STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 31 agosto 2017

Riapre San Siro! Sabato 2 Settembre nottata di corse, 6 in programma, e #Spritz Night. Milano attivissima...

Aria di galoppo di qualità. Magari inebriato da un pò di alcol che in qualche modo rende felici e meno coscienti della realtà che stiamo vivendo. Ma basta divertirsi e gli ingredienti ci sono tutti per la riapertura stagionale di sabato notte a San Siro. Prima di pubblicare il campo partenti interessantissimo diffondiamo il comunicato relativo all'evento:
Sabato 2 settembre, in occasione della riapertura della stagione del galoppo con il premio Asta Selezionata 2017 e il Premio SGA, torna all’Ippodromo SNAI San Siro la Spritz Night, uno speciale evento durante il quale assaporare, ovviamente, ottimi Spritz accompagnati da buon cibo all’ora dell’aperitivo e scoprire il bellissimo impianto ippico nel cuore di Milano con le sue nuove aree, tra cui quelle dedicate ai più piccoli.
Oltre all’aperitivo, che verrà servito tra all’interno della Palazzina del Peso, e le corse in programma, non mancheranno specialità street food, spettacoli di intrattenimento per tutte le età e djset a fare da sottofondo a tutta la serata. Un appuntamento da non perdere anche per gli appassionati di calcio! Infatti, alle 20.45, verrà anche trasmessa su maxi schermo la partita Italia-Spagna per la qualificazione ai Mondiali 2018.. 
Programma delle serata:

#GoffsUk Premier Yearling Sales: Fatturato oltre £19 (+13%), top price un Bated Breath da £270,000. Ecco il live..

La due giorni delle Goffs Uk ha fatto registrare l'ennesimo passo in avanti di questa asta sempre più frequentata da operatori convinti dai risultati maturati nel corso degli ultimi anni. Il primo giorno della sessione ha visto 219 cavalli offerti di cui 199 venduti (il 91%) con il movimento complessivo a £10,644,500 (+22%) con la media a £53,490 (+23%) ed il mediano a £37,000 (+6%). Risultato in più anche il secondo giorno che ha fatto registrare un + 5% grazie ai 191 cavalli venduti su 224 offerti per un movimento totale di £9,169,250 con la media ed il mediano a freccia in su con un +8 ed un +16% rispettivamente. 
  • NUMERI: Ora, nel complesso globale della due giorni delle Premier Yearling Sales, ed in attesa delle Silver Sales che vanno di scena il 31 con molti potenziali acquisti italiani e di cui diamo il link del live più sotto, parliamo delle cifre generali di un'asta nella quale c'è tanta qualità ed è per questo difficile comprare, almeno nei primi due giorni. C'erano in catalogo 471 cavalli di cui offerti alla fine 443 e di cui venduti 391, cioè l'88% rispetto all'87% dello scorso anno. Il fatturato completo è stato di £19,822,750 (+13%), con la media a £50,698 (+15%) ed il mediano a £37,000 (+9%).

Corso allenatori professionisti galoppo 2017 - Ecco il Decreto di ammissione corso con 114 aspiranti allenatori

Quasi dieci anni fa, nel 2008, un corso di allenatori fu necessario dopo tanto tempo dall'ultima volta in cui era stato effettuato. Solo nel corso degli ultimi 9 anni invece sono stati tenuti almeno altri 3 corsi di allenatore professionista, ma nel frattempo i cavalli sono diventati 1/4 di quelli di quei tempi, non ere geologiche fa, e la manodopera si è ridimensionata tantissimo perchè anche quelli che erano bravi artieri sono diventati nel frattempo allenatori, con conseguenza che sono cominciati a scarseggiare i veri e propri artigiani del mestiere. Per fare una iperbole estremizzata: Si sta dando la possibilità a tanti di diventare laureati in teoria e nessun che impara la praticità dell'essere idraulico, solo per fare un esempio. 
Sta di fatto, che anche nel 2017 ci sarà un corso di allenatore professionista al galoppo dopo bando pubblicato negli ultimi mesi. Cliccando su questo LINK ecco il Decreto di Ammissione al corso con 114 aspiranti allenatori.

martedì 29 agosto 2017

Programma Europeo dei G1: Ecco cosa ci aspetta a Settembre, in attesa dell'Arc. Leopardstown, Chantilly e Doncaster...

News sponsorizzata dalla NBF LANES HORSE LINE http://www.nbflaneshorse.com/.
Poche news nel periodo, dopo la grande abbuffata del mese di Agosto ed in attesa dell'inizio di Settembre. A questo punto approfittiamo per fare il punto della situazioni delle grandi corse del mese, in termini di aspettative. Il primo G1 della stagione sarà il Grosser Preis von Baden G1 del 3 Settembre, poi in Turchia inizierà il festival locale con 2 giorni di corse tra cui il Topkapi Trophy in programma sempre domenica 3. 
Sabato 9 Settembre sarà il momento delle Irish Champion Stakes G1, un anticipo di Arc de Triomphe da Leopardstown. Da qui lo scorso anno passarono Almanzor, Found, Minding etc.... Quest'anno può essere l'occasione per rivedere ancora contro Churchill e Barney Roy, con obiettivi poi da sviluppare con progetti di Champion Stakes o Arc de Triomphe. 
Il 10 Settembre a Chantilly ci sono le preparazioni a 3 settimane dal fatidico 1° Ottobre. Ci sono il Prix Niel G2 per i 3 anni, il Foy G2 per anziani, il Vermeille G1 per femmine, il Moulin G1 per i milers e non solo. Bellissima giornata. 
Il 16 Settembre è il momento di tornare a Doncaster per il St Leger G1, quest'anno in una edizione davvero incerta ed appassionante. Forse la migliore degli ultimi anni...
A Milano il 17 Settembre, una domenica, si corre il Federico Tesio G2 in ottica Gran Premio del Jockey Club. 
Il 24 Settembre a Colonia c'è il Grosser Preis von Europa G1, mentre a Milano c'è il Di Capua G2.
E da Ottobre..

domenica 27 agosto 2017

Saranno Famosi: #Saxon Warrior domina una maiden al Curragh, è figlio di Deep Impact e Maybe..

Questo va forte, ed è piaciuto davvero tanto al debutto. Al Curragh in una maiden di fine Agosto a vincere è stato tale Saxon Warrior (Deep Impact) che ha dimostrato di avere maggiore classe rispetto agli avversari affrontati in una maiden sui 1600 metri con terreno faticoso, ma soprattutto ha fatto capire di avere delle potenzialità fuori dal normale. Saxon Warrior ha galoppato solo negli ultimi 100 yards dal centro della pista, a 8/1, con Donnacha O'Brien che lo ha solo accompagnato verso il traguardo in corsa dominata per 3 lunghezze e mezzo nei confronti del Bolger Meagher's Flag (Teofilo) e Saracen Knight (Camelot), altro di O'Brien mentre il favorito Christopher Robin (Camelot) con Ryan Moore è giunto solo settimo. 
Con questa vittoria si è guadagnato un ruolo in antepost del Derby a 33/1, bella giocata, ma ne sapremo di più probabilmente nelle Beresford Stakes G2 o nelle Royal Lodge Stakes G2 dove è iscritto.
Figlio del campione giapponese Deep Impact (Sunday Silence), Saxon è prodotto della campionessa Maybe (Galileo) della famiglia di Dancing Rain (Danehill Dancer), vincitrice di Oaks G1 e Preis der Diana G1, e di Dr Devious (Ahonoora), vincitore di Derby e sire in Italia.

Mondo del #Turf: Oggi Francia, Irlanda e Germania. Sabato con York e Saratoga. West Coast nuovo Arrogate?

Notizia sponsorizzata Dimensione Clima, cerca gli ultimi affari dell'estate cliccando su questo LINK: http://www.dimensione-clima.com/.
In una calda domenica di fine Agosto, facciamo il punto della situazione del weekend appena trascorso. Ma partendo da quello che accadrà nel pomeriggio di domenica in Francia, Germania ed Irlanda che chiudono di fatto il mese estivo per eccellenza. A Deauville il Gran Prix locale G2 con 7 cavalli al via, poi il Prix de Meautry G3 forse l'ultima corsa in carriera per Signs Of Blessing. A Baden Baden c'è il Goldene Peitsche G2 per i velocisti dove scende in pista anche Dario Vargiu in sella ad Alwina in una corsa con 13 cavalli al via. A Goodwood si corrono le Supreme Stakes G3, in Irlanda le Flame Of Tara G3 e le Round Tower G3, entrambe per i 2 anni. Insomma un programma del quale parleremo commentandolo velocemente domani. 
Ancora più velocemente facciamo il punto di quanto accaduto ieri in America e non solo....

sabato 26 agosto 2017

America: Saratoga show con 6 G1. Torna in pista #Songbird. Europei nelle Sword Dancer, ma clou nelle Travers Stakes

Notizia sponsorizzata dalla DIMENSIONE CLIMA (http://www.dimensione-clima.com/).
In America notte stellare, non solo per la sfida Floyd Mayweather Jr. vs. Conor McGregor che si terrà presso la T-Mobile Arena in Nevada. A Saratoga si corrono 6 G1 con interesse particolari su alcuni campioni che meritano di essere citati. La 4 anni Songbird (Medaglia D'Oro) andrà per la vittoria numero 10 al massimo livello nelle Personal Ensign Stakes G1, che affronterà 4 rivali decisamente non all'altezza della sua fama. Sua maestà è forte di 13 vittorie in 14 uscite, unica sconfitta quella nella Breeders' Cup Distaff G1 ad opera di Beholder per un musino. Pericoli? La 5 anni Forever Unbridled (Unbridled's Song), può rompere le uova nel paniere. 
In programma a Saratoga anche le Ballerina Stakes G1, le H Allen Jerkens Stakes G1, ex King’s Bishop Stakes, poi Forego Stakes G1 mentre gli interessi eurocentrici sono nelle Sword Dancer Stakes G1 dove non ci sarà Flintshire, in razza, ma 2 europei in cerca di G1 come Idaho (Galileo), con Ryan Moore in sella, ed il francese Erupt (Dubawi) che in Europa non tocca palla ma in America fa il gradasso in erba. Tra i locali occhio a Money Multiplier (Lookin At Lucky) e Bigger Picture (Badge Of Silver), campioni americani in Erba.

venerdì 25 agosto 2017

#York, day 3: #Marsha infilza Lady Aurelia a fil di palo nelle Nunthorpe Stakes. E Frankie aveva già esultato...

Che stampata clamorosa! Una di quelle che ti rimangono appiccicate in faccia chissà per quanto tempo. Marsha (Acclamation) con un finale travolgente ed entusiasmante ha vinto le Coolmore Nunthorpe Stakes G1 pizzicando a fil di palo Lady Aurelia (Scat Daddy) sulla quale Lanfranco Dettori ha esultato in maniera pazzesca alzando i pugni al cielo, convintissimo di esser riuscito a tenere il vantaggio accumulato sin dalla partenza, anche sul palo. Ed invece una foto impietosa ha celebrato il muso della femmina di Sir Mark Prescott Baronet, finalmente vincitrice dopo tante vicissitudini tattiche nelle precedenti uscite. Al terzo Cotai Glory (Exceed And Excel) che ha superato anche Battaash (Dark Angel) il quale si è un pò speso dietro le gabbie di partenza, perdendo molto del suo potenziale nella fase finale.
Marsha, bellissima dietro alle gabbie di partenza e montata da Luke Morris, ha dovuto superare anche una prima parte di gara nella quale era stata quasi buttata giù dai rivali, ha seguito il gruppo in schiena a Battaash completamente in mano e poi ai 200 ha cominciato ad ingranare passando all'attacco e finendo a bomba su Lady Aurelia che se l'era fatta tutta in avanti mettendo in campo il suo punto di forza, nonostante si dicesse dovesse correre da dietro. Per Marsha una quota di 8/1 e tempo finale di 0m 57.97s. 

Verso le Aste Selezionate #SGA del 15 Settembre. Ecco l'Allevamento Le.Gi. di Parri, per concessione dell'ANAC

Proseguiamo il nostro cammino che ci porterà verso l'asta Selezionata SGA del 15 Settembre. La scorsa settimana abbiamo sentito la presidente uscente dell'Anac, la Dott.ssa Isabella Asti Bezzera della Razza Del Sole, quest'oggi, per gentile concessione di EBN abbiamo tradotto un'intervista che qualche giorno fa il Presidente neo eletto Massimo Parri ha rilasciato a Franco Raimondi.
Massimo Parri quest'anno rivestirà un duplice ruolo: Quello di patron della Le.Gi. che negli ultimi anni si è dimostrato competitivo al massimo livello e sempre presente nelle Classiche, che ha avuto risultati come quelli di Biz The Nurse (Oratorio) che ha vinto Derby e Milano, Biz Heart (Roderic O’Connor) che ha vinto il Gran Criterium G2, Gentleman Only (Holy Roman Emperor) campione assoluto sul miglio di Hong Kong e non solo, ora e da qualche anno sotto il nome di Beauty Only.
Quest'anno come detto non sarà solo uno degli allevatori più in vista ma sarà soprattutto la sua prima asta da Presidente dell'Associazione Nazionale Allevatori Cavalli (ANAC), dopo aver preso il posto della Dottoressa Bezzera da Maggio. "Il nuovo board si è costituito a Maggio e abbiamo fatto tutto molto in fretta per consegnare il libretto nelle mani dei potenziali clienti. Quest'anno ci sono poco meno di 100 yearlings, ma credo che la qualità presente sia la migliore in assoluto rispetto agli ultimi anni. Ho fatto la conta e 56 yearlings sono prodotti di fattrici che hanno prodotto cavalli da Stakes o hanno loro stesso il neretto, 11 di questi sono fratelli o sorelle di vincitori di Gruppo. Non è male se pensiamo allo stato di crisi del nostro settore e che nel 2016 sono nati al massimo 650 cavalli. Abbiamo yearlings da 40 stalloni differenti che funzionano all'estero ed i migliori residenti in Italia".

giovedì 24 agosto 2017

Divorzio tra Fabio Branca e la Effevi! Un rapporto durato 7 anni e 7 Classiche. Favorito per la successione Dario Vargiu ad 1/10...

Un forte rumour rimbalza dal quartier generale di Cenaia, orbita Effevi. Fabio Branca avrebbe sciolto consensualmente il rapporto che lo legava alla famiglia Villa, dopo 7 anni di successi indescrivibili vissuti insieme. Anche se arrivata quasi improvvisamente in un caldo pomeriggio di fine Agosto, la notizia era nell'aria già da un po' e si è di fatto materializzata nelle ultime ore.. 
Alla base della decisione non un litigio improvviso, ma il fisiologico logorio di un rapporto sempre stato molto solido, durato per 7 anni, e da ritenere comunque prolifico da entrambe le parti. Anche dal lato Effevi sono arrivate infatti conferme circa l'interruzione del legame che avverrà ufficialmente e formalmente nei prossimi giorni, con annessa liquidazione degli emolumenti fino a fine anno cioè il naturale termine del rapporto, ma che sostanzialmente è già avvenuto nel presente e nel prossimo futuro in quanto dopo la dichiarazione di partenti di giovedì, sabato a Varese gli Effevi saranno montati da un altro jockey che per molto tempo ha lavorato con la famiglia Botti a Cenaia...

York, day 2: #Enable straripante nelle #Darley #Yorkshire #Oaks. Si tratta della 4° vittoria consecutiva in G1. Ora l'Arc

Poco più che un lavoro, una rifinitura. Enable (Nathaniel) ha vinto anche le Darley Yorkshire Oaks G1 e su questo non c'erano grossi dubbi, anche se il tracciato di York molto spesso ha regalato sorpresone. Ma era troppo buona la forma recente di una cavalla che dopo le Oaks inglesi ed irlandesi, si era regalata anche le King George G1 davanti all'Ulysses straripante delle Juddmonte International. E qui non c'era nessuno neanche paragonabile ad Ulysses, per esempio, a contrastarne la grandissima superiorità.
Enable ha vinto andando in avanti, giocando con i parziali a piacimento, portando a spasso la compagnia sempre ad orecchie dritte e poi quando è entrata nella lunga e piatta dirittura di York, ha aperto i polmoni, allargato il compasso ed andata in percussione, per testare che la forma sia quella giusta in ottica Arc de Triomphe. Il tempo alla fine dice qualcosa come 7 secondi sopra lo standard, significa che ha scherzato completamente senza andare in sofferenza e graduando a piacimento contro una compagnia che non era assolutamente alla sua altezza, ma neanche lontanamente...

Altri mondi: Miss #Frankel è la prima vincitrice per il sire #Frankel in Sudafrica. Vittoria a Scottsville per la saura..

Nel giorno in cui Cracksman (Frankel) faceva un canter di salute nelle Great Voltigeur Stakes G2, Miss Frankel dava a papà Frankel la gioia della prima vittoria di un suo rappresentante in Sudafrica. 
Di Miss Frankel abbiamo parlato qualche mese fa, esattamente in Gennaio 2017, al momento del suo debutto in occasione e nel periodo delle aste dove c'erano alcuni Frankel in vendita, per cercare di rafforzare un pò il suo appeal. In quel debutto però la cavalla di 3 anni, ancora acerba, aveva ottenuto al massimo un settimo posto non riuscendo nell'interno dei suoi proprietari. 
A distanza 8 mesi si è rivista all'opera e vincente in una maiden sui 1000 metri di Scottsville, in un campo non di primissimo piano, quasi per andare a colpo sicuro, affermandosi in maniera netta, con in sella Anton Marcus, comandando da cima a fondo senza dover troppo faticare gestendo la corsa dal centro della pista. IL VIDEO DELLA VITTORIA QUI.
Miss Frankel è prodotto della campionessa sudafricana Val De Ra (Var), vincitrice di 11 delle 13 corse disputate tra cui molte a livello di G1 sul tema dello sprint, allevata dalla famiglia Taberer dell'Avontuur Thoroughbred Farm, allenata da Dennis Drier.

mercoledì 23 agosto 2017

#York: #Ulysses plana su Churchill e Barney Roy nelle Juddmonte International Stakes! Il resto di York..

Gliel'hanno servita su un piatto d'argento, anzi d'oro. Ulysses (Galileo) avrebbe sicuramente vinto lo stesso le Juddmonte International Stakes G1 ma il portacolori di Niarchos ha avuto comunque in dono un vantaggio reso da parte dei suoi rivali principali quali Churchill (Galileo) e Barney Roy (Excelebration) i quali hanno pensato bene di logorarsi a vicenda rimanendo a corto di motivi nella fase finale di una corsa comunque bella, intensissima. Ulysses ha vinto perchè il suo interprete, Jim Crowley, ha avuto la capacità di assecondare le attitudini del suo, attendista di natura, ed ha atteso solo il momento giusto per sferrare l'attacco ai 2 rivali che nel frattempo se le stavano dando di santa ragione. Ha atteso, pazientato, e poi ha infilzato la lama come si deve fare.
La palma di quello che ha montato peggio l'ha vinta certamente James Doyle, forse un pò troppo impegnato a rovinare i piani di Coolmore invece di pensare a se stesso. Siamo curiosi di sapere come l'ha presa Richard Hannon. Barney Roy è un cavallo bisognoso di andatura e se sulle prime era logico non dovesse accettare la falsa andatura imposta da Cliffs Oh Moher (Galileo) in avanti, è andato ad insidiarlo mettendosi secondo a ridosso del primo, nella cosiddetta posizione "del morto". Da li o sei forte o non arrivi a casa. E Barney infatti è entrato in retta allungando su Cliffs, passandolo, ma subendo la partenza all'interno di Churchill con il quale ha ingaggiato un duello dispendioso con 600 metri fatti a tutta canna in un ippodromo come York, che non concede sconti... Insomma, il generoso Barney forse non avrebbe vinto, ma Doyle stavolta ce lo ha sulla coscienza.

Inghilterra: #Tullius ritirato dalle competizioni. Il 9 anni è stato allevato dalla Archi Romani

Uno dei cavalli più simpatici del Regno Unito, Tullius, allevato da Paolo ed Emma Agostini della Archi Romani, è stato ufficialmente ritirato dalle competizioni a causa di un infortunio patito nella sua ultima uscita a Goodwood in Maggio. 
Il castrone della Kennet Valley Thoroughbreds, figlio di Le Vie Dei Colori (Efisio) e Whipped Queen (Kingmambo), era allenato dapprima da Peter Winkworth e poi successivamente da Andrew Balding per farlo crescere anno dopo anno con una carriera mirabile ed arrivare a vincere 4 corse Pattern tra il 2014 ed il 2016 tra cui Sandown Mile, York Stakes e Diomed Stakes prima di piazzarsi anche nelle Lockinge G1 del 2014 e quarto nelle Queen Anne Stakes G1 e Queen Elizabeth II Stakes G1. 
Tullius ha provato anche a Capannelle nel 2015 arrrivando sesto nel Premio Roma GBI Racing. La sua ultima vittoria nel Giugno 2016 ad Epsom battendo Decorated Knight. Si ritira dunque a 9 anni con 11 vittorie in 42 uscite e £500,317 in somme vinte.

Circoletto Rosso amplia la propria scuderia. Acquistato FICO SENZA SPINE, ancora disponibili quote. Coltiva il sogno!

Circoletto Rosso cresce. Il sindacato di proprietari più famoso in Italia (o uno dei più famosi almeno) si arricchisce di altri cavalli da proporre sul mercato. L'ultimo acquisto in ordine temporale è il buon FICO SENZA SPINE (Zoffany), ex di Luigi Riccardi, titolare di in 19 corse disputate nelle quali ha ottenuto 2 vittorie e 7 piazzamenti, con un valore in termini di rating italiano molto alto. Infatti frequenta handicap dotatissimi e nelle ultime 2 occasioni, in handicap principali come il Tullio Mei e l'Edmondo Botti, non ha raccolto quanto avrebbe meritato. Insomma, potenzialmente un acquisto importante per inaugurare al meglio la stagione di corse che vivrà di un montepremi maggiorato per la seconda parte del 2017 con tante corse a disposizione per i pensionari della giovane scuderia che ha messo insieme tanti piccoli proprietari appassionatissimi. 
Per chi fosse interessato ad entrare in compartecipazione per Fico Senza Spine sono ancora disponibili carature quantificabili nel 40%. Per maggiori informazioni cliccare su questo LINK e contattare i responsabili del sindacato.
Qui sotto pubblichiamo le ultime novità rese note dal team del CIRCOLETTO ROSSO. Buon Fico Senza Spine a tutti! Anzi, buon Fico Senza Spine, Jaggernaut, Elusive Bayleys e..puledrino da Excelebration a tutti!
Dopo circa un anno di attività, è tempo di stilare un primo bilancio sulla vita della Sc. Circoletto Rosso.
Il sindacato di cavalli da corsa, nato a maggio del 2016 per volontà di un pisano e di due livornesi dispone, infatti, oggi di 4 cavalli e 21 soci/proprietari (se la convivenza tra pisani e livornesi può sembrarvi utopica, sappiate pure che il Circoletto è riuscito nell’impresa alquanto titanica di mettere assieme anche laziali e romanisti!). Il team si avvale, inoltre, delle competenze di un giovane racing manager (tal “Perizio”) e di diversi allenatori: Simone Fiorentini e Carolina Wright collaborano insieme a Pisa, mentre Danilo Pierdomenico è di stanza ad Anguillara Sabazia, presso Roma...

#York: Comincia l'#Ebor Festival. Oggi le Juddmonte International Stakes con Barney Roy, Churchill ed Ulysses.

Ci siamo. Al di fuori del Royal Ascot, l'Ebor Festival di York si presenta come principale rivale del meeting reale di metà Giugno. Da molti viene considerato migliore di Goodwood in quanto i campioni presenti a York sono di gran lunga superiori rispetto a quelli del West Sussex. Siamo al nord dell'Inghilterra, nel Knavesmire, nel North Yorkshire e l'ippodromo si trova nel sudest della città, vicino alla Terry's of York factory, The Chocolate Works e per questo motivo quando andrete a York sarete accompagnati da un profumo di cioccolato che sfiorerà le narici per tutto il festival. 
Si trova su una distesa di terra che è stata conosciuta fin dai tempi pre-medievali come il Knavesmire, dal "knave" anglosassone, che significa un uomo di basso lignaggio e "mire", che significa un pascolo paludoso per il bestiame. Per questo motivo, il territorio di corsa è ancora a volte chiamato "The Knavesmire". La pista è flat, piana ma nonostante tutto è molto selettiva.
Quest'anno diciamo subito che il clima è buono ed il terreno riportato è Good to firm, good in places (GoingStick 7.4 overall. Home straight: 7.4 far side and centre; 7.3 stands side).. Si prevede però pioggia pesante prima dell'inizio delle corse, quindi occhio!
Nelle Juddmonte International non c'è un solo favorito ma 3 cavalli buonissimi che si confrontano l'uno contro l'altro. Barney Roy (Excelebration) che si è vendicato delle 2000 Ghinee nelle St James di Ascot pareggiando il conto con Churchill (Galileo) che allunga e si deve confermare dopo il ritiro nelle Sussex causa terreno pesante. Oppure sarà il vecchio Ulysses, perfetto per i 2000, che ha battuto Barney Roy a Sandown (nella foto) a vincere? Ma la domanda è un'altra: Quale sarà l'aspetto tattico? Davanti ci andrà Cliffs Of Moher forse, e potrebbe anche rimanerci per come corre. Sarà determinante ancora lo speed tattico. Magari ci scappa la sorpresa. IL CAMPO PARTENTI DELLE JUDDMONTE QUI.

Saranno Famosi: Esordi con il botto per Wild Illusion in Inghilterra, Wootton in Francia. Ecco 2 promettentissimi puledri

Nel pomeriggio di martedì abbiamo assistito a due debutti interessantissimi tra Francia ed Inghilterra, di quelli che ti fanno dire che saranno famosi i protagonisti delle corse vinte in una news sponsorizzata dalla NBF LANES LINEA HORSE (http://www.nbflaneshorse.com/). 
Partiamo dall'Inghilterra ed in particolare da Yarmouth dove ha esordito vincendo Wild Illusion, una figlia di Dubawi e della buona Rumh (Monsun) presentata da Godolphin per il training di Charlie Appleby. La femmina, da favorita, non ha faticato a risolvere una prova sui 1600 metri giustificando al meglio le iscrizioni nelle Moyglare Stud Stakes G1 e nel Fillies’ Mile G1. IL VIDEO DELLA PRESTAZIONE CLICCANDO QUI.
In Francia, sempre sul miglio, a Deauville ha esordito con il botto tale Wootton (Wootton Bassett) il quale, partito subito forte è rimasto sempre in testa alla corsa allungando progressivamente e staccando nettamente i rivali per vincere di 6 lunghezze sul primo dei battuti, nonostante una retta fatta tutta in diagonale, mostrando molta acerbità ma anche potenzialità molto interessanti.

Allevamento: #Postponed (#Dubawi) sarà residente al #Darley per la stagione 2018. Funzionerà ad un tasso di £20,000

Dubawi avrà un altro dei suoi figli a fargli compagnia al Dalham Hall Stud di Newmarket, per conto Darley. Si, perchè è stata ufficializzata la decisione di inserire il campione Postponed (Dubawi), 4 volte vincitore di G1, nel roster commerciale di Sheikh Mohammed per la stagione 2018 in Europa, ad un tasso di monta in apertura di carriera allevatoria fissato in £20,000. Il 6 anni ha cominciato la carriera da corridore agli ordini di Luca Cumani per il quale ha vinto una maiden a Yarmouth da puledro per poi scalare gradualmente i vertici del galoppo mondiale, fino ad arrivare ad un rating di 126 e giungendo secondo nelle graduatorie generali per i figli di Dubawi nel mondo. 
Comunque, per Cumani ha vinto le King George VI and Queen Elizabeth Stakes G1 poi il burrascoso epilogo del rapporto tra cumani stesso e Sheikh Mohammed Obaid Al Maktoum che lo tolse dalle mani del trainer italiano dopo la vittoria nel Prix Foy G2 come preparazione all'Arc de Triomphe, poi non corso. Da quando è passato agli ordini di Roger Varian Postponed ha vinto il Dubai City Of Gold Stakes G2 e poi 3 vittorie al massimo livello come Dubai Sheema Classic, Coronation Cup e Juddmonte International. Nell'Arco dello scorso anno ci è arrivato ma un pò bollito, mentre quest'anno è stato ben presto ritirato dalle competizioni a causa di una frattura da stress. 
Allevato dalla St Albans Bloodstock, è prodotto della fattrice Ever Rigg (Dubai Destination) che viene da una buonissima famiglia di campionesse. Tanto che da yearling Postponed fu pagato 360,000gns. Postponed non sarà l'unico figlio di Dubawi in razza per il Darley, perchè si annovera anche Poet's Voice (pagina QUI) che lo scorso anno ha funzionato a £8,000 ed ha prodotto veramente molto bene. 
Di lato, la pubblicità introduttiva del Darley per Postponed. 

martedì 22 agosto 2017

Aste: Il 29 e 30 Agosto le #GoffsUk Premier Yearling Sales, il 31 le Silver Yearling Sales. I vantaggi da non perdere..

La parola d'ordine è qualità al giusto prezzo. Tanta qualità! Quella presente in Inghilterra per le prossime Goffs UK Premier Yearling Sales in programma tra il 29, 30 e 31 Agosto a Doncaster, compresa la seconda parte del catalogo come le Silver Yearling Sales. Tanti sono gli elementi favorevoli per cui parlare di quest'asta e, come abbiamo detto spesso, acquistare è diventato sempre più difficile considerato che non è più così semplice trovare la pepita d’oro nei mari delle aste degli yearlings, con pedigree più o meno alla moda, al prezzo giusto.
Il percorso perfetto sarebbe quello dell’acquisto a basso costo, ingresso in pista in tempi brevi, vittorie, valorizzazione e la vendita nelle leghe maggiori con dei profit inimmaginabili prima. Non è mai semplice, ma se c’è un’asta che permette di fare con una certa sicurezza questo tipo di lavoro, questa è quella organizzata da GOFFS UK, anche quest’anno ha dato vita ad un catalogo per il quale ci sono molte attese.
Per questo la consigliamo: E raccomandiamo di contattare, per informazioni utili circa la logistica, la programmazione del viaggio e dell'acquisto di un cavallo, l'agente Goffs Uk per l'Italia Gianluca Di Castelnuovo, mail newracingfactory@gmail.com, cellulare +39 3332927168.

Giappone: Vittoria al debutto per la prima figlia di Cherry Collect, venduta a Katsumi Yoshida. Danon Grace a Sapporo..

In Giappone abbiamo assistito nel weekend iniziato sabato, alla vittoria al debutto per il primo figlio della campionessa italiana Cherry Collect (Oratorio), trionfatrice del Regina Elena G3 e delle Oaks d'Italia G2 in un double storico nel 2012. Cherry, venduta a Katsumi Yoshida dopo il secondo posto nel successivo Lydia Tesio G1 di Ottobre, ha cominciato da fattrice in Giappone ed il primo prodotto ha subito vinto, del resto buon sangue non mente. 
Si tratta di Danon Grace (Deep Impact), una femmina che ha risolto con un gran cambio di marcia una prova per debuttanti sui 1500 metri di sabato 19 Agosto a Sapporo. La corsa sembrava vinta dall'altra femmina Mi Carino (Heart’s Cry), figlia della campionessa Mi Sueno, ma trovando un varco all'interno Danon Grace con in sella Masayoshi Ebina per il training di Sakae Kunieda ha vinto in maniera convincente (nella foto, all'interno). Tra gli altri battuti anche il quarto arrivato Elusive Grace (Deep Impact ed Elusive Wave)
Si tratta di una puledra che fu acquistata per ¥76,000,000 alle JRHA Select Foal Sale dalla Danox Co, presentata dal Northern Farm di Yoshida stesso. Cherry Collect ha uno yearling sorella piena di Danon Grace ed un maschio, il foal da Heart's Cry (Sunday Silence), è stato recentemente acquistato per ¥115 milioni alle  JRHA Select Sale da Yukihiro Ochiai. Il video della corsa più sotto..

lunedì 21 agosto 2017

#York: Da mercoledì inizia l'#Ebor Meeting, 7 al via nelle Juddmonte International Stakes. Ecco le anticipazioni..

Siamo a lunedì ma è già tempo di parlare di Ebor Meeting di York in programma dal 23 Agosto fino al 26, con 4 giorni di grande spessore tecnico. Stamattina sono stati dichiarati i partenti della prima giornata, quella del 23, che corrisponde alla giornata delle Juddmonte International Stakes G1 con contorno di Acomb Stakes G3 per i 2 anni sui 7 furlongs e Great Voltigeur Stakes G2 per i 3 anni in odore di St Leger sul miglio e mezzo. 
Partiamo dalla corsa principale della giornata sui 2080 metri di York, dove sono stati dichiarati 7 partecipanti con conferme come da anticipazione. Ci sarà un altro scontro al vertice tra i 3 anni Barney Roy (Excelebration) e Churchill (Galileo), con il primo favorito rispetto al campione di O'Brien che lo ha battuto, in qualche modo, nelle 2000 Ghinee. Barney Roy ritroverà sulla sua strada anche l'anziano Ulysses (Galileo) che sui 2000 torna ad avere una forte candidatura dopo il piazzamento nelle King George, tornando eventualmente sullo standard di Sandown. Gli altri sono Cliffs Of Moher (Galileo), quarto di Ulysses e Barney Roy nelle Eclipse Stakes G1 di Sandown, poi Decorated Knight (Galileo) con Andrea Atzeni a 10/1 e stessa quota per Shutter Speed (Dansili), ritirata domenica nel Jean Romanet G1 per prendere parte al summit di York, dove ha già vinto su stesso tracciato e distanza, con Frankie Dettori in sella. Per lei l'ultima prestazione è il quarto posto nel Prix de Diane G1 di Chantilly. Outsiderone a 40/1 sarà My Dream Boat (Lord Shanakill).

Allevamento: Il campione #Almanzor ritirato dalle competizioni. Tre volte vincitore di G1, entrerà in razza nel 2018

Come già anticipato nella giornata di ieri e messo in esclusiva sulla pagina Facebook di Mondoturf (clicca QUI per mettere MI PIACE ed avere news in anticipo), è stato comunicato il ritiro ufficiale dalle competizioni del campione Almanzor (Wootton Bassett) in seguito al brutto rientro nel giorno di Ferragosto nel Gontaut Biron G2. Tre volte vincitore di G1, tra cui Prix du Jockey Club, Irish Champion Stakes e Champion Stakes G1 di Ascot, evidentemente non ha recuperato abbastanza feeling con la competizione ed è stato deciso per l'immediato ritiro come comunicato da Sylvain Vidal, rappresentante e co proprietario insieme a Gerard Augustin-Normand, del figlio di Wootton Basset (Iffraaj). 
Le aspettative erano molto alte, tanto che si puntava all'Arc de Triomphe, ma evidentemente Almanzor non ha pienamente recuperato dal virus EHV-1 che ha messo ko le scuderie di Rouget (con tanto di qualche morte) e mai lo farà, almeno a breve, ad esprimere le potenzialità che lo hanno fatto arrivare in cima al mondo con una valutazione di 126 e battendo nelle varie corse campioni del calibro di Found, Minding ed Highland Reel.

#Arqana August Yearling Sale, 2° giorno. Top per un #Dubawi e #Giofra da €1,55. Ricomprato un fratello di Almanzor

La sessione domenicale delle Arqana August Yearling Sale hanno ribadito la grande tenuta anche se in ribasso rispetto ai valori dello scorso anno, nel secondo giorno dello stesso catalogo. In generale, dopo l'esorbitante +24% della prima sessione, cumulativamente i numeri sono in calo con uno scompenso in termini economici. Ma regge la fascia alta. Nel day 2 sono stati offerti 78 cavalli di cui 55 venduti (64 lo scorso anno) con un fatturato complessivo di €11,979,000 (-24%), una media a €217,800 (-11%) ed il mediano a €160,000 (-16%). Cumulativamente, contando i primi 2 giorni, ci accorgiamo che finora il fatturato conta €29,281,000 con un -2% rispetto al 2016. Ma resta ancora la terza parte.
Il top price della sessione è stato il Lot 160, un figlio di Dubawi presentato dall'Haras de Perelle, secondo prodotto della buonissima Giofra (Dansili) che dopo una lotta serrata tra Angus Gold per Shadwell e Kerri Radcliffe, ha avuto quest'ultimo come vincitore ad una cifra di €1,55 milioni.

domenica 20 agosto 2017

Francia e Irlanda: Dominio britannico a Deauville! Andrea Atzeni vince il Romanet G1, a Unfortunately il Morny

Uno degli uomini della domenica è Andrea Atzeni, che ha vinto il suo quinto G1 della stagione 2017 in sella ad Ajman Princess (Teofilo) che ha riportato da un capo all'altro il Darley Prix Jean Romanet G1 sui 2000 metri di Deauville.
La portacolori di Sheikh Mohammed Obaid Al Maktoum, allenata da Roger Varian, ha dimostrato di aver fatto un gran passaggio d'età riportando una corsa al massimo livello dopo le prime della stagione in G3. 
Ajman Princess è sopravvissuta anche ad intervento di autorità ma con arrivo rimasto invariato ed il secondo ed il terzo posto acquisiti da Siyoushake (Siyouni) e Left Hand (Dubawi). Malissimo la favorita So Mi Dar (Dubawi) che si conferma cavalla dotatissima nelle potenzialità, ma molto spesso frenata da infortuni. Ajman Princess, 4 volte seconda nelle prime 4 uscite della carriera a 3 anni, si è tolta la qualifica di maiden nel 2017 sulla all weather di Lingfield e poi confermandosi a Goodwood. Dopo altri 2 piazzamenti ed un np, ecco la vittoria al massimo livello con l'aiuto del checkpieces ed una monta come al solito impeccabile per il fantino italiano, sempre più legato al trainer britannico Roger Varian. IL VIDEO DEL DARLEY JEAN ROMANET QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Aste: #Arqana August Yearling Sale, partenza forte. Fatturato a €17 milioni (+24%) e 3 top price da Galileo. Eccoli..

In Francia sono cominciate le Arqana August Yearling Sale che ogni anno di più alimenta la concorrenza con la più titolata asta di Tattersalls in Ottobre. Nel pomeriggio di sabato c'è stata la prima sessione di 3 previste con risultati subito molto positivi. La prima giornata proponeva in catalogo 88 soggetti di cui 82 effettivamente passati sotto il martello del banditore con 67 passati di mano per un fatturato complessivo di €17,302,000, ed un +24% rispetto alla stessa identica sessione del 2016 con 8 cavalli venduti in più. La media è stata di €258,239 (+38%) ed il mediano è stato di €180,000 (+20%). Insomma, anche se sarà ridondante dirlo, è un inizio con il botto. 
A fare la parte del leone, almeno questo primo giorno, è stato il gruppo sudafricano della Mayfair Speculators in connection con Coolmore. I coniugi Jooste hanno cominciato ad investire da qualche anno in Europa alla ricerca di un posto al sole. Al momento i risultati non sono stati pari agli investimenti, ma ridimensionare adesso suonerebbe come una sconfitta. 
Il gruppo della Mayfair è capitanato da Markus Jooste il quale è un businessman Sudafricano CEO della Steinhoff International, holding con sede in Germania, che vanta un patrimonio personale di $400 milioni. Ebbene la Mayfair ha comprato nel primo giorno i primi 3 prezzi più alti dell'asta....

America: #Arrogate ancora sconfitto! Secondo di Collected, sempre Bob Baffert, nel Pacific Classic di Del Mar

Ancora una sconfitta per Arrogate (Unbridled's Song), ma il grigio questa volta almeno ci ha provato ed ha subito una sconfitta meno amara del previsto per Bob Baffert perché è a vincere il $1 MILLION TVG PACIFIC CLASSIC G1 di Del Mar sui 2000 metri è stato Collected (City Zip), montato da Martin Garcia, ed allenato sempre dallo stesso Baffert.
Collected ha buttato in pista un ritmo molto deciso con parziali di 23.76, :47.19, and 1:11.06  che ha messo di passo molti dei suoi inseguitori, tranne Arrogate che metro dopo metro ha recuperato e colmato il gap raggiungendo il compagno/rivale, ma non riuscendo comunque nell'aggancio completo, pur correndo bene, con tempo finale di 2m, 07s. Arrogate ha coperto 51 "feet" in più del suo compagno con l'ultimo quarto in :24.90, rispetto al :25.42 di Collected apparso ovviamente in calo in quel frangente.

sabato 19 agosto 2017

Domenica Europea: Polydream vince il Calvados G3, Bonita Fransisca terza. Sobetsu illumina, Defoe si conferma

Una domenica di galoppo intensissima, sulla direttrice geografica del Curragh, poi scendendo verso Deauville e risalendo dalle parti di Newbury e Newmarket, ma con maggiore attenzione alla Francia . Considerando che la giornata è cominciata con la vittoria di Winx dall'Australia e terminerà con l'America ed il tentativo di Arrogate a Del Mar, bisogna leggere gli aggiornamenti delle corse.... 
  • Partiamo dalla Francia dove abbiamo assistito ad una edizione interessante del Prix du Calvados G3 per femmine di 2 anni sui 7 furlongs, una costante in questa giornata. A vincere è stata Polydream (Oasis Dream), una portacolori della famiglia Wertheimer, che ha mantenuto l'imbattibilità affermandosi in maniera convincente. Ma la notizia buona per l'Italia è il terzo posto per Bonita Fransisca (Pedro The Great) della famiglia Marcialis, con un ottimo Cristian Demuro in sella che ha seguito la scia all'esterno della vincitrice per poi finire discretamente a ridosso di Laurens (Siyouni). Si tratta della prima buona notizia sul fronte galoppo ed italiani all'estero. La vincitrice è una figlia di Oasis Dream (Green Desert) che aveva vinto al debutto ed ora è titolare di 2 affermazioni su 2 uscite. Obiettivo sono le Cheveley Park Stakes G1 ma è molto probabile rimanga in casa a tentare il Prix Marcel Boussac G1 a Chantilly il 1° Ottobre. IL VIDEO QUI. IL RISULTATO QUI.

Australia: #Winx vince ancora, sua la 18° affermazione consecutiva nelle Warwick Stakes.. Dopo partenza lentissima.

Fiuuu. Sospiro di sollievo. La campionessa Winx (Street Cry) è tornata all'opera con una vittoria ma non è tutto oro quello che luccica, perchè la sei anni ha fatto tremare i polsi degli appassionati e del suo team prima di ottenere la vittoria numero 18 consecutivamente parlando, frutto di una prestazione quasi sofferta nelle Warwick Stakes G2 di Randwick nella giornata del sabato australiano. Innanzitutto la partenza, il momento in cui Winx ha lasciato li una cosa come 4 lunghezze rimanendo in coda al gruppo ad almeno 7 lunghezze dalla testa, e poi una rincorsa forsennata dall'esterno fino alla vittoria all'ultimo tuffo, ma questo grazie soprattutto alla freddezza algida di Hugh Bowman, professione fantino, che ha messo in campo tutta la sua esperienza e saggezza nel non farsi prendere la mano da vicissitudini inattese. Ha atteso, pazientato, fatto in modo che la sua prendesse bene i giri del motore, e quando è entrato in dirittura sembrava veramente la persona più calma del mondo, quasi consapevole che con 2 tempi di galoppo la sua sarebbe poi riuscita nell'aggancio a Foxplay (Foxwedge), compagno di training a 19/1, ed Ecuador (High Caparral) a 25/1 per Gai Waterhouse & Adrian Bott. E difatti è stato così: Motore su di giri ed un bel cambio di marcia, vittoria di una testa.

venerdì 18 agosto 2017

#Capannelle, il 3 Settembre si ricomincia. Ecco le novità della stagione, il programma e le date da non perdere.

Siamo quasi pronti. A Capannelle l'ambiente è in attesa per la riapertura della stagione 2017, esattamente la seconda parte della stagione, con grosse novità in arrivo. 
Innanzitutto il numero di giornate è stato ridotto di 10 unità nel quadrimestre tra Settembre e Dicembre, mentre il montepremi sarà più alto di 1,6 milioni nel complesso grazie al Preu di cui abbiamo parlato tempo fa. Un programma dunque ricco sia dal punto di vista remunerativo delle maiden, delle condizionate e degli handicaps.
Giornate: In Settembre sono in programma 9 giornate di corse, in Ottobre ce ne sono 11, in Novembre 7 giornate e stesso numero di 7 per Dicembre. Le prime di un certo livello saranno quelle del 17 e del 24 Settembre con Repubbliche Marinare e Rumon, entrambe Listed per i puledri....

America: #Arrogate torna in pista a Del Mar! Il campione cerca redenzione nel Pacific Classic G1 verso la Breeders' Cup

It's time of redemption. Così in America hanno salutato l'ingresso di Arrogate (Unbridled's Song) nella dichiarazione dei partenti ufficiali delle $1 Million TVG Pacific Classic Stakes di Del Mar sui 2000 metri in sabbia in programma sabato notte alle 1,30. La domanda è questa: Arrogate sarà quello visto nel San Diego Handicap o sarà quello che aveva illuminato il mondo delle corse con le affermazioni nelle Travers, Breeders’ Cup Classic, Pegasus World Cup e Dubai World Cup prima di incappare in 102 secondi di nulla quel brutto 22 Luglio, quando l'aura invincibile fu spazzata via da una coltre di polvere. 
Arrogate, secondo Bob Baffert, sta benissimo e quella defaillance è stata solo casuale o comunque frutto di errori riconosciuti dallo stesso allenatore il quale ha ammesso, tra le altre cose, di averlo messo un pò troppo sotto torchio presentandolo un pò imballato all'appuntamento. In più il kickback della sabbia, il fatto che camminasse sulle uova dopo la corsa, la disidratazione hanno fatto il resto, insieme ad altre piccole componenti che non gli hanno permesso di essere al top quel giorno. Capita nelle corse, e ricapiterà ancora. Magari non ad Arrogate che però ci deve dire se la replica nella Breeders' Cup è cosa fattibile oppure no. IL VIDEO DEL LAVORO DI ARROGATE DEL 14 AGOSTO CLICCANDO QUI.

Weekend di galoppo mondiale da vivere intensamente: Francia e Inghilterra ma soprattutto Australia ed America by #GoffsUk

Un fine settimana da vivere intensamente prima della scorpacciata di York dal 23 Agosto prossimo. Nel mondo, in questo weekend, ci sono tantissimi appuntamenti da non perdere. Notizia sponsorizzata dalle #GoffsUk Premier Yearling Sales in programma il 29 e 30 Agosto a Doncaster con catalogo disponibile QUIPer info Gianluca Di Castelnuovo newracingfactory@gmail.com, cellulare +39 3332927168.
  • A cominciare da oggi con Clairefontaine che ospita il Prix Pelleas Lr, una Listed per 3 anni maschi, con favorito Cristian Demuro che sarà in sella a Bay Of Poets (Lope De Vega) per i colori Godolphin, reduce dalla buccia di banana ad inizio mese a Deauville, quando si fece scappare in avanti Farshad. Ok, tecnica relativa, ma pur sempre qualcosa di interessante..come per esempio festeggiare una ricorrenza. Oggi, alle 19,20 ora italiana, a Newmarket si corre la famosa maiden che lanciò Frankel (Galileo) e Nathaniel (Galileo), divisi da una testa. Incredibile poi quello che ha riservato il futuro a quei due. Oggi non ci sono figli di Frankel in pista ma uno è Global Style, figlio invece di Nathaniel, pagato €250,000 da puledro ed iscritto alle migliori corse per i 2 anni in autunno ed anche nel Derby. 
  • La giornata di sabato comincia subito forte perchè in mattinata, ora italiana, esattamente alle 7,00, si corrono le Bob Ingham Warwick Stakes G2 di Randwick sui 7 furlongs dove tornerà in pista la campionessa Winx (Street Cry), favorita ad 1/12 contro 7 avversaari, ma soprattutto alla ricerca della sua 18° affermazione consecutiva in Australia, come prova di rientro verso il Cox Plate G1 della primavera australiana, già vinto due volte dalla campionessa. Winx, 6 anni, è allenata da Chris Waller e di proprietà di un team che fa capo a Magic Bloodstock Racing, R G Treweeke & Mrs D N Kepitis. Attualmente vanta 27 corse disputate, 21 vittorie (di cui 12 di G1) e 3 secondi posti. IL CAMPO PARTENTI QUI.
  • Il pomeriggio di sabato in Europa si incentrerà su Newbury con le Denford Stakes Lr e le Geoffrey Freer Stakes G3 con al via anche Frontiersman (Dubawi) per capire se potrà puntare all'Arc e soprattutto le Hungerford Stakes G2 sui 1400 metri con in pista ancora Kaspersky (Footstepsinthesand) che dovrà confermare il recente secondo posto di Ascot nel Summer Mile G2. L'italian bred è a 6/1 ed avrà in sella Martino Harley in una corsa con 11 partecipanti. TUTTO NEWBURY QUI.

Verso le Aste Selezionate SGA del 15 Settembre. Una Vetrina sui nostri consignor. Capitolo 1: La Razza del Sole.

Verso le nostre aste selezionate del 15 Settembre prossimo, cominciamo il nostro pellegrinaggio alla scoperta dei migliori allevamenti e dei migliori consignor che negli ultimi anni hanno celebrato con splendidi risultati in pista, il lavoro in allevamento e alle aste. Scorreremo in carrellata ogni settimana i maggiori "vendor" della Selezionata 2017, li contatteremo, chiederemo loro un'intervista in cui poterci esporre i propri punti di vista sulla situazione politica e di mercato, ci faremo presentare i loro prodotti in vendita, fino ad arrivare all'ultimo numero, quello dell'11 settembre, data prossima all'evento, data in cui ci auguriamo che tutti voi avrete le idee chiare su quale possa essere il puledro da coltivare nella speranza che diventi il prossimo Campione!.
Questa settimana abbiamo intercettato la titolare della Razza Del Sole: Isabella Asti Bezzera. Per concessione della SGA la pubblichiamo interamente a qualche giorno dall'esclusiva. Buona lettura..
Per 12 anni, e sopravvivendo a 4 elezioni consecutive, è stata la condottiera e capitano dell'anima dell'Associazione degli allevatori. Dopo tante battaglie vinte, altre perse, ma sempre combattute fino in fondo, Isabella Bezzera si gode il primo anno da soldato.. o meglio, da "allevatore" semplice, verso le aste selezionate del 2017 organizzate dalla SGA. Riflessioni? “Un cambiamento a questo punto era doveroso, non ci si può impadronire certo di una carica a vita in un settore come questo dove ci si deve evolvere ed è necessario molto spesso qualche cambiamento. Il rinnovo è fondamentale, ma sono davvero felice che il nuovo board si sia messo subito all’opera con efficacia, competenza, passione e soprattutto con tanta carica, necessaria per affrontare tutte le problematiche. Quelli vissuti sono stati anni di passione, mi aspetto grandi risultati insieme”.

mercoledì 16 agosto 2017

Francia: Domenica 20 Agosto a Deauville il Darley Prix Morny, Prix Jean Romanet e Prix Kergolay. Ecco le ultime..

La settimana prossima sarà quella dell'Ebor Meeting da York, una 4 giorni appassionante che comincerà il 23 Agosto e si protrarrà fino al 26 con Juddmonte International Stakes G1, Yorkshire Oaks G1 (dove dovrebbe correre Enable) e poi Nunthorpe Stakes G1 tra tutte le corse importanti. 
Ma quella entrata già nel vivo con Ferragosto avrà epilogo domenica 20 Agosto con 2 G1 quali il Darley Prix Morny, Darley Prix Jean Romanet e poi con il Darley Prix Kergolay G2 pr gli stayer che molto spesso partono da qui per puntare alla primavera australiana che culmina poi con la Melbourne Cup di inizio Novembre a Flemington.
Nel Prix Morny G1 per 2 anni sui 1200 metri non ci sarà Rajasinghe, vincitore al Royal Ascot, a causa di problemi dopo l'ultimo lavoro. All'ultimo forfait, prima della probabile dichiarazione dei partenti, sono in 15 ma già confermata Different League (Dabirsim) per Con Marnane, poi altri 2 figli di Dabirsim rappresentati come Dameron allenato da Cristophe Ferland che era l'allenatore proprio del campione giovanile autore di un vero exploit anche da stallone. Dentro alla lista ci sono ancora Cardsharp, Us Navy Flag, Havana Grey, Unfortunately, Sioux Nation (che ha vinto domenica le Phoenix), poi Tantheem, High Dream Milena, Zonza, Actress, September e Nyaleti senza dimenticare High Dream Milena
Nel Darley Prix Jean Romanet G1 per femmine di 3 anni ed oltre sui 2000 metri sono ancora in 12 le femmine iscritte tra cui la sempre attesa, ma molto delicata, So Mi Dar (Dubawi).
Aggiornamenti quando verranno dichiarati i partenti ufficiali.

Australia: Primo vincitore per Frankel nell'emisfero sud. Si chiama Merovee, ed è stato pagato $1,6 milioni alle aste..

Le mire espansionistiche della brigata Frankel hanno vissuto un altro episodio qualche ora fa. Il super sire Juddmonte ha piazzato la bandierina anche in Australia grazie a Merovee, primo vincitore nell'emisfero sud per il campionissimo, allenato da Chriss Waller, che ha riportato la XXXX Gold CG&E Maiden Plate sui 1350 metri di Newcastle, campo di provincia in Australia. Il vincitore è un portacolori del Vinery Stud che è proprietario anche del secondo arrivato nella corsa, cioè Legendofoz ma allenato dai fratelli Hawkes. 
Merovee è un prodotto della fattrice More Strawberries (More Than Ready), acquistato per $1.6 milioni alle Inglis Easter Yearling Sale da una connection formata da Chris Waller appunto poi Bruce Mathieson, Vinery, Rupert Legh e Werrett Bloodstock, in una operazi
one abbastanza allargata anche agli allevatori. Merovee aveva già debuttato a Marzo senza conseguire il risultato utile. Per il video della corsa continuare a leggere..

Aste: Rilasciato il Book 1 delle Tattersalls October Yearling Sale 2017 di Newmarket dal 3 al 5 Ottobre..

Nelle scorse ore è stato reso noto il catalogo del Book 1 delle Tattersalls October Yearling Sale 2017, la migliore asta in Europa e forse nel mondo per i puledri di 18 mesi, che avranno luogo a Newmarket dal 3 al 5 Ottobre, visibile visitando il sito www.tattersalls.com
L'asta conta 502 puledri, tutti eligibili per il bonus di Tattersalls di £25,000 Tattersalls October Book, sempre molto ben accolto, con presenze di spessore tra gli stalloni europei di grandissimo rilievo quali Dubawi con 30 soggetti, 21 da Galileo e 14 della terza annata di produzione di Frankel. Ci sono 41 fratelli pieni o mezzi di 41 vincitori di G1 e 273 a livello di Group/Listed winners. Ci sono parenti o mezzi fratelli di campioni come Galileo Gold, Highland Reel, Order Of St George, Postponed, Speedy Boarding, The Tin Man e Waldgeist, e poi Authorized, Cursory Glance, Dan Excel, Fallen For You, Integral, Main Sequence, Ridasiyna, Star Of Seville and The Wow Signal,ma anche di Akeed Mofeed, Halfway To Heaven, Hartnell, Laragh, Lillie Langtry, Materiality, Sarah Lynx e Talent senza dimenticare Capri e The Pentagon, quest'ultimo uno dei più attesi per il Derby di Epsom 2018.

Merano: #Fosun sigla da favorita il Premio EBF Terme di Merano. L'italiana Sunset Key terza..

In Italia non ci sono grossi appuntamenti in estate, ma su uno non ci piove. Il Premio EBF Terme di Merano Lr costituisce quasi sempre un terreno di caccia per le tedesche, ed anche quest'anno non è mancato l'apporto teutonico tanto che a vincere è stata la favorita Fosun (Soldier Hollow) che dopo aver seguito le rivali ha trovato un varco interno per sprintare e battere Distain (Champs Elysees) e l'italiana Sunset Key (Tamayuz), cresciutissima nel corso della stagione. In sella alla vincitrice, una cavalla di 4 anni alla prima affermazione a questo livello, c'era Martin Siedl che ha celebrato il successo come giusto epilogo per una cavalla che aveva preso linee con la buona Sarandia (Dansili). Fosun corre per i colori di Horst Pudwill, stesso proprietario di Dschingis Secret che ha vinto il Grosser Preis von Berlin G1 qualche giorno fa. Fosun è allenata da Markus Klug ed è stata pagata €70,000 alle BBAG Jahrlings Auktion. 

martedì 15 agosto 2017

Francia: Sconfitte cocenti per #Almanzor e #Brametot, vincono First Sitting ed #Eminent finalmente incisivo

Sorprese in Francia. Si, ben 2, nello stesso pomeriggio ferragostano di Deauville dove non sono riusciti nemmeno a piazzarsi due cavalli attesissimi come Almanzor (Wootton Basset) e Brametot (Rajsaman) rispettivamente nel Gontaut-Biron G3 e nel Guillame D'Ornano G2, entrambi trafitti da vittorie britanniche in terra francese.
Ma partiamo da Almanzor. Il campione di Jean Claude Rouget, al rientro da 10 mesi esatti di assenza, non è mai stato un fattore della competizione nel Prix Gontaut-Biron Hong Kong Jockey Club G3 sui 2000 metri, seguendo il gruppo in penultima posizione in fila indiana con Soumillon in sella e sotto il ritmo garantito dal battistrada Zafiro (Sageburg), ma all'ingresso in dirittura, pur guadagnando metri ed andando verso l'interno, Almanzor non è mai progredito liberamente lasciando agli altri il palcoscenico con l'inglese First Sitting (Dansili), 6 anni di Chriss Wall con un perfetto Mossè in sella, che ha battuto il francese Garlingari (Linngari).
Quinto in parità per Almanzor, battuto anche dal battistrada Zafiro giunto terzo, ed un Jean Claude Rouget che ha rimandato ogni discorso Arc (dove è salito in antepost raddoppiando e più la sua quota da 6 a 13) fra qualche settimana, dichiarando: "In questo momento l'Arc è un obiettivo lontanissimo, vediamo nei prossimi giorni che conclusioni trarremo da questo rientro che onestamente è stato brutto".

lunedì 14 agosto 2017

Francia: Frankie Dettori trascina Al Wukair nel Jacques Le Marois. Germania: Prima vittoria in G1 per Dschingis Secret

In Francia si è disputata una edizione del Prix Jacques Le Marois G1 tutta da interpretare. Mancavano i migliori e la pista non è sembrata all'altezza delle aspettative di un impianto come quello di Deauville. Sta di fatto che dopo un finale accesissimo l'ha risolta Al Wukair (Dream Ahead) con un Frankie Dettori che è venuto a capo di una corsa complicatissima, svettando in una foto a 3 stretto nella morsa di Thunder Snow (Helmet) e Inns Of Court (Invincible Spirit), quasi in un rigurgito d'orgoglio per quanto quei colori hanno rappresentato per il jockey italiano. Frankie si è messo in spalla Al Wukair quando tutto sembrava perduto e con un colpo di reni, oplà, ha messo la testa avanti ai due blues allenati da Saed Bin Suroor e Andre Fabre. Che non fosse un cavallo semplice Al Wukair lo si era capito, quindi è servita tutta l'esperienza di Frankie per emergere. 
Al rientro nel Messidor aveva anche perso la partenza, mentre a Deauville lo ha aiutato il terreno mosso dalla pioggia. Quanto valga questo Jacques Le Marois lo dirà solo il tempo, ma torna comunque forte la linea delle 2000 Ghinee quando il francese di Fabre ottenne un terzo posto alle spalle di Churchill e Barney Roy, anche li difettando di un filo di incisività.

Irlanda: #Sioux Nation impressiona al Curragh, sue le Phoenix Stakes (16° per O'Brien) su un buon Beckford

Il nostro report riguardante il fine settimana appena trascorso parte dall'Irlanda dove si è consumata l'ennesima affermazione per Aidan O'Brien che ha vinto le Phoenix Stakes G1 per i 2 anni grazie all'interessante Sioux Nation (Scat Daddy) a segno con un bel cambio di marcia, simile a quello visto al Royal Ascot e che avevamo descritto come una delle 3 migliori performance del meeting. All'epilogo il team Coolmore è troppo più forte perchè può contare sempre sulla selezione della selezione di tantissimi puledri e così facendo mangia i piccoli che si presentano sempre con un cavallo buono di scuderia, che se non da il massimissimo non vince mai. 
Questo è accaduto a Beckford (Bated Breath), comunque positivo, allenato da Gordon Elliot che è stato beffato nella fase finale dall'interno pur correndo alla grandissima, con al terzo posto la femmina Actress (Declaration Of War), altra Coolmore. Per O’Brien era la 16° vittoria nelle Phoenix Stakes in 19 anni, perse solo per 3 volte. 
Sioux Nation ha un profilo simile a quello di Caravaggio ma forse non correrà quando l'altrettanto figlio di Scat Daddy. Obiettivi sono i soliti: National Stakes G1 del 10 Settembre, Middle Park G1 del 30 Settembre etc. Cavallo comunque progressivo, migliorato dopo un terzo ed un secondo nelle prime 2 uscite, che ama i terreni scorrevoli. Allevato dalla Fethard Bloodstock, è un cavallo americano di concezione, secondo figlio ma primo vincitore per la fattrice "normale" Dream The Blues (Oasis Dream), vincitrice di una corsa in carriera.

domenica 13 agosto 2017

America: #Permian perde la vita nelle Secretariat Stakes. A Beach Patrol il Million con Fanciful Angel per Marco Botti 2°

Il fine settimana americano si è tinto di nero a causa di un gravissimo infortunio occorso a Permian (Teofilo), infortunatosi gravemente nelle ultime fasi delle Secretariat Stakes G1 tanto da dover esser sottoposto ad eutanasia. Il 3 anni di Mark Johnston, al quale non è mai stato risparmiato un impegno in questo 2017, ha pagato forse lo stress degli impegni gravosi in molti ambiti essendo alla 8° uscita di questo 2017 correndo sempre al massimo delle sue potenzialità. Dispiace molto per un lottatore vero, scomparso sul campo, vincitore di 6 delle 14 corse disputate. Errore umano? Forse. Ci resta il ricordo di averlo giocato da inizio 2017 e fino al Grand Prix de Paris G1, con palmares interessante e vittoria nelle Dante Stakes G2, King Edward G2 e piazzamento appunto a Parigi in G1 prima della inspiegabile trasferta americana. A farne le spese, in maniera meno fatale, è stato anche William Buick ricoverato in ospedale presso il Northwest Community Hospital, con conseguenza di aver riportato la frattura della vertebra T12. A breve sapremo di più sul suo stato di salute ma i medici sembrano confidenti sul futuro...

Inghilterra in pillole. Il meglio del sabato con tocchi di italianità sparsi ad Haydock. Newmarket, Ascot ed il resto..

Ieri in Inghilterra c'è stata una giornata abbastanza normale anche in termini di appuntamenti di spicco ma con note di italianità da sottolineare. Notizia sponsorizzata dalla NBF LANES LINEA HORSE (http://www.nbflaneshorse.com/).
Di sicuro va detto dell'ennesimo Frankel a segno a livello di black type, stavolta è toccato al grigio Frankuus che ha battuto gli anziani nelle Rose Of Lancaster Stakes G3 come principale corsa di Haydock del sabato. Il 3 anni di Mark Johnston ha battuto il 6 anni Mount Logan (New Approach).  In giornata a segno anche Andrea Atzeni a bordo di Sea Of Grace (Born To Sea) nelle Betfred TV/EBF Stallions Dick Hern Stakes Lr per femmine con una cavalla sellata da Willy Haggas per i colori della famiglia Tsui. La tre anni ha battuto tra gli altri Conselice (Showcasing), ora 4 anni ed allenata da Karle Nurke, vincitrice di Regina Elena G3 del 2016 e alla seconda uscita per il nuovo team dopo una lunga sosta in seguito al suo acquisto alle aste inglesi. VIDEO E RISULTATO QUI.
  • Altra nota di italianità in apertura di Haydock con la vittoria di Azari (Azamour), ex della famiglia Borsani, che ha colpito a 12/1 in un handicap per amatori. Azari, ora allenato da Tom Dascombe, era stato acquistato nell'inverno 2016/2017 ed ha cominciato una carriera infruttousa sugli ostacoli per Paul Nicholls. Quando ci si è resi conto che non era il suo sport, ha cambiato team e cominciato anche ad ingranare con prestazioni convincenti. Potrà salire ancora nei grossi handicap. 
  • A Newmarket c'erano le Sweet Solera Stakes G3 per 2 anni vinte da Tajaanus (Arcano), portacolori di Hamdan Al Maktoum, che ha risolto a sorpresa la prova per femmine di 2 anni su Juliet Capulet (Dark Angel) senza lasciare spazio alle più attese quali Poetic Charm (Dubawi) e Dance Diva (Mayson). VIDEO E RISULTATO QUI. Tajaanus è figlia di Rayaheen (Nayef), vincitrice da puledra e a sua volta figlia della campionessa Natagora (Divine Light), vincitrice di G1 a 2 anni e a 3 anni in ambito Classico, venduta privatamente ad Hamdan.
  • Sempre in Inghilterra, ma stavolta con capitolo dedicato alla Shergar Cup, da menzionare la vittoria del team GB & Irlanda in una edizione del concorso certamente non indimenticabile. Gli spunti principali sono arrivati dal team di cui facevano parte Jamie Spencer (che ha raggiunto la vittoria numero 2000 in carriera), Neil Callan e sopratutto Fran Berry che ne ha vinte 2. Il team ha totalizzato 86 punti, battuti quelli del Resto del Mondo con 67, il Team Europa con Umberto Rispoli con 64 punti e le ragazze fanalino di coda a 23 punti.

venerdì 11 agosto 2017

Weekend lungo in America, Francia, Germania, Irlanda ed ancora Francia con il rientro il 15 di Brametot e Almanzor

Il weekend del galoppo inizia ufficialmente quest'oggi, anzi questa notte, e durerà fino al martedì di Ferragosto. Ad Arlington Park vanno in scena tre G1 di spessore con molta Europa dentro. Notizia sponsorizzata dal Centro Equino Arcadia (http://www.centroequinoarcadia.it/home/)
AMERICA: Si apre con le Secretariat Stakes G1 per 3 anni in erba in programma alle 22,50 con 6 cavalli al via e metà del campo composto da cavalli del vecchio continente, con in pista lo stakanovista Permian (Teofilo) che affronta l'ottava corsa di questo 2017 dopo aver fatto Dante, Derby, King Edward ad Ascot e Grand Prix de Paris. Manca solo la Vuelta e tutte le tappe sono completate. Il cavallo di Mark Johnston è il favorito di una corsa che vedrà al via anche Afandem (Zoffany) per Jean Claude Rouget e Taj Mahal (Galileo) per Aidan O'Brien. Gli americani sono Oscar Performance (Kitten's Joy) per Brian Lynch, vincitore del Derby Invitational Stakes G1 a Belmont, poi Gorgeous Kitten (Kitten's Joy) per Michael Maker che ha una linea con Sonic Boom (More Than Ready) per Ian Wilkes. Le altre 2 corse filo europee sono le Beverly D Stakes G1 per femmine con Sarandia (Dansili), che ha corso il Lydia Tesio G1 per Peter Schiergen, e Rain Goddess (Galileo) per O'Brien, recente 2° di Enable nelle Oaks irlandesi. L'Arlington Million XXXV Stakes G1 sui 2000 metri, in programma alle 01,20, vede al via 12 partecipanti tra cui Mekhtaal (Sea The Stars) con Frankie Dettori in sella, vincitore dell'Ispahan G1 ma sesto nelle Prince Of Wales's Stakes.

Australia: #Oscietra, primo prodotto di Black Caviar, vince una maiden a Geelong sul sintetico. Tempo al tempo..

She did Mum proud. Così si è espresso il cronista del campo. Oscietra (Exceed and Excel), il primo figlio femmina della campionessa imbattuta Black Caviar (Bel Esprit) ha finalmente timbrato il cartellino rendendo producendo una performance con picco di velocità degno di sua madre, un vero e proprio marchio di fabbrica, vincendo alla seconda uscita in carriera a Geelong sulla superficie sintetica. Partita dallo stallo 4 Oscietra, da favorita, è saltata subito in avanti, ha guidato il gruppo e all'ingresso in retta si è prodotta in un'altra brillante accelerazione vincendo alla fine di 1 lunghezza e 3/4 vincendo appunto il Hanlon Industries Maiden Plate con a bordo Regan Bayliss.
Allenata da David e Ben Hayes e Tom Dabernig, Oscietra ha debuttato nel New Year's Day con un terzo posto a Flemington in una maiden alle spalle della buonissima Limestone che nel frattempo, mentre Oscietra era in fase di maturazione, ha vinto le Blue Diamond Preview G3 e si è piazzata seconda nelle Blue Diamond Prelude G2. Il suo allenatore dopo la vittoria ha rilasciato una intervista nella quale ha specificato che Oscietra ha avuto bisogno di tempo per affinare la tecnica di corsa e per essere completamente pronta per affrontare l'agonismo. Sicuramente è un tipo che dovrà essere rispettato ed atteso, ma non ci sono dubbi circa le sue doti di sprinter...Il video più sotto.

Classifiche First Crop Sires 2017: Ecco chi comanda per somme vinte, numero e percentuali..per concessione della SGA.

Siamo ad inizio Agosto, ma è il momento giusto per fare il punto della situazione sugli stalloni debuttanti o meglio i cosiddetti First Crop Sires, con i primi figli scesi in pista nel 2017. La classifica a disposizione si può leggere in mille maniere: Per numero di vincitori, per somme vinte dei rappresentanti, per percentuale winners to runners o per vittorie a livello di corse stakes. Quella che vi proponiamo, sponsorizzata dal Northmore Stud e pubblicata su internet, ci da una chiave molto frequente come quella delle somme vinte.
A tal proposito ricordiamo come questo tipo di classifiche attirino molto interesse, tanto che la Stallion Guide ogni anno promuove una competizione che premia gli appassionati che riescono ad individuare e selezionare i 4, suddivisi in varie fasce, gli stalloni più promettenti. Ad ogni vittoria, ad ogni livello, viene attribuito un punteggio così da premiare un vincitore alla fine della stagione. Per la situazione aggiornata cliccare su questo LINK. Ed ora parliamo di numeri...
Il leader è Society Rock (Rock Of Gibraltar), stallone prematuramente scomparso poco prima di vedere i suoi figli vincere, come è consueto a questo livello, una vera e propria legge di Murphy dell'allevamento. Quando muori, stai certo che ti rimpiangeranno e pure tanto. Comunque era entrato in razza forte di 121 puledri al suolo, il secondo riferimento più alto di tutti gli stalloni debuttanti, e questo dato ha prodotto 14 vincitori che hanno guadagnato per ora una cifra molto vicina alle £250,000. Come detto Society Rock, dominatore sul tema dello sprint al Royal Ascot per molti anni, è scomparso da un anno circa.
In termini di somme vinte il secondo in classifica è Dabirsim (Hat Trick), vero e proprio crack della stagione, che ad inizio anno aveva 103 rappresentanti venuti al mondo di cui 23 hanno corso e 10 di loro hanno vinto. Un dato molto alto anche in termini di percentuale winners to runners del 43%, con i suoi figli vincitori di circa £217,000. Stessa cifra vinta dai figli di Havana Gold (Teofilo), molto simile come profilo a quello di Dabirsim. 104 puledri nati, 37 hanno corso, 12 hanno vinto di cui 1 a livello di stakes, come del resto i primi 2. Havana Gold è un Teofilo (Galileo), mentre Dabirsim (Hat Trick) vanta sangue giapponese molto in voga, e per questa sua esoticità è molto ricercato dagli allevatori. Dabirsim funziona in Francia all'Haras de Grandcamp al tasso di €9,000, mentre Havana Gold è di proprietà del Qatar (ma Fahad Al Tani) che funziona al Tweenhills Farm & Stud al tasso di £7,000...

mercoledì 9 agosto 2017

News varie. Sabato la Shergar Cup con Rispoli. #Olmedo debutto impressionante. Lady Aurelia in corsa per le Nunthorpe

Ed ora qualche notizia sparsa qua e la, in pillole, sponsorizzata dalla ITM (Irish Thoroughbred Marketing), la casa delle leggende irlandesi (http://www.itm.ie/en/home/)
  • Sabato ad Ascot è in programma la Shergar Cup, un avvenimento sempre molto sentito, un concorso a punteggi per i fantini che rappresenteranno varie nazionalità. In pista scenderà anche Umberto Rispoli il quale, dopo essere tornato da Hong Kong e qualche monta in Francia in attesa di tornare nell'ex protettorato britannico, chiamato a sostituire Lanfranco Dettori impegnato quel giorno ad Arlington per il Million G1 di cui parleremo appena avremo i partenti ufficiali. Rispoli farà parte del continente europeo insieme ad Adrie De Vries e Alexander Pletsch. Gli altri team sono le donne con Michelle Payne, Emma Jayne Wilson e Hayley Turner, mentre le isole britanniche saranno rappresentate da Jamie Spencer, Fran Berry, Neil Callan mentyre il resto del mondo sarà rappresentato da Kerrin McEvoy, Anthony Delpech e Keita Tosaki....

Allevamento: #Toronado cambia casa! Il campione dell'Al Shaqab dal 2018 sarà disponibile all'Haras du Bouquetot

Con una nota diffusa via newsletter, l'Al Shaqab ha reso noti dei cambiamenti nella geografia degli stalloni di proprietà. Il duplice vincitore di G1 Toronado (High Chaparral), che ha speso le prime tre stagioni da stallone presso il National Stud in Inghilterra al prezzo di £15,000 per i primi 2 anni e per £12,500 nell'ultima stagione, dal prossimo anno farà ritorno alla casa base in Francia presso l'Haras de Bouquetot di fianco agli altri campioni di Al Thani quali Shalaa, Olympic Glory (Choisir), Style Vendome (Anabaa) Planteur (Danehill Dancer) etc. 
Figlio di High Chaparral (Sadler's Wells) e prodotto della fattrice Wana Doo (Grand Slam), è rimasto imbattuto a 2 anni con culmine nelle Champagne Stakes G2. A 3 anni la delusione Classica ma poi si è ampiamente rifatto vincendo le Sussex Stakes e le Queen Anne Stakes a Royal Ascot, acquisendo un valore di Timeform rating di 131 diventando il miler più forte in Europa nel 2015. 
Supportato in razza dal roster privato di fattrici dell'Al Shaqab e da parecchi altri allevatori, i suoi figli sono stati ben accolti in razza in entrambe gli emisferi con prezzi di che hanno toccato vertici come 190,000gns, 145,000gns, 120,000gns, A$140,000 e €90,000. 
Toronado ha coperto fattrici da G1 come Zagora, Strawberrydaiquirri, Shotgun Gulch, Scarlet Strike ed Eden’s Moon. Nel 2017 ben 25 fattrici Al Shaqab gli sono state destinate, mentre nel 2018 debutteranno i primi suoi figli. Più avanti verrà reso noto il tasso di monta.

martedì 8 agosto 2017

First crop sires: Primo vincitore per il champion sprinter #Overdose, la sfortunatissima freccia ungherese..

Alla fine è arrivato anche il primo vincitore per il velocissimo sprinter Overdose (Starborough), il cavallo più popolare dell'Ungheria dopo Kincsem, che è stato rappresentato dalla femmina Night For Overdose (prodotto della fattrice Night For Music da Alwuhush), la quale ha vinto domenica a Regatta DiJ sui 1200 metri di Kincsem Park. 
Night è una delle 2 figlie che hanno corso della prima annata di produzione dello stallone ungherese, deceduto causa colica nel corso del 2015, che non ha tantissimi figli nati nelle stagioni un cui ha funzionato tra Babolna National Stud in Ungheria e Gestüt Lindenhof in Germania nel 2015, al tasso di €4000. 
Si tratta di uno dei più forti cavalli ungheresi di tutti i tempi, soprannominato "The Budapest Bullet", capace di una bruciante accelerazione in partenza portata sempre fino in fondo. La sua storia è cominciata nel ring di Tattersalls dove fu acquistato per sole 2,000gns da Zoltan Mikoczy che ne vide delle doti. Da li una escalation incredibile di risultati. In patria è rimasto imbattuto per molto tempo fino a quando i suoi uomini non decisero di tentare l'esperienza all'estero, portandolo a calcare grandi palcoscenici come quelli di Longchamp, Baden-Baden, Haydock e Royal Ascot, infine Capannelle. The 'Beast from the East' sorprese tutti con quello sparo nell'Abbaye G1 di Longchamp dove vinse ma la partenza fu richiamata senza che lui fu mai insignito ufficialmente di quel risultato. Peccato, ma in sostanza aveva vinto (VIDEO QUI).

Verso le Juddmonte International Stakes di York. Conferme da Churchill, Barney Roy ed Ulysses. Powered NBF Lanes

Notizia sponsorizzata dalla NBF LANES LINEA HORSE (http://www.nbflaneshorse.com/)
Dal 24 al 26 Agosto prenderà luogo il prestigioso Ebor Meeting di York, che si preannuncia a dir poco stellare. In programma, nella 4 giorni, nell'ordine le Juddmonte International G1 il mercoledì, le Darley Yorkshire Oaks G1 il giovedì, le Nunthorpe Stakes G1 il venerdì ed il Betfred Ebor Handicap il sabato. 
Le prime conferme sono arrivate nella mattinata di martedì per le Juddmonte International Stakes che saranno molto belle in quanto è prevista la partecipazione del duplice campione Classico Churchill (Galileo), out nelle Sussex Stakes G1 causa terreno soffice, che affronterà l'allungamento della distanza fino ai tipici 2080 metri di York con in palio £1 milione. A svelarlo Aidan O'Brien che ha dichiarato come ci fosse la possibilità dopo Goodwood di correre il Jacques Le Marois G1 di domenica a Deauville, ma di aver ripensato all'eventualità di partecipare preferendo l'Ebor Meeting per il suo. 
Churchill, a questo punto, dovrà rifarsi della sconfitta nelle St James G1 e contro avrà di nuovo Barney Roy (Excelebration) che dopo la vittoria di Ascot è giunto secondo nelle Eclipse di Sandown. Al momento il betting vede favorito proprio il Godolphin a 3/1. Ci sarà anche Ulysses (Galileo), vincitore a Sandown e poi secondo nelle King George G1 vinte da Enable, con quest'ultima che invece correrà la Yorkshire Oaks come ultima tappa estiva prima della preparazione per l'Arc de Triomphe.