STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 30 settembre 2009

Soumi rientra prima

Prosegue la convalescenza di Christophe Soumillon, vittima di una brutta caduta il 9 settembre scorso a Nancy nella quale ha riportato la frattura del gomito sinistro. Il jockey belga ha dichiarato lunedì scorso che tutto procede per il meglio, e che dovrà sottoporsi ad una cura intensiva di fisioterapia ma conta di poter tornare in sella prima della fine dell'anno. Intanto quelli i Equidia in occasione del 10 compleanno, lo hanno assoldato come commentatore nel weekend dell'Arc.

Spesa Godolphin

In poche ore il gruppo che fa capo a Sheik Mohammed ha acquistato Emerald Commander (Pivotal) il quale lascerà a breve le scuderie di Richard Hannon per approdare in quelle di Godolphin. Si tratta di un figlio di Pivotal, secondo arrivato delle Acomb Stakes G3 a York vinte da Elusive Pimpernel e successivamente vincitore in Listed ad Haydock.
Anche Kingsfort (War Chant) entra a far parte del team in blue. Il figlio di War Chant (Danzig) ha vinto recentemente le Vincent O'Brien National Stakes G1 ed è tra i favoriti assestati delle prossime 2000 Ghinee.

Rimasti Arc e Boussac

Domenica si disputa l'Arc de Triomphe, momento di maggior spicco del galoppo europeo. Ieri sono stati diramati i primi forfaits che hanno evidenziato una scrematura quasi totale dei precedenti 180 iscritti. Rimangono appunto in 19, (in attesa delle supplementazioni di Cavalryman (Halling) e Sariska (Pivotal), Stacelita (Monsun)) al costo di €100,000) con punte di diamante in Youmzain (Sinddar), Sea The Stars (Cape Cross), Dar Re Mi (Singspiel), Conduit (Dalakhani), Getaway (Monsun), Behestam (Peintre Celebre), Vision D'Etat (Chichicastenango) più l'esotico Hot Six (Burooj) brasiliano di Duarte. Saranno una quindicina o giù di lì, e si prevede terreno buono e tempo bello.
Nel Boussac G1 oltre alla neo Hamdan Joanna (High Chaparral) e alla romana Hard Life (Peintre Celebre) sono rimaste in 14 tra cui Cabaret (Galileo) di O'Brien e Rosanara (Linamix) dell'Aga Khan con legittime aspettative. Questa la lista completa

lunedì 28 settembre 2009

Champs Elysees in razza

Champs Elysees (Danehill), duplice vincitore di G1 sul turf americano e prodotto di una eccellente fattrice, è stato ritirato in razza e funzionerà come stallone presso il Juddmonte al Banstead Manor Farm dal prossimo anno. Champs Elysees, ora in USA agli ordini di Bobby Frankel ma prima in Francia da Fabre, è diventato il quinto vincitore in G1 per la madre Hasili (Kahyasi), con la vittoria nelle Northern Dancer Turf Stakes a Woodbine lo scorso settembre. Presso lo stesso stud di 370 acri, funzionano già Cacique e Dansili, fratalli pieni di Champs, ed in più Beat Hollow (Sadler's Wells), Oasis Dream (Green Desert), Observatory (Distant View), Rail link (Dansili), Three Valleys (Diesis) e Zamindar (Gone West). In totale Champs Elysees, il cui tasso non è stato ancora deciso, ha vinto cinque corse in carriera per un bottino di $1.8 milioni.

La domenica europea

L'Italia corsaiola ha regalato una interessante edizione del Bessero Listed a San Siro con la vittoria della tedesca Ravenel (Touch Down) su una ritrovata Alta Fedelta (Oasis Dream) e la francese Halong Bay (Montjeu), mentre quarta è My Sweet Baby (Minardi) un pò a corto di idee in retta. Per il resto in Europa da registrare la vittoria di Jukebox Jury (Montjeu) per Mark Johnston nelle Preis von Europa G1 a Cologna. Lo scorso anno vinse le Royal Lodge Stakes e poi si infortunò. Ancora Mark Johnston ha portato al traguardo Shakespearean, vincitore delle Solario Stakes l'ultima volta, nelle Goffs Million Mile al Curragh, regalando al sire Shamardal (Giant's Causeway) la testa della classifica per first crop sires in termini di guadagni con €985,000, mentre Dubawi (Dubai Millennium) resta in vetta in termini di vincitori individuali. Aidan O'Brien se la ride dopo l'eccellente debutto di St Nicholas Abbey (Montjeu) nelle Beresford Stakes G2 al Curragh (corsa che ha lanciato Sea The Stars e Galileo) installandosi così a 12/1 nel betting per il Derby 2010. Sayif regala a Peter Chapple-Hyam e al sire Kheleyf (Green Desert) il primo vincitore in Stakes grazie alla vittoria nelle Diadem Stakes G2 at Ascot.

sabato 26 settembre 2009

Ascot parte II

Da maiden a Regina in G1. Questa è la storia di Hibaayeb (Singspiel) e del suo trainer Clive Brittain che ha avuto coraggio nel proporre la femmina nel Meon Valley Stud Fillies' Mile G1 ad Ascot con ancora lo zero nella casella delle vittorie, ma forte della recente prestazione nelle May Hill vinte da Pollenator (Motivator), dove du seconda, e terza Seta (Pivotal). Nelle Royal Lodge Stakes G2, Joshua Three (Montjeu) domina per il Coolmore con un doppio dopo Rip.

Ancora Rip, le QEII sono sue

Rip Van Winkle (Galileo) ha dimostrato se ce ne fosse ancora bisogno quanto va forte, vincendo le QE II G1 ad Ascot, conquistando il suo secondo Gruppo 1 della stagione. Partito da favorito ad 8-13, il figlio di Galileo e Looking Back (Stravinsky) allevato da Bob Brogi, su schema ridotto si è posto all'attesa dietro ad Aqlaam (Oasis Dream) che ha fatto da pace maker, in retta l'italian-bred ha aperto il gas quando mancavano 600 metri ed ha respinto con serenità dapprima il battistrada iniziale e poi il serrate di Zacinto (Dansili) e Delegator (Dansili), che non l'hanno mai avvicinato più di tanto. Johnny Murtagh ha calibrato il pupillo di Aidan O'Brien e lo ha lasciato concludere con ancora qualche cavallo da sfruttare nel motore. Quelli del Coolmore hanno di che compiacersi per aver valorizzato un figlio di Galileo sul miglio. Padre Aidan ha parlato subito dopo la corsa ed ha annunciato nel BC Classic sui 2000 metri il prossimo obiettivo per il cattivone Rip.

Adlerflug va in razza. Famiglia di Galileo

Un interessante aggiunta al già ricco parco stalloni tedesco per il 2010, è quella di Adlerflug (In The Wings), vincitore del Deutsches Derby G1. Il cinque anni figlio di In The Wings (Sadler's Wells) ha corso per l'allevamento Gestüt Schlenderhan ed ha altresì vinto il Deutschland-Preis G1 a 4 anni. Ha sofferto un infortunio e dunque il ritiro dopo il superbo terzo posto nel recente Prix Ganay G1, ed in seguito ad una operazione subita a Newmarket. Funzionerà presso il Gestüt Harzburg, che ha acquistato la maggior parte delle carature. Harzburg, situato in mezzo alle montagne Harz è il più vecchio allevamento di Germania. Adlerflug è il prodotto di Aiyana (Last Tycoon), figlia di Alya (Lombard), seconda del Preis der Diana G1, sorella piena del campione tedesco Anno e di Allegretta piazzata di G3 ma soprattutto madre di Urban Sea (Miswaki) che ha prodotto campioni europei come Galileo, Black Sam Bellamy e Sea The Stars tanto per citarne alcuni, della famiglia dei vincitori di G1 e sires King’s Best (Kingmambo), Anabaa Blue (Anabaa) e Anzillero (Law Society).

Ricorso respinto

Il ricorso contro la decisione di retrocedere Dar Re Mi (Singspiel) dal primo al quinto posto nel Prix Vermeille G1 a Longchamp la scorsa settimana, è stata respinta dall'ente France Galop. I commissari che hanno preso tale decisione, hanno dichiarato che "Soberania ha perso terreno a causa dell'intralcio subito da Dar Re Mi ed ha perso il quarto posto, ed è questo il motivo per il quale Dar Re Mi è stata posta quinta".

Tattersalls Ireland Yearling Sale DAY TWO

Un sostanziale miglioramento nel numero dei venduti, 78% contro il 64% dello scorso anno,vma in peggioramento sotto gli altri indicatori. La media è scesa di un terzo di €9.826 e la mediana è scesa del 48% da €10.500 a €5.500. Con più pezzi in catalogo, l'aggregate è sceso solo del 11% a €3.920.550. Top-Price per due pezzi acquistati da Frank Barry, una femmina da Mujadil (Storm Bird) e Fantastic Account (Fantastic Light) dunque una sorellastra di Fantastico Roberto (Refuse To Bend) di cui abbiamo parlato qualche post più sotto, pagata €62,000. Secondo prezzo più alto per un maschio da Ad Valorem (Danzig) e Happy Flight (Titus Livius) già madre di Red Kimi (Denon) corridore in Italia, pagato €48,000.

Fantastico terzo

Prosegue positivamente la carriera americana di Fantastico Roberto (Refuse To Bend) passato alla corte del Team Valor, per il training di Todd Pletcher, prima dell'estate in seguito ad una bella vittoria al debutto a Firenze e dopo che era stato acquistato da Raffaele Biondi. Per il figlio di Refuse To Bend (Sadler's Wells), alla seconda corsa americana, si è piazzato terzo nelle Summer Stakes G3 a Woodbine in Canada sull'erba, dopo percorso eccessivamente in attesa. Per lui si parla di un tentativo nel Juvenile nel meeting delle Breeders' Cup. (nella foto il terzo da destra)

Se ne vanno anche Cryptoclearance e Summer Squall


Nella stessa settimana che ha visto le dipartite di El Prado e Summer Squall (Storm Bird), quest'ultimo vincitore Classico in America e stallone di successo morto alla Lane's End Farm in Kentucky all'età di 22, un altro stallone passa a miglior vita. Si tratta di Cryptoclearance, un figlio di Fappiano (Mr Prospector) deceduto presso la Rood and Riddle Equine Clinic in Kentucky per un attacco di cuore in seguito ad un intervento chirurgico, aveva 25 anni. Cryptoclearance funzionava al Vinery dal 1996, da quando era stato spostato dal Margaux Farm, sua casa primariamente. Crypto era nato dall'incrocio con Naval Orange (Hoist The Flag), ha vinto in corsa 4 corse di G1 (Florida Derby e Pegasus Handicap a tre e Widener Handicap e Donn Handicap a 5) ed era inoltre finito 4 nel Kentucky Derby, secondo nelle Preakness e terzo nelle Belmont. Cryptoclearance ha prodotto 41 stakes winners e tre campioni, la sua miglior progenie include Volponi (padre di Fathayer), Victory Gallop e Millennium Wind. Come Broodmare sire i suoi successi sono riconducibili per Strategic Maneuver, vincitrice in G1 e madre del deceduto, anch'esso sire, Ishiguru (Danzig) abbattuto la scorsa settimana. Cryptoclearance sarà seppellito presso la Margaux Farm.

Famiglia non mente

Giovedì a Chantilly nel Prix de l'Aunette sul miglio ha visto una buona cavalla in prospettiva. Si tratta di Deluxe (Storm Cat), una femmina in training da Andrè Fabre capace di un'ammirevole vittoria al debutto, non fosse altro che è una figlia di Hasili (Kahyasi), ancora homebred Juddmonte, della famiglia nientemeno che di Banks Hill, Intercontinental, Cacique, Dansili e Champs Elysees, tutti dal super-sire Danehill.

Tattersalls Ireland Yearling Sale

Un maschio da Pivotal (Polar Falcon) ha aperto la prima sessione delle Tattersalls Ireland September Yearling Sale. Presentato dal Rathbarry Stud e pagato da Aiden Murphy €145,000, il maschio è il prodotto della piazzata in Listed Dame Hester (Diktat). Il secondo prezzo più alto è stato realizzato per un femmina da Peintre Celebre (Nureyev), presentato da Ballykilbride Stud ed acquistato per €115,000 da Tammy O'Brien. La madre è Wavey (Kris), piazzata di Gruppo. Jim Bolger ha pagato €100,000 per una femmina da Invincible Spirit, out da una mezza sorella di Diktat (Warning). In totale venduti 229 cavalli per un aggregate di €2,332,250, il 9% in meno rispetto allo scorso anno, i medi scendono del 34% ed i mediani del 50%.

martedì 22 settembre 2009

Deceduto El Prado

El Prado (Sadler's Wells) il cavallo che ha ispirato Frank Stronach a sviluppare ed investire nell'allevamento, è deceduto per un apprente attacco di cuore nel suo paddock presso l'Adena Springs vicino Paris in Kentucky. El Prado era stato acquistato, come dice Dermot Carty, privatamente per Stronach nei primi anni 90 dal Coolmore Stud, costruendo sui suoi servigi il futuro della Adena Springs. In corsa El Prado ha vinto nel 1991 le National Stakes. Come stallone ha prodotto Kitten's Joy, campione nel 2004, ma soprattutto Medaglia d'Oro, padre di Rachel Alexandra. El Prado ha ottenuto 62 vincitori su 151 runners solo quest'anno, i guadagni del 2009 sono arrivati a $4.5 million. In Europa si ricorda anche Spanish Moon vincitore del Foy. Allevato da Lyonstown Stud, in questo 2009 ha funzionato al tasso di $75,000.

domenica 20 settembre 2009

Primo SW per Country Reel

Domenica primo vincitore di Stakes per il Darley sire Country Reel (Danzig) in Go Country nel Junioren Preis sul miglio di Dusseldorf per Peter Shiergen. Country Reel nella sua prima annata ha 5 vincitori individuali su 18 che hanno corso.

Il bello della domenica

A Milano il clou nel Tesio G3 vinto meglio di quanto non sembri dal grigione Voila Ici (Daylami) il quale non fa altro che confermarsi a grandissimi livelli. Ad una testa da lui la tre anni femmina Ashalanda (Linamix) montata con troppa attesa da Lemaire. Paga Apprimus (Trans Island) al primo confronto con gli anziani e su terreno contrario. Nel Dado (ex Riva) Marshade (Martino Alonso) prima scappa e poi in corsa per poco non perde a causa del carattere e per aver quasi danneggiato Blow Up (Daggers Drawn) quest'ultimo definitivamente trasformato con la curva. Terzo un Ladiesandgentlemen (Celtic Swing) sempre sulla breccia. Ma quando Marshade diventerà più maturo non ce ne sarà per nessuno...
Nel Cancelli vittoria per Titus Shadow (Titus Livius) la spunta su un Black Mambazo (Statue Of Liberty) che non ha usato nemmeno la frusta in vista dell'Abbaye. Il Criterium Nazionale è andato a Grenso (Martino Alonso) su Latest Seul (Tout Seul).

sabato 19 settembre 2009

Deceduto Ishiguru

Lo stallone Ishiguru (Danzig) è stato abbattuto nella giornata di venerdì a causa di complicanze derivanti da un infortunio alle ginocchia. Il figlio di Danzig, che funzionava presso il Tweenhills Stud, aveva 11 anni ed in corsa aveva vinto le Flying Five Stakes a Leopardstown. Nel 2003 era stato ritirato dalle competizioni in Gloucestershire e della sua migliore progenie si ricordano Hellvelyn, vincitore delle Coventry Stakes e runner-up nelle Phoenix Stakes G1 nel 2006. Altri performer sono Ferneley vincitore del Del Mar Handicap in USA e She's Our Mark, vincitrice delle Desmond Stakes a tre anni e delle Meld Stakes in primavera. Lo scorso anno è finita quinta nelle Pretty Polly Stakes lo scorso anno.

Tre spunti da Newbury

1) A Newbury il Dubai Duty Free Arc Trial G3 con Doctor Fremantle (Sadler's Wells) formidabile sulla femmina Look Here (Hernando) che continua ad inseguire la prima vittoria del 2009. Ryan Moore ha montato una corsa formidabile per stampare di un muso la femmina.
2) Sempre a Newbury impressionante vittoria per Pastoral Player nel Dubai Duty Free Golf World Cup EBF Maiden Stakes con il figlio del first crop sire Pastoral Pursuits (Bahamian Bounty) che si candida ad essere un interessante performer per Hughie Morrison.
3) Prosegue intanto il momento magico di Godolphin. Ieri vittorioso in due interessanti prove con Ameer (Monsun) rimasto imbattuto in una bella condizionata, guadagnandosi una quota di 25/1 nel Derby 2010, e nella successiva corsa, una Listed, nellla quale ha completato un primo e un secondo con Ashram (Indian Haven) e Huntdown (Elusive Quality), con Lanfranco in sella a quest'ultimo.

Ancora Keeneland

Sessione interlocutiori e acquisti domestici durante la sessione del giovedì. Top Price per la Westrock Stables LLC, che ha sborsato $675,000 per una femmina da Storm Cat presentata da Eaton Sales, agente per il dispersal Overbrook Farm. La femmina è il secondo prodotto di Winendynme (Dynaformer), vincitrice in Stakes. Secondo prezzo più alto per un maschio da Medaglia d’Oro (El Prado) pagato $660,000, out dalla vincitrice di Stakes Bashful Charmer (Capote). Nella sessione venduti puledri per $26,185,500, meno del 35.40%, media di $103,911 (-31.55%) mentre i mediani a $75,000 (-40%). In totale $117,659,500, (-42.52%), con la media a -31.56% e i mediani a -38.89%.

giovedì 17 settembre 2009

In America, ritirato Tale Of Ekati

Tale of Ekati (Tale of The Cat), duplice vincitore di Gr. 1 lo scorso anno, è stato ritirato dalle competizioni e funzionerà il prossimo anno presso il Darby Dan Farm a Lexington inizialmente al tasso di $15,000. Allevato e di proprietà di Charles Fipke, il figlio di Tale of the Cat (Storm Cat) ha vinto 5 delle 15 corse disputate, tra cui le Futurity Stakes G2 a due anni, e le Wood Memorial Stakes G1 ed il Cigar Mile G1. Egli è il terzo foal prodotto di Silence Beauty (Sunday Silence), sorellastra di Sky Beauty (madre di Hurricane Cat) e vincitrice di Triple Tiara nel 1993. Tramite Maplejinsky (Nijinsky), fa parte della famiglia del sire Dayjur (Danzig).

Keeneland terzo giorno

Le femmine a far da padrone nella terza giornata d'aste a Keeneland. Top-Price una femmina da Medaglia d'Oro (El Prado), presentata da Summerfield (Francis e Barbara Vanlangendonck), pagata $1,3 milioni da Live Oak Plantation. La femmina è prodotta dalla piazzata di Stakes Beaties for Real (Unreal Zeal), sorellastra della vincitrice in G3 Friel’s for Real. Elizabeth Moran della Brushwood Stable ha sborsato $725,000 per una femmina da Bernardini (A P Indy) prodotto della inedita Listen Now (Storm Bird). Questo giovedì, venduti 229 cavalli per $32,718,000, meno 35.60% rispetto al 2008. La media scende del 24.07%, i mediani del 37.50 %. In questi primi tre giorni venduti in totale 451 puledri per $91,474,000, meno 44.28% rispetto al 2008 dove i 570 cavalli venduti hanno realizzato $164,164,000. La media giù del 29.58 %, mentre il declino dei mediani è del 31.82%.

Nelle prime due giornate, bilancio non è certo esaltante: venduti 222 (300 nel 2008) per $ 58.756.000 ($ 113.357.000 nel 2008); media puledri $ 264.667 ($ 377.857 nel 2008), con i mediani a $ 215.000 ($ 300.000 nel 2008).

Un pò d'Italia

La italian-bred Ada River (Dansili), figlia dell’italiana Miss Meltemi (Miswaki Tern), terza nelle Oaks d’Italia 2001, è arrivata seconda in Listed ieri 16 settembre con i maschi nelle Future Stakes di Sandown, onorevolmente dietro a Bankable (Medicean), pluripiazzato di Gruppo 1, 2 e 3 di Gary Moore (che ora volerà in Australia prima e in Dubai poi), a tre settimane di distanza da un altro secondo posto in Listed nelle Atalanta Stakes (22 agosto: era il rientro in pista di Ada River dopo 322 giorni di assenza), per l'allevamento del Montello. Ada River fa parte della famiglia di Dont Dili Dali (Dansili), vincitrice di Listed e piazzata di gruppo, e Meltemi Swing (Celtic Swing) degna cavalla che ha corso in Italia. Si ricorda inoltre che uno stretto parente di Ada River da Shamardal (Giant's Causeway) sfilerà nelle prossime aste a Settimo Milanese con il numero 267.

mercoledì 16 settembre 2009

Secondo giorno Keeneland

John Ferguson, in rappresentanza di Sheikh Mohammed bin Rashid al Maktoum, ha acquistato dopo un duello a suon di licitazioni con John Magnier per Coolmore Stud, un maschio da Storm Cat (dall'ultima annata di produzione) e della campionessa Fleet Indian (Indian Charlie) per $2.05 milioni, capitalizzando il top price per la seconda sessione delle Keeneland’s September Yearling Sale. Il secondo prezzo più alto lo ha realizzato sempre Ferguson, con un bid di $1 milione per una sorellastra del campione e sire Vindication (Seattle Slew). Presentato dalla Stone Farm, la femmina è figlia di Unbridled’s Song e dalla Graded winner Strawberry Reason (Strawberry Road). In totale Ferguson per conto di Sheikh Mohammed, ha acquistato 31 yearlings per $13,460,000. Demi O’Byrne, agente per Coolmore, ha speso $1 million per un fratellastro di Mi Sueno (Pulpit) recente vincitore delle Darley Debutante Stakes (G1). Si tratta di un maschio da A. P. Indy out di Madcap Escapade, vincitrice delle Ashland Stakes (G1), presentato dalla Hill ‘n’ Dale Sales Agency.

lunedì 14 settembre 2009

Primo giorno Keeneland September

Un fratellastro del duplice campione Ashado (Saint Ballado) da Unbridled's Song, ha aperto le contrattazioni a Keeneland per la prima giornata delle September. Per l'acquisto l'agente Demy O'Byrne ha sborsato $950,000. Una figlia di Giant's Causeway (Storm Cat) e della campionessa Azeri (Jade Hunter) ha realizzato $800,000 acquistato da Robert e Lawana Low, la femmina è sorellastra di Vallenzeri (A P Indy) pagato $1,9 milioni alle April. John Ferguson accompagnato da Sheik Mohammed ha invece speso $700,000 per un maschio da Speightstown (Gone West).

Keeneland

La campionessa americana Azeri è inserita nel catalogo delle Keeneland November Sale, che avranno luogo dal 10-22 novembre. Per la figlia di Jade Hunter sarà la seconda apparizione alle Keeneland dopo la January Sale, dov'è stata ricomprata in foal di Ghostzapper da Allen Paulson Living Trust a $4.4m. Il suo primo foal della carriera di fattrice è Vallenzeri, un figlio di A P Indy, che ha fallito il record alle Keeneland September Sale per $7.7m., mentre sette mesi dopo, Michael Paulson ha venduto il maschio sauro per $1.9m alle Keeneland April Two-Year-Olds in Training Sale ed è in training da Bob Baffert. Le Keeneland November ospiteranno anche quella che si può definire la fine di un'era, la Overbrook Farm, casa di Storm Cat primariamente, venderà cinque cavalli del proprio dispersal, nella prima parte della dismissione completa. L'allevamento, fondato nel 1972, venderà 52 yearlings in totale. La maggior parte dei puledri proviene dalla netta influenza di Storm Cat appunto e altri come Cat Thief (Storm CaFlanderst), Boston Harbor (Capote), (Seeking The Gold), Surfside (Seattle Slew) e Grindstone (Unbridled). (nella foto Vallenzeri)

Il bello della domenica..all'estero parte 2

Di contorno al Vermeille accesissimo si sono disputati il Niel G3 per i tre anni e basta e il Foy G2 per gli anziani in preparazione all'Arc. Nella riservata ai tre anni netto assunto per Cavalryman (Halling) per i colori sabbia di Godolphin. Il figlio di Halling (Diesis) ha confermato la vittoria del Paris con una prestazione buona nei confronti di Behestam (Peintre Celebre) che sembra un soggetto fatto per la Gold Cup e non sono da miglio e mezzo. Quest'ultimo poi non troverà sempre schemi agevoli. Resta da dire che nonostante questa sia una corsa preparatoria dell'Arc, e questi lo disputeranno, Cavalryman e Behestam non sembrano essere fenomeni se la pietra di paragone è Sea The Stars (John Oxx si starà stropicciando gli occhi). Tra gli anziani del Foy G2 il Juddmonte Spanish Moon (El Prado) ha trovato il pass per la Classica francese, così come Vision D'Etat (Chichicastenango) che ha fatto giusto un lavoretto per arrivare secondo comodo. Lui si che sarà pericoloso fra 20 giorni.

Il bello della domenica..all'estero Vermeille

La giornata francese si è tinta di giallo a Longchamp per il distanziamento choc di Dar Re Mi (Singspiel) nel Vermeille G1, ed ha lasciato molti interrogativi per la caccia all'Arc fra venti giorni nel Foy e Niel. Nel Vermeille G1 si attendeva alla prova distanza la Stacelita (Monsun) di Rouget, ma la prova veniva fallita per la superba prestazione di Dar Re Mi (Singspiel) che l'ha fulminata sul traguardo dimostrando attualmente di essere meglio. Ma quello che hanno compiuto i giudici francesi è qualcosa di incredibile. Jimmy Fortune in sella a Dar Re Mi è reo di aver danneggiato Soberania (Monsun) al momento di infilarsi in un varco ai fianchi di Stacelita e appoggiandosi all'interno (costretta dalla manovra di Volver) per fiondarsi sulla favorita. Ma Soberania é quinta e non sarebbe mai potuta arrivare meglio di quinta. I Commissari hanno deciso invece di togliere Dar Re Mi dal primo al quinto posto. Roba da pazzi. La vittoria è andata così all'imbattuta a questo punto Stacelita, che si è rivelata però non essere la nuova Zarkava (Zamindar). Un gesto di classe è stato quello di Jean - Claude Rouget, l'allenatore di Stacelita, si è rifiutato di partecipare alla cerimonia della premiazione.

Il bello della domenica..in Italia

Quello che offriva la domenica italiana era un menù a base di Listed a Capannelle. Tra gli sprinter del Divino Amore una Pontallmagne (King Charlemangne) in versione super le ha date di santa ragione ai maschi Dagda Mor (Martino Alonso) e Back Hunting (Put It Back), staccandosi nettamente dai rivali. Nel Repubbliche Marinare Biancarosa (Dalakhani) ha avuto ragione di Hard Life (Peintre Celebre) solo sul traguardo, nella relativa per maschi il Rumon ha vinto come da previsione Air Crew (Pollard's Vision) che ora punterà deciso verso il Gran Criterium del prossimo 11 ottobre, cercando di emulare Gladiatorus (Silic) nel percorso.....anche di vendita , igli Olmo sperano. Secondo era Martilzo (Martino Alonso) immaturo, mentre terzo è finito Rosendhal (Indian Ridge).

domenica 13 settembre 2009

Doncaster e Curragh

Doncaster ha visto trionfare anche il primo vincitore di Gruppo per Motivator (Montjeu) in Pollenator nelle May Hill Stakes G2, nelle quali ha preso parte anche la Cumani Seta (Pivotal) forse troppo audacemente interpretata.
Al Curragh Chinese White (Dalakhani) ha fatto sue le Blandfords S. G2, il St Leger irlandese è andato ad Alandi (Galileo), che ha beffato Schiaparelli (Monsun) partito lungo e sorpreso dalla defezione in corsa del deludente Yeats (Sadler's Well) di sicuro un alieno in confronto a quello della Gold Cup ad Ascot. Una forma quella degli allievi di O'Brien che stenta ad arrivare, testimonianza ne è inoltre la brutta prestazione del favorito Alfred Nobel (Danehill Dancer) nelle National Stakes G1 vinte da Kingsfort (War Chant).

Glory for BLUES

Il sire Darley Doyen (Sadler's Wells), vincitore nel 2004 delle King George VI and Queen Elizabeth Diamond Stakes G1, ha avuto il suo primo prodotto vincitore in Kumbeshwar, un castrone che è emerso in una maiden sui 7f a Chester. Doyen è fratello della Oaks winner Moonshell, ha funzionato sinora presso il Dalham Hall Stud a Newmarket prima di essere trasferito presso il Gestüt Auenquelle in Germania dove il suo tasso di monta è di €5,000.

In poche ore il gruppo Godolphin-Darley ha conosciuto molte gioie. Prima il duplice score in Gruppo per il sire Dubawi (Dubai Destination) con Sand Vixen nelle Flying Childers Stakes G2 a Doncaster, con una strepitosa performance e poi con il bel Poet's Voice di cui si parla un gran bene, nelle Champagne Stakes G2 sempre nel meeting del St Leger a Doncaster. La corsa, quest'ultima, che ha registrato un bel doppio per il team in blue con Mastery (Sulamani) e Kite Wood (Galileo) rispettivamente primo e secondo in lotta. Per Mastery è tutta acqua al nostro Derby, certo che se avesse vinto su una distanza classica, ne avrebbe portata molto di più al nostro mulino. Per il figlio di Sulamani (Hernando) si parla di Arc?

Pioneerof The Nile ritirato

Il duplice vincitore in Gr.1 Pioneerof the Nile (Empire Maker), e secondo arrivato del Kentucky Derby edizione 2009, è stato acquistato da un sindacato e dal 2010 funzionerà presso il Vinery stud in Kentucky. Allevato da Ahmed Zayat della Zayat Stables, in corsa ha guadagnato circa $1,634,200.

giovedì 10 settembre 2009

A Soumì non ne va dritta una

Brutto infortunio mercoledì pomeriggio a Nancy per Cristophe Soumillon. In sella a Burlada è entrato in dirittura in testa, ha dato una frustata al proprio cavallo che nel contempo è scartato via verso la siepe catapuldandolo contro i cavalli che venivano da dietro, uno di questi l'ha centrato in pieno e gli ha procurato un trauma cranico e soprattutto una frattura esposta al gomito sinistro. E' stato operato d'urgenza ieri in serata ma la progonosi non è stata ancora comunicata, probabile qualche mese di stop dunque Arc perso. Per oggi Shemima (Dalakhani) impegnata nelle Park Hill Stakes G2 a Doncaster sarà interpretata da Tom Queally.

Intanto il 4 anni Stike The Deal (Van Nistelrooy) ha aperto il meeting di Doncaster vincendo le Scarborough stakes mercoledì pomeriggio grazie anche alla fine interpretazione di Kieren Fallon che è stata decisiva. Fallon è alla sua prima Listed vinta ad una settimana dal rientro ufficiale.

Secondo per Spirit

Il First season sire Spirit of Desert (Desert Prince) ha registrato il suo secondo vincitore in The Answer mercoledì pomeriggio a Milano. Allevato dall'Ascagnano, fa parte della famiglia di Grand Plaisir (Darshaan), stallone in Francia, e di Eklim (Mark of Esteem) Stakes winner.

mercoledì 9 settembre 2009

Deceduto Gone West

Il Leading sire americano Gone West (Mr Prospector) è stato eutanasizzato lunedì sera a causa di complicanze dovute ad una operazione chirurgica per esportare un tumore benigno. Il 25enne figlio di Mr Prospector (Raise a Native) era in pensione dallo scorso anno a causa di un declino della fertilità dovuto all'età. Pagato da puledro $1,9 milioni alle Keeneland da yearling, Gone West in corsa ha vinto le Dwyer S. G1 e le Gotham S. G2 con le Withers G2. Ma il suo vero successo è avvenuto in razza dove si è rivelato uno dei più grandi continuatori di Mr Prospector. Basti pensare ai vincitori di G1 prodotti quali Zafonic, Speightstown, Came Home, Changeintheweather, Commendable, Da Hoss, Grand Slam, Lassigny, Link River, West By West, Marsh Side, Zaftig, e di stalloni Classici quali Zamindar (padre di Zarkava), Elusive Quality, Mr Greeley e Royal Abjar. Johar è solo un altro suo figlio vincitore del Breeders’ Cup Turf G1 è che è da tutti accreditato come possibile successore alla Mill Ridge Farm. Gone West era fratello pieno di Lion Cavern, entrambi figli della Stakes winner Secrettame da Secretariat (Bold Ruler). Lei stessa sorellastra del sire Known Fact (In Reality) e del molpteplice vincitore in G1 e sire Tentam (Intentionally).
Gone West sarà seppellito accanto a Diesis (Sharpen Up) presso la Mill Ridge stessa.

martedì 8 settembre 2009

Hat Trick Hero

Il ritorno alle piste di Kieren Fallon ha sancito anche la nuova alleanza con Luca Cumani che ha portato subito i suoi frutti in un lunedì pomeriggio di Folkestone. Fallon ha completato un triplo da favola che lo riporta nell'olimpo dei grandi. La prima vittoria è avvenuta in sella a Diam Queen in Maiden, poi con Sham Sheer in handicap e infine con Ordoney favorito. Nel weekend di Doncaster sarà in sella a Seta (Pivotal) promettente puledra di Mr Cumani, già favorita nell'antepost delle 1000 Ghinee. Questo martedì pomeriggio sarà in sella a Field Of Dream (Oasis Dream) impegnato il Listed sui 1400 metri a Goodwood, e passato da un paio di mesi nelle scuderie di Cumani. Per chi vuole scommettere che Fallon vincerà da qui a fine anno 50 corse, la quota proposta dai bookmaker inglesi è di 11/4.

lunedì 7 settembre 2009

America/2

Impressionante ritorno alla forma per il Godolphin Pyro (Pulpit) a Saratoga nelle Forego Stakes G1. Il baio ha battuto di una incollatura il favorito Kodiak Kowboy (Posse). I 1400 metri sono stati compiuti in 1.21.48 con frazioni di 22,48 e 45,24. Pyro ha ottenuto la sua prima vittoria del 2009 in seguito ad un cambiamento di proprietà e allenatore dopo un sesto posto nel 2008 Breeders 'Cup Dirt Mile G1. Il rientro c'era già stato il 29 luglio, una presa di contatto con la pista che lo ha visto arrivare secondo dietro a Gold Trippi che stavolta ha sonoramente battuto. Il baio oscuro è uno dei 23 Graded-Group winners, dei 486 foal nati per Pulpit (A.P. Indy) della Claiborne. Gli altri sono Corinthian, Purge, Rutherienne, Sky Mesa, Stroll (ora in Italia) e Tapit tutti vincitori a livello di G1. Senza naturalmente dimenticare Mi Sueno, vincitrice nelle Debutante Stakes G1 a Del Mar. Pulpit funziona al tasso di $80,000. (nella foto A.P. Indy)

Il bello della domenica..in Italia

Poca carne al fuoco ma di qualità, tutto a Milano peraltro. I nostri però non toccano palla nel Piazzale Listed dove i tedeschi Win For Sure (Stravinsky) e Blue Coral (Grand Lodge) fanno corsa a se e si staccano. Chi tiene uninti i due gruppi è Miles Gloriosus (Repriced) che si deve accontentare del terzo posto. Male Farrel (Fruits Of Love) uscito con le ossa rotte dal confronto. Almeno in sella al tedesco c'era un italiano, Umberto Rispoli allunga la serie di vittorie e sogna il record delle 229 ottenute da Gianfranco Dettori. Altri spunti italiani, la bella vittoria di Blessed Luck (Rock Of Gibraltar) tra le puledre, e di Ladiesandgentlemen (Celtic Swing) tra i maschietti. Mentre il Fassati è andato ad Apprimus (Trans Island) che si era staccato in lotta con Jakkalberry (Storming Home) apparso un filo indietro nella preparazione. Lo Zanocchio è andato a Estejo (Johan Cruyff), davanti a Sant'Antonio (Shantou) e Papetti (Shantou). A Roma rientro con vittoria per Freemusic (Celtic Swing) davanti ad un ottimo Elleno (Celtic Swing).

Il bello della domenica/2

Indimenticabile giornata a Longchamp per gli stalloni Juddmonte. Nel Prix du Moulin G1 ha vinto Aqlaam (Oasis Dream) G1 in versione campione, davanti a Famous Name (Dansili) e Virtual (Pivotal), quest'ultimo del Cheveley che ha avuto un ottimo weekend anch'esso. Si è rivisto il Glladiatorus (Silic) dubaiano che è riuscito ad arrivare 5° cedendo solo nel finale all'arrivo fulmineo dei primi quarto. Non è figurata Elusive Wave (Elusive City) ma solo perchè non ne ha voluto sapere di uscire dalle gabbie. Nel Prix du Pin bella vittoria ancora per la Juddmonte Proviso (Dansili), nel Prix de la Rochette riservato ai puledri ha avuto la meglio il Godolphin Buzzword (Pivotal), davanti a Siyouni (Ancora Pivotal) quest'ultimo porta acqua al Papin. Buzzword fa parte della famiglia di Lush Lashes (Galileo) e di Saumarez (Rainbow Quest) vincitore di Arc.

Il bello della domenica

In Germania Getaway (Monsun) ha conquistato il suo secondo G1 della stagione da quando è tornato in allenamento da Jens Hirschberger, grazie alla devastante vittoria di ieri del Grosser Preis von Baden. A tre lunghezze Getaway ha lasciato il Godolphin Eastern Anthem (Singspiel) mentre terzo un deludente Youmzain (Sinndar). Getaway è allevato e di proprietà del barone Von Ullman, è fratello pieno di Guadalupe, vincitrice delle Oaks d'Italia ed entrambi sono nati sotto il nome di Guernica (Unfuwain), sorellastra di Royal Rebel (Robellino) 2 volte vincitore della Gold Cup ad Ascot. Getaway è a 12 nell'antepost Arc.

Primo foal

L'eroina delle Golden Slipper Stakes G1 Miss Finland (Redoute's Choice) ha prodotto il suo primo foal della carriera da fattrice. Si tratta di un maschio da Hussonet (Mr Prospector) nato presso l'Arrowfield Stud in Australia. Hussonet è attualmente padre di 26 vincitori in G1 e 19 campioni, funziona al tasso di A$71,500. Miss Finland ha vinto in carriera 11 delle 26 corse disputate tra cui le VRC Oaks, le Australian Guineas le l'Arrowfield Stud Stakes, tutti in G1. Fa inoltre parte della famiglia di Doyen (Sadler's Wells).

domenica 6 settembre 2009

Primo vincitore per Spirit Of Desert

La vittoria di Spirit Mirage venerdì pomeriggio a Roma è stata la prima per il giovane stallone Spirit Of Desert (Desert Prince) per la Nuova Sbarra. Spirit Mirage ha vinto per Luigi Riccardi una maiden in pista dritta, la madre è Illimits (Singspiel). Spirit Of Desert è stato secondo nel Gran Criterium G1 e vincitore del successivo Parioli G3. Nella sua prima annata di produzione ci sono 20 foal, di cui 7 hanno corso.

ColleBuono

Due le notizie rilevanti del venerdì e del sabato. Partiamo dalla bella vittoria di Collesano nel Premio Toscana Listed. Il figlio del first crop sire Pearl Of Love (Peintre Celebre) non si è dannato l'anima in avanti ma atteso la dirittura sui primi ed ha messo a frutto la sua qualità superiore allungandosi imperioso allo steccato. Secondo è arrivato Kosakko (Lend A Hand) e terzo Ninja (Russian Valour). Forse la compagnia non era delle più qualitative è vero, ma l'eccezione è proprio il vincitore che dopo il Criterium Partenopeo si sta rivelando davvero un buon cavallo. Allevato da Alfredo Di Gesaro è statao acquistato da Antonino Bosco per €20,000 alle selezionate SGA. La madre Mother's Hope (Idris) ha vinto a livello di ostacoli, ma lei stessa è sorellastra di Treasure Hope (Treasuer Kay) vincitrice del Regina Elena G2. Collesano ha fratellastro yearling da Rakti (Polish Precedent) inserito nel catalogo SGA dei prossimi 21 e 22 settembre.

Resto Irlandese ed Inglese

Non solo Irish Champion a Leopardstown. In programma anche le Matron Stakes G1 vinte, finalmente, dalla eterna promessa Rainbow View (Dynaformer) che a differenza delle precedenti volte ha allungato sicura in dirittura respingendo la Cheveley Heaven Sent (Pivotal) e Again (Danehill Dancer). Ad Haydock in Inghilterra nella Sprint Cup G1 rilevante vittoria di Regal Parade (Pivotal) davanti alla favorita Fleeting Spirit (Invincible Spirit), delude Finjaan. Le September Stakes G3 a Kempton, oltre alla vittoria del Godolphin Kirklees (Jade Robbery) hanno registrato il grave infortunio del Cumani Curtain Call (Sadler's Wells) che ne ha comportato l'eutanasia per il danno irreparabile. Da registrare anche la prima vittoria del nuovo corso di Kieren Fallon, avvenuta a Wolverhampton in handicap.

Rachel again

E' stato il margine meno ampio tra le sue innumerevoli vittorie, ma di sicuro è stata la più impressionante della sua carriera. Rachel Alexandra (Medaglia d'Oro) insieme con Calvin Borel ha riscritto la storia per aver battuto chiunque sia passato dalle sue parti. Nelle Woodward S. G1 è stata colta in pieno l'occasione per battere i maschi anziani a Saratoga. Ne fanno le spese Macho Again (Macho Uno) che comunque è riuscito ad impensierirla insieme con Bullsbay (Tiznow). Tempo finale sui 1800 metri 1:48.29.
Clicca se vuoi vedere il video della corsa http://theaspiringhorseplayer.com/2009/09/05/rachel-alexandra-makes-history-defeats-older-males-in-the-woodward/

sabato 5 settembre 2009

Fenomeno!

Sono finiti gli aggettivi per descrivere quello che potuto offrire Sea the Stars (Cape Cross) al suo team e a migliaia di appassionati quest'oggi nelle Irish Champion Stakes G1 a Leopardstown. Semplicemente ha vinto ancora una volta, a modo suo. Mick Kinane lo ha tenuto tranquillo in pancia al gruppo sfilacciato per la grossa andatura imposta dal team di casa per cercare di far sentire tutti i metri al fratellastro di Galileo, ma gli sforzi sono stati resi vani dal comportamento di Sea il professionale che con disinvoltura ha sfilato in uscita di curva a testa storta e con due tempi di galoppo ha annientato le velleità di Fame And Glory (Montjeu) e Mastercraftsman (Danehill Dancer) terminati ai piazzati ma sconfitti nell'animo. John Oxx da par suo aveva studiato bene le mosse di O'Brien che a questo punto sta davvero impazzendo non sapendo più cosa inventarsi per arginare quello che oramai si può definire un fenomeno della natura. Se vai piano fai il suo gioco, se vai forte ti brucia comunque sullo scatto, se provi ad ingabbiarlo ti spalla via. Comunque si invertono i fattori il risultato non cambia. Sea The Stars è superiore. Per il Campione, che alla fine ha chiuso poco sotto alla pari, è la quinta vittoria consecutiva in G1.

Primo vincitore di Gruppo per Firebreak

Il giovane stallone Firebreak (Charnwood Forest) ha avuto il suo primo vincitore di Gruppo in Hearts of Fire, vittorioso in Germania nel Zukunfts-Rennen G3 a Baden-Baden. Il cavallo allenato da Pat Eddery aveva vinto una Listed il mese scorso in Francia. Allevato dal Bearstone Stud, è stato acquistato da Gill Richardson per 6,000gns alle Tattersalls December Foal Sale e successivamente dal suo trainer per 13,000gns alle Doncaster Bloodstock’s St Leger Yearling Sale.
La madre è Alexander Ballet (Mind Games), e proviene da una famiglia di vincitori in G1 tra cui Lord Shanakill (Speightstown).

venerdì 4 settembre 2009

Trionfo Sweet Hearth

In questo venerdì di discreta levatura, belllissima vittoria per Sweet Hearth (Touch Gold) l'americana della RiMa sul miglio di Chantilly nel Prix de la Cochère Listed. Alain Royer-Duprè questa volta deve aver detto a Mossè di restare bello largo e piazzare lo spunto sulle altre, e non cercare di restare murato per il più possibile come recentemente accaduto sempre a livello di Listed o in Pattern l'ultima uscita. La figlia di Touch Gold ha corso guardinga, ai duecento ha sprigionato il suo oramai proverbiale spunto ed è venuta a beffare di una incollatura la pur valida Rosey de Mogeve (Efisio). Opzione Cumani a San Siro?

Programmi a breve termine

John Oxx ha dichiarato che Sea The Stars prenderà parte alle Irish Champion Stakes G1 a Leopardstown sabato, nonostante il terreno sia diventato leggermente pesante a causa della pioggia caduta in questi giorni. Monsieur Chevalier fornirà il proprio debutto sulla all weather di Kempton, sabato prossimo nelle Sirenius Stakes G3.
Again (Danehill Dancer), capeggia la lista delle pretendenti alle Coolmore Fusaichi Pegasus Matron Stakes G1 di sabato a Leopardstown.
In Francia Famous Name (Dansili) sarà l'unico irlandese a prendere parte al Prix du Moulin G1. Da Ballydoyle non partiranno Mastercraftsman e Set Sail. Dall'Inghilterra di sicuro anche Aqlaam e Virtual, secondo e terzo del Prix Jacques Le Marois a Deauville il mese scorso. Questi potrebbero essere raggiunti anche dal Godolphin Gladiatorus (Silic) ed il recente acquisto Calvados Blues, in più l'Aga Khan Alnadana, ed Elusive Wave per Jean-Claude Rouget.

Cose Turche 2/2

L'italian-bred Pressing (Soviet Star) ha vinto per la seconda volta consecutiva il Topkapi Trophy G2 sul miglio di Istanbul, conquistando così la sua nona vittoria in corse di Gruppo. Il sei anni allenato da Michael Jarvis ha respinto di un solo muso l'inglese Dream Eater (Night Shift).
L'altro Gruppo di giornata era la Bosphorus Cup G2 andata al Mick Channon Halicarnassus (Cape Cross). Da segnalare che tutte le 4 corse in programma nella due giorni di Veliefendi sono state vinte da cavalli inglesi.

giovedì 3 settembre 2009

Stronach acquista Einstein

La Stronach Stables ha annunciato di aver comprato Einstein (Spend A Buck), anziano che prenderà parte al prossimo Pacific Classic (Gr. I). Allevato in Brasile, prima d'ora era di proprietà della Midnight Cry Stable/Patricia Cunningham e Melissa Green. Il sette anni in corsa ha vinto 11 delle 27 corse disputate, per un bottino di $2,703,324 ad oggi.

Yeats al St Leger

Aidan O'Brien ha confermato la presenza di Yeats (Sadler's Wells) nel prossimo Irish St Leger al Curragh di sabato prossimo. Il brillante stayer che ha vinto la storica quarta Gold Cup ad Ascot in giugno, ha vinto la classica irlandese già nel 2007. O'Brien ha inoltre aggiunto che solo un terreno falcidiato potrebbe impedire al'otto anni di partecipare.

Dichiarati i partenti delle Woodward

Rachel Alexandra (Medaglia D'Oro) capeggia la lista dei pretendenti alle Woodward G1 di sabato a Saratoga, per riscrivere la storia contro i maschi e rincorrere l'ambito titolo di Horse of the Year. Oltre alla femmina un formidabile gruppo di sette anziani pronti a darsi battaglia. Tra cui l'eroe del Whitney H. Bullsbay (Tiznow) ed il suo runner-up Macho Again (Macho Uno). Presente anche il Sheikh Mohammed bin Khalifa al Maktoum Asiatic Boy (Not For Sale), vincitore di oltre $3.2 milioni. Asiatic Boy è stato secondo di Macho Again nelle Stephen Foster G1 nella sua prima uscita americana della stagione, e poi di nuovo secondo nel Suburban Handicap G1 a Belmont Park. Robert V. LaPenta presenta il duo Da’ Tara (Tiznow), vincitore delle Belmont Stakes nel 2008, e Cool Coal Man (Mineshaft). Completa il campo Past The Point (Indian Charlie).

Cose Turche,i primi risultati

Eva's Request (Soviet Star) baliha vinto l'Istanbul Trophy G2 a Viliefendi per Mick Channon, poco prima il Godolphin Balius (Mujahid) ha vinto l'Anatolia Trophy G2.

Welcome back Kieren!!

Il Re è tornato. Dopo 18 mesi di sospensione, il "bad boy" Kieren Fallon tornerà domani in sella per riprendersi quello che aveva lasciato tempo addietro. La gloria del migliore, almeno dal punto di vista agonistico. Per il suo ritorno sono stati organizzate tantissime interviste ed i migliori tabloid rincorrono il fenomeno per accaparrarsi almeno una intervista. Il sito Sporting Life ha pubblicato le sei perle del campione irlandese, sei come le volte campione in Inghilterra. La classe di Dylan Thomas (the best I have ever ridden), Ouija Board (2 Oaks), George Washington (The big Ego), Bosra Sham (contro i maschi), Hurricane Run (l'Arc), Russian Rhythm (sensazionale).
Il Re torna e come nei migliori propositi e lo fa subito con sette monte, tutte per allenatori differenti. La prima della giornata in sella a Rare Malt per Amy Weaver nella maiden di apertura a Lingfield.

Cose Turche

Giovedì pomeriggio l'attenzione del galoppo internazionale è incentrata sulla Turchia. in programma la Bosphorus Cup ed il Topkapi Trophy che verrà nobilitato della presenza dell'italian-bred Pressing (Soviet Star), peraltro favorito in una corsa che ha già vinto nel 2008 e che non propone grossi calibri. L'unico con chance forse quell'Hatta Fort (Cape Cross) di Godolphin.

mercoledì 2 settembre 2009

Ritirata Lush Lashes

Lush Lashes (Galileo) una delle migliori performers lo scorso anno, è stata ritirata dalle competizioni, e sarà offerta come prospetto di fattrice alle prossime Tattersalls December che avranno luogo a Newmarket. Allenata da Jim Bolger Lush Lashes, è stata pagata €80,000 da yearling, ha vinto nel Goffs Fillies Million al debutto del Curragh nel settembre 2007, poi le Musidora Stakes a York seguita dalle vittorie nelle Coronation Stakes G1, Matron Stakes G1 e nelle Yorkshire Oaks G1. E' stata seconda nelle Nassau Stakes G1 e nel Prix de L'Opera G1. La decisione di ritirarla è maturata in seguito alle mancate vittorie che invece erano in programma in quest'anno.

Primo foal per Miss Andretti

La vincitrice delle King's Stand Stakes G1 edizione 2007 Miss Andretti ha dato alla luce il suo primo foal della carriera da fattrice. Per la velocista australiana figlia di Ihtiram (Royal Academy) si tratta di un puledrino sauro nato presso il Toolooganvale Stud nella Hunter Valley, dal sire Darley Exceed And Excel (Danehill) molto in voga in Australia. Miss Andretti ha chiuso la carriera agonistica lo scorso anno con la perla delle King's Stand, ma nel complesso ha messo su un record di 19 vittorie in 31 uscite, tra cui 5 a livello di Gruppo, per un bottino di Aus$2.8 milioni.

martedì 1 settembre 2009

Irish Champion con Sea

Le Irish Champion stakes a Leopardstown di sabato prossimo hanno attratto 11 probabili partecipanti all'ultimo forfait dichiarato oggi. La lista dei pretendenti è capeggiata dal campione Sea The Stars (Cape Cross) in cerca del quinto G1 della stagione, ma in cerca pure del terreno consistente. La sua ultima performance risale alle Juddmonte International di York dove ha fatto un sol boccone dell'intero team Coolmore capeggiato nell'occasione da Mastercraftsman (Danehill Dancer) , anche stavolta presente per cercare di sgambettare il fratellastro di Galileo. Il campo sarà completato dagli altri di O'Brien Fame And Glory. Grand Ducal, Red Rock Canyon, Rockhampton e Set Sail che completeranno la trasferta da Ballydoyle. Dermot Weld ha detto si con Casual Conquest e Famous Name.