopo essere stato venduto a dei proprietari dell'ex Colonia Britannica in una trattativa mediata da Federico Barberini per una cifra non resa nota ma definita comunque molto soddisfacente da parte di tutti. 
Le vendite verso mercati ricchi, del resto, sono fondamentali per far quadrare i bilanci di una scuderia per un settore il cui Ministero che soprassiede allo svolgimento delle stesse, paga i premi con molto ritardo. 
Al momento, infatti, siamo il supermercato "in corsa" di mondi lontani che acquistano i nostri migliori rappresentanti, come fossimo un mega breeze up all'aperto. Un pò il vivaio del mondo, la serie B dal quale vengono prelevati i talenti più puri. Non dipende solo dai professionisti, se siamo in questa situazione. Logica conseguenza delle politiche di governo dell'ippica in Italia, ed è anzi l'unico modo per salvarci, perchè poi quei denari in qualche modo vengono reinvestiti in altri cavalli per alimentare la passione che altrimenti da sola sarebbe difficile da alimentare. 

Inghilterra: Harry Angel torna con una vittoria nelle Duke Of York, obiettivo Royal Ascot. Oggi ci sono le Dante Stakes..

Il day 1 del Festival di York è andato in scena con le Duke Of York Clipper Logistics Stakes (Group 2) nelle quali abbiamo assistito ad una bella performance del rientrante Harry Angel (Dark Angel) il quale, nonostante il sovraccarico di 5 libbre per la vittoria in G1 in Settembre, è filato liscio accompagnato da Adam Kirby che a dir la verità è stato brutto e scomposto in sella, accompagnando il suo a "culate". 
Per il resto tutto come da copione, con al secondo l'altro controfavorito Brando (Pivotal). Harry Angel era al rientro dal quarto posto nelle Qipco British Champions Sprint Stakes G1 ed ora punterà al Royal Ascot e poi all'ambiziosa July Cup G1. A fine stagione possibile anche un summit in Australia per la Everest Cup G1. 
Nelle Musidora Stakes G3 in ottica Oaks a vincere è stata Give And Take (Cityscape) per Willy Haggas e James Doyle in sella, che hanno battuta la trascurata Dancing Brave Bear (Street Cry) ed Andrea Atzeni, con la favorita e giocatissima Highgarden (Nathaniel) al quarto posto. 
Tra le performance rilevanti diamo conto di un cavallo molto piaciuto, si chiama George Bowen (Dark Angel) ed è stato straripante in un handicap di Classe 2 vincendo di 6 lunghezze per Rich Fahey con un tempo di 1m 10.31s (slow by 0.51s), inferiore a quello fatto registrare da Harry Angel su stesso tracciato e distanza. TUTTI I REPLAY E RISULTATI DELLA GIORNATA CLICCANDO QUI.

mercoledì 16 maggio 2018

+++Breaking news: FLOWER PARTY correrà il Derby! Cambio di programma, la femmina di Felice Villa ci sarà con Dario Vargiu in sella. Mickael Barzalona per Wait Forever.

La notte, molto spesso, porta consiglio. Felice Villa si è svegliato questa mattina carico emotivamente e con l'anima gonfia di una voglia di sfidare la tradizione. Flower Party (Duke Of Marmalade), alla fine, correrà il 135^ Derby Italiano G2 di domenica 20 Maggio a Capannelle!
Una stella in più nel Derby Day. Ed in generale una bella notizia per gli appassionati che non chiedevano altro se non che la femmina imbattuta aggiungesse sale, pepe, spezie ad una corsa che si preannuncia dunque ancora più spettacolare! FLOWER PARTY nella foto Domenico Savi.
Si erano rincorse parecchie indiscrezioni nelle ultime ore, a partire da lunedì, quando sembrava che la forte tre anni potesse bypassare il Derby per puntare ad un obiettivo più logico e "facile" delle Oaks D'Italia G2 in programma due settimane dopo la Classica di Capannelle, in data 10 Giugno, a San Siro.

Capannelle, ultime verso il Derby: In forse Flower Party, Dario Vargiu su Wait Forever. Ecco le conferme in sella..

Siamo a mercoledì, facciamo un recap di quello che accadrà domenica 20 Maggio a Capannelle dove in programma c'è il Derby Italiano SISAL MATCHPOINT G2, giunto alla 135^ edizione, sui 2200 metri in pista grande, con una dotazione di €704,000 per maschi interi e femmine di 3 anni. La giornata sarà interamente proposta sul canale 220 di SKY con immagini in HD, e con salottino qualora il tempo sia buono.
A proposito di Derby qualche giorno fa abbiamo realizzato un video con la go pro che ci mostra il tracciato dei 2200 metri in pista grande dove partiranno le speranze di tutti i partecipanti alla Classica delle Classiche nel calendario italiano. Per vedere il video realizzato con la gentile partecipazione di Gabriele Bietolini e Christian Di Napoli cliccare su questo LINK
Divertiti? Bene, ora parliamo di chi percorrerà quel tracciato domenica: La prima notizia è una mezza delusione per gli appassionati, perchè se sembrava sicura la presenza di Flower Party (Duke Of Marmalade), la impressionante imbattuta della Effevi, alla fine non si è ancora decisa la partecipazione perchè il team starebbe pensando un percorso più soft verso le Oaks. Flower, che rincorreva la leggenda di Archidamia, l'ultima femmina a vincere il Derby, forse salterà il Nastro Azzurro per correre Incisa e poi le Oaks, se tutto andrà secondo i piani.
++++ATTENZIONE MODIFICA NEWS: Probabilmente la decisione è attesa nelle ultime ore, ma FLOWER PARTY ANCORA PUO' CORRERE IL DERBY, DECISIONE CHE VERRà PRESA NELLE PROSSIME ORE++++. Previste anche altre novità, rimanete sintonizzati perchè ci sono anche delle altre indiscrezioni.

Mondo del Turf: Ecco le news del periodo tra Francia, Inghilterra con le Dante Stakes e non solo, ed America!

Siamo a mercoledì ed è utile un punto della situazione soprattutto in ottica estero, poi parleremo in altro post delle news relative alla giornata del Derby Italiano G2 dove ci sono delle succose novità da rendere note. Questo post è sponsorizzato dall'IRISH THOROUGHBRED MARKETING che ricorda a tutti gli interessati l'asta breeze up di Goresbridge in programma il 24 e 25 Maggio 2018. 
Gli acquirenti italiani avranno un rimborso spese viaggio, valido per tutte le aste irlandesi. Info e catalogo con tutti i video dei cavalli che passeranno in asta cliccando QUI. Per informazioni circa la logistica contattare Caterina De Ferrari all'indirizzo mail cdeferrari@itm.ie oppure al numero 338 6344648
  • Partiamo dalla Francia, ed in particolare di 2 ex italiani che si sono impegnati fuori dai nostri confini. Lunedì a ParisLongchamp, dopo la vendita dallo yard di Antonio Peraino, ha esordito per i nuovi colori Power Best (Power), il primo vincitore della prima corsa per i 2 anni in Italia venduto alla Millenium Horses in Francia per il training di Giuseppe ed Alessandro Botti. Power Best è giunto quinto nel Prix du Cherche Midi - Classe 1 - A conditions - 44 000 sui 1000 metri in pista dritta in una corsa vinta da Pocket Dynamo (Dialed In), un inglese di Robert Cowell. FOTOFILM PRESTAZIONE QUI. Dopo un discreto debutto italiano è stato venduto fuori dall'Italia anche Maddaverofai (Kendargent), piazzato in maiden a Roma, giunto nelle retrovie nel Prix de la Plage, una maiden sui 1600 metri, nel catino di Marsiglia, sempre in sofferenza. Su tracciati più ampi farà vedere cose migliori. Sarà allenato da Gianluca Bietolini.

lunedì 14 maggio 2018

Capannelle: Per Royal Julius 111 di Racing Post Rating. In ottica Derby confermato Dark Acclaim con Frankie Dettori!

Siamo ad inizio settimana ed è utile fare un punto della situazione in vista del Derby Day in programma domenica prossima 20 Maggio a Capannelle, in un pomeriggio intensissimo anche con il Perrone per femmine di 2 anni, il D'Alessio G3 per anziani sul miglio e mezzo, il Tudini G3 per sprinters in pista dritta ed appunto il Derby. 
Prima di tutto facciamo però un passo indietro perchè nella mattinata di lunedì sono usciti i valori del Premio Presidente della Repubblica GBI Racing secondo il Racing Post, con Royal Julius (Royal Applause) che con la sua straripante affermazione ha acquisito un 111 di RPR, molto vicino al valore ufficiale, che in teoria basta per salvare lo status di G2 ad una corsa negli ultimi anni in sofferenza. 
Certo è che i vari protagonisti dovranno comunque migliorare o confermare lo standard nel corso della stagione. In particolare ci aggrappiamo proprio al cavallo francese che ha manifestato l'intenzione di correre il Prix Ispahan G1 (possibile un piazzamento, visto che di solito non sono tantissimi) o le Prince Of Wales's Stakes G1 al Royal Ascot, con impegno più complicato contro alcuni dei migliori specialisti.
Detto questo, parliamo di Derby G2 giunto alla sua 135^ edizione in programma domenica sui 2200 metri in pista grande. Al momento in cui ve ne parliamo sono ancora tanti i rimasti ma possiamo fare un punto della situazione.

domenica 13 maggio 2018

Capannelle: Royal Julius vola sul Repubblica! Time To Choose fallisce il bis, Together Again terzo. Obiettivo Ispahan..

A Roma è andato in scena il Premio Presidente della Repubblica - GBI Racing G2 sui 1800 metri, vinto da un cavallo che si è dimostrato assolutamente superiore rispetto ai rivali. Il suo nome è Royal Julius (Royal Applause), allenato a Marsiglia dal 32enne Jerome Renyer (alla prima vittoria a livello di Gruppo in carriera), che ha surclassato la compagnia vincendo per 4 lunghezze nette e ribaltando il risultato dello scorso autunno contro Time To Choose (Manduro) nel Ribot G3.
Royal Julius, 5 anni, che fino allo scorso anno veleggiava in categorie medie in Francia, si è dimostrato assolutamente migliorato rispetto alla scorsa stagione ed un segnale era stato il secondo posto nell'Harcourt G2 dove si è piazzato precedendo due come Waldgeist e Way To Paris, poi primo e secondo di Hedouville G3, e venendo a Roma carico di aspettative per emergere nettamente dopo aver seguito la scia di Presley (Gladiatorus) e premendo sotto la spinta del veterano Gerald Mossè, algido in sella nell'assecondare il suo e finire in 1m 48.50s in scioltezza, un tempo molto buono sul terreno abbastanza compatto per tutti, finendo senza mai essere troppo sollecitato.
Al terzo posto è arrivato Together Again (Pivotal), il quale stavolta ha corso di rimessa, mentre quarto è rimasto in quota Presley senza che gli altri potessero intervenire.

Francia: Olmedo e Cristian Demuro vincono le Poule maschili prima del caos pista! Tra le femmine emerge Teppal

Grosso guaio a Longchamp. Tante le cose da dire nella giornata Classica nell'impianto rinnovato del Bois de Bolougne. Partiamo con la The Emirates Poule d'Essai des Poulains G1 sui 1600 metri da €600,000 di dotazione vinta in maniera eccellente da Cristian Demuro in sella a Olmedo (Declaration Of War) che dal centro della pista ha trovato la scia giusta per regolare l'inglese Hey Gaman (New Approach) e Dice Roll (Showcasing), di proprietà di Giacomo Algranti, in un finale intensissimo. 
Al quarto posto è arrivato il Godolphin Wootton (Wootton Basset) superato di slancio e con U S Navy Flag (War Front), ma al centro di un caso che ha tenuto banco nella giornata. 
Parlando del vincitore si tratta di un figlio di Declaration Of War (War Front), rientrato con un secondo posto al rientro proprio a Longchamp ma cercando corsie interne, ma miglioratissimo e venuto avanti nel giorno di gloria grazie ad un Cristian che gli ha messo le gambe in testa. Il vincitore è di proprietà di Ecurie Antonio Caro & Gerard Augustin-Normand, allenato da Jean Claude Rouget, e per Cristian si tratta di un'altra affermazione Classica.

Turf in Europa. Trials in Inghilterra ed Irlanda tra Lingfield, Curragh. Risultati Breeze up di Arqana, Scat Daddy top price

In questo post facciamo invece il punto della situazione di ciò che è accaduto in Inghilterra, Francia e Francia, rispettivamente in chiave Classica e in ottica aste breeze up. 
A proposito di Breeze Up questo post è sponsorizzato dall'IRISH THOROUGHBRED MARKETING che ricorda a tutti gli interessati l'asta breeze up di Goresbridge in programma il 24 e 25 Maggio 2018. 
Gli acquirenti italiani avranno un rimborso spese viaggio, valido per tutte le aste irlandesi. Info e catalogo con tutti i video dei cavalli che passeranno in asta cliccando QUI. Per informazioni circa la logistica contattare Caterina De Ferrari all'indirizzo mail cdeferrari@itm.ie oppure al numero 338 6344648.
  • LINGFIELD: Partiamo dall'Inghilterra dove sabato a Lingfield si sono tenuti dei trials. Nella prima corsa, le Betfred Mobile Oaks Trial Fillies' Stakes, a vincere è stata Perfect Clarity (Nathaniel) per Clive Cox con Adamo Kirby in sella, che ha tenuto alle sue spalle Cecchini (Rip Van Winkle) mentre non ha corso l'attesa cavalla di Gosden Ejtyah a causa del terreno ritenuto troppo duro. Perfect Clarity è ora imbattuta in 2 uscite e va tenuta assolutamente in considerazione in ottica Oaks, visto che è stata pagata £115,000 ed è una sorellastra di Law Power (Lawman), vincitore del Circo Massimo a Roma e partente nel Premio Presidente della Repubblica GBI Racing. IL VIDEO ED I RISULTATI COMPLETI CLICCANDO SU QUESTO LINK.

First crop sires: Primo vincitore per Ruler Of The World in Italia a San Siro e per Mukhadram in Inghilterra

In questo post parliamo di allevamento ed in particolare 2 first crop sires che sono entrati nel marcatore negli ultimi 2 giorni. In Italia quest'anno va di moda il giovane stallone, perchè abbiamo celebrato la vittoria dei primi figli degli stalloni debuttanti quest'anno. Sabato a Milano a vincere sui 1200 metri in pista dritta è stato The World Is Your, il primo a vincere per il vincitore di Derby Ruler Of The World (Galileo). Allenato da Nicolò Simondi è partito ed ha sfruttato lo steccato basso per tenere duro su L’Imperdibile (Havana Gold). Allevato dall'Allevamento La Nuova Sbarra in Irlanda, è stato acquistato per €22,000 dalla Incolinx alle SGA September Yearling Sale. 
Si tratta di un mezzo fratello di Ottone (Dutch Art), vincitore di Primi Passi G3 e poi tragicamente scomparso durante la sua carriera di Hong Kong, e di Force Of Ransom (Red Ransom) piazzata di Listed. La mamma comune è Contemporary (Alzao), vincitrice di Miesque G3 della famiglia di African Story (Pivotal).

sabato 12 maggio 2018

Francia: Tutto pronto per le Classiche francesi, il ritorno a Longchamp ed i campi partenti..

Il fine settimana europeo si preannuncia spettacolare. A parte di Capannelle ed il Premio Presidente della Repubblica GBI Racing, privo purtroppo di Anda Muchacho, parliamo di Francia ed in particolare di Longchamp che dopo un paio di anni di vacanza torna a proporre al Bois de Boulogne le prime Classiche transalpine. 
In programma le Emirates Poule d'Essai des Poulains G1 con 11 cavalli al via e ruolo di favorito che continua a cambiare tra Wootton (Wootton Basset) e Olmedo (Declaration of War) con Cristian Demuro in sella, mentre sostegno lo ha anche Dice Roll (Showcasing) di Giacomo Algranti. Il Coolmore presenta U S Navy Flag (War Front), vincitore di Middle Park e Dewhurst ma ko sul finire della stagione, e rientrato sul pesantissimo.

venerdì 11 maggio 2018

La seconda puntata di PRIMI PASSI è online. Si parla di Angkor Wat, Isole Maldive, Arciopinko a Roma e Linette a Milano

Finalmente online anche la seconda puntata di Primi Passi, la trasmissione dedicata ai 2 anni che va in onda il venerdì sera alle 19,45 sul canale 220 di Sky (repliche alle 23,45 di giovedì e 9,45 di venerdì) e che parla delle vittorie dei cavalli in maiden, nelle debuttanti, e nelle altre categorie ma comunque con accezione relativa al pedigree e alle sue particolarità, all'acquisto, la pagina di catalogo, la paternità e quant'altro necessario a capire cosa c'è dietro la costruzione di un cavallo da corsa. Per vedere la puntata oggetto della questione, la seconda della sua storia, basta cliccare su questo LINK
In trasmissione parliamo con i protagonisti, dunque allevatori, allenatori, proprietari, stallonieri, per capirne tutti i presupposti, con il supporto di Tuttoippicaweb con il rating relativo alla prestazione prodotta nella vittoria. Poi, il percorso eventuale futuro, verrà raccontato in altre sedi e da altre trasmissioni. Ma Primi Passi ha il compito di far capire tutte le particolarità dei vari vincitori.

Inghilterra e Francia: Idaho e Rostropovich illuiminano Chester. In Francia primo vincitore per Noble Mission

Tra Inghilterra e Francia un paio di news da tenere sempre nel taschino. Ieri a Chester si sono disputate le Boodles Diamond Ormonde Stakes (Group 3) dalle quali è emerso vittorioso Idaho (Galileo) che ha risolto la corsa con grande voglia di emergere e scrollarsi di dosso la figura di fratello pieno di Highland Reel cercando una via indipendente, la sua. Idaho non vinceva dalle Hardwicke G2 dello scorso anno, obiettivo che cercherà di replicare in vista delle King George. Anche se O'Brien ha forse annunciato di voler passare per la Coronation Cup G1 per rompere le uova nel paniere di Cracksman. Al secondo è arrivato Danehill Kodiac (Kodiac), titolare di un 112, mentre ultimo di 6 a 14 lunghezze dal penultimo è giunto Dylan Mouth (Dylan Thomas), senza motivi nell'ultimo quarto di gara.

Capannelle: Anda Muchacho out dal Presidente della Repubblica!! Per il campione della Incolinx un contrattempo serio..

Grosso guaio nel Repubblica! Nella mattinata di venerdì a Roma c'è stata la dichiarazione dei partenti del Premio Presidente della Repubblica GBI G2 (quinta corsa ore 17,30) e con grande sorpresa da parte di tutti, o quasi, non è stato dato partente il grande favorito della vigilia, il più atteso, il cavallo che più di tutti rappresentava la speranza di un campione pronto a farsi valere per salvaguardare lo status delle nostre corse....

giovedì 10 maggio 2018

Mondo del turf: Ecco tutte le news di giornata. Chester, il ritorno di Dylan Mouth, Francia e Barney Roy sterile..

Siamo a giovedì ed in attesa della domenica di corse siamo concentrati su quello che accade in giro per l'Europa, in particolare Inghilterra, Italia, Francia e non solo. Facciamo un pò il punto della situazione generale, anche parlando di allevamento. La news è sponsorizzata dalla NBF LANES Linea Horse, i cui prodotti veterinari sono all'avanguardia della specializzazione. Informazioni cliccando qui: http://www.nbflaneshorse.com/
  • La prima news ci arriva dall'Inghilterra, ed in particolare da Chester dove si sta tenendo la 3 giorni che molto spesso ha riservato un posto in prima fila, o almeno un trampolino, verso le Classiche. Da qui, per esempio, lo scorso anno è passata Enable e partiamo proprio da quella corsa: Nelle Arkle Finance Cheshire Oaks (For The Robert Sangster Memorial Cup) (Listed Race) a vincere è stata la Coolmore Magic Wand, una figlia di Galileo e Prudenzia (Dansili), dunque sorella per 3/4 della campionessaa Chicquita. Magic Wand ha vinto nelle mani di Ryan Moore dando l'idea di essere sbocciata dopo il debutto negativo a 2 anni e dopo essere rientrata con un terzo posto a Leopardstown. Si è tolta dunque la qualifica di maiden in Listed, come fanno anche quelli buoni e progressivi in stile O'Brien. Battuta la compagna Forever Together (Galileo), che forse trarrà giovamento di tracciati più ampi. Magic Wand è a 10/1 nelle Oaks, suo prossimo obiettivo crediamo. 
  • Nel Centennial Celebration - MBNA Chester Vase Stakes G3, prova clou della giornata, da registrare la vittoria di Young Rascal (Intello) per i colori di Bernard Kantor ed il training di Willy Haggas. Il figlio di Intello (Galileo), primo rappresentante di Gruppo per lo stallone francese, ha completato la maturazione rimanendo imbattuto in 2 uscite e siccome è molto interessante correrà sicuramente il Derby di Epsom visto che il suo proprietario è l'uomo Invested, cioè lo sponsor del Blue Ribbon. Young Rascal ha battuto Dee Ex Bee (Farhh) e Hunting Horn (Camelot), che trarrà giovamento anche lui da tracciati ampi. Da segnalare in giornata la vittoria di Spoof (Poet's Voice) per Charles Hills, che ha risolto una Classe 2. Si tratta di un cavallo allevato dalla Blueberry, prodotto della fattrice Filona (Motivator), della casa madre Rencati, piazzata di Crespi in Italia. TUTTI I RISULTATI COMPLETI ED I VIDEO DELLA PRIMA GIORNATA DI CHESTER QUI.

martedì 8 maggio 2018

Infortunio per Enable! Per la campionessa di Juddmonte slitta il rientro ad Agosto. Favorito dell'Arc Cracksman..

Altra notizia importante riguarda la campionessa Enable (Nathaniel) per la quale è schizzata verso l'alto la quota per l'Arc de Triomphe G1 a causa di un contrattempo dichiarato nelle scorse ore da Lord Teddy Grimthorpe che ha annunciato come la vincitrice di King George ed Arc de Triomphe 2017 dovrà rimandare il rientro in pista a causa di un piccolo infortunio che ha causato un versamento ad un ginocchio. 
Al momento nulla di grave, ma è stato reso noto che serviranno ulteriori accertamenti per capire l'entità dell'infortunio. 
Enable sarebbe dovuta rientrare il 1° Giugno ad Epsom nella Coronation Cup G1 ma alla fine non si vedrà in pista, se tutto andrà bene, non prima di Agosto quando comincerà a preparare la missione doppietta nell'Arc, che quest'anno si disputerà a Longchamp.

Capannelle: Verso il Presidente della Repubblica del 13 Maggio e verso il Derby del 20. Si ricorderà anche Daniele Porcu

Siamo nella settimana del Premio Presidente della Repubblica GBI RACING, in programma domenica a Capannelle. Cominciamo ad entrare nel vivo dicendo che sarà una giornata interessante in quanto oltre al Repubblica sono in programma il Premio LP Roma Boutique Legale di Vittorio Largajolli che pubblicizzerà un handicap, il Perretti Hp, il Tadolina Memorial Patrizio Galli e poi il Premio WWF in memoria di Daniele Porcu, jockey prematuramente scomparso ad inizio Gennaio all'età di 34 anni. Lo ricorderemo con affetto.
Prima di entrare nel vivo del Repubblica anticipiamo una cosa visto che siamo nella settimana precedente a quella del Nastro Azzuro, il 135^ Derby Italiano G2 del 20 Maggio. Paolo Benedetti della Our Vision, mediatore tra l'altro di GBI per l'Italia e agente di Lanfranco Dettori, ci ha informato che è possibile la partecipazione la settimana prossima di Graffiti Master (Dubawi) per John Gosden ed i colori amaranto di Sheikh Mohammed che ha passato il testimone di quella mitica giubba a sua figlia HH Sheikha Al Jalila Racing. Graffiti, che ha 4 corse all'attivo ed una vittoria, è rientrato qualche giorno fa con un quarto posto nelle Havana Gold Newmarket Stakes Listed ed in procinto di venire a Roma a correre il Derby Italiano, proprio con in sella Frankie Dettori. Chi fosse interessato ad ingaggiare Frankie per le altre corse della giornata, che sarà ad alto contenuto tecnico, può contattare lo stesso Paolo Benedetti al 335 5328330.
Adesso parliamo di attualità e dunque di Premio Presidente della Repubblica, per il quale diamo delle anticipazioni per avere quanto più possibile chiaro il campo dei partecipanti. Non ci sarà Mac Mahon (Ramonti), rallentato dopo le fatiche in Qatar, che rientrerà più in la nella stagione, piuttosto ci sarà il compagno di avventure Anda Muchacho (Helmet), vincitore del Premio Roma GBI Racing G2 in Novembre, e rientrato con uno sparo a Milano il 21 Aprile. Il portacolori della Incolinx avrà in sella Fabio Branca.

Allevamento: Primo vincitore per Battle Of Marengo. Bridge Battlango a Capannelle. Ne parleremo in Primi Passi.

Qualche giorno fa a Capannelle a vincere una maiden sui 1000 metri è stata Bridge Battlango, una figlia dello stallone first crop sire Battle Of Marengo (Galileo) entrato nel marcatore ed ora ufficialmente rappresentato anche in razza. La vincitrice è una portacolori di Pierpaolo Sbariggia che l'ha acquistata per €6,000 alle Tattersalls Ireland September Yearling Sale di Fairyhouse. La mamma è Fashion General (Dubawi), una sorellastra di Aischa, da cui è nato anche Principe Adepto. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
Battle Of Marengo ha vinto 2 volte a livello di G2 ed è finito quarto nel Derby di Ruler Of The World, ha corso per i colori dell'Al Asayl Bloodstock ed è in razza al Ballyhane Stud al tasso di €4,000. Della sua prima annata sono presenti 67 foals, ma nonostante il suo prezzo del tasso di monta sia basso, i suoi figli hanno venduto per £85,000. Ne parleremo giovedì sera alle 19,45 sul canale 220 di Sky nella trasmissione Primi Passi.

Irlanda: Ritorno alla vittoria per Cliffs Of Moher nelle Mooresbridge. Il resto del convegno di Naas di lunedì..

In Irlanda, a Naas, è andato in scena un convegno molto qualitativo nella giornata di lunedì. Diciamo subito che però mercoledì in Inghilterra comincerà ufficialmente il Chester Festival nel Cheshire. Dal "Roodee" passano sempre cavalli buoni in ottica Classica, in programma ci sono per i 3 anni il Chester Vase, le Dee Stakes, e le Cheshire Oaks senza dimenticare la Chester Cup, le Huxley Stakes e le Ormonde Stakes lungo la tre giorni da non perdere.
Torniamo a lunedì. Nelle Coolmore Camelot Irish EBF Mooresbridge Stakes (Group 2) è tornato a vincere, dopo un rientro soft alle spalle di Capri, Cliffs Of Moher (Galileo) che non vinceva dalle Dee Stakes G3 di circa un anno fa, ma dando l'idea di aver fatto un buonissimo passaggio d'età dai 3 ai 4 anni. 
Il figlio di Galileo e Wave (Dansili) ha seguito in fondo la scia di Success Days (Jeremy) e poi ha prodotto la sua accelerazione per andare a riprendere il battistrada e batterlo per una lunghezza e mezza. Cliffs, che era arrivato secondo nel Derby G1 dello scorso anno vinto da Wings Of Eagles, aveva ottenuto al massimo quarti posti nelle Eclipse Stakes G1 e nelle Juddmonte International G1, senza piazzarsi poi nelle Irish Champion, nelle Champion e a Del Mar finendo la stagione un pò in affanno. Ora dovrà dimostrare di essere maturato e proverà la Coronation Cup G1 o la Tattersalls Gold Cup al Curragh. IL REPLAY DELLE MOORESBRIDGE STAKES QUI.