STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 23 aprile 2018

Milano e Roma, test verso il Derby: Summer Festival, Old Fox e Flower Party già nelle gabbie. Perego resuscita nel Signorino!

In Italia c'è stato l'ennesimo weekend di consultazioni. Non per il Parioli e l'Elena, per i quali ormai è tutto fatto e siamo entrati proprio nella settimana che li vedrà protagonisti, bensì per gli affari in chiave Derby e Presidente della Repubblica. A Milano si è corso il Filiberto, una delle corse propedeutiche al Nastro Azzurro, vinto lo scorso anno proprio da Mac Mahon (Ramonti). Quest'anno, al rientro, è emerso un bestione come Summer Festival (Poet’s Voice) che ha prodotto una performance dominante nonostante il chilo e mezzo di sovraccarico dovuto alla vittoria autunnale nel Listed Premio Campobello. Summer, portacolori Dioscuri con Dario Vargiu in sella, ha seguito l'andatura imbastita da Way Back (Motivator) e quando ha mosso a 600 dal palo lo ha affiancato ed è andato in lunga progressione trascinandosi il favorito Old Fox (Lord Shanakill) che però ad un certo punto ha cominciato a mostrare segni di immaturità allargando vistosamente, e lasciando definitivamente la scena a Summer Festival che ha fatto veramente una bella impressione. 

sabato 21 aprile 2018

Milano: Anda Muchacho rientro super in condizionata, appuntamento al Premio Presidente della Repubblica a Roma!

Al Repubblica! Mancano poche settimane all'appuntamento più importante per gli anziani italiani e dopo aver visto all'opera qualche candidato interessante, ed in attesa di rivedere Mac Mahon, a Milano è rientrato vincendo Anda Muchacho (Helmet), il campione del Premio Roma GBI Racing, che ha svolto il compitino in una condizionata sui 1700 metri fatta quasi su misura, ma rendendo quattro chili agli avversari. 
Più che altro questa corsa è servita per consentire a Fabio Branca di conoscere un cavallo che lo scorso anno aveva avuto in sella Dario Vargiu. Anda, dopo aver seguito il gruppo alle spalle dei primi, ha prodotto una bruciante accelerazione per andare a riprendere Father Frost e Dersu Uzala, passandoli di slancio. Al rientro Fabio Branca era raggiante: "Erano un pò di anni che non montavo un cavallo di questa classe, forse Jakkalberry me lo ricorda. Ecco, ho avvertito un pò quelle sensazioni, ed è un bel sentire. Cavallo da un motore eccezionale. Ha fatto il minimo, gli ho dato una pizzicata ed è andato via liscio sul palo. Mi è piaciuto veramente tantissimo".

Milano chiama, Roma risponde. Domenica di trials in vista del Derby a San Siro, anziani a Roma verso il Repubblica

Notizia sponsorizzata dalla NBF LANES LINEA HORSE, sito http://www.nbflaneshorse.com/
Domenica le corse belle non saranno solo a Roma ma saranno soprattutto a San Siro, dal punto di vista tecnico, e spicca l'edizione 2018 del Filiberto, uno dei principali trials per il Derby dal quale lo scorso anno è uscito uno come Mac Mahon, per intenderci. Poi bisognerà attendere la settimana successiva per capire la risposta romana del Botticelli a Capannelle. Sta di fatto che a Milano vedremo il rientro di un cavallo sottostimato ma cresciuto tantissimo come Summer Festival (Poet’s Voice), pagato sole €12,000 alle Tattersalls Ireland September Yearling Sale, che ha cominciato la sua carriera a Firenze salendo gradualmente di tono. 
Contro ci sarà Old Fox (Lord Shanakill) che ha impressionato nel Premio Guido Clerici, ed avrà in sella Fabio Branca. Il terzo dei Botti è Benazzi (Mujahid), alla prima uscita del 2018 che si cimenta sulla distanza per la prima volta. L'opposizione against Cenaia è organizzata dalla Il Cavallo In Testa con Way Back (Motivator) ed Il Re Di Nessuno (Sinndar). Questa linea è rinforzata dal tedesco The Way Of Bonnie (Thewayyouare),  in procinto di correre il Derby di Roma. 

Newbury: Dan's Dream sboccia nelle Fred Darling. Frankie e James Garfield volano sulle Greenham, secondo Expert Eye

A Newbury è andato in scena il convegno con 3 corse importanti, almeno sopra la media delle altre di giornata e ne parliamo in maniera da dare agli amici appassionati l'idea migliore possibile sul quadro per le Classiche in Inghilterra. 
Ci siamo? Diremmo di no, per quanto visto oggi a Newbury. Nelle Dubai Duty Free Stakes (Registered As The Fred Darling Stakes) (Group 3) (Fillies) G3 ha deluso fortemente Gavota (Bated Breath) incapace di dare il cambio di marcia necessario per poter dire di ambire alle 1000 Ghinee. 
A vincere è stata Dan's Dream (Cityscape) di proprietà di Hunscote,Watt,Peckham,Botham & Edwards allenata da Mick Channon, che ha fatto perno sulla forma, essendo già rientrata impressionando particolarmente e lasciando sul passo le altre. La lotta per le piazze è stata vinta da Tajaanus (Arcano) con al terzo Dance Diva (Mayson) per Rich Fahey. IL VIDEO QUI. Dan's Dream è una figlia di Cityscape (Selkirk) andata invenduta per £6,000 alle Tattersalls October Yearling Sale (Book 3) 2017. Quarta al debutto nel Luglio 2017, è rientrata sbocciando in canter a Bath e confermandosi a Newbury ma se vuole correre le 1000 Ghinee dovrà essere supplementata. Le belle storie. 

Programmazione: In esclusiva il libretto di Roma Capannelle per il mese di Maggio. Consulta e scaricalo da Mondoturf..

Finalmente è disponibile il libretto tanto richiesto dagli operatori che riguarda il mese di Maggio per l'ippodromo delle Capannelle. In programma ci sono 13 giornate cominciando dal primo maggio con i tradizionali Premi Tolouse Lautrec e Marguerite Vernaut che riguardano i debuttanti di 2 anni, divisi equamente tra maschi e femmine, che daranno il via alle ostilità tra i più promettenti 2 anni in circolazione. Da qui sono passati sempre cavalli buonissimi, basta sfogliare l'albo d'oro per capirlo. Per consultare il libretto continua a leggere più sotto.

Newbury: Lah Ti Dar debutta impressionando, verso le Oaks. #Qaysar si conferma, un italian-bred promettente..

Ieri pomeriggio a Newbury è iniziato ufficialmente il Greenham Festival con clou della giornata di sabato nelle Greenham Stakes dove il favorito è il Juddmonte Expert Eye (Acclamation), deludentissimo nelle Dewhurst, che rientrerà da favorito sebbene annunciato non ancora al top della condizione. Tanto che la sua quota in mattinata ha cominciato a "driftare". Il clou del venerdì è stata una maiden, le BJP Celebrating 20 Years Maiden Fillies' Stakes (Plus 10 Race), sui 2000 metri, che ha visto la vittoria di un eccitante prospetto come Lah Ti Dar (Dubawi), una homebred del Watership Down Stud e dunque dei coniugi Lord Lloyd-Webber allenata da John Gosden e con Frankie Dettori in sella, che ha illuminato la platea vincendo bene e lasciando a 6 lunghezze la prima delle avversarie, cioè Arcadian Cat (Kitten’s Joy). Come sua madre Dar Re Mi (Singspiel) che vinse una maiden ad Aprile 10 anni fa per 7 lunghezze, ora cercherà di ripercorrere il cammino classico essendo iscritta alle Oaks. Sua mamma vinse Yorkshire Oaks, Pretty Polly S. e Dubai Sheema Classic, ma anche Vermeille prima di essere squalificata. IL VIDEO QUI.

venerdì 20 aprile 2018

Estero: In Francia debutto ok per #Zarkamiya (Frankel e Zarkava). A Newmarket Masar imponente nelle Craven Stakes

Apriamo con una parentesi francese perchè ieri pomeriggio c'è stato un debutto di quelli eccellenti e che riguarda Zarkamiya (Frankel), una femmina di 3 anni prodotto appunto di Frankel e Zarkava (Zamindar), 15 G1 complessivi in pista, che ha vinto a Longchamp con in sella Cristophe Soumillon mettendo in campo un bel cambio di marcia. 
Zarkamiya ha iscrizioni nelle Poule, nel Saint-Alary e nel Prix de Diane, ma solo il tempo dirà quando sia buona. IL VIDEO DEL DEBUTTO QUI. L'INTERVISTA A ALAIN DE ROYER DUPRE QUI.
Taglia media, non enorme, somiglia somaticamente a sua madre. Zarkava non ha iniziato benissimo in razza, ma il primo figlio importante è stato Zarak (Dubawi), vincitore di G1. Ora ha un 2 anni da Invincible Spirit, uno yearling da Siyouni femmina ed ha recentemente prodotto un foal da Sea The Stars. Ha già visitato ancora Dubawi, in questo 2018. Quanta qualità! 

giovedì 19 aprile 2018

Newmarket, Craven Meeting day 2: Aste con Scat Daddy continuo protagonista. I risultati del 2° giorno in salsa Classica

Anche per la seconda giornata delle Craven facciamo una bella carrellata di tutto ciò che è successo a Newmarket nelle ultime ore, dopo una prima giornata intensissima. La seconda ha avuto lo stesso parecchi contenuti, e per questo motivo annunciamo che parleremo, come ieri, di aste, di fatti, curiosità di corse e di..italiani, che non fa mai male.
ASTE: Si è conclusa anche la seconda sessione delle Tattersalls Craven Breeze-Up Sale 2018 e se il primo giorno è stato negativo, il secondo ha visto una ripresa che comunque non ha condizionato l'indicatore rimasto negativo. I dati parlano di 56 cavalli venduti sui 75 offerti per un fatturato nel secondo giorno di £8,091,000 (+13%) con la media a £144,482 (-1%) ed il mediano a £77,500 (-23%). Il fatturato globale della due giorni ha visto un movimento di 142 cavalli offerti di cui venduti 94 (66%) con un fatturato complesssivo di £13,313,500 (-6%) ed una media di £141,633 (-2%) ed il mediano a £75,000 (-32%). 

mercoledì 18 aprile 2018

Allevamento: Pensionato #Dansili, champion sire in Inghilterra. Il sire Juddmonte riposerà al Banstead Manor Stud

Una notizia ci arriva dall'Inghilterra, e riguarda il pensionamento di un grandissimo stallone che risponde al nome di Dansili (Danehill), uno dei più importanti stalloni di base in Inghilterra nella storia delle corse di Gruppo, ritirato e pensionato dalle attività riproduttive a causa di assenza di fertilità, per l'età avanzata. 
Il figlio di Danehill e della leggendaria Hasili, classe 1996, di cui abbiamo parlato qualche settimana fa (CLICCA QUI), una foundation mare del gruppo Juddmonte, ha avuto una rapida ascesa nel mondo delle corse e dell'allevamento partendo da un tasso di monta di £8,000 e salendo fino ai £100,000 grazie a risultati in pista come quelli di Dank, Flintshire, Harbinger, Proviso, Queen's Trust, Rail Link, Zoffany e The Fugue, solo per citarne alcuni
La sua migliore produzione cliccando QUI. Nel 2018, o almeno in questa prima parte, era disponibile ad un tasso di monta comunque molto alto di £65,000.

#Newmarket, Craven Meeting day 1: I risultati dei Breeze Up, i lavori di Cracksman ed Elarqam, e le corse..

La giornata di Newmarket è stata davvero molto intensa, ma lo sarà ancora per un paio di giorni. Diamo conto, attraverso queste brevi note, delle cose più interessanti viste sul Rowley Mile.
Divideremo questo post in 3 parti, ed in particolare parleremo della sezione delle aste che si sono tenute nel primo giorno dei breeze up organizzati da Tattersalls, dei lavori pubblici di Cracksman e di Elarqam, e delle corse del pomeriggio, per darvi l'idea di come le cose, quando organizzate per bene, coprono interamente una giornata di corse. Consigliamo di leggere fino in fondo, perchè anche oggi c'è un pò di italianità "importante" a Newmarket in una maiden.
ASTE TATTERSALLS CRAVEN BREEZE UP SALES: A partire dalla mattina quando sono cominciate le licitazioni per le Tattersalls Craven Breeze-Up Sale, con i cavalli che avevano galoppato il giorno prima sul tracciato inglese. Del primo giorno offerti 66 cavalli di cui venduti 38 (il 58%) con un movimento di £5,222,500 (-25%) con media a £137,434 (-3%) ed il mediano a £75,000 (-32%). 
A realizzare il top price è stato un figlio di Scat Daddy (Johannesburg), il Lot 71, che è stato acquistato per £800,000 dopo lotta a colpi di bid tra Jeremy Noseda per conto della Phoenix Thoroughbreds e Charlie Gordon Watson, poi risoluto, per conto del Dr Johnny Hon, un businessman cinese fondatore della Global Group International Holdings, che ha bussato alla porta di Ed Dunlop per allenare questo cavallo appena staccato l'assegno. Da yearling era stato pagato $270,000, dunque un bel profit. Di italiano c'è stato un acquisto, in particolare il Lot 26, un maschio da Oasis Dream e Shaleela (Galileo) acquistato per £35,000 dalla Blueberry, ma crediamo rimarrà in Inghilterra da Marco Botti. Da yearling è costato €45,000, dunque non un gran guadagno per i venditori.

Allevamento: Ci ha lasciati Giant's Causeway. The Iron Horse aveva 21 anni. Ecco le sue battaglie più belle..

Ci ha lasciato un mito, una leggenda. Anzi, un cavallo d'acciao. Giant's Causeway (Storm Cat), che si era guadagnato proprio l'appellativo di "The Iron Horse" a suon di battaglie conquistate in corsa, è scomparso nella giornata di martedì presso l'Ashford Stud in Kentucky, dove era cresciuto e pasciuto, all'età di 21 anni a causa di una breve malattia che ne ha compromesso l'esistenza in poco tempo. 
Cavallo di ferro, ma non solo in corsa. Giant's Causeway replicò il grande successo in pista, dove era entrato nell'immaginario collettivo come la figura di un cavallo maestoso, titanico e che aveva una tempra di acciaio, con una brillante carriera in razza, dove ha prodotto 2 cavalli buonissimi e a loro volta stalloni come Shamardal e Footstepsinthesand
Allenato da Aidan O'Brien per conto di Sue Magnier e Michael Tabor, il sauro con un fisico da spaccapietre, vinse 9 corse di cui 6 al massimo livello. Imbattuto nelle 3 corse disputate a 2 anni, ha concluso la stagione con la vittoria nel Prix Salamandre G1 a Longchamp sui 1400 metri. A 3 anni si è ripresentato con la vittoria nelle Gladness Stakes G3, ma subì, da favorito, un paio di cocenti delusioni nelle 2000 Ghinee inglesi e irlandesi, battuto da King's Best (Kingmambo) e Bachir (Desert Style) tra Newmarket ed il Curragh. 
Si rifece abbondantemente inanellando 5 vittorie di G1 consecutive, cominciando dalle St James Palace's Stakes al Royal Ascot, poi le Eclipse Stakes dando vita ad un duello vibrante rimasto negli occhi degli appassionati con un testa a testa con Kalanisi, bellissima. IL VIDEO QUI.

lunedì 16 aprile 2018

Inghilterra: Martedì comincia il Craven Meeting da Newmarket. Sabato ci sono le Greenham da Newbury. Aria Classica..

Si comincia a fare sul serio, perchè la settimana che si apre è quella dei principali trials inglesi in vista delle Classiche. Martedì sarà il momento del Craven Meeting ed in particolare il via lo darà l'asta organizzata da Tattersalls Craven Breeze Up Sale, con i 2 anni che breezeranno sul Rowley Mile (nella foto) nella giornata di lunedì e che ospiterà i migliori 3 anni della generazione fra qualche giorno. 
Ma prima diciamo delle aste perchè per gli acquirenti italiani ci sono molte promozioni. Maggiori informazioni scrivendo a Franca Vittadini (f.vittadini@tattersalls.com). Maggiori informazioni sulle aste cliccando QUI.
Ora invece parliamo di corse perchè martedì partirà appunto questa benedetta tre giorni: Si comincia con le Feilden Stakes Lr, tradizionale passo verso il Derby. Da qui, per intenderci, sono passati Intello e Golden Horn negli ultimi anni. Al via il favorito Kew Gardens (Galileo) per il Coolmore, che aveva vinto le Zetland a 2 anni sempre a Newmarket. John Gosden presenta l'Al Shaqab Msayyan (Camelot) con Frankie Dettori in sella, molto atteso.
Tra l'altro martedì ad Epsom ci sarà un lavoro pubblico di Cracksman (Frankel) che rifinirà la condizione in vista del Ganay G1 del 29 Aprile in Francia.

Mercato: Circus Couture venduto in Inghilterra. L'ex Effevi è da Jane Chapple Hyam a Newmarket, per ora..

In esclusiva italiana, Mondoturf è in grado di darvi una news che la maggior parte degli appassionati ancora non conoscono. 
Nei giorni scorsi è stata finalizzata una trattativa che porterà fuori dai confini italiani l'anziano Circus Couture (Intikhab) che ha lasciato le scuderie di Cenaia perchè ceduto in Inghilterra tramite la mediazione della London Bloodstock che ha completato la transazione con la scuderia Effevi. 
Circus ha già raggiunto Newmarket e le scuderie di Jane Chapple Hyam che ne curerà d'ora in poi la preparazione, cercando una dimensione magari nei grossi handicap inglesi o magari per una carriera, come spesso è accaduto, da stallone verso emisferi ancora più lontani. La stessa Jane, gentilmente, ci ha spiegato il programma. Circus è stato acquistato per Bryan Hirst ma è di proprietà comunque al 50% con la stessa allenatrice/proprietaria. L'obiettivo è correre in Listed il 2 Maggio ad Ascot, e poi puntare alla Royal Hunt Cup al Royal Ascot.
Sul discorso stallioniero invece va fatto un distinguo. Questo perchè dopo la scomparsa di Jakkalberry che aveva cominciato benissimo come stallone in Nuova Zelanda, è sempre molto richiesto un pedigree del genere. Circus è un 6 anni da Intikhab (Red Ransom) con mamma Bois Joli (Orpen), la quale è figlia di quella Claba di San Jore (Barathea) che tante volte abbiamo santificato su queste colonne.

Europa, a tutto trials: A Roma Fa Ul Sciur verso il Parioli, in Irlanda Gustav Klimt rientro ok. In Francia Wootton 3 su 3

Il weekend appena vissuto è stato molto intenso. Facciamo una bella carrellata per fare il punto della situazione, soprattutto in chiave 3 anni tra Irlanda ed Europa, e dunque come siamo messi giunti a metà Aprile. 
Partiamo però dall'Italia solo per dire che la serie di trials o i casting per il Parioli si sono conclusi domenica con Fa Ul Sciur (Farhh) che è rientrato vincendo la sua condizionata, battendo gli anziani in all weather pur ricevendo chili ma stendendosi bene (per quanto la pista potesse essere un pò meno agile dell'erba), e manifestando in effetti quella necessità di mettere fuori la testa prima di una corsa importante. Fa Ul Sciur, che non correva da Settembre, si è tolto di dosso un pò di ruggine vincendo la sua 4° corsa in 5 uscite (ha perso solo da Met Spectrum), e con Antonio Fresu che gli ha dato una bella sfrizionata per aprire i polmoni. Le prossime 2 settimane saranno importanti per prendere coscienza del ruolo da favorito. Nei prossimi giorni faremo il punto della situazione sui 3 anni in Italia. IL VIDEO QUI.
IRLANDA: Ma il weekend era cominciato sabato in Irlanda con le Ballylinch Stud 2,000 Guineas Trial Stakes (Listed Race) sui 7 furlongs vinte dal co-favorito delle 2000 Ghinee Gustav Klimt (Galileo) che ha battuto, nella fase finale, Imaging (Oasis Dream) per Juddmonte ed il training di Dermot Weld. Gustav, che risolse le Superlative di Newmarket G2 con un cambio di marcia devastante, è rientrato dunque bene e le prossime settimane saranno quelle della verità per capire se ha fatto o no il passaggio d'età, essendo un pò piccolo di taglia. Pare abbia messo comunque bei punti di forza. La particolarità del pedigree di Gustav Klimt è rappresentata dalla famiglia femminile: La mamma è Massarra (Danehill), che tramite la mamma Rafha (Kris) è sorella dei champion sire Invincible Spirit (Green Desert) e di Kodiac (Danehill). Dunque, un cavallo già stallone che potrà acquisire ancora di più dalla consacrazione nelle Classiche. Attendiamo la risposta di Saxon Warrior, che pare rientrerà solo nella Classica di Newmarket direttamente. IL VIDEO QUI.

sabato 14 aprile 2018

Australia: #Winx passeggia nelle Queen Elizabeth di Randwick e fa 25 vittorie consecutive, raggiunta Black Caviar.

E dicevano che era vulnerabile. La campionessa Winx (Street Cry) ha scritto un'altra pagina di storia delle corse australiane, e mondiali, vincendo per la seconda volta in carriera le Longines Queen Elizabeth Stakes G1 al Royal Randwick sui 2000 metri collezionando la vittoria numero 25 consecutivamente, dunque raggiunta Black Caviar, e portando ancora più su l'asticella dei G1 vinti in carriera: Ben 18. 
Qualcuno ha usato un paragone per definire la sua superiorità: Come se Usain Bolt corresse contro degli atleti di 10 anni. Praticamente impossibile da battere. Sta di fatto che nei giorni scorsi c'era stata un pò di "strizza" da parte dei fans che vedevano la sua quota salire. Alla fine 1/4, anche troppo abbondante vista l'esibizione in pista della figlia di Street Cry (Machiavellian), di anni 7, considerata forse la migliore prestazione della carriera. 
Altri hanno fatto il paragone con un altro campione australiano di altri tempi, quel Phar Lap considerato il più forte cavallo australiano di tutti i tempi, sottolineando come Winx sia per i contemporanei una sorta di leggenda simile. Se non conoscete Phar Lap vi consigliamo di fare una visitina sulla pagina Wikipedia (QUI) per conoscere le sue gesta e la sua storia, con finale amarissimo. Continuando a leggere potrai consultare il resto della notizia con video e risultato completo..

Turf europeo: #Capri, ritorno con vittoria a Naas. A Chantilly l'inglese Sands Of Mile, ottimo rientro nel Sigy G3

In giro per l'Europa ci sono stati ieri un paio di G3 a nobilitare il pomeriggio di Naas, in particolare in Irlanda. Si sono corse infatti le Alleged Stakes G3 nelle quali tornava all'opera il grigio Capri (Galileo), vincitore dell'Irish Derby G1 e del St Leger, che era al rientro dal 17° posto nell'Arc de Triomphe. Capri ha fatto il compitino risolvendo, con Ryan Moore in sella, nei confronti di Cannonball (Lope De Vega), che ha provato ad insidiarlo fino alla fine, e la femmina Beautiful Morning (Galileo). Aidan O'Brien lo ha definito pigro ma di gran classe, disegnando per lui obiettivi durante la stagione: Mooresbridge Stakes G2 e poi Tattersalls Gold Cup G1 o Coronation Cup G1. Poi si vedrà. IL VIDEO QUI.
L'altra prova di gruppo, le Gladness Stakes G3, sono state vinte da Psychedelic Funk (Choisir) che ha fornito il suo debutto stagionale con una convincente vittoria sui 1400 metri, dopo aver concluso la stagione dei 3 anni con un'altra vittoria in G3. Insomma, è destinato a crescere. Si tratta di un cavallo allenato daa Ger Lyons per i colori di Sean Jones. 

venerdì 13 aprile 2018

Hong Kong: Estensione della licenza per Alberto Sanna, un primo importante traguardo per ottenere la definitiva..

Una bella notizia viene riportata oggi sul South China Morning Post e riguarda Alberto Sanna, il fantino italiano che da qualche mese è stabilmente nelle classifiche dei fantini di Hong Kong che ha ottenuto un prolungamento della licenza da parte del Jockey Club che gli permetterà di essere un fantino "locale", traguardo difficile da ottenere per qualsiasi fantino che intende montare in un sistema così elitario e ricco, per altri 2 mesi e mezzo e con proroga dal 1° Maggio fino alla conclusione della stagione 2017-18, prevista per il 15 Luglio.
Ma non è tutto, perchè Alberto si è fatto apprezzare per serietà, professionalità e anche vittoria. Qualche giorno fa ad Happy Valley è arrivata la decima affermazione in stagione, ma in generale ha ottenuto anche 29 piazzamenti nelle 179 corse sin qui disputate per HK$9.720.000 in somme vinte. Attualmente è assolutamente in voga tra gli allenatori che hanno cominciato a dargli fiducia in pianta stabile, tanto che lui punta decisamente alla permanenza totale nell'ex colonia britannica.
Dopo un breve periodo di inserimento la scorsa stagione, il 32enne ha tolto ogni dubbio alle autorità locali a suon di vittorie, alcune importantissime. Intervistato, ha spiegato il suo piano:

giovedì 12 aprile 2018

Australia: #Winx sabato al via nelle Queen Elizabeth Stakes G1, per rincorrere la leggenda Black Caviar. Quota in salita

Qualche giorno fa un lavoro pubblico per Winx che di fronte a migliaia di appassionati ha rifinito la condizione in vista di un appuntamento molto sentito in Australia, nella giornata di sabato. 
La campionessa, 7 anni, figlia di Street Cry (Machiavellian) e Vegas Showgirl (Al Akbar) ha lavorato realizzando un galoppo sui 1000 metri e fermando il cronometro in 1m 2,19s con gli ultimi 600 metri in 34,26s. 
E successivamente stata infatti dichiarata partente nel Longines Queen Elizabeth Stakes (Group 1), in programma sabato mattina intorno alle 6 ora europea, sui 2000 metri del Royal Randwick con un montepremi complessivo di $4 milioni che corrispondono, in sterline, a £2,265,896 di cui £1,341,040.46 al primo, ma con in palio molto di più. La gloria eterna. Perchè Winx, vincendo, raggiungerebbe il mito di Black Caviar a quota 25 vittorie consecutive. 
Winx ha pescato il 10 di steccato ed avrà contro 9 avversari. La sua quota è salita nelle ultime ore da 1,15 a 1,18. Uno scommettitore, secondo i dati del TAB, ha piazzato una scommessa da $124,500 ad 1,18, in linea con quanto successo per la vittoria numero 24 consecutiva quando fece un profit di circa $20,000, con una scommessa simile. 

mercoledì 11 aprile 2018

#GoffsUk 2yo Breeze Up Sale 2018: Movimento il lieve salita a circa £5,5M. Almeno undici acquisti italiani, eccoli

La seconda asta breeze up in Europa ha preso luogo a Doncaster per l'organizzazione che fa capo alla inglese Goffs Uk. C'erano più lotti rispetto al 2017 tanto che in catalogo erano presenti 207 soggetti rispetto ai 152 dell'anno precedente. All'epilogo sono stati offerti 182 cavalli (contro i 143) di cui venduti 138 (il 76%9 rispetto ai 120 del 2017 (il 90%). 
Il movimento generale ha visto un lieve incremento del 2% con £5,528,000 ed una media a £40,058 (-11%) ed il mediano di £26,000 (-13%) con entrambi gli indicatori in calo. A realizzare il top price è stato il lot 111, un figlio di Kyllachy (Pivotal) con mamma da Gone West acquistato per £220,000 da Michael O'Callaghan. LA SCHEDA CON LA CONFORMAZIONE, il BREEZE e la pagina di catalogo cliccando su questo LINK
Il consignor, neanche a dirlo, è stato il mago del breeze up che risponde al nome di Con Marnane sotto le insegne del Bansha House Stables che ha realizzato l'ennesimo profit per l'irlandese. Allevato dal Cheveley Park Stud, che era proprietario dello stallone e della mamma, era stato acquistato per €50,000 alle Goffs Orby Yearling Sale e rivenduto per almeno 4 volte il suo prezzo d'acquisto dopo pochi mesi. Per leggere il seguito della notizia clicca sul tastino continua a leggere qui sotto..