STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 22 luglio 2019

+++Addio a Sea Of Class. Eutanasia per la campionessa allevata in Italia. Ecco gli sconvolgenti motivi, ed il tributo

Povera Sea Of Class. La notizia che mai avremmo voluuto sentire e comunicare ma che purtroppo, considerati i problemi in cui era incappata, non era così facile smentire.
Sea Of Class (Sea The Stars) non ce l'ha fatta a superare quella violentissima colica che le ha contorto l'intestino e non le ha lasciato scampo, nonostante fosse stata sottoposta a tutte le cure necessarie non appena accaduto e fondamentali per tentare un salvataggio disperato.
Con lei se ne vanno un pò di speranze, sogni, ma soprattutto una cavalla dal cuore grande che aveva scatenato un grandissimo tifo e sostegno dalla sua parte. Già, da italiani, da appassionati in genere di corse, ogni volta che metteva i piedi in pista era come avviluppare una sciarpa tricolore al collo, aggrappati a quel pizzico di italianità che, in un mare di crisi nel nostro paese, stava portando alto il nome dell'allevamento italiano che tanto ha dato al mondo fino ad una quindicina di anni fa, ma che lo stesso mondo delle corse sembra avere quasi dimenticato in un nostro momento di difficoltà, in questo periodo storico piuttosto critico per il paese e che di conseguenza colpisce anche la cultura e l'economia del settore.

domenica 21 luglio 2019

Francia: A'Ali e Frankie Dettori, ancora lui, volano nel Prix Robert Papin G2. Terza Jolie per Marcialis

La forma volante di Frankie Dettori sembra non avere sosta e così, a nemmeno 24 ore dalla vittoria nelle Irish Oaks, ecco un'altra conferma sul traguardo del Prix Robert Papin G2 di Deauville.
Il jockey italiano ha vinto in sella ad A'Ali (Society Rock), uno dei 4 britannici a correre contro i francesi, che ha confermato la vittoria nelle Norfolk Stakes G2 al Royal Ascot. Il cavallo allenato da Simon Crisford per conto di Sheikh Duaij Al Khalifa, ha prodotto una bella accelerazione finale per tenere a bada My Love’s Passion (Elvstroem), velocissima, con al terzo la femmina Jolie (Power), allenata da Andrea Marcialis. Il vincitore è un figlio di Society Rock (Rock Of Gibratar), vincitore al Royal Ascot e scomparso molto prematuramente al Tally Ho Stud, che ha avuto tempo di avere un ottimo rappresentante in A'Ali che ora è iscritto alle Phoenix Stakes G1 e alle Nunthorpe Stakes G1, contro gli anziani.

Francia: Oggi il Prix Robert Papin spostato a Deauville! 💣 Un supplementato per Andrea Marcialis..

Torna tutto in ballo, con un cambio di programma repentino. In Francia domenica si corre il Darley Prix Robert Papin G2 sui 1100 metri della dirittura di Deauville, con uno spostamento rispetto a Maisons-Laffitte per i noti problemi di eccessiva acqua sotto il tracciato che può mettere a rischio la salute dei cavalli e eventuali tragedie. 
Il Jean Prat è stata da sempre una corsa che ha portato bene agli italiani con tante partecipazioni e tante volte il ruolo da protagonisti per noi, e citiamo le vittorie di Rolly Polly nel 2000 e Lui Rei nel 2008.
La seconda notizia che vi diamo di questa corsa è che alla fine Andrea Marcialis, che aveva già in corsa Jolie (Power), partita dalle corse a reclamare e seconda favorita nell'antepost di questo Papin dopo il secondo posto sfortunato nel Prix du Bois G3, ha gettato nella mischia anche un altro cavallo.

sabato 20 luglio 2019

Irlanda: Frankie Dettori e Star Catcher, volo nelle Irish Oaks da un capo all'altro. 8° G1 in stagione per Frankie. Delusione O'Brien..

Che te lo dico a fare. Frankie Dettori, con un'alta delle sue "master ride", ha portato a casa e messo in bacheca la sua quinta edizione delle Oaks irlandesi, quest'anno sponsorizzate da Kerrygold, sul miglio e mezzo del Curragh, in un impianto che sta creando non poche polemiche agli organizzatori per il costo sostenuto (€85 milioni), a cui ne vanno aggiunti altri per una migliore organizzazione. 
Ma questa è un'altra storia, perchè chi non sbaglia una mossa è proprio il jockey italiano che, a 2 anni di distanza da Enable, ha catapultato sul traguardo irlandese la cavalla inglese Star Catcher (Sea The Stars), supplementata al costo di €40,000, in una corsa dal montepremi di €400,000, che ha fatto tutto, suonando e cantando, da un capo all'altro. Star Catcher è stata valutata 113, 4 punti in più rispetto al 109 del Royal Ascot, che era 10 punti superiori alla precedente ancora. Una crescita costante...

venerdì 19 luglio 2019

Irlanda 🇮🇪 ☘️: Verso le Kerrygold Irish Oaks! Ecco le 10 candidate, la favorita e quale monterà Frankie Dettori

In Irlanda sabato va in scena l'ultima importantissima classica in Europa. In attesa delle Oaks tedesche, ecco le Kerrygold Irish Oaks G1 del Curragh da €400,000 di dotazione, che lo scorso anno regalarono la prima vera gioia al massimo livello a Sea Of Class, che ora sta combattendo per la vita, ma che era arrivata ad un passo dalla vittoria nell'Arc alle spalle di Enable.
Al via 10 femmine, tra cui la supplementata per €40,000 Star Catcher (Sea The Stars), allenata da John Gosden per Anthony Oppenheimer, abbastanza fresca e recente vincitrice delle Ribblesdale Stakes G2. In sella Frankie Dettori, che ha dichiarato come sia complicato vincere una Classica pur avendo vinto un G2 al Royal Ascot. Comunque, massima fiducia per il 4 volte Oakswinner, jockey italiano, reduce da una bellissima esperienza a Killarney, diventata evento nazionale, pur senza conseguire vittorie.

+++News: Sea Of Class, ecco gli ultimissimi aggiornamenti sulla salute della campionessa allevata dal Velino!! 💣

Sea Of Class (Sea The Stars), continua a combattere nella sua battaglia contro un attacco di colica violentissima che gli minaccia la vita.
L'ultimo statement è in realtà una intervista raccolta a margine al suo allenatore, che ha aggiornato circa lo stato di salute della campionessa allevata in Italia dalla Razza del Velino, riuscita ad arrivare quasi sul tetto del mondo con un secondo posto nel Prix de l'Arc de Triomphe G1. 
A quasi due settimane dopo che William Haggas ha rivelato che la sua carriera in pista era finita, la duplice vincitrice di G1, per la quale la famiglia Tsui sta cercando di salvarle la vita per una futura carriera da fattrice, sta iniziando a mostrare segni di miglioramento. Foto credit Edward Whitaker, del Racing Post
Sea of Class è prodotto della fattrice italiana Holy Moon (Hernando), ancora di proprietà della Razza del Velino. Dopo un prodotto da Camelot, ha visitato ancora Sea The Stars. Qui sotto gli aggiornamenti sulle sue condizioni.

giovedì 18 luglio 2019

Verso le King George del 27 Luglio: Frankie Dettori sceglie Enable. James Doyle su Crystal Ocean

Cominciano ad arrivare conferme per quello che sarà l'appuntamento clou dell'estate, quello delle King George VI and Queen Elizabeth II Qipco Stakes G1 in programma sul miglio e mezzo di Ascot il 27 Luglio prossimo, con dotazione di £1,5 milioni.
Come abbiamo anticipato nei giorni scorsi, indipendentemente dai vari partecipanti alla corsa, sarà più che altro uno scontro tra titani e quindi tra Enable (Nathaniel), recente vincitrice delle Eclipse Stakes G1 sui 2000 metri di Sandown, e Crystal Ocean (Sea The Stars), recente vincitore delle Prince Of Wales's Stakes G1 sui 2000 metri del Royal Ascot e valutato con un 127 dagli handicapper internazionali secondo una graduatoria apparsa qualche giorno fa dal Longines World's Best Racehorse Rankings,  e pubblicata sul sito della International Federation of Horseracing Authority. Crystal Ocean ha una valutazione di 4 punti superiori alla femmina, e questo ha creato un pò di indignazione. Nella foto, Enable secondo un bellissimo scatto di Edward Whitaker, fotografo del Racing Post.

Francia: Way To Paris a ritmo di 115 di OR. Ecco le parole di Andrea Marcialis. Oggi protagonista a Vichy in Listed, domenica nel Papin G2

Allons enfants de la Patrie. No, non siamo diventati francesi e ce ne guardiamo bene, ma intoniamo la Marsigliese per celebrare il momento importante di Andrea Marcialis in Francia, e le prospettive a breve-medio termine.
Innanzitutto c'è da celebrare ancora una volta il capolavoro Way To Paris (Champs Elysees), con il grigio di Paolo Ferrario che ha ottenuto la miglior vittoria della sua carriera, senza ombra di dubbio. La prestazione nel Prix Maurice de Nieuil G2 gli è valso un 114 di Racing Post Rating che è allineato con il quarto posto nel Prix Foy G2 di Settembre, ed un punticino sotto al 115 maturato nell'11° posto nell'Arc de Triomphe G1 a 5 lunghezze e mezzo da Enable. Si pensava che quello potesse essere il massimo ed il suo apice, ed invece ogni soffitto è nuovo pavimento, da quel giorno una nuova vita da stayer, maggior motivazione e propensione al lavoro.

mercoledì 17 luglio 2019

Programmi: Too Darn Hot verso le Sussex Stakes G1 del 31 Luglio, per una conferma. Futuro da sprinter?

Il Too Darn Hot (Dubawi) "ritrovato", potrebbe subito puntare al bersaglio grosso. Dopo la convincente prova nel Prix Jean Prat G1 sui 1400 metri in pista dritta, cancellando le brutte prestazioni su metraggi superiori, hanno indotto John Gosden a riprovare in una conferma in un contesto che sarà ben differente di quello trovato in Francia.
Il figlio di Dubawi di 3 anni, di proprietà di Lloyd Webber, correrà al Glorious Goodwood nelle Qatar Sussex Stakes G1 sul miglio di una pista ondulata ma comunque più "semplice", secondo John Gosden, di altri impegni sul miglio che possono essere più complicati per uno come lui, con un ruolo di favorito e quota in discesa da 9/2 a 6/4 per la prova in programma il 31 Luglio con dotazione da £1 milione.

Masar ritirato dalle competizioni. Ha vinto un Derby tra luci ed ombre. Quale futuro in razza?

La notizia è arrivata nella tarda mattinata di ieri ed ad annunciarlo ci ha pensato Charlie Appleby, raccontando come Masar (New Approach) non correrà più e verrà ritirato in razza per la stagione 2020. 
Masar, che lo scorso anno vinse il Derby per i colori Godolphin, la prima storica edizione per la giubba blue, è stato una meteora perchè da quel giorno in cui battè tra gli altri anche Roaring Lion, successivo vincitore di 4 G1 di seguito, non si è mai più visto in pista prima di un anno completo. 
Il figlio di New Approach (Galileo), che ha dato anche ad Appleby la prima Classica domestica con in sella William Buick, è rientrato male al Royal Ascot, rischiando anche di cadere nelle Hardwicke Stakes G2 e poi ha fatto un ultimo nelle Princess Of Wales's Stakes G2 di Newmarket, da favorito.
Su Masar, però, pende secondo molti un dubbio enorme sulla sua reale consistenza e qualità che gli ha permesso di vincere il Derby. Luci e ombre, dunque, che lo hanno accompagnato da quel giorno, fino a quando non è stata messa fine alla sua carriera di corse.

martedì 16 luglio 2019

Sondaggi: Chi è il miglior vincitore di Derby in Europa del 2019? La mettiamo ai voti! Ecco i nomi..

Alla fine del giro dei Derbies del 2019, apriamo il sondaggio per capire quale vincitore di Derby ti ha convinto di più in questa fase della stagione. Qui sotto trovate il form per partecipare, e qualora vogliate commentare potrete farlo liberamente.
Noi vi ricordiamolo solo chi sono i vincitori di questo scorcio di stagione e pubblichiamo anche i video. Sottsass (Siyouni) ha vinto con stile il Prix du Jockey Club G1 sui 2100 metri di Chantilly, e sempre in Francia, ma a ParisLongchamp, Japan (Galileo) ha vinto il Grand Prix de Paris G1 sul miglio e mezzo battendo uno sfortunato Slalom.
In Germania Laccario (Scalo) ha fatto suo il Derby teutonico di Amburgo, mostrando delle doti fuori dal comune. Potrebbe essere un crack vero. In Italia siamo in crisi ma il miglior cavallo è stato Keep On Fly (Rip Van Winkle). Oppure non è lui il miglior cavallo italiano..?
In Inghilterra ed Irlanda non abbiamo chiarito del tutto le gerarchie. Anthony Van Dyck (Galileo) ha vinto il Derby di Epsom mostrando "garra" e bilanciamento sul tracciato del Surrey, svettando mentre altri 4 erano intenti a lottare, ma poi non ha ribadito il concetto contro Sovereign (Galileo) al Curragh, con quest'ultimo che ha vinto di 6 facendo prestazione vera, senza rubare nulla. Stanchezza  di Anthony, tatticismo esasperato, o un nuovo astro nascente?
Insomma, lo chiediamo a voi. Come sarebbe la griglia di arrivo se questi sei, virtualmente, si incontrassero? Qui sotto trovate i video dei Derbies in questione, mentre in fondo alla pagina il sondaggione di Mondoturf. VOTARE È SEMPLICE:
1) CLICCARE SUL CAVALLO PREFERITO
2) CLICCARE SU INVIA
3) VEDI LE RISPOSTE PRECEDENTI PER MONITORARE I RISULTATI.

Mondo del Turf: Programmi medio lungo periodo tra Irlanda, Francia ed Inghilterra..Ecco chi corre le King George

Qualche breve news per farvi compagnia in questi giorni lenti, da sdraio e piede nell'acqua di una calmissima piscina. 
Parliamo di corse importanti che ci faranno compagnia a partire da questo weekend fino al 3 Agosto, in questa fase dell'estate calma ma comunque interessante.
Sabato 20 Luglio sono in programma al Curragh le Kerrygold Irish Oaks (Group 1) (Fillies) (3yo), ultima Classica della stagione nelle isole britanniche. 
Al momento le rimaste sono 44, nelle prossime ore ci sarà una importante scrematura, e verrà anche ufficializzata la supplementazione della 3 anni di John Gosden Star Catcher (Sea The Stars), vincitrice delle Ribblesdale G2 al Royal Ascot e preservata fresca per queste occasioni. 

lunedì 15 luglio 2019

ParisLongchamp: Japan si conferma nel Grand Prix de Paris. Battuto uno sfortunato Slalom..

Doveva cadere un meteorite, per far perdere Japan (Galileo) in quello che da molti viene considerato il "vero" Derby francese, ma che da anni non produce un cavallo sopra standard. Certo, dirlo dopo non vale, ma la forma dei 3 anni in Europa quest'anno è talmente tanto nebulosa che se proprio dobbiamo prendere un riferimento e se hanno un "boss", beh quello è proprio Japan, con il suo pedigree duro e puro da Derby che, dopo aver perso ad Epsom, ha concretizzato un enorme progresso al Royal Ascot prima nelle King Edward VII Stakes G2, producendo una accelerazione bruciante dalle retrovie e con un percorso molto dispendioso, e poi a ParisLongchamp poi riportando con stile anche il Grand Prix de Paris G1 sul miglio e mezzo, con Ryan Moore in sella e per il training di Aidan O'Brien, risolvendo per mezza lunghezza di margine ad una quota di mezzo al totalizzatore francese.

domenica 14 luglio 2019

ParisLongchamp: Way To Paris sbanca Parigi! A 10 anni da Voila Ici, un altro grigio italiano vola nel Maurice de Nieuil

Da 27 mesi non varcava il palo per primo. Nonostante ciò, Way To Paris (Champs Elysees) ha dato sempre tutto se stesso piazzandosi in una innumerevoli serie di occasioni.
Tutto questo dal 9 Aprile 2017, fino al 14 Luglio 2019, data della presa della Bastiglia, quando il portacolori della scuderia Fert di Paolo Ferrario ha rivoluzionato il suo modo di essere e, lottando, sbracciando, sgomitando, è riuscito a resistere a Marmelo (Duke Of Marmalade) per quel musino che è stato fondamentale per vincere il palo con tutta la cuccagna del Prix Maurice de Nieuil G2 a ParisLongchamp sui 2800 metri, a 10 anni di distanza da un altro grigio come Voila Ici (Daylami), sempre italiano, che vinse la sua edizione per la Incolinx.

sabato 13 luglio 2019

Agnano: The Conqueror vola anche nel Città di Napoli trofeo ITM! Il miglior sprinter italiano a tempo di record

Sempre The Conqueror! Il miglior velocista italiano si è confermato ancora una volta e lo ha fatto anche superando l'esame Agnano ed il Città di Napoli trofeo ITM Listed Race che, con i suoi 1000 metri con un dislivello ascendente, e le andature da sempre forsennati, rappresentano un test sempre molto severo per ogni cavallo che lo sperimenta per la prima volta.
Ed invece non è stato così, innanzitutto perchè il sauro è in una condizione bestiale che non accenna ad affievolirsi in una stagione comunque lunga, e perchè poi in sella al cavallo della New Age c'era  un fantino che ha una sensibilità fuori dal comune e che risponde al nome di Fabio Branca.

Ascot: Beat The Bank bissa nel Summer Mile, ma si infortuna gravemente. Addio al guerriero della King Power

Il cuore prima di tutto, quello ce lo ha sempre messo. Ad Ascot, il Summer Festival, ha avuto come apice le Fred Cowley MBE Memorial Summer Mile Stakes (Group 2) sul miglio ma del "round course". 
A vincere, all'ultimo tuffo, è stato ancora una volta, un anno dopo, Beat The Bank (Paco Boy) che sembrava battuto ma con l'ultimo colpo di reni ha avuto la meglio di Zaaki (Leroidesanimaux), miglioratissimo da quando è stato castrato, con quest'ultimo che è passato e poi ha subito la ripartenza del cavallo di Andrew Balding il quale, però, proprio nell'imminenza del traguardo ha patito un infortunio serio, ed è stato prontamente fermato da Silvestre De Sousa per cercare di controllare l'espansione del problema all'anteriore sinistro, pur tenendo ancora un muso di vantaggio sul rivale. Terzo è giunto Suedois (Le Havre), con un buon finale.

Newmarket, Darley July Cup a Ten Sovereigns! Mistery Power tra i puledri, No Nay Never al potere..

Bello e impacchettato, ecco un nuovo stallone fatto e finito per il Coolmore. Ten Sovereigns (No Nay Never), aveva puntato questa corsa da lontano ed infine è riuscito a vincere la Darley July Cup G1 con in sella Ryan Moore che non ha lasciato scampo ai suoi avversari, con uno scatto dirompente che ha permesso al cavallo sellato da Aidan O'Brien di capovolgere il riferimento della Commonwealth Cup G1 al Royal Ascot, quando a vincere fu Advertise (Showcasing) confermatosi si, ma solo al secondo posto, ancora con Frankie Dettori in sella. Terza la femmina Fairyland (Kodiac), ancora il mago di Ballydoyle al training, con quarta Pretty Pollyanna (Oasis Dream). Insomma, i 3 anni al potere visto che i primi 4 posti di questa July Cup sono stati occupati dai giovanissimi.

Francia, festa nazionale: Domenica il Grand Prix de Paris, Japan favorito. Way To Paris nel Maurice de Nieuil

Fine settimana molto francese, dopo la conclusione del Festival di Newmarket. Tra sabato e domenica protagonisti i campi di Maisons-Laffitte e di ParisLongchamp, con quest'ultimo vero e proprio apice della "francesità", con festeggiamenti del 14 Luglio, data che evoca la presa della Bastiglia ed il vero inizio della Rivoluzione francese. 
Insomma, di questa estate 2019 resta da disputare il Grand Prix de Paris G1, l'ultimo Gruppo 1 sul miglio e mezzo, se escludiamo le Irish Oaks, riservato esclusivamente ai 3 anni. Si corre alle 19,45 ora italiana.
Il Grand Prix de Paris ha subito vari mutamenti, e solo per alcuni è ancora la corsa faro per i 3 anni francesi, anche se siamo in una stagione dove veri e propri leader non ci sono ancora. Comunque, nel 1938, quando si disputava sui 3000 metri, fu vinto da un certo Nearco. E poi nel 2005, in coincidenza con l'accorciamento a 2100 del Prix du Jockey-Club, è stato "accorciato" sui 2400 metri. Sarà dunque ancora un test per capire le gerarchie della generazione 2016, che finora ha dato poche certezze. 
L'Albo d'oro di questa corsa non è ricchissimo, basti pensare che da qui i nomi "pesanti" che poi si sono confermati sono Rail Link (Dansili), Flintshire (Dansili) ed in parte anche Kew Gardens (Galileo). Continuando a leggere, il meglio di ParisLongchamp del 14 Luglio 2019.

Aste, chiusura positiva per le Tattersalls July Sales. Fatturato a £12M. Top price da £450k.

Le Tattersalls July Sales si sono concluse da poche ore, si cominciano a tirare le somme di un'asta che ha raccolto un segno più alla valutazione del movimento complessivo con il terzo giorno che ha vissuto momenti di alta intensità.
Nel dettaglio, in catalogo c'erano 278 cavalli di cui offerti 165 e venduti 160, con una clearance del 94%, un dato veramente importante, con il fatturato della giornata che è stato di £4,071,700 (+28%), la media a £25,448 (+46%) ed il mediano a £13,000 (+30%).
In totale, nella tre giorni, sui 904 cavalli in catalogo, offerti realmente 572, ne sono stati venduti 535 (93%) contro i 562 (87%) dell'anno precedente. Il movimento globale è stato di £12,748,800 (+6%), con la media a £23,830 (+11%), ed il mediano a £12,000 (+20%). Vediamo cosa è successo nel dettaglio.

venerdì 12 luglio 2019

Newmarket: Veracious si regala le Falmouth Stakes! Battuta la favorita One Master. Raffle Prize astro nascente..

A Newmarket è andato in scena il secondo giorno del July Festival, con un G1 in programma e contorno di buonissime corse con un G2 a completare la cornice.
Il clou è stato quello delle Tattersalls Falmouth Stakes G1 sul miglio in pista dritta dove a vincere è stata Veracious (Frankel), una portacolori del Cheveley Park Stud allenata da Sir Michael Stoute, con in sella Oisin Murphy che ha realizzato un coast to coast e approfittando dello steccato, resistendo alla favorita One Master (Fastnet Rock), non riuscita nell'aggancio finale, e al terzo I Can Fly (Galileo) oggetto di parecchie attenzioni in chiusura di gioco.

Agnano: Sabato 13 il Città di Napoli trofeo ITM, in 8 per la volatona sui 1000 metri! Ecco il menu della serata

Ottant'anni per il Città di Napoli di galoppo, la corsa più antica di Agnano, ancor più del Lotteria. La prima edizione, infatti, si disputò nel 1935, l'anno in cui fu inaugurato l'impianto, ma per quattro anni non venne effettuato, dal '43 al '46. Vinse Bernina con i colori della scuderia Tesio-Incisa, la più blasonata dell'ippica italiana che divenne poi Razza Dormello-Olgiata, più volte nell'albo d'oro della corsa con campioni come Bellini.
Il Città di Napoli Lr è l'unica Listed estiva rimasta ancora in piedi. Siamo già al 12 Luglio, è il momento dunque di sparare la cartuccia in una di quelle corse più tradizionali che il nostro calendario possa offrireRiservata agli sprinter, la Listed race napoletana sui mille metri in pista dritta, è una vera e propria volata percorsa in meno di un minuto, dalla partenza fino all'arrivo.
Nella foto trovate Buonasera (Zebedee) che lo scorso anno, con Mario Sanna in sella per i colori di Pierluigi Giannotti, vinse a sorpresa a 20/1 e da li partì definitivamente la sua carriera di sprinter di livello che l'ha portata poi a vincere il Premio Tudini G3 a Capannelle sui 1200 metri. Continuando a leggere i vincitori dal 1998 e i candidati alla edizione 2019, ed alcuni video delle edizioni più belle.

Mercato dei PSA: L'imbattuto Avez De Pine acquistato per il 50% da Mohamed Saeed Ali Buhaleeba Alfalasi

Diamo conto anche di una notizia che riguarda il mercato dei Purosangue Arabi, in completa espansione in Italia nel periodo. 
Si rende noto che il 3 anni Avez de Piné (Af Albahar), imbattuto in 3 uscite, allenato ed attualmente in training da Endo Botti, ora iscritto alla corsa di Gruppo per 3 anni a Newbury il 28 Luglio, é stato ceduto al 50%. Il cavallo é stato acquistato in comproprietà da ALFALASI MOHAMED SAEED ALI BUHALEEBA, figlio del primo proprietario di Shamardal (Giant's Causeway), funzionante per conto Darley, e uomo di fiducia e vicinissimo alla famiglia degli Al Maktoum. La famiglia AlFALASI ha ottenuto i colori in Italia e potrebbe in futuro cercare altre strade nel mondo del turf italiano. Foto credit: Debbie Burt, Equine Creative Media.

Newmarket, Moët & Chandon July Festival. Masar deludente, via libera a Communique. In ascesa Royal Lytham e Spanish Mission

A Newmarket è andato in scena il primo giorno del Moët & Chandon July Festival, dove non sono mancate delle sorprese. A partire dalla sconfitta cocente patita dal Derbywinner 2018 Masar (New Approach), ancora lontano dalla migliore condizione dopo le 2 corse del 2019 al rientro da oltre un anno dal trionfo ad Epsom che ha lasciato più ombre che luci nel suo team, da quanto si è appreso nel corso dell'inverno.
Masar, gestito dietro ai primi, si è eclissato nel momento di lottare ed ha lasciato via libera a Communique (Casamento), uno che quando sente l'aria di Newmarket si rigenera fortemente. Ben 4 vittorie sono maturate in questo luogo, anche se 1 al Rowley Mile e 3 al July Course, ma comunque sempre di queste zone si tratta. Il figlio di Casamento (Shamardal) allenato da Mark Johnston e montato da Gatto Silvestro, ha prodotto la tipica progressione "Johnstoniana", di cavallo roccioso, con il pettino, duro da battere, che ha vinto le Princess of Wales’s Stakes G2 sul miglio e mezzo. Ad una lunghezza e mezza è giunto Mirage Dancer (Frankel) mentre terzo è rinvenuto Desert Encounter (Halling). Communique, titolare di 7 vittorie in 21 uscite, di cui 3 a livello di Stakes, è un 4 anni che ora punterà ai G1 secondo il suo allenatore. Ma deve fare certamente dei grandi passi in avanti anche se è arrivato a 114 di OR.

Newmarket, Tattersalls July Sale: Secondo giorno con un -8%. Ecco i top price e gli italiani..

A Newmarket è andato in scena il secondo giorno di aste organizzato da Tattersalls, forse la miglior asta di mezza estate per i cavalli in training e non solo. 
Nel secondo giorno in catalogo 282 puledri, di cui offerti alla fine 179 e venduti 170 (95%) con un movimento globale di £3,218,300 (-8%), la media a £18,931 (-7%) ed il mediano a £13,000 (+8%).
A fare il top price della sessione ci ha pensato il trainer qatariota Jassim Ghazali, il leading buyer del primo giorno, che ha speso £100,000 per il cavallo da handicap Mr Diamond (Lot 507), presentato dal Musley Bank Stables di Rich Fahey, e si tratta di un figlio di Bated Breath (Dansili) che ha vinto 2 volte ed ha aperto quest'anno il conto con una vittoria a Wetherby. Qualche settimana fa ha corso a Newmarket ottenendo un 81 di OR, prendendo linee buone di un altro cavallo che si chiama Awe, poi 4° di 28 cavalli nel Britania Handicap al Royal Ascot.

Addio ad Alessandro Ferrario. Morte tragica del giornalista ippico, travolto da una puledra

È stato ucciso dalla sua stessa passione. Nella maniera più tragica possibile è scomparso il collega Alessandro Ferrario, 52 anni, editore del sito VendoPuledri.it, molto conosciuto nell'ambiente sia del galoppo che soprattutto del trotto al quale si stava dedicando negli ultimi anni, che non è riuscito a scampare da una situazione pericolosa, precipitata nel suo apice più malvagio. 
Alessandro era a Boara Pisani, Comune della Bassa Padovana che affaccia sul fiume Adige, al confine con la provincia di Rovigo. Stando alle testimonianze raccolte sui vari siti Alessandro, nel primo pomeriggio, era in compagnia di una collaboratrice ed era arrivato al galoppatoio di proprietà di Daniele Ricci, imprenditore residente a Lastra Signa (Firenze), che tiene alcuni dei suoi cavalli nel Padovano. 
Il gruppo verso le 16.30 aveva quasi terminato le riprese video su una puledra che una volta raggiunta l’età per gareggiare si sarebbe dedicata al trotto. Portata fuori dal box, Ferrario ha fatto passeggiare la cavalla per mostrarla alla collega che stava filmando i movimenti e l’andatura. Quando i due si sono trovati nei pressi del vialetto esterno alla struttura coperta che funge da ricovero è successo l’imprevedibile: la puledra, che era tenuta per le redini, si è imbizzarrita, diventando ingestibile. In pochi attimi ha travolto lo sfortunato milanese, lasciandolo esanime e impedendo che i primi soccorsi potessero salvarlo.

giovedì 11 luglio 2019

Mercato: Wait Forever venduto in Inghilterra. Il 4 anni andrà in training da Marco Botti

Una notizia riportata da vari media ippici riguarda la vendita di Wait Forever (Camelot) da parte della Effevi ad una partnership inglese della quale non è stato rivelato il nome "per questioni di privacy", destinato comunque nelle scuderie di Marco Botti, per una cifra che non è stata resa nota dopo trattativa privata con gli intermediari di Felice Villa. Lo scopriremo comunque a breve. 
Wait Forever, vincitore Classico in Italia, chiude la carriera italiana per i colori della Effevi ed il training di Stefano ed Alduino Botti con 5 vittorie e 4 piazzamenti in 13 corse disputate, con un bottino di €210,000 circa. 
Acquistato per la cifra di €20,000 alle Tattersalls Ireland September Yearlings 2016, si tratta di un figlio di Camelot (Montjeu), della prima annata di produzione dello stallone Coolmore, e prodotto della fattrice Mount McLeod (Holy Roman Emperor).

Newmarket, parte il Moët & Chandon July Festival. La star del giorno è Masar! Poi July Cup e Falmouth

A Newmarket non solo aste ma la prima giornata delle tre previste per quello che per molti è il miglior meeting europeo, quello del Moët & Chandon July Festival presso l'impianto estivo cosiddetto July Course, diverso dal Rowley Mile.
La star della giornata è certamente Masar (New Approach), vincitore del Derby inglese 2018, rientrato con una prestazione semi opaca nelle Hardwicke Stakes G2 al Royal Ascot, dopo una assenza di oltre un anno e quasi cadendo all'apertura delle gabbie. Il campione di Godolphin affronterà le Princess Of Wales's Tattersalls Stakes G2 contro 5 avversari da favorito, e contro avrà Mirage Dancer (Frankel) con Ryan Moore in sella. Contro ci saranno anche 2 di Johnston quali anche Baghdad (Frankel) con Andrea Atzeni a bordo e Communique (Casamento). Poi Desert Encounter (Halling) e Dashing Willoughby (Nathaniel).

Aste: Tattersalls July Sale, apertura con un +1%. Top price per At Last per £420k. Italiani presenti e attivi

Inizio certamente positivo a Newmarket, presso i Park Paddocks, per le Tattersalls July Sale che dureranno altri 2 giorni.
Nella prima sessione erano in catalogo 346 cavalli di cui offerti realmente 230, con 205 venduti (l'89%) ed un fatturato di £5,458,800 (+1%) con una media di £26,628 (+2%) ed il mediano a £11,000 (+22%).
A realizzare il top price della prima sessione è stata la femmina At Last (Galileo), sorellastra del campione australiano Zoustar (Northern Meteor), vincitore di svariati G1 in patria e recentemente anche leading First-Season Sire in Australia per la stagione 2017-2018. 
At Last è stata acquistata come horse in training da Mick Flanagan del Townley Hall Bloodstock, che ha rilevato la 3 anni dal consignment del Castlebridge e per la quale è stata spesa una cifra di £420,000. Vestirà i colori, o difenderà comunque in razza, le insegne del China Horse Club. La cavalla in questione è prodotto della fattrice Zouzou (Redoute’s Choice), già madre appunto di quel Zoustar che è stato importato dai Qatarioti presso la Tweenhills Stud in Gloucestershire in Inghilterra al tasso di monta importante di £25,000, dopo le stagioni di successo al Widden Stud, e funzionante accanto a gente come Roaring Lion, Hot Streak, Havana Gold, Charm Spirit, Lightning Spear. Se siete curiosi di capire di chi si tratti, cliccare su questo LINK.

martedì 9 luglio 2019

Pubblicato il calendario Agosto e Settembre galoppo e trotto. Via anche ai contratti con gli ippodromi

Con il Decreto Ministeriale n. 49120 del 09/07/2019 è stato reso noto il calendario delle corse per i mesi di Agosto e Settembre 2019 in Italia.
La prima notizia è però che la Corte dei Conti ha finalmente dato in pubblicazione il decreto del Mipaaft sul contratto per gli ippodromi che ha ricevuto il via libera. “Stiamo predisponendo la versione del contratto, stiamo cercando la quadratura. Il decreto relativo invece verrà pubblicato nelle prossime ore”. Queste le parole con cui Giovanni Di Genova dirigente del ministero delle Politiche agricole conferma a Gioconews.it  l'approvazione da parte della Corte dei Conti dell'atteso contratto per gli ippodromi.

Inghilterra: Primo vincitore per il campione Golden Horn, horse of the year del 2015!

In tema di first crop sires da segnalare il primo rappresentante vincitore per il campionissimo Golden Horn (Cape Cross), vincitore del Derby di Epsom G1 e dell'Arc de Triomphe G1 con una magistrale interpretazione da parte di Frankie Dettori, ora funzionante come stallone in Inghilterra presso il Dalham Hall Stud in quel di Newmarket al tasso di monta di £50,000.
Bene, il "cornuto d'oro", è entrato nel marcatore, dopo un paio di tentativi con altri due suoi figli che hanno corso, grazie alla femmina West End Girl che venerdì scorso ad Haydock ha vinto il Longines Irish Champions Weekend EBF Fillies’ Novice Stakes sui 7 furlongs, per il training di Mark Johnston ed i colori di A D Spence & M B Spencer, che l'ha acquistata per £95,000 a Tattersalls. La mamma si chiama Free Rein (Dansili), sorellastra del campione Reckless Abandon (Exchange Rate). 

Mondo del turf in Europa. Il programma dal 9 al 14 Luglio tra Inghilterra (tanta), Francia e Italia..

Il programma della settimana è abbastanza intenso. Diamo un piccolo bignami di quello che gli appassionati possono vedere in settimana tra i maggiori campi europei. Nella settimana ovviamente imperversa Newmarket con il the Moët & Chandon July Festival, dopo le aste dei cavalli in training. Un pizzico d'Italia e poi tanta Francia domenica, con la festa nazionale. 
Ecco il programma della settimana:
  • Oggi 9 Luglio a Pontefract 🇬🇧sono in programma le Weatherbys TBA Pipalong Stakes Lr per femmine di 4 anni ed oltre sul miglio.
  • Giovedì 11 Luglio si comincia a fare sul serio con Newmarket 🇬🇧 ed il July Meeting che entrerà nel vivo con 3 pattern come le Bahrain Trophy Stakes G3 sulla lunga distanza, le Tattersalls July Stakes G2 per i 2 anni sui 1200 metri e le Princess Of Wales's Tattersalls Stakes G2 nel quale dovrebbe partecipare Masar (New Approach), dopo il rientro sfortunato nelle Hardwicke. 

Giappone: I primi risultati per le JRHA Select Sale, fatturato a ¥10,732M (+11%). Ecco gli europei..

In Giappone si stanno tenendo le aste degli yearlings presso l'isola di Hokkaido. Il mercato alla sessione annuale di JRHA Select Sale a North Horse Park l'8 luglio è stato forte e sono stati stabiliti nuovi record di vendita lorda e prezzo medio.
In catalogo c'erano 246 cavalli, di cui offerti 239 e venduti 222 (il 93%) con un fatturato di ¥10,732,000,000 (+11%) con una media di  ¥48,342,342 (+5) ed il mediano a ¥31,000,000, uguale allo scorso anno. 
Giornata di fuochi d'artificio, il più grande è stato visto quando il  Lot 51, un maschio da Deep Impact, ha attraversato il ring. Si tratta di un prodotto della campionessa Musical Away (Gold Away), terza di Lydia Tesio G1, già madre di Mikki Queen, campionessa a tre anni nel 2015, quando ha vinto G1 / Yushun Himba e G1 / Shuka Sho, seconda e terza tappa della Triple Tiara per tre anni, è stato comprato da Riichi Kondo per ¥360.000.000, circa $3.272.728, il prezzo più alto mai pagato per un puledro alle JRHA Select Sale: "Questa è sicuramente la scelta del giorno" Riichi Kondo ha parlato del top price dopo l'acquisto.

Aste: Da mercoledì 10 Luglio a venerdì 12 Luglio le Tattersalls July Sale. Ecco il catalogo ed il live

Dal 10 al 12 Luglio in programma l'asta dei cavalli in allenamento organizzata da Tattersalls, da sempre una buonissima occasione per acquistare un cavallo in training da dei dispersal di grandissima qualità.
In catalogo ci sono 904 cavalli, di cui 814 sono horses in training mentre 90 sono fattrici, 7 delle quali con il foal al piede. L'asta si terrà da mercoledì a venerdì, in seguito alla quale presso l'impianto di Newmarket estivo, il July Course, si terranno un paio di eventi importanti come le Falmouth Stakes G1 sponsorizzate da Tattersalls in programma venerdì e la Darley July Cup G1 in programma sabato pomeriggio, e di cui parleremo in altra sede.

lunedì 8 luglio 2019

Aste Selezionate SGA: Pubblicato il catalogo! Ecco i primi nomi per l'appuntamento del 21 Settembre 2019

Il 21 Settembre non prendete impegni. Piuttosto, prenotate l’aereo, organizzate la logistica e per il resto mettetevi comodi, perché sta arrivando il giallo dell’estate. No, non che sia un misterioso caso di intrighi, ma semplicemente perché sarà un bestseller, il libro dell’estate. Parliamo del catalogo degli yearlings dell’asta selezionata organizzata dalla SGA Select Yearling Sales per il 21 Settembre prossimo.
Quest’anno, rispetto allo scorso anno, in una sorta di aggiustamento itinerante, è stato corretto il tiro e le corse ci saranno il 20 ed il 22, così da consentire a tutti gli interessati di visionare i cavalli in questione. Si, ma prima di vedere i cavalli c’è un catalogo da spulciare e noi distilleremo l’argomento durante tutta l’estate, puntata dopo puntata, raccontando per filo e per segno che cosa gli interessati potranno visionare in Settembre.
Acquistare un cavallo italiano da diritto ad un sovrappremio del 60% in più! Acquistarlo a queste aste da la possibilità di partecipare automaticamente al ricchissimo premio delle Aste in programma nel Settembre 2020 a San Siro.

domenica 7 luglio 2019

Germania: Laccario vince il Derby tedesco e si conferma leader! 1° Derby per Edu Pedroza. Laccario 3x3 su Laurea

Ad Amburgo è forse nata una stella. Nel 150° Deutsches Derby G1 sulla distanza del miglio e mezzo ha confermato il suo ruolo di favorito Laccario (Scalo), portacolori del Gestut Ittlingen allenato da Andreas Wohler, che è riuscito a svettare dall'interno e regalare la prima vittoria in questa classica ad un veterano come Eduardo Pedroza, e che da tanto inseguiva questo traguardo e con ben 17 tentativi all'attivo.
Già vincitore della preparazione, ed imbattuto in 4 corse in questa stagione, Laccario ha tenuto botta su Django Freeman (Campanologist) ed Accon (Camelot) al terzo posto. Solo un quarto per Quest The Moon (Sea The Moon), che ha scurvato molto largo, mentre Dario Vargiu è giunto al 12° posto su Beam Me Up (Sea The Moon). Per Andreas Wohler era la quinta affermazione in questa corsa dopo Pik König 1992, Belenus 1999, Waldpark 2011 ed Isfahan 2016.

Deauville: Too Darn Hot torna ad essere campione! Dominio nel Prix Jean Prat G1 con Frankie Dettori

Il campione è tornato. Too Darn Hot (Dubawi) si è redento dopo 3 prestazioni non in linea con le aspettative di questo 2019 ed ha vinto il Qatar Prix Jean Prat G1 sui 1400 metri in pista dritta, tornando ad offrire uno standard degno del suo nome dopo i 3 deludenti piazzamenti tra York nelle Dante Stakes G2 sui 2100 metri, le Irish 2000 Guineas G1 sul miglio e le St James Palace's Stakes G1 del Royal Ascot, ancora sul miglio, ma in continuo e costante miglioramento rispetto ad inizio stagione quando aveva dovuto saltare per un contrattempo le 2000 Ghinee, e di conseguenza aveva visto "sballare" la propria programmazione.
Il campione di John Gsoden è tornato e con lui la distanza che lo aveva esaltato nelle Dewhurst Stakes G1 a Newmarket, apice della carriera dei 2 anni conclusa con 5 successi su 5, da imbattuto.

Sea Of Class tra la vita e la morte! 😢 Colpita da una violentissima colica, conclusa la carriera agonistica

La rivincita in pista con Enable non ci sarà più, ma si spera possa farcela ancora per una carriera di fattrice. La notizia è che la campionessa Sea Of Class (Sea The Stars), allevata dalla Razza del Velino e seconda lo scorso anno nell'Arc de Triomphe, sta lottando tra la vita e la morte a causa di un violentissimo attacco di colica che l'ha colpita mercoledì e per la quale sono state predisposte tutte le migliori cure del caso.
Un po come se una sorta di maledizione fosse stata scagliata nei confronti dell'allevamento del galoppo italiano che in qualche modo si stava aggrappando con le unghie e con i denti con una cavalla nata e cresciuta sui prati della Razza del Velino, a Rieti, e poteva essere certamente di ispirazione, con i suoi successi, per chi di questo mondo e in questo lavoro vede solo marcio.

sabato 6 luglio 2019

Domenica europea. Too Darn Hot attraversa la Manica per il Jean Prat. Ad Amburgo il Derby tedesco..

Domenica di assoluto livello in Europa tra Francia ed Inghilterra. Da non perdere, a Deauville, il Qatar Prix Jean Prat G1 sulla distanza dei 1400 metri in pista dritta per cavalli di 3 anni, alle 15,52 ora italiana, dove torna in pista Too Darn Hot (Dubawi), il quale attraverserà il canale della Manica per la Normandia cercando di ritrovare la via della vittoria che manca da una stagione. 
A 2 anni imbattuto in 5 uscite e vincitore di G1, a 3 anni il cavallo di Lloyd Webber ha deluso ma anche per una gestione particolare del suo allenatore, per sua stessa ammissione. Tuttavia si è piazzato nelle Dante Stakes G2 sui 2100, nelle Irish 2000 Guineas G1 sul miglio, e nelle St James's Palace Stakes G1 ancora sui 1600 metri.

Sandown: Enable da dominatrice nelle Coral-Eclipse Stakes. Battuta ancora Magical..

Troppo più forte, sempre e comunque. Un atleta diverso, un animale diverso, nel senso più antropologico possibile. Enable (Nathaniel), come il Frankel dei suoi tempi, appartiene ad un'altra lega. Quella dei campioni che vivono su un altro pianeta. 
La neo 5 anni, alla prima uscita del 2019, ha vinto le Coral-Eclipse Stakes G1 di Sandown e lo ha fatto con il piglio della più forte, dominando dal primo all'ultimo metro, lasciando a 3/4 di lunghezza Magical (Galileo), che non è mai riuscita ad impensierire la duplice vincitrice dell'Arc de Triomphe G1 ribadendo lo stesso identico concetto di Churchill Downs nella Breeders's Cup Turf.

venerdì 5 luglio 2019

Francia: 💣🌷 Rose Flower per Botti France nel Prix Amandine Lr di Maisons-Laffitte!! Colpo a 26/1

Arrivo a sorpresa nel venerdì di Maisons-Laffitte nel Prix Amandine (Listed Race) (3yo Fillies) (Turf) sui 1400 metri, vinto dalla Bottiana Amandine (Dabirsim), cavalla poco esposta e a 26/1, allevata in Germania, che ha ottenuto così la sua seconda vittoria della carriera in 4 uscite. 
Bellissimo finale della femmina di 3 anni, autrice di un last to first molto intenso!
Montata da Alexis Badel, ha avuto la meglio nei confronti di Gypsy Spirit (Gregorian) e Nooramunga (Siyouni).
Il risultato completo della corsa ed il video continuando a leggere..

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sabato a Tagliacozzo. Volo "presidenziale" sull'ippodromo

Sarebbe bello vederlo a Capannelle in occasione del Premio Presidente della Repubblica, ma intanto è qualcosa quello che accadrà sabato a Tagliacozzo.
Un sapore di nuovo nella città abruzzese in occasione della visita istituzionale del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, prevista per sabato mattina. Numerosi i cantieri aperti per ripristinare l’asfalto lungo le strade, per abbellire il parco comunale in centro e soprattutto per creare una nuova immagine che riqualificherà la piazza della stazione, piazza Dante Alighieri. 
Del resto, la visita istituzionale rientra nell’occasione del 750° anniversario della battaglia di Tagliacozzo, il conflitto citato nel XXVIII canto dell’Inferno, una battaglia che ha radicalmente modificato il destino dell’Italia e dell’Europa intera.
In occasione della visita ufficiale a Tagliacozzo del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il prossimo Sabato 6 Luglio l'Ippodromo dei Marsi organizza una speciale giornata meeting con montepremi complessivo pari a circa 70.000 euro, a disposizione delle categorie ippiche. Tutte le corse saranno intitolate agli ultimi e più importanti Presidenti della Repubblica.

Aste: Arqana Deauville Summer Mixed Sale 2019 a +5%. Top da €380k, due per Marco Bozzi

Nei giorni scorsi a Deauville si sono tenute le aste organizzate da Arqana e chiamate Deauville Summer Mixed Sale 2019, con vari cavalli in catalogo tra anziani, tre anni, 2 anni, inediti e altro materiale di allevamento.
In catalogo c'erano 491 cavalli di cui effettivamente ne sono stati offerti 381 e di cui venduti 298 (il 78%) con un fatturato complessivo di €7,798,500 (+5%), in crescita in generale nelle singole due giorni d'asta, con la media a €26,169 (-2%) ed il mediano a €15,500 (+29%).

Inghilterra: Addio a John McCririck, celebre volto delle corse inglesi. Aveva 79, era malato da tempo

Una notizia triste è arrivata dall'Inghilterra, e riguarda la scomparsa del celebre volto della tv ippica inglese John McCririck, scomparso oggi all'età di 79 anni dopo aver combattuto contro un brutto male.
Personalità controversa, ha sempre diviso l'opinione pubblica tra quelli che accettavano il suo modo estroso di porsi e chi lo considerava parte di un ruolo che comunque serviva a far parlare di corse di cavalli.
La seconda missione è stata quella completata al meglio, anche se qui non sono mancati i...detrattori, e soprattutto i creditori.
I suoi colleghi lo hanno descritto sempre come eccellente giornalista per i vari broadcaster con cui ha lavorato, e che hanno portato il colore allo sport delle corse dei cavalli per le quali è stato sempre considerato uno dei volti più riconoscibili.

giovedì 4 luglio 2019

Sandown: Enable contro 7 avversari nelle Coral-Eclipse Stakes! Solo 2 femmine hanno vinto qui..

Tutto fatto, ben sicuri. Sabato pomeriggio a Sandown si corrono le Coral-Eclipse Stakes G1 sulla distanza dei 2000 metri a mano destra. 
L'evento prende il nome da Eclipse, il celebre campione e cavallo da corsa del XVIII secolo, vincitore di 18 corse su 18 e, come dice il nome, nato durante una eclisse di sole del 1° Aprile 1764. La corsa fu fondata nel 1886 e l'edizione inaugurale fu vinta da Bendigo e a quel tempo era la corsa più ricca della Gran Bretagna. Il montepremi di £10.000 fu infatti donato da Leopold de Rothschild su richiesta del generale Owen Williams, un co-fondatore di Sandown Park.
Sponsorizzata da Coral sin dal 1976 ed è ormai nota come "Coral-Eclipse". Solo 2 femmine hanno vinto le Eclipse Stakes e sono Pebbles (Sharpen Up) nel 1985, e Kooyonga (Persian Bold) nel 1992. Riuscirà la nostra eroina Enable (Nathaniel) ad essere la terza vincitrice nella storia della corsa?

mercoledì 3 luglio 2019

Divorzio tra Dario Vargiu e la Effevi. 💥 Risolto consensualmente il contratto. Ecco le dichiarazioni ed i motivi

Tutto finisce. I matrimoni, i rapporti, le storie d'amore. Figuriamoci le collaborazioni nel mondo delle corse dei cavalli, sollecitate da mille speculazioni e dagli sbalzi d'umore dei risultati.
E così è successo che anche l'ultimo grande contratto che si reggeva in Italia è stato stracciato, perchè la notizia dell'ultima ora è proprio la conclusione in anticipo rispetto ai tempi naturali, del rapporto lavorativo tra la scuderia Effevi e Dario Vargiu, che sarebbe terminato in ogni caso a fine 2019, dopo un paio di stagioni ricchissime, esattamente da Gennaio 2018, quindi quasi 19 mesi che sono stati produttivi per entrambe le entità. Continuando a leggere anche le dichiarazioni di Felice Villa e di Dario Vargiu a proposito.
Dario è attualmente il leader in classifica con 68 vittorie, considerando solo i PSI, alla ricerca del suo prossimo scudetto. In questo 2019, difendendo i colori della famiglia Villa e dunque per la Effevi e per la New Age, ha vinto 15 Listed e 5 Pattern.

Extra Turf: Palio di Siena, spettacolare vittoria della Giraffa all'ultimo respiro! Tittia Atzeni, cugino di Andrea, in trionfo

Nell'estate 2019, ovviamente, c'è stato anche il Palio di Siena a farci compagnia. Un 2 luglio ricco di emozioni quello vissuto in piazza del Campo dalle contrade, che si sono mostrate al mondo anche nel lungo, articolato e ricchissimo corteo storico. Prendiamo in prestito un resoconto della Nazione 
Poi, dopo giorni di attese, finalmente la corsa. Una carriera che ha visto come sempre il pienone nella piazza. Tanti anche i vip, tra i quali anche l'attrice Helen Mirren, premio Oscar, che ha incontrato il sindaco De Mossi. L'ultima prova disponibile, la provaccia, corsa in mattinata, era stata vinta dall'Aquila. 
La contrada della Giraffa con il fantino Giovanni Atzeni detto Tittia, cugino di Andrea Atzeni, e il cavallo Tale e Quale vince il Palio di Provenzano 2019. Avvincente il duello, dopo la mossa, che è iniziato tra Giraffa e Chiocciola, con la seconda sempre in testa e poi superata nel finale dalla Giraffa.

Germania, Italienisch: 💣💣 Dario Vargiu ingaggiato per il Derby Tedesco di domenica

Domenica ad Amburgo si corre il IDEE 150. Deutsches Derby G1 sui 2400 metri con dotazione di €650.000 (390.000, 130.000, 78.000, 39.000, 13.000), ed al via ci sono 16 partecipanti e tra questi non ci sono irlandesi, francesi o inglesi e tantomeno italiani, ovviamente.
La notizia è che Dario Vargiu, già vincitore di questa corsa nel 2016 con Isfahan (Lord Of England), è stato ingaggiato da Markus Klug per montare Beam Me Up (Sea The Moon), homebred del Gestüt Görlsdorf, quotato intorno a 30/1 nell'antepost betting, recentemente secondo nel 5 Grosser Preis der VGH Versicherungen - Derby Trial di Hannover.
Per Dario si tratta di una conferma della sua appetibilità fuori dai nostri confini. Continuando a leggere la storia e gli altri partenti.

Corse straniere in Italia: Ecco la situazione ed il programma per venerdì 5 e sabato 6 Luglio

Come avevamo anticipato, è stato confermato il nuovo corso dei campi stranieri in accettazione in Italia nella seconda parte di questo 2019.
Sempre con un occhio al bilancio, e a non sgarrare con i fondi dedicati a questa iniziativa (ricordiamo che il Mipaaft sborsa il danaro e il Mef incassa, e le due entità non sono in stretta correlazione), contrariamente però a quanto avevamo affermato nella giornata di ieri, l'inizio delle stesse è fissato per il 5 Luglio, data nella quale sono comparse come gemme le corse di Sandown contestualmente all'inizio del Coral Summer Festival nell'ippodromo dell'Esher. Ma non è tutto, perchè le novità riguardano anche sabato 6 Luglio....Ecco il programma:

martedì 2 luglio 2019

Tornano le corse straniere nei palinsesti italiani! Forse da giovedì 4 Luglio..

Tornano le straniere! Questa è la notizia che più attendevano tantissimi appassionati che, da inizio 2019, non avevano più avuto l'opportunità di ammirare e scommettere le corse straniere in Italia. 
Abbiamo ricevuto tantissime richieste di delucidazioni ma non siamo mai riusciti a dare una risposta chiara, possiamo dire che c'erano, e ci sono, moltissime complicazioni ancora a supporto.
E il tutto va di pari passo con l'inizio del complementare, che stenta a partire. Anche in questo caso raccomandiamo prudenza, ma le straniere stanno tornando. Continua a leggere..

Classifiche di metà 2019. I fantini: Leader Salvatore Basile (70), Dario Vargiu capeggia per somme vinte, Fabio Branca per strike rate

Non parliamo solo di classifiche di stalloni, che comunque ci piace sempre analizzare, ma riteniamo debbano essere indicative anche quelle dei fantini professionisti in Italia per capire come si sta evolvendo la geografia dei jockeys, anche se è presto per tirare le somme definitive. 
Ma ci piacerebbe che la seconda parte del 2019 sia frizzante dal punto di vista della lotta al vertice.  Al momento in cui vi parliamo il leader con 70 vittorie, tutto compreso, è Salvatore Basile che ha accumulato €391,000 di somme vinte ed ha uno strike rate del 17%. Il fantino siciliano, gestito da Eleonora Ruffo a Roma, è quello che con il tempo è più maturato rispetto ad altri colleghi.
Nota bene, la classifica è puramente indicativa e, sviluppata da Hippoweb, tiene conto anche delle vittorie in sella ai cavalli PSA ed angloarabi. Una classifica generale, in pratica.