STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 31 luglio 2010

Addio a Titus Shadow

Se n'è andato un eroe delle nostre piste. Titus Shadow (Titus Livius) è morto nella notte tra mercoledì e giovedì a causa di grave un problema intestinale che non è riuscito a superare. Il sei anni da Titus Livius (Machiavellian) se n'è andato proprio quando in scuderia si parlava di ritiro in razza a breve, del bel sauro ricorderemo la consistenza e la grande velocità e le perle nell'Omenoni, nel Tudini, nel Cancelli, nel Bersaglio, nel Certosa e nell'Eupili senza contare gli altri innumerevoli piazzamenti e su tutti le sfide all'ultimo sangue contro Black Mambazo (Statue Of Liberty). In totale per l'erede della super fattrice Mujadil Shadow (Mujadil), 40 corse ed 11 vittorie con 24 piazzamenti. Addio vecchio leone delle piste. Ti ricorderemo così, con questa vittoria nell'Omenoni G3 di ottobre.

venerdì 30 luglio 2010

Kidnapping in Francia

Finalmente un approccio verso l'ambito estero. E' notizia di queste ore che Kidnapping (Intikhab), vincitore in grande stile del Premio d’Italia LR e del Premio Merano LR entrambi ottenuto a Milano, muove oltralpe e per dimenticare un Derby con molti problemi si trasferisce a Chantilly da domani, nella succursale francese dei Botti. Per il mezzo fratello di Awelmarduk (Almutawakel), vincitore di Derby G1, e di Jakkalberry (Storming Home), vincitore di Milano G1, ha come target il Prix Niel G2 di settembre, tappa canonica per i tre anni con vista sull'Arc de Triomphe G1.  Dunque manifesta audacia per i Botti che più di altri hanno ramificazioni all'estero, con la speranza che il figlio di Intikhab (Red Ransom) diventi il nostro Tony Bin. Good Luck!

Makybe Diva ad un giovane rampante

La campionessa Australiana Makybe Diva (Desert King), vincitrice per tre vole della Melbourne Cup G1, sarà coperta dal giovane stallone del Darley Lohnro (Octagonal), padre di Denman, vincitore del Golden Rose G1 e stallone anch'esos Darley. C'è da dire che i primi prodotti di Makybe Diva sono stati ben recepiti dal mercato visto che un maschio da Galileo che si chiama Rockstardom, è stato venduto per A$1.5 million da yearling allle Inglis Easter Yearling Sale, ed un suo secondo figlio, una femmina da Fusaichi Pegasus (Mr Prospector) ha realizzato A$1.2 milioni. Lonhro e Denman sono di stanza al Darley presso Kelvinside al tasso rispettivamente di A$88,000 e A$38,500.

Goodwood nel segno di Hannon, intanto apre Deauville

Terzo giorno di Glorious Goodwood dedicato alle King George Stakes G2 e alla Goodwood Cup G2, dove i vecchi ma longevi Bordlescott (Compton Place), otto anni, e Illustrious Blue (ancora Dansili!), sette anni, hanno portato a casa la vittoria. Per il velocista ora il prossimo appuntamento sarebbe stato l'inseguimento alla terza vittoria delle Nunthorpe Stakes G1 a York, anche se due anni fà si corsero a Newmarket, come Tag End (1928-1930) e Sharpo (1980-1982), ma il figlio di Compton Place (Indian Ridge) si è infortunato e perderà il resto della stagione. Infortunato anche Age Of Aquarius (Galileo) nella Goodwood Cup, per lui si tratta di un infortunio grave che comprometterà il proseguimento di carriera ma gli aprirà le porte dell'allevamento Coolmore.Quest'oggi nelle Richmond G2 ha vinto Libranno (Librettist) per la premiata ditta Hannon-Hughes, nell Glorious Stakes G2 ha vinto Redwood (High Chaparral) su Sri Putra (Oasis Dream). Nel frattempo è iniziato anche il prestigioso meeting di Deauville, di cui daremo conto nei prossimi giorni con particolare riguardo al Prix Rothshild (ex Astarte) G1.

giovedì 29 luglio 2010

Iscrizioni Sun Chariot: C'è anche Lush Lashes gravida..

La campionessa Lush Lashes (Galileo) è la scioccante novità delle iscritte alle Kingdom Of Bahrain Sun Chariot Stakes G1 a Newmarket in Ottobre, pubblicate mercoledì mattina. La cinque anni, vincitrice tre volte in G1, rimane su un quarto posto dietro a Dar Re Mi (Singspiel) nelle Pretty Polly Stakes G1 del giugno dello scorso anno, dopo l'annuncio del ritiro dato in settembre. Nel febbraio successivo è stata coperta da Sea The Stars (Cape Cross) ma una volta perso il foal per un aborto, è stato deciso che dovesse tornare in corsa. Lo ha confermato Jim Bolger, che dopo 42 giorni era gravida e poi ha subito la perdita, dunque la decisione di tornare alle competizioni. Bolger ha iscritte anche Akdarena (Hernando) e Gile Na Greine (Galileo). Aidan O'Brien ne ha cinque, e tra le altre è presente anche la fuoriclasse Goldikova (Anabaa) poi la seconda delle 1,000 Guineas Jacqueline Quest (Rock Of Gibraltar) e Music Show (Noverre) vincitrice delle Falmouth Stakes G1. 

mercoledì 28 luglio 2010

Canford Cliffs è ancora il migliore

Franco Raimondi aveva descritto perfettamente un immagine del finale delle Sussex edizione 2010. Rip Van Winkle (Galileo) che parte lungo e Canford Cliffs (Tagula) alle calcagna, con quest'ultimo cambia marcia i duecento finali e salta di netto il campione di Coolmore. E' cosi che ha vinto il tre anni di Richard Hannon che aggiunge benzina sul fuoco dopo 2000 ghinee irlandesi e St James Palace Stakes ad Ascot. Non smette di stupire in quanto in continuo miglioramento. Gli altri alle sue spalle sono rimasti Premio Loco (Prized) anche lui miglioratissimo. Se ne vanno così anche le Sussex vinte lo scorso anno proprio dal cavallo allevato da Roberto Brogi. Per Canford Cliffs però ora c'è un dilemma da sciogliere, ovvero Prix Jaques le Marois a Deauville il 15 agosto oppure le Queen Elizabeth II Stakes G1 ad Ascot il 25 settembre prossimo. Di sicuro per ora non si parla di ritiro in razza. Per il resto si può dire che un mezzo fratello di Canford Cliffs da Holy Roman Emperor (Danehill) è inserito nel Book 1 delle Tattersalls October Yearling Sales nell'autunno prossimo. Nella giornata anche le Vintage G2 dominate ancora da Richard Hannon con King Torus (Oratorio), vittorioso in una maniera impressionante per sei lunghezze tonde tonde. Ricordiamo come King Torus sia fratello pieno di Borghese Gallery, cavallo che corre sulle piste italiane con discreto successo, di certo non pari al fratello. Il video delle Sussex Stakes lo trovi cliccando qui.

Finalmente uscito il catalogo DBS

E' da poche ore disponibile il catalogo di Doncaster Bloodstock Sales per quanto riguarda le aste di yearlings nati nel 2009, che avranno luogo il 24 e 25 agosto. In catalogo 467 lotti, tra cui spiccano le presenze di un Teofilo (Galileo), un Dubai Destination (Kingmambo), due Dubawi (Dubai Millennium) e poi ancora due Dylan Thomas (Danehill) i primi in assoluto, nove figli di Exceed And Excel (Danehill), un raro Elusive Quality (Gone West), quattro Green Desert (Danzig) al quale è stato ridotto ulteriormente il book di fattrici da coprire, quindi è diventato un pezzo più raro ancora. Ci sono 6 Holy Roman Emperor (Danehill), poi ben 12 Iffraaj (Zafonic), 9 Kheleyf (Green Desert), 2 Manduro (Monsun), un solo Le Vie Dei Colori (Efisio), l'unico Medaglia d'Oro (El Prado) nel catalogo ed ancora due Oasis Dream (Green Desert), 8 Royal Applause (Waajib), 12 Oratorio (Danehill), 3 Rock Of Gibraltar (Danehill) e 5 Tagula (Taufan), tornato in voga grazie a Canford Cliffs. Potete inoltre scaricare il catalogo CLICCANDO QUI. Se non sapete come organizzarvi e non avete a chi rivolgervi e per prenotazioni con riguardo all'asta in oggetto, potete rivolgervi e dunque organizzarvi attraverso la RACING FACTORY, società che mette tutta la sua esperienza al servizio degli allevatori e clienti che intendono usufruire dei propri innumerevoli servizi.

Glorious Goodwood, aperto finalmente il meeting più bello dell'estate

Aperto ieri pomeriggio martedì, il meeting di Goodwood, tradizionalmente chiamato “Glorious Goodwood”, prestigioso meeting che dura come ogni anno cinque giorni a fine luglio. Ieri in programma le Lennox Stakes G2 (Betfair Cup), canonici 1400 metri per anziani. Ha vinto Lord Shanakill (Speightstown) allenato dal Maestro Henry Cecil e montato da Tom Queally alla perfezione. Il 4 anni da Speightstown (Gone West) è stato acquistato alle Keeneland September Yearling Sale dalla BBA Ireland per $110,000. E' prodotto da Green Room (Theatrical), facente parte della famiglia del campione e stallone Haafhd (Alhaart) e del vincitore delle Challenge Stakes G2 e stallone Munir (Indian Ridge) e Gladiatorus (Silic). Hannon domina anche le Molecomb Stakes G3 grazie a Zebedee (Invincible Spirit) mentre Rebel Soldier (Danehill Dancer), vincitore di una handicap a York, completa il progresso nelle Gordon Stakes G3, corsa che l'anno scorso ha laureato un certo Harbinger (Dansili). 
Oggi pomeriggio abito di lino, cappello di paglia ed occhi puntati sulle Sussex Stakes G1 che vede contro il giovane Canford Cliffs (Tagula), vincitore delle 2000 Ghinee Irlandesi e delle St James Palace Stakes, opposto all'italiano di allevamento Rip Van Winkle (Galileo) che le Sussex le ha già vinte lo scorso anno. Su questo e su tanto altro puoi scommettere su RACEBETS:COM, se non sei registrato fallo cliccando QUI ed inserendo il codice "mondoturf" che da diritto a 5 euro di bonus subito, in più 50% in più sul primo deposito ed uteriori bonus all'occorrenza. Migliori quote garantite, puoi scommettere in Italia e nel mondo, multipli e sistemi vari. Puoi anche segnare il nome di un cavallo che vuoi seguire e poi essere avvertito tramite mail quando questo correrà, in ogni parte del mondo. Provalo e non te ne pentirai, chiedi in giro!!!!

martedì 27 luglio 2010

Non perdete TUTTO GALOPPO

Non perdete le repliche di TUTTO GALOPPO, l’unica trasmissione che parla interamente del galoppo con uno sguardo all’allevamento. Condotta da Mario Berardelli e Gabriele Candi, anche stavolta vivrà sulle immagini di tutto quello che è accaduto in settimana in Europa, commentate in collegamento telefonico con la nostra punta di diamante Franco Raimondi. Potrete rivederla nelle repliche di questa mattina martedì 27 luglio alle ore 12,00 sul canale 220 di SKY (Snai Sat), oppure domani mattina mercoledì 28 luglio alle ore 13,00 sempre sul canale 220 di SKY (Snai Sat).
Questa settimana King George VI & Queen Elizabeth Stakes G1, ma non solo tante bellissime immagini ed approfondimenti anche da Agnano con la disputa del Premio Unire, Criterium Partenopeo e Mergellina HP.

Rachel ed un capo fatto su misura

Della serie: volere è potere. Il galoppo americano attraversa un periodo di interesse stagno e dunque, qual'è la soluzione? I dirigenti di Monmouth, invece di lanciare strali e restare nell'immobilismo più assoluto ad attendere qualcosa dal cielo come avviene in Italia, anche per colpa di noi ippici che non ci ribelliamo al sistema, si muovono o meglio, fanno muovere il cervello. E così per creare lo spettacolo nelle Lady Secret Stakes G1, portano la corsa a $412,000, l'anticipano nella data e l'allungano di 100 metri. Tutto questo per Rachel Alexandra (Medaglia d'Oro) il cui team accoglie l’invito e così anche il pubblico e i mass media s’interessano di questa corsa altrimenti passata quasi inosservata. Noi saremmo in grado? Comunque, restando sul tecnico, la figlia di Medaglia d'Oro (El Prado) corre all'attesa e poi quando entra in retta appena richiesta allunga e con azione crescente va sicura al traguardo davanti alle avversarie di cui sinceramente ignoriamo il nome appositamente, per invidia di uno spettacolo che noi non potremo mai ambire di vedere. Non serve per forza una Rachel, ma un cervello e capacità imprenditoriale si.

lunedì 26 luglio 2010

Il bello della domenica..in Italia e all'estero

Napoli chiude la due settimane stellare con Criterium Partenopeo e Unire. Nella Listed per i puledri l'ha spuntata Master Fitz (Philomatheia), cavallo allenato ed allevato dai Botti che adesso prenderà la strada della Francia. Il figlio di Philomatheia (Danzig) ha vinto mettendo in mostra uno scatto imparabile dopo percorso in coda, a discapito di uno sfortunato Palazzo Reale (Bertolini) finito con l'infortunarsi a cento metri dal palo, ma completando comunque lo sforzo fino al traguardo arrivando secondo. Terzo è Doquet (Aussie Rules). Nell'UNIRE ha vinto invece quel mostro di regolarità che è Pedra Pompas (Mark Of Esteem) su Estejo (Johan Cruyff). In Francia il Papin G2 è andato a Irish Field (Dubawi) spagnolo di training su Broox (Xaar) ed Approve (Oasis Dream). L'Eugene Adam (ex Grand Prix de Maisons-Laffitte) ha premiato uno degli ultimi Rainbow Quest (Blushing Groom) in Shimraan, di poco su Shamalgan (Shamardal). In Germania il Grosser Dallmayr-Preis Bayerisches Zuchtrennen G1 sui 2000 metri ha premiato l'inglese Lady Jane Digby (Oasis Dream al suo settimo vincitore di G1) su Night Magic (Sholokov) la seconda del nostro Lydia Tesio G1, mentre Querari (Oasis Dream) è finito ultimo.

domenica 25 luglio 2010

King Harbinger

Era atteso Workforce (King's Best) ma alla fine ha vinto il compagno di banco Harbinger (Dansili) che ha tirato fuori una prestazione memorabile per vincere le King George VI and Queen Elizabeth Stakes G1 ad Ascot a suon di lunghezze e a tempo di record per la pista 2.26.78, polverizzando quello di Petoski (Niniski) nel 1985. Il quattro anni da Dansili (Danehill) si adeguato al quarto in corsa dietro al battistrada Confront (Nayef) e ai due che l'hanno seguito ovvero Workforce (King's Best) e Cape Blanco (Galileo), ma quando questi non hanno dato la giusta accelerazione l'altro di Stoute ha preso largo vantaggio sugli altri ed è andato a trionfare. Per Harbinger è la sesta vittoria su nove in carriera, e nella stagione è imbattuto completando il suo processo di maturazione iniziato in aprile nelle John Porter Stakes G3 e nelle Ormonde Stakes G3 in maggio prima di vincere le Hardwicke Stakes G2, canonico traguardo prima di vincere le King George, così ha fatto anche Doyen (Sadler's Wells) recentemente. Per l'allievo di Stoute è d'obbligo ora pensare al Prix de l’Arc de Triomphe G1 come target principale, ed è l'ennesima conferma per Dansili, un anno memorabile per lui ma soprattutto un weekend memorabile per lui che ha prodotto anche il vincitore delle Meld Stakes G3 Famous Name e il vincitore delle Tyros Stakes G3 Zoffany, e la vincitrice delle Sweet Mimosa Stakes LR Bewitched. Harbinger è di proprietà della Highclere Thoroughbred Racing (Admiral Rous),  un sindacato di 20 persone che hanno sborsato £36,000 ognungo per comprare il cavallo. Allevato da Nick Ooi, la mamma è la stakes winner Penang Pearl (Bering), della famiglia dello stallone Kind of Hush.

venerdì 23 luglio 2010

First Crop Sires: Henny Hughes

Lo stallone americano Henny Hughes (Hennessy), al primo anno con prodotti in pista, è rappresentato dal suo primo vincitore in America. Si tratta di un maschio che si chiama Dalamar, vittorioso in maiden sui 1000 metri di Delaware Park. Dalamar, di proprietà della Gulf Coast Farms, è il primo foal di Dutchess Mojo (Deputy Minister), figlia di una sorella di Fusaichi Pegasus (Mr Prospector), eroe del Kentucky Derby G1, e di fatto ripete l'incrocio, seppure alla lontana, di Storm Cat (Storm Bird) su Mr Prospector (Raise A Native). Henny Hughes è un figlio di Hennessy (Storm Cat), in corsa al top a due anni, finendo secondo nelle Hopeful Stakes G1, Champagne Stakes G1 e nelle Breeders' Cup Juvenile G1. A tre anni ha riportato le prestigiose King's Bishop Stakes G1 e le Vosburgh Stakes G1. Henny Hughes funziona al Darley America presso la Jonabell Farm in Kentucky, e nel 2010 ha funzionato per un tasso di $25,000.

mercoledì 21 luglio 2010

Uscito il catalogo SGA

E' finalmente pronto il libretto delle aste selezionate di settembre. Da prendere come lettura quest'estate sotto l'ombrellone, è meglio di un Camilleri, fidatevi. Tutto il meglio della produzione italiana commerciale che trovi  CLICCANDO QUI passerà alla Selezionata SGA, in collaborazione con ITS, in programma a Settimo Milanese il 24 e 25 settembre. La prima sessione comprenderà 127 puledri, su un totale di 328 in vendita nei due giorni. La lista dei cavalli è di primo livello. Ci saranno il fratellasto (da Oasis Dream (Green Desert)) del duplice vincitore del Presidente Distant Way (Distant View), il fratello pieno di Pressing (Soviet Star), il fratellastro (da Ad Valorem (Danzig)) di Joanna (High Chaparral), quello (da Oratorio (Danehill)) di Voila Ici (Daylami) e quello (da One Cool Cat (Storm Cat)) del derbywinner Worthadd (Dubawi). Sul fronte degli stalloni è rappresentato tutto il meglio del panorama europeo (a parte Galileo e Montjeu). Tra gli alti vanno ricordati tre Dubawi (Dubai Millennium), addirittura 8 Rock Of Gibraltar (Danehill) (tra i quali un maschio da Slap Shot (Lycius)). Insomma, c’è l’imbarazzo della scelta. Il catalogo è consultabile online al sito www.sgasales.com .

Book limitato per Green Desert

Lo stallone Green Desert (Danzig), rimarrà in attività come riproduttore anche il prossimo anno presso il Nunnery Stud nel 2011, ma con un book di fattrici ristretto a non tantissime unità, questo per preservare per quanto possibile il valore inestimabile dello stallone. Il 27 figlio di Danzig (Northern Dancer) sta bene ed è in forma, quest'anno ha lasciato gravide 9 fattrici, mica male per uno della sua età, confermando i piani della famiglia Maktoum anche nel prossimo 2011. Green Desert, il quale non ha mai coperto un book stratosferico per quantità e qualità, e non avendo mai fatto shuttling come altri suoi colleghi, gode del prestigio di aver prodotto 12 vincitori di G1 che ancora oggi fanno faville, come recentemente accaduto a Royal Ascot. Green Desert peraltro è stato nominato leading first crop sire nell'ormai lontano 1990. Nel 2004 ha toccato gli £85,000 di monta, dopo che Oasis Dream vinse le July Cup e le Nunthorpe Stakes, prima di tornare a £25,000 nel 2009. Green Desert si è confermato inoltre come grande padre di stalloni, per lui basta ricordare appunto Oasis Dream e Invincible Spirit, ma anche e soprattutto Cape Cross (padre di Ouija Board e Sea The Stars).

Ritirato Cadeaux Genereux

Cadeaux Genereux (Young Generation), stallone leader in Europa e padre di stalloni, è stato ritirato dall'attività stalloniera e pensionato dalle sue funzioni dal Whitsbury Manor Stud. Egli è responsabile di 7 vincitori di G1 tra cui Bahamian Bounty, vincitore del Morny G1 e delle Middle Park, G1 stallone di successo al National Stud. Poi Major Cadeaux, vincitore di Sandown Mile G2 che sta facendo la sua prima stagione al Bearstone Stud. Il 25 stallone è stato padre anche di Bijou D'Inde e Toylsome, poi Donativum, il grigio vincitore del Breeders' Cup Juvenile Turf e come padre di fattrici ha prodotto Notnowcato (Inchinor) e Rajeem (Diktat). Sicuramente si tratta di uno stallone che rimarrà nei pedigree di tanti buoni cavalli da qui fino ai prossimi anni, in particolare Bahamian Bounty sta trovando una fiducia mal riposta in precedenza, dimostrando con i risultati il vero valore.

Road to King George

Nessuna sorpresa nell'antepost delle King George VI & Queen Elizabeth Stakes G1 che si disputeranno proprio questo sabato ad Ascot. Attesissimo dopo la vittoria del Derby di Epsom, Sir Michael Stoute ha confermato la presenza di Workforce (King’s Best) accompagnato dal compagno di training Harbinger (Dansili). Sul primo salirà come nel Derby Ryan Moore, mentre su Harbinger salità Oliver Peslier, che l'ha provato in lavoro sabato a Newmarket. Per Stoute in campo anche Confront (Nayef) con ragioni di bilancino. Aidan O’Brien è rimasto con due soli iscritti e sono Cape Blanco (Galileo) e At First Sight (Galileo). Il vecchio Youmzain (Sinndar) è pronto per cercare di strappare un altro G1 utile alla sua già gloriosa carriera dopo aver fallito per un solo muso il Grand Prix de Saint-Cloud, dove ha fatto foto con Plumania (Anabaa) e Daryakana (Selkirk). Altre conferme da Dar Re Mi (Singspiel) per John Gosden. (nella foto, un arrivo delle King George, sapreste dire con esattezza di chi si tratta? quesito per tutti i lettori, attendo commenti)

martedì 20 luglio 2010

Tutto Galoppo: questa settimana Parigi, Curragh e Napoli

Non perdete le repliche di TUTTO GALOPPO, l’unica trasmissione che parla interamente del galoppo con uno sguardo all’allevamento. Condotta da Mario Berardelli e Gabriele Candi, anche stavolta vivrà sulle immagini di tutto quello che è accaduto in settimana in Europa, commentate in collegamento telefonico con la nostra punta di diamante Franco Raimondi. Potrete rivederla nelle repliche di questa mattina martedì 20 luglio alle ore 13,00 sul canale 220 di SKY (Snai Sat), oppure domani mattina mercoledì 21 luglio alle ore 12,00 sempre sul canale 220 di SKY (Snai Sat).

Vai Rebecca. Il Città di Napoli è tuo.

Esito a sorpresa per il Città di Napoli LR edizione 2010. Orfano di Black Mambazo (Statue Of Liberty) gli occhi erano puntati tutti sui vari Titus Shadow (Titus Livius), Thinking Robins (Plumbird) e Grenso (Martino Alonso), ma alla fine ha vinto una outsider con in sella Germano Marcelli, al suo terzo Città di Napoli consecutivo, al quarto in assoluto in carriera. Ha vinto Rebecca Rolfe (Pivotal), una bella quattro anni allenata da Marco Gasparini per la Asto House Stud, cavalla tardiva che ha debuttato a tre anni per qualche problemino, del quale aveva convinto gli allevatori a disfarsene. Così è arrivato il signor Chapman che per due lire se l'è portata a casa dalle December ed ha coronato con un bel "neretto" la vittoria della sua. Seconda è arrivata Above Limits (Exceed And Excel) mentre terzo Dagda Mor (Martino Alonso), cavallo garanzia mai uscito dal marcatore in 12 uscite. Quarto, ancora una volta fuori dal podio, proprio Titus Shadow. Ha deluso Thinking Robins, ma la sorella non è rimasta a guardare perchè Jasmine Joli (Cape Cross) ha vinto invece il Soragna HP, sempre per i colori San Paolo Agri Stud e Salvatore Sulas in sella.

domenica 18 luglio 2010

Il bello del weekend all'estero

Poco da vedere in Italia e tutto il bello dell'ippica concentrata all'estero. Le Oaks irlandesi G1 del Curragh hanno visto trionfare una superlativa Snow Fairy (Intikhab), che completa così uno storico doppio dopo le Oaks inglesi per Ed Dunlop il quale lo realizzò anche con la campionessa Ouija Board (Cape Cross). Seconda è arrivata Miss Jean Brodie (Maria's Mon) per Godolphin. Sempre al Curragh le Anglesey Stakes G3 sono state vinte da uno strepitoso Dunboyne Express (Shamardal) su Samuel Morse (Danehill Dancer) e Rudolf Valentino (Oasis Dream). In Germania si è disputato il Derby tedesco con la vittoria andata al Godolphin Buzzword (Pivotal) ben montato da Royston Ffrench, secondo Zazou (Shamardal) mentre solo settimo Monterosso (Dubawi). Nulla di fatto nemmeno per Daniele Porcu in sella a Supersonic Flight (Lomitas) e per Mirco Demuro su Jammy Shot (Samum). Ma Godolphin ha trionfato anche nel giorno precedente grazie a Campanologist (Kingmambo) nel "Milano" locale chiamato Grosser Preis Von Lotto Hamburg G1. In Francia tutti attendevamo il Prix de Ris-Orangis con Orpen Shadow (Orpen) all'opera ma l'ex Grizzetti è incappato in un brutto KO terminando ultimo, in una corsa vinta da un altro Orpen (Lure), ovvero War Artist. Fuisse (Green Tune) ha invece vinto il Messidor regalando un'altra perla al sire Green Tune (Green Dancer). La nota positiva di giornata è arrivata dal rientro vittorioso di Overdose (Starborough) in quel di Bratislava in una Listed locale. Ben montato da Gary Hind ha realizzato un tempo di 1,00,70 vincendo di mezza lunghezza sollecitato solo in parte. Per la freccia Ungherese è la tredicesima vittoria consecutiva, e per lui si apre la strada delle Nunthorpe Stakes nel meeting di York oppure il Goldene Peitsche, con la speranza di ritrovarcelo ancora nel nostro Umbria il prossimo autunno. INTANTO IL VIDEO DELLA CORSA DI RIENTRO, LO TROVI CLICCANDO QUI.

sabato 17 luglio 2010

Toh chi si rivede! (Parte seconda)

Lo sprinter Ungherese Overdose (Starborough) sembra finalmente uscito dal tunnel degli infortuni e domani pomeriggio 18 luglio, potrebbe effettuare il suo rientro tanto atteso 15 mesi dopo la sua ultima apparizione in pista in casa propria a Kincsan Park per una esibizione prima del riposo invernale, ma che lo aveva visto stravincere nel Tudini in Italia strapazzando la nostra compagine. Domani correrà per €10,000 in una Listed race nello "Slovak Derby-Day" a Bratislava, e dovrà fronteggiare 10 avversari, i migliori sprinter locali, sui 1000 metri. Il ‘Budapest Bullet' sarà montato da Gary Hind e non da Soumillon, fantino di base in Reppubblica Ceca. Il figlio di Starborough (Soviet Star), di proprietà di Zoltan Mikoczy, è imbattuto in 12 uscite e cerca la tredicesima dopo i tanti problemi ai piedi che lo hanno tormentato durante tutti questi mesi. Ricordiamo come Overdose aveva preso parte al Prix de l'Abbaye G1 e lo aveva vinto a tempo di record, solo che la corsa era stata annullata dopo il primo segnale dello starter a causa di una gabbia non aperta. Una beffa storica per il velocista che adesso si metterà di nuovo in moto per obiettivi prestigiosi che lo consacrerebbero come campione indiscusso e per assicurarsi un posto tra gli stalloni famosi. Il proprietatio ha spiegato che c'era la possibilità di correre il Città di Napoli, ma che la trasferta a Bratislava era ovviamente più fattibile. In base al risultato poi sui deciderà se correre le Nunthorpe Stakes nel meeting di York oppure le Goldene Peitsche. Nel frattempo, speriamo rientri in modo degno. (nella foto Overdose perde un ferro nell'ultima corsa disputata, il preludio ai tanti tormenti patiti)

Toh chi si rivede!

Dopo un rientro pessimo nelle Queen Anne Stakes G1, l'italian-bred Rip Van Winkle (Galileo) si rivede in pista, dopo il flop in America nelle Breeder's Cup. Lo fa nel meeting del Glorious Goodwood, nelle Sussex Stakes G1 del 28 luglio nell'ippodromo inglese, nello stesso premio che l'hanno incoronato campione lo scorso anno, battendo un certo Paco Boy (Desert Style). Il quattro anni allevato da Roberto Brogi e allenato da Aidan O’Brien era stato miglior miler dell'anno con una valutazione di 129, dietro solo a Goldikova (Anabaa) dopo la vittoria delle Sussex appunto e quella nelle Queen Elizabeth II Stakes G1. Quest'anno si troverà un altro Hannon da battere dopo Paco lo scorso anno, e si tratta del tre anni Canford Cliffs (Tagula) valutato come best miler con una valutazione di 122 del World Thoroughbred Rankings.

Schiaparelli ritirato in razza

Il molteplice vincitore di G1 Schiaparelli (Monsun) è stato ritirato dalle competizioni ed inzierà a fare lo stallone il prossimo anno presso l'Overbury Stud in Gloucestershire, ma il tasso di monta del sette anni non è stato ancora comunicato. Allenato inizialmente da Peter Schiergen Schiaparelli, peraltro fratello pieno dello stallone di successo Samum, è stato leader dei tre anni tedeschi nel 2007, vinto il Deutsches Derby prima di vincere il St Leger tedesco. In Italia ha vinto il Gran Premio del Jockey-Club due volte poi all'estero anche la Goodwood Cup e il Prix Kergorlay. Si è ritirato con uno score di 12 vittorie in 21 uscite.

First Crop Sires: Bernardini

Lo stallone Bernardini (A. P. Indy), cavallo nominato "Horse of the Year" qualche anno fa in America, ha ottenuto il suo primo rappresentante vincitore della carriera da stallone giovedì sera grazie ad un homebred della Zayat Stables A Z Warrior vittorioso ad Hollywood Park. Allenata da Bob Baffert è prodotto di Carson Jen (Carson City), dunque una mezza sorella di E Z Warrior, vincitore di G3.
Bernardini è stato ritirato in razza con uno score di tutto rispetto, sei vittorie in otto uscite, inclusi i seguenti G1: le Preakness Stakes, le Travers Stakes e la Jockey Club Gold Cup. Ha terminato la carriera corsaiola terminando secondo di Invasor (Candy Stripes) nel Breeders' Cup Classic G1 e guadagnando nel complesso $3,060,480.
A Z Warrior è uno degli otto corridori per Bernardini, che funzionava ad un tasso di $100,000. Il figlio di A P Indy (Seattle Slew) ha funzionato l'anno scorso presso la Jonabell Farm del Darley USA per $60,000.

Deceduto Act One

Il duplice vincitore di G1 Act One (In The Wings) è deceduto nella notte di giovedì a causa di una emorragia incontrollata. Il figlio di In The Wings (Sadler's Wells) funzionava alla Wood Farm Stud in Shropshire al tasso di £2,000 ed aveva solo 11 anni. Per sette anni ha funzionato presso la struttura Shadwell al Nunnery Stud, Thetford. E' stato performer di livello in Francia, vincendo da puledro le prime tra corse in carriera tra cui il Criterium International a Saint-Cloud. A tre anni ha vinto il Prix Greffulhe, un G2 che lancia verso l'Arc in caso positivo, ed ha vinto poi il Prix Lupin. La sua ultima corsa in carriera è stato il secondo posto nel Prix du Jockey Club G1 dietro a Sulamani (Hernando), quando è stato frenato da un infortunio. Della sua progenie migliore si annovera Dancer's Daughter, campionessa Sudafricana, e poi Silver Pond, imbattuto in tre corse incluso il Prix Hocquart G2 a Longchamp. Quest'anno aveva coperto 50 fattrici di cui 36 rimaste gravide.

venerdì 16 luglio 2010

Ancora un saranno famosi

Giovedì pomeriggio un'altra sorella buona che può diventare famosa. Si tratta di Together (Galileo) la quale ha vinto le Silver Flash Stakes G3 a Leopardstown dando lustro alla famiglia già prestigiosa di uno come Jan Vermeer (Montjeu) di cui è sorella per 3/4. La figllia di Galileo (Sadler's Wells) ha due anni ovviamente fa parte del gruppo Coolmore ed è allenata da Aidan O'Brien.

giovedì 15 luglio 2010

USA: Conclusione July Yearling Sales

Mercoledì pomeriggio si sono concluse le anche Fasig-Tipton Kentucky July Yearling Sales svolte nel complesso sito a Lexington, la prima asta di yearlings del 2010 in occidente. Nella seconda ed ultima sessione, venduti in totale 125 puledri per $9.757.000, alla media di $78.056 (-10,4% rispetto al 2009), con i mediani a $55.000 (-13,4%). Il top price della giornata conclusiva è una femmina da Medaglia d'Oro (El Prado) e High in the Park (Ascot Knight), presentata da Brereton Jones & Airdrie Stud e acquistata da Deborah Easter per $350.000; Si tratta di una mezza sorella di Divine Park (Chester House), vincitore di G1. Tirando le somme, il mercato tutto sommato ha tenuto perchè in totale venduti 243 puledri per un fatturato di $18.414.500, alla media di $75.780 (-2,5%) con i mediani a $50.000 (-9%). Lo stesso Medaglia d’Oro (El Prado) è leading sire per il prezzo medio con sei venduti alla media di $225,000. Jazil (Seeking The  Gold), è il leading freshman sire con due puledri venduti alla media di $160,000.

Se n'è andato Dixie Union

Lo stallone americano Dixie Union, vincitore di Grade 1 è stato abbattuto mercoledì pomeriggio presso la struttura del Rood and Riddle Equine Hospital in Kentucky a causa di problemi neurologici giunti al deterioramento. Il tredicenne figlio di Dixieland Band (Northern Dancer) ha compiuto i suoi servigi stallonieri al tasso di $35,000 alla Lane's End Farm in Kentucky lo scorso anno ed era considerato tra i più influenti.

Grand Prix de Paris color Aga Khan

A Longchamp, al termine di un convegno anticonvenzionale che è partito dalla mattina fino alla sera, nel Grand Prix de Paris G1, quello che è per tutti il vero Derby francese, ha trionfato l'Aga Khan Behkabad (Cape Cross) che ha regalato a suo padre Cape Cross (Green Desert), che funziona al Darley presso il Kildangan Stud al tasso di €35,000, l'ottava vittoria in G1, la seconda quest'anno dopo Able One, ed ora punta deciso all'Arc de Triomphe G1 il prossimo autunno, passando naturalmente per la preparazione del Prix Niel G2 un mesetto prima. Behkabad proviene da una famiglia pregiata sviluppata dall'Aga Khan, che ha visto un ottimo performer anche in Beheshtam, mezzo fratello di Behkabad da Peintre Celebre (Nureyev) che lo scorso anno fu secondo nel Prix Niel e quarto nel Prix du Jockey Club G1. La mamma dei due è Behkara (Kris), in corsa allenata da Royer-Dupre che vinse la Listed del Prix des Tourelles at Saint-Cloud. Fa parte della famiglia di Behera (Mill Reef), risalente ad Astara, famiglia Dalakhani (Darshaan). Behkara farà visita a Sea The Stars (Cape Cross) quest'anno.

mercoledì 14 luglio 2010

Aperte July Yearlings Sales in America

Martedì prima giornata delle Fasig-Tipton July Yearlings Sales a Lexington in Kentucky: Nel complesso sono stati venduti 107 puledri per $ 8.155.500, alla media di $ 76.200 (+11,1% rispetto al 2009), con i mediani a $ 50.000 (+ 11,1%). Il Top Price della sessione un maschio nato nel 2009 da Medaglia d'Oro (El PRado) e Beright (Gray Slewpy), presentato dalla Bluewater Sales LLC e acquistato da John Ferguson per conto Godolphin al prezzo di $ 450.000. Tra le femmine il maggior prezzo lo ha spuntato una femmina da Speightstown (Gone West) e Academy Brass, presentata da Blake - Albina Thoroughbred Service e acquistata da Patty Miller / EQB per $ 200.000.

Aste in Giappone

Lunedì si é svolta la prima giornata della Japan Racing Horse Association Select Sale, presso il Northern Park Horse, nella penisola di Hokkaido in Giappone. Nel complesso sono stati venduti 173 yearlings per un fatturato di Yen 3.157.000.000 ($ 35.078.889), alla media di $ 202.768 (-17,5% rispetto al 2009), così come il prezzo dei mediani sceso del 6,2 rispetto allo scorso anno. Il top price è stato un maschio da Deep Impact (Sunday Silence) e Isle de France (Nureyev), presentato dalla Northern Farm del signor Katsumi Yoshida e acquistato da Kaneko Makoto Holdings Co. Ltd per USD $ 733.333; la madre é una vincitrice di G3 in Francia e in America e l'acquirente é lo stesso proprietario di Deep Impact. Presenti anche fattrici italiane come Cocktail (Most Welcome), il cui puledro però da Durandal (Sunday Silence) è andato invenduto, mentre un altro maschio da Daiwa Major (Sunday Silence) e Rumba Loca (Sri Pekan) ha realizzato Yen 29,000,000.
Martedi sono passati i foals, complessivamente venduti 141 puledri per $ 37.100.000 alla media di $ 263.121 (-1% rispetto al 2009). Top Price un maschio da Neo Universe (Sunday Silence) e Acoustice (Cape Cross), presentato da Northern Farm (Katsumi Yoshida) e acquistato da Takaya Shimakawa per $ 1.244.444.

Programmi a breve /2

Monterosso (Dubawi), il vincitore delle King Edward VII Stakes G2 e quarto nell'Irish Derby G1 di Cape Blanco (Galileo), è stato supplementato per partecipare domenica pomeriggio al Deutsches Derby ad Amburgo. Il figlio di Dubawi (Dubai Millennium) allenato da Mark Johnston e di proprietà di Sheikh Hamdan bin Mohammed al Maktoum, non sarà l'unico supplementato visto che anche Godolphin ci sarà con Buzzword (Pivotal) terzo nelle King Edward VII Stakes di cui sopra.
Cambiando tema e passando ai velocisti, proprio ieri Barry Hills ha manifestato tutta la sua fiducia nel suo Equiano (Acclamation), duplice vincitore delle King's Stand Stakes G1, che possa ribaltare la linea con Starspangledbanner (Choisir), di ritorno sui 1000 metri delle Nunthorpe Stakes G1 a York il prossimo mese.

martedì 13 luglio 2010

Programmi a breve

In breve ecco i programmi dei protagonisti del galoppo europeo. La superstar Goldikova (Anabaa) è pronta per bissare nel Prix Jacques le Marois G1 e nel Prix Rothschild a Deauville il prossimo mese. La cinque anni di Head rimane su una incredibile vittoria nelle Queen Anne Stakes a Royal Ascot il prossimo mese e il prossimo obiettivo sarà la conquista della terza consecutiva Breeders' Cup Mile in novembre.
La Werteimer dovrebbe trovare sulla sua strada Paco Boy (Desert Style). Hannon ha anche confermato la presenza di Canford Cliffs (Tagula) nel Morny G1 e di fatto lo ha escluso dalle Sussex Stakes G1 a Goodwood il prossimo 28 luglio, niente è stato stabilito per Dick Turpin (Arakan) mentre i puledri hanno le seguenti opportunità. Strong Suit (Rahy) nelle Phoenix Stakes, Memory (Danehill Dancer) alle Moyglare Stud Stakes mentre Zebedee (invincible Spirit) nelle Molecomb Stakes, Libranno (Librettist) alle Richmond e King Torus (Oratorio) alle Vintage stakes.

Starspangled rimane in allenamento

Alla fine il limone è giusto spremerlo fino in fondo.Starspangledbanner (Choisir), il vincitore sia del Golden Jubilee Stakes G1 a Royal Ascot sia della July Cup a Newmarket continuerà la sua stagione agonistica agli ordini di Aidan O'Brien, al contrario di quanto era stato stabilito prima dell'ultima strabiliante vittoria. I proprietari del Coolmore hanno quindi abbandonato l'idea di mandare il figlio di Choisir (Danehill Dancer) in Australia. l velocista sauro ha dunque a disposizione un ventaglio di opportunità notevoli, o rimanere sui 100-1200 o provare il miglio, distanza già gradita a Caulfield dove ha vinto le Ghinee locali.

venerdì 9 luglio 2010

Unica figlia di George Washington vittoriosa a Newbury

Questa mattina abbiamo dato l'informazione della dichiarazione in corsa dell'unica figlia vivente di George Washington (Danehill), ebbene quest'ultima dal nome di Date With Destiny ha vinto al debutto a Newbury nelle Christal Management E B F Maiden Fillies' Stakes sui 1400 metri in pista dritta. La femmina baia è allenata, manco a dirlo, da Richard Hannon, ennesima conferma con i puledri, per la gioia della proprietaria grande appassionata come Julie Wood. Date With Destiny, allevata dall'Azienda Agricola Luciani, ha vinto di una lunghezza e mezza con qualcosa di buono in mano, esprimendo il suo talento e il suo incedere tipico del padre con azione potente e testa alta, e bella in quanto a modello e anche qui ricorda in qualche modo il padre; In Inghilterra direbbero "his father's son" per la somiglianza. La mamma come ricordiamo è Flawlessly (Rainbow Quest), allevata in Francia e cavalla maiden, ma una mezza sorella di Video Rock (No Lute), diventato famoso in Francia come stallone da ostacoli. Flawlessly ha prodotto 11 foal in precedenza, inclusa Ombre Legere (Double Bed), e da due anni è rimasta vuota mentre ancora non si sa a chi è destinata. Date With Destiny è stata venduta a Goffs da foal per €280,000, ed in seguito acquistata da yearling da Peter Doyle alle Tattersalls per 320,000gns. Hannon ha dichiarato che sono soddisfattissimi del debutto fornito, peraltro atteso, ed ha vinto con una facilità che lascia intendere margini ulteriori. Probabilmente, ha aggiunto Hannon, farà solo un'altra corsa quest'anno prima del riposo invernale. Dello stesso avviso Richard Hughes, che ha aggiunto come la cavalla sia molto verde ed inesperta, ma nonostante ciò è riuscita ad uscire da una situazione intricata. Il padre, George Washington era talentuoso quanto stravagante, ha vinto le 2000 Ghinee e le Queen Elizabeth Stakes G1, era stato ritirato in razza e poi rimesso in corsa a causa di problemi di infertilità e l'unico prodotto vivente come detto è la baia di Hannon, George Washington purtroppo è rimasto vittima di un incidente irrimediabile nel 2007 nella Breeder's Cup Mile. (Foto EDWARD WHITAKER) IL VIDEO DELLA CORSA LO TROVI CLICCANDO SU QUESTO MESSAGGIO, PER CORTESIA DI RACING UK

July meeting, terzo giorno

In seguito alla perfetta performance nelle Golden Jubilee Stakes G1, lo sprinter australiano Starspangledbanner (Choisir) non ha incontrato ostacoli severi vincendo anche la July Cup al meeting di Newmarket rientrando molto bene a Equiano (Acclamation) che ad un certo punto è sembrato strappare l'alloro al dragster di Aidan O'Brien. Ricordiamo come il Coolmore lo ha acquistato per una cifra vicina ai 10 milioni di dollari Australiani e dopo questa stupenda performance prenderà la strada dell'allevamento nell'emisfero sud dove sarà dirottato a brevissimo, dopo il periodo di quarantena. Il tre anni ha vinto anche sui 1600 metri del Age Caulfield Guineas. Nelle Superlative Stakes G2 ha vinto King Torus, un erede di Oratorio (Danehill) pagato €30,000 da Peter Doyle alle Goffs Orby Sale, e dunque destinato a Richard Hannon che sa farsi valere quando si parla di puledri. Il puledro è di proprietà di Sir Robert Ogden, proprietario anche di Sans Frontieres (Galileo) vittorioso nelle Princess Of Wales's Stakes G2. King Torus è il secondo foal di sua madre, fratello pieno dell'italiano Borghese Gallery, vincitore sul breve per Antonio Peraino. Dipterous (Mujadil), la mamma, in corsa ha vinto una maiden a due anni ma in generale ha avuto un picco della carriera valutato dal Racing Post in 87.

Stallion Parade Darley

Si è tenuta ierui la prima delle due giornate che tradizionalmente fanno spazio alla parata degli stalloni del Darley al Dalham Hall Stud a Newmarket. Presenti circa 600 ospiti da qualsiasi parte del mondo, l'atmosfera era ottima per presentare e vedere gli stalloni che hanno partecipato. Ha aperto un discorso del direttore Sam Bullard introducendo Clare Balding, che ha commentato ogni stallone prima dei due giri del giardinetto in allevamento. Una premessa è stata d'obbligo per tributare un giusto saluto a Singspiel (In The Wings), morto un paio di settimane fa a causa di laminite. Non c'era nemmeno Raven’s Pass (Elusive Quality) in ripresa dopo un ricovero post colica, ma comunque ben rappresentato dai suoi primi prodotti. In tutto hanno sfilato 14 stalloni, capeggiati da Dubawi (Dubai Millennium), lo stallone dell'anno capace di vincere Classiche con i suoi prodotti tra i quali si ricordano Makfi e il nostro Worthadd, e contemporaneamente anche Shamardal (Giant's Causeway), padre di Lope de Vega e Zazou. Presenti in grande forma anche Tiger Hill (Danehill), Halling (Diesis), e Cape Cross (Green Desert). Hanno fatto bella mostra di loro anche Echo of Light (Dubai Millennium), il campione Manduro (Monsun), il campione dei due anni Teofilo (Galileo), il vincitore del Derby di Epsom Authorized (Montjeu), il campione europeo New Approach (Galileo) e il miler Creachadoir (King's Best). Poi i giovani stalloni Kheleyf (Green Desert); il campione australiano Exceed And Excel (Danehill) ed il first season sire Byron (Green Desert).

Saranno famosi/3

Ancora un Saranno Famosi per celebrare la vittoria di un cavallo dal nome Rudolf Valentino (Oasis Dream), ovvero il figlio di Oasis Dream (Green Desert) più pagato in assoluto, ovvero realizzando 700,000 guineas acquistato da Demi O'Byrne alle Tattersalls October Book 1 lo scorso anno.
Il cavallo è allenato da Aidan O'Brien ed ha vinto il premio Irish Stallion Farms EBF Maiden, una maiden appunto, sui 1200 metri della pista di Naas sotto la spinta di Seamus Heffernann per vincere di 6 lunghezze. Presentato dall' Oakgrove Stud, Rudolf Valentino è prodotto di Maganda (Sadler's Wells), sorella per 3/4 di Kutub (In The Wings), vincitore peraltro del nostro Repubblica G1.

Saranno famosi/2

Ieri pomeriggio a Clairefontaine potrebbe essere nata una stella. Si tratta di Zarkandar (Azamour), naturalmente un Aga Khan maschio che è fratello nientepopodimenoche di Zarkava (Zamindar), capace di un gran debutto montato alla grande da Gérald Mossé. Per ora Zarkandar, che ha tre anni, ha vinto una maiden da €22,000, il Prix de la Pointe du Hoc sui 2400 metri battendo English Summer (Montjeu) e Capellini (Cape Cross). Duprè ha dichiarato di avere tra le mani un cavallo talentuoso ma particolare che tende a non impegnarsi in lavoro, ma ha preferito non farlo correre subito con il paraocchi. 
Zarkandar è un mezzo fratello come detto della campionessa Z
arkava (Zamindar), imbattuta in sette uscite e vincitrice dell'Arc de Triomphe G1. Dopo una bella femmina grigia da Dalakhani (Darshaan), Zarkava è ora gravida di Sea the Stars (Cape Cross).

Saranno famosi

Venerdì pomeriggio a Newbury (oggi) alle 19,20 ora italiana effettuerà finalmente il suo debutto l'unico prodotto vivente di George Washington (Danehill). La femmina si chiama Date With Destiny, è allenata da Richard Hannon e come detto è l'unico prodotto nato dallo stavagante ma talentuoso stallone del Coolmore, rimasto fatalmente vittima di una frattura irreparabile in USA, ma vincitore delle 2000 Guineas and Queen Elizabeth II Stakes. La femmina è stata allevata dall'Azienda Agricola Loreto Luciani, venduta alle Goffs da foal nel 2008 per €280,000 e poi rivenduta da yearling per 320,000 gns alle Tattersalls. Correrà nelle Cristal Management EBF Maiden Fillies' Stakes. Hannon ha dichiarato di essere fiducioso perchè la femmina ha lavorato con due sue allievi che poi hanno corso bene successivamente e quindi spera in un buon risultato. La mamma di Date With Destiny è Flawlessly (Rainbow Quest), già madre di Flawly (Old Vic) piazzata in G1 e madre di Best Name (King's Best), secondo del Prix du Jockey Club G1. Della famiglia fa parte anche Ombre Legere (Double Bed), vincitrice in G3 e madre del piazzato Classico in Giappone Germinal (Agnes Tachyon).

Bahri cambia casa

Il duplice vincitore di G1 Bahri (Riverman) nel 2011 lascerà il Derrinstown Stud per approdare alla corte di Susan Corbett al Girsonfield Stud in Northumberland. Il 18enne figlio di Riverman (Never Bend) ha prodotti tra gli altri il vincitore dell'Arc Sakhee, vincitore anche delle Juddmonte International Stakes a York a quattro anni. Bahri era un consistente miler che ha vinto le St James's Palace Stakes e le Queen Elizabeth II Stakes.
E' stato terzo in entrambe le 2,000 Guineas inglesi ed irlandesi ed è stato anche secondo delle International Stakes e nelle Sussex Stakes. Inzialmente ha funzionato presso la Shadwell Farm in Kentucky, dove il suo tasso ha toccato il picco delle $40,000, poi dal 2004 al Derrinstown dove è sceso fino ai €3,000 di quest'anno.

July meeting, secondo giorno

Ieri pomeriggio si sono disputate le July Stakes G2 per puledri e le Princess Of Wales's Stakes G2 sui 2400 metri di Newmarket. Fra i due anni ha vinto e convinto Libranno (Librettist), il primo esponente vincitore di Gruppo per lo stallone Librettist (Danzig) il quale funziona in Francia all'Haras du Logis al tasso di €7,000, per il mago dei puledri Richard Hannon con in sella Ryan Moore. Il baio pagato 26,000 euro ha battuto lo stimato Elzaam (Redoute's Choice), secondo delle Coventry, e Neebras (Oasis Dream) per Godolphin.
Nelle Princess Of Wales's Stakes G2 a sorpresa ha vinto Sans Frontieres (Galileo), mentre rimasti indietro gli attesi Spanish Moon (El Prado), Crowded House (Rainbow Quest) e Man Of Iron (Giant's Causeway).
Quest'oggi a Newmarket la July Cup G1 e si rivede Starspangledbanner (Choisir) contro Fleeting Spirit (Invincible Spirit), mentre in materia di miler Paco Boy (Desert Style) non parteciperà al Summer Mile di sabato pomeriggio ad Ascot.

giovedì 8 luglio 2010

First Crop Sires: Hurrican Run

Anche Hurrican Run (Montjeu) ha il suo primo esponente vincitore in pista. Si tratta di Cochabamba che ha vinto la Bet World Cup Football Betdaq, una maiden a Lingfield. La femmina allevata dal Shortgrove Manor Stud, è andata invenduta per 8,000gns alle Tattersalls November presentata da The Castlebridge Consignment.
Hurricane Run, che ha vinto anche l'Arc, funzionava a €30,000 nella sua prima stagione e poi è sceso a €17,500, lo scorso anno ha venduto 77 yearlings ad una media di £61,581, secondo solo ad Holy Roman Emperor (Danehill), con un record di €520,000 per un maschio venduto alle Arqana August Sale.

Aperto il meeting di Newmarket

Music Show (Noverre) è uscita vittoriosa solo al quarto tentativo in G1 ieri pomeriggio nelle Famouth Stakes G1 che hanno inaugurato il meeting 2010 di Newmarket del July Festival. La coraggiosa femmina aveva iniziato la stagione con la vittoria nelle Nell Gwyn Stakes G3 al Rowley Mile, poi ha proseguito con un sesto nelle 1000 Ghinee inglesi, un 3° in quelle irlandesi e il quarto posto nelle Coronation G1. La tre anni da Noverre (Rahy) allenata da Mick Channon, potrebbe puntare alle Matron Stakes o al Prix de Rotshild, dove però incontrerebbe Goldikova (Anabaa) forse. Seconda è finita Spacious (Nayef) mentre terza Rainfall (Oasis Dream). La vincitrice è stata allevata dal Darley e venduta alle Goresbridge Flat Breeze-Up Sale per €16,000 a Gill Richardson Bloodstock, fa parte della famiglia di Fantasia Girl (Caerleon) e la seconda mamma è l'eroina di G1 Gorgeous (Slew O’Gold). In giornata si sono disputate anche le Cherry Hinton Stakes, G2 nelle quali ha vinto Memory (Danehill Dancer), che veniva da una affermazione nelle Albany Stakes G3 a Royal Ascot e si candida ad essere un prospetto classico.

martedì 6 luglio 2010

Infortunio per Lemaire

Tegola in casa Head. Cristophe Lemaire si è rotto una gamba ieri pomeriggio a Compiegne a causa di una caduta e dunque non potrà essere in sella a Special Duty (Hennessy) nelle Falmouth Stakes di mercoledì a Newmarket. Criquette Head ha dunque chiesto disponibilità a Tom Queally e quest'ultimo ha ovviamente dato la conferma ed il si a montare la duplice vincitrice di Ghinee di Khalid Abdullah, come ha confermato il racing manager del Principe Saudita Teddy Grimthorpe

Ritorno al lavoro per Motivator

Dopo qualche tempo di stop, John Warren ha stilato un bollettino per quanto riguarda il ritorno alle attività per lo stallone Motivator, fermo dall'autunno scorso e quindi senza riferimenti in questo 2010, a causa di un problema ai tendini che andava risolto. Per il figlio di Montjeu (Sadler's Wells) che funziona prsso gli allevamenti reali, si parla della prossima stagione di monta nel 2011. 
Tutto questo mentre un suo esponente Mobilizer, è uno dei favoriti per il Queen's Plate a Woodbine in Canada, una corsa da 1 milione di dollari. Altri esponenti sono Lumineux vincitore di Listed qualche giorno fa e Pollenator vincitrice delle May Hill Stakes, ritirata in razza da qualche giorno per un infortunio. Questi per un'annata che vede 55 foal nati.

First Crop Sires: Democratic Deficit

Finalmente anche Democratic Deficit (Soviet Star) ha avuto il suo primo prodotto vincitore della carriera di stallone. Si tratta di un portacolori della Razza dell'Olmo, Dowson Place, vittorioso in una condizionata a Varese. Il puledro è uno dei 27 foal nati da Democratic Deficit, quest'ultimo un figlio di Soviet Star (Nureyev) che ha vinto le Railway, le Craven Stakes e le Ballycorus Stakes nel periodo in cui era allenato da Jim Bolger. E' addirittura finito terzo a ridosso di Dubawi (Dubai Millennium) nelle Irish 2,000 Guineas. Democratic Deficit funziona in Italia presso la Tenuta Della Calandrina al tasso di €2,500.

lunedì 5 luglio 2010

Il bello della domenica in Francia

Dopo tre secondi posti al massimo livello, finalmente Dick Turpin (Arakan) ha guadagnato il giusto riconoscimento a livello di G1 ed un posto di stallone a fine carriera, ieri pomeriggio a Chantilly, quando ha spaziato il campo in modo impressionante nel Jean Prat G1. Il mirabile maschio di Richard Hannon è stato secondo nelle Ghinee inglesi, in quelle francesi e nelle St James’s Palace Stakes a Royal Ascot. Con in sella Richard Hughes, Dick Turpin si è messo in terza posizione dietro Lope De Vega (Shamardal) ed il suo battistrada, ma quando il gioco si è fatto duro il figlio di Arakan (Nureyev) se n'è andato per proprio conto e regalando una quota di 7,83 al sottoscritto che gioca sempre il bandito inglese. Come detto Lope De Vega ben presto fuori dai giochi, mentre è sopravvenuto forte Siyouni (Pivotal) che in foto ha piegato Xtension (Xaar). Dick Turpin è stato acquistato per da foal alle Goffs November Sale per €12,000 da Noel McDonnell rivenduto poi a Peter Doyle Bloodstock che lavora con Hannon, per €26,000 alle Tattersalls Ireland September Yearling Sale.
L'altra pattern di giornata era il Prix du Bois G3 sui 1000 metri, una corsa che ha regalato negli anni scorsi la copertina a campionesse come Divine Proportions (Kingmambo) e Natagora (Divine Light), entrambe poi vittoriose nel Prix Robert Papin G2. Anche quest'anno ha premiato una femmina, dell'Aga Khan peraltro. Si tratta di una homebred dal nome di  Keratiya (Iron Mask), famiglia di Kalanisi (Doyoun), che sul palo ha catturato lo spagnolo di training Irish Field (Dubawi), vicino al tris da imbattuto in carriera. La vincitrice è allenata da John-Claude Rouget, potrebbe saltare il Prix Robert Papin G2 e puntare decisa verso il Prix Morny G1 a Deauville il 22 agosto. Rouget poi si è ampiamente confermato anche le Prix Chloe grazie a Lily of the Valley (Galileo), alla quinta vittoria di seguito in carriera. La femmina ha corso per i colori di Bernard Barsi, che l'ha acquistata per €140,000 alle Arqana August Sale tramite la mediazione di Intercontinental Bloodstock.

Il bello della domenica..in Italia

Domenica di discreto livello qualitativo a Milano. Puledri sugli scudi nei tradizionali Mantovani e De Montel, due Listed sui 1500 metri della pista media di San Siro. Tra le femmine ancora una romana corsara dopo Hard Life (Peintre Celebre) lo scorso anno. Quest'anno a vincere è stata Moonlight Red (Kheleyf) per Gaetano Angellotti che l'ha preparata e lanciata nelle mani di Cristian Demuro, ed ha corso da protagonista allungandosi decisa allo steccato e respingendo le più titolate Paris To Peking (Intikhab) e Oeuvre D'Art (Marju), mentre è rimasta al palo l'attesa Master Shade (Masterful), la quale ha ereditato anche i vizi del celebre fratello. Tra i maschi ha vinto Arneb (Compton Place) per la Incolinx che a 9 al tot era un bel giocare, e sotto la spinta di Mirco Demuro, ha detto no a Cisneros (Johannesburg) e Free Winner (Oratorio), venuto bene per le piazze.
Il Giubileo ha premiato la classe di Cima De Triomphe (Galileo) su Pedra Pompas (Mark Of Esteem) e Iryklon (Nowogrodek), mentre il Premio Lombardia (dotazione Listed) ha regalato un'altra vittoria a Mirco Demuro in sella a Estejo (Johan Cruyff) su Frankenstein (Dubawi), peraltro mezzo fratello di Arneb.

domenica 4 luglio 2010

Nuovo Sponsor per il blog

Rubo un pò di spazio in un piccolo post solo per celebrare un importante traguardo, almeno per me. Il sito creato poco più di un anno fa, ha raggiunto un livello tale di notorietà nel suo genere da essere diventato appetibile per alcuni sponsor. E' vero, le presenze complessive sono 52,000 circa, con una media di circa 150 accessi diversi al giorno, poco per un sito che ha l'ambizione di diventare il top, ma è tanto per un blog così di nicchia in un settore così circoscritto a se stesso che parla solo di allevamento. La particolarità del servizio, molto seguito, è che vengono pubblicate le notizie di allevamento, corse e quant'altro riguarda l'ippica da tutto il mondo e vengono pubblicate in italiano. Così non esiste altrove, e l'interessamento di alcuni sponsor internazionali non possono che rendermi fiero, visto che il blog è molto seguito. E le presenze accertate da tutto il mondo come potete constatare da soli. Sul pannello di sinistra infatti c'è un programmino che li registra e li pubblica e quelli che vedete sono frutto solo dell'ultimo mese di lavoro. 
Insomma, vado al dunque, come in molti avranno notato, da qualche giorno il blog ha raggiunto un accordo di sponsorizzazione con il complesso allevatorio del DARLEY , si tratta di una prova sperimentale che mi hanno chiesto di fare, ogni qual volta apparirà il nome di uno stallone Darley, creerò un collegamento che rimanda al pedigree dello stallone sul sito originario, le foto, la conformazione fisica, le corse vinte i video e quant'altro di inerente. In più sulla vostra sinistra vedete c'è lo sponsor con l'animazione tipica del gruppo che fa capo a Sua Altezza Sheikh Mohammed, dal quale, cliccandoci sopra, potete raggiungere direttamente il sito www.darley.co.uk dove è possibile entrare in un mondo bellissimo in un sito che vi agevolerà il compito e renderà un'idea migliore sugli stalloni che vi apprestate a scegliere per la vostra fattrice.
GCAN

sabato 3 luglio 2010

Sabato internazionale

Twice Over ha capitalizzato al massimo il ruolo di favorito e la defezione all'ultimo di Mawatheeq (Danzig) per portare a casa l'ennesimo G1 per l'armata Juddmonte di Khaled Abdullah. In più, la scarsa forma manifestata da Dar Re Mi (Singspiel), ha fatto il resto, visto che il pupillo di Henry Cecil ha manifestato una forma davvero al diapason nelle Eclipse di Sandown G1.Twice Over è un homebred di quelli speciali della casa inglese, infatti è un figlio di Observatory, homebred anch'esso, il quale è figlio di Distant View (Mr Prospector), e nipote di una fattrice fatta in casa, quella Lost Virtue (Cloudy Dawn), che fu acquistata per $375,000 nel 1986 alle Keeneland November Sale.
Twice Over è uno degli otto stakes winner da Observatory, ma la cosa interessante è che la branca di Lost Virtue di cui sopra, è la radice di una ramificazione che attraverso Quandari (Blushing Groom) ha visto trionfare anche Passage Of Time (Dansili) e Father Time (Dansili).
Per non farci mancare nulla inoltre, il secondo arrivato delle Eclipse G1 è Sri Putra, figlio di quell'Oasis Dream (Green Desert) di stanza proprio al Juddmonte.
A Longchamp Joanna (High Chaparral) grazie ad una perfetta interpretazione di Cristophe Soumillon si è portata a casa anche il Prix de la Port Maillot G3, vincendo la sua quarta pattern da cavalla allevata in Italia dal signor Giovanni Falduto.

Comunicato SGA

La Società Gestione Aste ha diffuso da poco il seguente comunicato: 
Tutto il meglio della produzione italiana commerciale passarà alla Selezionata SGA, in collaborazione con ITS, in programma a Settimo Milanese il 24 e 25 settembre. La prima sessione comprenderà 127 puledri, su un totale di 328 in vendita nei due giorni. La lista dei cavalli è di primo livello. Ci saranno il fratellasto (da Oasis Dream (Green Desert)) del duplice vincitore del Presidente Distant Way (Distant View), il fratello pieno di Pressing (Soviet Star), il fratellastro (da Ad Valorem (Danzig)) di Joanna (High Chaparral), quello (da Oratorio (Danehill)) di Voila Ici (Daylami) e quello (da One Cool Cat (Storm Cat)) del derbywinner Worthadd (Dubawi). Sul fronte degli stalloni è rappresentato tutto il meglio del panorama europeo (a parte Galileo e Montjeu). Tra gli alti vanno ricordati tre Dubawi (Dubai Millennium), addirittura 8 Rock Of Gibraltar (Danehill) (tra i quali un maschio da Slap Shot (Lycius)). Insomma, c’è l’imbarazzo della scelta. Il catalogo sarà on line a partire dalla metà di luglio.

Getaway ritirato in razza

L'incredibile Getaway (Monsun), duplice vincitore di G1 per i colori del Baron von Ullmann, è stato ritirato dalle competizioni a causa di un microfrattura mentre era in galoppo in allenamento in Germania. Il sette anni tedesco, è stato già operato e a breve lascerà la clinica per cominciare la prima carriera di stallone. L'inizio della carriera è stato sotto le insegne di Andre Fabre, con il quale ha vinto le Jockey Club Stakes G2 a Newmarket a cinque anni nel 2008, senza però mai vincere a livello di G1. E così, il Barone von Ullmann lo ha mandato presso il suo trainer privato, Jens Hirschberger, e con lui Getaway ha vinto due volte al massimo livello, cioè il Grosser Preis Von Baden ed il Deutschland-Preis, entrambi di G1. La sua ultima apparizione in corsa è stato il Premio Milano G1, dov'è stato secondo di Jakkalberry (Intikhab).

Se n'è andato Singspiel

Qualche giorno fa avevamo parlato di Singspiel (In The Wings) e della sua carriera di stallone che volgeva al termine per la poca fertilità. Ebbene il povero figlio di In The Wings (Sadler's Wells), non ce l'ha fatta. Il campione 1996, è stato eutanasizzato a causa di una malattia che lo aveva colpito e culminata in laminite. Lo stallone, che aveva 18 anni, era stato allevato dal gruppo Darley di Sheikh Mohammed, funzionando al Dalham Hall Stud in Inghilterra. John Ferguson ha dichiarato che Singspiel è stato parte integrante del progetto Darley per l'allevamento e le corse, è stato allevato in casa ed ha vinto e coperto ogni continente del mondo. Il picco più alto fu la vittoria nella Dubai World Cup, ancora non di G1 e tra le prestigiose vittorie vanno annoverate quella nelle Juddmonte International e le Vodafone Coronation Cup Stakes, poi la Japan Cup, ed il Canadian International Stakes. E' finito secondo nel Breeders’ Cup Turf G1. Era allenato da Sir Michael Stoute, e con lui Singspiel ha guadagnato $5,952,825. Tra i suoi figli più famosi, Moon Ballad, vincitore anch'esso di Dubai World Cup, poi Lahudood, la campionessa Dar Re Mi e Papineau, poi Lateral e Eastern Anthem.

Torna anche Rachel

Rachel Alexandra (Medaglia D'Oro), la quale elettrificò Monmouth Park con la strepitosa vittoria nell'Haskell Invitational G1 sul cui seguito ha ottenuto il titolo di Horse of the Year 2009, tornerà sulla scena del trionfo sabato 24 luglio nelle Lady’s Secret Stakes sui 1800 metri. La corsa per la verità era in programma il 1 agosto nel giorno dell'Haskell proprio, ma con l'occasione di avere Rachel Alexandra tra le partecipanti, è stata anticipata al 24 luglio e dotata di $400,000, aumentato rispetto a come sarebbe se Rachel non corresse, di $150,000. Jess Jackson, proprietario della figlia di Medaglia d’Oro (El Prado), in partnership con Harold McCormick, hanno confermato proprio la presenza della loro campionessa a Monmouth.

venerdì 2 luglio 2010

Partenti Eclipse

Come da previsioni Twice Over (Observatory) capeggia il campo dei sei pretendenti alle Coral Eclipse Stakes G1 di Sandown sabato pomeriggio. Il pupillo di Henry Cecil dovrà fronteggiare qualche avversario in meno grazie alle defezioni di Jukebox Jury (Montjeu) di Mark Johnston e il Godolphin Chabal (Galileo), mentre lo squadrone di Aidan O'Brien avrà in campo solo Viscount Nelson (Giant's Causeway).
Dar Re Mi (Singspiel) ci sarà per John Gosden, mentre il Principe Khalid Abdullah sarà in campo con Zacinto (Dansili), poi Mawatheeq (Danzig) e Sri Putra (Oasis Dream) completano lo schieramento

Programmi a breve termine

Mercoledì prossimo si disputeranno le Etihad Airways Falmouth Stakes G1 a  Newmarket con le migliori tre anni in circolazione in un contesto di G1. Sono attese Special Duty (Hennessy), vincitrice delle 1000 Ghinee Inglesi e Francesi, con in più la strepitosa vincitrice delle Coronation Stakes Lillie Langtry (Danehill Dancer). Anche i reduci da Royal Ascot come la vincitrice delle Windsor Forest Stakes G2, la prima e la seconda ovvero Strawberrydaiquiri (Dansili) e Spacious (Nayef). Rappresentate anche le Jersey Stakes con Rainfall (Oasis Dream) e anche Music Show (Noverre). Il campo sarà completato da Antara (Platini) e Lahaleeb (Redback).

Newmarket alla ricerca di sponsor

In seguito all'accordo quinquennale ormai concluso con StanJames.com che ha fatto da sponsor al The Newmarket Guineas Festival, la Newmarket Racecourse ha annunciato di essere ufficialmente in cerca di un nuovo investitore pronto a scommettere sul meeting del 2011. Si prevede che le corse da sponsorizzare siano almeno 14 corse, mentre nelle ultime corse del meeting che ha avuto luogo il primo ed il 2 di maggio, sono state pubblicizzate sotto le insegne del bookmaker Gibraltar.

Spostamento per il crack sire Unusual Heat

Lo stallone Californiano dalla storia incredibile Unusual Heat (Nureyev), che ha funzionato per 12 anni all'Old English Rancho, una stazione di monta privata, è stato spostato Harris Farms Stud per la stagione di monta 2011. Il ventenne figlio di Nureyev (Northern Dancer), ha realizzato il record dei guadagni per la sua progenie nel 2008 in California con più di $5.8 milioni, è stato nuovamente campione degli stalloni in California nel 2009 è correntemente leading sire e terzo nella classifica in North America. Unusual Heat è padre di 27 stakes winners inclusi sette Graded winner e inclusi 4 vincitori in G1. Tra i suoi figli famosi ci sono The Usual Q.T., Acclamation (diverso da quello europeo) e Pretty Unusual.

Deceduto With Approval


Lo stallone canadese With Approval (Caro), eroe della triple crown locale e funzionante in questi ultimi anni presso il Lanwades Stud a Newmarket, è deceduto all'età di 24 anni. Il figlio di Caro (Fortino II), insignito del titolo di "Canadian Horse of the Year" assegnatogli nella stagione Classica, è stato ritirato in razza nel 1991 al Live Oak Stud vicino Ocala in Florida. Della seconda annata si ricorda lo stallone Talkin Man.
Kirsten Rausing ha poi acquistato lo stallone nel 2006 per farlo funzionare al tasso di £7,500, sceso a £4,500 quest'anno. Era celebre in razza per dare cavalli di modello, per la sua bellezza, per la serietà nel mestiere di stallone e per la fertilità. With Approval ha vinto come detto la triple crown locale composta da Queen's Plate, Prince of Wales Stakes, e Breeders' Stakes, si è piazzato nelle Breeders' Cup Turf e nell'Arlington Million, è stato detentore del record sui 2200 metri dell'erba (2:10.20) nel Bowling Green Handicap a Belmont Park, nel 1990 finendo la sua carriera con 13 vittorie su 23 per guadagni come $2,863,540. Si tratta poi di un mezzo fratello di Touch Gold (Deputy Minister) e Daijin (Deputy Minister), sua madre Passing Mood (Buckpasser), è stata eletta in Canada Broodmare of the Year.