STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 31 dicembre 2017

Mac Mahon ottiene un 112 di RPR per il Qatar Derby! Nel 2018 ritorno a Doha? Ecco gli obiettivi del cavallo italiano

E insomma, alla fine, Mac Mahon (Ramonti) ha tirato un pò su il morale dell'Italia che galoppa dopo anni di sterilità. Si respira con la cannuccia, ma si respira. Il Derbywinner italiano ha ottenuto un'altra vittoria in un Derby, stavolta quello del Qatar che sebbene non sia un vero G1 internazionale, ma solo locale, aveva comunque $500,000 di dotazione e l'aver trovato questa opportunità rappresenta comunque una grande menzione di merito per Stefano Botti ed il team di Cenaia che ha portato ancora al top il cavallo in questa fase di stagione, ed ha trovato una corsa ricca ed allo stesso tempo abbordabile. Bravi! Serviva la vittoria e vittoria è stata, tra l'altro la prima per Stefano Botti all'estero. 
Il Racing Post, che si è occupato di striscio della corsa, ha valutato questa affermazione con un 112 di rating, praticamente lo stesso valore ottenuto nel Derby Italiano G2 di Maggio, quando Mac Mahon era stato acquistato da pochi giorni da Takaya Shimakawa, un imprenditore giapponese, o meglio un colosso nel campo dell'alimentazione biologica, noto per i cavalli che portano nel nome il suffisso Tosen in patria. Shimakawa ha portacolori in allenamento anche in Irlanda e negli Stati Uniti ma il migliore fuori dai confini nazionali è proprio Mac Mahon che dopo aver dato un colpo di assestamento alla propria carriera, avrà tante opportunità davanti a se. Innanzitutto la stagione 2018 da cui ripartire, magari tentando ancora all'estero (vocazione dei suoi proprietari) per cercare una ulteriore valorizzazione.

sabato 30 dicembre 2017

Doha: Mac Mahon trionfo italiano ad Al Rayyan Park! Il figlio di Ramonti con Dario Vargiu vince il Qatar Derby!

Darioooo! L'urlo è venuto spontaneo dopo che Mac Mahon (Ramonti) ha varcato per il primo il traguardo del Qatar Derby G1 da $500,000 di dotazione sui 2000 metri di Doha, con in sella Dario Vargiu ed il training di Alduino e Stefano Botti. 
Il figlio di Ramonti (Martino Alonso) ha colto un break lento all'apertura delle gabbie ma partendo dallo stallo 1 ha avuto modo di organizzarsi, mettersi sulle gambe, gravitare in mezzo al gruppo ma mai lontano dalla testa. A metà curva la mossa di Dario Vargiu, abilissimo a prodursi in queste tattiche, che ha chiamato il suo a produrre il suo sforzo e questo ha risposto con una rabbiosa progressione che gli ha permesso di portarsi al fianco dei primi al largo e sfoderare un finale spettacolare, per concludere in bellezza con l'esultanza del jockey di Oristano abilissimo in sella! Alla fine sono state 2.25 le lunghezze ufficiali che il cavallo del proprietario giapponese Takaya Shimakawa ha distribuito al secondo Pazeer (Siyouni) e Parviz (Lope De Vega), il primo a lanciarsi all'assalto della retta, al terzo posto. Quarto l'altro atteso Darbuzan (Zamindar).

Qatar: A Doha si corre il #Qatar Derby G1. Tra i favoriti Mac Mahon. Ecco l'orario, il campo partenti ed il live della corsa

Oggi a Doha, in Qatar, si corre il Qatar Derby G1 sulla distanza dei 2000 metri in erba. La corsa, dotata di $500,000 di cui €285,000 al primo, si disputerà alle 19,15 ora locale, ma con le 2 ore di fuso rispetto all'Italia l'orario da noi è fissato per le 17,30. Consigliamo di sintonizzarsi almeno 10 minuti prima della corsa attraverso il link disponibile in fondo all'articolo cliccando sul tastino del play. Al via presso l'ippodromo di Al Rayyan Park, come ampiamente preannunciato, ci sarà Mac Mahon (Ramonti).
Il vincitore del Derby Italiano 2017 G2, e secondo nel Premio Roma Gbi Racing G2, affronterà 16 avversari ed avrà Dario Vargiu in sella per i colori di Takaya Shimakawa ed il training di Alduino e Stefano Botti. Il cavallo italiano è arrivato a Doha sabato pomeriggio scorso dopo essere partito venerdì mattina alle 12 da Cenaia per fare sosta a Milano, passarci la notte e partire poi verso il Qatar con un viaggio di 6 ore. Insieme a lui la jockette Kristyna Bezdekova che lo ha montato in queste mattine rifinendo la condizione. Il tracciato ha curve larghe e non ci sono molti recuperi per i numeri alti di steccato, motivo per cui Mac Mahon partendo da un riferimento basso ha un buon vantaggio.

giovedì 28 dicembre 2017

Inghilterra: Rob Hornby appiedato per 12 giorni per aver sbagliato giro nell'ultima corsa di Wolverhampton mercoledì 27

Non è la prima volta che succede e non sarà neanche l'ultima. Sbagliare giro durante il percorso ti lascia moralmente a pezzi, molto di più di quanto una multa o una sospensione possa fare. Quello che è accaduto a Wolverhampton nella giornata di mercoledì va raccontato assolutamente.
Nell'ultima corsa del pomeriggio, il Betway Live Casino Handicap classe 6 sul miglio e 6 furlongs, Rob Hornby ha sbagliato il traguardo pensando si trattasse una corsa sui 1200 metri in tapeta e dopo aver passato per la prima volta il traguardo (di 2 previste) in sella a Almutamarred (Street Cry) a 16/1, per conto di James Unett, ha messo giù le mani pensando che la corsa fosse finita. Il video alla fine di questo articolo..
Solo sulla curva successiva, girandosi, si è reso conto di qualcosa che non stava andando per il verso giusto. Stimolato dalle grida di Josephine Gordon su Angel In The Snow e dal cronista, Stewart Machin, Hornby si è reso conto ma ormai la frittata era fatta ed è giunto ultimo, in una corsa dove c'è stata anche la caduta di Miss Dusky Diva senza conseguenze e dove Hornby in sella al suo è arrivato alla fine a oltre 83 lunghezze da Willyegolassiego (Kheleyf). Un bel casino che è costata al povero Rob Hornby un 12 giorni di sospensione.

#Capannelle 2018: Ecco il libretto, le giornate, le dotazioni e la tipologia di corse in all weather del mese di Gennaio

A grande richiesta, rendiamo noto anche una bozza del libretto dell'ippodromo delle Capannelle per il programma del 2018. Come anticipato nel precedente post le giornate distribuite sono 4 e si comincerà ufficialmente il 9 Gennaio, un martedì, e si proseguirà con i 3 venerdì successivi con le giornate del 12, del 19 e del 26 Gennaio. Qui sotto trovate invece il programma di corse distribuito dalla segreteria tecnica. Da sottolineare che DOTAZIONI, DATE E PROPOSIZIONI DI CORSE POSSONO VARIARE IN CONSEGUENZA DELLA DEFINITIVA APPROVAZIONE
Ma di fatto, ormai, ci siamo. Ci sono stati dei tagli, inevitabili, ma il numero di corse rimarrà quello di Dicembre. Ogni giornata infatti ospiterà 6 corse in programma. I convegni di corse, dato il periodo, saranno soprattutto ordinari con "clou", o meglio dire centrali, in una condizionata per i cavalli di 3 anni sui 1400 metri rigorosamente in all weather, come tutte le corse del periodo. Poi ci sono tantissimi handicap, come è logico ci siano in un periodo come questo in attesa della grande stagione Classica 2018 che inizierà a Marzo dopo il periodo di stop fisiologico in Febbraio, ed in attesa di news di eventuali accordi tra Comune di Roma e Hippogroup Capannelle. Ecco il programma sotto elencato con le corse in programma: 

Calendario 2018: Il Mipaaf ha pubblicato le giornate per il 2018. Capannelle c'è con 4 giornate al galoppo e 8 al trotto

Nelle scorse ore, attraverso il Decreto Ministeriale n. 93532 del 27/12/2017, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, ha diffuso calendario e stanziamenti per il mese di Gennaio 2018. In generale sono state assegnate 95 giornate di corse, contro le 106 del 2017. Sono 26 le giornate di galoppo, contro le 30 del 2017, e 69 quelle di trotto in sostituzione delle 76 dell'anno precedente. Stanziamenti sono stati 1.611.700 euro per il galoppo e 3.322.660 euro per il trotto. Roma Capannelle c'è regolarmente, nonostante non sia chiaro ancora l'accordo con il Comune di Roma, con 4 giornate di galoppo previste per il 9, 12, 19 e 26. Il trotto ne avrà 8. 
Il galoppo avrà altri campi anche in Varese con 4 giornate, Pisa con 9 giornate, Napoli con 4 giornate e Siracusa con 4 giornate. I clou del galoppo saranno solo Handicap Principali di scena a Siracusa con il Gaetano Mazzarella il 6 Gennaio, il Premio Sicilia ed il Coppa D'Oro sabato 13 Gennaio. Agnanno avrà il San Gennaro, il Guido Ruffo della Scaletta ed il Premio Agnato il 27 Gennaio sabato. Pisa ospiterà la Gran Corsa Siepi di Pisa e la Corsa Siepi dei 4 anni domenica 28 Gennaio. Tutta l'informativa completa seguendo questi link:

Giappone: Cristian Demuro vince in G1 con Time Flyer, sue le Hopeful Stakes! Sigillo anche per Mirco, raggiunto Tosaki

Cristian ha chiuso in grande bellezza un 2017 che lo ha visto protagonista in Francia, Italia e Giappone. Il sigillo sull'ultimo G1 dell'anno è stato il suo grazie ad una bellissima monta in sella a Time Flyer (Heart's Cry), che ha chiuso da favorito nelle Hopeful Stakes G1, prova al massimo livello per i cavalli di 2 anni in Giappone sui 2000 metri. Il "sorcio", conoscendo bene Nakayama, ha seguito il gruppo in pancia allo stesso e poi a metà curva ha lanciato il suo all'assalto della retta d'arrivo, prendendo d'infilata gli avversari al largo e chiudendo di conseguenza varchi ai suoi competitor che, così, si sono visti sfilare dall'esterno il cavallo di Kunihide Matsuda lanciato verso la meta e ormai senza poter essere riacciuffato da nessuno, nemmeno da Gendarme (Kitten's Joy), rimasto sul passo, e Stay Foolish (Stay Gold) finito forte a rimorchio.
Nulla da fare per fratello Mirco in sella a Lucas (Screen Hero), solo sesto, e nemmeno per l'altro favorito Flatley (Heart's Cry) sul quale c'era CP Lemaire, giunto tredicesimo. Per Cristian Demuro era la vittoria numero 3 al massimo livello quest'anno dopo le Poules ed il Jockey Club in Francia con Brametot. Time Flyer, di proprietà della Sunday Racing Co. Ltd., aveva debuttato a Niigata in Agosto arrivando secondo e poi vincendo bene ad Hanshin ed a Kyoto, in particolare nelle Hagi Stakes Lr di fine Ottobre. A Novembre aveva ottenuto un secondo nelle Kyoto Nisai Stakes G3 di preparazione, con un gran finale tardivo. Montato più accorto da Cristian, è arrivata la vittoria al massimo livello.

mercoledì 27 dicembre 2017

Giappone: Mirco Demuro e #Lucas all'attacco dell'ultimo G1 della stagione. In lotta anche per il secondo posto in JRA

Ci sono ancora un paio di regali da scartare sotto l'albero di Natale dei giapponesi. La stagione sta per volgere al termine ma l'ultimo pacco bello, grande, colorato, è rappresentato dalle Hopeful Stakes G1 in programma giovedì 28 Dicembre a Nakayama. Si tratta di una corsa vecchia ma con un nome nuovo e con l'upgrade a status di G1, riservato ai cavalli di 2 anni sulla distanza dei 2000 metri dopo l'Hanshin Juvenile Fillies e le Asahi Hai Futurity Stakes che però si disputano sul miglio. La corsa, che ha 34 anni di storia, una volta si chiamava Radio Nikkei Hai Nisai Stakes G2 ma grazie allo spostamento a Nakayama e all'albo d'oro, è diventata una corsa di rilevante interesse. Vincitori recenti di questa corsa sono i campioni Epiphaneia nel 2012 (2014 Japan Cup winner), One and Only nel 2013 (2014 Tokyo Yushun (Japanese Derby) winner), e Rey de Oro nel 2016 (vincitore del Derby 2017 e promettentissimo 4 anni il prossimo anno. 
Siamo comunque all'epilogo della stagione e da qui in avanti mancheranno solo 2 convegni di corse tra Hanshin e Nakayama, e poi si comincerà a pensare al 2018 con un programma, dalle loro parti, già definito da tempo. In queste Hopeful ancano solo un paio di nomi importanti che vedremo a 3 anni e sono Wagnerian (Deep Impact) e Go For The Summit (Heart's Cry).

martedì 26 dicembre 2017

Doha: Mac Mahon favorito del Qatar Derby del 30 Dicembre. Ecco i partenti ufficiale per la prova da $500,000

La prima notizia post natalizia riguarda il Qatar Derby G1 che concluderà l'anno solare il 30 Dicembre con dotazione di $500,000. Si corre all 15 ora locale, cioè le 13 da noi in Italia, ma con live streaming che vi gireremo nei prossimi giorni. Siamo interessati particolarmente all'evento perchè, come ampiamente preannunciato da Mondoturf nei giorni scorsi, al via ci sarà Mac Mahon (Ramonti), il vincitore del Derby Italiano G2 2017 e recente secondo di Premio Roma GBI Racing G2, che andrà a misurarsi con altri competitor stranieri anche per farci capire qual è il valore delle nostre corse. Il 3 anni di proprietà di Takaya Shimakawa, ed allenato da Stefano ed Alduino Botti, avrà in sella Dario Vargiu, dominatore della stagione italiana. Mac Mahon è il co-favorito delle corsa nell'antepost proposto da Betbird insieme con Darbuzan (Zamindar), allenato da Jassim Mohammed Ghazali Jahromi e di proprietà di Khalifa Bin Sheail KH J Al Kuwari, un ex dell'Aga Khan che ha lasciato la Francia da qualche mese, da quando cioè è stato acquistato ed ha cominciato la preparazione a questa corsa. Non è ancora rientrato ma si tratta di un vincitore di Prix de Lutece G3 sui 3000 metri in Settembre, e terzo di Prix de Chaudenay G2 alle spalle di Ice Breeze (Nayef) e Call To Mind (Galileo), che vale un 108-109 di RPR, lo stesso valore di Mac Mahon acquisito nel secondo del Premio Roma. 

domenica 24 dicembre 2017

#Natale2017: Tanti auguri di serenità da parte di #Mondoturf a tutti i lettori e sostenitori. Fate i bravi..

Comunque auguri. In ogni caso. Come al solito questo è un periodo dove si tirano le somme, si fanno discorsi partendo da un punto di vista macroscopico, da lontano, e non con la lente di ingrandimento. 
Beh, è stato un anno molto intenso, spero di avervi raccontato le storie come meritavano di essere fatte. E vorrei che tutti dessero la propria opinione, critiche o no, visto che siamo in ambito.
Ed è passata un'altra stagione, così come un soffio di vento. Quasi quasi non ci si fa caso, al tempo che passa. Poi si arriva intorno al 20 Dicembre e ci si accorge che abbiamo già sfogliato tutto il calendario. Un anno di ippica mondiale, al solito intenso. Ma tutto scorre per cui meglio godersi ogni attimo cercando di fare sempre quello che più ci piace. Io, qui, parlo di corse perchè mi piace. 
Un anno ippico scorre velocemente, dicevo. Siamo partiti dall'America passando per Meydan, l'inizio della stagione Classica, il Royal Ascot, i meeting estivi passando da Goodwood ad Ascot fino a York, senza dimenticare le corse italiane, il Derby, Parioli, Elena, Jockey Club, Milano, Lydia Tesio, poi l'autunno, la Breeders, l'America, Hong Kong, il Giappone. E siamo di nuovo qui a parlare di Pegasus World Cup.
Da pochi giorni è passato il 21 Dicembre è caduto il solstizio d’Inverno, e Yule è la festa che lo omaggia. Si tratta del giorno più corto dell’anno, il più buio poiché il sole raggiunge il suo zenit nell’emisfero australe segnando da loro l’inizio astronomico dell’estate e da noi quello dell’inverno. Tutto questo per dire che da quel giorno in poi i giorni iniziano pian piano ad allungarsi e la luce aumenta un poco alla volta.

#Mondoturf #Allevamento: Ecco tutti i tassi di monta degli stalloni! In questa puntata, dalla "T" alla "Z"

Siamo giunti al termine del nostro viaggio alla scoperta dei tassi di monta di tutti gli stalloni del mondo, ovviamente salvo errori ed omissioni, con quella che è l'ultima puntata disponibile. Sono talmente tanti che qualcosa, ogni tanto, può sfuggire. Ma voi segnalatecelo pure e lo aggiungeremo. Sta di fatto che in questa occasione, parliamo degli stalloni dalla "T" di Tagula che è di stanza in Francia, alla "Z" di Zoffany che funziona al Coolmore ed è stato l'unico che ha impensierito, in qualche modo, Frankel quando correva. In mezzo tutti gli altri funzionanti sul globo terracqueo, che ne abbiano dato menzione. 
Per ripercorrere il tutto facciamo un resoconto. Quelli dalla "A" alla "D" cliccando QUI. Quelli dalla "E" alla "H" cliccando QUI. Quelli dalla "I" alla "L" cliccando QUI. Quelli dalla "M" alla "O "cliccando QUI. Quelli dalla "P" alla "S" cliccando QUI.
Questa puntata è sponsorizzata dal CIRCOLETTO ROSSO, un piccolo sindacato di comproprietari con una grande passione. Ideato e costruito per chi non avrebbe mai pensato di poter avere un cavallo da corsa ma che invece può realizzare il tuo sogno. Se vuoi portare in pista la tua passione, questa può essere l'occasione giusta. Per maggiori informazioni il sito di riferimento è http://www.circolettorosso.it/ dove potrai trovare risposta a molti quesiti nelle varie sezioni, ed il numero di telefono per chiedere chiarimenti è il seguente: +39 339 7786914. Esiste anche una pagina Facebook all'indirizzo https://www.facebook.com/circolettorosso.partnership/ che contribuisce a rimanere collegati con la nostra scuderia con video e news varie. Contattali anche per Email: info@circolettorosso.it
La lista comprende una serie di valori che andiamo qui a specificare per una agevolazione nella lettura ed in più specifichiamo ancora una volta di più che ovviamente la valuta espressa rappresenta quella dello stud di provenienza nazionale. Le varie "colonne" occupate sono quelle dello: STALLONE - TASSO DI MONTA - COLORE - ALTEZZA - STUD DI FUNZIONAMENTO - ANNO - TIMEFORM - DISTANZA IDEALE - ANNO DI INGRESSO IN RAZZA

Giappone: Kitasan Black vince l'Arima Kinen e da l'addio alle corse. Settimo G1, elogio al campione del popolo

Miglior passo d'addio alle corse non poteva esserci. Kitasan Black (Black Tide), il grande favorito della vigilia, ha riportato l'Arima Kinen G1 sfuggitogli a 3 e 4 anni dimostrando una consistenza ed una anima titanica pari a pochi. Kitasan Black ha sfruttato al meglio la conoscenza di un tracciato come quello di Nakayama, particolare e stretto, e nel girotondo ha fatto praticamente tutto da solo, da cavallo alfa: Partendo da uno steccato basso ed andando in avanti, giocando con i parziali, portando a spasso la compagnia e sfuggendo in anticipo rispetto a qualsiasi attacco. 
L'immagine emblematica della sua vittoria è attraverso uno stretto all'ingresso in retta. La telecamera inquadra quel bestione di Kitasan con l'occhio fisso, concentrato verso l'obiettivo, supportato da una forma mai avuta ed un fisico della madonna. A 300 dal palo la consapevolezza non sarebbe mai stato ripreso. Che dire di lui: Vincitore classico, 7 G1 all'attivo, JRA Horse of the Year, vincitore del doppio Tenno Sho primaverile ed autunnale, il più ricco cavallo giapponese della storia. Unico neo il non aver tentato l'Arc, ma quello è un obiettivo diventato utopia oramai, per tutta una questione di circostanze che nel mondo normale vanno considerati. E qui va dato atto a Hisashi Shimizu di averlo sempre dosato come si deve un cavallo così forte. A parte il tentativo mancato in Francia Kitasan, per quello elencato sopra, possiede un curriculum spaziale. Ci mancherà tantissimo. La cerimonia d'addio alle corse, come ogni paese ippico si rispetti propone, avverrà nelle prossime ore.

sabato 23 dicembre 2017

Giappone: Cristian Demuro fa doppietta (27), Mirco ne vince 1 (169). Isla Bonita record in G2, domenica Arima Kinen

Diamo un paio di brevi news per tenervi aggiornati in attesa della vigilia di Natale. In Giappone si è disputata la prima giornata di corse del weekend ad Hanshin e Cristian Demuro ha ottenuto una doppietta imponendosi in apertura a bordo di Melissani (Gold Allure) per Kazuhide Sasada ed i colori della G1 Racing Co. Ltd.. 
L'altra vittoria è arrivata a bordo di Inherit Dale (Rulership) nella Jingle Bells Sho, una delle corse più importanti, per Tomokazu Takano ed i colori della Silk Racing Co. Ltd. Per Cristian fanno così 27 corse nella stagione nipponica, in attesa della domenica da Arima Kinen di cui abbiamo parlato altrove. Anche Mirco Demuro ha vinto bene, da favorito, la seconda corsa del pomeriggio con Mozu Noble Gift (Wild Rush) per Ippo Sameshima ed i colori della Capital System Co. Ltd. Per lui era la vittoria numero 169 dell'anno.
Il clou del giorno, la Hanshin Cup G2 sui 1400 metri, è stata vinta da Isla Bonita (Fuji Kiseki) con Cristophe Patrice Lemaire. Il 6 anni ha battuto di muso la sorpresa Dance Director (Aldebaran). Da sottolineare il quarto posto di un cavallo promettentissimo come Mozu Ascot (Frankel), un 3 anni contro i vecchi, finito a bomba con Cristian Demuro. IL RISULTATO COMPLETO QUI. IL VIDEO QUI. La corsa si è risolta a tempo di record di 1m 19.50s.
E domenica c'è l'Arima Kinen presso l'ippodromo di Nakayama, una delle corse più attese del Giappone intero. IL CAMPO PARTENTI CLICCANDO QUI.

Grosseto: Chiude il Casalone! Dal 2018 non si ripartirà.. Al posto dell'ippodromo un polo per la scienza. Un peccato.

Un'altra breve news nel periodo, è invece ferale. Perchè, così come sembrava e senza nessun ripensamento o qualcosa che potesse far cambiare le sorti, alla fine in Toscana ci sarà un ippodromo in meno ancora. Dopo il Caprilli a Livorno e le Mulina a Firenze (col trotto trasferito al Visarno), il galoppo toscano perderà la gemma del Casalone a Grosseto, un ippodromo che specialmente l'estate ha accompagnato le gesta di tanti cavalli buoni ma soprattutto visto tantissimo pubblico assieparsi nelle deliziose tribune e mangiare nello spettacolare ristorante panoramico. Un vero peccato.. 
L'impianto fu costruito nel 1925 e gestito dalla Maremmana Corse Cavalli il Casalone ha ospitato l’ultimo convegno il 6 dicembre ultimo scorso, con prove in piano e in ostacoli, compresa la Gran Corsa Siepi, ma nel 2018 la sua attività non ripartirà a causa delle note vicende economiche.

Allevamento: Due nuovi stalloni per l'Italia, presso la Sab di Besnate. Albert Dock (Deep Impact) e Faydhan (War Front)

In Italia tiene banco la news l'arrivo di 2 nuovi stalloni nel panorama italiano. Ad ospitarli Paolo Crespi presso la Sab di Besnate che ha aggiunto al suo roster Albert Dock (Deep Impact), duplice vincitore di G3 in Giappone, e Faydhan (War Front). 
L'arrivo di Albert Dock soppianta l'addio di Danon Ballade (Deep Impact), in tema di sangue giapponese, ricollocato presso il Batsford Stud in Gloucestershire dopo aver coperto una 40ina di fattrici nel primo anno. Il walking di Albert Dock QUI.
L'altro è Faydhan che per il training di John Gosden ed i colori di Hamdan ha vinto una maiden battendo Dutch Connection, cavallo da pattern in Europa, e poi ottenuto piazzamenti in Listed ma di una famiglia buonissima, tanto che da puledro fu pagato $500,000. Sangue americano per l'Italia. VIDEO VITTORIA QUI.
Albert Dock funzionerà a Besnate per €4,000, Faydhan (War Front) funzionerà a Pierantonio in Umbria per €3,000. Tra gli altri stalloni alla SAB, Arcano (Oasis Dream) è disponibile per €6,000, Mujahid (Danzig), vincitore della classifica stalloni del 2017 in Italia e di cui parleremo più avanti, funzionerà per €5,000. A Pierantonio invece è disponibile Pounced (Rahy) per €5,000. Quest'anno si è reso protagonista della grande stagione di Full Drago.

venerdì 22 dicembre 2017

Giappone: Kitasan Black vuol chiudere in bellezza nell'Arima Kinen del 24! Ecco il clou nipponico del fine settimana..

Ci siamo, mancano solo pochi giorni ad uno degli eventi più attesi in Giappone. La corsa del popolo, o meglio, l'Arima Kinen G1 giunto alla sua 62° edizione. Esattamente si correrà il 24 Dicembre, presso l'ippodromo di Nakayama, nella prefettura di Chiba, vicino Tokyo, con 547 milioni di yen in palio, di cui 300 al vincitore. La “dream race” si corre sui 2,500 metri ed è riservata ai cavalli di 3 anni ed oltre. La storia l'abbiamo raccontata spesso ma la riproponiamo in queste righe. Si corre in omaggio a Yoriyasu Arima, politico giapponese che ha vissuto il periodo della seconda guerra mondiale al vertice, ed inventore di questa corsa. L'Arima Kinen funziona così: è la corsa più attesa e più scommessa perchè vengono coinvolti tantissimi appassionati. Dei 16 partecipanti i primi 10 vengono scelti attraverso i voti, il resto lo fanno le somme vinte. La pubblicità è massiccia: Nei talk show, in metro, nei ristoranti e nei centri commerciali non si parla d'altro. Di solito il movimento di gioco, solo su una corsa, supera €300 milioni, praticamente il 33% in più del nostro montepremi in Italia in un colpo solo. A vederlo all'ippodromo ci vanno almeno 150,000 persone, mentre non si contano quelli che saranno collegati a livello planetario. 
Lo scorso anno a vincere fu Satono Diamond con in sella Cristophe Patrice Lemaire, nonostante il cavallo a prendere più voti fosse stato Kitasan Black (Black Tide), con 1,543,464 voti raccolti, che più di tutti negli ultimi anni ha catturato l'immaginario degli appassionatissimi di corse. Avere più voti non significa vincere, o almeno, non accade da un pò. Nel 2000 T M Opera O, nel 2004 Symboli Kris S, nel 2004 Zenno Rob Roy, nel 2006 Deep Impact, nel 2013 Orfevre furono quelli che raccolsero più voti e poi vinsero. Ma chi sono più attesi di questo Arima Kinen?

Italians: Le news dei nostri connazionali in giro per il mondo. In questa puntata: Francia e Medio Oriente.

La sezione italians si arricchisce di qualche capitolo. Del Giappone riferiamo a parte, dove sono impegnati i nostri Cristian Demuro e Mirco Demuro. 
FRANCIA 1: Per il resto in Francia qualche giorno fa c'è stata la vittoria per Antonio Polli, da qualche anno oramai trasferitosi in Francia, che ha siglato (come al solito a grossa quota) a Deauville nel Prix de Breuilly in sella a Sun Sea Bird per Gaël Bernaud. A Chantilly è tornato alla vittoria Attilio Giorgi e lo ha fatto nel Prix du Rond Fille de l'Air, una Maiden, con l'eterna piazzata Money Sister (Harbour Watch) che ha colpito al sesto tentativo con Mickael Barzalona in sella per i colori di Ferdinando Fratini.

#Mondoturf #Allevamento: Ecco tutti i tassi di monta degli stalloni nel mondo! In questa puntata, dalla "P" alla "S"

Siamo giunti quasi al termine del nostro viaggio alla scoperta dei tassi di monta di tutti gli stalloni del mondo, ovviamente salvo errori ed omissioni. Sono talmente tanti che qualcosa, ogni tanto, può sfuggire. Ma voi segnalatecelo pure e lo aggiungeremo. Sta di fatto che in questa occasione, molto americana, parliamo degli stalloni dalla "P" di Palace Episode che è di stanza in Francia, alla "S" di Swiss Spirit che funziona al Whitsbury Manor Stud. In mezzo tutti gli altri funzionanti sul globo terracqueo, che ne abbiano dato menzione. Se non vedi il tuo stallone, scrivici e lo inseriremo prontamente.
Questa puntata è sponsorizzata del nuovo stallone in Italia SMOKEM KITTEN (Kitten's Joy), residente presso la Antabell Stud della famiglia Luciani in Via di Lazzaria a Velletri (Roma), al tasso di €5,000. Si tratta di una delle più interessanti iniezioni di sangue americano nell'ippica europea. ed è solo il secondo figlio del grande Kitten's Joy (El Prado), dominante in America, a funzionare in Europa, grazie ad una influenza sempre crescente. Basti pensare che nel 2017 tre suoi figli hanno fatto bene e sono Hawkbill, il vincitore delle Eclipse Stakes G1 lo scorso anno, poi Taareef ed il giovane Roaring Lion che hanno vinto a livello di G2 e si sono piazzati in G1 con il giovane che ha provato anche a vincere il Racing Post Trophy G1 incontrando però un avversario tosto. 
Smokem Kitten non ha corso molto in carriera ma ha fatto capire di avere doti: Ha vinto a tempo di record una allowance a Gulfstream Park e poi ha vinto il Miami Mile G3 (VIDEO QUI) sui 1600 metri sempre a Gulfstream Park, da un capo all'altro, sfiorando ancora una volta il record della pista. 
Il pedigree di Smokem Kitten vanta in sezione femminile la mamma Holly Smoke da Unbridled’s Song (Unbridled), quest'ultimo meglio conosciuto come padre di Arrogate e come titolare di una linea di sangue buonissima. La famiglia è quella del campione Devil His Due (Devil’s Bag) vincitore di G1. Funzionerà al tasso di monta di €5,000 al 1° Ottobre. Maggiori informazioni con l'intervista a Stefano Luciani cliccando QUI.
La lista comprende una serie di valori che andiamo qui a specificare per una agevolazione nella lettura ed in più specifichiamo ancora una volta di più che ovviamente la valuta espressa rappresenta quella dello stud di provenienza nazionale. Le varie "colonne" occupate sono quelle dello:
 STALLONE - TASSO DI MONTA - COLORE - ALTEZZA - STUD DI FUNZIONAMENTO - ANNO - TIMEFORM - DISTANZA IDEALE - ANNO DI INGRESSO IN RAZZA

mercoledì 20 dicembre 2017

Passione #Frankel: Debutto da stella per Without Parole a Newcastle. Solo Saxophone vince in siepi a Catterick

In questo post raccontiamo un paio di vicende recenti che riguardano il super sire Frankel (Galileo), secondo della classifica come second first crop sires dietro a Nathaniel, con 48 vincitori, il 48.48% di strike rate e £3,629,454 di somme vinte dai suoi figli. 
Qualche giorno fa, esattamente il 16 Dicembre, ha debuttato in maniera scintillante Without Parole che ha vinto una novice stake sul miglio in sintetico di Newcastle, autore di una performance che gli è valsa una valutazione di 92 di RPR. Nelle mani di Robert Havlin, ha vinto per conto di John Gosden e per i colori di John and Tanya Gunther, che lo hanno allevato. Without Parole è il quinto foal prodotto della fattrice inedita Without You Babe (Lemon Drop Kid), già madre del campione Tamarkuz (Speightstown) vincitore della Breeders' Cup Dirt Mile G1 ed ora stallone presso la Shadwell Farm in Kentucky dal 2017. Without You Babe è sorellastra del campione Stay Thirsty (Bernardini), funzionante presso l'Ashford Stud sempre in Kentucky. Insomma, è un prospetto interessantissimo. IL VIDEO DELLA PRESTAZIONE CLICCANDO QUI.
Sempre in Inghilterra ha fatto la storia, debuttando in siepi e vincendo, un altro figlio di Frankel. Si tratta di Solo Saxophone il quale, dopo la carriera dei 2 anni dove è rimasto maiden nelle mani di Dermot Weld, ha debuttato vincendo a Catterick nella Support The Injured Jockeys Fund Juvenile Hurdle sul miglio e 7 furlongs.

#Mondoturf #Allevamento: Ecco tutti i tassi di monta degli stalloni nel mondo! In questa puntata, dalla "M" alla "O"

Siamo giunti quasi al termine del nostro viaggio alla scoperta dei tassi di monta di tutti gli stalloni del mondo, ovviamente salvo errori ed omissioni. Sono talmente tanti che qualcosa, ogni tanto, può sfuggire. Ma voi segnalatecelo pure e lo aggiungeremo. Sta di fatto che in questa occasione, molto americana, parliamo degli stalloni dalla "M" di Macho Uno, che funziona alla Adena Springs, alla "O" di Oxbow che funziona in America presso la Calumet Farm. In mezzo tutti gli altri funzionanti sul globo terracqueo, che ne abbiano dato menzione. 
Questa puntata è sponsorizzata dal CENTRO EQUINO ARCADIA, negli ultimi anni casa di stalloni interessantissimi come Red Rocks, Sakhee's Secret, Frozen Power ed ora di Avabin, che è molto più di una stazione di monta, anzi. Si tratta di un centro all'avanguardia nel MONDO per la riproduzione e la cura dalla nascita alla crescita di un puledro, guidato dalla Dottoressa Giovanna Romano. Ma non solo: Il Centro Equino Arcadia è Assistenza al parto, Fecondazione della fattrice, Embryo Transfer, con presenza di ricevimenti in sede, Gestione della gravidanza a rischio, Formazione del puledro, Test di fertilità sullo stallone, Congelamento e stoccaggio del seme. Cura del puledro neonato. Assistenza del foal nello sviluppo fino a 18 mesi e preparazione delle aste. Pensionamento e cure per i cavalli a riposoPer informazioni contattare la D.ssa: +39 335.5729986 – info@centroequinoarcadia.it
La mission del Centro Equino Arcadia è questa: Know How, Tecnologie e Passione per il mondo equino. Siamo un centro specializzato sui servizi veterinari all'avanguardia per stalloni e fattrici del mondo turf, del Salto Ostacoli e del cavallo da corsa. Vi siete mai chiesti cosa c’è dietro alla nascita di un piccolo futuro atleta? Potete affidarvi al caso o arrivare da noi, all’Arcadia. Siamo un Centro all’avanguardia che affronta con responsabilità e professionalità le problematiche della Riproduzionee dell’Allevamento Equino. Sitohttp://www.centroequinoarcadia.it/home/ Pagina Facebookhttps://www.facebook.com/centroequinoarcadia/
La lista comprende una serie di valori che andiamo qui a specificare per una agevolazione nella lettura ed in più specifichiamo ancora una volta di più che ovviamente la valuta espressa rappresenta quella dello stud di provenienza nazionale. Le varie "colonne" occupate sono quelle dello:
STALLONE - TASSO DI MONTA - COLORE - ALTEZZA - STUD DI FUNZIONAMENTO - ANNO - TIMEFORM - DISTANZA IDEALE - ANNO DI INGRESSO IN RAZZA

martedì 19 dicembre 2017

Politica ippica: Riforma delle scommesse, Commissione Bilancio approva proposta di modifica dell'ippica.. parzialmente.

Nelle scorse ore intanto c'è stato un via libera dalla Commissione Bilancio della Camera all'emendamento sull'ippica alla Manovra 2018, ma con delle modifiche che non erano previste. In sostanza, i principi contenuti nella proposta prevedono l'applicazione della tassazione sul margine per le scommesse ippiche, l'autorizzazione alla raccolta per le aziende che gestiscono gli ippodromi, l'adeguamento dei sistemi di totalizzazione e l'avvio di una più ampia e strutturata riforma del settore da parte del Mipaaf e delle scommesse ippiche da parte del Mef, attraverso l'Adm. Nella riformulazione dell'emendamento, sono stati tolti gli scaglioni, fissandolo al 45 percento medio (43 percento per il fisico e 47 percento per l'online) e al raggiungimento del gettito nell'anno precedente il Mef può, dopo 12 mesi, cambiare l'aliquota. Qualcosa sta cambiando ma non decisamente come si poteva prevedere in merito alla riforma delle scommesse ippiche. In sostanza: passa la tassazione sul margine anche per l'ippica, ma il settore deve ritenersi soddisfatto a metà perchè è una riforma parziale che non agevola certamente gli scommettitori.

Pisa: Convegno del 21 Dicembre annullato completamente a causa protesta di operatori ostacolisti. L'Alfea si scusa..

Questa mattina ci siamo svegliati con una notizia negativa sul fronte ippico. A San Rossore non sono stati dichiarati partenti per le corse in ostacoli, anzi uno solo, a causa di una protesta. Già da subito era intuibile attraverso la dichiarazione dei partenti online sul sito Hippoweb che c'era qualcosa di strano, vista l'assenza totale di protagonisti nelle corse ad ostacoli. Di seguito il comunicato ufficiale dell'Alfea che di fatto certifica l'annullamento della giornata del 21 Dicembre, con ricadute ovvie sulle corse in piano che non si disputeranno nonostante un numero di partenti anche alto. Si parla di un eventuale recupero per il 28, ma tutto è in fase di organizzazione. Arrivata anche la comunicazione che il recupero avverrà in data 24 Dicembre con 10 corse in programma! Cliccando su continua a leggere potrete consultare il comunicato ufficiale:

#Mondoturf #Allevamento: Ecco tutti i tassi di monta degli stalloni nel mondo! In questa puntata, dalla "I" alla "L"

Proseguiamo il nostro viaggio alla scoperta dei tassi di monta degli stalloni in circolazione, o almeno quelli resi noti dagli stud, in tutto il mondo. 
In questa puntata parliamo di quelli dalla "I" di I Was Framed fino alla "L", tutto compreso, di Lucky Speed. Per questo post va detto grazie allo sponsor Dimensione Clima (Climatizzatori Daikin, Contractor, Impianti Tecnologici, Costruzioni), l'azienda che si occupa di climatizzazione. Per informazioni visitare il sito: http://www.dimensione-clima.comoppure consulta le super offerte del periodo cliccando su questo LINK. Dimensione Clima offre vendita e installazione di Climatizzatori Daikin. Dimensione Clima vende e installa climatizzatori Daikin in tutta Italia. L'installazione di un climatizzatore è un operazione complessa e va eseguita solo da tecnici qualificati per ottenere i massimi livelli di qualità e funzionalità del climatizzatore stesso. Affidatevi SOLO a installatori autorizzati e professionali. Climatizzatori in offerta Dimensione Clima contiene climatizzatori in offerta che includono già il costo dell'installazione Standard. I climatizzatori Daikin possono essere installati nei seguenti modi: Climatizzatore a parete, Climatizzatore a pavimento, Climatizzatore sospeso al soffitto, Climatizzatore da incasso, Condizionatori Daikin inverter.
I condizionatori daikin ad inverter hanno una tecnologia detta "modulante": ovvero durante il loro funzionamento, diminuisce la potenza necessaria in funzione del raffreddamento ottenuto man mano fino ad arrivare al minimo necessario al mantenimento della temperatura impostata, con un notevole risparmio energetico. ContattiTelefono: 06.657487342. Servizio Clienti: servizio.clienti@dimensione-clima.comInformazioni generali: info@dimensione-clima.com 
La lista comprende una serie di valori che andiamo qui a specificare per una agevolazione nella lettura ed in più specifichiamo ancora una volta di più che ovviamente la valuta espressa rappresenta quella dello stud di provenienza nazionale. Le varie "colonne" occupate sono quelle dello:
STALLONE - TASSO DI MONTA - COLORE - ALTEZZA - STUD DI FUNZIONAMENTO - ANNO - TIMEFORM - DISTANZA IDEALE - ANNO DI INGRESSO IN RAZZA

Allevamento: #Ramonti lascia Besnate e va in Polonia presso lo Stud Moszna. Champion miler, fece sognare l'Italia

Nelle scorse ore è stato reso noto una nuova migrazione, dopo quella di Gladiatorus, di stalloni italiani verso altri lidi. Stavolta si tratta di Ramonti (Martino Alonso), 15 anni, padre di Mac Mahon che ha vinto il Derby Italiano G2 2017 e secondo del Premio Roma G2, che lascerà la casa di Besnate per approdare in Polonia presso lo Stud Moszna, dove funzionerà per un tasso di €1,500 al 1° Ottobre. 
Ramonti è stato un cavallo eccezionale in Italia, uno di quelli che ha fatto sognare tantissimi appassionati. Ha vinto da imbattuto il Premio Parioli G2 e poi è arrivato secondo in un Derby Italiano G1 perso tragicamente perchè senza un ferro, battuto dal carneade De Sica
Nella successiva stagione, a 4 anni, sempre per i colori della Siba ha vinto il Premio Vittorio di Capua G1, il Premio Emilio Turati G2 ed il Premio Ribot G2 chiudendo la stagione con un terzo posto incredibile nell'Hong Kong Mile G1. Li si cementò il suo status e divenne appetibile anche sul mercato, tanto che Godolphin lo acquisto per una cifra spropositata ma tutta comunque coperta dalle vittorie dell'alfiere italiano. Per i blues, e attraverso il training di Saeed bin Suroor, divenne il miglior miler europeo grazie alle vittorie nelle Queen Anne Stakes G1, nelle Sussex Stakes G1 e nelle Queen Elizabeth II Stakes, chiudendo la stagione con l'eccellente performance nella Hong Kong Cup G1, senza dimenticare ad inizio stagione il secondo posto nelle Lockinge alle spalle della campionessa Red Evie (Intikhab), la mamma della vincitrice dell'Arc Found tra l'altro.
Ramonti è un figlio del miglioratore inatteso Martino Alonso (Marju) e della fattrice Fosca (El Gran Senor), di una famiglia francese neanche troppo prolifica, e dunque prodotto di un vero e proprio miracolo della natura. Ha iniziato la stagione da stallone presso il Kildangan Stud nel 2009 e l'anno successivo è arrivato a Besnate. I suoi maggiori successi da stallone sono stati Mac Mahon e Lady Ramon, seconda di Regina Elena G3 e prima di Nogara Lr. Il miglior prodotto in assoluto è stato Montiridge, vincitore di G3 e pluripiazzato in G2, valutato 117 di Official Rating. Gli altri sono Uniram, Ancient King, Dry Your Eyes, etc. SCHEDA QUI

lunedì 18 dicembre 2017

Agnano: #Chasedown vince il Premio UNIRE, doppietta Botti. Dario Vargiu conclude la stagione con il 5° frustino d'oro..

La stagione 2017 in Italia è finalmente giunta al termine. Finalmente perchè speriamo che il tempo possa lenire certe situazioni, e magari curarle. L'ultima Listed di stagione, il Premio U.N.I.R.E di Agnano, ha sancito una serie di risultati che ci danno l'idea di che anno è stato: A vincere è stato Chasedown (Nathaniel) che ha battuto il compagno Dirk (Mujahid), i quali ci dicono che il team Botti è stato ovviamente dominante grazie alla 37° vittoria in Stakes. Così come Dario Vargiu in sella che, con le 2 affermazioni di Napoli ha raggiunto quota 175 affermazioni in 756 corse, con un 23,15% di strike e €2.548.404,32 in somme vinte e conquistando così il suo quinto frustino d'oro. Un mostro. 
Dario osserverà qualche giorno di riposo e non monterà per prepararsi al meglio alla grande kermesse del Qatar del 30 Dicembre. Quindi non chiamatelo per ingaggiarlo! In sella al grigio Chasedown ha dato prima una bella sportellata a Dirk, e poi lo ha surclassato. Al terzo è arrivato Shamshad (Sea The Stars), ma a debito distacco. Il vincitore, alla seconda vittoria consecutiva dopo il Roma Vecchia, migliorerà ancora di più l'anno prossimo quando maturerà. La mamma è Whipcla (Whipper), mezza sorella di Claba Di San Jore (Barathea), la mamma di Crackerjack King (Shamardal), Jakkalberry (Storming Home) e Awelmarduk (Almutawakel), di una famiglia sviluppatissima.

domenica 17 dicembre 2017

Francia: Cristophe #Soumillon infrange il record di Boudot: 302 vittorie in un anno, è lui il nuovo primatista. Anche se...

E record fu. Il conto alla rovescia per il record di vittorie in europa promosso da Equidia nei giorni scorsi, si è fermato definitivamente il 16 Dicembre 2017 a Lyon La Soie quando Cristophe Soumillon ha piazzato la stoccata raggiungendo prima la quota di 300 vittorie in un anno, poi vincendone altre 2 ed allungando la striscia a 302 grazie a Skaters Waltz e poi con Frankarois Ranger. Si tratta dell'epilogo naturale della ferocia di un jockey baciato dal talento, indiscusso, capace di mettersi in testa di voler superare il record ottenuto proprio lo scorso anno da Pierre Charles Boudot, e che già sembrava spaventoso di suo. Ed invece, Soumì, ha voluto strafare, e non è ancora finito l'anno. 
Il jockey belga, 36 anni, è sempre affamato di vittorie. Non gli basta nemmeno essere il più considerato e vincente a livello di G1 in Francia, quest'anno ha ottenuto affermazioni con Zarak (Grand Prix de Saint-Cloud), Shakeel (Grand Prix de Paris) e Vazirabad (Prix du Cadran) per il suo principale datore di lavoro, l'Aga Khan, dove è tornato dopo un periodo burrascoso, come molte fasi della sua vita, alternate però a pezzi di bravura mai visti.

Giappone: Danon Premium vince da imbattuto le Asahi Hai Futurity Stakes G1. Fantini: 4 per Demurino, 3 per Demurone

Forse siamo di fronte ad un vero crack. Danon Premium (Deep Impact) ha vinto da favorito le Asahi Hai Futurity Stakes G1 di Hanshin (1600 metri per 2 anni con ¥ 152,200,000 di montepremi, circa $1,3 milioni), il Gran Criterium locale, accumulando una serie di piccoli record attraverso una prestazione scintillante che lo ha fatto emergere nettamente rispetto al resto dei coetanei. Innanzitutto il tempo finale, che è stato un impressionante 1m 33,3s che rappresenta il record della corsa, superando quello di Leontes (King Kamehameha) nel 2015, quando la corsa fu trasferita da Nakayama ad Hanshin ed il record precedente era di 1m 33,4s prodotto da Meiner Recolte (Chief Bearhart) nel 2004. Poi la prestazione in se e per se, nelle mani di Yuka Kawada, che lo ha coperto dietro ai primi e lungo lo steccato e poi in retta lo ha lanciato in una lunga progressione che lo ha fatto sembrare un anziano rispetto a dei sbarbatelli. Danon Premium, imbattuto in 3 uscite, è il 13° cavallo a vincere da invitto questa corsa. Ha debuttato vincendo a tempo di record in Giugno, e poi ha confermato il valore nella Saudi Arabia Royal Cup G3 del 7 Ottobre, ancora a tempo di record. Allenato da Mitsumasa Nakauchida, alla sesta vittoria al massimo livello in JRA, Danon Premium è di proprietà della Danox Co., Ltd.

sabato 16 dicembre 2017

Italians: Mac Mahon e Dario Vargiu a Doha per il Qatar Derby G1 del 30 Dicembre da $500,000. Anche Fiocchi in pista..

Dal quartier generale di Stefano Botti a Cenaia arrivano conferme circa la presenza del Derby winner italiano 2017 Mac Mahon (Ramonti) verso il Qatar Derby G1 sui 2000 metri di Doha con in palio $500,000 in programma il prossimo 30 Dicembre. Il figlio di Ramonti (Martino Alonso), di proprietà di Takaya Shimakawa, è reduce dal secondo posto nel Premio Roma GBI Racing G2 alle spalle di Anda Muchacho (come da foto Domenico Savi), e capeggia la lista dei partecipanti in ordine di rating con il suo 111 di valore. Non sarà l'unico italiano in pista in quanto anche Carlo Fiocchi, da qualche settimana in Qatar, ha pescato la monta di Veranda per Stefano Ibido. Ma parliamo del principale candidato: Mac Mahon avrà in sella Dario Vargiu, in un anticipo di accordo che vedrà il fantino di Oristano montare grande parte dei cavalli del team Botti a partire dal 2018. Dall'Italia sono iscritti ancora Aethos (Dragon Pulse) e Together Again (Pivotal), ma sul primo non ci sono dubbi sul fatto che non parteciperà, mentre sul secondo vanno sciolte ancora alcune riserve. Ma probabilmente l'unico rappresentante sarà proprio Mac Mahon. 
Il Qatar Derby è una corsa ricca ed un obiettivo "fattibile" per cavalli che in qualche modo muovono un pò le gambe. Per questo motivo molti dei proprietari locali hanno fatto una ricca campagna acquisti in Europa, ed in particolare il leading trainer Jassim Mohammed Ghazali che risulta trainer di 18 degli iscritti.

Allevamento: SMOKEM KITTEN (Kitten's Joy) arriva in Italia presso la Antabell Stud di Stefano e Niki Luciani a Velletri

Un'altra novità nel parco stalloni italiano arriva dall'America ed è una proposta interessante. Smokem Kitten, un grigio da KITTEN'S JOY (El Prado), stallone dominante in America, è arrivato in Italia e funzionerà per la stagione 2018 presso l'Antabell Stud di Stefano Luciani a Velletri, vicino Roma. 
Si tratta di un ingresso molto yankee nella proposta italiana in quanto si tratta solo del secondo figlio di Kitten's Joy a funzionare in Europa, grazie ad una influenza sempre crescente. Basti pensare che nel 2017 tre suoi figli hanno fatto bene e sono Hawkbill, il vincitore delle Eclipse Stakes G1 lo scorso anno, poi Taareef ed il giovane Roaring Lion che hanno vinto a livello di G2 e si sono piazzati in G1 con il giovane che ha provato anche a vincere il Racing Post Trophy G1 incontrando però un avversario tosto.
Smokem Kitten non ha corso molto in carriera ma ha fatto capire di avere doti: Ha vinto a tempo di record una allowance a Gulfstream Park e poi ha vinto il Miami Mile G3 (VIDEO QUI) sui 1600 metri sempre a Gulfstream Park, da un capo all'altro, sfiorando ancora una volta il record della pista. 
Il pedigree di Smokem Kitten vanta in sezione femminile la mamma Holly Smoke da Unbridled’s Song (Unbridled), quest'ultimo meglio conosciuto come padre di Arrogate e come titolare di una linea di sangue buonissima. La famiglia è quella del campione Devil His Due (Devil’s Bag) vincitore di G1. Funzionerà al tasso di monta di €5,000 al 1° Ottobre.
Ce lo presenta Stefano Luciani che lo ospiterà nelle sue strutture di Velletri, vicino Roma:

Allevamento: Deceduto #Archipenko. Il sire funzionante presso il Lanwades Stud, aveva 13 anni.

Il Lanwades Stud ha annunciato tristemente, nella giornata di venerdì, della prematura scomparsa dello stallone Archipenko. Il figlio di Kingmambo, dal pedigree eccezionale e curiosamente inbred 4x2 su Special, cioè la mamma di Nureyev e Fairy Bridge, a sua volta madre di Sadler's Wells, è deceduto all'età di 13 anni a causa di una malattia partita da un rapido ed aggressivo linfoma. Un peccato per l'allevamento mondiale, anche se Archipenko ci aveva messo un pò ad "ingranare" in razza. Nelle ultime stagioni aveva fatto anche lo shuttling tra Lanwades e l'emisfero sud del mondo che aveva tranquillamente gestito prima del problema improvviso.
La sua carriera è stata contraddistinta da alti e bassi. All'inizio della carriera era in training presso Aidan O’Brien con il quale ha vinto alla terza uscita a 2 anni, prima di esprimersi alla grande a 3 anni vincendo il Derby Trial Stakes G2. Dopo i successivi 4 tentativi in G1, fu spostato agli ordini di Mike de Kock cominciando in Dubai, a Nad Al Sheba, vincendo l'Al Fahidi Fort G2 e poi terzo nel Dubai Duty Free. Nel 2008 ha vinto la Queen Elizabeth II Cup di Sha Tin e poi al ritorno in Europa ha siglato il Summer Mile G2 ad Ascot. Si è anche piazzato nell'Arlington Million G1.

venerdì 15 dicembre 2017

Aste online: A Gennaio la prima asta stile Ebay promossa dalla SGA. Riguarderà le fattrici, ecco le informazioni

Per la prima volta in Italia si terrà una asta online per la vendita di cavalli al galoppo. Si tratta per ora di un esperimento che comunque è vicino nel vedere la luce. Esattamente accadrà in Gennaio, la data è ancora da stabilire, e lo rende noto la SGA (Società Gestione Aste) a seguito di un comunicato che pubblichiamo più sotto: Il meccanismo è lo stesso di EBAY, il sito più famoso per le aste online. Sarà possibile fare una offerta per le fattrici di interesse e rilanciare ogni qual volta qualcuno farà offerte superiori. Oppure sarà possibile formulare un'offerta massima, non conosciuta da altri se non da chi l'ha formulata, che automaticamente rilancerà le offerte degli "avversari" nel ring virtuale, fino appunto all'offerta massima. Si tratta di una bella novità in fase di messa a punto. Entro le prossime settimane sarà finalmente realtà, e per ora riguarderà solo le fattrici. Quindi se ne avete una da vendere, prendete contatto con gli uffici della SGA. Buona lettura..

Estero news: Soumillon alla ricerca del record europeo di 300 vittorie in un anno. Hayley Turner sospesa per 3 mesi

Altre brevi news ci arrivano dall'estero, ma in ottica non italiana e che riguardano per motivi diversi due fantini che devono fronteggiare, ognuno a modo loro, delle battaglie. 
INGHILTERRA: Una è legale: Qualche giorno fa avevamo parlato della jockette Hayley Turner chiamata a difendersi in giudizio dalla British Horseracing Authority in seguito all'accusa di aver scommesso dei cavalli quando invece non poteva, essendo un fantino ufficiale dei circuiti inglesi. Si parlava di scommesse per circa £200 complessive nel giro di 18 mesi. Ebbene la BHA a partire da giovedì ha squalificato per 3 mesi la stessa Hayley, che quindi tornerà a montare a Marzo 2018. La squalifica non gli impedirà comunque di lavorare la mattina, e non era un fatto scontato.
FRANCIA: L'altra battaglia è quella per inseguire un record: In Francia Cristophe Soumillon sta lottando per superare il record del 2016 di Pierre Charles Boudot a quota 300 affermazioni in un anno. Su Equidia stanno facendo il conto alla rovescia da qualche giorno, e giovedì è arrivata una tripletta per il jockey belga a Deauville, in una sorta di lotta contro il tempo. Al momento le affermazioni sono 295 ed avrà a disposizione, nella giornata di venerdì, ben 13 ingaggi tra Deauville (7) e Lione (6) in serale. Lo seguiamo.
INGHILTERRA 2: Una storia curiosa arriva dall'Inghilterra ed in particolare da Taunton, dove giovedì nel Ivor Brimblecombe Memorial Novices' Hurdle in siepi sulle 3 miglia, ha vinto un cavallo che si chiama Samuel Jackson a 100/1, allenato e di proprietà di Richard Mitford-Slade, 52 anni, al primo partente dichiarato e sellato da quando ha preso la licenza ufficiale: 2 settimane. Storia curiosa, quantomeno. Pulp, molto pulp. 

Italians news. Oggi Frankie fa 47 anni. Mac Mahon iscritto al Qatar Derby. In Corea primo ingaggio per Luigi Riccardi..

La rubrica italians è abbastanza ricca in questi giorni, diamo conto delle notizie più succose che riguardano i nostri portabandiera in giro per il mondo. Cominciamo con il dire che oggi, in data 15 Dicembre, Frankie Dettori compie 47 anni. Il fantino italiano non ha bisogno di presentazioni e non possiamo fare altro che augurargli il meglio possibile. Auguri speciali da Mondoturf, ma soprattutto da parte di tutta l'ippica italiana.
Altre news sono le seguenti: 
  • QATAR: Nei giorni scorsi si sono chiuse le iscrizioni alle corse internazionali di fine anno a Doha, in particolare il 30 Dicembre dove ci sono corse di spessore. In particolare c'è il Qatar Derby G1 da $500,000 sui 2000 metri dove risultano iscritti cavalli italiani come Mac Mahon (Ramonti), vincitore del Derby Italiano G2 e secondo del Premio Roma G2. Poi anche Aethos (Dragon Pulse), Together Again (Pivotal). Tra gli iscritti anche Red Label (Dubawi), che ha partecipato con un quinto nel Premio Roma G2. In programma anche le Al Rayyan Stakes sui 1400 metri da $100,000 con iscritto Elixir Of Life. Maggiori informazioni cliccando su questo LINK.
  • QATAR 2: A proposito di Qatar, nella giornata di giovedì a Doha una vittoria per Pierantonio Convertino, che ha raggiunto così la decima affermazione nella stagione.

Epsom Derby 2019. Ecco gli iscritti al primo stage. C'è il figlio di Sea The Stars e Biz Bar dei Parri, si chiama #Alfaatik

Il periodo non è particolarmente denso di storie da raccontare, però ogni tanto arriva qualche news dal mondo. Questa riguarda l'Europa, nella fattispecie, ed il Derby di Epsom 2019 che comincia a prendere forma da lontanissimo quando ancora i cavalli iscritti non hanno debuttato, ma sono solo chiare le intenzioni dei vari proprietari coinvolti, genealogicamente parlando, data la portata degli investimenti. Gli iscritti devono ancora debuttare, vincere, convincere, e dimostrarsi forte. Solo uno vince il Derby, ed è questo il significato di selezione che comincia da lontanissimo. Il futuro è adesso, mica come da noi che si fa fatica a ragionare a 2 settimane. 
Al momento sono 338 gli yearlings iscritti, con il Coolmore che ovviamente capeggia questa lista con 45 iscritti, 30 di questi sono figli di Galileo. L'Aga Khan, che ha vinto il Derby 5 volte, ha 22 cavalli iscritti, mentre Hamdan Al Maktoum ne ha 21 tra cui uno italiano: Si tratta infatti del figlio di Sea The Stars e Biz Bar, allevato dalla famiglia Parri ed acquistato per 850,000gns al Book 2 di Tattersalls, che si chiama Alfaatik. Lo seguiremo con interesse. 
Khalid Abdullah ne ha iscritti 18 e Godolphin 11. Il businessman thailandese Vichai Srivaddhanaprabha, proprietario del Leicester City Football Club e che quest'anno ha investito molto nel purosangue da corsa, ha iscritto 9 puledri acquistati alle aste. La Phoenix Thoroughbreds, enigmatica società che sta facendo tantissimi acquisti milionari, ne ha iscritti tre tra cui un Sea The Stars da 1 milione di sterline ed un War Front da $1,1 milioni. Tra gli stalloni: Galileo ha 46 iscritti, suo figlio Australia, che però non ha ancora rappresentanti vincitori visto che i suoi figli debutteranno nel 2018, sono 23. Sea The Stars, altro Derby winner, ne ha 22. Poi, a rimorchio, Dubawi con 21, Frankel con 20. Il prossimo step per il Derby di Epsom 2019 sarà quello di Aprile 2019, con le eventuali supplementazioni in data 27 Maggio 2019. Ci sono altri 2 modi per entrare nella ristretta elite: Vincere una condizionata ad Epsom nel Settembre 2018 ed il Derby Trial in Aprile 2019.

mercoledì 13 dicembre 2017

Questione #Capannelle. Anche "Il Romanista" ne parla alla città: Ecco le news e la situazione aggiornata..

Solo "casualmente", considerata la fede calcistica di chi scrive, abbiamo trovato un articolo che ben rappresenta la situazione di Capannelle, da parte di Daniele Nalbone sulla rivista "Il Romanista". Nalbone, dopo aver parlato con i vertici della Hippogroup e dopo aver cercato senza esito conferme con rappresentanti del Comune, ha deciso di rendere noto ai lettori alcuni particolari di una vicenda dai contorni molto sfumati e poco chiari. Al momento in cui ne parliamo, in data 13 Dicembre, nulla si sa sulla prosecuzione dell'attività di Gennaio 2018. E mancano solo 2 settimane alla fine dell'anno. Le giornate, in teoria, sarebbero quelle del 9, 12, 19 e 26. Ma ancora nulla è stato definito..Noi riproduciamo per concessione della stessa rivista il pezzo, solo per far capire che anche in città ci si comincia a chiedere che fine farà l'ippodromo in assenza di corse e di accordi o di un bando. Anche perchè il vero pericolo, per l'ippodromo delle Capannelle, non è quella di avere una nuova gestione da parte di una nuova società. Il problema reale, per l'ippica romana e soprattutto per l'impianto, è l'abbandono dello stesso, con conseguenze disastrose, dovuto a tante pastoie burocratiche dalle quali sembra difficile uscire se non attraverso un dialogo che speriamo possa avvenire il più presto possibile. L'esempio è quello tragico dell'ippodromo Caprilli di Livorno, lasciato al più completo abbandono. Buona lettura, per chiunque lo voglia.

#Mondoturf #Allevamento: Ecco tutti i tassi di monta degli stalloni nel mondo! In questa puntata, dalla "E" alla "H"

Rendiamo noto, agli appassionati, agli operatori, ai lettori di Mondoturf e tutti quanti fossero interessati, in esclusiva, la seconda puntata su tutti i tassi di monta degli stalloni regolarmente funzionanti presenti in Europa e nel mondo. In questa seconda, ovviamente, partiremo andando in ordine alfabetico ripartendo dalla "E" di Earl Of Tinsdal ed arrivando alla "H" di Hot Streak, per questa puntata sponsorizzata dalla NBF LANES Linea Horse, una società fondata nel 1990 che opera da oltre 25 anni nel settore della Medicina Veterinaria specializzata in piccoli animali e che dall'Aprile 2013 NBF Lanes opera anche nel mondo dell'ippica e del cavallo da corsa. Si tratta di una azienda riuscita, per prima in Italia, a mettere sul mercato una linea di prodotti a base di Omega 3 a lunga catena dedicati ai cavalli, preparati naturali ad azione antinfiammatoria “no doping”.
Un passo avanti per migliorare la performance e la salute dei cavalli sportivi in Italia.
I prodotti della Linea Horse di NBF Lanes, tutti certificati Doping-Free, supportano la corretta crescita del puledro, sono altresì specifici per il benessere delle articolazioni del cavallo atleta, per lo sviluppo muscolare e per la cura delle patologie cutanee. Esaltando, migliorando le performance e facilitando il recupero dopo lo sforzo, intervengono significativamente nella cura e nella prevenzione delle patologie tipiche del cavallo sportivo.
Inoltre, dal momento che sono completamente di origine naturale, tutti gli integratori di NBF Lanes sono Doping-Free. Per confermare la nostra serietà sul tema, abbiamo sottoposto i nostri integratori a severi test presso l’Irish Equine Centre, che ha stabilito l’assenza di sostanze proibite in tutti i cavalli cui era stato somministrato il prodotto. Per informazioni: http://www.nbflaneshorse.com/
La lista comprende una serie di valori che andiamo qui a specificare per una agevolazione nella lettura ed in più specifichiamo ancora una volta di più che ovviamente la valuta espressa rappresenta quella dello stud di provenienza nazionale. Le varie "colonne" occupate sono quelle dello:
STALLONE - TASSO DI MONTA - COLORE - ALTEZZA - STUD DI FUNZIONAMENTO - ANNO - TIMEFORM - DISTANZA IDEALE - ANNO DI INGRESSO IN RAZZA

martedì 12 dicembre 2017

#Mondoturf #Allevamento: Ecco tutti i tassi di monta degli stalloni nel mondo! In questa puntata, dalla "A" alla "D"

Rendiamo noto, agli appassionati, agli operatori, ai lettori di Mondoturf e tutti quanti fossero interessati, in esclusiva, tutti i tassi di monta degli stalloni regolarmente funzionanti presenti in Europa e nel mondo. La lista è lunghissima per cui nelle prossime settimane, ma partendo da oggi, le divideremo in varie sezioni. In questa prima parte, ovviamente, partiremo andando in ordine alfabetico partendo dalla "A" di Acclamation ed arrivando alla "D" di Dylan Thomas, per questa puntata sponsorizzata dalla Ticino Bloodstock, stud dove funzionano Affaire Solitaire (Danehill Dancer), Blu Constellation (Orpen) e Benvenue (Iffraaj). Informazioni: https://www.ticinobloodstock.it/
La lista comprende una serie di valori che andiamo qui a specificare per una agevolazione nella lettura ed in più specifichiamo ancora una volta di più che ovviamente la valuta espressa rappresenta quella dello stud di provenienza nazionale. Le varie "colonne" occupate sono quelle dello:
STALLONE - TASSO DI MONTA - COLORE - ALTEZZA - STUD DI FUNZIONAMENTO - ANNO - TIMEFORM - DISTANZA IDEALE - ANNO DI INGRESSO IN RAZZA

America: Verso la Pegasus World Cup da $16 milioni del 27 Gennaio a Gulfstream Park. News e trattative in corso..

La macchina organizzativa della Pegasus World Cup G1 si è definitivamente messa in moto e passo dopo passo si va sempre più delineando un campo di partecipanti interessanti. 
La prima novità, per la seconda edizione della Pegasus, è quella che Stronach ha deciso di rilanciare. Anzichè assestarsi, il magnate ha dato un altro impulso imprenditoriale a quella che era diventata già la corsa più ricca del mondo. La Pegasus World Cup Invitational si correrà ancora a Gulfstream Park per la seconda edzione nel 2018, con data 27 Gennaio, ed avrà una dotazione maggiorata di $4 milioni rispetto al 2017 e dunque porterà in dote un assegno da $16 milioni! Non cambierà nulla come tipologia di acquisizione di uno stake della corsa tra gli slot disponibili, che rimarranno 12 e saranno disponibili ed acquistabili per $1 milione ciascuno. Più avanti daremo conto anche dei vari gruppi coinvolti.
Ma se l'edizione 2017 è stato tutto un duello tra Arrogate versus California Chrome, l'edizione 2018 sembra possa essere una sfida tra il campione Gun Runner versus il resto del mondo. Siamo in una data nella quale è ancora presto ma il campo partenti e l'eventuale vittoria darà quasi automaticamente la certezza di poter diventare Horse of the Year. Maggiori informazioni visitando il sito: https://www.pegasusworldcup.com/
Ricordiamo che la Pegasus necessita che ogni partecipante acquisti lo slot al costo di $1 milione. Chi lo ha fatto in precedenza si è assicurato a quel costo la possibilità di correre per $16 milioni. Poi, da qui ad avere il cavallo giusto, è un'altra questione. Chi ha comprato lo slot in precedenza si dovrà curare di acquistare un cavallo abbastanza forte, chi ha invece il cavallo ma non lo slot, potrà acquistarlo da qualcun altro. Come il Mercante in Fiera. Sono possibili compartecipazioni, comproprietà e consorzi. L'organizzazione non ha reso noto quali siano stati effettivamente gli acquirenti dei 12 slot, ma nelle prossime settimane verranno rivelate in un periodo nel quale comunque le trattative sono dietro le quinte. Diamo conto delle possibili partecipazioni:

Un nuovo stallone in Italia: AVABIN (Amadeus Wolf), funzionerà al Centro Equino Arcadia per al tasso di 1000 Euro!

Un nuovo stallone che arricchirà il parco stalloni in Italia è arrivato. Dal 2018 è disponibile per gli allevatori interessati lo sprinter AVABIN, vincitore del Criterium Nazionale Lr nel 2014 a 2 anni a San Siro, ed eletto il miglior Sprinter dei 3 anni in Italia con l'affermazione nel Città di Napoli Lr battendo molti dei migliori velocisti italiani in circolazione, sui 1000 metri secchi, battendo anche gli anziani. 
Si tratta di un cavallo dal bel modello, equilibrato, e tenuta mentale forte. Il papà è Amadeus Wolf (Mozart), proveniente da una linea di sangue molto ricercata sul tema della velocità come figlio di Mozart (Danehill), prematuramente scomparso. Amadeus Wolf, tra l'altro allevato dalla Ascagnano in Italia, ha vinto in Inghilterra le Gimcrack Stakes G2 e le Middle Park Stakes G1 dimostrandosi precoce e veloce. Nella sua carriera ha ottenuto piazzamenti nelle Nunthorpe G1 di York, nel Prix Maurice De Gheest G1 e nella Sprint Cup di Haydock. Fa lo shuttling in Australia, dove la velocità è il pane quotidiano. 
La mamma di Avabin è AZORINA VIDALII (Linamix), proviene da una linea di sangue fortissima in Germania, dunque garanzia di qualità e tenuta. Azorina Vidalii è infatti sorellastra del campione Askar Tau (Montjeu), vincitore della Lonsdale Cup G2 di York e della Doncaster Cup G2. La seconda mamma è AUTRICHE da ACATENANGO, vincitrice di G3 e Listed in Germania.
AVABIN, che ha 7 vittorie e 16 piazzamenti in 45 corse disputate, funzionerà al tasso di monta di 1000 EURO presso il Centro Equino Arcadia (http://www.centroequinoarcadia.it/home/). Per informazioni contattare la Dottoressa GIOVANNA ROMANO 0039 335 5729986 oppure via mail g.romano@centroequinoarcadia.it

lunedì 11 dicembre 2017

Allevamento: Ecco il sorteggio delle monte gratuite dell'Associazione Nazionale Allevatori Cavalli (ANAC) ai soci..

Domenica 10 Dicembre u.s. presso la Club House dell'Ippodromo di San Rossore Pisa (g.c.) si è svolto il sorteggio di monte gratuite italiane ed estere 2018 riservato ai Soci ANAC.
Al termine dell' estrazione il Presidente ANAC Massimo Parri ha illustrato, davanti ad una ventina di Soci presenti, l'attività svolta dal nuovo Consiglio ANAC ed i progetti che verranno intrapresi nel prossimo anno a sostegno del nostro Allevamento. Presidente, Consiglio e Segreteria sono a Vs. disposizione per raccogliere eventuali suggerimenti ed idee di supporto al nostro settore.
L' ANAC ringrazia i gestori ed i proprietari degli stalloni che hanno reso possibile questa iniziativa : Allevamento La Nuova Sbarra - Az. Agr. Cansana - Az. Agr. Vico - Camilla Daria -  Dallera Albino - Razza Ticino - Scuderia Andy Capp - Allevamento La Nuova Sbarra - Coolmore Stud - Yeomanstown Stud - Rathbarry Stud - Tally Ho Stud - Haras De Bouquetot - Haras Du Logis -   e gli Allevatori Soci ANAC che hanno aderito con entusiasmo. .

Aste in Francia: #Arqana December Breeding Stock Sale in positivo, top price per #Haggle. Le famiglie italiane..

In Francia sono in fase di svolgimento le Arqana December Breeding Stock Sale 2017 che sono iniziate il 9 Dicembre e si concluderanno in data 12 Dicembre. Nella prima sessione sono stati venduti 174 cavalli per un fatturato di €21,553,000 (+48%) con la media a €123,868 (+13%) ed il mediano a €75,000 con un +7% da segnalare. Il top price della sessione è stata la femmina Haggle (Pivotal), una 4 anni vincitrice del Prix Fille de l’Air G3 e piazzata di G2 in Francia, ma proveniente da una famiglia molto qualitativa che include anche Chicquita ed Alexandrova, che ha realizzato il prezzo di €1,3 Milioni biddati da Pierre-Yves Bureau per conto della famiglia Wertheimer et Frere. Non ancora definito il suo futuro, si proverà a farla correre ancora per cercare un G1 nel suo palmares o forse verrà ritirato direttamente in razza. Vedremo cosa accadrà, ma l'incrocio con Galileo è scritto. 
Dopo Haggle ci sono state 3 fattrici vendute per €600,000 e sono state Troarn (Wootton Basset), sorella piena del campione Almanzor, che è stata acquistata dal Cheveley Park Stud e destinata a Ulysses (Galileo), altro acquisto recente dello stud inglese.

domenica 10 dicembre 2017

San Rossore: Captain Cirdan colpisce nel Criterium di Pisa, battuto un onorevolissimo #Villabate

L'epilogo del Criterium di Pisa Lr, sotto un diluvio torrenziale, ci ha raccontato di una vittoria di Captain Cirdan (Big Bad Bob) che alla vittoria del Goldoni Hp ha aggiunto un'altra perla in continuità a quella già raccontata (peraltro alla sua prima uscita su una distanza superiore ai 1200 metri), e diventando il primo cavallo nella storia di questa corsa a realizzare un doppio mai avvenuto prima, cioè Goldoni-Criterium. Captain Cirdan ha sfruttato una scia interna non percorsa dagli altri partecipanti nelle mani di Luca Maniezzi, prendendo d'infilata uno dei più attesi quale Villabate (Holy Roman Emperor) che si era dannato l'anima per debellare dapprima la resistenza di Pettifogger (Lope De Vega), schiantato ai 200 dal palo, e poi spendendo tanto cercando di riprendere proprio lo stesso Captain che gli era sfuggito dall'interno. Terzo è giunto Checkmark (Lope De Vega), mai della partita gli altri. 
Quanto al vincitore, si tratta di un portacolori della Scuderia Del Girasole Di Turri, allenato da Marco Gasparini, alla terza vittoria in carriera. Primo al debutto, poi un lungo digiuno, e poi ancora 2 consecutive. Si tratta di un figlio di Big Bad Bob (Bob Back), stallone troppo prematuramente scomparso, e della fattrice Malikayah (Fasliyev), che in Italia per i colori della Colle Papa vinse il Divino Amore Lr e si piazzò nel Carlo Chiesa G3 e nel Perrone Lr. Malikayah, secondo uno statement diffuso dall'Irish National Stud, sarà coperta nel 2018 da National Defense.

Sha Tin #HKIR: Highland Reel domina #Talismanic nell'Hong Kong Vase G1! Fine della carriera per il campione Coolmore

Di seguito la seconda parte del report iniziato nel precedente post. Diciamo che i dati definitivi della giornata di Sha Tin ha visto 94,560 presenze del pubblico, con movimento scommesse di HK$1.6 billion.
Longines Hong Kong Vase (Group 1) 2400 metri: Cavallo o macchina? Highland Reel (Galileo) ha messo la ciliegina sulla torta della sua strabiliante carriera, chiudendo in bellezza e trionfando per la seconda volta nell'Hong Kong Vase G1 di Sha Tin grazie ad una poderosa progressione ed una monta intelligentissima di Ryan Moore che ha respinto, quando sembrava poterlo mangiare, un buonissimo comunque Talismanic (Medaglia D'Oro) che sembrava addirittura dominarlo salvo poi rinculare negli ultimi 100 metri, con al terzo posto il giapponese Tosen Basil (Harbinger).
Highland Reel ha sfruttato la scia dell'outsiderone Helene Charisma (Air Chief Marshal) ed una posizione vicino alla corda. Per il campionissimo giramondo è la settima vittoria in G1 dopo i 2 Hong Kong Vase G1 (nel 2016 è giunto secondo), le Prince Of Wales's Stakes, la Coronation Cup, la Breeders' Cup Turf, le King George e le Secretariat Stakes, con un bottino di £7,513,355 che ne fanno il cavallo più ricco in Europa di tutti i tempi. Per Aidan O'Brien era la 28° vittoria di G1 in stagione. Per Highland Reel, ora, una pensione dorata a ciulare al Coolmore. Allevato dalla Hveger Syndicate, di proprietà di Derrick Smith & Mrs John Magnier & Michael Tabor, è prodotto del campione Galileo (Sadler's Wells) e della fattrice Hveger (Danehill), funzionerà in Irlanda al tasso di monta di €17,500 nel 2018. IL VIDEO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Sha Tin #HKIR: Time Warp vince una Hong Kong Cup G1 molto tattica. Stessa mossa per Beauty Generation nel Mile

Diamo conto di quanto accaduto ad Hong Kong nelle 4 International Races sul tema dello sprint, del miglio, del miglio e mezzo della Hong Kong Cup sui 2000 metri.
Longines Hong Kong Mile G1 sui 1600 metri: Questo è stato un capolavoro tattico da parte di Derek Leung che proprio qualche giorno fa ha partecipato, senza esito, nel Longines International Jockeys’ Championship di Happy Valley, ma domenica ha portato a spasso la compagnia vincendo da front runner in sella al neozelandese Beauty Generation (Road to Rock), allenato da John Moore per i colori che conosciamo bene di Patrick Kwok Ho Chuen.
Beauty Generation ha galoppato in avanti partendo veloce, stoppando, e poi ripartendo sul finire della curva per prendere del vantaggio e sorprendendo i rivali che sono stati anticipati, con un vantaggio che è poi diventato incolmabile per Western Express (Encosta de Lago) e Helene Paragon (Polan), al terzo, due cavalli a sorpresa, mentre il favorito Seasons Bloobm (Captain Sonador) è giunto quarto con Joao Moreira. Il primo degli europei è stato Lancaster Bomber (War Front), quinto, mentre l'italian bred Beauty Only (Holy Roman Emperor) è arrivato settimo correndo comunque discretamente, ma peccando di un guizzo finale risolutivo. Penultimo Karar (Invincible Spirit), ultima Roly Poly (War Front). Tempo finale sul miglio è stato di 1m 33.72s. IL VIDEO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Giappone: Poker per Cristian Demuro ad Hanshin, sono 21 in stagione. A Lucky Lilac (Orfevre) l'Hanshin Juvenile Fillies

La domenica di Cristian Demuro in Giappone è stata molto prolifica. Per il jockey italiano sono arrivate 4 vittorie nel convegno di Hanshin, che lo hanno catapultato a quota 21 vittorie nella sua esperienza stagionale nel circuito JRA. Le affermazioni sono arrivate in sella a Noble Cullinan (Deep Impact) per Yasuo Tomomichi ed i colori della Shadai Race Horse Co. Ltd., la seconda vittoria sempre per lo stesso proprietario ma in sella a Erbschaft (Deep Impact) allenato da Katsuhiko Sumii. La terza perla giornaliera è arrivata nel Sakaiminato Tokubetsu a bordo di Air Windsor (King Kamehameha) per lo stesso Katsuhiko Sumii ed i colori della Lucky Field Co. Ltd., mentre il poker è stato servito con Admire Randy (Stay Gold) per Naosuke Sugai ed i colori di Riichi Kondo. 
Il Giappone proponeva come corsa principale della giornata l'Hanshin Juvenile Fillies G1 sul miglio per femmine di 2 anni, vinte da Lucky Lilac (Orfevre) che ha confermato il proprio status di imbattuta in 3 uscite. Si tratta di una cavalla di proprietà della Sunday Racing allenata da Mikio Matsunaga con in sella Syu Ishibashi, che ha battuto l'altra della Sunday Racing che si chiama Lily Noble (Rulership), mentre al terzo posto è giunta Mau Lea (Deep Impact). Lucky Lilac ha completato il miglio con un tempo impressionante di 1m 34,3s, dopo percorso in mezzo al gruppo e grande progressione conclusiva. Da segnalare che su questa corsa sono stati scommessi ¥11,908,939,200 ($140 milioni), in crescita rispetto al 2016 quando erano stati scommessi l'equivalente di $134 milioni.

sabato 9 dicembre 2017

Giappone: Cristian Demuro vince in G3 con Maitres D'Art a Chukyo. Domenica ad Hanshin il Juvenile Fillies G1

In Giappone altro fine settimana interessante. Assente per impegni ad Hong Kong Mirco Demuro (una vittoria comunque ad Hanshin) nella domenica che ci apprestiamo a vivere, Cristian, reduce dal campionato fantini di Hong Kong di qualche giorno fa, ha fatto le sue veci vincendo a Chukyo la principale corsa della giornata ossia le Chunichi Shimbun Hai G3 sui 2000 metri ad handicap con il 4 anni Maitres D'Art (Zenno Rob Roy e l'italiana Exhibit One), per Hirofumi Toda ed i colori della U.Carrot Farm, con poderosa progressione finale e tanto di esultanza con rotazione della frusta per il jockey italiano. In giornata doppietta per il più giovane dei Demuro che ha vinto anche con Mikino Trumpet (Transcend) per conto di Yuki Ohashi ed i colori di Hisakazu Taniguchi. IL RISULTATO COMPLETO DEL CHUNICHI SHIMBUN HAI QUI. IL VIDEO QUI. Per Cristian era la 18° corsa Stakes vinta in questo 2017 intensissimo. Per Cristian sono 19 le vittorie in stagione nel circuito JRA in Giappone.
Domenica ad Hanshin si corre l'Hanshin Juvenile Fillies G1 per femmine di 2 anni e sono in 18 al via, e si tratta della più importante corsa per le puledre giovani in Giappone, nonchè unica corsa dedicata solo al sesso femminile.