STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 13 dicembre 2017

Questione #Capannelle. Anche "Il Romanista" ne parla alla città: Ecco le news e la situazione aggiornata..

Solo "casualmente", considerata la fede calcistica di chi scrive, abbiamo trovato un articolo che ben rappresenta la situazione di Capannelle, da parte di Daniele Nalbone sulla rivista "Il Romanista". Nalbone, dopo aver parlato con i vertici della Hippogroup e dopo aver cercato senza esito conferme con rappresentanti del Comune, ha deciso di rendere noto ai lettori alcuni particolari di una vicenda dai contorni molto sfumati e poco chiari. Al momento in cui ne parliamo, in data 13 Dicembre, nulla si sa sulla prosecuzione dell'attività di Gennaio 2018. E mancano solo 2 settimane alla fine dell'anno. Le giornate, in teoria, sarebbero quelle del 9, 12, 19 e 26. Ma ancora nulla è stato definito..Noi riproduciamo per concessione della stessa rivista il pezzo, solo per far capire che anche in città ci si comincia a chiedere che fine farà l'ippodromo in assenza di corse e di accordi o di un bando. Anche perchè il vero pericolo, per l'ippodromo delle Capannelle, non è quella di avere una nuova gestione da parte di una nuova società. Il problema reale, per l'ippica romana e soprattutto per l'impianto, è l'abbandono dello stesso, con conseguenze disastrose, dovuto a tante pastoie burocratiche dalle quali sembra difficile uscire se non attraverso un dialogo che speriamo possa avvenire il più presto possibile. L'esempio è quello tragico dell'ippodromo Caprilli di Livorno, lasciato al più completo abbandono. Buona lettura, per chiunque lo voglia.

#Mondoturf #Allevamento: Ecco tutti i tassi di monta degli stalloni nel mondo! In questa puntata, dalla "E" alla "H"

Rendiamo noto, agli appassionati, agli operatori, ai lettori di Mondoturf e tutti quanti fossero interessati, in esclusiva, la seconda puntata su tutti i tassi di monta degli stalloni regolarmente funzionanti presenti in Europa e nel mondo. In questa seconda, ovviamente, partiremo andando in ordine alfabetico ripartendo dalla "E" di Earl Of Tinsdal ed arrivando alla "H" di Hot Streak, per questa puntata sponsorizzata dalla NBF LANES Linea Horse, una società fondata nel 1990 che opera da oltre 25 anni nel settore della Medicina Veterinaria specializzata in piccoli animali e che dall'Aprile 2013 NBF Lanes opera anche nel mondo dell'ippica e del cavallo da corsa. Si tratta di una azienda riuscita, per prima in Italia, a mettere sul mercato una linea di prodotti a base di Omega 3 a lunga catena dedicati ai cavalli, preparati naturali ad azione antinfiammatoria “no doping”.
Un passo avanti per migliorare la performance e la salute dei cavalli sportivi in Italia.
I prodotti della Linea Horse di NBF Lanes, tutti certificati Doping-Free, supportano la corretta crescita del puledro, sono altresì specifici per il benessere delle articolazioni del cavallo atleta, per lo sviluppo muscolare e per la cura delle patologie cutanee. Esaltando, migliorando le performance e facilitando il recupero dopo lo sforzo, intervengono significativamente nella cura e nella prevenzione delle patologie tipiche del cavallo sportivo.
Inoltre, dal momento che sono completamente di origine naturale, tutti gli integratori di NBF Lanes sono Doping-Free. Per confermare la nostra serietà sul tema, abbiamo sottoposto i nostri integratori a severi test presso l’Irish Equine Centre, che ha stabilito l’assenza di sostanze proibite in tutti i cavalli cui era stato somministrato il prodotto. Per informazioni: http://www.nbflaneshorse.com/
La lista comprende una serie di valori che andiamo qui a specificare per una agevolazione nella lettura ed in più specifichiamo ancora una volta di più che ovviamente la valuta espressa rappresenta quella dello stud di provenienza nazionale. Le varie "colonne" occupate sono quelle dello:
STALLONE - TASSO DI MONTA - COLORE - ALTEZZA - STUD DI FUNZIONAMENTO - ANNO - TIMEFORM - DISTANZA IDEALE - ANNO DI INGRESSO IN RAZZA

martedì 12 dicembre 2017

#Mondoturf #Allevamento: Ecco tutti i tassi di monta degli stalloni nel mondo! In questa puntata, dalla "A" alla "D"

Rendiamo noto, agli appassionati, agli operatori, ai lettori di Mondoturf e tutti quanti fossero interessati, in esclusiva, tutti i tassi di monta degli stalloni regolarmente funzionanti presenti in Europa e nel mondo. La lista è lunghissima per cui nelle prossime settimane, ma partendo da oggi, le divideremo in varie sezioni. In questa prima parte, ovviamente, partiremo andando in ordine alfabetico partendo dalla "A" di Acclamation ed arrivando alla "D" di Dylan Thomas, per questa puntata sponsorizzata dalla Ticino Bloodstock, stud dove funzionano Affaire Solitaire (Danehill Dancer), Blu Constellation (Orpen) e Benvenue (Iffraaj). Informazioni: https://www.ticinobloodstock.it/
La lista comprende una serie di valori che andiamo qui a specificare per una agevolazione nella lettura ed in più specifichiamo ancora una volta di più che ovviamente la valuta espressa rappresenta quella dello stud di provenienza nazionale. Le varie "colonne" occupate sono quelle dello:
STALLONE - TASSO DI MONTA - COLORE - ALTEZZA - STUD DI FUNZIONAMENTO - ANNO - TIMEFORM - DISTANZA IDEALE - ANNO DI INGRESSO IN RAZZA

America: Verso la Pegasus World Cup da $16 milioni del 27 Gennaio a Gulfstream Park. News e trattative in corso..

La macchina organizzativa della Pegasus World Cup G1 si è definitivamente messa in moto e passo dopo passo si va sempre più delineando un campo di partecipanti interessanti. 
La prima novità, per la seconda edizione della Pegasus, è quella che Stronach ha deciso di rilanciare. Anzichè assestarsi, il magnate ha dato un altro impulso imprenditoriale a quella che era diventata già la corsa più ricca del mondo. La Pegasus World Cup Invitational si correrà ancora a Gulfstream Park per la seconda edzione nel 2018, con data 27 Gennaio, ed avrà una dotazione maggiorata di $4 milioni rispetto al 2017 e dunque porterà in dote un assegno da $16 milioni! Non cambierà nulla come tipologia di acquisizione di uno stake della corsa tra gli slot disponibili, che rimarranno 12 e saranno disponibili ed acquistabili per $1 milione ciascuno. Più avanti daremo conto anche dei vari gruppi coinvolti.
Ma se l'edizione 2017 è stato tutto un duello tra Arrogate versus California Chrome, l'edizione 2018 sembra possa essere una sfida tra il campione Gun Runner versus il resto del mondo. Siamo in una data nella quale è ancora presto ma il campo partenti e l'eventuale vittoria darà quasi automaticamente la certezza di poter diventare Horse of the Year. Maggiori informazioni visitando il sito: https://www.pegasusworldcup.com/
Ricordiamo che la Pegasus necessita che ogni partecipante acquisti lo slot al costo di $1 milione. Chi lo ha fatto in precedenza si è assicurato a quel costo la possibilità di correre per $16 milioni. Poi, da qui ad avere il cavallo giusto, è un'altra questione. Chi ha comprato lo slot in precedenza si dovrà curare di acquistare un cavallo abbastanza forte, chi ha invece il cavallo ma non lo slot, potrà acquistarlo da qualcun altro. Come il Mercante in Fiera. Sono possibili compartecipazioni, comproprietà e consorzi. L'organizzazione non ha reso noto quali siano stati effettivamente gli acquirenti dei 12 slot, ma nelle prossime settimane verranno rivelate in un periodo nel quale comunque le trattative sono dietro le quinte. Diamo conto delle possibili partecipazioni:

Un nuovo stallone in Italia: AVABIN (Amadeus Wolf), funzionerà al Centro Equino Arcadia per al tasso di 1000 Euro!

Un nuovo stallone che arricchirà il parco stalloni in Italia è arrivato. Dal 2018 è disponibile per gli allevatori interessati lo sprinter AVABIN, vincitore del Criterium Nazionale Lr nel 2014 a 2 anni a San Siro, ed eletto il miglior Sprinter dei 3 anni in Italia con l'affermazione nel Città di Napoli Lr battendo molti dei migliori velocisti italiani in circolazione, sui 1000 metri secchi, battendo anche gli anziani. 
Si tratta di un cavallo dal bel modello, equilibrato, e tenuta mentale forte. Il papà è Amadeus Wolf (Mozart), proveniente da una linea di sangue molto ricercata sul tema della velocità come figlio di Mozart (Danehill), prematuramente scomparso. Amadeus Wolf, tra l'altro allevato dalla Ascagnano in Italia, ha vinto in Inghilterra le Gimcrack Stakes G2 e le Middle Park Stakes G1 dimostrandosi precoce e veloce. Nella sua carriera ha ottenuto piazzamenti nelle Nunthorpe G1 di York, nel Prix Maurice De Gheest G1 e nella Sprint Cup di Haydock. Fa lo shuttling in Australia, dove la velocità è il pane quotidiano. 
La mamma di Avabin è AZORINA VIDALII (Linamix), proviene da una linea di sangue fortissima in Germania, dunque garanzia di qualità e tenuta. Azorina Vidalii è infatti sorellastra del campione Askar Tau (Montjeu), vincitore della Lonsdale Cup G2 di York e della Doncaster Cup G2. La seconda mamma è AUTRICHE da ACATENANGO, vincitrice di G3 e Listed in Germania.
AVABIN, che ha 7 vittorie e 16 piazzamenti in 45 corse disputate, funzionerà al tasso di monta di 1000 EURO presso il Centro Equino Arcadia (http://www.centroequinoarcadia.it/home/). Per informazioni contattare la Dottoressa GIOVANNA ROMANO 0039 335 5729986 oppure via mail g.romano@centroequinoarcadia.it

lunedì 11 dicembre 2017

Allevamento: Ecco il sorteggio delle monte gratuite dell'Associazione Nazionale Allevatori Cavalli (ANAC) ai soci..

Domenica 10 Dicembre u.s. presso la Club House dell'Ippodromo di San Rossore Pisa (g.c.) si è svolto il sorteggio di monte gratuite italiane ed estere 2018 riservato ai Soci ANAC.
Al termine dell' estrazione il Presidente ANAC Massimo Parri ha illustrato, davanti ad una ventina di Soci presenti, l'attività svolta dal nuovo Consiglio ANAC ed i progetti che verranno intrapresi nel prossimo anno a sostegno del nostro Allevamento. Presidente, Consiglio e Segreteria sono a Vs. disposizione per raccogliere eventuali suggerimenti ed idee di supporto al nostro settore.
L' ANAC ringrazia i gestori ed i proprietari degli stalloni che hanno reso possibile questa iniziativa : Allevamento La Nuova Sbarra - Az. Agr. Cansana - Az. Agr. Vico - Camilla Daria -  Dallera Albino - Razza Ticino - Scuderia Andy Capp - Allevamento La Nuova Sbarra - Coolmore Stud - Yeomanstown Stud - Rathbarry Stud - Tally Ho Stud - Haras De Bouquetot - Haras Du Logis -   e gli Allevatori Soci ANAC che hanno aderito con entusiasmo. .

Aste in Francia: #Arqana December Breeding Stock Sale in positivo, top price per #Haggle. Le famiglie italiane..

In Francia sono in fase di svolgimento le Arqana December Breeding Stock Sale 2017 che sono iniziate il 9 Dicembre e si concluderanno in data 12 Dicembre. Nella prima sessione sono stati venduti 174 cavalli per un fatturato di €21,553,000 (+48%) con la media a €123,868 (+13%) ed il mediano a €75,000 con un +7% da segnalare. Il top price della sessione è stata la femmina Haggle (Pivotal), una 4 anni vincitrice del Prix Fille de l’Air G3 e piazzata di G2 in Francia, ma proveniente da una famiglia molto qualitativa che include anche Chicquita ed Alexandrova, che ha realizzato il prezzo di €1,3 Milioni biddati da Pierre-Yves Bureau per conto della famiglia Wertheimer et Frere. Non ancora definito il suo futuro, si proverà a farla correre ancora per cercare un G1 nel suo palmares o forse verrà ritirato direttamente in razza. Vedremo cosa accadrà, ma l'incrocio con Galileo è scritto. 
Dopo Haggle ci sono state 3 fattrici vendute per €600,000 e sono state Troarn (Wootton Basset), sorella piena del campione Almanzor, che è stata acquistata dal Cheveley Park Stud e destinata a Ulysses (Galileo), altro acquisto recente dello stud inglese.

domenica 10 dicembre 2017

San Rossore: Captain Cirdan colpisce nel Criterium di Pisa, battuto un onorevolissimo #Villabate

L'epilogo del Criterium di Pisa Lr, sotto un diluvio torrenziale, ci ha raccontato di una vittoria di Captain Cirdan (Big Bad Bob) che alla vittoria del Goldoni Hp ha aggiunto un'altra perla in continuità a quella già raccontata (peraltro alla sua prima uscita su una distanza superiore ai 1200 metri), e diventando il primo cavallo nella storia di questa corsa a realizzare un doppio mai avvenuto prima, cioè Goldoni-Criterium. Captain Cirdan ha sfruttato una scia interna non percorsa dagli altri partecipanti nelle mani di Luca Maniezzi, prendendo d'infilata uno dei più attesi quale Villabate (Holy Roman Emperor) che si era dannato l'anima per debellare dapprima la resistenza di Pettifogger (Lope De Vega), schiantato ai 200 dal palo, e poi spendendo tanto cercando di riprendere proprio lo stesso Captain che gli era sfuggito dall'interno. Terzo è giunto Checkmark (Lope De Vega), mai della partita gli altri. 
Quanto al vincitore, si tratta di un portacolori della Scuderia Del Girasole Di Turri, allenato da Marco Gasparini, alla terza vittoria in carriera. Primo al debutto, poi un lungo digiuno, e poi ancora 2 consecutive. Si tratta di un figlio di Big Bad Bob (Bob Back), stallone troppo prematuramente scomparso, e della fattrice Malikayah (Fasliyev), che in Italia per i colori della Colle Papa vinse il Divino Amore Lr e si piazzò nel Carlo Chiesa G3 e nel Perrone Lr. Malikayah, secondo uno statement diffuso dall'Irish National Stud, sarà coperta nel 2018 da National Defense.

Sha Tin #HKIR: Highland Reel domina #Talismanic nell'Hong Kong Vase G1! Fine della carriera per il campione Coolmore

Di seguito la seconda parte del report iniziato nel precedente post. Diciamo che i dati definitivi della giornata di Sha Tin ha visto 94,560 presenze del pubblico, con movimento scommesse di HK$1.6 billion.
Longines Hong Kong Vase (Group 1) 2400 metri: Cavallo o macchina? Highland Reel (Galileo) ha messo la ciliegina sulla torta della sua strabiliante carriera, chiudendo in bellezza e trionfando per la seconda volta nell'Hong Kong Vase G1 di Sha Tin grazie ad una poderosa progressione ed una monta intelligentissima di Ryan Moore che ha respinto, quando sembrava poterlo mangiare, un buonissimo comunque Talismanic (Medaglia D'Oro) che sembrava addirittura dominarlo salvo poi rinculare negli ultimi 100 metri, con al terzo posto il giapponese Tosen Basil (Harbinger).
Highland Reel ha sfruttato la scia dell'outsiderone Helene Charisma (Air Chief Marshal) ed una posizione vicino alla corda. Per il campionissimo giramondo è la settima vittoria in G1 dopo i 2 Hong Kong Vase G1 (nel 2016 è giunto secondo), le Prince Of Wales's Stakes, la Coronation Cup, la Breeders' Cup Turf, le King George e le Secretariat Stakes, con un bottino di £7,513,355 che ne fanno il cavallo più ricco in Europa di tutti i tempi. Per Aidan O'Brien era la 28° vittoria di G1 in stagione. Per Highland Reel, ora, una pensione dorata a ciulare al Coolmore. Allevato dalla Hveger Syndicate, di proprietà di Derrick Smith & Mrs John Magnier & Michael Tabor, è prodotto del campione Galileo (Sadler's Wells) e della fattrice Hveger (Danehill), funzionerà in Irlanda al tasso di monta di €17,500 nel 2018. IL VIDEO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Sha Tin #HKIR: Time Warp vince una Hong Kong Cup G1 molto tattica. Stessa mossa per Beauty Generation nel Mile

Diamo conto di quanto accaduto ad Hong Kong nelle 4 International Races sul tema dello sprint, del miglio, del miglio e mezzo della Hong Kong Cup sui 2000 metri.
Longines Hong Kong Mile G1 sui 1600 metri: Questo è stato un capolavoro tattico da parte di Derek Leung che proprio qualche giorno fa ha partecipato, senza esito, nel Longines International Jockeys’ Championship di Happy Valley, ma domenica ha portato a spasso la compagnia vincendo da front runner in sella al neozelandese Beauty Generation (Road to Rock), allenato da John Moore per i colori che conosciamo bene di Patrick Kwok Ho Chuen.
Beauty Generation ha galoppato in avanti partendo veloce, stoppando, e poi ripartendo sul finire della curva per prendere del vantaggio e sorprendendo i rivali che sono stati anticipati, con un vantaggio che è poi diventato incolmabile per Western Express (Encosta de Lago) e Helene Paragon (Polan), al terzo, due cavalli a sorpresa, mentre il favorito Seasons Bloobm (Captain Sonador) è giunto quarto con Joao Moreira. Il primo degli europei è stato Lancaster Bomber (War Front), quinto, mentre l'italian bred Beauty Only (Holy Roman Emperor) è arrivato settimo correndo comunque discretamente, ma peccando di un guizzo finale risolutivo. Penultimo Karar (Invincible Spirit), ultima Roly Poly (War Front). Tempo finale sul miglio è stato di 1m 33.72s. IL VIDEO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Giappone: Poker per Cristian Demuro ad Hanshin, sono 21 in stagione. A Lucky Lilac (Orfevre) l'Hanshin Juvenile Fillies

La domenica di Cristian Demuro in Giappone è stata molto prolifica. Per il jockey italiano sono arrivate 4 vittorie nel convegno di Hanshin, che lo hanno catapultato a quota 21 vittorie nella sua esperienza stagionale nel circuito JRA. Le affermazioni sono arrivate in sella a Noble Cullinan (Deep Impact) per Yasuo Tomomichi ed i colori della Shadai Race Horse Co. Ltd., la seconda vittoria sempre per lo stesso proprietario ma in sella a Erbschaft (Deep Impact) allenato da Katsuhiko Sumii. La terza perla giornaliera è arrivata nel Sakaiminato Tokubetsu a bordo di Air Windsor (King Kamehameha) per lo stesso Katsuhiko Sumii ed i colori della Lucky Field Co. Ltd., mentre il poker è stato servito con Admire Randy (Stay Gold) per Naosuke Sugai ed i colori di Riichi Kondo. 
Il Giappone proponeva come corsa principale della giornata l'Hanshin Juvenile Fillies G1 sul miglio per femmine di 2 anni, vinte da Lucky Lilac (Orfevre) che ha confermato il proprio status di imbattuta in 3 uscite. Si tratta di una cavalla di proprietà della Sunday Racing allenata da Mikio Matsunaga con in sella Syu Ishibashi, che ha battuto l'altra della Sunday Racing che si chiama Lily Noble (Rulership), mentre al terzo posto è giunta Mau Lea (Deep Impact). Lucky Lilac ha completato il miglio con un tempo impressionante di 1m 34,3s, dopo percorso in mezzo al gruppo e grande progressione conclusiva. Da segnalare che su questa corsa sono stati scommessi ¥11,908,939,200 ($140 milioni), in crescita rispetto al 2016 quando erano stati scommessi l'equivalente di $134 milioni.

sabato 9 dicembre 2017

Giappone: Cristian Demuro vince in G3 con Maitres D'Art a Chukyo. Domenica ad Hanshin il Juvenile Fillies G1

In Giappone altro fine settimana interessante. Assente per impegni ad Hong Kong Mirco Demuro (una vittoria comunque ad Hanshin) nella domenica che ci apprestiamo a vivere, Cristian, reduce dal campionato fantini di Hong Kong di qualche giorno fa, ha fatto le sue veci vincendo a Chukyo la principale corsa della giornata ossia le Chunichi Shimbun Hai G3 sui 2000 metri ad handicap con il 4 anni Maitres D'Art (Zenno Rob Roy e l'italiana Exhibit One), per Hirofumi Toda ed i colori della U.Carrot Farm, con poderosa progressione finale e tanto di esultanza con rotazione della frusta per il jockey italiano. In giornata doppietta per il più giovane dei Demuro che ha vinto anche con Mikino Trumpet (Transcend) per conto di Yuki Ohashi ed i colori di Hisakazu Taniguchi. IL RISULTATO COMPLETO DEL CHUNICHI SHIMBUN HAI QUI. IL VIDEO QUI. Per Cristian era la 18° corsa Stakes vinta in questo 2017 intensissimo. Per Cristian sono 19 le vittorie in stagione nel circuito JRA in Giappone.
Domenica ad Hanshin si corre l'Hanshin Juvenile Fillies G1 per femmine di 2 anni e sono in 18 al via, e si tratta della più importante corsa per le puledre giovani in Giappone, nonchè unica corsa dedicata solo al sesso femminile.

Inghilterra: Addio a Peter Walwyn. Era stato il leggendario allenatore del campionissimo Grundy, aveva 84 anni.

In Inghilterra ha avuto molto risalto la scomparsa del Champion Trainer Peter Walwyn, una vera e propria leggenda del galoppo inglese, scomparso all'età di 84 anni. Prese la licenza nel 1960, si spostò nel 1965 a Lambourn spendendo 27 anni della sua carriera a Seven Barrows, casa ora del Champion jumps trainer Nicky Henderson, tanto da essere definito Mr Lambourne, con un soprannome che identificava molto la sua provenienza. 
Walwyn è salito agli onori delle cronache in quanto allenatore del campione italiano Grundy (Great Nephew), di proprietà di Carlo Vittadini, che vinse le Irish 2,000 Guineas G1, il Derby di Epsom G1 e l'Irish Derby G1, ma soprattutto vinse le King George VI and Queen Elizabeth Stakes G1 in un duello epico che molti ricordano come “the race of the century” contro Bustino. IL VIDEO PER RIVIVERE QUELLE EMOZIONI CLICCANDO QUI.
Altri campioni sellati da Walwyn sono state le femmine Humble Duty, Polygamy e poi anche Be Hopeful (Roc Du Diable) che vinse 27 corse! Walwyn è stato Champion Trainer per le stagioni 1975 e 1974, ma è stato un personaggio importantissimo tanto da influenzare migliaia di appassionati anche italiani che proprio a Grundy devono tantissimo della loro esperienza alle corse. Un esempio? Alcuni operatori, fan e appassionati di quell'epoca hanno attribuito il nome Grundy all'anagrafe ai figli. A Walwyn si deve anche la carriera di molti fantini, come Pat Eddery per esempio. Insignito anche del titolo di MBE (Member of (the Order of) the British Empire nel 2012, aveva smesso di allenare nel 1999.

Europa news: Medal Of Honour, fratellastro di Black Mambazo, vince la 1° in carriera. Altre news del periodo...

A proposito di allevamento diamo una carrellata di informazioni, brevi news, una dietro l'altra, sponsorizzate alla NBF LANES Linea Horse (http://www.nbflaneshorse.com/). Dalla Francia ci arriva un'altra news nel periodo, che riguardano l'allevamento e non solo provenienti dalla Francia, dall'America, Inghilterra e dall'Irlanda. 
  • In Irlanda, a Dundalk, finalmente è arrivata la vittoria per Medal Of Honour, che ha molto sangue italiano nelle sue vene. Si tratta di un figlio di Lope De Vega (Shamardal) e Rich Gift (Cadeaux Genereux) di proprietà della Fager Stables ed allenato da Joseph O'Brien, che all'11° tentativo ha vinto la sua maiden. Si tratta di un fratellastro del champion sprinter italiano e stallone Black Mambazo (Statue Of Liberty), nonchè dei buonissimi Diglett (One Cool Cat), Way To Fly (Footstepsinthesand).  IL VIDEO DELLA VITTORIA QUI. Rich Gift, venduta dalla famiglia Riccardi quando sembrava avesse terminato il suo compito da buona fattrice, ha generato per un altro allevatore proprio Medal Of Honor che fu pagato la cifra record di €340,000 alle Goffs Orby Yearling Sale spesi proprio da Joseph O’ Brien per conto dei proprietari attuali. Rich Gift ha ora un foal da Gutaifan (Dark Angel).
  • In Inghilterra invece è sotto inchiesta la carriera di Hayley Turner, la jockette classe 83 vincitrice di G1 in carriera, che pare abbia piazzato delle scommesse sospette quando era ancora sotto licenza. Sotto osservazione sono circa, e non ridete, 164 scommesse effettuate nell'arco di 18 mesi, con la media a £10 a giocata che in generale le hanno prodotto un profitto di £160. Ricordiamo che è proibito scommettere a chiunque abbia la licenza da professionista.

Aste: In Francia le #Arqana December Breeding Stock Sale, ecco i lotti di pregio da seguire e materiale da allevamento

In Francia, dal 9 al 12 Dicembre, sono in programma le Arqana December Breeding Stock Sale 2017, praticamente una versione francese delle Tattersalls che abbiamo vissuto negli ultimi giorni con fattrici in vendita. Ci sono 952 cavalli in catalogo di cui 455 sono fattrici, 174 femmine in generale e 319 foals. 
Ci sono anche tre stalloni che sono High Rock (Rock Of Gibraltar) e Dunkerque (Highest Honor) ed il 10 anni vincitore di G1 Shamalgan (Footstepsinthesand). Sono 5 le "femme fatal" da seguire. Una è l'italiana Bugie D'Amore (Rail Link), allevata dall'Azienda Agricola Rosati Colarieti, vincitrice di Dormello G3 e piazzata di Psyche G3 nonchè quinta ad Ascot nelle Coronation Stakes G1. Ha prodotto già Dubai Hero (Dark Angel), vincitore a Newmarket, e tale George Of Hearts (Kendargent), acquistato per €470,000 alle Arqana Breeze Up Sales e piazzato in corsa. Tra le altre nel catalogo c'è pure Sortilege (Tiger Hill), vincitrice di Lydia Tesio G1, il primo G1 della carriera per Andrea Atzeni, presentata gravida di Kingman. In vendita ci sono anche Troarn (Wootton Basset), la sorella piena di Almanzor, e Zekia (New Approach), una sorellastra di Zarkava

venerdì 8 dicembre 2017

Siracusa: Erasmo Lo Piparo show! Tre sul podio del Criterium dell'Immacolata, vince #Pachinaaj

L'eroe del venerdì dell'Immacolata di Siracusa è lui: Erasmo Lo Piparo, età 35 anni, di Palermo, professione allenatore, che ha piazzato ai primi 3 gradini del podio del Criterium Dell'Immacolata Lr 3 dei suoi 6 partecipanti in una corsa che aveva 21 cavalli al via, con un risultato tutt'altro che atteso e assolutamente a sorpresa, che non ha permesso nemmeno a nessuno di prendere la combinazione vincente della trio, rimasta un tabu. A vincere, sul palo, è stato Pachinaaj (Finjaan) con in sella un perfetto Tore Sulas, giunto come una furia sul traguardo per giustiziare Da Non Credere (Bold Fact) e Siciliano Bello (Lilbourne Lad), il quale ha forse anticipato un filino lo sforzo, ma faceva comunque coppia di scuderia con il vincitore, entrambi di proprietà di Sebyan Guerrieri.

San Rossore: Ecco i partecipanti al Criterium di Pisa Lr! Sono 11 al via tra cui il tedesco #Girard per Peter Schiergen..

Sono stati resi noti i partecipanti alla 66° edizione del Criterium di Pisa Lr per i 2 anni sui 1500 metri in pista grande, in programma domenica 10 Dicembre a San Rossore come 5° corsa del pomeriggio, in un convegno davvero bellissimo con tantissimi partenti, 7 corse in programma per tutti i gusti ed un contorno di altissimo livello spettacolare. Per quanto riguarda la corsa di riferimento della giornata, una prova dalla quale sono partiti molti cavalli buoni nel corso degli ultimi anni, alla fine sono 11 i partecipanti con una presenza straniera che viene dalla Germania ed una importazione recente ma portacolori italiana, da oggi in poi. 
La prima presenza, quella tedesca, è di provenienza interessante e fa parte di una scuderia temibilissima. Si tratta di Girard (Raven's Pass), un sauro portacolori del Gestüt Ebbesloh allenato da Peter Schiergen che avrà in sella Filip Minarik. Si tratta di un soggetto progressivo che ha debuttato con un sesto posto a Düsseldorf in Agosto, confermato poi a Dortmund in Settembre, prima di crescere con un secondo a Dresda il 7 Ottobre e poi con una vittoria per 4 lunghezze e mezzo a Neuss, sulla sabbia, nel Preis Der Sandbahnspezialisten da cavallo molto promettente.

Disastro in California! Evacuata Del Mar, fiamme nei centri di allenamento. Cavalli in libertà, molti periti nell'incendio

Le fiamme, alimentate da venti fortissimi, continuano a divorare la California, dove, al momento, sono state costrette a lasciare le loro abitazioni oltre 230mila persone. 
Dall'inizio della settimana sono andati in fumo migliaia di ettari di vegetazione, centinaia di case e molte altre continuano a essere minacciate dalle fiamme. A sud di Los Angeles, almeno due persone sono rimaste ferite e l'emergenza non accenna a placarsi. 
L'emergenza riguarda ovviamente anche i cavalli e diamo conto della tragicità del momento che stanno vivendo gli operatori ippici in California. Le cronache locali parlano di almeno 40 cavalli morti, di tutte le specialità, mentre per quanto riguarda il reparto corse continuano gli enormi sforzi per l'evacuazione dei cavalli dal Centro di allenamento di San Luis Rey colpito violentemente dall'incendio, e di cui abbiamo trovato una foto che pubblichiamo. Un avviso emesso dal California Horse Racing Board nella tarda serata di giovedì ha reso noto come "si ritiene che circa 25 cavalli siano morti nell'incendio". Il proprietario/allenatore Joe Herrick è stato ricoverato in ospedale ed è in cura per ustioni di terzo grado al braccio e alla spalla, mentre secondo l'allenatore Cliff Sise i cavalli a San Luis Rey sono stati sciolti e liberi dai box per evitare di bruciare le strutture con loro dentro, ed ora corrono liberi per la California intera. L'allenatore Scott Hansen, proprio giovedì era impegnato a Los Alamitos, ha dichiarato che alcuni dei suoi cavalli sono morti e sta ancora aspettando i numeri esatti, ma la stima pare sia intorno ai 8-10. Ha inoltre dichiarato: "Vorrei che avessimo preso questa decisione (quella di far uscire i cavalli dai box) un po prima dell'emergenza, ma lasciare liberi i cavalli da corsa su una pista non mai è una cosa sicura. L'abbiamo usata come un'ultima risorsa: abbiamo sentito che i van erano in viaggio, ma non sono arrivati ​​in tempo". Attenzione, continuando a leggere c'è del contenuto non adatto ad un pubblico sensibile.

giovedì 7 dicembre 2017

Siracusa: Venerdì 8 Dicembre c'è il Criterium dell'Immacolata Lr con 21 puledri al via. Giornata ricchissima di partenti

In attesa della domenica del Criterium di Pisa Lr a San Rossore, venerdì 8 Dicembre è in programma a Siracusa un convegno con tantissimi partenti e belle corse per festeggiare al meglio i 22 anni di anniversario dell’Ippodromo del Mediterraneo, con 7 corse in programma e partenza alle 14,30. La corsa più importante del pomeriggio è il Criterium dell'Immacolata con €42.900 di dotazione per i due anni sui 1400 metri della pista grande. 
Saranno in 21, si avete letto bene, al via di una corsa che vedrà inserimenti locali a partecipanti che in "continente" hanno già dimostrato le loro doti. In particolare Elixir Of Life (Rock Of Gibraltar) per la Effevi, Infinity Dreamer (Intense Focus) piazzato di Rumon e De Montel, poi alcuni rappresentanti della forma locale capeggiati da Sir Fortress (Sir Prancealot), la romana Leader Girl (Lope De Vega) dalle buone linee e forse preparata per questa, ed anche un debuttante gettato nella mischia. Rendiamo conto del resto del comunicato pubblicato sul sito Hippoweb.

Hong Kong, verso le International Races di domenica 10 a Sha Tin. Ecco tutti i partenti e le partecipazioni europee

Mercoledì ad Happy Valley grandissimo spettacolo sulle tribune e nelle corse proposte per il Longines International Jockey's Championship sulle quali sono state scommesse cifre spropositate alle nostre latitudini. A vincere la manifestazione è stato Zac Purton, che ha vinto 2 delle 4 corse valide al torneo. Per Cristian Demuro, alla prima apparizione in questo contesto, un quarto posto sfiorando il podio. In giornata, nel resto del convegno fatto di corse ricche ma normali, un piazzamento per Umberto Rispoli e solito show di Joao Meravigliao Moreira. Zac Purton, australiano, ha vinto un assegnone di circa $85,000. 
Tutto questo per introdurre la giornata di domenica 10 Dicembre con le 4 International Races sponsorizzate da Longines. Nella mattinata di giovedì sono stati sorteggiati gli steccati, per cui diamo conto di alcune informazioni prima di entrare nel dettaglio nei prossimi giorni.
La prima corsa del pomeriggio da Sha Tin (nella foto una panoramica del tracciato) sarà alle 14,00 ora locale, con il Longines Hong Kong Vase G1 sui 2400 metri e 12 cavalli al via. Gli europei sono in 7 capeggiati da Highland Reel (Galileo) con Ryan Moore a bordo, poi della partita anche l'esaltante Talismanic (Medaglia D'Oro), Tiberian per A. Couetil, Chemical Charge per Ralph Beckett, Danehill Kodiac per Richard Hannon, Max Dynamite per Willie Mullins e Smart Call per Sir Michael Stoute. Tra gli avversari i giapponesi Tosen Basil e Kiseki che avrà in sella Mirco Demuro.

Questione #Capannelle. Ecco gli aggiornamenti: Mercoledì c'è stato un incontro tra categorie e commissione..

Prendiamo spunto da un articolo apparso questa mattina sul Trotto & Turf in prima pagina a firma di Luigi Migliaccio, per aggiornare i lettori sulla questione Capannelle, che sta vivendo giorni molto intensi. Nella giornata di ieri c'è stato un incontro presso la Commissione Sport di Roma e alcuni rappresentanti delle categorie ippiche romane, dal quale è scaturito come il Comune in realtà desideri che l'Ippodromo delle Capannelle continui l'attività per tutto il 2018, indipendentemente dalla soluzione che avrà la vicenda tra chi gestisce attualmente l'impianto, cioè Hippogroup, e il Comune appunto. A parlare per esempio è stato Marco Palumbo, Presidente della Commissione e rappresentante del Movimento 5 Stelle: "Nonostante l'annuncio dei 180 giorni entro il quale va lasciato l'ippodromo, nessuno si aspetta che prima di quel termine avverrà lo svuotamento. Ci aspettiamo che Hippogroup si opporrà e durante questo tempo, che non sarà breve, realizzeremo un bando per arrivare ad una nuova concessione. Ma escludiamo che l'attività cessi, non lo vuole nessuno, sarebbe un disastro". Insomma, qualcosa si muove. Alla prossima puntata. 

Aste: #Tattersalls #December Mare Sale. Terzo giorno in lieve calo, ecco qualche acquisto e vendita italiana

Dopo la scorpacciata di martedì a Newmarket, la giornata di mercoledì è stata più "normale" in termini di prezzi alle Tattersalls December Mare Sale con qualche inserimento italiano. Praticamente molti dei prezzi pregiati provenivano dal solito dispersal di Juddmonte, che ha lanciato dei prezzi interessanti. 
In generale nel terzo giorno sono state vendute 183 fattrici per un fatturato di gns6,519,200 (-9%), con la media a gns35,624 (-8%) ed il mediano a gns19,000 con un +6%. In generale, le statistiche cumulative dei 3 giorni, in attesa del 4°, sono state le seguenti: 551 fattrici vendute per un fatturato di gns67,658,900 (+53%), con la media a gns122,793 (+60%) ed il mediano a gns36,000 (-3%). 
Quattro dei primi 5 prezzi realizzati nella terza sessione provenivano da Juddmonte, in particolare il top price è stata Presiding Officer (Beat Hollow), acquistata per gns325,000 da James Delahooke per conto di un cliente americano che si chiama Pursuit Of Success. Si tratta di una 3 anni sorella piena della vincitrice di Boussac G1 Proportional. Molto probabilmente sarà coperta da uno tra Frankel, War Front o Kingman.

Inghilterra: Toast Of New York torna a correre dopo 3 anni e vince a Lingfield, con Dettori a bordo. Dubai World Cup?

Toh, chi si rivede. A distanza dall'ultima apparizione in pista datata oltre 1130 giorni, il buon Toast Of New York (Thewayyouare), al quale era stato attribuito un rating altissimo per la stagione 2014 ed uno dei pesanti candidati alla Dubai World Cup dell'anno successivo, è tornato alla vittoria al rientro dopo 3 anni di sosta, illuminando il convegno di Lingfield in una condizionata sui 2000 metri sul sintetico, con in sella Frankie Dettori battendo Petite Jack (Champs Elysees) di una lunghezza, lasciando gli altri come Intern (Rip Van Winkle) e Mr Scaramanga (Sir Percy), tutti cavalli da 102 di OR di media, alle piazze. Nella foto si intuisce tutta l'energia di Toast, prima della gara, quando ha tentato di scodellare in terra il jockey italiano.
Toast, che ormai ha sei anni, era stato ritirato dalle competizioni nel corso del 2015 mentre preparava la campagna di Meydan, da favorito della Dubai World Cup di quell'anno, a causa di un infortunio al tendine. Considerato astro nascente dopo aver perso di un muso da Bayern (Offlee Wild) nella Breeders’ Cup Classic G1 del Novembre 2014, con una performance che gli fece prendere appunto un 124 di Official Rating, divenne in quel momento World’s Best Racehorse tra i Rankings espressi. Da quel giorno non ha più corso, quindi sono passati più di 1130 giorni.

mercoledì 6 dicembre 2017

Aste: #Tattersalls December Mare Sale, cifra record per la vendita della campionessa #Marsha ad oltre £6 milioni!

La seconda giornata delle Tattersalls December Mare Sales, tenutasi a Newmarket il 5 Dicembre 2017, passerà alla storia come la giornata dei record infranti su tutta la linea. A realizzare il record europeo della vendita di un cavallo ad un'asta pubblica è stata la campionessa Marsha (Acclamation) che è stata venduta per la cifra monstre di £6 milioni (equivalente a circa s(£6,300,000, €7,162,344, $8,469,783)a seguito di un'asta definita elettrizzante ed emozionante da quanti erano presenti all'evento. 
Ad aggiudicarsela è stato M V Magnier, che agiva per conto Coolmore, il quale ha speso la cifra enorme superando la concorrenza di molti colossi quali per esempio Darley. Si tratta di un altro acquisto di pregio da parte del Coolmore, già attivo in questo autunno dopo aver acquistato per $8 milioni la campionessa Tepin (Bernstein) e per $6 milioni la campionessa Stellar Wind (Curlin), per contribuire a incrementare la qualità da rendere disponibile agli stalloni di casa che sono diventati tantissimi. Appare chiaro come molte di queste saranno coperte da Galileo. E non è tutto, perchè nelle December M V Magnier ha comprato anche Quiet Reflection (Showcasing) per gns2,1 milioni, e per gns1,5 milioni Different League (Dabirsim), proveniente dal roster di Con Marnane ma non destinata immediatamente in razza, bensì in training presso Aidan O'Brien per la stagione 2018, correndo per i colori di Peter Brant della White Birch Farm. 
Prima di entrare nel dettaglio proponiamo i numeri, spaventosi per la sessione. Il secondo giorno è stato caratterizzato da 229 cavalli offerti, di cui 175 venduti per un fatturato di £45,665,000 (+79%), con la media a £260,943 (+90%) ed il mediano a £85,000 (+42%). Il dato complessivo, anche se solo parziale, dei due giorni di 4 di asta, sono i seguenti: 570 femmine in catalogo, di cui 457 offerte e 368 vendute (81%), con un fatturato record di £61,139,700 (+66%), con la media a £166,140 (+76%) ed il mediano a £51,000 (+6%).

Italians: Fabio Branca, prima vittoria francese a Deauville. Bietolini colpo a 60/1! Oggi Cristian Demuro ad Happy Valley

Rubrica italians con parecchi motivi di interesse nei 2 giorni appena trascorsi. Ieri in Francia prima vittoria in terra transalpina per Fabio Branca che già quest'estate aveva provato a cimentarsi con una nuova esperienza. La vittoria è arrivata grazie a Sweeticon (Sixties Icon) a 30/1 per il training di Andrea Marcialis ed i colori di Andreina Mosca Toselli nel Prix des Chaumières, un handicap sui 1300 metri in sable fibrè di Deauville. Altro colpo italiano per Gianluca Bietolini, sempre a Deauville, grazie a Yarkosky (Lilbourne Lad) nel Prix des Gentilhommières, un altro handicap sui 1300 metri in sintetico, con Clément Lecoeuvre ma per il training di Gianluca Bietolini ed i colori della Scuderia Micolo / G. Bietolini, a 60/1. Oggi a Deauville nella prima corsa, secondo tentativo francese per Basileus (Dream Ahead), per il training di Attilio Giorgi ed i colori di Marco Bozzi, dopo un quinto a reclamare a Chantilly, ci riprova a Deauville.
Ad Happy Valley è in fase di svolgimento il Longines International Jockeys’ Championship, tradizionale sfida tra fantini in Oriente: A difendere il tricolore italiano Cristian Demuro fra i protagonisti delle quattro corse valide per l’evento. Maggiori informazioni e risultati cliccando su questo LINK.
Qualche giorno fa a Dortmund terza vittoria in carriera per Qool (Soldier Hollow), la prima figlia della campionessa Quiza Quiza Quiza (Golden Snake) per i colori di Riccardo Cantoni ed il training di Markus Klug. 

martedì 5 dicembre 2017

Aste: Primo giorno di #Tattersalls #December. Apertura positiva con un +35%, top price #Intricately per £1,7 Milioni

La 4 giorni di Newmarket per le Tattersalls December Sales sono cominciate con numeri subito molto alti, con un significativo segno più su tutti gli indicatori. Delle 228 fattrici offerte ben 193 (l'85%) hanno trovato un acquirente. Il fatturato della prima giornata è stato di £15,474,700 (+35%), con la media salita del 44% a £80,180 mentre il mediano è l'unico valore sceso del 10% a £36,000.
Il top price della prima sessione è stata la vincitrice delle Moyglare Stud Stakes G1 Intricately (Fastnet Rock), acquistata da John & Jake Warren per conto di un cliente non meglio specificato, ad una cifra di £1,7 milioni. Intricately a 3 anni ha sfiorato categorie altissime piazzandosi, ma comunque si tratta di una cavalla bella e forte, prodotto dell'incrocio tra Fastnet Rock (Danehill) e mamma da Galileo (Sadler's Wells). A chi sarà destinata? Pensiamo ad un War Front o similari. Questo è il secondo prezzo più alto spuntato a quest'asta, dopo il record nel 2013 per Dancing Rain (Danehill Dancer) che fu acquistata per £4 milioni. 
Tra quelli che hanno provato ad acquistare c'è stato anche Katsumi Yoshida che si è consolato comunque acquistando Harlequeen (Canford Cliffs), una 4 anni piazzata nelle Oaks inglesi ed irlandesi, per la quale sono stati spesi £400,000.

Allevamento: #Gladiatorus saluta l'Italia, nel 2018 funzionerà presso la Withyslade Farm in Inghilterra.

Per tanti stalloni che sono arrivati in Italia ad arricchire il nostro allevamento, uno che (purtroppo) se ne va. Si tratta del campione Gladiatorus (Silic), vincitore del Dubai Duty Free G1 nel 2009, che è stato ricollocato dall'Allevamento di Besnate vicino Varese presso la Withyslade Farm di Salisbury in Wiltshire di David Bond, dove sarà offerto ad un tasso di monta di £2,000.
Gladiatorus, nella foto nella sua nuova residenza, ha vinto per i colori della Razza dell'Olmo 4 Listed prima di piazzarsi nel Gran Criterium G1 alle spalle di Scintillo ed essere acquistato da Godolphin che, dopo una assenza prolungata durata tutta la stagione dei 3 anni, lo ha "prestato" a Sheikh Mansoor bin Mohammed al Maktoum e Mubarak bin Shafya per i quali, a 4 anni, ha vinto in maniera esplosiva il G1 sui 1800 in erba guadagnandosi un 129 di Racing Post Rating. Tornato nelle mani di Saeed Bin Suroor ha provato le massime categorie europee senza figurare troppo, ma tornando in Italia ha saputo vincere il Premio Vittorio di Capua G1. 
Gladiatorus, attualmente 12 anni, è stato allevato dall'Azienda Agricola le Ferriere di Raponi Giampaolo ed è un figlio di Silic (Sillery), di una linea da Blushing Room nella sezione maschile, mentre la sezione femminile è ricca di qualità dato che è la stessa di Al Bahathri e Haafhd. In razza in Italia.
Tra i migliori prodotti c'è certamente Presley recente terzo di Premio Roma G2 a Capannelle. Tra gli altri ha prodotto Tin Tin, Epsom, Corral Canyon, Agastache etc.

San Rossore: Verso il 66° Criterium di Pisa. Domenica 10 Dicembre i 2 anni in azione in Listed! Ecco gli iscritti..

La settimana appena iniziata è quella che ci porterà domenica 10 Dicembre pomeriggio a vivere una delle giornate più intense che Pisa San Rossore offrirà ai suoi appassionati. In programma il 66° Criterium Di Pisa Lr, una Listed Race sui 1500 metri in pista grande riservata ai cavalli di 2 anni. Foto Enrico Querci.
Si tratta di una prova che molto spesso ha costituito il primo passo per molti cavalli verso una stagione dei 3 anni che li vedrà poi partecipare al Premio Pisa Lr come trial in vista delle eventuali Classiche. Da qui sono passati, tra gli altri, Distant Way che vinse nel 2003, la femmina Windhuk seconda nel 2005, Silver Ocean nel 2010, Kitten On The Run nel 2012, Hoovergetthekeys e Salford Secret nel 2013, Brex Drago nel 2014, Azzeccagarbugli nel 2015 e nel 2016 Opinion Maker che ha battuto Amore Hass, poi protagonista di una bella stagione.
Step by step, con una scrematura data dalla selezione, chi vince qui passa allo step successivo superato al quale si pensa a quello dopo ancora. Insomma, è un bel momento per i 2 anni di stanza in Italia. Molto presto fare delle previsioni, intanto pubblichiamo i rimasti e gli iscritti al Criterium di Pisa e non solo, perchè nella giornata ci sono belle corse per Purosangue Arabi ed il tradizionale Premio Andred Handicap Principale per femmine sui 2200 metri in pista grande. Ricordiamo ancora una volta che San Rossore proprio un anno fa ha inaugurato la sua missione innovazione con una app scaricabile sul proprio cellulare. Dal vostro smartphone o tablet potrete avere sempre a portata di “dito” il libretto programma, i partenti, i risultati e le news. Per scaricarla basta cercarla nella sezione Apple Store dell'Iphone o di Google Play del telefono. Il link diretto cliccando QUI. Di seguito, gli iscritti alla giornata di domenica 10 Dicembre:

lunedì 4 dicembre 2017

News stalloni: The Grey Gatsby funzionerà per l'Haras du Petit Tellier a €7,000. Ecco le altre news del periodo..

Siamo arrivati ad un lunedì di Dicembre, l'argomento è sempre quello dell'allevamento. Diamo conto delle news stalloniere del periodo. L'ultima arriva dalla Francia dove è stato reso noto che il campione, e popolare grigio, The Grey Gatsby (Mastercraftsman) è stato ritirato in razza ed acquistato dall'Haras du Petit Tellier e funzionerà come stallone in Normandia. Il 6 anni da Mastecraftsman (Danehill Dancer), acquistato da puledro ad un breeze up di Arqana per €120,000 da parte di Stephen Hillen per conto di Frank Gillespie, ha vinto in corsa oltre £2,7 milioni. Ha cominciato la carriera agli ordini di Kevin Ryan per il quale ha ottenuto secondi posti nelle Acomb Stakes G3 e Champagne Stakes G2 a 2 anni, dimostrandosi maturato a 3 finendo secondo nelle Craven Stakes G3, vincendo poi le Dante Stakes G2 ed il Prix du Jockey Club G1 grazie ad una monta incredibile di Ryan Moore. The Grey Gatsby funzionerà per €7,000. 
In America hanno reso noto della vendita in Giappone del famoso sprinter Drefong (Gio Ponti), che funzionerà nel 2018 presso la Shadai Stallion Station. In corsa ha vinto la Breeders Cup Sprint G1 di Santa Anita, e prima ancora le King's Bishop Stakes.
In Francia invece giunge nuova l'acquisizione da parte del Clongiffen Stud di Shakeel, un figlio di Dalakhani, vincitore in stagione per i colori dell'Aga Khan del Grand Prix de Paris G1 di Saint Cloud.
Sempre in Francia hanno reso noto che Dabirsim (Hat Trick), il promettentissimo sire che quest'anno ha fatto benissimo da stallone alla prima annata di produzione in pista, ha coperto 198 fattrici nel 2017, più di ogni altro stallone in Francia, e terzo in Europa dietro a Dark Angel con 223 e Zoffany con 217. In Francia il secondo più attivo è stato Siyouni con 191 fattrici coperte, tantissime. Dabirsim quest'anno funzionerà per €30,000 dopo le prime stagioni concluse ad un tasso di monta di €9,000.

Aste: Iniziate le #Tattersalls #December Mares Sale: 1087 femmine in catalogo tra cui Marsha e Quiet Reflection

La notizia del periodo è l'inizio ufficiale, nella giornata di lunedì, delle Tattersalls December Mares Sale che ospiteranno tantissime cavalle di qualità tra il 4 ed il 7 Dicembre. Innanzitutto, come ampiamente anticipato, ci sarà un dispersal di una generazione del Ballymacoll che offrirà 22 tra femmine e fattrici, in un catalogo che comprende 1,087 cavalle disponibili per la visione sul sito www.tattersalls.com.
La maggior parte delle cavalle proviene dal The Castlebridge Consignment che presenterà 120 cavalle tra cui le vincitrici di G1 Intricately (Lot 1549) e Zhukova (Lot 1868). C'è il solito dispersal di Godolphin e di Juddmonte Farms con, rispettivamente, 53 e 56 soggetti, poi il Cheveley Park Stud, l'Haras de Fresnay-le-Buffard, Hascombe and Valiant Stud, Lanwades Stud, Newsells Park Stud, The Royal Studs e Shadwell Stud sono ben rappresentati.