STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 31 ottobre 2017

Allevamento: #Caravaggio. #Churchill e Highland Reel in razza dal 2018. Ecco i tassi di monta del Coolmore!

Questo è un periodo secondo il quale ci sono tante news che riguardano gli stalloni. Partiamo con il dire che il Coolmore ha ieri annunciato l'ingresso nel 2018 nel proprio roster di stalloni un trio di campioni che ci hanno in qualche modo accompagnato in questo 2017 corsaiolo. Il primo annunciato è stato Caravaggio (Scat Daddy), vincitore delle Phoenix G1 a 2 anni e la Commonwealth Cup G1 a 3 anni, che entrerà in razza per €35,000.
Il duplice vincitore delle 2000 Ghinee G1 irlandesi ed inglesi Churchill (Galileo), che correrà la Breeders Cup prima del ritiro, verrà ritirato ma proprio perchè non si conosce ancora il risultato della Breeders dove affronterà il campione Arrogate, non è stato reso noto il tasso di monta. Churchill è stato anche campione a 2 anni con le vittorie nelle Dewhurst e Vincent O'Brien National Stakes. 
Anche il vecchio giramondo Highland Reel (Galileo) passerà il 2018 in pantofole. Il figlio di Galileo e mamma da Danehill, vincitore di 6 G1 in giro per il mondo per $8,8 milioni vinti, correrà la Breeders Cup Turf e poi verrà reso noto anche per lui il tasso di monta. Il Coolmore ha approfittato rendendo noti anche tutti i tassi di monta per la stagione prossima con tutte le differenze rese note di fianco con il solo No Nay Never in crescita e altri 7 stalloni in ribasso. Da sottolineare il tasso di monta non conosciuto per Galileo, ma si dice €500,000 senza assicurazione. Il motivo? I suoi figli vendono a cifre stratosferiche, ben supportati dal Coolmore stesso, e vincono oltre €23 milioni in un anno. Ecco tutti i tassi:

Francia: Annullato il convegno di Saint Cloud di domenica, i G1 non saranno recuperati. Ecco i motivi della protesta..

Nonostante una crescita rispetto ad inizio anno del 2,7%, in Francia domenica c'è stato un grosso stato d'agitazione che ha coinvolto tutti i proprietari francesi che hanno di fatto preso posizione e fatto annullare il convegno di Saint Cloud, per il quale erano in programma i 2 G1 per i puledri di 2 anni che non verranno recuperati, a causa di una minaccia da parte di France Galop di tagliare una parte del montepremi dedicata al galoppo francese. Ad incidere sulla scelta è stato certamente il grande budget predisposto, insieme ai soldi del Qatar, per rimodernare Longchamp. Ma i proprietari non si sono detti d'accordo sulla opera di sforbiciamento che dovrebbe coinvolgere, attenzione leggete bene e ragionate, le allocazioni per €3,5 milioni, i premi per l'allevatore per i 6 anni ed oltre per 2,8 milioni di euro, le indennità sui trasporti per 2 milioni ed altre voci fino ad arrivare a 25 milioni di euro.
In generale non si tratta di si situazioni VITALI, ma accenni di situazioni che si stanno incrinando e per le quali subito si sono mossi con decisione gli interessati. Queste misure sono state infatti rifiutate da un comitato formato da operatori e che si chiama Salviamo Il Galoppo (l'equivalente del nostro Save Italian Racing) i quali hanno bloccato il convegno nonostante il presidente di France Galop Edouard de Rothschild ed il direttore di Saint CLoud Olivier Delloye abbiano provato a convincere i protestanti. Intervenuto anche il Ministro dell'Agricoltura, una volta sentito che senza misure di tutela avrebbero fatto perdere voti quantificabili per circa 450,000 unità, praticamente le 150,000 famiglie francesi coinvolte nell'ippica, moltiplicate per il medio nucleo familiare considerato. 

lunedì 30 ottobre 2017

Stalloni: AFFAIRE SOLITAIRE nuovo ingresso in Italia per il 2018! Bonus di €20,000 e €12,000 per gli allevatori!

Una grandiosa novità ed un nuovo ingresso di qualità nel parco stalloni per la stagione di monta 2018 è arrivata in Italia. 
La TICINO BLOODSTOCK ha il piacere di presentare agli allevatori interessati lo stallone AFFAIRE SOLITAIRE (Danehill Dancer) disponibile al tasso di monta di €3,000 con condizione live foal. Ma non è tutto! Perchè è disponibile infatti un BONUS sensazionale a tutti gli allevatori che ne faranno richiesta e che rispettano i requisiti disponibili più sotto. Continua a leggere per capire di cosa si tratta e come accedere al ricco BONUS.
AFFAIRE SOLITAIRE è stato un cavallo di assoluta qualità e dotato di un modello eccezionale come da foto, allevato dalla Dayton Investments, praticamente il nome in corsa della famiglia Wildenstein, dunque un concentrato di qualità. 
In corsa ha vinto il Prix Exbury G3 a Saint Cloud, ma si è piazzato secondo nel Prix d'Harcourt G2 per 2 volte ed ancora terzo nel Prix Exbury G3 incontrando sempre cavalli molto buoni ed ha concluso la carriera incamerando € 227,020 in somme vinte.
AFFAIRE SOLITAIRE è un figlio del top e champion sire DANEHILL DANCER (Danehill), padre di campioni e grandi stalloni quali Choisir, Mastercrafstman, Planteur, a loro volta padre di cavalli eccezionali quali Again, Alfred Nobel, Esoterique, Speciosa etc. E non solo. Danehill Dancer ha prodotto tantissimi campioni con ratings ufficiali oltre ai 120 quali Fast Company, Jeremy, Monsieur Bond, Hillstar, la campionessa Dancing Rain vincitrice di Oaks, il recente vincitore delle Sussex Stakes G1 Here Comes When poi le femmine Lille Langtry, madre di vincitori di Gruppo e campionessa, e la buonissima Qemah vincitrice di G1. Per vedere lo stud record di Danehill Dancer cliccare su questo LINK.
La mamma di AFFAIRE SOLITAIRE è Arlesienne, figlia di Alzao che è un grande padre di fattrici. Si tratta di una sorella piena di Angara, vincitrice in Francia ed America delle Beverly D Stakes G1 e Diana Stakes G1 per oltre $1 milione in somme vinte. La famiglia è molto florida e prolifica in quanto ha prodotto 6 vincitori quali Aizavoski, plurivincitore e piazzato di G2 e Listed, poi Andromeda Galaxy vincitrice di Listed e piazzata di G3, Altamina piazzata di Listed e madre di Abilene, piazzata di G3 e Listed, Akatea vincitrice di Listed e seconda in G2 e G1! 
Dunque un innesto di ASSOLUTA qualità nel nostro parco stalloni che va ad aggiungersi ai già noti BLU CONSTELLATION (Orpen) e BENVENUE (Iffraaj) sempre gestiti dalla Dottoressa Vigliani. Ma le novità non sono finite qui, perchè è grandiosa l'opportunità per gli allevatori italiani come dicevamo più sopra!
La TICINO BLOODSTOCK infatti propone il seguente BONUS AFFAIRE SOLITAIRE:
  • BONUS A: Monta gratuita e somma di €20,000 a puledro nato vivo per cavalle vincitrici di Gruppo 1, Gruppo 2 e Gruppo 3 che partoriscono un prodotto da AFFAIRE SOLITAIRE.
  • BONUS B: Monta gratuita e somma di €12,000 a puledro nato vivo per cavalle piazzate di Gruppo 1, Gruppo 2 e Gruppo 3 che partoriscono un prodotto da AFFAIRE SOLITAIRE.
Informazioni, regolamento e modulo di richiesta su www.ticinobloodstock.it. Si tratta di una buona opportunità anche in relazione al fatto che prossimamente sarà disponibile acquistare alle aste per materiale di allevamento una fattrice dotata dei seguenti requisiti e quindi accedere tranquillamente al BONUS!
AFFAIRE SOLITAIRE funziona a Gornate Superiore (VA) al tasso di €3,000! Il sito disponibile per consultare il regolamento e per avere maggiori informazioni è https://www.ticinobloodstock.it/
Per informazioni via mail: info@ticinobloodstock.it Oppure chiamare la Dottoressa Alessandra Vigliani al 335.6849353 per avere informazioni più dettagliate.

#America: Venerdì 3 e sabato 4 la 2 giorni delle #BreedersCup. Ecco gli orari per l'Italia ed i campi partenti

A parziale correzione di quanto detto nel post della Breeders' Cup di Del Mar del 3 e 4 Novembre, comunichiamo quelli che sono gli orari definitivi per vedere dalla California la due giorni del campionato mondiale del purosangue. 
Ci siamo fatti trarre in inganno da orari diversi secondo un formato per la costa occidentale, mentre quelli definitivi sono quelli che vi comunichiamo di sotto. 
Diciamo pure che l'Italia tratterà la materia americana con una serata da vivere intensamente i cui dettagli verranno resi noti quando ufficiale anche nel palinsesto. Comunque sembra che il programma sia il seguente con l'orario originale e quello invece disponibile in Italia. Per intenderci, la BC Classic, l'ultima corsa della 2 giorni che vedrà lo scontro tra Arrogate e Churchill, si disputerà alle 01:35 ora italiana. Altre notizie sparse sono quelle che riguardano Frankie Dettori che sarà in sella ad Ulysses (Galileo) per la Breeders' Cup Turf. ma contemporaneamente il jockey italiano ha perso la sella di Lady Aurelia nello Sprint, rimpiazzato dal jockey americano John Velazquez. La trasmissione sarà a cura di Stefano Luciani ed Andrea Zanoboni. Ecco il programma: GOING DIRT: FAST, TURF: FIRM

Italians: Doppietta per Umberto Rispoli ad Hong Kong. Daniele Porcu secondo in G3 ad Hannover

Domenica orientale con un italiano protagonista, stavolta ad Hong Kong dove Umberto Rispoli ha piazzato una bella doppietta portandosi così a 5 vittorie nella stagione nell'ex colonia britannica. 
Umbertino ha vinto la prima corsa della giornata nella quarta del pomeriggio, nell' Island Handicap (Class 4) sui 1200 metri da £52,413.79 al primo, in sella a Sharpmind (Swiss Ace) (VIDEO QUI) per Vincent Chan Wing Sing & Jason Chan Kam Kwan ed P F Yu al training. 
La pronta replica è arrivata nel The Hong Kong Country Club Challenge Cup (Handicap) (Class 4) (VIDEO QUI) stavolta sul miglio ma sempre dotato di £52,413.79, in sella a Mr Kool (O'Reilly) per i colori di Mr & Mrs Allen Shi Lop Tak & Kathleen Shi Pui Ka ed il training di F C Lor. 
Da segnalare in Germania ad Hannover, il secondo posto di Daniele Porcu nel Grosser Preis der Mehl-Mulhens-Stiftung Gestut Rottgen G3 per femmine, in sella ad Agathonia (Street Cry) per i colori Godolphin ed il training di Henry Alex Pantall.

domenica 29 ottobre 2017

Roma: My Lea plana sull'Aloisi, Vincenzo Fazio maestro dello sprint. Time To Choose efficace, Gold Tail devastante

Capannelle ha mandato in scena anche altre 3 corse di assoluto prestigio in un pomeriggio intenso di fronte a 4000 persone e con movimento di gioco lievemente superiore alla stessa giornata nel 2016. Da celebrare c'è certamente l'affermazione della cresciutissima My Lea (Dandy Man) la quale ha siglato con immenso stile il Premio Carlo & Francesco Aloisi G3 sui 1200 metri, grazie ad un solo scatto con il quale è andata a riprendere quelli davanti e poi abbassare definitivamente i deflettori e planare serena verso la meta. Carlo Fiocchi è stato perfetto interprete in sella, ma del resto non è la prima volta che il Charlie nazionale ci sublima di queste interpretazioni e mai con cavalli favoriti, questo è da sottolineare. Il jockey romano, autore di un grandissimo poker in giornata, aveva solo visto correre in televisione My Lea ma ha subito capito di fronte a chi si trovava. Ha spinto un pulsante e questa è volata liscia verso la meta. My Lea ha vinto di corta testa ma non è quella la vera portata della vittoria, su un onorevolissimo Zapel (Kyllachy), ancora piazzato in questa corsa e con un finale travolgente, con Imperial Tango (Sageburg) giunta al terzo posto. Il tempo finale è stato di 1m 7.20s, il record della corsa.
Se Vincenzo Fazio, che si conferma un maestro con i velocisti, ha esultato anche per Marco Caracciolo, da una parte ha sorriso amaramente per il favorito Plusquemavie (Kheleyf) incappato in una giornata no dopo gli spari del rientro e della successiva. Oggi Plus non era lui e dopo aver provato in mezzo al gruppo, si è arreso vittima anche di qualche contrattempo fisico ma comunque correndo bene fino ai 200 dal palo. Foto di My Lea scatto di Domenico Savi.

Capannelle: #Laganore domina il Lydia Tesio! Battuta A Raving Beauty, male la favorita Ashiana. Candy Store è 4°!

Se il tondino avesse potuto parlare, avremmo avuto il verdetto già prima della corsa. Laganore (Fastnet Rock), dopo aver tamponato tutti nell'edizione 2016 giungendo sfortunatamente terza, si è ripresa con gli interessi quello che il Lydia Tesio G1 dello scorso anno gli aveva tolto. 
Grazie ad una fisicità invidiabile, una condizione spettacolare ed una forma a dir poco notevole, ha risolto nelle ultime battute una corsa non semplicissima ma facendo leva proprio sulla gran capacità del suo interprete Colin Keane di rimanere algido in sella e chiamare nel momento più opportuno la sua che si è lanciata all'inseguimento di A Raving Beauty (Mastercraftsman), agganciandola e superandola. 
La seconda arrivata, una bellissima grigia, avrebbe forse potuto ottenere qualcosa di più che un secondo. Clement Lecoeuvre ha infatti forse anticipato un pò troppo in cima alla dirittura, pagando molto nella fase finale con la cavalla di Andreas Suborics, ma ottenendo comunque un risultato di prestigio. Al terzo è giunta una Absolute Blast (Kodiac), mai vincitrice in erba, specializzata sul sintetico, ma coraggiosa a tentare il massimo, ma rimanendo al massimo in quota per una piazza. Nella foto, Laganore in uno scatto di Domenico Savi.

Giappone: Kitasan Black ruggisce ancora, suo il Tenno Sho G1! Mirco Demuro secondo su Satono Crown, quasi miracolo

Il campione è tornato. Sotto un diluvio torrenziale, e su un terreno reso pesantissimo dalle piogge degli ultimi giorni che comunque non hanno scalfito la voglia dei tantissimi appassionati di essere all'ippodromo di Tokyo, Kitasan Black (Black Tide) ha vinto il Tenno Sho (Autumn) sui 2000 metri in erba da 291,460,000 Yen, dimostrando ancora una volta di essere il più forte ed inanellando per la terza volta la corsa dell'imperatore, la prima in versione autunnale, ma la terza se contiamo le due edizioni del Tenno Sho Spring. Il figlio di Black Tide (Sunday Silence) ha vinto ma la cosa che più ha colpito del campione è stato il modo di correre finalmente diverso rispetto a quello dispendioso della scorsa stagione. Non più a fare i parziali aria in faccia, ma coperto al centro del gruppo con sciabolata in dirittura. 
Ad aiutarlo nell'impresa una magistrale monta da parte di Yutaka Take, da tantissimi anni il califfo dell'ippica nipponica, che gli ha dato sempre il giusto appoggio fino a che questo non si è prodotto in una bella progressione, calando vistosamente nel finale, ma sottraendosi dai serrate di Mirco Demuro in sella a Satono Crown (Marju), sopraggiunto quasi in tempo per la beffa. Ma aveva fatto bene i conti il jockey nipponico, salvandosi di una incollatura. Terzo è giunto Rainbow Line (Stay Gold) mentre quarto è arrivato Real Steel (Deep Impact), ma a 5 lunghezze dal terzo, con via via nelle retrovie Makahiki (Deep Impact), Soul Stirring (Frankel), quinto e sesta, e poi Sciacchetra (Manhattan Cafè) con Cristian Demuro giunto 14°. Il video ed il risultato completo continuando a leggere più sotto..

sabato 28 ottobre 2017

Doncaster: A #Saxon Warrior il Racing Post Trophy, record per Aidan O'Brien. 26 G1 in una stagione, superato Frankel.

E sono 26!! Aidan O'Brien è l'uomo dei record, e pensare che non ha ancora raggiunto i 50 anni. La vittoria numero 26 in G1, quella cioè che gli permette di riscrivere i libri di storia e superare definitvamente il record americano di Bobby Frankel, è arrivata inevitabilmente nel Racing Post Trophy G1 di Doncaster grazie a Saxon Warrior (Deep Impact) e a Ryan Moore che hanno ottenuto questa preziosa perla con una grandissima forza di volontà, frutto della resilienza del figlio di Deep Impact (Sunday Silence) agli attacchi reiterati del grigio  Roaring Lion (Kitten's Joy), balzatogli addosso a 200 dal palo ma respinto con grande veemenza. Terzo è giunto un The Pentagon (Galileo) ancora immaturo ma del quale sentiremo parlare abbondantemente l'anno prossimo, quando maturerà definitivamente. 
Intanto però, Saxon Warrior ha dimostrato di valere tantissimo e dopo le 2 affermazioni irlandesi, su terreno contrario, si è presentato a Donny con i galloni di favorito ma con quota in perenne ascesa senza comunque mai toccare vertici alti.

Aste: #Goffs #Open Yearling Sales: Movimento a €2,184,800, almeno 72 acquisti italiani! Ecco chi sono..

Non è mica finita la sessione di aste riservate agli yearlings nati nel 2016 e che debutteranno nel 2018. In Irlanda si sono tenute le due sessioni di Open Yearling Sales in programma il 25 ed il 26 Ottobre per le quali erano in catalogo 497 cavalli di cui offerti 433, venduti 313 per un movimento complessivo di €2,184,800, la media molto bassa a €6,980, con il mediano a €4,700. 
Il top price lo ha realizzato il Lot 256, una femmina acquistata dal Rabbah Bloodstock per €62,000 ed è una figlia di Teofilo (Galileo) con mamma da Green Desert. La cosa buffa è che abbiamo contato 72 acquisti italiani! Potremmo anche sbagliarci e potrebbero essere di più, senza contare gli acquisti all'amichevole. 
Il top price italiano lo ha realizzato "Botti", per un sauro da Farhh (Pivotal), il Lot 340, acquistato per €26,000. Il che sarebbe anche un prezzo normale, ma almeno 65 acquisti dei 72 che abbiamo raccontato sono racchiusi una forbice tra gli 0 euro ed i €10,000. Praticamente gli irlandesi quando vedono gli italiani sono sempre stra-felici.

UK e Francia: I 2 anni in azione! Sabato il Racing Post Trophy da Doncaster, domenica a Saint Cloud due G1 per i giovani

Oggi pomeriggio va in scena, ma non trasmesso in italia secondo il palinsesto a causa di problemi sindacali di Sogei ed Aams, il Racing Post Trophy G1 da Town Moor, a Doncaster (nella foto), come chiusura della stagione in erba con 12 maschi al via che si affronteranno sul tema del miglio in pista dritta. Si corre comunque alle 16,25 ora italiana e non sarà difficile per gli smanettoni trovare un link per vedere in diretta la corsa. Si può provare cliccando QUI.
Sarà una buona opportunità per Andrea Atzeni di riuscire a fare 5 vittorie consecutive in una corsa, ed in un ippodromo, che meglio di altri ha saputo celebrarne le gesta. Un pò come Ascot per Dettori, Doncaster lo è per Andrea Atzeni. Un talismano. Il jockey di Nurri non avrà vita semplice a bordo di Chilean (Iffraaj), allenato da Martyn Meade, che ha però il vantaggio di aver affrontato già la distanza vincendo tra Chelmsford ed Haydock in Listed. Chilean è a 12/1 ma non è quello il problema. Il problema si chiama Aidan O'Brien che schiera 4 partecipanti e 2 di questi con chances notevoli. Il favorito è Saxon Warrior (Deep Impact) con Ryan Moore in sella che è imbattuto in 2 uscite e sempre meglio, nonostante un terreno non gradito. Insomma, se le premesse sono queste abbiamo trovato già il vincitore numero 26 in G1 per Aidan O'Brien. Senza fare l'uccellaccio del malaugurio raccontiamo che se non dovesse vincere questa, avrà tante altre opportunità per farlo.

Giappone: Triplette per Cristian e Mirco Demuro a Kyoto. Per Cristian affermazione in G2 e vittoria numero 100 in JRA

È arrivato mio fratello. Ma senza scomodare Renato Pozzetto e Ovidio Ceciotti raccontiamo di come l'impatto di Cristian Demuro nel mondo Giappone ha prodotto come effetto quello di motivare ancora di più fratello Mirco. I 2, nel sabato di Kyoto, cioè nell'antipasto del Tenno Sho G1 in programma domenica, hanno pensato bene di piazzare 2 triplette ciascuno portandosi a casa il pallone, pardon la sella. 
Il pomeriggio è cominciato con la vittoria di Mirco nella seconda in sella a Lord Lanakila (Lord Kanaloa) per Tomokazu Takano e la Lord Horse Club, poi la quinta con Super Feather (Deep Impact) per Yasuo Tomomichi ed i colori di KT Racing Co. Ltd. e vincendo anche la sesta con Roraima (King Kamehameha) per Kunihide Matsuda ed i colori della Shadai Race Horse Co. Ltd.
Al che fratello Cristian non poteva certamente essere da meno ed allora ha vinto l'ottava con All Possible (Daiwa Major) per Ryo Takahashi e la G1 Racing Co. Ltd., la nona corsa con Time Flyer (Heart's Cry) per Kunihide Matsuda e la Sunday Racing Co. Ltd. e per non farsi parlare dietro anche la corsa più importante del pomeriggio, la The Mainichi Broadcast Swan Stakes G2 sui 1400 metri in sella a Sungrazer (Deep Impact) per Hidekazu Asami ed i colori della G1 Racing Co. Ltd.
E non è tutto perchè proprio in occasione dell'ottava corsa, cioè la sua prima vittoria di questo inizio licenza nel 2017, ha ottenuto la vittoria numero 100 nel circuito JRA in Giappone, festeggiato a dovere dai media locali. Tanto che Cristian, insieme a Mirco, si sono resi protagonisti di un siparietto secondo il quale Mirco ha fatto da interprete al fratello per le domande e le risposte dei giornalisti locali in merito a questo traguardo raggiunto. IL VIDEO DELL'INTERVISTA CLICCANDO QUIIL VIDEO DELLA VITTORIA IN G2 CLICCANDO QUI.
Domenica mattina, ora italiana, i 2 saranno impegnati nel Tenno Sho G1 sui 2000 metri in sella a Satono Crown (Marju) e Sciacchetra (Manhattan Cafe), in una corsa dove il logico favorito è il campione Kitasan Black (Black Tide) e dove ci sono 8 vincitori di G1 internazionali! IL CAMPO PARTENTI DEL TENNO SHO QUI.

Australia: #Winx nella storia! Terzo Cox Plate vinto, quota 22 corse consecutive raggiunto e 15° G1 per la campionessa!

Winx nella storia. La campionessa australiana ha piazzato altri 2 mattoncini verso un piano più alto della leggenda vincendo per la terza volta consecutivamente il Ladbrokes Cox Plate G1 di Moonee Valley sui 2000 metri da AUS$3,5 milioni, raggiungendo il mitico Kingstown Town che fece la stessa cosa negli anni 80-81-82, ed in più ha ottenuto la vittoria consecutiva numero 22 all'inseguimento del record di Black Caviar appeso a quota 25. 
Sicuramente della campionessa ha raggiunto il numero dei G1 vinti, e cioè 15. Anche per quanto riguarda le somme vinte, grazie a questa affermazione Winx ha raggiunto i $15.57 milioni vinti, superando l'altra campionessa Makybe Diva a quota $14.52 milioni. Appare chiaro e non ci sono comunque dubbi sul fatto che Winx sia indiscutibilmente nella storia del galoppo australiano ed internazionale. 
Winx, una sei anni figlia di Street Cry (Machiavellian), di proprietà del sindacato formato dalla Magic Bloodstock Racing, R G Treweeke & Mrs D N Kepitis ed allenata da Chriss Waller, ha dovuto comunque faticare più del necessario per venire a capo di una corsa comunque dominata. Nelle mani di Hugh Bowman si è presentata all'appoggio o poco più all'inizio della corta dirittura, è passata in carrozza ma alle sue spalle si è fatto minaccioso Humidor (Teofilo), un 5 anni, che si è messo alle calcagna per tentare il colpo da dietro al divano, ma quando si è presentato ai fianchi della campionessa questa è ripartita di slancio. Al terzo posto è arrivato Folkswood (Exceed And Excel), il tempo finale è stato di 2m 2.94s e da rendere noto che alla corsa non ha preso parte l'italian bred Kaspersky (Footstepsinthesand) ritirato prima della corsa a causa di una zoppia. Per vedere il video continuare a leggere..

venerdì 27 ottobre 2017

#Capannelle: Domenica il Lydia Tesio G1 per 10! #Ashiana e #Laganore contro le italiane. Poi Ribot, Aloisi e i 2 anni

Sono stati appena resi noti, nella mattinata di venerdì, i partenti ufficiali del Premio Lydia Tesio G1 edizione 2017, tra l'altro l'ultimo G1 rimasto in Italia e corsa che "regge" grazie alla continua presenza di straniere. L'ALBO D'ORO DEL LYDIA TESIO CLICCANDO QUI.
Saranno in 10 le partecipanti e forte componente straniera con 6 femmine provenienti da Irlanda, Inghilterra e Germania a fronteggiare l'armata Botti che ne presenterà 4, la crema delle proprie femmine su distanze intorno ai 2000 metri. PROVA IL SITO SNAI PER LE PRESTAZIONI.
Dall'estero spicca la presenza di Ashiana (Mastecraftsman), nella foto sotto, allenata da Peter Schiergen, che quest'anno ha fallito solo le Oaks tedesche G1 ma si è dimostrata solida vincendo in a Baden Baden il T Von Zastrow Stutenpreis G2 sul miglio e mezzo, e correndo con sfortuna il Prix de l'Opera G1 a Chantilly, finendo comunque fortissima sulle altre dopo percorso infernale dalle retrovie, ma giungendo comunque sesta a 3 lunghezze da Rhododendron e Hydrangea, roba da G1 vero. Il dubbio è legato alla distanza, perchè forse i 2000 sono corti, ed il fatto che ha vinto sempre e solo con tracciati a mano sinistra. Avrà in sella Fabio Branca che ha già vinto 4 volte questa corsa con Quiza Quiza Quiza, Charity Line, Final Score e Sound Of Freedom ma quest'anno non sarà a difendere le chances dei bottiani bensì di una tedesca allenata da Peter Schiergen. Dall'Irlanda torna Laganore (Fastnet Rock), terza lo scorso anno nell'edizione vinta da Sound, ma molto migliorata nel 2017 per Tony Martin che ripone molta fiducia nella sua soprattutto su terreno buono. L'ultima a Gowran Park, nelle Denny Cordell Lavarack & Lanwades Stud Fillies Stakes G3, è devastante...

Aste: Pubblicato il catalogo dell'ASTA MISTA e IN TRAINING organizzata da #Sga per l'11 Novembre. Ecco gli iscritti..

Da qualche ora è stato reso noto il pre-catalogo dei cavalli dell'ASTA MISTA e IN TRAINING in programma sabato 11 Novembre presso l'ippodromo di San Siro Galoppo, prima della giornata di corse nello stesso convegno del Premio Chiusura, con le principali informazioni e i risultati dei 42 lotti iscritti dopo l'inserimento definitivo in catalogo di ulteriori iscrizioni pervenute in mattinata. 
Più di 30 cavalli In Training, buoni prospetti di fattrici e alcuni interessanti yearling! Nel dettaglio i primi 5 cavalli a passare sono yearlings, mentre i restanti 35 previsti sono cavalli in training e femmine che sono utili anche come prospetto di fattrici. Il catalogo sarà disponibile online a breve sul sito ufficiale www.sgasales.com ed in distribuzione presso i maggiori ippodromi nazionali. 
Per avere intanto una idea di quelli che saranno i cavalli proposti nel ring pronti ad essere aggiudicati sotto il martello del banditore, basta cliccare su questo LINK.

Sabato mondiale: A Moonee Valley c'è il Cox Plate! #Winx cerca un leggendario tris e la 23°. A Doncaster il RP Trophy

Il fine settimana mondiale comincia dall'Australia, in particolare da Moonee Valley dove è in porgramma il Ladbrokes Manikato Stakes alle 11,30 ora italiano sui 1200 metri dove scenderanno di nuovo in pista i migliori velocisti del pianeta. Si troveranno l'uno contro l'altro, ancora una volta, Vega Magic (Lope De Vega) e Chautauqua (Encosta De Lago), il secondo ed il quarto con recriminazioni della Everest Cup G1, contro una cavalla fortissima che si chiama In Her Time (Time Thief), specialista di Randwick. 
Alle 8 ora italiana però, c'è il Ladbrokes Cox Plate G1 dove la favorita ad 1/6 è la campionessa Winx (Street Cry) al momento titolare di 22 vittorie consecutive ed in caccia del suo storico terzo Cox Plate che avrebbe del leggendario. La 6 anni di Chriss Waller, che non perde dall'Aprile 2015 per mano di un certo Gust Of Wind, partirà dal 6 di steccato ed affronterà otto avversari tra cui Kaspersky (Footstepsinthesand) ad 80/1, ma in generale avrà avversari pericolosi in Folkswood (Exceed And Excel), Royal Symphony (Domesday) e Gailo Chop (Deportivo), ex francese e vincitore della Caufield Cup G1 il 14 Ottobre. CAMPO PARTENTI QUI.

giovedì 26 ottobre 2017

#America, verso la #BreedersCup di Del Mar. #Churchill contro #Arrogate? O'Brien ci pensa. Ecco le news made in USA

Si avvicina un grande weekend di spettacolo ma tutti i riflettori sono già verso l'America dove tra il 3 ed il 4 Novembre a Del Mar (nella foto), in California, si terrà l'edizione 2017 della Breeders' Cup con in palio $28 milioni da distribuire in 2 giorni. Previste ore piccole per gli appassionati, visto che la prova principale si terrà alle 8.35 pm e ci sono 9 ore di differenza con l'Italia. Ma un vero nerd delle corse si organizzerà adeguatamente, ci scommettiamo.
Sul sito ufficiale sono state rese note le liste dei pre-iscritti alla 2 giorni che da quelle parti definiscono il campionato mondiale del purosangue. In parte è vero perchè ci sono corse sia in erba che sul dirt, al massimo livello, con defezioni logiche dovute alla stagione. Che campionato del mondo è, infatti, senza Enable e Cracksman per esempio? Nella lista dei pre-iscritti ci sono 187 cavalli!
La notizia più interessante però riguarda l'intenzione di Aidan O'Brien di gettare nella mischia nella Breeders' Cup Classic G1 sui 2000 metri in dirt da $6 milioni, il campione in erba Churchill (Galileo), duplice vincitore di 2000 Ghinee, che in caso fosse confermato affronterebbe in uno scontro difficilissimo il campione Arrogate (Unbridled's Song) in campo a difendere il titolo.

mercoledì 25 ottobre 2017

Cristian Demuro raggiunge fratello Mirco in Giappone. Due mesi di licenza, domenica subito protagonista nel Tenno Sho

Come già anticipato su queste colonne qualche giorno fa, formalizziamo la notizia che dal prossimo weekend anche Cristian Demuro sarà impegnato in Giappone, dove resterà per due mesi raggiungendo il fratello Mirco che ormai da 2 anni è totalmente giapponese ed integrato nel circuito JRA. Cristian il "sorcio", ha ricevuto la "short terms licence" a partire da sabato 28 Ottobre e valida praticamente fino a fine anno. 
Da segnalare che il jockey sotto contratto con Gerard Augustin Normand, titolare di quasi 100 vittorie nella sua carriera giapponese e nel circuito JRA, ha chiuso domenica la sua stagione francese con 91 vittorie (suo nuovo record transalpino) e 329 piazzamenti nelle 773 corse disputate, con somme vinte quantificabili in €4.413.395, frutto anche delle 10 pattern messe nel carniere. Quest'anno ha infatti vinto il Prix de Fontainebleau G3, le Poule d'Essai des Poulains G1, il D'Alessio G3, il Derby Italiano G2, il Prix du Jockey Club G1, La Coupe Longines G3, il Prix du Bois G3, il Di Capua G2, il Criterium de Maisons-Laffitte G2 ed il Verziere G3 proprio la settimana scorsa. Un mostrino!
Domenica sarà impegnato nel Tenno Sho G1 autunnale di Tokyo in sella al promettentissimo Sciacchetra (Manhattan Cafè) mentre Mirco è stato ingaggiato per Satono Crown (Marju). Le prestazioni dei cavalli selezionati cliccando QUI.

Ratings: #Cracksman valutato 130 dalla British Horserating Authority, 2 libbre in più di Enable. Il commento..

La British Horseracing Authority ha recentemente rilasciato l'aggiornamento sui rating delle corse disputate nel periodo e la notizia è quello che riguarda la valutazione data a Cracksman (Frankel) per la vittoria nelle Qipco Champion Stakes G1 dove il 3 anni di John Gosden è stato valutato con un 130, di 2 libbre superiore al 128 attribuito alla coetanea ed altrettanto campionessa Enable (Nathaniel) per la vittoria nell'Arc de Triomphe. 
Ne ha parlato Dominic Gardiner-Hill, handicapper della BHA: "Con il dovuto rispetto per la compagna di scuderia Enable, ma quella di Cracksman secondo noi è stata la miglior prestazione che abbiamo visto quest'anno in Europa. Non solo visivamente e per le 7 lunghezze accumulate in G1, ma i fatti dicono che l'ultimo furlong è stato percorso in maniera molto veloce tanto da indurci ad alzare il rating di Cracksman da 122 a 130, di bel 8 libbre". Ed ha poi aggiunto: "Per coloro che credono che questo sia uno sgarbo ad Enable, credo valga la pena sottolineare che questi valori sono frutto di una misura in base ad una prestazione piuttosto che una misura derivante dalla capacità di un cavallo. La verità è che nessuno sa quanto sia forte Enable, perchè continua a vincere. Allo stesso modo non conosciamo i limiti e le capacità di Cracksman al momento attuale. È mia opinione che la prestazione di quest'ultimo sia stata migliore, e si tenga presente che Enable correva con il discarico di 3 libbre per il sesso. Il fatto che rimangano in allenamento anche il prossimo anno ci darà modo di capire meglio il loro valore nel 2018, ed è un bellissimo spot per l'ippica".

#Darley: #Ribchester ritirato in razza! Funzionerà per €30,000 al Kildangan in Irlanda. Gli altri tassi di monta Darley 2018

Il Darley ha reso noto il ritiro ufficiale dalle competizioni del campione Ribchester (Iffraaj) che entrerà subito in razza per essere disponibile agli allevatori interessati nella succursale irlandese del Darley presso il Kildangan Stud ad un tasso stabilito di €30,000 per il primo anno. Si tratta del miglior figlio di Iffraaj (Zafonic) in circolazione, già residente presso il Darley in Irlanda. Informazioni cliccando QUI.
Ribchester in carriera ha vinto le Mill Reef Stakes G2 a 2 anni e nella stagione classica si è piazzato al terzo posto nelle 2000 Ghinee, ma vincendo poi le Jersey Stakes G3 ad Ascot e cominciando la sua ascesa al vertice con un rocambolesco piazzamento nelle Sussex Stakes G1 che ha fatto da preludio alla prima affermazione al massimo livello nella stessa estate 2016 con la vittoria nel Prix Jacques Le Marois G1 e confermandosi, seppure con un secondo posto, nelle Queen Elizabeth II Stakes G1 a mezza lunghezza da Minding. Da quel momento ha piazzato un hat trick di G1 vincendo al rientro le Lockinge Stakes G1, poi le Queen Anne Stakes G1 al Royal Ascot e vincendo anche il Prix du Moulin G1 a metà Settembre. Senza il diluvio torrenziale a Goodwood, avrebbe vinto anche le Sussex Stakes dove era favorito a 3/10 ed invece si è solo piazzato in una corsa tutta pazza. Allevato da Andrew Thompson e Mike O’Brien, fa parte della famiglia della famosa Fall Aspen (Pretense) dalla quale proviene anche Dubai Millennium (Seeking The Gold). LA PAGINA DI RIBCHESTER CLICCANDO QUI.
Approfittiamo per dire che il Darley ha reso noto i tassi di monta della stagione 2018 in europa tra Inghilterra, Irlanda e Francia. Li trovate continuando a leggere qui sotto: 

martedì 24 ottobre 2017

#Capannelle, verso il Lydia Tesio! Andrea Atzeni ingaggiato per #Distain, folta rappresentanza straniera nell'unico G1

Siamo ad inizio settimana, corretto dunque il momento per fare il punto della situazione della domenica romana di altissimo spessore. In programma ci sono il Ribot G3, l'Aloisi G3, il Divino Amore Lr ma soprattutto il Lydia Tesio per femmine di 3 anni ed oltre sui 2000 metri della pista grande, appuntamento clou dell'autunno romano e soprattutto unico ed ultimo G1 dell'ippica italiana, martoriata da colpe non esclusivamente proprie. 
L'atto della dichiarazione dei partenti ci sarà venerdì, ma intanto annunciamo già qualche anticipazione. Diciamo subito che la guest star sarà Andrea Atzeni che è stato ingaggiato, grazie al grande lavoro di mediazione di Federico Frommija e Gianluca Di Castelnuovo della New Racing Factory, da team stranieri per montare il Lydia Tesio, il Premio Aloisi G3 ed il Premio Ribot G3. 
Sarà infatti folta la rappresentanza delle straniere che, allo stato attuale delle cose ed in attesa di ulteriori conferme, possono arrivare a ben nove unità. Da dire che sono ancora 38 le cavalle iscritte e metà campo è direttamente o indirettamente out per linee e valori, vista la prevista corposa presenza della componente straniera in questa corsa. Da sottolineare che basta cliccare sul nome dei cavalli in questione per aprire la scheda dedicata su genealogia, carriera ed ultime prestazioni.

lunedì 23 ottobre 2017

Verso il weekend mondiale del 28 e 29 Ottobre. Inghilterra, Australia, Francia, Giappone ed Italia da vivere con passione

Notizia sponsorizzata dalla DIMENSIONE CLIMA (Contractor, Impianti Tecnologici, Costruzioni). Visita il sito http://www.dimensione-clima.com/ per avere preventivi ed informazioni.
Il fine settimana mondiale ci propone una serie di corse di altissimo livello, vale la pena cominciare a parlarne presentandole quantomeno al pubblico di MONDOTURF per poi entrare nel dettaglio nei prossimi giorni. 
UK: In Inghilterra sabato si corre il Racing Post Trophy G1 come conclusione della stagione inglese da Doncaster sui 1600 metri per cavalli di 2 anni. Al momento i rimasti sono ancor ain 38 e l'antepost è nebuloso, perchè il favorito non è chiaro chi possa essere e tantomeno i partecipanti. Ricordiamo come sia una delle corse potenzialmente in grado di regalare ad Aidan O'Brien il record delle 26 vittorie a livello di G1 in stagione ed i suoi iscritti sono 16 sui 38 già descritti. I RIMASTI CLICCANDO QUI.
AUSTRALIA: Sabato ci sveglieremo presto perchè a Moonee Valley, in Australia, c'è l'edizione 2017 del Cox Plate G1 sui 2040 metri dove cercheremo di capire se la campionessa Winx (Street Cry) riiuscirà a vincere la terza volta storicamente una corsa appassionantissima per gli australiani. Winx al momento è proposta ad 1/6.

Allevamento: #Dabirsim triplicherà il tasso di monta nel 2018, a €30,000! #Aclaim in Inghilterra, Pastorius in Francia

In termini di allevamento ci sono un paio di novità che vanno rese note. Il Leading first-season sire Dabirsim (Hat Trick), che ha avuto un inizio di carriera allevatoria scintillante con tanti vincitori e tutti a buonissimi livelli, il prossimo anno funzionerà presso l'Haras de Grandcamp in Normandia al tasso di monta di €30,000, con una maggiorazione tripla rispetto ai €9,000 per i quali ha funzionato nel 2017. Ne ha parlato Eric LHermite che ha spiegato come Simon Springer, il suo proprietario, ha rifiutato offerte milionarie per un cavallo che ha già 200 fattrici prenotate per la stagione 2018. 
Dabirsim, in carriera, ha vinto soprattutto a 2 anni il Morny G1 ed il Jean-Luc Lagardere G1 con in sella Frankie Dettori che quel giorno vinse la Pattern numero 500 della sua carriera. Dabirsim concluse la carriera dei 2 anni da imbattuto. Ad oggi, dopo la sua prima stagione di stallone, vanta 14 vincitori capitanati da Different League, vincitrice delle Albany G3 al Royal Ascot, terza nel Morny G1 e seconda delle Cheveley Park Stakes G1. Figlio del giapponese Hat Trick (Deep Impact), ha cominciato la carriera in Germania presso il Gestut Karlshof. Il grande impatto di Dabirsim si è compreso anche alle aste dei puledri di questo 2017 con un paio di suoi figli venduti per €500,000, ed in particolare spesi da Alastair Donald durante le Goffs Orby Sale e spesi da Charlie Gordon-Watson alle recenti Arqana October Yearling Sale.

Il bello della domenica in Europa tra Germania, Francia ed Irlanda. Daniele Porcu vince in G3, Ice Breeze nega Vazirabad

Abbiamo parlato tanto di Italia nel weekend, ma la domenica non è stata solo San Siro perchè tra Francia, Irlanda e Germania ne sono successe di cose. Chiudiamo la parentesi "italians" andando prima in Germania ed in particolare a Baden Baden dove Daniele Porcu ha vinto il Baden-Wurttemberg-Trophy - Defi du Galop G3 in sella alla femmina Navaro Girl (Holy Roman Emperor), allenata da Peter Schiergen per i colori della Stall Nizza, che ha regalato al padre Holy Roman Emperor una doppietta in Germania. Navaro ha battuto i 5 maschi della corsa, in primis Devastar (Areion). VIDEO QUI. Ricordiamo come Daniele sia uno dei fantini più talentuosi in Europa, fa sempre piacere celebrare le sue gesta.
Nel Preis der Winterkonigin G3, una delle prove di maggior spicco in Germania per i cavalli di 2 anni, è stata vinta da Rock My Love (Holy Roman Emperor) rimasta imbattuta in 3 uscite dopo un debutto scintillante a Dusseldorf ad inizio Agosto e poi una Listed di preparazione a Colonia lo scorso mese. Rock My Love, allenata da Markus Klug per i colori di Gunter Merkel, ha battuto il compagno Suada (Maxios) con al terzo Angelita (Areion). Rock My Love aveva linee, indirette, con Binti Al Nar giunta seconda nel Dormello di Sweet Gentle Kiss. IL VIDEO QUI.
FRANCIA: In Francia Vazirabad (Manduro) ha invece fallito l'appuntamento con il terzo Royal Oak G1, la corsa principale a Saint Cloud di domenica. A vincere è stato il 3 anni Ice Breeze (Nayef) con Vincent Cheminaud in sella che ha negato proprio nelle fasi finali l'affermazione all'Aga Khan, il favorito ad 1/5 in Italia, con al terzo Holdthasigreen (Hold That Tiger). Ice Breeze, duplice vincitore di G2 quest'anno nell'Hocquart e nello Chaudenay, aveva fallito l'appuntamento nel Niel G2 battuto per almeno 8 lunghezze da Cracksman. IL VIDEO QUI.

domenica 22 ottobre 2017

Milano: Royal #Youmzain domina il Gran Criterium con Edu Pedroza. Battuti Sopran Roccia e Beautiful Vintage

Nel Gran Criterium G2, con un bel cambio di marcia, a vincere è stato l'ospite tedesco Royal Youmzain (Youmzain) che in dirittura ha messo sotto pressione Beautiful Vintage (Zebedee) e lo ha piegato nelle fasi finali, con il secondo gradino del podio poi catturato da Sopran Roccia (Red Rocks) che grazie ad una intelligente monta di Silvano Mulas è venuto a raccogliere i resti degli avversari stanchi prendendo un ottimo piazzamento lasciando al terzo posto il grigio della Effevi che aveva comandato da cima a, quasi, in fondo.
Royal Youmzain è un tipico cavallo tedesco che migliora corsa dopo corsa. Secondo al debutto, ha vinto la sua maiden sui 1600 metri di Düsseldorf salvo poi ottenere un altro secondo posto ancora nell'ippodromo tedesco nel Großer Preis von Engel & Völkers Düsseldorf - 93. Junioren-Preism una Listed  sul miglio, dove aveva preso un riferimento diretto con Move Over, anche lui nel Gran Criterium, correndo bene ma rimanendo un filo sacrificato da un cross con un altro concorrente.

Milano: Full Drago vince il Gran Premio del Jockey Club e si infortuna! Fine carriera... A Summer Festival il Campobello

Urrà Italia, ma che disdetta! Full Drago (Pounced) si è confermato campione assoluto in Italia, uno di quelli che il nostro sistema deve preservare e proteggere, ma che proprio nelle fasi finali del Gran Premio del Jockey Club G2, dominato senza mai il timore di essere battuto, si è infortunato piuttosto gravemente all'anteriore destro in una maniera tale da comprometterne la carriera agonistica ma non certamente quella, eventuale, da stallone. 
Full Drago ha vinto ed ha mostrato i muscoli nei confronti di Savoir Vivre (Adlerflug) e Way To Paris (Champs Elysees) ma senza che il grigio stavolta fosse mai pericoloso, in uno schema di gara molto statico e logico. Full Drago è andato in avanti imbastendo parziali "normali" ed in dirittura ha mostrato tutto il suo tamburo allungando in una progressione fruttuosa, frenata un pò negli ultimi 200 metri quando il campione dei Dioscuri ha marcato qualche passo falso e accorciato visibilmente l'azione, ma quando era in totale controllo nelle mani di Dario Vargiu il quale, per la prima volta in carriera, ha vinto il Gran Premio del Jockey Club, cioè uno dei pochi grandi premi italiani che gli mancava di vincere.
Peccato, un vero peccato, che il cavallo copertina di una ippica già martoriata di suo si sia fatto male, proprio in quel modo, a 200 dal palo di quella che era la sua ultima corsa della stagione. Un pessimo finale in una giornata amarissima per il galoppo italiano.

Giappone: #Kiseki e Mirco #Demuro vincono il St Leger nipponico! Ancora un G1 nel 2017 per il fantino italiano

Ancora un colpo da maestro per Mirco Demuro in Giappone che ha riportato la sua 13° affermazione in pattern nel 2017 e la quarta a livello di G1 sempre nell'annata che sembra davvero essere magica! 
Il jockey di Marino, Demurosan, ha vinto infatti a Kyoto il The Kikuka Sho (Japanese St.Leger) G1 sui 3000 metri in sella a Kiseki (Rulership), un favorito allenato da Katsuhiko Sumii e di proprietà di Tatsue Ishikawa, che con un volo dal centro della pista, complice il terreno pesantissimo, ha battuto la sorpresa a 30/1 Clincher (Deep Sky) con al terzo posto Popocatepeti (Deep Impact), altro sorpresone eventuale a 43/1.
Kiseki è un cavallo arrivato freschissimo all'appuntamento e vincitore ora di 4 corse sulle 8 disputate. Dopo aver saltato praticamente interamente la campagna del Derby e delle Ghinee, ha vinto due corse in primavera sul finire della stagione mentre al rientro di fine Settembre è giunto secondo nel Kobe Shimbun Hai G2 di Hanshin alle spalle di Rey De Oro (King Kamehameha), cioè il vincitore del Derby nipponico 2017, facendo capire di poter competere a determinati livelli e con l'aiuto del pesante graditissimo, era appunto il favorito.

sabato 21 ottobre 2017

Ascot: #Cracksman e Frankie Dettori demoliscono gli avversari nelle Champion Stakes! Emulato il padre #Frankel..

Di padre in figlio! Da Frankel a Cracksman! O meglio, il destino nel nome di un cavallo che è un vero e proprio crack ed ha disintegrato ed annichilito gli avversari nelle QIPCO Champion Stakes G1 edizione 2017 da £737,230 al primo arrivato, come fece suo padre nel 2002 in una edizione a dir poco memorabile! 
Mai in discussione la vittoria per Frankie Dettori con il cavallo che aveva preferito saltare l'Arc de Triomphe per presentarsi fresco all'appuntamento e mai come ora John Gosden è stato saggio nel preservarlo e presentarlo in questo stile! Cracksman ha seguito il gruppo dietro ai primi 3 che hanno fatto andatura particolare, ma una volta in dirittura ha aperto i rubinetti e si è progressivamente allontanato dal resto della compagnia accumulando lunghezze su lunghezze, fino a diventare 7 alla fine della fiera con il primo dei battuti in Poet's Word (Poet's Voice) ed Highland Reel (Galileo) con Ryan Moore che ha fatto un paio di volte il giro della pista andando a cercare terreno galoppabile sotto gli alberi all'esterno della pista sulla retta opposta. Un filo sacrificato Recoletos (Whipper) che nella fase finale ha catturato al massimo un quarto posto, mentre Brametot (Rajsaman) con Cristian Demuro dall'interno non si è mai steso fin troppo e nella parte finale si è definitivamente arreso. Il tempo finale è stato di 2m 11.75s (slow by 7.45s).

Ascot: #Persuasive e Frankie Dettori vincono le Queen Elizabeth II! Secondi e terzi #Ribchester e #Churchill

La stagione di John Gosden continua ad essere produttiva al massimo livello. Nelle Queen Elizabeth II Sponsored by QIPCO a vincere è stata una mezza sorpresa come Persuasive (Dark Angel), a 9/1, una femmina di 4 anni di proprietà del Cheveley Park Stud che dopo il piazzamento nelle Sun Chariot G1 a Newmarket alle spalle di Roly Poly, si è presa una bella rivincita ad Ascot con in sella Frankie Dettori che da queste parti è sempre da temere. Da sottolineare che la sua quota da questa mattina è scesa da 20/1 a 10/1, fino al 9/1. Il tempo finale è di gran lunga superiore allo standard time.
La figlia di Dark Angel (Acclamamation), stallone che funziona per €65,000 dopo le prime stagioni da stallone di fascia media, ha sfoderato un gran bell'allungo per disporre del favorito Ribchester (Iffraaj) con al terzo Churchill (Galileo) in ripresa dopo le ultime poco fruttuose, in continuo progresso per corsie interne ma con una buona verve in termini di condizione. Un filo deludenti Al Wukair (Dream Ahead), all'ultima corsa in carriera prima dell'ingresso in razza, mentre ha fallito il salto in alto Beat The Bank (Paco Boy), ma con qualche attenuante. Si era presentato bene anche Lightning Spear (Pivotal), ma poi è calato, mentre quarta è giunta Nathra (Iffraaj), in qualche modo sacrificata da Ribchester.
La vincitrice ha 10 corse in carriera condita da 6 vittorie e 3 piazzamenti. Praticamente ha steccato solo a Deauville con il quinto nel Prix Rothschild G1 ma ad una lunghezza e mezza da Roly Poly, stesso distacco ma con un secondo posto appunto ad Ascot. In generale è una cavalla progressiva che è salita dalle Listed ai G3 a 3 anni e poi fino in G1 alla fine dei 4 anni. E pensare che nel Giugno 2016 su questo tracciato e distanza aveva vinto il Sandrigham Handicap!

Ascot,: #Hydrangea vince le Fillies & Mares e regala ad Aidan O'Brien la vittoria 25 in G1! Eguagliato Bobby Frankel

Bobby Frankel è raggiunto! Hydrangea (Galileo) ha vinto le Qipco British Champions Fillies & Mares Stakes G1 regalando ad Aidan O'Brien il G1 numero 25 in questo 2017, ed ora si fa solo il conto alla rovescia per il superamento dello stesso che il leggendario trainer americano ottenne nel 2002 ma rimanendo solo in America. 
Si tratta di una affermazione per certi versi storica. Hydrangea è stata sempre una cavalla spettacolare, fisicamente, che non molla mai un metro, ed anche se in stagione ha perso spesso da alcune dirette compagne in casa Coolmore, stavolta ha tenuto botta dopo percorso dispendioso in quarta ruota (difficilissimo vincere in quel modo ad Ascot) respingendo la favorita Bateel (Dubawi) con al terzo Coronet (Dubawi), mentre deludente Journey (Dubawi) che è calata molto nella fase finale. 
Per Hydrangea era alla seconda vittoria a livello di G1 dopo l'affermazione nelle Matron Stakes G1, battendo proprio Winter. L'ultima volta, a Chantilly, era giunta seconda di Rhododendron (Galileo) nel Prix de l'Opera.

Ascot: Order Of St George all'ultimo tuffo della Long Distance Cup, Librisa Breeze a sorpresa nel Champion Sprint

Il Champions Day si è aperto con la Qipco British Champions Long Distance Cup G2 sul doppio miglio, risolto all'ultimo tuffo da Order Of St George (Galileo), favorito e recente quarto nell'Arc de Triomphe G1, che ha avuto necessità di tutta la dirittura di Ascot per affermarsi ed andare a riprendere Torcedor (Fastnet Rock) che ad un certo punto sembrava essere sfuggito! Terzo è giunto Stradivarius (Sea the Stars). Male Big Orange (Duke Of Marmalade), battuto a palo lontano. Si tratta di un'altra perla da parte di Ryan Moore con un cavallo particolare, e la settima vittoria in questa corsa per Aidan O'Brien.
Il suo palmares parla ora di un 2 Irish St Leger vinti a 3 e 5 anni, 1 Gold Cup G1 e 2 piazzamenti nell'Arc de Triomphe G1. IL VIDEO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Nella prova per i velocisti, le Qipco British Champions Sprint Stakes, ennesimo colpo tra i velocisti per il grigio Librisa Breeze (Mount Nelson) che alla fine ha avuto la meglio, in un finale vibrante, di Tasleet (Showcasing) e Caravaggio (Scat Daddy), mentre non è riuscito a vincere ancora ad Ascot il favorito Harry Angel (Dark Angel), partito anche impennandosi. 
Librisa Breeze è un cavallo di proprietà del pokerista Tony Bloom, allenato da Dean Ivory e montato da Robert Winston, che finora non aveva mai trovato fortuna nelle prove di Gruppo ma era giunto al massimo secondo nelle Hungerford Stakes G2. Come i migliori velocisti è migliorato con il tempo ma forse non ha detto ancora tutto di se. Sta di fatto che a 5 anni è arrivata la vittoria in G1. 

venerdì 20 ottobre 2017

Milano: Solo in 4 nel Jockey Club. Savoir Vivre contro Full Drago, Way To Paris e Aethos. In 8 nel Gran Criterium

Sono stati appena definiti i campi partenti della giornata del Gran Criterium, Jockey Club e Campobello. Se da una parte la prova per i puledri ha fatto registrare una buona partecipazione che garantirà il giusto spettacolo con 8 cavalli al via di cui metà provenienti dall'estero, l'edizione 2017 del Gran Premio del Jockey Club è invece abbastanza deludente e si è già prestata a diverse critiche, giustamente. L'epoca che l'Italia sta vivendo ippicamente, del resto, è questa e non ci sono particolari sbocchi se non episodici. Senza una programmazione ragionata, ponderata e lungimirante, capita eccome di ritrovarci corse del genere. La cosa buffa è che il montepremi, nella fattispecie di €257,400, è garantito dallo stesso ente che dovrebbe garantire, ma per suo stesso interesse, un volano in grado di girare agevolmente. Speriamo ci sia redenzione, prima o poi, perchè questo è uno sport al quale basta veramente poco per girare in maniera fruttuosa ed indipendente. Una leva, ecco. E non è casuale che in qualsiasi paese del mondo l'ippica è fiorente ed in continuo progresso.
Sta di fatto che alle numerose iscrizioni non hanno fatto seguito le intenzioni, e dunque ci ritroviamo 4 cavalli al via tra cui un favorito netto come Savoir Vivre (Adlerflug), contro 3 italiani. Il tedesco, allenato da Jean Pierre Carvalho con Edu Pedroza in sella, ha frequentato ottime categorie in patria. Reduce da un quarto a Colonia nel Grosser Preis von Europa G1, in carriera ha vinto il Grand Prix de Deauville G2, è stato secondo nel Derby tedesco G1, e poi ha ottenuto un ottavo posto nell'Arc de Triomphe G1 2016 a 8 lunghezze da Found. Dunque, uno che vale ed ha un 116 di OR. Praticamente è un favorito scritto contro 2 che, invece, si scontrano sempre uno contro l'altro.

#Ascot, #Championsday: Il meteo dice acqua! Cambiato il going da buono a good to soft. Ecco la situazione..

Facciamo un piccolo punto della situazione per ciò che concerne il grande giorno di Ascot di sabato, nel Champions Day 2017 nel quale si preannunciano davvero tante belle corse come documentato ieri. La novità, per scansare ogni dubbio, riguarda il meteo che è cambiato nelle ultime ore. Venerdì mattina sono scesi 6mm d'acqua, ma ne sono previsti altri e dunque si va verso una giornata nella quale il terreno pesante la farà da padrone. Il clerk of the course Chris Stickels ha cambiato ufficialmente la gradazione da good a good to soft in places nella sezione di pista dritta e good to soft, good in places nella parte con la curva. 
Il meteo è conseguenza dell'arrivo dell'uragano Ophelia che nei giorni scorsi si è abbattuto sull'Irlanda, facendo 3 vittime. A Londra qualche giorno fa il cielo era arancione causa le nuvole cariche di sabbia del Sahara arrivate fin lassù. Ophelia si sta spostando verso le coste di Galles e Scozia, arriverà nella parte sud dell'Inghilterra in maniera più lieve ma comunque trasportando acqua. Per completare il servizio di Meteo Mondoturf 24, diciamo pure che domenica la perturbazione arriverà in Italia con il cosiddetto "figlio" di Ophelia, che creerà maltempo ma non disastri come in Irlanda. Per ora è tutto, al prossimo bollettino meteo.

giovedì 19 ottobre 2017

#Ascot, ecco il #ChampionsDay: #Cracksman e Frankie Dettori contro 9 nelle Champion, out #Ulysses. C'è Demurino con Brametot. Aidan O'Brien a caccia della vittoria 25 in G1!

Colpo di scena ad Ascot! In vista del Champions Day di sabato (inizio programma alle 14,25 ora italiana), sono stati diramati i partenti ufficiali nella giornata di giovedì con distribuzione delle monte e sorteggi degli steccati annessi, con l'assenza (più o meno prevista) del campione Ulysses (Galileo) che bypasserà l'evento in vista della Breeders' Cup Turf a Del Mar in California il 4 Novembre prossimo su distanza di 2400 metri ma con un meteo che regala più certezze al cavallo di Sir Michael Stoute, rispetto al dubbio pesante di sabato ad Ascot. 
Le QIPCO Champion Stakes G1 sui 2000 metri da £737,230 al primo, saranno bellissime! Sono 10 i dichiarati al via con Cracksman (Frankel) favoritissimo al momento con Frankie Dettori in sella che potrebbe vivere un'altra giornata di altissimo livello ed un motivo in più per esultare dopo la vittoria nell'Arc de Triomphe con Enable, mentre Barney Roy (Excelebration) capeggia quelli che dovranno inseguire il cavallo montato dal jockey italiano ad Ascot, in quello che più di tutti ha rappresentato un luogo magico dove ripetere le sue gesta. Terzo del campo Brametot (Rajsaman) con Cristian Demuro in sella per Jean Claude Rouget.

Milano, Gran Criterium e Jockey Club. De Bruyne Horse per Richard Hannon con Luca Maniezzi! Convertino su Move Over

Dopo un primo giro di pareri e considerazioni fatte nella giornata di mercoledì, siamo a giovedì e manca un giorno alla dichiarazione dei partenti in programma venerdì per le corse di Milano nella giornata di domenica allo Snai San Siro per Gran Criterium G2 per giovanissimi sui 1500 metri in pista media, e il Gran Premio del Jockey Club G2 per anziani sul miglio e mezzo.
Togli di qua, depura di la. Tra rinunce e mancato interesse, di preannuncia un Gran Premio del Jockey Club molto scarno con 5 cavalli al via. Secondo le ultime indicazioni gli stranieri veri e propri saranno 2 ed uno è Savoir Vivre (Adlerflug), presentato da Jean Pierre Carvalho per i colori del Barone Von Ullman che resta sul quarto nel 55th Preis von Europa G1 di fine Settembre a Colonia. Dovrebbe avere in sella Edu Pedroza. Dall'estero anche il grigio Quelindo che a Roma ha deluso anche per via del terreno soffice, mentre dalla Francia ci riprova Way To Paris (Champs Elysees) che ha un conto aperto con la punta italiana Full Drago (Pounced), capace di precederlo in 3 occasioni su 3. Medita vendetta il grigio di Marcialis, vediamo cosa inventerà. L'altro previsto è Aethos (Dragon Pulse), che forse potrebbe scompaginare i piani da front runner di Full Drago. Il tema della gara è proprio quello.

mercoledì 18 ottobre 2017

Milano: Domenica ci sono Jockey Club G2 e Gran Criterium G2 allo #Snai San Siro. Ecco i rimasti e gli stranieri..

I prossimi 2 fine settimana saranno importanti per l'ippica italiana. Domenica 29 ottobre a Capannelle ci sarà il Lydia Tesio G1 day, l'ultimo G1 rimasto in Italia dopo la scure del Comitato Pattern che ha mietuto vittime illustri tra i nostri gran premi, ma è un argomento che tratteremo nei prossimi giorni, mentre il 22 Ottobre si corre a San Siro ed in programma ci sono Gran Premio del Jockey Club G2 con €257,400 di dotazione sul miglio e mezzo in pista grande, che per ora ha chiamato a raccolta 23 iscritti di cui 11 appartenenti al team Botti di Cenaia.
All'orizzonte sono previsti ingressi degli stranieri, ed anche di un livello interessante qualora ovviamente decidessero di partecipare. Attendiamo novità circa le eventuali supplementazioni che potranno arrivare nella giornata di giovedì al costo di oltre €21,000, mentre la dichiarazione ufficiale dei partenti ci sarà nella giornata di venerdì. Gli stranieri iscritti sono 8 e li trovate nella lista degli iscritti. 
In particolare ci sono 2 inglesi in Elbereth e Red Verdon, un irlandese in Harbour a Secret (di Paolo Zambelli, ma con carta di poco rilievo) e poi i tedeschi interessanti Parviz e Savoir Vivre, reduci da un quinto ed un quarto in G1 a Colonia, poi Khan terzo di St Leger tedesco. Dalla Francia è iscritto Traffic Jam, vincitore la settimana scorsa del Conseil de Paris G2 e difficilmente in pista anche a Milano. Basta cliccare sul nome per conoscerne la carriera recente. Ecco i rimasti all'ultimo forfait:

martedì 17 ottobre 2017

Inghilterra: Sabato c'è il #QIPCO #Champions Day da #Ascot. Sfida tra #Cracksman, #Ulysses e Barney Roy..

L'Europa manda in scena il suo weekend clou dopo quello del 1° Ottobre in Francia, con la giornata del QIPCO Champions Day di Ascot sabato 21 Ottobre. In programma ci sono 6 corse di 5 al massimo livello e, nell'ordine, sono programmate così: Alle 14:25 la Qipco British Champions Long Distance Cup G2, alle 15,00 la Qipco British Champions Sprint Stakes G1, alle 15,40 le Qipco British Champions Fillies & Mares Stakes, alle 16,15 le Queen Elizabeth II Stakes G1 (Sponsored By Qipco) e alle 16:50 le Qipco Champion Stakes G1. 
Notate la delicatezza: Le Queen Elizabeth, essendo intitolate a Sua Maestà, non possono essere "sporcate" dallo sponsor QIPCO, che figura solo dopo l'enunciazione del nome e non prima come nelle altre corse.
Nella prova regina del pomeriggio è previsto il classico scontro tra campioni della generazione, ed in particolare tre cavalli che vengono da segmenti diversi e si confronteranno per capire chi sia veramente il più forte. Ulysses (Galileo), l'anziano che ha guardato negli occhi la campionessa Enable ed è rimasto pietrificato, poi Cracksman (Frankel) che per non rimanere come una medusa ha preferito bypassare ma arriva perfetto all'appuntamento ed è figlio di quel Frankel che qui chiuse la carriera vincendo, in un giorno particolarmente emozionante per l'ippica mondiale, e poi Barney Roy (Excelebration) che ha calcato altri palcoscenici ma ha già incrociato le armi con Ulysses a York, praticamente stendendogli un tappeto rosso verso la vittoria nelle Juddmonte ed è ansioso di rifarsi.

lunedì 16 ottobre 2017

Canada: Blond Me vince le E P Taylor Stakes per Barbara Keller. Bullards Alley sorprende nel Canadian International

In America, anzi in particolare in Canada, si sono tenute quattro Pattern nella notte tra domenica e lunedì. Quelle di maggiori interesse, anche per questioni europacentriche, riguardano i risultati delle E. P. Taylor Stakes G1 per femmine, sul soft, vinte dalla 5 anni Blond Me (Tamayuz), vecchia conoscenza del galoppo italiano in quanto favorita ma non piazzata nel Lydia Tesio G1 di Capannelle dello scorso anno che finalmente ha guadagnato la sua vittoria di G1 in carriera dopo il piazzamento estivo nelle Nassau Stakes. La cavalla di Barbara Keller, allenata da Andrew Balding e ben montata da Oisin Murphy, ha capitalizzato un percorso d'attesa vincendo nei confronti di Kitten's Roar (Kitten's Joy), una 5 anni di Michael Maker, e l'altra americana Fourstar Crook (Freud). Solo quinta la favorita Nezwaah (Dubawi) con Andrea Atzeni in sella, ed ultima Rain Goddess (Galileo) che poteva essere la vittoria numero 25 a livello globale per Aidan O'Brien in G1. VIDEO QUI. RISULTATO QUI.

Francia, 2: Il Derbywinner Wings Of Eagles in razza presso l'Haras de Montaigu, Stabilito il tasso di monta..

Sempre in tema di allevamento, in Francia è stato reso noto che il vincitore del Derby 2017 Wings Of Eagles (Pour Moi) farà lo stallone nel 2018 nel luogo dove è nato dunque presso l'Haras de Montaigu e per lui si tratta di una sorta di piccola leggenda, perchè di fatto è il primo vincitore di Derby inglese a fare lo stallone in Francia dopo 60 anni. 
Acquistato alle Arqana August Yearling Sale per €220,000 dal Coolmore, ha vinto il Derby inglese e si è piazzato nell'Irish Derby G1 alle spalle di Capri,  patendo però un infortunio grave nell'immediato dopo corsa che gli ha compromesso la carriera, ma non la possibilità di produrre eredi. Stabilito anche il tasso di monta in €12,000. Maggiori informazioni su questo LINK.

Francia: Al Wukair e Zelzal dal 2018 all'Haras du Bouquetot. Ora obiettivi ad Ascot e in America

Al Shaqab Racing ha reso noto che i campioni, vincitori di G1, Al Wukair e Zelzal entreranno ufficialmente in razza presso l'Haras de Bouquetot per il 2018 e sarà possibile prenderne delle quote come sindacati. Zelzal (Sea The Stars), ha vinto 4 corse incluse le prime 2 per complessive 10 lunghezze imbastite agli avversari, e poi il Jean Prat G1 a tempo di record, prima di tornare poi a vincere nel Prix Paul de Moussac G3 a 3 anni. 
Al Wukair (Dream Ahead) è l'altra interessante new entry nel parco stalloni internazionale e francese. Ha vinto il Prix Djebel G3 in Aprile prima di ottenere un terzo posto nelle 2000 Ghinee G1 e dopo qualche settimana di sosta, è tornato ad offrire rendimento altissimo nel Prix Jacques Le Marois G1. Al Wukair correrà sabato le Queen Elizabeth II Stakes G1 nel Champions Day di Ascot mentre Zelzal chiuderà la carriera in America correndo la Breeders’ Cup Mile. Dopodichè per i 2 si aprirà la seconda carriera, quella di stalloni, presso il Bouquetot dove funzionano già i promettenti Style Vendome e Planteur, senza dimenticare il campione e vincitore di G1 Shalaa insieme al quattro volte vincitore di G1 Olympic Glory e Toronado, con i primi figli ad entrare in pista nel 2018. Tassi di monta verranno comunicati più avanti.

domenica 15 ottobre 2017

Milano: Sweet Gentle Kiss vola sul Dormello. Anda Muchacho conferma nel Piazzale, Distain aggancia Alambra

Sweet Gentle Kiss (Henrythenavigator) è una cavalla forte. Su queste colonne ci siamo molto spesso spesi nei suoi confronti ed il doppio Coolmore-Dormello sta a li a certificare che la cavalla della New Age è qualcosa più che una normale performer, e la dimensione l'ha dato il secondo posto della favorita e molto attesa (Con linee internazionali) che risponde al nome di Binti Al Nar (Areion) che ha provato a più riprese a produrre attacchi nei confronti della rivale, sempre rimandati al mittente con una progressiva accelerazione della pensionaria del team Botti, sempre efficace. 
Anche dal punto di vista tattica ha avuto i suoi vantaggi, certo, perchè quando le lasci fare in qualche modo i comodi in avanti poi diventa difficile fare tutta la retta con il tamburo a palla. Sweet Gentle è una di quelle che lo fa, ed ha risolto con Dario Vargiu in testa che ha battuto Fabio Branca, cioè uno che fino a qualche mese fa bramava la sella di Sweet Gentle Kiss. Terza è finita bene Dancer Cross (Cape Cross) mentre quarta ha fatto la sua figurra Isole Canarie (Rip Van Winkle). La vincitrice è una figlia di Henrythenavigator (Kingmambo) e quella Cronsa (Martino Alonso), piazzata Classica e depositaria di una linea di sangue molto forte in Italia. 
Insomma, non ci sorprenderemmo (come abbiamo detto più volte) che Sweet Gentle possa vincere l'Elena G3 e prima poi andare all'estero, acquistata da qualche giapponese proprio per una questione di genealogia. Un paese evoluto farebbe di tutto per tenerla nella sua disponibilità. Ma in un paese evoluto... vediamo che succede.  IL VIDEO DEL DORMELLO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI. Per sapere il commento, il video ed il risultato completo delle altre corse di San Siro clicca più sotto.

Flop a Newmarket: Expert Eye delude, ma si escludono problemi di respirazione. Forse un problema al posteriore, o no..

Siamo in attesa ancora di capire cosa sia successo veramente, per cercare di spiegare il flop clamoroso di Expert Eye (Acclamation) nelle Dewhurst Stakes G1, favorito a 3/10, giunto ultimo in una corsa nella quale a dominare è stato Aidan O'Brien che ha piazzato tutte le sue 4 pedine nei primi 4 posti.
Sulle prime ci ha pensato Sir Michael Stoute, che non ha trovato giustificazioni apparente dicendo che il problema respiratorio di cui era rimasto vittima dopo la vittoria a Goodwood, e per il quale era stato ritirato in vista delle National Stakes, era completamente superato dopo esami accurati e quindi tende ad escludere totalmente questa eventualità confermata anche dagli esami post gara. A quanto pare, però, qualcuno ha notato una zoppia al posteriore destro che sarà dunque oggetto di esami ancora più accurati. Altri, invece, hanno chiamato in causa la teoria del gatto di Schrödinger, cioè un paradosso della relatività prodotto nel 1935 secondo "con lo scopo di illustrare come l'interpretazione "ortodossa" della meccanica quantistica (interpretazione di Copenaghen) fornisca risultati paradossali se applicata ad un sistema fisico macroscopico". Cioè, se Expert Eye ha deluso ci sono sicuramente delle motivazioni fisiche da dover giustificare. Oppure no. Tutto molto relativo. Ne sapremo di più a breve. 

Mistero in Inghilterra. Morte sospetta Kempton, sospese le corse del convegno di sabato sera. Senza vita un 50enne

Mistero a Kempton. Sabato sera in programma il solito convegno, quando ad un certo punto del programma, prima della settima, il Clerk of the Course ha comunicato di un serio incidente e di conseguenza sono state sospese le corse perchè sono stati chiamati i poliziotti del Surray e tutti gli investigatori chiamati a fare chiarezza sul caso.. 
La causa parla di una morte sospetta nelle scuderie e di cui non si sa molto, ancora.
A quanto pare un uomo sui 50 anni, è venuto meno in seguito ad un incidente ma per chiarire le dinamiche e l'evoluzione della tragedia gli investigatori locali stanno facendo i rilevamenti del caso, ed ancora non sono filtrati dettagli dalla scena incriminata. Di lato il tweet con il quale ieri sera l'ippodromo di Kempton ha comunicato l'annullamento del resto del convegno.
Aggiornamento: Alla fine è stato reso noto il de cuius in Ken Dooley, un groom rimasto vittima di un calcio in faccia da parte di uno dei cavalli che correvano nella serata di Kempton.

sabato 14 ottobre 2017

Newmarket: Dominazione O'Brien nelle #Dewhurst! Primi 4 al palo, vince Us Navy Flag. Ultimo Expert Eye

1-2-3-4. Invece 24 sono i G1 vinti in stagione. Tempo di 1m 22.37s (fast by 0.13s) e record della corsa. A parole abbiamo terminato gli aggettivi per descrivere le potenzialità di Aidan O'Brien che, al netto di tutto, continua ad esprimersi in numeri. 
Anche nelle Dewhurst Stakes G1 ha mostrato di che potenzialità dispone il suo arsenale qualitativamente e quantitativamente parlando, una vera e propria industria di campioni acquistati o allevati. Di 300 che doma, 200 passano i primi test, 100 sono in grado di correre e 5 sono fortissimi. E quando ci sono edizioni come queste delle Dewhurst capita pure di occupare tutti e tre i gradini del podio, anche con una riserva. 
A vincere è stato Us Navy Flag (War Front), fratello pieno di Roly Poly, che ha battuto Mendelssohn (Scat Daddy) per il secondo con al terzo Seahenge (Scat Daddy) e quarto Threeandfourpence (War Front). Ed Expert Eye (Acclamation), favorito a 3/10? Ultimo. Dopo aver provato a seguire la scia di Us Navy Flag, concentratissimo con il suo paraocchi e Ryan Moore didasca, filato via verso la meta a tempo di record e dopo aver rispolverato il doppio Middle Park-Dewhurst che non riusciva dal 1982 con Diesis.

Milano: La tedesca Binti Al Nar contro Sweet Gentle Kiss nel Dormello G3. Anche Piazzale, Verziere ed Omenoni...

Milano manda in scena la domenica con un trittico di G3 ed una Listed, interessantissimi. Il clou della giornata è indiscutibilmente il Premio Dormello G3 da €151,000 per femmine di 2 anni che si affrontano sul miglio, in una sorta di antipasto per le Classiche 2018. In questa corsa una bella tradizione ce l'hanno le tedesche, una di queste fu Kazzia (Zinaad) che poi realizzò il doppio 1000 Ghinee-Oaks per Godolphin. 
Sono in 7 e Peter Schiergen presenta Binti Al Nar (Areion), sarà montata da Fabio Branca, che ha una figura da tenere in considerazione in quanto è sempre migliorata corsa dopo corsa nelle 3 prove sin qui disputate, aprendo il conto un mesetto fa nel the WILO Pokal di Dortmund. Attualmente vanta un GAG rating, il rating tedesco, di 81.5 che corrisponde circa all'81 dell'OR Rating. Ma sappiamo come le tedesche siano sempre pericolosissime ed il valore va sempre associato ad un + accanto al numerino. Binti è una cavalla saura essenziale nel fisico ma dotata. Si tratta di una cavalla di proprietà del Syndikat Rapido (giubba gialla e maniche a strisce nere) e nella foto è quella allo steccato, quando arriva seconda di Cabarita, poi seconda in Listed a Colonia.
Alduino e Stefano Botti presentano 3 delle 7 partecipanti, con la punta certa in Sweet Gentle Kiss (Henrythenavigator) che ha vinto 4 delle 6 corse disputate, steccando solo il Mantovani in condizioni particolari. Sweet è la nostra favorita del Regina Elena in attesa escano altre cavalle buone. Della partita sono anche Dancer Cross (Cape Cross), che ha seguito Sweet Gentle Kiss, ed avrà in sella Carlo Fiocchi ma nel Mantovani fu davanti a Sweet Gentle, subendola poi un paio di settimane fa nel Premio Coolmore.