STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 31 luglio 2019

Goodwood, day 2: Too Darn Hot 🔥 vince le Sussex! Rovente Frankie Dettori con 11 G1 in 62 giorni!

Altro giorno, altro salto. Undici G1 in 62 giorni. Questi i numeri incredibili del signor Lanfranco Dettori, professore e titolare della cattedra all'Università dei fantini, che ha siglato anche con Too Darn Hot (Dubawi) le sua quarta edizione delle Qatar Sussex Stakes G1, il clou di Goodwood sul miglio, in coppia con John Gosden, allenatore che gli ha presentato, come un mago della meccanica con le mani sporche di grasso in una officina, 3 cavalli come Enable, Stradivarius e appunto Too Darn Hot a chiudere un magico cerchio del periodo di 62 giorni, cioè dalla fine di Maggio. Ma non solo. 
In coppia totale con il trainer ha siglato Oaks con Anapurna, Gold Cup con Stradivarius, Grand Prix de Saint Cloud con Coronet, Eclipse Stakes con Enable, Jean Prat con Too Darn Hot, Irish Oaks con Star Catcher, King George con Enable, Goodwood Cup con Stradivarius ed appunto le Sussex ancora con Too Darn Hot. Cerchiamo record simili.

Mipaaft: Si dimette parte della Task Force per l'ippica! Ecco le dichiarazioni..

Non c'è pace per l'ippica, e nella fattispecie per il Ministro, per il lavoro che sta svolgendo e per le persone che stanno cercando di coltivare il seme della rinascita. 
Secondo quanto riferito da Gioconews, in seguito alla pubblicazione del Libro verde dell'ippica,  del quale abbiamo parlato nei giorni scorsa, sono arrivati i commenti della filiera e l'annuncio di dimissioni di gran parte della task force voluta da Gian Marco Centinaio. Esattamente di cinque dei sette membri della task force costituita su impulso del ministro per la definizione di un nuovo modello di governance, operativo e gestionale del settore.

Allevamento: Addio a Smokem Kitten, colica violentissima. Il Kitten's Joy aveva 7 anni..

Sembrano non dare tregua, in questo periodo, gli annunci riguardanti cavalli colpiti da colica. L'ultimo ad esserne rimasto vittima è Smokem Kitten (Kitten's Joy), residente presso l'Azienda Agricola della famiglia Luciani Antabell in Velletri, che purtroppo non ce l'ha fatta dopo ore di cure.
Ad annunciarlo proprio Stefano Luciani, ovviamente distrutto dal dolore, sulla propria pagina Facebook con il suo personale ricordo del campioncino. 
Smokem Kitten, 7 anni, rappresentava un grande innesto di qualità nel parco stalloni in Italia. I suoi figli ancora non hanno debuttato perchè i primi rappresentanti sono nati in questo 2019, dopo la prima stagione nel 2018 in Italia, ma alcune doti erano evidenti: Prorompente fisicità ed un sangue molto influente, negli ultimi anni, quello di Kitten's Joy (El Prado) dimostratosi dominante in America sul tema dell'erba.

Allevamento: Addio a Natagora. La campionessa francese, Classica in terra inglese, aveva 14 anni

Il mondo dell'allevamento ha perso un altro pezzo pregiato. La campionessa grigia Natagora (Divine Light), è deceduta a 14 anni a causa di una improvvisa malattia che ne ha reso necessaria l'eutanasia.
La vincitrice Classica faceva parte della broodmare band di Shadwell, acquistata da Hamdan Al Maktoum alla fine della carriera di corse.
Agonisticamente, nata nel 2005, aveva cominciato ad essere subito precoce. Acquistata per €30,000 ad Arqana, era figlia dello stallone giapponese Divine Light (Sunday Silence) e Reinamixa (Linamix), dalla quale ha preso il mantello.

martedì 30 luglio 2019

Qatar Goodwood Festival: Apertura con Stradivarius che suona la terza...Cup! Pinatubo ancora devastante tra i giovanissimi

Al libro dei record di Frankie Dettori si è aggiunto un altro capitolo. Quello riguardante Stradivarius (Sea The Stars) che ha collezionato la sua terza Goodwood Cup G1 consecutiva nel medesimo impianto nel sud dell'Inghilterra, al primo giorno del Qatar Glorious omonimo, arrivata con una grande condizione messa in mostra dal cavallo di Bjorn Nielsen allenato da John Gosden, ancora lui, sulla distanza dei 3200 metri.
Stradivarius, su terreno reso viscido dalle recenti piogge, si è messo lontano dalla testa in attesa degli eventi, prendendo a riferimento Cross Counter (Cape Cross), che ad Ascot era stato autore di bel finale su di lui. 

Giappone: Addio ad Deep Impact, aveva 17 anni! 7 volte vincitore di G1, perenne leading sire

Una pessima notizia, di prima mattina. Il campione giapponese in corsa ed in razza Deep Impact (Sunday Silence) è stato sottoposto ad eutanasia a causa di una frattura alla spina cervicale, evidenziatasi in seguito ad una operazione resasi necessaria. Domenica era stato sottoposto a un intervento chirurgico con successo al collo ma dopo quella, non è stato in grado di recuperare ad una grave frattura emersa ai raggi X.
Ne parlammo in Aprile, quando aveva avuto dei problemi al collo tanto da dover sospendere la propria stagione di monta a metà, quando aveva appena coperto 20 fattrici. La situazione è peggiorata, e successivamente il tragico epilogo.
Si tratta di una devastante perdita per il mondo dell'allevamento non solo giapponese, ma globale. Deep Impact, nato nel 2002, aveva 17 anni e funzionava recentemente per un tasso di monta di  ¥40 milioni, (£261,000/€294,000), in salita rispetto ai ¥30 milioni a cui ha funzionato fino al 2017.
Era considerato il Galileo del Giappone. Continuando a leggere fino in fondo troverete la sua migliore progenie ed i video tributo della sua carriera. 

lunedì 29 luglio 2019

Inghilterra 🇬🇧: Comincia il Qatar Glorious Goodwood. Ecco i grandi nomi della 5 giorni di qualità!

Fuoco alle polveri! Completato il periodo di Luglio con le King George andate in archivio, si apre un'altra parentesi di grande qualità. Martedì 30 Luglio, e fino a sabato 3 Agosto, è in programma il Qatar Glorious Goodwood, 5 giorni di alta intensità che cominciano subito fortissimo. 
Il terreno previsto è buono, nonostante fino a domenica ci siano stati dei violenti scrosci d'acqua che hanno lasciato però spazio al gran caldo nell'isola britannica. Previsti ancora piovaschi, ad ogni modo, che forse condizioneranno il terreno fino a farlo diventare morbido. 
Qui sotto raccontiamo le caratteristiche della pista di Goodwood, gli elementi principali di questa 5 giorni ad alta qualità, ed i nomi da tenere in memoria ed in agenda, tutti da seguire. Ad oggi sono stati dichiarati i partenti per i primi 3 giorni, quelli comunque di maggiore interesse.

America: Debutto spaziale per la sorellina di Arrogate! Lei si chiama Immediate Impact, ecco il video!

A Del Mar un paio di cose interessanti, nella giornata di ieri. Da sottolineare certamente il debutto della sorellina di Arrogate. Lei si chiama Immediate Impact, è una figlia di Into Mischief (Harlan's Holiday) e Bubbler (Distorted Humor), di proprietà della Clearview Stables ed allenata da Bob Baffert.
La 2 anni ha risolto una maiden a Del Mar per 6 lunghezze e 3/4, nelle modalità che vi proponiamo qui sotto nel video. 
Montata da Drayden Van Dyke, Immediate Impact ha piazzato un tempo finale di 1:04.72 sui 1100 metri del tracciato considerato veloce, ed era favorita ad 1/5. 
Come detto si tratta di una sorellina del campionissimo Arrogate (Unbridled's Song), vincitore in carriera di $17,482,600 distribuiti tra Breeders' Cup Classic G1, Travers Stakes G1, Dubai World Cup G1 e Pegasus World Cup G1. La mamma è Bubbler, vincitrice di 4 Listed in Louisiana e Texas.

Varese, esplode vetro sauna! Silvano Mulas ferito. La solidarietà del Ministro Gian Marco Centinaio

Un grave episodio si è verificato sabato sera all’ippodromo di Varese:
A riportarlo è stato il Corriere dello Sport a firma di Mario Viggiani, dopo che la notizia era cominciata a circolare sui social con foto e spiegazioni.
Secondo quanto raccolto dalla redazione del giornale romano, la porta in vetro di accesso alla sauna dei fantini si è frantumata pericolosamente in mille pezzi quando Silvano Mulas, di ritorno dalla doccia, l’ha aperta per rientrare nella sauna stessa.
Mulas ha riportato diversi tagli, per fortuna solo superficiali, e qualche graffio per Marcello Belli e Davide Terzuolo, che in quel momento erano all’interno della sauna.
Ad annunciarlo l'agente del jockey sardo Stefano Pugliese, che ha scritto un post sulla foto della vetrata sfondata.

Nuova Zelanda: Colica per il campione Roaring Lion! 😢 Il grigio ricoverato d'urgenza!!!

Allarme colica! Il campione dei 3 anni del 2018 in Europa Roaring Lion (Kitten's Joy), ha subito nelle scorse ore una colica per la quale è stato operato d'urgenza.
Il tutto è successo in Nuova Zelanda, nel luogo dove sta facendo la stagione di monta nell'emisfero sud del mondo presso il Cambridge Stud per conto della Tweenhills, lo stesso gruppo Qatariota per il quale ha fatto la prima stagione di monta in Europa in questo 2019. 
Roaring Lion è stato pagato $160,000 ed in carriera vanta il seguente palmares. A 2 anni vittoria nelle Royal Lodge Stakes G2, secondo nel Racing Post Trophy G1. A 3 anni ha vinto le Coral Eclipse Stakes G1, le Juddmonte International Stakes G1, le Irish Champion Stakes G1, le Queen Elizabeth Stakes G1. Ha funzionato nella prima stagione per £40,000 mentre attualmente era disponibile nell'emisfero sud del mondo ad un tasso di NZ$35,000.

Il Mipaaft pubblica il 'Libro verde per l’ippica', per la riforma del settore. Si può aderire entro il 20 Settembre

Il Mipaaft pubblica il 'Libro verde per l’ippica', per la riforma del settore. Il testo è oggetto di una consultazione pubblica a cui si può aderire entro il 20 settembre.
Semplificazione e razionalizzazione della legislazione in materia ippica, riesame delle disposizioni regolamentari in vigore, garanzia dell'effettiva applicazione delle regole, Manifestazioni ed eventi per far rinascere il modello ippico, sviluppo dell'allevamento e tutela del benessere del cavallo, confronto fattivo con Monopoli di Stato e Sogei per addivenire ad una riforma complessiva dei giochi a base ippica: sono questi i capisaldi del "Libro verde per l’ippica", appena pubblicato dal ministero delle Politiche agricole.
Il documento, si legge nell'introduzione, "è volto ad individuare azioni concrete per la filiera che occorrerà sviluppare in specifici quadri di lavoro in base alle procedure decisionali applicabili e ad una valutazione dell’impatto". Continuando a leggere qui sotto, individuati i punti cardine.

Francia e Germania: Danceteria regala il primo G1 a David Menuisier. Earthlight astro nascente in Francia?

A Monaco di Baviera è andato in scena un G1 sui 2000 metri, il Bayerisches Zuchtrennen, vinto con un grande scatto da Danceteria (Redoute's Choice), un castrone di 4 anni acquistato da un team australiano, allenato da David Menuisier, di base a Pulborough, al primo G1 della sua carriera. 
Il figlio di Redoute’s Choice si è avvalso della tipica monta attendista di Jamie Spencer, che ha atteso il momento giusto per battere Wai Key Star (Soldier Hollow), in passato piazzato di Federico Tesio, con al terzo Quest The Moon (Sea The Moon), il secondo squalificato (per ora) del Gran Criterium italiano dietro a Mission Boy e poi piazzato di Derby tedesco, che sta venendo molto avanti. I due piazzati sono allenati da Sarah Steinberg che, dopo le note vicende, difficilmente tornerà in Italia.

domenica 28 luglio 2019

Deauville: Laurens vince il Prix Rotschild G1, è il suo sesto G1 in carriera! Battuta With You

Non sarà Enable e non avrà collezionato il suo G1 numero 9, ma la carriera di Laurens (Siyouni) è assolutamente di livello.
L'inglese di Karle Burke, 4 anni, ha collezionato il G1 numero 6 della sua carriera dopo Fillies' Mile G1, Prix Saint-Alary G1, Prix de Diane G1, Matron Stakes G1, Sun Chariot Stakes G1, aggiungendo al suo curriculum vitae anche il Prix Rothschild G1, ex Astarte, a Deauville, sul miglio in pista dritta per femmine di 3 anni ed oltre, il primo G1 di una stagione che si preannuncia molto interessante, dominando con P J Mcdonald in sella e resistendo al grande finale, un pò tardivo, di With You (Dansili) con Obligate (Frankel), al terzo posto.

Momenti di gloria Frankie Dettori: «Enable mi ha regalato la vittoria più bella della vita. La notte prima ho dormito 2 ore»

La Gazzetta dello Sport, a firma di Michele Ferrante, questa mattina 28 Luglio ha pubblicato una interessantissima intervista realizzata a Frankie Dettori, a poche ore dalla stupenda vittoria in sella ad Enable nelle King George del 2019 ad Ascot.
Frankie, come già confessato nel post gara, si è ritrovato esausto dopo tutte le energie nervose spese per reagire ad una pressione così importante, per una cavalla così speciale.
Riportiamo l'intervista completa, nella quale si è parlato di sensazioni, risvolti tattici inattesi, del rapporto con la Regina, con John Gosden e anche del futuro di Enable. Un pò tutto, anche sul rapporto con il trainer di Clarehaven che, prima della corsa, ha dichiarato esplicitamente: "Ad un fantino puoi dare quanti ordini vuoi, ma quando si aprono le gabbie sei di fronte ad una tela bianca, da dipingere. E li spetta al fantino interpretare, inventare". Buona lettura!

sabato 27 luglio 2019

Ascot: Enable sulla luna! Seconda vittoria nelle King George G1, duello epico con Crystal Ocean! 9° G1 in carriera per una cavalla SPECIALE!

Si può fermare il vento? E la pioggia? No, si può solo cavalcare l'onda e reggersi forte. Semplicemente perfetta. Magica, incredibile, sensazionale. Enable (Nathaniel) ha vinto ancora una volta le King George VI & Queen Elizabeth II Stakes raggiungendo Swain e Dahlia, gli unici due riusciti a vincere le King George in due occasioni, ma facendo qualcosa di complicatissimo e allo stesso tempo difficilissimo.
È lei la cavalla più forte del mondo? Mai avuto dubbi in merito, in una corsa pazzesca per intensità e per emozioni distribuite a litri, a chilogrammi, scegliete voi l'unità di misura più giusta e più opportuna per celebrare lo spessore di una cavalla incredibile, della stessa grammatura dei Frankel, dei Sea The Stars.

Italians 2: 🇮🇹 Avez De Piné sbarca a Newbury, al via nelle Diar International Stakes per Endo Botti ed Antonio Fresu

Altri italiani domenica 27 Luglio protagonisti in Inghilterra, perchè a Newbury, alle 16,10, si corre il Diar International Stakes G3 sui 7 furlongs, dove ci saranno Endo Botti ed Antonio Fresu, ad accompagnare il protagonista Avez de Piné (Af Albahar),
Il cavallo, acquistato in comproprietà da ALFALASI MOHAMED SAEED ALI BUHALEEBA per i cui colori correrà, ha pescato il 3 di steccato.
Il nuovo proprietario è fglio del primo proprietario di Shamardal (Giant's Causeway), funzionante per conto Darley, e uomo di fiducia e vicinissimo alla famiglia degli Al Maktoum. La famiglia AlFALASI ha ottenuto i colori in Italia e potrebbe in futuro cercare altre strade nel mondo del turf italiano. Foto credit: Debbie Burt, Equine Creative Media.

Italians: Gabriele Malune in vista a York! Affermazione in sella ad un Godolphin in Classe 3

A York apertura tricolore 🇮🇹 con la bellissima vittoria di Gabriele Malune in sella a BEDOUIN'S STORY (Farhh), per i colori di Godolphin, ed il training di Saeed Bin Suroor, un handicap di classe 3 sui 7 furlongs, il Sky Bet "Get Knotted" Handicap (Class 3) (4yo+ 0-95). Il video disponibile continuando a leggere fino in fondo. In fondo anche il siparietto social con Fabio Branca.
Gabriele, che è stato apprentice da Luca Cumani e poi da Marco Botti, è un 22enne di Oliena stabile in Inghilterra da quando ne aveva 16.
Lo scorso anno ha vinto 38 corse, quest'anno è a quota 7. In generale, da quando ha cominciato nel 2015, è a quota 56 vittorie.

Ascot: Enable per la storia, in una epica edizione delle King George VI & Queen Elizabeth Stakes sotto la pioggia!

“I’m nervous and excited... we’re carrying the hopes of a nation”. Parole e musica di Frankie Dettori, nelle cui vele soffierà il tifo di almeno due nazioni (Italia e Inghilterra), ed in generale di tutto un mondo innamorato di una cavalla che ha fatto e fa sognare migliaia di appassionati di tutto il globo. Un pò come il 20 Luglio del 1969, saranno tutti con gli occhi puntati su una tv ad osservare una corsa che è più di una corsa. È "la" corsa!
Magari non avrà conservato il fascino di un tempo, quello dei "diamanti" e dei duelli epici, ma le King George rappresentano il meglio che le isole britanniche possano proporre in questo periodo storico, in contrapposizione alla corsa faro, da qualche anno a questa parte, che si corre a Longchamp nella prima domenica di Ottobre. Ma ci sarà tempo per parlarne.  
Oggi, alle 16,40 ora italiana (la corsa sarà trasmessa sul canale 220 di SKY), Enable (Nathaniel) va alla ricerca della sua seconda vittoria nelle King George VI & Queen Elizabeth II Qipco Stakes G1 sui 2400 metri di Ascot, con dotazione di £1,25 milioni, dopo quella del 2017, e lo fa cercando il doppio dopo Swain e Dahlia, gli unici cavalli riusciti in questa impresa. Ad Ascot, intanto, il going è cambiato in soft dopo le piogge consistenti della nottata e della mattinata. 
Enable, rientrata ad Sandown con uno sparo nelle Coral-Elipse Stakes G1 sui 2000 metri, affronterà un campo di grande classe, contro i migliori anziani d'Europa, forte delle seguenti credenziali: 11 vittorie su 12 corse disputate, di cui 10 ottenute consecutivamente ed 8 a livello di G1. Lo fa dopo aver corso in 12 ippodromi diversi, perdendo solo una volta a Newbury, al rientro dei 3 anni.

venerdì 26 luglio 2019

Verso il Glorious Goodwood: Circus Maximus supplementato nelle Sussex Stakes 💣. Scontro generazionale!

Non è ancora finita una delle settimane più belle del galoppo europeo, ma già si comincia a parlare della settimana prossima.
Da martedì 30 Luglio a sabato 3 Agosto è in programma il Glorious Goodwood, o meglio il Qatar Goodwood Festival, influenzato dai metodi di persuasione dei Qatarioti.
In programma nella 5 giorni ben 3 G1 tra cui le Goodwood Stakes per stayers, le Sussex Stakes G1 per i milers, e le Nassau Stakes G1 riservato alle sole femmine.
La notizia è che Circus Maximus (Galileo), portacolori dei Niarchos in connection con il Coolmore, è stato supplementato al costo di £70,000 nelle Sussex Stakes G1.

Aste Yearlings: Pubblicato il catalogo delle Tattersalls Ireland September del 24, 25 e 26 Settembre

Reso noto il catalogo delle Tattersalls Ireland September Yearling Sale e la Part II, disponibile online  sul sito ufficiale della casa d'asta irlandese.
L'asta include 480 lotti della prima sessione del 24 martedì e mercoledì 25 Settembre e ben 253 della seconda sessione,  del giovedì 26 Settembre.
L'asta comincerà alle 10 di mattina di ogni giorno. Da questa asta sono passati sempre tanti cavalli acquistati da italiani e poi divenuti buoni, sempre un modo per pescare la pepita d'oro nell'enorme sovrapproduzione irlandese. L'asta è cresciuta moltissimo negli ultimi anni, influenzando anche un pò troppo i costi, perchè anche i grandi colossi hanno cominciato a fare spese da queste parti, proprio a Fairyhouse, complice l'aumento della qualità.

giovedì 25 luglio 2019

Il lungo e caldo weekend europeo tra Ascot, Deauville, Monaco di Baviera e ritorno con Goodwood!

Caldo, caldissimo. Non solo climaticamente, il fine settimana europei sarà incandescente. Alla fine saranno in 10 al via ad Ascot per le King George VI & Queen Elizabeth II Stakes, in programma sabato alle 16,40 con un terreno che si preannuncia duro e temperature altissime, tanto che molte delle corse inglesi sono state annullate, mentre in Francia le corse hanno subito dei ritardi programmati. 
In Germania le temperature sono salite fino ai 42 gradi. Ma in Inghilterra, sarà Enable contro tutti! 
Si, perchè la campionessa di Juddmonte affronterà 10 avversari tra cui Crystal Ocean (Sea The Stars), Waldgeist (Galileo), Anthony Van Dyck (Galileo) a capitanare le ambizioni dei 3 anni, poi ancora Cheval Grand (Heart's Cry), 7 anni, il miglioratissimo Defoe (Dalakhani), e gli "underdog" Hunting Horn (Camelot), Norway (Galileo) e Magic Wand (Galileo), per il Coolmore, senza dimenticare Salouen (Canford Cliffs) e Morando (Kendargent) a completare il quadro.

Capannelle: Ecco il programma autunnale del 2019 scaricabile in PDF. 🚀 Si comincia martedì 3 Settembre

In data 23 Luglio, l'ufficio tecnico di Capannelle ha reso noto il libretto delle corse per la seconda parte della stagione del 2019 per la stagione autunnale nell'ippodromo romano.
Nel dettaglio sono disponibili, continuando a leggere fino in fondo, i libretti per il mese di Settembre che prevede 11 giornate, il mese di Ottobre che prevede 12 giornate, il mese di Novembre ancora con 12 giornate ed il mese di Dicembre con 6 giornate in programma.
A Roma si comincia a correre dopo la sosta estiva martedì 3 Settembre e si procederà con la canonica cadenza del martedì-venerdì-domenica, con unica eccezione di Settembre per il venerdì 20, senza corse, dato che sabato 21 a Milano sono in programma le Aste Selezionate Sga per gli yearlings. 

mercoledì 24 luglio 2019

Ascot: Verso le King George VI and Queen Elizabeth Stakes di sabato 27. Ecco chi è confermato..

Cominciano a scaldarsi i motori in vista del pomeriggio di sabato 27 Luglio, giorno delle King George VI and Queen Elizabeth Stakes G1 da £1,25 milioni sul miglio e mezzo di Ascot, in quella che una volta era considerato il più importante appuntamento estivo della Gran Bretagna, prima dell'avvento di tutti i grossi meeting e della cassa di risonanza data dall'Arc de Triomphe. 
Al momento in cui ve ne parliamo sono solo in 5 i candidati che hanno confermato la presenza sicura, anche se i rimasti sono 11, ma provenienti da varie estrazioni e contesti, ma è naturale pensare che tutti i binocoli saranno puntati su Enable (Nathaniel) che, dopo la vittoria nelle Eclipse Stakes G1 di Sandown sui 2000 metri, è attesa alla conferma sulla strada che la porterà a tentare il terzo Arc de Triomphe G1 in Ottobre.

lunedì 22 luglio 2019

Addio a Sea Of Class. Eutanasia per la campionessa allevata in Italia. Ecco gli sconvolgenti motivi, ed il tributo

Povera Sea Of Class. La notizia che mai avremmo voluuto sentire e comunicare ma che purtroppo, considerati i problemi in cui era incappata, non era così facile smentire.
Sea Of Class (Sea The Stars) non ce l'ha fatta a superare quella violentissima colica che le ha contorto l'intestino e non le ha lasciato scampo, nonostante fosse stata sottoposta a tutte le cure necessarie non appena accaduto e fondamentali per tentare un salvataggio disperato.
Con lei se ne vanno un pò di speranze, sogni, ma soprattutto una cavalla dal cuore grande che aveva scatenato un grandissimo tifo e sostegno dalla sua parte. Già, da italiani, da appassionati in genere di corse, ogni volta che metteva i piedi in pista era come avviluppare una sciarpa tricolore al collo, aggrappati a quel pizzico di italianità che, in un mare di crisi nel nostro paese, stava portando alto il nome dell'allevamento italiano che tanto ha dato al mondo fino ad una quindicina di anni fa, ma che lo stesso mondo delle corse sembra avere quasi dimenticato in un nostro momento di difficoltà, in questo periodo storico piuttosto critico per il paese e che di conseguenza colpisce anche la cultura e l'economia del settore.

domenica 21 luglio 2019

Francia: A'Ali e Frankie Dettori, ancora lui, volano nel Prix Robert Papin G2. Terza Jolie per Marcialis

La forma volante di Frankie Dettori sembra non avere sosta e così, a nemmeno 24 ore dalla vittoria nelle Irish Oaks, ecco un'altra conferma sul traguardo del Prix Robert Papin G2 di Deauville.
Il jockey italiano ha vinto in sella ad A'Ali (Society Rock), uno dei 4 britannici a correre contro i francesi, che ha confermato la vittoria nelle Norfolk Stakes G2 al Royal Ascot. Il cavallo allenato da Simon Crisford per conto di Sheikh Duaij Al Khalifa, ha prodotto una bella accelerazione finale per tenere a bada My Love’s Passion (Elvstroem), velocissima, con al terzo la femmina Jolie (Power), allenata da Andrea Marcialis. Il vincitore è un figlio di Society Rock (Rock Of Gibratar), vincitore al Royal Ascot e scomparso molto prematuramente al Tally Ho Stud, che ha avuto tempo di avere un ottimo rappresentante in A'Ali che ora è iscritto alle Phoenix Stakes G1 e alle Nunthorpe Stakes G1, contro gli anziani.

Francia: Oggi il Prix Robert Papin spostato a Deauville! 💣 Un supplementato per Andrea Marcialis..

Torna tutto in ballo, con un cambio di programma repentino. In Francia domenica si corre il Darley Prix Robert Papin G2 sui 1100 metri della dirittura di Deauville, con uno spostamento rispetto a Maisons-Laffitte per i noti problemi di eccessiva acqua sotto il tracciato che può mettere a rischio la salute dei cavalli e eventuali tragedie. 
Il Jean Prat è stata da sempre una corsa che ha portato bene agli italiani con tante partecipazioni e tante volte il ruolo da protagonisti per noi, e citiamo le vittorie di Rolly Polly nel 2000 e Lui Rei nel 2008.
La seconda notizia che vi diamo di questa corsa è che alla fine Andrea Marcialis, che aveva già in corsa Jolie (Power), partita dalle corse a reclamare e seconda favorita nell'antepost di questo Papin dopo il secondo posto sfortunato nel Prix du Bois G3, ha gettato nella mischia anche un altro cavallo.

sabato 20 luglio 2019

Irlanda: Frankie Dettori e Star Catcher, volo nelle Irish Oaks da un capo all'altro. 8° G1 in stagione per Frankie. Delusione O'Brien..

Che te lo dico a fare. Frankie Dettori, con un'alta delle sue "master ride", ha portato a casa e messo in bacheca la sua quinta edizione delle Oaks irlandesi, quest'anno sponsorizzate da Kerrygold, sul miglio e mezzo del Curragh, in un impianto che sta creando non poche polemiche agli organizzatori per il costo sostenuto (€85 milioni), a cui ne vanno aggiunti altri per una migliore organizzazione. 
Ma questa è un'altra storia, perchè chi non sbaglia una mossa è proprio il jockey italiano che, a 2 anni di distanza da Enable, ha catapultato sul traguardo irlandese la cavalla inglese Star Catcher (Sea The Stars), supplementata al costo di €40,000, in una corsa dal montepremi di €400,000, che ha fatto tutto, suonando e cantando, da un capo all'altro. Star Catcher è stata valutata 113, 4 punti in più rispetto al 109 del Royal Ascot, che era 10 punti superiori alla precedente ancora. Una crescita costante...

venerdì 19 luglio 2019

Irlanda 🇮🇪 ☘️: Verso le Kerrygold Irish Oaks! Ecco le 10 candidate, la favorita e quale monterà Frankie Dettori

In Irlanda sabato va in scena l'ultima importantissima classica in Europa. In attesa delle Oaks tedesche, ecco le Kerrygold Irish Oaks G1 del Curragh da €400,000 di dotazione, che lo scorso anno regalarono la prima vera gioia al massimo livello a Sea Of Class, che ora sta combattendo per la vita, ma che era arrivata ad un passo dalla vittoria nell'Arc alle spalle di Enable.
Al via 10 femmine, tra cui la supplementata per €40,000 Star Catcher (Sea The Stars), allenata da John Gosden per Anthony Oppenheimer, abbastanza fresca e recente vincitrice delle Ribblesdale Stakes G2. In sella Frankie Dettori, che ha dichiarato come sia complicato vincere una Classica pur avendo vinto un G2 al Royal Ascot. Comunque, massima fiducia per il 4 volte Oakswinner, jockey italiano, reduce da una bellissima esperienza a Killarney, diventata evento nazionale, pur senza conseguire vittorie.

+++News: Sea Of Class, ecco gli ultimissimi aggiornamenti sulla salute della campionessa allevata dal Velino!! 💣

Sea Of Class (Sea The Stars), continua a combattere nella sua battaglia contro un attacco di colica violentissima che gli minaccia la vita.
L'ultimo statement è in realtà una intervista raccolta a margine al suo allenatore, che ha aggiornato circa lo stato di salute della campionessa allevata in Italia dalla Razza del Velino, riuscita ad arrivare quasi sul tetto del mondo con un secondo posto nel Prix de l'Arc de Triomphe G1. 
A quasi due settimane dopo che William Haggas ha rivelato che la sua carriera in pista era finita, la duplice vincitrice di G1, per la quale la famiglia Tsui sta cercando di salvarle la vita per una futura carriera da fattrice, sta iniziando a mostrare segni di miglioramento. Foto credit Edward Whitaker, del Racing Post
Sea of Class è prodotto della fattrice italiana Holy Moon (Hernando), ancora di proprietà della Razza del Velino. Dopo un prodotto da Camelot, ha visitato ancora Sea The Stars. Qui sotto gli aggiornamenti sulle sue condizioni.

giovedì 18 luglio 2019

Verso le King George del 27 Luglio: Frankie Dettori sceglie Enable. James Doyle su Crystal Ocean

Cominciano ad arrivare conferme per quello che sarà l'appuntamento clou dell'estate, quello delle King George VI and Queen Elizabeth II Qipco Stakes G1 in programma sul miglio e mezzo di Ascot il 27 Luglio prossimo, con dotazione di £1,5 milioni.
Come abbiamo anticipato nei giorni scorsi, indipendentemente dai vari partecipanti alla corsa, sarà più che altro uno scontro tra titani e quindi tra Enable (Nathaniel), recente vincitrice delle Eclipse Stakes G1 sui 2000 metri di Sandown, e Crystal Ocean (Sea The Stars), recente vincitore delle Prince Of Wales's Stakes G1 sui 2000 metri del Royal Ascot e valutato con un 127 dagli handicapper internazionali secondo una graduatoria apparsa qualche giorno fa dal Longines World's Best Racehorse Rankings,  e pubblicata sul sito della International Federation of Horseracing Authority. Crystal Ocean ha una valutazione di 4 punti superiori alla femmina, e questo ha creato un pò di indignazione. Nella foto, Enable secondo un bellissimo scatto di Edward Whitaker, fotografo del Racing Post.

Francia: Way To Paris a ritmo di 115 di OR. Ecco le parole di Andrea Marcialis. Oggi protagonista a Vichy in Listed, domenica nel Papin G2

Allons enfants de la Patrie. No, non siamo diventati francesi e ce ne guardiamo bene, ma intoniamo la Marsigliese per celebrare il momento importante di Andrea Marcialis in Francia, e le prospettive a breve-medio termine.
Innanzitutto c'è da celebrare ancora una volta il capolavoro Way To Paris (Champs Elysees), con il grigio di Paolo Ferrario che ha ottenuto la miglior vittoria della sua carriera, senza ombra di dubbio. La prestazione nel Prix Maurice de Nieuil G2 gli è valso un 114 di Racing Post Rating che è allineato con il quarto posto nel Prix Foy G2 di Settembre, ed un punticino sotto al 115 maturato nell'11° posto nell'Arc de Triomphe G1 a 5 lunghezze e mezzo da Enable. Si pensava che quello potesse essere il massimo ed il suo apice, ed invece ogni soffitto è nuovo pavimento, da quel giorno una nuova vita da stayer, maggior motivazione e propensione al lavoro.

mercoledì 17 luglio 2019

Programmi: Too Darn Hot verso le Sussex Stakes G1 del 31 Luglio, per una conferma. Futuro da sprinter?

Il Too Darn Hot (Dubawi) "ritrovato", potrebbe subito puntare al bersaglio grosso. Dopo la convincente prova nel Prix Jean Prat G1 sui 1400 metri in pista dritta, cancellando le brutte prestazioni su metraggi superiori, hanno indotto John Gosden a riprovare in una conferma in un contesto che sarà ben differente di quello trovato in Francia.
Il figlio di Dubawi di 3 anni, di proprietà di Lloyd Webber, correrà al Glorious Goodwood nelle Qatar Sussex Stakes G1 sul miglio di una pista ondulata ma comunque più "semplice", secondo John Gosden, di altri impegni sul miglio che possono essere più complicati per uno come lui, con un ruolo di favorito e quota in discesa da 9/2 a 6/4 per la prova in programma il 31 Luglio con dotazione da £1 milione.

Masar ritirato dalle competizioni. Ha vinto un Derby tra luci ed ombre. Quale futuro in razza?

La notizia è arrivata nella tarda mattinata di ieri ed ad annunciarlo ci ha pensato Charlie Appleby, raccontando come Masar (New Approach) non correrà più e verrà ritirato in razza per la stagione 2020. 
Masar, che lo scorso anno vinse il Derby per i colori Godolphin, la prima storica edizione per la giubba blue, è stato una meteora perchè da quel giorno in cui battè tra gli altri anche Roaring Lion, successivo vincitore di 4 G1 di seguito, non si è mai più visto in pista prima di un anno completo. 
Il figlio di New Approach (Galileo), che ha dato anche ad Appleby la prima Classica domestica con in sella William Buick, è rientrato male al Royal Ascot, rischiando anche di cadere nelle Hardwicke Stakes G2 e poi ha fatto un ultimo nelle Princess Of Wales's Stakes G2 di Newmarket, da favorito.
Su Masar, però, pende secondo molti un dubbio enorme sulla sua reale consistenza e qualità che gli ha permesso di vincere il Derby. Luci e ombre, dunque, che lo hanno accompagnato da quel giorno, fino a quando non è stata messa fine alla sua carriera di corse.

martedì 16 luglio 2019

Sondaggi: Chi è il miglior vincitore di Derby in Europa del 2019? La mettiamo ai voti! Ecco i nomi..

Alla fine del giro dei Derbies del 2019, apriamo il sondaggio per capire quale vincitore di Derby ti ha convinto di più in questa fase della stagione. Qui sotto trovate il form per partecipare, e qualora vogliate commentare potrete farlo liberamente.
Noi vi ricordiamolo solo chi sono i vincitori di questo scorcio di stagione e pubblichiamo anche i video. Sottsass (Siyouni) ha vinto con stile il Prix du Jockey Club G1 sui 2100 metri di Chantilly, e sempre in Francia, ma a ParisLongchamp, Japan (Galileo) ha vinto il Grand Prix de Paris G1 sul miglio e mezzo battendo uno sfortunato Slalom.
In Germania Laccario (Scalo) ha fatto suo il Derby teutonico di Amburgo, mostrando delle doti fuori dal comune. Potrebbe essere un crack vero. In Italia siamo in crisi ma il miglior cavallo è stato Keep On Fly (Rip Van Winkle). Oppure non è lui il miglior cavallo italiano..?
In Inghilterra ed Irlanda non abbiamo chiarito del tutto le gerarchie. Anthony Van Dyck (Galileo) ha vinto il Derby di Epsom mostrando "garra" e bilanciamento sul tracciato del Surrey, svettando mentre altri 4 erano intenti a lottare, ma poi non ha ribadito il concetto contro Sovereign (Galileo) al Curragh, con quest'ultimo che ha vinto di 6 facendo prestazione vera, senza rubare nulla. Stanchezza  di Anthony, tatticismo esasperato, o un nuovo astro nascente?
Insomma, lo chiediamo a voi. Come sarebbe la griglia di arrivo se questi sei, virtualmente, si incontrassero? Qui sotto trovate i video dei Derbies in questione, mentre in fondo alla pagina il sondaggione di Mondoturf. VOTARE È SEMPLICE:
1) CLICCARE SUL CAVALLO PREFERITO
2) CLICCARE SU INVIA
3) VEDI LE RISPOSTE PRECEDENTI PER MONITORARE I RISULTATI.

Mondo del Turf: Programmi medio lungo periodo tra Irlanda, Francia ed Inghilterra..Ecco chi corre le King George

Qualche breve news per farvi compagnia in questi giorni lenti, da sdraio e piede nell'acqua di una calmissima piscina. 
Parliamo di corse importanti che ci faranno compagnia a partire da questo weekend fino al 3 Agosto, in questa fase dell'estate calma ma comunque interessante.
Sabato 20 Luglio sono in programma al Curragh le Kerrygold Irish Oaks (Group 1) (Fillies) (3yo), ultima Classica della stagione nelle isole britanniche. 
Al momento le rimaste sono 44, nelle prossime ore ci sarà una importante scrematura, e verrà anche ufficializzata la supplementazione della 3 anni di John Gosden Star Catcher (Sea The Stars), vincitrice delle Ribblesdale G2 al Royal Ascot e preservata fresca per queste occasioni. 

lunedì 15 luglio 2019

ParisLongchamp: Japan si conferma nel Grand Prix de Paris. Battuto uno sfortunato Slalom..

Doveva cadere un meteorite, per far perdere Japan (Galileo) in quello che da molti viene considerato il "vero" Derby francese, ma che da anni non produce un cavallo sopra standard. Certo, dirlo dopo non vale, ma la forma dei 3 anni in Europa quest'anno è talmente tanto nebulosa che se proprio dobbiamo prendere un riferimento e se hanno un "boss", beh quello è proprio Japan, con il suo pedigree duro e puro da Derby che, dopo aver perso ad Epsom, ha concretizzato un enorme progresso al Royal Ascot prima nelle King Edward VII Stakes G2, producendo una accelerazione bruciante dalle retrovie e con un percorso molto dispendioso, e poi a ParisLongchamp poi riportando con stile anche il Grand Prix de Paris G1 sul miglio e mezzo, con Ryan Moore in sella e per il training di Aidan O'Brien, risolvendo per mezza lunghezza di margine ad una quota di mezzo al totalizzatore francese.

domenica 14 luglio 2019

ParisLongchamp: Way To Paris sbanca Parigi! A 10 anni da Voila Ici, un altro grigio italiano vola nel Maurice de Nieuil

Da 27 mesi non varcava il palo per primo. Nonostante ciò, Way To Paris (Champs Elysees) ha dato sempre tutto se stesso piazzandosi in una innumerevoli serie di occasioni.
Tutto questo dal 9 Aprile 2017, fino al 14 Luglio 2019, data della presa della Bastiglia, quando il portacolori della scuderia Fert di Paolo Ferrario ha rivoluzionato il suo modo di essere e, lottando, sbracciando, sgomitando, è riuscito a resistere a Marmelo (Duke Of Marmalade) per quel musino che è stato fondamentale per vincere il palo con tutta la cuccagna del Prix Maurice de Nieuil G2 a ParisLongchamp sui 2800 metri, a 10 anni di distanza da un altro grigio come Voila Ici (Daylami), sempre italiano, che vinse la sua edizione per la Incolinx.

sabato 13 luglio 2019

Agnano: The Conqueror vola anche nel Città di Napoli trofeo ITM! Il miglior sprinter italiano a tempo di record

Sempre The Conqueror! Il miglior velocista italiano si è confermato ancora una volta e lo ha fatto anche superando l'esame Agnano ed il Città di Napoli trofeo ITM Listed Race che, con i suoi 1000 metri con un dislivello ascendente, e le andature da sempre forsennati, rappresentano un test sempre molto severo per ogni cavallo che lo sperimenta per la prima volta.
Ed invece non è stato così, innanzitutto perchè il sauro è in una condizione bestiale che non accenna ad affievolirsi in una stagione comunque lunga, e perchè poi in sella al cavallo della New Age c'era  un fantino che ha una sensibilità fuori dal comune e che risponde al nome di Fabio Branca.

Ascot: Beat The Bank bissa nel Summer Mile, ma si infortuna gravemente. Addio al guerriero della King Power

Il cuore prima di tutto, quello ce lo ha sempre messo. Ad Ascot, il Summer Festival, ha avuto come apice le Fred Cowley MBE Memorial Summer Mile Stakes (Group 2) sul miglio ma del "round course". 
A vincere, all'ultimo tuffo, è stato ancora una volta, un anno dopo, Beat The Bank (Paco Boy) che sembrava battuto ma con l'ultimo colpo di reni ha avuto la meglio di Zaaki (Leroidesanimaux), miglioratissimo da quando è stato castrato, con quest'ultimo che è passato e poi ha subito la ripartenza del cavallo di Andrew Balding il quale, però, proprio nell'imminenza del traguardo ha patito un infortunio serio, ed è stato prontamente fermato da Silvestre De Sousa per cercare di controllare l'espansione del problema all'anteriore sinistro, pur tenendo ancora un muso di vantaggio sul rivale. Terzo è giunto Suedois (Le Havre), con un buon finale.

Newmarket, Darley July Cup a Ten Sovereigns! Mistery Power tra i puledri, No Nay Never al potere..

Bello e impacchettato, ecco un nuovo stallone fatto e finito per il Coolmore. Ten Sovereigns (No Nay Never), aveva puntato questa corsa da lontano ed infine è riuscito a vincere la Darley July Cup G1 con in sella Ryan Moore che non ha lasciato scampo ai suoi avversari, con uno scatto dirompente che ha permesso al cavallo sellato da Aidan O'Brien di capovolgere il riferimento della Commonwealth Cup G1 al Royal Ascot, quando a vincere fu Advertise (Showcasing) confermatosi si, ma solo al secondo posto, ancora con Frankie Dettori in sella. Terza la femmina Fairyland (Kodiac), ancora il mago di Ballydoyle al training, con quarta Pretty Pollyanna (Oasis Dream). Insomma, i 3 anni al potere visto che i primi 4 posti di questa July Cup sono stati occupati dai giovanissimi.

Francia, festa nazionale: Domenica il Grand Prix de Paris, Japan favorito. Way To Paris nel Maurice de Nieuil

Fine settimana molto francese, dopo la conclusione del Festival di Newmarket. Tra sabato e domenica protagonisti i campi di Maisons-Laffitte e di ParisLongchamp, con quest'ultimo vero e proprio apice della "francesità", con festeggiamenti del 14 Luglio, data che evoca la presa della Bastiglia ed il vero inizio della Rivoluzione francese. 
Insomma, di questa estate 2019 resta da disputare il Grand Prix de Paris G1, l'ultimo Gruppo 1 sul miglio e mezzo, se escludiamo le Irish Oaks, riservato esclusivamente ai 3 anni. Si corre alle 19,45 ora italiana.
Il Grand Prix de Paris ha subito vari mutamenti, e solo per alcuni è ancora la corsa faro per i 3 anni francesi, anche se siamo in una stagione dove veri e propri leader non ci sono ancora. Comunque, nel 1938, quando si disputava sui 3000 metri, fu vinto da un certo Nearco. E poi nel 2005, in coincidenza con l'accorciamento a 2100 del Prix du Jockey-Club, è stato "accorciato" sui 2400 metri. Sarà dunque ancora un test per capire le gerarchie della generazione 2016, che finora ha dato poche certezze. 
L'Albo d'oro di questa corsa non è ricchissimo, basti pensare che da qui i nomi "pesanti" che poi si sono confermati sono Rail Link (Dansili), Flintshire (Dansili) ed in parte anche Kew Gardens (Galileo). Continuando a leggere, il meglio di ParisLongchamp del 14 Luglio 2019.

Aste, chiusura positiva per le Tattersalls July Sales. Fatturato a £12M. Top price da £450k.

Le Tattersalls July Sales si sono concluse da poche ore, si cominciano a tirare le somme di un'asta che ha raccolto un segno più alla valutazione del movimento complessivo con il terzo giorno che ha vissuto momenti di alta intensità.
Nel dettaglio, in catalogo c'erano 278 cavalli di cui offerti 165 e venduti 160, con una clearance del 94%, un dato veramente importante, con il fatturato della giornata che è stato di £4,071,700 (+28%), la media a £25,448 (+46%) ed il mediano a £13,000 (+30%).
In totale, nella tre giorni, sui 904 cavalli in catalogo, offerti realmente 572, ne sono stati venduti 535 (93%) contro i 562 (87%) dell'anno precedente. Il movimento globale è stato di £12,748,800 (+6%), con la media a £23,830 (+11%), ed il mediano a £12,000 (+20%). Vediamo cosa è successo nel dettaglio.

venerdì 12 luglio 2019

Newmarket: Veracious si regala le Falmouth Stakes! Battuta la favorita One Master. Raffle Prize astro nascente..

A Newmarket è andato in scena il secondo giorno del July Festival, con un G1 in programma e contorno di buonissime corse con un G2 a completare la cornice.
Il clou è stato quello delle Tattersalls Falmouth Stakes G1 sul miglio in pista dritta dove a vincere è stata Veracious (Frankel), una portacolori del Cheveley Park Stud allenata da Sir Michael Stoute, con in sella Oisin Murphy che ha realizzato un coast to coast e approfittando dello steccato, resistendo alla favorita One Master (Fastnet Rock), non riuscita nell'aggancio finale, e al terzo I Can Fly (Galileo) oggetto di parecchie attenzioni in chiusura di gioco.

Agnano: Sabato 13 il Città di Napoli trofeo ITM, in 8 per la volatona sui 1000 metri! Ecco il menu della serata

Ottant'anni per il Città di Napoli di galoppo, la corsa più antica di Agnano, ancor più del Lotteria. La prima edizione, infatti, si disputò nel 1935, l'anno in cui fu inaugurato l'impianto, ma per quattro anni non venne effettuato, dal '43 al '46. Vinse Bernina con i colori della scuderia Tesio-Incisa, la più blasonata dell'ippica italiana che divenne poi Razza Dormello-Olgiata, più volte nell'albo d'oro della corsa con campioni come Bellini.
Il Città di Napoli Lr è l'unica Listed estiva rimasta ancora in piedi. Siamo già al 12 Luglio, è il momento dunque di sparare la cartuccia in una di quelle corse più tradizionali che il nostro calendario possa offrireRiservata agli sprinter, la Listed race napoletana sui mille metri in pista dritta, è una vera e propria volata percorsa in meno di un minuto, dalla partenza fino all'arrivo.
Nella foto trovate Buonasera (Zebedee) che lo scorso anno, con Mario Sanna in sella per i colori di Pierluigi Giannotti, vinse a sorpresa a 20/1 e da li partì definitivamente la sua carriera di sprinter di livello che l'ha portata poi a vincere il Premio Tudini G3 a Capannelle sui 1200 metri. Continuando a leggere i vincitori dal 1998 e i candidati alla edizione 2019, ed alcuni video delle edizioni più belle.

Mercato dei PSA: L'imbattuto Avez De Pine acquistato per il 50% da Mohamed Saeed Ali Buhaleeba Alfalasi

Diamo conto anche di una notizia che riguarda il mercato dei Purosangue Arabi, in completa espansione in Italia nel periodo. 
Si rende noto che il 3 anni Avez de Piné (Af Albahar), imbattuto in 3 uscite, allenato ed attualmente in training da Endo Botti, ora iscritto alla corsa di Gruppo per 3 anni a Newbury il 28 Luglio, é stato ceduto al 50%. Il cavallo é stato acquistato in comproprietà da ALFALASI MOHAMED SAEED ALI BUHALEEBA, figlio del primo proprietario di Shamardal (Giant's Causeway), funzionante per conto Darley, e uomo di fiducia e vicinissimo alla famiglia degli Al Maktoum. La famiglia AlFALASI ha ottenuto i colori in Italia e potrebbe in futuro cercare altre strade nel mondo del turf italiano. Foto credit: Debbie Burt, Equine Creative Media.

Newmarket, Moët & Chandon July Festival. Masar deludente, via libera a Communique. In ascesa Royal Lytham e Spanish Mission

A Newmarket è andato in scena il primo giorno del Moët & Chandon July Festival, dove non sono mancate delle sorprese. A partire dalla sconfitta cocente patita dal Derbywinner 2018 Masar (New Approach), ancora lontano dalla migliore condizione dopo le 2 corse del 2019 al rientro da oltre un anno dal trionfo ad Epsom che ha lasciato più ombre che luci nel suo team, da quanto si è appreso nel corso dell'inverno.
Masar, gestito dietro ai primi, si è eclissato nel momento di lottare ed ha lasciato via libera a Communique (Casamento), uno che quando sente l'aria di Newmarket si rigenera fortemente. Ben 4 vittorie sono maturate in questo luogo, anche se 1 al Rowley Mile e 3 al July Course, ma comunque sempre di queste zone si tratta. Il figlio di Casamento (Shamardal) allenato da Mark Johnston e montato da Gatto Silvestro, ha prodotto la tipica progressione "Johnstoniana", di cavallo roccioso, con il pettino, duro da battere, che ha vinto le Princess of Wales’s Stakes G2 sul miglio e mezzo. Ad una lunghezza e mezza è giunto Mirage Dancer (Frankel) mentre terzo è rinvenuto Desert Encounter (Halling). Communique, titolare di 7 vittorie in 21 uscite, di cui 3 a livello di Stakes, è un 4 anni che ora punterà ai G1 secondo il suo allenatore. Ma deve fare certamente dei grandi passi in avanti anche se è arrivato a 114 di OR.

Newmarket, Tattersalls July Sale: Secondo giorno con un -8%. Ecco i top price e gli italiani..

A Newmarket è andato in scena il secondo giorno di aste organizzato da Tattersalls, forse la miglior asta di mezza estate per i cavalli in training e non solo. 
Nel secondo giorno in catalogo 282 puledri, di cui offerti alla fine 179 e venduti 170 (95%) con un movimento globale di £3,218,300 (-8%), la media a £18,931 (-7%) ed il mediano a £13,000 (+8%).
A fare il top price della sessione ci ha pensato il trainer qatariota Jassim Ghazali, il leading buyer del primo giorno, che ha speso £100,000 per il cavallo da handicap Mr Diamond (Lot 507), presentato dal Musley Bank Stables di Rich Fahey, e si tratta di un figlio di Bated Breath (Dansili) che ha vinto 2 volte ed ha aperto quest'anno il conto con una vittoria a Wetherby. Qualche settimana fa ha corso a Newmarket ottenendo un 81 di OR, prendendo linee buone di un altro cavallo che si chiama Awe, poi 4° di 28 cavalli nel Britania Handicap al Royal Ascot.

Addio ad Alessandro Ferrario. Morte tragica del giornalista ippico, travolto da una puledra

È stato ucciso dalla sua stessa passione. Nella maniera più tragica possibile è scomparso il collega Alessandro Ferrario, 52 anni, editore del sito VendoPuledri.it, molto conosciuto nell'ambiente sia del galoppo che soprattutto del trotto al quale si stava dedicando negli ultimi anni, che non è riuscito a scampare da una situazione pericolosa, precipitata nel suo apice più malvagio. 
Alessandro era a Boara Pisani, Comune della Bassa Padovana che affaccia sul fiume Adige, al confine con la provincia di Rovigo. Stando alle testimonianze raccolte sui vari siti Alessandro, nel primo pomeriggio, era in compagnia di una collaboratrice ed era arrivato al galoppatoio di proprietà di Daniele Ricci, imprenditore residente a Lastra Signa (Firenze), che tiene alcuni dei suoi cavalli nel Padovano. 
Il gruppo verso le 16.30 aveva quasi terminato le riprese video su una puledra che una volta raggiunta l’età per gareggiare si sarebbe dedicata al trotto. Portata fuori dal box, Ferrario ha fatto passeggiare la cavalla per mostrarla alla collega che stava filmando i movimenti e l’andatura. Quando i due si sono trovati nei pressi del vialetto esterno alla struttura coperta che funge da ricovero è successo l’imprevedibile: la puledra, che era tenuta per le redini, si è imbizzarrita, diventando ingestibile. In pochi attimi ha travolto lo sfortunato milanese, lasciandolo esanime e impedendo che i primi soccorsi potessero salvarlo.

giovedì 11 luglio 2019

Mercato: Wait Forever venduto in Inghilterra. Il 4 anni andrà in training da Marco Botti

Una notizia riportata da vari media ippici riguarda la vendita di Wait Forever (Camelot) da parte della Effevi ad una partnership inglese della quale non è stato rivelato il nome "per questioni di privacy", destinato comunque nelle scuderie di Marco Botti, per una cifra che non è stata resa nota dopo trattativa privata con gli intermediari di Felice Villa. Lo scopriremo comunque a breve. 
Wait Forever, vincitore Classico in Italia, chiude la carriera italiana per i colori della Effevi ed il training di Stefano ed Alduino Botti con 5 vittorie e 4 piazzamenti in 13 corse disputate, con un bottino di €210,000 circa. 
Acquistato per la cifra di €20,000 alle Tattersalls Ireland September Yearlings 2016, si tratta di un figlio di Camelot (Montjeu), della prima annata di produzione dello stallone Coolmore, e prodotto della fattrice Mount McLeod (Holy Roman Emperor).

Newmarket, parte il Moët & Chandon July Festival. La star del giorno è Masar! Poi July Cup e Falmouth

A Newmarket non solo aste ma la prima giornata delle tre previste per quello che per molti è il miglior meeting europeo, quello del Moët & Chandon July Festival presso l'impianto estivo cosiddetto July Course, diverso dal Rowley Mile.
La star della giornata è certamente Masar (New Approach), vincitore del Derby inglese 2018, rientrato con una prestazione semi opaca nelle Hardwicke Stakes G2 al Royal Ascot, dopo una assenza di oltre un anno e quasi cadendo all'apertura delle gabbie. Il campione di Godolphin affronterà le Princess Of Wales's Tattersalls Stakes G2 contro 5 avversari da favorito, e contro avrà Mirage Dancer (Frankel) con Ryan Moore in sella. Contro ci saranno anche 2 di Johnston quali anche Baghdad (Frankel) con Andrea Atzeni a bordo e Communique (Casamento). Poi Desert Encounter (Halling) e Dashing Willoughby (Nathaniel).