STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 28 febbraio 2014

L'ANGOLO DEI #PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF: AGNANO, CAPANNELLE e SAN ROSSORE

Un nuovo inizio per uno dei post più visitati. Torniamo dopo un periodo di pausa e, favoriti da campi partenti tornati accettabili, lanciamo il guanto della sfida ai seguaci del sito. Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con NAPOLI AGNANO del 28 Febbraio (partenti e prestazioni cliccando QUI), ROMA CAPANNELLE del 1° di Marzo (partenti ufficiali cliccando QUI) e PISA SAN ROSSORE del 1° Marzo (partenti ufficiali cliccando QUI). Per HIPPOWEB, qualora non aveste un account, potete usare le seguenti credenziali: nome utente e password: mondoturf
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso....

giovedì 27 febbraio 2014

Meydan, 8° giornata del Carnival: Ihtimal e Mshawish, vittorie devastanti nelle UAE Oaks e nello Zabeel Mile

Spettacolo a Meydan, specialmente per ciò che riguarda Ihtimal (Shamardal) che al contrario di Certify la scorsa settimana, ha spazzato via ogni dubbio sul suo conto vincendo in grandissimo stile anche le UAE Oaks Sponsored By Saeed & Mohammed Al Naboodah Group (Group 3) (Fillies (Tapeta) G3 degli Emirati Arabi Uniti dopo aver vinto qualche settimana fa le 1000 Ghinee locali, prenotandosi (se non sarà bollita) una stagione sopra le righe anche in Inghilterra. La figlia di Shamadal (Giant's Causeway) ha regalato la 9° vittoria in questa corsa per Saeed Bin Suroor. Ben posizionata al centro del gruppo da Silvestre De Sousa, ha sciorinato un finale di curva ed una retta in completa progressione demolendo di 10 le pari età Feedyah (Street Cry) e al terzo Mensoora (Jet Master) apparsa spenta. Sui 1900 metri il tempo è stato di 1m 58.51s (slow by 2.51s), dopo una prima parte di gara davvero a passo di caccia. I bookmaker hanno tagliato la sua quota per le 1000 Ghinee inglesi del 5 Maggio, portandola a 10/1 nell'antepost dal 15/1 di ieri. IL RISULTATO COMPLETO QUI. IL VIDEO DELLE OAKS EAU QUI
Altro canter di salute è stato quello di Mshawish (Medaglia D'Oro) nello.....

Meydan: Ottava giornata del Carnival, ci sono le UAE Oaks con Ihtimal e lo Zabeel Mile con Trade Storm

Meydan suona l'ottava giornata del Carnival e più passa il tempo più ci avviciniamo al Super Saturday che fa da preludio alla notte della Dubai World Cup G1 del 29 Marzo 2014. Oggi, ancora in accettazione in Italia per fortuna, avremo 7 corse su cui scommettere, ma tecnicamente tutti gli occhi saranno sulle UAE Oaks Sponsored By Saeed & Mohammed Al Naboodah Group (Group 3) (Fillies (Tapeta) da $250,000 con Ihtimal (Shamardal) che cercherà di realizzare il doble dopo le 1000 Ghinee degli Emirati Arabi Uniti, vinte al rientro da una carriera dei 2 anni interessante. Avrà in sella Silvestre De Sousa. 
L'opposizione di De Kock è folta e consta di 3 candidate per la vittoria, la più forte secondo noi è Mansoora (Jet Master) con in sella Cristophe Soumillon. Nello Zabeel Mile Sponsored By Al Naboodah MEP & Engineering Group (Group 2) (Turf) sul miglio in erba, Trade Storm (Trade Fair) (nella foto Andrew Watkins), cercherà di difendere la corona ottenuta lo scorso anno prima nell'esplosione esotica e una sorta di miniflop europeo. David Simcock ha detto che dopo il rientro verrà certamente avanti. Bella corsa però, c'è Gabrial (Dark Angel), Mushreq (Flying Spur) molto piaciuto recentemente, Mshawish (Medaglia D'Oro) tra i più attesi mentre curiosità desta Edu Querido (Holzmeister) per Marco Botti. Molto giocato al rientro, era a due lunghezze dal primo sebbene il risultato dica 7°.

martedì 25 febbraio 2014

Johnny Murtagh appende la sella al chiodo. Il 43 enne jockey irlandese dedicherà il 100% al ruolo di allenatore..

Alllenatore a tempo pieno. Sarà questo il nuovo ruolo di Johnny Murtagh che nelle scorse ore, quasi a sorpresa, ha annunciato a tutti i media di aver appeso ufficialmente la sella al chiodo per dedicarsi e concentrarsi di più sull'attività che più gli sta a cuore in questo momento e che già gli ha dato qualche soddisfazione nella stagione appena trascorso. Il jockey, pardon ex jockey, 43 anni, nel 2013 ha vissuto una seconda giovinezza in sella grazie alle affermazioni con Novellist nelle King George VI and Queen Elizabeth Stakes G1 e 4 vittorie nel Royal Meeting 2013, con punta di diamante nelle King's Stand di Sole Power senza dimenticare l'ultima Classica vinta su Chicquita nelle Oaks G1, la Sprint Cup G2 di Gordon Lord Byron e quella da allenatore/fantino con Royal Diamond nella Long Distance Cup G3 per Andrew Tinkler, il proprietario che ha dato il la alla sua nuova carriera da allenatore. 
Murtagh, in una carriera durata 26 anni (compirà 44 anni il 14 Maggio) ha vinto in Inghilterra, Irlanda, Francia, Germania, Hong Kong, Canada. In termini di successi 3 Derbys, 4 Irish Derbys, 5 Gold Cup incluse due magnifiche con Yeats, un Arco con Sinndar nel 2000 e per 5 volte è stato Irish Champion jockey. Ha vinto la prima corsa nel 1987, è diventato stable jockey di John Oxx nel 1992 ed in 11 anni di collaborazione con il trainer di base al Curragh ha vinto 18 G1 per i colori dell'Aga Khan e la magnifica suite di affermazioni con Sinndar e le vittorie nel Derby inglese, irlandese e l'Arc. Ha vinto tutte le classiche irlandesi, 2 volte le 2000 Ghinee inglesi e altri due Derby di Epsom con High Chaparral nel 2002 e Motivator nel 2005, nel 2008 è diventato prima monta del Coolmore con i quali ha vinto 19 corse di G1, mentre nel 2009 sono state 10. Nel 2010 il ritorno in Irlanda e il ritorno con Oxx e l'Aga Khan. Dopo 5 anni di collaborazioni con Tommy Carmody al Curragh, Murtagh ha preso la licenza lo scorso anno sellando Royal Diamond e Belle de Crecy a grandi livelli. "We have a lot on this season, with 24 new stables here and 45 horses riding out. I didn't want to give riding 30 per cent and training 70 per cent. All my life it has been 100 per cent or nothing." le sue parole al Racing Post. Raccontate secondo voi qual è la vittoria più bella di Johnny Murtagh.

lunedì 24 febbraio 2014

L'ATB compra per Marco Botti: Preso il 50% del campione tedesco Seismos con obiettivo Meydan e poi Melbourne Cup

L'Australian Thoroughbred Bloodstock (ATB) ha recentemente annunciato di aver aggiunto altra polvere pirica nel suo arsenale, completando l'acquisto del 50% del campione tedesco Seismos (Dalakhani), castrone di sei anni, recente vincitore del Grosser Preis Von Bayern G1 sui 2400 metri di Monaco con una splendida monta di Andrea Atzeni, in una trattativa mediata da Chris Blomeley del McKeever Bloodstock. Il cavallo allevato e di proprietà (ora per metà) del Gestut Karlshof (Holger Faust, vincitore del Lydia Tesio G1 con Sortilege), avrà come obiettivo lo Sheema Classic G1 a Meydan prima di cominciare la carriera "australiana" all'inseguimento della Melbourne Cup G1 agli ordini di Marco Botti. 
A convincere gli australiani le doti di stayer del sauro, successivamente secondo di Novellist (Monsun) nel Grosser Preis Von Baden a Baden Baden, dunque dalle linee solidissime. Seismos attualmente resterà in allenamento presso Andreas Wohler, che appunto lo preparerà per il Dubai. Le intenzioni della ATB sono chiare, con il sei anni da Dalakhani (Darshaan) che cercherà di ripercorrere i passi di Dandino (Dansili) e Jakkalberry (Storming Home) con la stessa connection. Seismos, dopo le vittorie estive, è finito sesto nel Prix du Cadran G1 di Longchamp, poi terzo nel Canadian International G1 di Woodbine alle spalle di Joshua Tree (Montjeu) e poi è finito nelle retrovie a fine stagione nell'Hong Kong Vase G1 vinto da Dominant (Cacique) nell'Hong Kong International day, ma la sua preparazione è ripresa bene nella giornata di domenica 23 Febbraio a Neuss (foto sotto), un piccolo ippodromo tedesco a mano destra, dove sul tracciato in all weather sui 2300 metri Seismos ha ben rifinito la condizione prima del viaggio a Dubai con in sella Andrea Atzeni, vincendo per molte lunghezze di margine (ben 9) contro avversari che non lo valevano neanche lontanamente. Ma intanto, l'impressione è stata buona e la presa di contatto per riprendere confidenza con le corse niente male. La ATB ha annunciato che Seismos raggiungerà Dandino ma anche Kelinni (Refuse To Bend), in corsa per il Melbourne Spring Carnival 2014, ma prima ci sono i petroldollari degli emirati che lo attendono. 

Hong Kong: Military Attack si riprende la corona nella HK Gold Cup su Dan Excel e Dominant. Obiettivo Meydan per tutti..

L'Horse Of The Year Military Attack (Oratorio) ha rimesso a posto le cose assestando di nuovo le gerarchie domestiche ad Hong Kong, grazie alla vittoria ottenuta domenica nella Hong Kong Gold Cup G1, seconda lega della triple crown di HK, sui 2000 metri da HK$ 8 milioni, vincendo in maniera imperiosa e dando l'appuntamento a Meydan nella notte della Dubai World Cup G1 con obiettivo ancora da decidere tra la corsa da $10 milioni sul Tapeta o verso il Dubai Duty Free G1 sui 1777 metri in erba. Per il sei anni da Oratorio (Danehill) allenato da John Moore si tratta della seconda vittoria dopo quella ottenuta lo scorso anno, sempre agli ordini di John Moore, come gli altri due saliti sul podio. IL VIDEO DELLA HONG KONG GOLD CUP QUI. Il risultato completo della corsa cliccando QUI.
Montato da Joao Moreira, ha battuto di 3 Dan Excel (Shamardal) e Dominant (Cacique) con al quarto Blazing Speed (Dylan Thomas) con Mirco Demuro in sella. Solo quinto Akeed Mofeed (Dubawi), vincitore della precedente corsa. I primi si ritroveranno tutti a Meydan, chi verso lo Sheema Classic G1 chi verso la Dubai World Cup G1, chi verso il Duty Free G1. Military ha cominciato la carriera in Irlanda, è stato allevato da P E Banahan ed acquistato da yearling da Amanda Skiffington e John Hills alle Goffs Orby Yearling Sale per €40,000 e successivamente rivenduto a SackvilleDonald per la carriera cinese. 

Italians ad Oriente: Ancora vittorie per Umberto Rispoli, Cristian Demuro, Dario Vargiu e Mirco Demuro ad Hong Kong

Italians in oriente, ancora un post che racconta le gesta vittoriose dei nostri nella terra del Sol Levante. Di sabato abbiamo parlato in un post a parte, bisogna dunque raccontare della domenica appena trascorsa tra Tokyo e Kyoto. A Tokyo c'erano Umberto Rispoli e Cristian Demuro che hanno ottenuto una vittoria per parte. Rispoli ha vinto in sella ad un cavallo di Sheikh Mohammed quale Kelvinside (Commands) per il training di Kenichi Fujioka e poi ha montato con onore nel resto delle 10 corse in programma, replicando lunedì mattina sempre a Tokyo (recupero di una delle giornate perse qualche settimana fa causa neve), vincendo su Ange Passe (Deep Impact) per Takashi Kubota ed i colori della G1 Racing Co. Ltd.. 
Cristian Demuro ha messo una tacca di domenica (non vincendo il lunedì) in sella ad Angelic (Symboli Kris S) per Naru Owada ed i colori della Silk Co.Ltd. Cristian è arrivato anche terzo nelle February Stakes G1 in sella a Belshazzar (King Kamehameha) in una corsa vinta da Copano Rickey (Gold Allure) con Hironobu Tanabe in sella. Dario Vargiu era a Kokura ed ha avuto una giornata prolifica ottenendo 3 terzi posti, un secondo ed anche una vittoria in sella a Dreadnought (Meisho Odo) per Shozo Sasaki ed i colori di Nisshin B.
Mirco Demuro era ad Hong Kong dove ha vinto l'ultima corsa di giornata in sella a Dundonnell (First Defence) nel Citybank Insurance Services Handicap (classe 2) da HK$ 1,4 milioni sui 1400 metri in erba, correndo dal centro del gruppo e scattando al momento giusto a metà retta beffando Santa Fe Sun (Haradasun) con Duglas Whyte. Il vincitore è allenato da P F Yiu ed i colori di Elizabeth Lee Ho Ling. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
Per la serie Italians vale la pena sottolineare anche la vittoria in Francia per Pittore (Mr Greeley) cavallo di proprietà di Carlo Ancelotti, allenatore del Real Madrid, che è emerso in una maiden sui 1600 metri di Chantilly con in sella Stephane Pasquier ed il training di Giuseppe ed Alessandro Botti.
In Australia, seconda corsa per il training di Peter Moody in carriera per Kitten On The Run (Kitten's Joy), imbattuto in 4 uscite italiane, che è arrivato sesto in qualitativo e ricco handicap di Caulfield in una giornata di G1. 

San Rossore, Ribot Cup: Vince Manuel Porcu con 25 punti, secondo il talento irlandese Connor King. Ecco i video..

A Pisa si respira aria di Primavera. Nella domenica appena trascorsa (fra un mese circa o poco più c'è già il Premio Pisa Lr il primo appuntamento per i 3 anni italiani di livello) c'è stata la Ribot Cup, la competizione che mette uno contro l'altro alcuni dei giovani più talentuosi allievi fantini in Europa, una fine idea di Enrico Querci che ha avuto la sua riuscita, risolta sul filo di lana. 
I partecipanti erano Antonio Fresu, Andrea Mezzatesta, Francesco Dettori, Pasquale Salis, Damiano Migliore e Manuel Porcu mentre 4 erano i rappresentanti esteri quali Connor King, classe 1996, campione tra gli allievi in Irlanda nel 2013 con 38 vittorie, dallo scorso anno in scuderia presso David Watchman, poi dall'Inghilterra c'erano George Chaloner (22 anni), allievo di Richard Fahey, Lewis Walsh (24 anni) di base a Newmarket presso David Simcock, mentre dalla Francia c'era Soufyane Moulin (24 anni), allievo che monta ed ha montato per molti allenatori ed ha già vestito giubbe prestigiose. L'ultima corsa della giornata l'ha vinta l'irlandese....

sabato 22 febbraio 2014

Italians: Vittorie per Umberto Rispoli (Tokyo), Cristian Demuro (Kyoto) e Dario Vargiu (Kokura) in attesa della domenica..

Italians ad Oriente. Abbiamo dato conto della doppietta di Mirco Demuro qualche giorno fa ad Hong Kong, resta da riportare l'esito del sabato giapponese che anticipa la domenica di livello. Umberto Rispoli, Cristian Demuro e Dario Vargiu erano rispettivamente a Tokyo, Kyoto e Kokura e tutti e tre hanno collezionato complessivamente 5 vittorie ed una decina di piazzamenti totali. Partendo da Tokyo, Umbertino ha vinto in sella a....

Politica ippica: Maurizio Martina è il nuovo Ministro dell'Agricoltura (MIPAAF) in Italia

L'ippica ha un nuovo referente. Maurizio Martina (Calcinate, 9 settembre 1978) è il nuovo Ministro per le Politiche agricole, alimentari e forestali (Mipaaf) proclamato tale dal neo Presidente del Consiglio Matteo Renzi, il quale ha presentato la sua squadra di Governo al Capo dello Stato. Domani il giuramento. Maurizio Martina, dopo essere stato sottosegretario nello stesso ministero nel Governo Letta, succede allo stesso ex Presidente del Consiglio che aveva assunto l'incarico ad interim dopo le dimissioni della Nunzia De Girolamo.
Ed ora 1, 2, 3.... Non siamo matti, facciamo solo il countdown entro quanto verrà chiesto il famoso "tavolo" per l'ippica...

giovedì 20 febbraio 2014

Meydan, sorpresa nelle Balanchine Stakes: Vince L'Amour De Ma Vie, Certify solo quarta. Tasaday vince la Listed

Clamoroso a Meydan! Nella settima giornata del Carnival, la cresciutissima L'Amour De Ma Vie (Dansili) ha fatto lo scalpo nientemeno che a una come Certify (Elusive Quality) dominando l'edizione delle Balanchine Stakes G2 del 2014, ribaltando il riferimento delle Cape Verdi G2 del 30 Gennaio scorso quando la grigia (mantello preso da Smoke Glacken, avo materno) dovette inchinarsi alla campionessa Godolphin. Come cambiano le cose in pochi giorni! A ragion veduta c'è modo di pensare che la figlia di Dansili (Danehill) sia migliorata ulteriormente, come dice il suo ruolino di marcia in carriera, mentre per la "blue" una battuta d'arresto ipotizzabile soprattutto guardando le fasi prima della partenza quando....

mercoledì 19 febbraio 2014

Hong Kong: Doppietta per Mirco Demuro nel convegno del mercoledì ad Happy Valley. Ecco i video...

Da Hong Kong arrivano buone notizie sul fronte Mirco Demuro. Il jockey italiano, dopo una settimana scarna di affermazioni ma solo di piazzamenti, ha ottenuto una doppietta nel mercoledì di Happy Valley. La prima affermazione è maturata in sella a Key Witness (Show A Heart) nello Sha Tin Handicap da HK$725,000 sui 1200 metri (VIDEO CORSA QUI) a 6 contro 1 battendo di 1 e 1/4 Zac Purton con solita tattica da illusionista e apparizione dall'esterno nella fase finale della corsa. Il cavallo è allenato da Tony Cruz per Arthur Antonio da Silva, Betty da Silva & Teresa Marie da Silva. L'altra vittoria di giornata è arrivata in chiusura nel Tsuen Wan Handicap (VIDEO CORSA QUI), una classe 2 sui 1800 metri da HK$1,4 milioni, in sella a Travel Brand (Beat Hollow) a 5 contro 1 per il training di C H Yip ed i colori di Jackie Wong See Sum. In questa occasione vittoria ottenuta di un musino. Per Mirco anche due terzi posti in giornata. 

Meydan: 7° giornata del Carnival in accettazione in Italia, c'è Certify nelle Balanchine Stakes con obiettivo Duty Free

Alleluja! Giovedì la settima giornata del Carnival a Meydan e per fortuna, questa volta, dall'Italia avremo la possibilità di vederle in diretta, tutte, e fino in fondo al pomeriggio quando alle 19,10 ora italiana partirà l'ultima corsa delle 6 previste nel palinsesto emiro. Le domande sono due: A chi abbiamo venduto l'anima per godere di cotanta beltà? E poi, sul serio, quali saranno i momenti più caldi del pomeriggio? Certamente la cavalla copertina della giornata sarà l'imbattuta Certify (Elusive Quality) (nella foto Ahmed Ramzan/Gulf News Archives) che cercherà di mantenere il suo score illibato nelle Balanchine Stakes G2 sui 1800 metri dopo la carriera buonissima a due anni e la ricomparsa a 4 nelle Cape Verdi G2 sul miglio di qualche settimana fa quando, nelle mani di Mickael Barzalona, vinse in maniera incredibilmente incoraggiante. Vedremo se.......

Italians a Cagnes, convegno spezzatino in Italia. Lunedì venduta Onlyyouknowme a reclamare...

I geni della programmazione oggi ci propongono 5 corse in accettazione a Cagnes-sur-Mer, intervallate l'una dall'altra cosicchè alcune corse con i cavalli italiani non le vedremo perchè cassate e altre scelte mescolando con la mano in un sacchetto. Pazienza, per fortuna che giovedì Meydan sarà proposto "interamente" e non a pezzettoni. Vale la pena menzionare quello che è accaduto qualche giorno fa, quando l'italiana in tutto e per tutto Onlyyouknowme (Martino Alonso) che per Endo Botti ha vinto una il Prix de Draguignan, una reclamare sulla sable fibre, ed è stata poi venduta per.....

lunedì 17 febbraio 2014

Giappone: Gentildonna solo sesta nella preparazione per lo Sheema Classic. Vittorie per Umberto Rispoli e Dario Vargiu, a secco i Demuro's. Ad Hong Kong emergono Lucky Nine e Designs Of Rome

:La domenica orientale è stata ricca di appuntamenti. Partiamo dal Giappone, dove nella giornata di domenica si attendeva il rientro della duplice vincitrice di Japan Cup G1 Gentildonna (Deep Impact) la quale doveva dare un segnale dal punto di vista della preparazione verso il Sheema Classic G1 di Meydan, finendo però solo sesta ma con attenuanti nel Kyoto Kinen G2 sui 2200 metri dove la campionessa è arrivata a 3 lunghezze e mezzo dal vincitore Desperado (Neo Universe). Su Gentildonna c'era Yuichi Fukunaga, che le era in sella per la prima volta, il quale ha dichiarato che prima della partenza la figlia di Deep Impact (Sunday Silence) ha sbattuto e si è abbassata sotto le gabbie, rimanendo di fatto interdetta in una corsa nata storta. Il vincitore è andato in avanti imbastendo una andatura di comodo (1m 3,7s il passaggio ai mille metri) e Gentildonna ha provato a starle dietro, entrando in dirittura Desperado è ripartito sempre in volata lasciando la 5 anni sul passo superata anche dagli altri, ma mostrando da par suo anche buone doti di velocità nonostante si tratti di uno stayer e finendo in 2m e 16s. Secondo è finito.....

Ciao Maslogarth. Se n'è andato il cavallo simbolo di San Siro. Aveva 30 anni, passati sempre con Angelo Garbati

Una storia che va oltre lo sport. Nei giorni scorsi a San Siro è venuto a mancare Maslogarth (Hogarth), 30 anni il 14 Marzo prossimo, la mascotte dell'ippodromo di San Siro dove è rimasto a vivere per volere della società che gestiva l'ippodromo, la Società Milanese Corse Cavalli, quando alla fine della carriera agonistica nel 1995 predispose per lui un box e una selleria a titolo completamente gratuito e del suo proprietario Angelo Garbati, al termine della sua carriera durata 11 anni. Maslogarth in carriera ha corso e vinto dai 2 agli 11 anni ma era più di un cavallo anzi rappresenta nel miglior modo possibile quello che ci può essere tra un uomo ed un suo cavallo, un insieme di valori preziosissimi non facili da percepire da tutti.
Maslo è stato nave scuola per numerosi bambini al primo approccio con il mondo dei cavalli e supporto per chi è diventato poi fantino. Amato dai più piccoli e dai più grandi ha ricevuto affetto soprattutto dal suo inseparabile proprietario Angelo Garbati, colui che ha domato Ribot, il quale è rimasto per tutta la vita al fianco del suo compagno di mille avventure, Angelino, che se n'è preso cura tutte le mattine da praticamente tutta la sua vita. Anche negli ultimi due giorni di vita di Maslogarth, quando quest'ultimo ha ricevuto le ultime cure affettuose dall'uomo che più di tutti gli ha voluto bene, restando al suo fianco giorno e notte. E la foto qui accanto, rappresenta molto di più di quanto non dica una immagine. Ciao Maslogarth e grazie di tutto. La tua storia è e sarà per sempre un esempio. 

sabato 15 febbraio 2014

Giappone: Domenica Gentildonna a Kyoto verso lo Sheema Classic. I jockey italiani presenti...

Domenica in Giappone tutti gli occhi saranno verso il Kyoto Kinen G2 sui 2200 metri dove assisteremo al rientro di Gentildonna (Deep Impact), due volte vincitrice di Japan Cup G1, al primo passo del 2014 verso, presumibilmente, il Dubai Sheema Classic G1 di Meydan del 29 Marzo prossimo...

Italians in giro per il mondo. Panther Run, Toni Fortebracci e Genius Step....

Italians in giro per il mondo, a due e quattro zampe. Partiamo dal resoconto di alcuni cavalli che ormai non frequentano più le nostre piste o non l'hanno mai fatto ma hanno un quid di italianità da menzionare. Ad Hong Kong qualche giorno fa ha vinto Panther Run (Marju), ex Spirit Of Sport che in Italia ha vinto il Botticelli per Angelo Candi e Nazzareno Marchetti. Il figlio di Marju (Last Tycoon) e Be Crafty (Crafty Prospector), 8 anni, ha vinto a 9/1 ad Happy Valley lo Stubbs Handicap sui 1650 metri da HK$725.000 per i colori di Felicia Kathy Louey ed il training di K W Lui avendo in sella K C Leung. Panther Run nella carriera cinese ha vinto HK $1,8 milioni, pari a circa €180,000. IL VIDEO DELLA CORSA QUI. Da menzionare anche Fairy Eagle (Nayef), ex Fairy Nayef piazzato di Parioli, finito nelle retrovie in un handicap...
Venerdì a Chantilly in Francia.....

Irlanda: La Classica Chicquita, comprata per €6 milioni, in training da Aidan O'Brien nel 2014

L'Irish Field nella mattinata di sabato ha diffuso quella che era più di una certezza per gli addetti ai lavori e cioè che Chicquita (Montjeu), vincitrice lo scorso anno delle Irish Oaks G1, resterà in allenamento da Aidan O'Brien per i colori del Coolmore anche a 4 anni. La figlia di Montjeu (Sadler's Wells) lo scorso anno era di proprietà di Paul Makin ed allenata da Alain de Royer-Duprè per i quali appunto ha vinto la Classica. Faceva parte del dispersal dello stesso proprietario australiano, messa in vendita in Irlanda ed acquistata alle Goffs November sale per €6 milioni da Peter e Ross Doyle i quali hanno confermato poi l'affidamento a Padre Aidan. 
Chiquita, prodotto della fattrice Prudenzia (Dansili), da puledra era stata acquistata per €600.000 alle Arqana Yearling Sales

venerdì 14 febbraio 2014

Meydan: Variety Club in grande stile nelle Firebreak Stakes! Long John stravince le UAE 2000 Ghinee

Una bestia. La star sudafricana Variety Club (Var) ha illuminato la sesta notte del Carnival a Meydan dimostrando potenzialità sopra le righe anche sul Tapeta, superficie a lui sconosciuta prima di questa sera, vincendo le Firebreak Stakes sponsored by Ford Explorer Sport G3 completando il miglio in 1m 35.67s (fast by 0.03s) . Il cavallo allenato da Joey Ramsden ha passato l'esame emisfero nord allungando la propria striscia di vittorie consecutive a nove e guadagnandosi una quota di 12/1 nell'antepost per la Dubai World Cup G1 del 29 Marzo prossimo sui 2000 metri. Non è detto che la distanza la faccia tutta, in effetti tra tutte le vittorie di livello ottenute in Sudafrica dal figlio di Var (Forest Wildcat), c'è da menzionare una sconfitta nel Cape Derby G1 proprio perchè gli rimasero indigesti i 2000 metri ritenuti eccessivi al massimo livello per un cavallo che ha come doti principali una punta di velocità iniziale notevole ed una progressione imponente in dirittura, ma con dei limiti con il passare dei metri. Assecondato da....

mercoledì 12 febbraio 2014

Meydan: 6° giornata del Carnival, in programma le 2000 Ghinee locali e non solo. Passione Sudafricana in pista..

Giovedì 13 Febbraio, la sesta giornata di Carnival all'inseguimento della notte della Dubai World Cup G1 di sabato 29 Marzo 2014 di cui riferiamo a parte con tutte le nominations. In questo giovedì tre corse di livello tra cui la Classica maschile degli Emirati, l'Al Shindaga Spring G3 e le Firebreak Stakes G3 ben frequentate, con un contorno di ricchissimi handicap. In programma 6 corse e gli highlights, ad una settimana dalle 1000 Ghinee locali, prevedono la disputa delle UAE 2000 GUINEAS Sponsored By Al Tayer Motors G3 da $250,000 sul miglio in Tapeta proposta come seconda corsa in programma alle 16,20 ora italiana, con 11 cavalli al via. Tutto questo, ovviamente, non lo vedremo in chiaro sui canali italiani ma solo attraverso una buona capacità nel saper utilizzare internet e gli strumenti che concede (noi se volete vi forniremo la chiave, a voi il compito di girarla nella toppa). Peccato, questa è solo l'ennesima occasione persa per fare spettacolo e guadagnare due lire di scommesse..e con tutto il rispetto, domani Meydan è molto più attraente di Vincennes. Pazienza. Qui sotto l'analisi della giornata, partenti e prestazioni scaricabili..
Tornando alle 2000 Ghinee, uno dei favoriti è....

Pattern & Listed in Italia nel 2014, ecco il calendario completo. Il 27 Aprile Parioli ed Elena (italian guineas), il 18 Maggio il Derby Italiano da €770,000

Il calendario Pattern è ufficialmente arrivato. Dopo le anticipazioni di qualche giorno fa relative alle corse di Gruppo ma solo nell'ippodromo della Capitale proponiamo in questo post la lista definitiva delle Pattern in Italia nel 2014 con annesse tutte le Listed. A parlare di Pattern si comincerà la domenica del 13 Aprile con il Carlo Chiesa G3, felice intuizione e da sempre corsa riuscitissima da quando spostata in pista dritta. L'ultima Pattern dell'anno sarà il Carlo e Francesco Aloisi (ex Umbria) G3 il 9 Novembre 2014, in mezzo tutte le corse della stagione con 6 G1 in programma, il primo sarà il Presidente della Repubblica, l'ultimo il Premio Roma del 2 Novembre, 6 G2 e 18 G3 per un totale di 30 Pattern nell'arco del 2014. 
Le Listed saranno in totale 54, tutto come previsto a Siracusa con la soppressione delle due per i giovani (Aretuseo e del Mediterraneo) assorbite da una ad hoc e chiamata, provvisoriamente, Criterium Siciliano. Non siamo d'accordo con la soppressione di Daumier e Torricola, preparazioni romane al Parioli ed Elena, ma tant'è, 54 Listed sono già tante. L'altra novità riguarda l'unione, nello stesso giorno, di Lydia Tesio e Guido Berardelli entrambi il 26 Ottobre. Di seguito la lista completa delle Pattern e delle Listed in ordine cronologico divise per segmento....

martedì 11 febbraio 2014

Meydan: Rivelati gli iscritti della notte della Dubai World Cup di sabato 29 Marzo. Eccoli tutti

Da qualche ora sono state rivelate le nomination per la notte della Dubai World Cup G1 di sabato 29 Marzo a Meydan, la corsa da 10 milioni di Dollari americani sponsorizzata dalla Emirates Airline. C'è il meglio del meglio, con vincitori Classici, di Breeders, di Japan Cup, di Epsom Derby, Hong Kong Cup, del Durban July e Melbourne Cup! L'America invia Mucho Macho Man (Macho Uno), vincitore di Classic, mentre Aidan O'Brien porterà Magician (Galileo), vincitore di Irish 2000 Guineas e di BC Turf, insieme a Ruler Of The World (Galileo) vincitore di Derby ed entrambi sono iscritti anche allo Sheema Classic G1. Il recente vincitore della Hong Kong Cup G1....

domenica 9 febbraio 2014

Italians: Gloss (Devis Grilli/Scuderia Michela) colpisce a Cagnes in condizionata. Dario Vargiu prima vittoria in Giappone

Italians, altra puntata. Ad occidente, sabato pomeriggio a Cagnes-sur-Mer vittoria per un inviato italiano in Francia. Devis Grilli ha presentato per la vittoria Gloss (Acclamation), importato dall'Inghilterra, nel Prix Germinis, una condizionata sui 1300 metri in erba da €24 000 di dotazione (che saranno in pochi giorni evasi) in sable fibré vinta alla maniera forte all'ultimo tempo di galoppo a 20/1. Il portacolori della Scuderia Michela ha colpito duro con in sella Stephane Pasquier battendo di corta testa Asincity (Elusive City) e l'altra ex italiana di Botti Amistades (Iffraaj) in un finale tesissimo, ma ha dato l'idea di valere un pò di più di questi. (VIDEO PER I REGISTRATI AD EQUIDIA CLICCANDO QUI). Gloss è stato allevato da M C Fahy & E Mulryan, da foal è stato pagato €52.000 alle Goffs November Foal Sale dalla Woodstock ed ha cominciato la carriera in Inghilterra agli ordini di Richard Hannon Senior senza mai vincere ed è stato in seguito venduto per 7,500gns alle Tattersalls Autumn Horses in Training dal team di Devis Grilli, e dopo un paio di terzi posti a Pisa in Italia si è tolto la qualifica di maiden proprio con questa vittoria a Cagnes. 
Altri italiani al via domenica a Cagnes: No East No West (Elusive Quality) per Massimo Michele Moroni e Botti France al training, poi nella seconda delle 14,15 c'è molta attesa nel Prix Sky Lawyer, una condizionata sui 1300 in sable fibrè da €30,000 con Freetown (Speightstown) sempre per Devis Grilli ed i colori di Giuseppe Ferracci ancora con Stephane Pasquier in sella. Nella settima, il Prix de Casablanca, al via Jack Muscolo (Pomeroy) per Gianluca Bietolini/ Cristiano Cardaioli.
Diretti ad Oriente c'è da sottolineare la prima vittoria dell'era 2014 di Dario Vargiu in Giappone

sabato 8 febbraio 2014

Pattern 2014. Ecco quelle di Roma con Parioli ed Elena il 27 Aprile, Derby il 18 Maggio

Prendete carta e penna, o semplicemente pigiate CTRL+P sulla tastiera e stampate queste date, sono quelle delle Pattern romane nel 2014 di Capannelle. Si comincia il 13 Aprile con il Carlo Chiesa G3 (1200 metri in pista dritta), poi le prime Classiche con il Parioli G3 e Regina Elena G3 in programma insieme nella stessa giornata del 27 Aprile. L'11 Maggio c'è il Premio Presidente della Repubblica G1 (2000 metri) ed il Carlo D'Alessio G3 (2400 metri). Il 18 Maggio è il Derby-Day, divenuto da qualche anno G2 sui 2200 metri e nella stessa giornata c'è il Tudini G3 sui 1200 metri in pista dritta. Finisce la stagione, dritti verso l'autunno.. Il 26 Ottobre in programma il Premio Lydia Tesio (G1 2000 metri) ed il Berardelli G3, il 2 Novembre ci sarà il premio Roma G1 ed il Premio Ribot G2 ed una settimana dopo, il 9 Novembre, il Premio Carlo e Francesco Aloisi G3.

Chriselliam, la co-favorita delle 1000 Ghinee, eutanasizzata per i postumi di una infezione

Una brutta notizia arriva dall'Inghilterra. Chriselliam (Iffraaj), vincitrice a sorpresa del Fillies Mile G1 di Newmarket e confermatasi in America nella Breeders' Cup Juvenile Fillies Turf G1, è stata eutanasizzata in seguito a complicanze dovute ad una infezione ad un piede, sopraggiunta nelle corse settimane. La cavalla figlia di Iffraaj (Zafonic) era allenata da Charlie Hills per una connection di proprietari che include Chris Wright, il champion jockey Willie Carson ed Emily Asprey. La tre anni, incoronata come Champion 2-Year-Old Filly in Europa la scorsa stagione, era la co-favorita delle 1000 Ghinee G1. IL VIDEO DELLA VITTORIA BREEDERS' JUVENILE FILLIES TURF QUI. IL VIDEO DELLA VITTORIA NEL FILLIES MILE QUI.

giovedì 6 febbraio 2014

Meydan: Prince Bishop a tempo di record nel Al Maktoum Challenge, Ihtimal vince le 1000 Ghinee UAE su Mansoora

Tanto per cambiare, un festino targato blue anzi, mezzo blue e mezzo verde. La lunga marcia verso la Dubai World Cup G1 del 30 Marzo, è cominciata anche passando attraverso questo Al Maktoum Challenge R2 Empowered By IPIC G2 sui 1900 metri in Tapeta da $250,000 vinto dal vecchio Prince Bishop (Dubawi) (con la giubba verde di Sheikh Hamdan bin Mohammed Al Maktoum) che a 7 anni si è fatto un baffo della compagnia agguerrita e, con un altro vegliardo in sella come Kieren Fallon, è andato lungo sul finire della curva e spazzato via chiunque si avvicinasse sulla sua strada allungando sempre in progressione finendo a tempo di record, sbriciolando il precedente, al passo di 1m 55,67s mostrando una eccellente condizione in questa fase della stagione. Il figlio di.....

A spasso nel tempo, il ramo Persimmon (St Simon) fino a Princequillo. Mario Berardelli, per concessione di Trotto&Turf

Il nostro non facile viaggio lungo la storia delle origini, della genealogia del turf, prosegue per gli innamorati come noi. Tra le tante ecco una differenza in più tra la vera ippica e quella virtuale, tra le corse autentiche e quelle al computer o altri giochi: i cavalli veri hanno un padre e una madre autentici con i loro difetti, le loro qualità, i loro problemi che trasmettono appunto ai figli. Entrare nel mondo anzi nella evoluzione della specie attraverso lo sviluppo genealogico è un qualcosa di meraviglioso, di appassionante, una scoperta incredibile che si aggiunge alle altre peculiarità del nostro sport e che affascina quelli come noi che sono già malati di ippica ma, questo in fondo è il presuntuoso scopo di queste note, che vogliono provare a coinvolgere e dare entusiasmo a quanti più appassionati possibile. Ricordate: solo attraverso la Cultura questo settore potrà darsi una identità peculiare capace di consolidarsi nel tempo, come è già accaduto. Se pretendiamo di farne solo un settore merceologico non avremo mai spazio nell’immaginario collettivo. Il nostro segno distintivo è la esclusività del nostro essere non il contrario. 
Nel 1893 nasceva, nientemeno che allevato dal Principe di Galles futuro Re Edoardo, Persimmon, un figlio di St Simon, capace di vincere sette delle nove corse disputate tra le quali il Derby, il St Leger, le Eclipse e la immancabile, all’epoca, Gold Cup di Ascot. Un grande e le uniche due sue sconfitte furono opera di.....

mercoledì 5 febbraio 2014

Meydan: Oggi la quinta notte del DWC Carnival 2014, in programma le UAE 1000 Ghinee e l'Al Maktoum Challenge R2

Che notte!! Un mese è passato e la quinta giornata del Dubai World Cup Carnival è organizzata. Sono sette corse in programma (ma ce ne sono solo 6 di nostro primario interesse e non le vedremo in Italia a meno che non vi interessi per davvero) per la giornata del 6 Febbraio a Meydan, da queste parti si comincia ufficialmente a fare sul serio. Ci sono le UAE 1,000 Guineas (Listed), Sponsored by Nova, an IPIC Empowered Company sul miglio in Tapeta da $250,000 e la favorita d'obbligo è Wedding Ring (Oasis Dream) per Godolphin e Charlie Appleby, che resta sulla vittoria del trial delle 1000 Ghinee in bello stile lo scorso 16 Gennaio. La figlia di Oasis Dream (Greeb Desert) dovrà vedersela ancora con....

Midday e Frankel, ecco la neonata dai due campioni allenati da Henry Cecil. Immagini esclusive del parto!

Fioccano i Frankel! Ne è nato un altro, anzi un'altra, ed è nientepopodimenoche nata dall'incrocio tra il campionissimo e la sei volte vincitrice di G1 Midday (Oasis Dream), allenata come Frankel dal Maestro Sir Henry Cecil per i colori di Khalid Abdullah per il quale vinse 9 delle 23 corse disputate inclusa la Breeders' Cup Filly and Mare Turf G1 e 3 volte le Nassau Stakes G1. La piccola, che pesa 132 libbre, avrà sulla sua testa un carico di 16 G1 vinti dai suoi genitori complessivamente, ma a quanto pare dalle prime voci che arrivano dal Banstead Manor Stud di Newmarket, dove la neonata sabato scorso ha visto la luce, è descritta come "an attractive, quality filly with size and scope," secondo le parole di Simon Mockridge. Ecco le prime immagini del momento del parto dal canale Youtube di Juddmonte, cliccando su questo LINK. Midday, 8 anni da Oasis Dream (Green Desert), lo scorso anno ha prodotto il suo primo puledro da Galileo (Sadler's Wells), si comporta come una ottima mamma e appena possibile farà di nuovo visita anche per il 2014 a Frankel (Galileo). 

martedì 4 febbraio 2014

Ippica per la Sardegna. Ecco i cimeli all'asta, c'è anche la frusta di Mirco Demuro nella vittoria della Dubai World Cup...

Intanto procede l'iniziativa benefica voluta dall'Ippodromo di Villacidro per raccogliere fondi per gli alluvionati della Sardegna. Cliccando su questo LINK, potrete trovare tutti i cimeli messi in offerta dai più famosi fantini sardi ed il ricavato dei cimeli verrà destinato appunto alle famiglie coinvolte. Una bella iniziativa, apprezzatissima già nel corso del 6 Gennaio scorso proprio a Villacidro quando nella folla generata da tanta attesa di rivedere a casa i campioni locali Andrea Atzeni, Mirco e Cristian Demuro, Dario Vargiu, Fabio Branca, Antonio Fresu, Tore Sulas etc etc che hanno messo a disposizione i propri cimeli sportivi come pantaloni, frustini, set da lavoro e da corsa, fotografie, selle, magliette, cap, giubbini e tanti altri oggetti tutti autografati a disposizione di tutti coloro fossero interessati, con l'intento di aiutare gli alluvionati. 
Sul sito www.etwoo.it sono presenti anche oggetti donati da Lanfranco Dettori, da suo padre Gianfranco, come una sella autografata, e da tanti altri jockeys che hanno pensato soprattutto a fare del bene. Un oggetto pregiato, si pensa possa essere la frusta che Mirco Demuro ha utilizzato nella vittoria della Dubai World Cup G1 vinta in sella a Victoire Pisa (Neo Universe) nel 2010 (nella foto, una istantanea dell'oggetto in questione, l'offerta attuale al 6 Febbraio è di 750 euro). Una vittoria storica! Si dice che molti fan Giapponesi si stiano organizzando per portarla a casa loro ad ogni costo...L'asta durerà, per tutti gli oggetti, ancora una ventina di giorni. Affrettatevi!
cidro dove si sono riuniti i vari

Riyadh: Lanfranco Dettori ha vinto un G1 locale su Sir Jade, ex Europeo per il Principe Mohammed Bin Saud Al Kabeer

In Arabia Saudita nei giorni scorsi c'era anche Lanfranco Dettori che il 1° Febbraio scorso ha ottenuto una vittoria a livello di G1 locale a Riyadh grazie a Sir Jade (Gentlewave) vittorioso nel The Custodian of The Two Holy Mosques (da 200.000 SR sui 2.400 m), per i colori del Principe saudita Mohammed Bin Saud Al Kabeer. 
Il figlio di Gentlewave (Monsun), importato dalla Francia ed acquistato da Emmanuel de Seroux della Narvick International, agente personale di Prince Sultan al Kabeer, in Francia era allenato da Jean-Marc Capitte per il suo allevatore-proprietario Guy Pariente a Marsiglia. IL VIDEO DELLA CORSA CLICCANDO QUI. Anche se aveva corso sulla all weather di Cagnes-sur-Mer vincendo e piazzandosi in Listed, Sir Jade era già ben rodato sulla superficie locale avendo sperimentato il tracciato in sabbia locale in un paio di occasioni, piazzandosi anche nelle preparazioni di livello G2, per poi ottenere una bella affermazione nei confronti di Singalat (Singspiel) e E. H. Indy (A.P. Indy) con, tra i battuti, anche l'ex Aga Khan Vadamar (Dalakhani). Maggiori informazioni sul sito http://www.frusiya.com/, cliccando sulla bandierina inglese e poi accedendo ai risultati. Una conferma che riguarda dunque anche Lanfranco Dettori, tornato carichissimo per una stagione che si può preannunciare davvero molto interessante dal punto di vista delle aspettative. In Europa Sir Jade è finito terzo nel Prix Hocquart G2 prima di finire 11° nel prix du Jockey Club G1 di Saonois, ma questa vittoria da nuovo spirito a Prince Sultan, di recente molto impegnato con gli affari della politica del Saudi Arabia, che potrebbe ritrovare l'entusiasmo per riaprire la scuderia che ha dato tanti campioni, tra cui Big City Man (Northern Afleet), vincitore in carriera anche del Golden Shaheen G1 a Dubai. 

Dal 17 febbraio cambia il regolamento Tris, tornano i rimborsi : 400 euro da dividere tra proprietari, fantini, allenatori..

Attraverso il decreto n. 7782/2014, il sito dell'ASSI (ex Unire o qualsiasi cosa sia) ha comunicato come siano state apportate modifiche al previgente regolamento della corsa Tris e dell’Ippica nazionale prevedendo, tra l’altro, indennità di partecipazione alle corse Tris e una diversa ripartizione dei premi al traguardo. Il documento è reperibile cliccando su questo LINK, ma quello che è interessante sottolineare ad una lettura superficiale è che le modifiche essenziali sono le seguenti: 1 la dotazione superiore non ci sarà più, dunque niente premio aggiunto e 2, per compensare a questa mancanza, un gettone di presenza a tutti i partecipanti quantificabile nella cifra di 400 euro da ripartire tra allenatore (200), proprietario (150) e fantino (50). Insomma, se si voleva risolvere il problema delle tris farlocche quantitativamente parlando, nulla è stato risolto e nulla cambia apparentemente. Anzi peggiora non considerando che i cavalli sono in generale pochi per far riuscire questo tipo di corse e non basta e non serve il gettone per farle riuscire belle ed incerte, anzi..siamo proprio curiosi di vedere come usciranno e quanti "invitati" o meglio "imbucati" si presenteranno agli ordini di partenza. Ma questo evidentemente al Mipaaf non l'hanno considerato, visto che ancora non è nemmeno uscito il calendario dei Gran Premi 2014 e siamo praticamente al 5 Febbraio. Quando la programmazione è tutto. Ah dimenticavamo, cambia anche il numero dei premiati: dai primi sette previsti oggi si torna ai primi cinque di qualche tempo fa. Il nuovo regolamento per le corse Tris entrerà in vigore a partire dal prossimo 17 febbraio

lunedì 3 febbraio 2014

Verrazano, uno dei migliori 3 anni americani, nel 2014 correrà in Europa agli ordini di Aidan O'Brien per il Coolmore

La razza può attendere. Il campione americano Verrazano (More Than Ready), uno dei 3 anni top della scorsa stagione ed impressionante vincitore delle Haskell Invitational Stakes G1, annunciato come prossimo stallone nel 2014 presso l'Ashford Stud in Kentucky per conto del Coolmore, rimarrà invece in allenamento in Europa ed entrerà nelle scuderie di Aidan O'Brien in Irlanda per la stagione agonistica che sta per aprirsi. 
Il figlio di More Than Ready (Southern Halo), stallone che sta facendo benissimo con i suoi prodotti in Australia e funziona a circa $100,000 australiani per il Vinery, in America era agli ordini di Todd Pletcher, fu pagato $250,000 da puledro ed ha debuttato a Gennaio del 2013 vincendo, poi i successi nelle Wood Memorial Stakes G1 di Aqueduct, le Haskell Invitational Stakes G1 di Monmouth, il Tampa Bay Derby G2, le Pegasus Stakes G3 con un terzo posto nel Cigar Mile Handicap G1 recentemente, dopo il 4° posto nella Breeders' Cup Mile G1. Ha corso anche il Kentucky Derby G1, ma pur essendo tra i favoriti non è riuscito ad emergere dal pantano di Churchill Downs arrivando 14° su 19, nella corsa vinta da Orb. Verrazano, di proprietà di John Magnier, Michael Tabor e Derrick Smith, punterà al Royal Meeting di Ascot del 2014.

domenica 2 febbraio 2014

Italians ad Oriente: Per Cristian Demuro 4 vittorie in due giorni, per Dario Vargiu e Mirco Demuro (HK) solo piazzamenti

La Japan Racing Association (JRA), a qualche giorno di distanza rispetto all'ultimo comunicato, ha annunciato di aver rilasciato la licenza per poter montare in corsa anche a Dario Vargiu. Licenza che è effettiva dal 1° di Febbraio fino al 30 Marzo 2014. Dunque due mesi pieni per il jockey sardo, 37 anni, il quale monterà primariamente per il Thoroughbred Club Ruffian e per l'allenatore Hiroshi Miyamoto, che lavora presso il JRA Ritto Training Center. Dario si è fatto notare nel weekend ottenendo qualche piazzamento ma purtroppo per lui solo marginale a Kyoto con cavalli non proprio favoriti. A Kyoto c'era anche Cristian Demuro che invece ha messo il timbro in un paio di occasioni sia sabato che domenica. Nella giornata di sabato 1° Febbraio ha colpito subito in apertura di convegno in sella a Party Dress (Durandal) per Mikio Matsunaga e Reiko Hara e l'altra vittoria è arrivata in sella a Meiner Crop (Kurofune) per Yuzo Iida ed i colori della K.Thoroughbred Club Ruffian nelle Kitayama Stakes. Qui a 3 lunghezze e mezzo terzo è arrivato Dario Vargiu su Bamboo Liverpool (Manhattan Cafe), Masao Sato e la Bamboo B. I due jockey italiani erano a Kyoto anche nella giornata di domenica, nessuna variazione sul tema nel senso che Cristian Demuro ha ottenuto un'altra doppietta mentre per Dario Vargiu solo un piazzamento. La doppietta di Demurino è arrivata su Tosen Matakoiya (Deep Impact) per Yukihiro Kato e Takaya Shimakawa e su Danon Phoenix (Neo Universe) per Katsuhiko Sumii ed i colori della Danox Co. Ltd. Per Cristian anche un 4° nelle Silk Road Stakes G3 con Majin Prosper (Admire Cozzene). 
A Sha Tin c'era il convegno per quanto riguarda Hong Kong, fratello Mirco non ha ottenuto nessuna vittoria in tutti ed 11 gli ingaggi nei quali era impegnato, ma l'ha sfiorata spesso ottenendo almeno 3 piazzamenti. Un secondo di pochissimo nelle Centenary Stakes G3 su Ashkiyr (Rock Of Gibraltar) per John Moore, finito ad una testa dal campione locale Akeed Mofeed (Dubawi). IL VIDEO DELLA CORSA QUI. Per Mirco anche un paio di terzi posti in giornata.