STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 31 agosto 2010

Deceduto Lomitas

Il Gestut Fahrhof ha annunciato in queste ore di aver eutanasizzato lo stallone Lomitas (Niniski) all'età di 22 anni a causa di una laminite dovuta all'età del cavallo. Lomitas è nato presso il Northmore Stud vicino Newmarket, il padre è il former del Lanwades Stud Niniski (Nijinsky) deceduto ormai 12 anni fa. La mamma è La Colorada (Surumu), ma lo stesso ha lasciato una storia interessante ai posteri. Lomitas è stato campione tedesco dei due anni, era allenato da Andreas Wohler e dopo aver vinto tutte e due le corse da puledro, è stata colpito da una avversione alle corse e agli stalli di partenza, tanto da essere stata il primo cavallo tedesco ad essere trattato dai sistemi di Monty Roberts. E' riuscito altresì a vincere due dei tanti trial per il Derby tedesco nella primavera del 1991, ma i problemi che sembravano risolti si sono riproposti proprio alle gabbie del Deutsches Derby, nonostante ciò è riuscito a vincere 3 G1 ed essere insignito del German Horse of the Year nella stagione. A 4 anni ha vinto altre due corse di Gruppo ma sono riaffiorati i noti problemi ed è stato inoltre conivolto in una storia di rapimenti e avvelenamenti lasciati segreti e quindi una volta via da Newmarket è andato a Santa Anita. Ma tutto non è andato bene ed è stato fuori per un pò di tempo a causa di un problema agli zoccoli. Nonostante ciò è riuscito a vincere a livello di G2 e poi all'età di 8 anni è tornato in Germania, risultando come stallone di successo. Ha prodotto Sumitas, vincitore del Mehl Mulhens Rennen G2 e stallone, poi Belenus eroe del Deutsches Derby G1 e poi il triplice vincitore di G1 Silvano nella sua prima annata da stallone. In Italia recentemente ricordiamo un buon cavallo come Turati, che speriamo di rivedere quest'autunno. Lomitas ha funzionato poi per cinque anni al Dalham Hall Stud, prima di ritornare al Gestut Fahrhof nel 2006. Andreas Jacobs ha commnetato di aver amato Lomitas e di essere davvero triste per questa perdita, stessa cosa ribadita da Herbert Kahrs, manager del Fahrhof che ha detto di aver perso un compagno, ma di aver tenuto 5 delle sue figlie nel team di fattrici.

lunedì 30 agosto 2010

Canford Cliffs al Coolmore

La notizia era nell'aria già da tempo e nell'edizione odierna del Racing Post ne è stata data comunicazione. Il Coolmore Stud, con sede in Irlanda, è vicino nell'assicurarsi le prestazioni allevatorie del miler e campione dei tre anni Canford Cliffs (Tagula). Da quello che si è appreso il figlio di Tagula (Taufan), correrà anche nella carriera dei 4 anni e poi intraprenderà l'avventura di stallone nel 2012. Canford Cliffs ha vinto le Coventry G2 a due anni, è stato terzo nel Morny G1 e poi a tre anni ha perso da Dick Turpin (Arakan) nelle Greenham G3, è stato terzo nelle 2000 Ghinee inglesi G1 ma poi ha vinto di Classe quelle irlandesi, le St James Palace Stakes G1 e le Sussex Stakes G1 ai danni di Rip Van Winkle (Galileo) il quale ha poi vinto le Juddmonte International Stakes G1.
Canford è prodotto di Mrs Marsh (Marju) ed è stato allevato da Simon Hubbard-Rodwell, il quale ha peraltro annunciato di mettere in vendita molto del suo materiale alle prossime Tattersalls Ireland November sale. Lui infatti vendette la mamma di Canford, Mrs Marsh a Jimmy Murphy del Redpender Stud nel 2008 prima che il figlio facesse vedere al mondo quale campione è. Murphy ha acquistato Canford da foal per  €46,000 alle Goffs November Foal Sale e lo ha rivenduto per £50,000 a Peter Doyle Bloodstock alle the DBS St Leger Yearling Sale (per info: www.racingfactory.net). Eventuali altre notizie di aggiornamento circa la trattativa, saranno comunicate al più presto.

Weekend di galoppo: saltano i favoriti

Dall'Italia all'estero, il comun denominatore del weekend sono i favoriti che hanno deluso. A cominciare da Memory (Danehill Dancer) nelle Moyglare Stud Stakes G1 dove la femmina di Hannon non è andata oltre un centro gruppo. Ha vinto Misty for Me (Galileo) la quale ha ribaltato lla linea delle Debutante Stakes G2 con la seconda arrivata quest'oggi ovvero Laughing Lashes (Mr Greeley). La vincitrice è allevata dal March Thoroughbreds, ed è prodotto di una mezza sorella di Fasliyev (Nureyev). Tra gli sprinter delle Flying Five Stakes G3, deludono Tax Free (Tagula), Benbaun (Stravinsky) e Reverence (Mark of Esteem), rimpiazzati dalla tre anni Astrophysical Jet (Dubawi) dal pedigree stellare: la terza madre è l'eroina Classica Highclere (Queen's Hussar), dalla quale discendono Nashwan, Nayef, Unfuwain, e Ghanaati.
Sempre in tema di velocisti, è saltato il Re ovvero Overdose (Starborough) il quale ha subito la prima sconfitta in carriera nel Goldene Peitsche a Baden-Baden. Il cinque anni montato da Soumillon ha manifestato anche carattere dietro le gabbie creando non pochi problemi e non esprimendo i parziali che abbiamo avuto modo di apprezzare negli anni antecendenti l'infortunio ai piedi. Ha vinto Amico Fritz (Fasliyev).
In America perde anche Rachel Alexandra (Medaglia d'Oro) nelle Personal Ensign Stakes G1, battuta da una grande Persistently (Smoke Glacken). Sabato sera nel Città di Varese ha vinto Big Creek (Galileo) alla quota di 20/1 in un arrivo serratissimo.
In Francia, nel Grand Prix de Deauville G2 delude Shimraan (Rainbow Quest) atteso non è andato oltre un quarto. Ha vinto Marinous (Numerous). Non delude almeno Elusive Wave (Elusive City) la quale ha fatto suo il Prix Quincey G3. Elusive Wave era stata pagata €20,000 da Peter Doyle Bloodstock alle Goffs
Sportsman’s Yearling Sale, e poi rivenduta per €660,000 alle Arqana Eve of Arc Sale (prima dell'Arc)

domenica 29 agosto 2010

Altro vincitore di Gruppo per Falbrav

Distant Memories ha capitalizzato al massimo una corsa di testa ed ha portato a casa le Winter Hill Stakes G3 a Windsor. Si tratta del terzo vincitore di Gruppo in Europa per lo stallone e molteplice vincintore di G1 Falbrav (Fairy King) dopo Fanunalter and Splashdown, vincitori di Listed. April Pride, un altro membro della congrega europea, è stata prodotta durante la stagione al Cheveley Park Stud in 2005, ed è vincitrice di G3 in USA.
Falbrav, un figlio di Fairy King (Northern Dancer) è altresì responsabile di due stakes winners in Australia, concepiti durante il periodo all'Arrowfield Stud, così come c'è un esponente in Giappone per via della permanenza presso la Shadai Farm. Distant Memories proviene dall'allevamento del Kildaragh Stud e fa parte di una famiglia importante, tra cui Zivania (Shernazar), madre di sette stakes winner tra cui Ivan Luis (Lycius) e Hathrah (Linamix), terza nelle 1000 Ghinee.

Obiettivo Queen Anne per Poet's Voice

Poet’s Voice (Dubawi) ha prenotato già il volo con direzione Ascot per le Queen Elizabeth II Stakes G1 del prossimo mese, dopo la strepitosa vittoria nel Celebration Mile G2 a Goodwood. Montato da Frankie Dettori, il jockey italiano gli ha chiesto di accelerare appena in retta e la corsa si è conclusa dopo poche folate perchè il figlio di Dubawi (Dubai Millennium) se n'è andato dal resto della compagnia vincendo di oltre 4 lunghezze. Questa è la seconda vittoria a livello di G2 per Poet's Voice, dopo la sortita nelle Champagne Stakes a due anni. Figlio come detto di Dubawi (Dubai Millennium), stallone che in corsa era finito già secondo nelle Queen Elizabeth II Stakes, e stallone prolifico quest'anno per aver prodotto otto vincitori di Gruppo individuali. Tra cui Makfi (2,000 Guineas e Prix Jacques le Marois), Happpy Archer (vincitore in G1 in Sudafrica), senza dimenticare Irish Field (Papin), Monterosso (King Edward) ed il duplice vincitore classico in Italia Worthadd (Derby e Parioli). Allevato dal Darley, è prodotto di Bright Tiara (Chief's Crown), sorella piena di Chief Honcho (Chief’s Crown), vincitore di G1 e stallone, della famiglia di General Assembly (Secretariat).

Le Cadre Noir in razza

Ve lo ricordate Le Cadre Noir (Danetime), il velocista duro e puro di Armando Renzoni? Ebbene questo è stato ritirato in razza ed il prossimo anno farà lo stallone presso la Sweep Lane Stud di Aidan Sexton a Nurney, Co Kildare in Irlanda. Figlio di Danetime, uno dei migliori esponenti da Danehill (Danzig) dal punto di vista commerciale prima della sua prematura scomparsa, Le Cadre Noir ha sei anni ed è prodotto di Rinass, questa da Indian Ridge (Ahonoora), stallone leader come padri di fattrici. Lo stesso Danetime ha costruito la sua carriera al Tally-Ho Stud ma avendo vinto solo un handicap seppure si sia piazzato due volte a livello di G1, tra cui anche nella July Cup. Le Cadre Noir, originariamente in training da Armando Renzoni per la scuderia Jerome, si è distinto per la velocità, versatilità e classe; In corsa ha vinto anche l'Omenoni G3 sui 1000 metri e si è piazzato in altri contesti di Gruppo, anche sui 1200 metri. come nel Premio Umbria G3 e nel Prix de Meautry G3 a Deauville. Ha vinto Città di Napoli LR e Bersaglio Lr a San Siro ed è stato quarto di Tudini Lr.  Successivamente trasferito da Dermot Weld, ha vinto le Waterford Testimonial Stakes una Listed, nella quale ha battuto un certo Benbaun (Stravinsky), e cavalli di rango quali Snaefell (Danehill Dancer), Domingues (Danetime) e Three Rocks (Rock Of Gibraltar.

sabato 28 agosto 2010

Aste DBS ed acquisti italiani

Il 24 e il 25 agosto si sono tenute le Doncaster Premier Yearling Sale: Nella prima giornata venduti 228 puledri (su 240 presentati) per un totale di 5.134.500 Ghinee, con una media di 27.457 Ghinee (-1,8% rispetto all'anno scorso), con i mediani a 21.000 Ghinee (+ 5%). Top Price della prima giornata una femmina da Kyllachy (Pivotal) e Balladonia (Primo Dominie), presentata dal Furnace Mill Stud e acquistata da Dwayne Woods per conto di Andrew Tinkler per 120,000 Ghinee; si tratta della mezza sorella di Wootton Bassett (Iffraaj), che ha vinto la corsa delle aste di Doncaster a York la scorsa settimana. Prezzo alto anche per un maschio da Le Vie dei Colori (Efisio) e Broadways Millie (Imperial Ballet), presentato dal Rathbarry Stud e acquistato da Sir Robert Ogden per 120,000 Ghinee. Il 25 agosto seconda e conclusiva sessione, in totale venduti 170 puledri per 4.450.000 Ghinee, alla media di 27.176 Ghinee (+ 13,4%). Il Top Price questa volta un maschio da Elusive Quality (Gone West) ed Ice Box (Pivotal) (quest'ultima fa parte della famiglia di Mujadil (Storm Bird), presentato da Hawthorn Villa Stud e acquistato da Sir Robert Ogden per 110.000£ (il puledro era stato acquistato foal alle aste Goffs di Novembre per € 40.000). Gli acquisti italiani sono stati numerosi, tra cui spiccano Federico Barberini che ne ha acquistati 4: I lotti 367, 402, 465 e 422, quest'ultimo un Excellent Art (Pivotal) a 20,000 £. Sugli scudi anche la RACING FACTORY (www.racingfactory.net) che per conto italiano ha acquistato i lotti 443 (Refuse To Bend per 5,000£), il 445 (Aussie Rules per 3,500 £) ed il 215 (Oratorio) per 5,500£. Manila Illuminati ne ha acquistati tre per un totale di 17,500£ e sono un Compton Place, un Auction House ed un Arakan.

C'è Overdose. Tutti davanti alla tv (o al pc)

L'Ungherese volante Overdose (Starborough) tornerà a far coppia con Christophe Soumillon domenica pomeriggio, quando il figlio di Starborough (Soviet Star) cercherà di allungare la sua striscia di vittorie consecutive, portandola a 15. Lo farà approdando in Germania e tentando nel Goldene Peitsche G2 a Baden-Baden, in una prova che deve dire quanto Overdose può ambire ad essere il miglior sprinter europeo in circolazione. Soumillon, che era di Overdose il fantino regolare tanto da averlo montato nella 12 vittora a Kincsem Park nell'aprile 2009 prima dell'infortunio del cavalli ai piedi, lo ha abbandonato solo per le due vittorie al rientro a Bratislava e Budapest, dove il ruolo di jockey l'ha assolto in peino il Ceco Gary Hind.
Overdose capeggerà un drappello di 13 rivali sui 1200 metri. Unico ostacolo? Forse l'ultimo numero di gabbia pescato. Se andrà bene domenica, si punterà decisi verso l'Abbaye de Longchamp. Ma per ora, è già tanto poter riuscire a vincere e confermarsi. Cliccando QUI, troverete i partenti del Golden Peitsche.

giovedì 26 agosto 2010

Rachel al lavoro

Nell'ultima rifinitura in preparazione delle Personal Ensign Stakes G1 a Saratoga, la cavalla dell'anno Rachel Alexandra (Medaglia d'Oro) il 23 agosto scorso ha "breezato" 800 metri sul tracciato di allenamento di Oklahoma in :48.89, il secondo tempo più veloce di 14 già espressi sul tracciato. La figlia di Medaglia d'Oro (El Prado) aveva Shaun Bridgmohan a bordo, ed ha percorso il primo quarto di miglio (400 metri), in :24.40. la NYRA (New York Racing Association), ha registrato anche un 1:03 sui 1000 metri complessivi del lavoro.Come detto il 29 agosto sono in programma le Personal Enisgn Stakes G1 con $300,000 al traguardo.
Sarebbe il primo G1 dell'anno per la campionessa, ed il primo assaggio del miglio ed un quarto. Infatti nel 2009 ha vinto le Preakness Stakes (G1) sul 1 3/16 miglio, ed è imbattuta sul miglio ed 1/8 in sette uscite. L'avversario più pericoloso per lei sarà Life At Ten (Malibu Moon), che qui ha vinto già sei corse, incluso l'Ogden Phipps Handicap (G1) il 12 giugno a Belmont Park. In quella corsa, Life At Ten ha vinto di 2 lunghezze e 3/4 su Unrivaled Belle (Unbridled's Song), la quale ha battuto Rachel nelle La Troienne Stakes (G2) del 30 aprile a Churchill Downs.

mercoledì 25 agosto 2010

Altri programmi a breve termine

Mahmood Al Zarooni è alla ricerca di una conferma a livello mondiale, soprattutto al primo anno con Godolphin. Il coronamento di un sogno sarebbe quello di vincere un G1 e il Ladbrokes St Leger con Rewilding (Tiger Hill), vincitore delle Great Voltigeur Stakes, che capeggia i 16 iscritti alla Classica di Doncaster sabato 11 settembre. Rewilding è anche il favorito, mentre l'altro Godolphin Buzzword (Pivotal), vincitore del Derby Tedesco G1, è a 25/1.
Il vincitore delle Solario Stakes Native Khan (Azamour), correrà ancora quest'anno secondo le parole di Ed Dunlop. Il figlio del celebre John, ha dichiarato ai microfoni di PA Sport che il figlio di Azamour (Night Shift) potrebbe correre in Francia il Grand Criterium, le Dewhurst G1 o il Racing Post Trophy G1.
Il tre anni Awzaan (Alhaarth), imbattuto a due anni vincendo anche le Middle Park Stakes G1, è vicino nel ritornare in azione, dopo che il pupillo di Mark Johnston ha corso malissimo le 2000 Ghinee. Potrebbe correre le QEII ad Ascot, ma rientrerà in settembre in una Listed ad Haydock.
Le Neptune Investment Champagne Stakes G2 sui 1400 di Doncaster per puledri che si disputerà l'11 settembre ha raccolto 37 iscritti, tra cui King Torus (Oratorio), vincitore delle Superlative Stakes G2 a Newmarket e le Vintage Stakes G2 a Goodwood.
 Laughing Lashes (Mr Greeley) è stata supplementata al costo di €23,500per correre le Moyglare Stud Stakes G1 al Curragh, mentre Memory (Danehill Dancer) è tra le 37 iscritte.
John Gosden ha invece deciso che il vincitore dell'Arlington Million Debussy (Diesis) correrà il Breeders' Cup Turf G1.

lunedì 23 agosto 2010

Programmi a breve termine

Le Prestige Stakes G3 di Goodwood del prossimo 28 agosto, hanno attratto una delle puledre più interessanti di quest’anno. Ovvero Date With Destiny, l’unica figlia di George Washington (Danehill) rimasta in vita, allevata dall’Az. Agricola Luciani. La cavalla allenata d a Richard Hannon ha un iscrizione anche nel Fillies’ Mile G1, mentre ricordiamo come abbia vinto al debutto a Newbury il 9 luglio scorso. Il recente vincitore del Morny Dream Ahead (Diktat), ha come obiettivo, secondo le parole di David Simcock, le Shadwell Middle Park Stakes G1 a Newmarket ad ottobre, oppure le Jumeirah Dewhurst Stakes G1  sempre a Newmarket, il 16 ottobre. Ma non in tutte e due.

domenica 22 agosto 2010

Ancora Deauville

Dopo un debutto davvero esaltante il mese scorso con nove lunghezze di margine sul secondo a Nottingham,  Dream Ahead (Diktat), stallone ora in Spagna, ha confermato promesse iniziali con la vittoria in questa domenica del Darley Prix Morny G1 a Deauville. Montato da William Buick (che weekend fantastico per lui) con moderazione sin dall'inizio, ha fatto un gran volo dal centro della pista per trionfare di una lunghezza e mezzo su Tin Horse (Sakhee), con Pontenuovo (Green Tune), un collo più indietro in terza posizione. Il vincitore Dream Ahead era stato acquistato per sole $11,000 da Federico Barberini, prima di essere rivenduto alle DBS Breeze-Up in Aprile dopo per £36,000 al Tally-Ho Stud. Deludenti sia Libranno (Librettist), sesto e fuori corsa dopo 700 metri, e Irish Field (Dubawi), solo quinto con Soraaya (Elnadim) ottava. Nella giornata c'era da vedere anche e soprattutto il Prix Jean Romanet G1 dove la vittoria è andata a Stacelita (Monsun), seconda nelle Nassau S. il mese scorso a Goodwood, ma conquistando il suo quarto G1 al massimo livello. Ben battuta Antara (Platini ) la Godolhin di una testa, ma comoda. Nel Prix de la Nonette ha vinto Lily Of The Valley (Galileo), su Contredanse (Danehill Dancer) e Zagora (Green Tune) deludente al terzo.

Galoppo USA, trionfa Europa

John Gosden ha egemonizzato anche l'America. La scorsa notte ha trionfato nell'Arlington Million G1 grazie a Debussy (Diesis), cavallo di base in Inghilterra che al debutto in terra USA ha prodotto un finale esplosivo a discapito Gio Ponti (Tale Of The Cat) sul quale il proprio interprete non è stato del tutto impeccabile. Per il quattro anni ancora una cocente delusione, da eterno secondo. Il giovane William Buick a bordo, non ha patito particolari emozioni rubando la corda e la scena al cavallo della "Castleton Lyons".
Debussy, è un quattro anni da Diesis (Sharpen Up) di proprietà della Principessa Haya of Jordan, ha coperto i 2000 metri di Arlington in 2:03.01. Questa è la principale vittoria in carriera per Debussy, che ha vinto due corse di Gruppo in Europa. Era reduce da un quarto posto nelle Sky Bet York Stakes G2 a York dietro a Summit Surge (Noverre).

Forse una stella?

Grazie alla vittoria nelle Futurity Stakes, Pathfolk (Distorted Humor) si è installato tra i favoriti delle 2000 Ghinee del prossimo anno ad 8-1, rispetto al 25/1 prima di questa corsa. Il figlio di Distorted Humor (Forty Niner) stallone top in America e tutto da verificare sull'erba, visto che si tratta di uno stallone da "dirt", ha vinto le e Futurity Stakes al Curragh negli anni scorsi hanno laureato cavalli come St Jovite (Pleasant Colony), Hawk Wing (Woodman), Giant's Causeway (Storm Cat), Cape Blanco (Galileo), Teofilo (Galileo), New Approach (Galileo) e Sea The Stars (Cape Cross) prima di spiccare il volo, dunque è ritenuta una corsa molto probante. Allenato da Jessica Harrington dopo aver saltato le National, potrà puntare sulle Dewhurst G1 [October 16] ma prima sulle Beresford [September 26].

sabato 21 agosto 2010

Programmi per Worthadd, Ansiei e Saratoga Black

Con la memoria siamo fermi a quel 9 maggio scorso quando Worthadd (Dubawi) vinse il 127° Derby Italiano G2 a discapito di Ansiei (Highest Honor) e Saratoga Black (Pyrus). Ora i tre sono in "vacanza" ma stanno già affilando le armi in attesa di un obiettivo. Vittorio Caruso, intercettato dai microfoni di Per Sport ha dichiarato che il suo, oltre a poter ambire a qualche traguardo canonico italiano, al Daniel Wildenstein G2 il sabato dell'Arc (dove potrebbe anche correre Charming Woman (Invincible Spirit) nel De La Foret G1 sui 1400), sui 1600 metri di Longchamp, ma non si esclude un Di Capua G1 a Milano. Per quanto riguarda Ansiei si pensa ad un rientro nel Villa Borghese Lr, per poi puntare al Roma G1 o al Jockey Club G1 sui 2400 metri. Saratoga Black idem, per lui, che sta passando ancora l'estate ai Pratoni del Vivaro insieme con Back Hunting (Put It Back), si parla di Villa Borghese come primo obiettivo. Mentre per Back Hunting, il riposo è stato di ristoro e motivo di crescita visto che il cavallo, minuto nella taglia, è cresciuto di 3 cm al garrese ed è più "pieno".

Oggi a Sandown

Terminato il meeting di York, quest'oggi a tenere banco c'era Sandown. Nelle Atalanta Stakes LR ha vinto Seta (Pivotal) per Luca Cumani, mentre nelle Solario G3 Nativa Khan (Azamour) mantiene l'imbattibilità a discapito di Measuring Time (Dubai Destination). Domani pomeriggio a Deauville grande spettacolo nel La Nonette G3 con in campo Zagora (Green Tune) e Contredanse (Danehill Dancer), poi nel Morny G1 l'invitto Libranno (Librettist) contro la stella spagnola Irish Field (Dubawi) ora passato di training, mentre nel Jean Romanet G1 ci sarà da vedere Stacelita (Monsun) contro Antara (Platini).
Ricordiamo che puoi scommettere anche in antepost, grazie a RaceBets l'unico sito che ti regala il 50% in più sul deposito (per cui se versi 100 euro, te ne danno 150) e che ti ricorda al tuo indirizzo mail, il cavallo da te segnalato, il giorno della corsa, in qualsiasi parte del mondo.

Nunthorpe: Niente da fare per Starspangled


Tutti aspettavamo la vittoria di Starspangledbanner (Choisir) dopo le Golden Jubilee Stakes e la July Cup, per tentare a quella triplice corona dei velocisti, ma tra lui e la vittoria, si è messo di mezzo un cavallo da 100 contro 1. Si tratta di Sole Power (Kyllachy), un cavallo allenato da Edward Lynam che finora aveva vinto due corse di poco conto sulla all weather di Dundalk. Per il vincitore un percorso ad altissima velocità, tra le delusioni, oltre al secondo che però ha delle attenuanti sui 1000 metri, ha anche Equiano (Acclamation) finito rallentato all'ultimo posto senza particolari problemi fisici anche se non galoppava come suo solito, Borderlescott (Compton Place) solo sesto e Kingsgate Native (Mujadil) che questa corsa la vinse due anni fa, solo nono. Sempre a York c'erano da vedere le Strensall Stakes G3 con in pista Field Of Dream (Oasis Dream) ma il cavallo allevato dalla Vittadini è arrivato nelle retrovie, in una corsa vinta dal redivivo Rio De La Plata (Rahy).

venerdì 20 agosto 2010

Ancora bandiera Juddmonte. A Midday le Yorkshire Oaks

Midday l'eccellente annata del sire Oasis Dream (Green Desert), vincendo il suo 4° G1 in carriera nelle Darley Yorkshire Oaks. La corsa ha visto perdere subito una delle partecipanti perchè la favorita Sariska (Pivotal) ha rifiutato l'ingresso nelle gabbie (come fece una sua sorella Gull Wing nelle Park Hill Stakes G2 nel 2008). La sfida non c'è stata e quindi Midday ha stravinto sotto le mani di Tom Queally e battendo la tre anni Snow Fairy (Intikhab) di tre lunghezze. Midday conferma l'eccellente famiglia da cui proviene e di cui Henry Cecil ne ha avuto qualche esponente. A cominciare dalla mamma Midsummer (Kingmambo), una mezza sorella di Elmaamul (Diesis), Reams of Verse (Nureyev), ed il recente vincitore delle Yorkshire Cup G2 Manifest (Rainbow Quest), della famiglia di Zamindar (Gone West) e Zafonic (Gone West).

mercoledì 18 agosto 2010

Juddmonte International: Rip Rip Hurrah

Cattivo come ce lo ricordavamo lo scorso anno. Così ha vinto Rip Van Winkle (Galileo) in questo pomeriggio di Juddmonte International Stakes G1 a York sui 2000 metri. Fino a pochi metri dal palo aveva vinto Twice Over (Observatory), sul compagno Byword (Peintre Celebre) in una corsa sponsorizzata dal gruppo di Khalid Abdullah ma mai vinta dal team stesso, curioso. E la beffa arriva proprio dal cavallo allevato da Roberto Brogi che proprio nel tratto conclusivo ha graffiato con la sua solita veemenza per trionfare, regalando una gioia al team Coolmore. C'era anche un altro Italian-bred a dir la verità, quel Jakkalberry (Storming Home) che ha corso dignitosamente ma terminando sesto, ad oltre dieci lunghezze dai primi tre in lotta. Per il pupillo di Endo Botti una presa di contatto con la realtà che pone il suo una spanna sotto rispetto ai migliori "intermediate" Europei: Vale a dire che Jakk può correre i G1, ma quelli meno importanti, almeno per ora.

lunedì 16 agosto 2010

Domani Juddmonte International Stakes

Il momento è arrivato, finalmente domani si corrono le Juddmonte International Stakes G1 a York, che inizia così l'Ebor meeting, uno dei più belli ed affascinanti meeting inglesi e del mondo. Alla fine sono rimasti in nove, cliccando sul SEGUENTE LINK: http://www.racingpost.com/horses2/cards/card.sd?race_id=509106&r_date=2010-08-17 : avrete il campo partenti completo. Lo schieramento è capeggiato da Rip Van Winkle (Galileo) allevato da Roberto Brogi, c'è Dick Turpin (Arakan) sul quale Hannon ha scommesso forte, e ci sono i due di Juddmonte capitanati da Byword (Peintre Celebre) e Twice Over (Observatory). Ci sono i due Godolphin Cavalryman (Halling) e Cutlass Bay (Halling) ma c'è soprattutto il nostro Jakkalberry (Storming Home) che per la prima volta affronta avversari così selettivi. Alle 16,25 tutti davanti agli schermi di UNIRE TV per seguire la diretta da York.

First Crop Sires: Schirocco

Il tre volte vincitore di G1 Shirocco (Monsun), è finalmente rappresentato dal suo primo prodotto vincitore da Surfista che ha vinto il Prix Journal Sud Ouest a Dax in Francia sabato scorso.
Per Shirocco, un figlio di Monsun (Koenigstuhl), sono sinora scesi in pista otto prodotti e due si sono piazzati. Il cavallo tedesco funziona presso il Dalham Hall Stud sotto le insegne Darley al tasso di £10,000, lo scorso anno ha venuto 41 yearlings alla media di £56,000. La femmina Surfista ha vinto di una sola incollatura.

Resoconto aste ARQANA

Venerdì 13 agosto si è aperta una delle più belle aste del mondo, le Arqana August Yearlin Sale. Nella prima giornata, venduti 62 puledri per un totale di € 11.515.000 (l'anno scorso il totale del primo giorno fu € € 19.340.000), alla media di € 175.403 (- 26,7%) con i mediani a € 150.000 (- 16,7%). Top Price una femmina da Galileo (Sadler's Wells) e Clara Bow (Top Ville), una sorella piena di Age Of Acquarius, presentata da Haras d'Etreham e acquistata da Charlie Gordon - Watson per € 600.000; tra i maschi prezzo più alto per un maschio da Oasis Dream (Green Desert) e Cap Coz (Indian Ridge), presentato da Castlebridge Consignment e acquistato da Demy O'Byrne (Gruppo Coolmore) per € 500.000. Nel periodo di Ramadan pochi acquisti per Mohammed bin Rashid Al Maktoum, fratello di Sua Altezza Sheikh Hamdan.
Nella seconda giornata delle Arqana Yearling Sale a Deauville, venduti 64 puledri per € 7.854.000 (nel 2009 era stato di € 9.235.000 con 76 puledri venduti), alla media di € 122.719 (€ 121.513), con i mediani a € 100.000. Top Price una femmina da Teofilo (Galileo) e Delicieuse Lady (Trempolino), presentata da Ecurie des Monceaux e acquistata da Sir Robert Ogden per € 400.000. Tra i maschi il Top Price lo ha fatto una femmina da Shamardal (Giant's Causeway) e Genevale (Unfuwain), presentato da Haras des Granges e acquistato da John Ferguson (Godolphin) per € 360.000. Nella terza giornata venduti complessivamente 65 puledri per € 4.686.000, alla media di € 72.092 (- 7,6% rispetto al 2009), con i mediani a € 65.000 (+ 8,3%). Top Price della giornata un maschio da Dubawi (Dubai Millennium) e di Samya (Invincible Spirit), vincitrice del Torricola Lr in Italia per la scuderia Laghi, presentato da Ecurie des Monceaux e acquistato da Sylvain Vidal per € 240.000. Tra le femmine prezzo massimo una Dubawi (Dubai Millennium) e Lucky Lune (Priolo), presentata da Haras de la Louviere e acquistata da Francois Rohaut per € 140.000.

Il bello della domenica..in Italia ed in Ungheria

In evidenza la vittoria di Overdose (Starborough) in Ungheria. Dopo un rientro così così di mezza lunghezza ma senza aver speso molto, il sensazionale velocista ungherese allenato da Jozef Roszival e montato da Gary Hind ha esteso la sua serie di vittorie a 14, tutte da imbattuto, al Kincsem Park a Budapest proprio domenica pomeriggio. Questa volta il "Budapest Bullet" ha surclassato i rivali nel Bestens-Pannonia Life Insurance Prize (Listed) e vincendo di oltre 10 lunghezze, questa volta convincendo e stampando un 56.4s sui 1000 metri. Per lui, se tutto è andato come deve, non correrà più in Ungheria ma sarà partente in giro per l'Europa. La prima tappa sarà a Baden-Baden il 29 agosto nel Goldene Peitsche G2, una corsa già vinta due anni fa. IL VIDEO DELLA CORSA LO TROVI QUI.
 In Italia c'era da vedere il Criterium Labronico edizione 103, vinto da Meracus (Kheleyf) alla seconda partenza valida dopo una prima annullata a causa di una caduta, il quale ha respinto Tuamba (Denon), ancora positivo in Listed, e Black Raja (Aragorn) per una vittoria netta. A Merano l'EBF Terme di Merano LR dominato dalle tedesche con in capo Irina (Aerion).

Il bello della domenica

Mentre tutti attendevano che il duello nel Prix Jacques le Marois G1 si concentrasse tra Goldikova (Anabaa) e Paco Boy (Desert Style), l'ha spuntata Makfi (Dubawi), il quale è riuscito ad emulare il padre Dubawi (Dubai Millennium) proprio cinque anni fa, in una delle sue ultime corse in carriera. Vince il tre anni insomma, e lo ha fatto con una facilità disarmante ed un cambio di passo che non ha avuto eguali su un terreno reso pesante dalle piogge dei giorni scorsi, sul quale il vincitore delle 2000 Ghinee si è ripreso dopo la defaillance nelle St James's Palace S. G1 lo scorso mese ad Ascot. Cristophe Soumillon lo ha posto in scia di Goldikova ed ha lanciato il suo nonappena questa ha cominciato a perdere leggermente terreno. L'appuntamento con la dodicesima vittoria in G1 è solo rimandata, bene anche Paco Boy che non è andato oltre un terzo ma il pupillo di Hannon aveva fatto la corsa sulla campionessa francese. Per il vincitore ora si parla di obiettivi: probabilmente Longchamp il 5 settembre con il Prix du Moulin, G1 oppure il Prix de la Foret G1 sempre a Longchamp nel primo giorno del meeting dell'Arc de Triomphe. Mica male però per uno che era lo scarto Shadwell, no? Makfi è un figlio di una sorella di Alhaarth (Unfuwain), e fa parte della famiglia di Authorized (Montjeu).

Vision D'Etat, ritorno con vittoria

Era dall'esito disastroso della Dubai World Cup che non si vedeva in pista Vision D'Etat (Chichicastenango), anche a causa di problemi ai piedi che lo hanno tormentato ad Hong Kong seppure abbia vinto la Cup G1. Beh il ritorno in pista è stato positivo, e sul pesante di Deauville ha trionfato nel Prix Gontaut-Biron G3 di sabato scorso in un campo anche piuttosto competitivo. Il cinque anni allenato da Eric Libaud è stato montato alla perfezione da Olivier Peslier. Pagato da yearling €39,000 alle Arqana December yearling, Vision d'Etat è un mezzo fratello dello steepler Milan Deux Mille. Per lui in carriera 4 vittorie in G1, la prima nel 2008 nel Prix du Jockey Club. Prossimi obiettivi ora sono le Champion Stakes a Newmarket, prima di tentare nuovamente di vincere la Hong Kong Cup a dicembre. E proprio di queste ore l'annuncio che il figlio di Chichicastenango (Smadoun) 13 vincitori per lui in Europa, entrerà in razza il prossimo anno presso l'Haras du Grandcamp ad un tasso ancora non stabilito. (Nella foto, Vision D'Etat a tre anni)

Ancora un saranno famosi

Dopo un paio di giorni di riposo, il blog continua la propria attività. Lo fa per segnalare un'altra giovane promessa che si chiama Saamidd (Street Cry). E' di proprietà Godolphin che quest'anno non avrà il cavallo copertina della stagione, ma un puledro davvero interessante. Questo figlio di Street Cry (Machiavellian) ha vinto al debutto a Newbury e la sua quota per le 2000 Ghinee, fatta da Stan James, è decisamente crollata e disponibile a 25 contro 1. La mamma del puledro è Aryaamm (Galileo), la quale è figlia di una figlia di Brocade (Habitat), ovvero la mamma di Barathea (Sadler's Wells).

venerdì 13 agosto 2010

Oggi alle corse

Pomeriggio intenso, belle corse tra Deauville e Salisbury. La località francese in questo momento è al centro di interesse di tutto il mondo del turf, visto inizierà anche l'asta di yearling tra le più belle al mondo denominata "The Sale Paradise", molto bella!! A Salisbury in scena le Sovereign Stakes G3 nelle quali è emerso alla fine di una vibrante lotta di tutti i partecipanti, uno strepitoso Sea Lord (Cape Cross) montato alla grande da Kieren Fallon. Secondo è arrivato arrembante Poet's Voice (Dubawi) mentre terzo è finito Secrecy (King's Best). Sea Lord è il settimo vincitore di stakes nella stagione per lo stallone Darley Cape Cross (Green Desert), terzo pattern winner, e stallone che quest'anno ha anche 58 vincitori in generale (su 172 che hanno corso), capeggiati dal leader quest'anno Behkabad, vincitore del Grand Prix de Paris G1. Nella corsa, male Pressing (Soviet Star) e male anche Fanunalter (Falbrav) ma entrambe con valide attenuanti dovute allo svolgimento di corsa. In Francia il Minerve G3 ha premiato l'invitta Announce (Selkirk), terza vittoria su tre, la quale ha respinto Shamanova (Danehill Dancer) e Middle Club (Fantastic Light) seconda nelle Oaks nostrane. Nel Prix de Lieurey G3 ha vinto Via Medici (Medicean) su Field Day (Cape Cross) e Rockatella (Rock Of Gibraltar), quinta Evading Tempete (Dubai Destination), vincitrice del nostro Elena, disturbata da It's Midnight (Shamardal) poi squalificata al 7° posto.

Saranno famosi

Apriamo questa rassegna da "Saranno Famosi" con due cavalli che faranno parlare ancora di loro. A Deauville è in corso il meeting più interessante dell'estate, la vera capitale del galoppo in questo periodo. Khalid Abdullah continua nella sua serie di vittorie quest'anno grazie anche a Exemplify (Dansili), un mezzo fratello di Special Duty (Hennessy) che ha vinto una maiden di discreto livello proprio in Francia per il training di Criquette Head.
French Navy (Shamardal), allevato dal Darley è prodotto da First Fleet (Woodman), la quale ha prodotto anche Sea Lord (Cape Cross), che ha vinto nella giornata di giovedì le Sovereign Stakes G2 a Salisbury. Un pò meno sarà famosa Queen Of Mean (Pivotal) una mezza sorella di Zoffany (Dansili), ma che a tre anni ha bagnato il suo esordio sui 1200 metri della European Breeders' Fund Maiden Fillies' Stakes a Yarmouth. La mamma Tyranny (Machiavellian) era stata venduta gravida di Zoffany per 230,000gns alle Tattersalls December sale nel 2007.

giovedì 12 agosto 2010

Olive su Jakkalberry

Appreso della indisponibilità di Richard Hughes che andrà in sella a Dick Turpin (Arakan) a sorpresa per le Juddmonte International Stakes, gli uomini di Jakkalberry (Storming Home) hanno prima contattato Frankie Dettori il quale però dovrebbe partecipare o con Cavalryman (Halling) o con Cutlass Bay (Halling) e dunque la scelta è caduta su Olivier Peslier il quale è rimasto disponibile anche a causa della defezione di Harbinger (Dansili). Endo Botti può stare tranquillo, il jockey francese è quello che ci vuole per uno come Jakkalberry, mano delicata e conoscenza della particolare pista di York.
Dai rimasti dal Racing Post si è appreso che all'ultima chiamata sono in 12, le altre punte di diamante rimaste iscritte sono l'altro italian bred Rip Van Winkle (Galileo), poi Byword (Peintre Celebre) e Twice Over (Observatory). POTETE SCOMMETTERE IN ANTEPOST SULLE JUDDMONTE INTERNATIONAL E SU MOLTO ALTRO SUL SITO WWW.RACEBETS.COM , L'UNICO SITO CHE TI DA LA POSSIBILITA' DI GIOCARE ANCHE SOLO 50 CENTESIMI DI EURO, FARE MULTIPLI ONLINE ED ESSERE AVVERTITO SULLA PROPRIA MAIL QUANDO UN CAVALLO SEGNALATO SARA' DICHIARATO PARTENTE. QUANDO TI REGISTRI UTILIZZANDO QUESTO FORM e questo messaggio cliccabile, UTILIZZA IL CODICE "MONDOTURF" CHE DA DIRITTO A SCONTI, AGEVOLAZIONI ED IN PIU' 5 EURO DI BENVENUTO E 50% IN PIU' SUL PRIMO DEPOSITO (PER CUI SE VERSI 20 EURO, TI DANNO 30 EURO PIU' 5 DI BENVENUTO) COSA ASPETTI A GIOCARE???

martedì 10 agosto 2010

Deceduta Tuscan Evening

Tuscan Evening (Oasis Dream), la femmina più forte attualmente, sul circuito dell'erba americana, è deceduta a presso l'ippodromo di Del Mar subito dopo aver effettuato un lavoro di collaudo sulla pista. La cinque anni, vincitrice di Graded 1, sembra abbia sofferto di un attacco di cuore. Di proprietà di William DeBurgh, la cavalla allevata in Irlanda, stava preparando le Beverly D. Stakes (gr. I) ad Arlington Park del 21 agosto prossimo. In questo 2010 la figlia di Oasis Dream (Green Desert) aveva realizzato un "sei su sei" tutte in corse graded incluse le Gamely (gr. I) ad Hollywood Park. In carriera ha vinto 12 delle 27 corse disputate per un bottino complessivo di $1,138,508. In totale ha vinto 9 volte in corse Stakes, quindi una campionessa in tutto e per tutto che avrebbe potuto esportare con successo il sangue di Oasis Dream anche in America, dove invece non esiste quasi per niente. Oasis Dream funziona presso il Juddmonte Stud in Inghilterra, al tasso di £65,000.

Paco Boy venduto all'Highclere

Gli uomini di Paco Boy (Desert Style), uno dei migliori miler in circolazione che sarebbe il primo se non ci fosse di mezzo Goldikova (Anabaa) con la quale incrocerà le armi domenica 15 agosto nel Prix Jacques le Marois G1 a Deauville alla ricerca del suo 4° G1 in carriera, hanno annunciato nel pomeriggio di lunedì che il figlio di Desert Style (Green Desert) è stato acquistato dal gruppo di Lady Carolyn Warren per l'Highclere Stud a Newbury per il prossimo anno di monta. Il cinque anni è allenato da Richard Hannon ed ha vinto in carriera otto corse di gruppo, si tratta di un mezzo fratello di altri cinque vincitori ed è prodotto, come detto, di Desert Style, campione degli sprinter irlandesi, già padre di Mandesha, Bachir, e Caradak. E' inoltre, cosa importante, un figlio di Green Desert (Danzig), grande padre di stalloni quali Cape Cross, Invincible Spirit ed Oasis Dream, mica poco no? Naturalmente ancora non è stato dichiarato il tasso di monta che sarà comunicato al termine della stagione. L'Highclere stud si trova a Newbury ed è casa anche di Motivator (Montjeu) in riprsa dopo aver saltato parte della stagione di monta. Da notare come Green Desert e Oasis Dream funzionano in Inghilterra rispettivamente presso lo Shadwell Stud e presso il Juddmonte.

Harbinger ufficialmente ritirato

Neanche il tempo di godersi una valutazione in cima al mondo, che Harbinger (Dansili) è stato ritirato dalle competizioni. Suo malgrado, ma a causa di un infortunio grave patito in allenamento. Il figlio di Dansili (Danehill), stallone di base in Inghilterra, ha 4 anni di proprietà di un sindacato (Highclere) in Inghilterra aveva vinto di 11 lunghezze le King George and Queen Elizabeth Stakes G1 ad Ascot ed è stato subito operato presso la Rossdales Equine Hospital a Newmarket il giorno stesso dell'infortunio. Ora arriva il difficile come stallone, perchè sarà difficile piazzare un cavallo del genere che stava sbocciando proprio in questo periodo della sua vita ma che non ha corso a due anni, a tre anni era poca roba e quando ha vinto lo ha fatto dai 2000 metri in su. Qualche ombra nel pedigree di certo non lo aiuta e dunque a questo punto non è così facile trovare una collocazione ideale ed appetibile al mercato. Peccato sia andata così, non abbiamo avuto il tempo nemmeno di "innamorarci" di questo cavallo, che poco prima delle King George era un quasi perfetto sconosciuto.

domenica 8 agosto 2010

Weekend di agosto

Weekend di prestigio tra Francia e Irlanda. A Deauville in programma il Maurice de Gheest G1 per velocisti sui 1300 metri della pista dritta. Ha vinto Regal Parade (Pivotal) capace di una grande escalation nell'ultimo anno. Seconda ancora una strepitosa Joanna (High Chaparral) nel suo elemento, a metà tra flyer e miler. Grande prestazione per la tre anni allevata in Italia da Giovanni Falduto ed in training da Rouget per Hamdan. Hanno deluso Amico Fritz (Fasliyev) e War Artist (Orpen). In Irlanda al Curragh esibizione al massimo livello per Fame And Glory (Montjeu), davvero senza avversari nelle Royal Whip Stakes G2. Prossima fermata Arc G1. Le Debutante Stakes hanno visto la vittoria di Laughing Lashes (Mr Greeley) mentre nelle Phoenix Stakes G1, prima prova al massimo livello per puledri, ha vinto Zoffany (Dansili) sempre per il gruppo Coolmore.

Zenyatta does it again: 18

Il margine di vittoria è stato di un solo collo, ma la campioness Zenyatta (Street Cry) ha ggiunto un altro diamante alla collana di vittorie: 18 su 18, e si avvicina sempre più al record dei tempi moderni di Peppers Pride (Desert God) che ne ha 19. La mastodontica femmina ha ancora galoppato in fondo al gruppo e quando Mike Smith l'ha richiesta ha fatto per un pò tremare i suoi migliaia di fans, ma forse per mettere un pò di pepe in una corsa dove non c'è stata storia, e così strizzando in parte le orecchie ha posto il suo obiettivo nel mirino e lo ha volato via più facilmente di quanto non dica il distacco. Mrs "Z" ha letteralmente scherzato, nonostante le Clement Hirsh Stakes G1 a Del Mar siano una corsa tipicamente difficile per una come lei, e allora la domanda è questa: Si può fermare il vento? E la pioggia? No, si può solo cavalcare l'onda e reggersi forte. "She was Zenyatta. She's something to believe in!"

sabato 7 agosto 2010

Questa notte non perdete Zenyatta

La sensazionale Zenyatta (Street Cry) insegue la 18° vittoria in carriera (il record è della meno conosciuta Peppers Pride (Desert God), velocista da poco ritirata in razza con 19 vittorie), dopo undici G1 conquistati in carriera, un monumento del galoppo moderno. 
Insegue un'altra perla nel suo palmares e lo fa però non senza rischi, perchè correrà a Del Mar, vicino Los Angeles le Clement Hirsh Stakes G1 (300,000 $) su un circuito da lei poco amato perchè la superficie è in Polytrack mai troppo considerato amico. Dunque massima attenzione, potete seguirne le gesta su RACEBETS, che ti da la possibilità di scommettere e vedere la corsa in diretta. Se non lo conosci visita il sito WWW.RACEBETS.COM , L'UNICO SITO CHE TI DA LA POSSIBILITA' DI GIOCARE ANCHE SOLO 50 CENTESIMI DI EURO, FARE MULTIPLI ONLINE ED ESSERE AVVERTITO SULLA PROPRIA MAIL QUANDO UN CAVALLO SEGNALATO SARA' DICHIARATO PARTENTE. QUANDO TI REGISTRI UTILIZZANDO QUESTO FORM e questo messaggio cliccabile, UTILIZZA IL CODICE "MONDOTURF" CHE DA DIRITTO A SCONTI, AGEVOLAZIONI ED IN PIU' 5 EURO DI BENVENUTO E 50% IN PIU' SUL PRIMO DEPOSITO (PER CUI SE VERSI 20 EURO, TI DANNO 30 EURO PIU' 5 DI BENVENUTO) COSA ASPETTI A GIOCARE???

Domani Deauville

Il meeting di Deauville prosegue e domani c'è anche un pò d'Italia in campo. In programma il Prix Maurice de Gheest G1 sui 1300 metri in pista dritta con calibri più che potenti in pista. La nostra Joanna (High Chaparral) dovrà vedersela contro cavalli come la vecchia Alverta (Flying Spur) sensazionale Australiana, poi Varenar (Rock Of Gibraltar) uno che ha già battuto Goldikova (Anabaa) e poi Regal Parade (Pivotal) e War Artist (Orpen) molto pericoloso, ma il campo sarà di 15 unità. POTETE SCOMMETTERE IN ANTEPOST SUL MEETING DI DEAUVILLE E SU MOLTO ALTRO SUL SITO WWW.RACEBETS.COM , L'UNICO SITO CHE TI DA LA POSSIBILITA' DI GIOCARE ANCHE SOLO 50 CENTESIMI DI EURO, FARE MULTIPLI ONLINE ED ESSERE AVVERTITO SULLA PROPRIA MAIL QUANDO UN CAVALLO SEGNALATO SARA' DICHIARATO PARTENTE. QUANDO TI REGISTRI UTILIZZANDO QUESTO FORM e questo messaggio cliccabile, UTILIZZA IL CODICE "MONDOTURF" CHE DA DIRITTO A SCONTI, AGEVOLAZIONI ED IN PIU' 5 EURO DI BENVENUTO E 50% IN PIU' SUL PRIMO DEPOSITO (PER CUI SE VERSI 20 EURO, TI DANNO 30 EURO PIU' 5 DI BENVENUTO) COSA ASPETTI A GIOCARE???

Infortunato Harbinger

Una buona notizia per Endo Botti e Jakkalberry (Storming Home), un pò meno per i proprietari di Harbinger (Dansili). Sembra infatti che il figlio di Dansili (Danehill) abbia riportato un infortunio in allenamento mentre si preparava nella struttura di Newmarket all'evento del 16 agosto, dopo un galoppo neanche troppo impegnativo. Il vincitore record delle King George VI & Queen Elizabeth S. G1 per 11 lunghezze a tempo di record, doveva essere il sicuro partente e favorito delle Juddmonte International Stakes a York del 17 agosto, ma a questo punto si profila la fine della carriera agonistica, secondo quanto dice il Racing Post. L'infortunio è stato patito mentre era in galoppo con un altro di Stoute, esattamente Ask (Sadler's Wells), e quindi si aspettano comunicazioni ufficiali da parte del team per quanto riguarda il programma a breve del 4 anni valutato in termini di rating come il più alto in Europa attualmente.

Desert Party ritirato in razza

Il campione americano Desert Party (Street Cry) è stato ritirato dalle competizioni e messo in razza presso il Darley alla Jonabell Farm in Lexington, Kentucky per la stagione 2011. Desert Party, un figlio di Street Cry (Machiavellian) sempre per le insegne Darley USA, ha registrato vittorie in Graded Stakes a 2, 3 e 4 anni. Acquistato per $2.1 millioni alle Fasig-Tipton's Calder two-year-old sale, Desert Party ha vinto le Sanford Stakes G2, le UAE 2000 Guineas G2 ed è stato battuto di mezza lunghezza nell' UAE Derby G2. A quattro anni ha vinto sui 1200 metri del Mahab al Shimaal G3 a Meydan prima di tornare negli States e vincere il Donald LeVine Memorial Handicap, dominato a Philadelphia Park. In carriera ha guadagnato $928,467. Non ancora dichiarato il tasso di monta.

Programmi a breve termine

Strong Suit (Rahy), recente vincitore delle Coventry Stakes ad Ascot, capeggia la contesa nel primo Gruppo 1 riservato ai puledri della leva 2008 nelle Keeneland Phoenix Stakes G1 al Curragh di domenica 9 agosto. Il puledro di Richard Hannon è attualmente favorito contro la corazzata del padrone di casa Aidan O’Brien che cercherà di vincere per l'11° le Phoenix e lo tenterà con Zoffany (Dansili) e Samuel Morse (Danehill Dancer). C'è anche Godolphin con Al Aasifh (Invincibile Spirit) con la monta di Frankie Dettori e poi c'è Dunboyne Express (Shamardal) per Kevin Prendergast.
L'eroe dell'Irish Derby lo scorso anno Fame and Glory (Montjeu) cercherà di farsi valere nelle Royal Whip Stakes G2, mentre il campione dei tre anni Canford Cliffs bypasserà il Le Marois a Deauville e per quest'estate sarà al riposo, riprenderà in occasione delle Queen Elizabeth II Stakes ad Ascot, scena già delle St James's Palace Stakes G1 riportate in grande stile

venerdì 6 agosto 2010

In Jakkal...e cravatta, in coppia con Hughes

Le Juddmonte International G1 ci ricordano sempre un trionfo italiano come quello di Electrocutionist (Red Ransom) qualche anno fa. Quest'anno, tra tutti i validi pretendenti, c'è un italiano ed è Jakkalberry (Storming Home), fresco vincitore del Milano G1 e in partenza da Pisa con destinazione York il 17 agosto, passando per la Francia. Endo Botti ci spera. Resta da decidere la monta, che con ogni probabilità sarà Richard Hughes come trapelato in queste ultime ore. Il nostro italiano dovrà vedersela con un certo Harbinger (Dansili) (sempre se Stoute ce lo farà ammirare) e contro la coppia Juddmonte capitanata da Byword (Peintre Celebre) e Twice Over (Observatory). POTETE SCOMMETTERE IN ANTEPOST SULLE JUDDMONTE INTERNATIONAL STAKES E SUL MOLTO ALTRO SUL SITO WWW.RACEBETS.COM , L'UNICO SITO CHE TI DA LA POSSIBILITA' DI GIOCARE ANCHE SOLO 50 CENTESIMI DI EURO, FARE MULTIPLI ONLINE ED ESSERE AVVERTITO SULLA PROPRIA MAIL QUANDO UN CAVALLO SEGNALATO SARA' DICHIARATO PARTENTE. QUANDO TI REGISTRI UTILIZZANDO QUESTO FORM e questo messaggio cliccabile, UTILIZZA IL CODICE "MONDOTURF" CHE DA DIRITTO A SCONTI, AGEVOLAZIONI ED IN PIU' 5 EURO DI BENVENUTO E 50% IN PIU' SUL PRIMO DEPOSITO (PER CUI SE VERSI 20 EURO, TI DANNO 30 EURO PIU' 5 DI BENVENUTO) COSA ASPETTI A GIOCARE???

mercoledì 4 agosto 2010

Eskendereya in razza, ed un pò d'America

Jess Jackson della Stonestreet Farm ed Ahmed Zayat della Zayat Stables hanno annunciato l'entrata in razza del campione inespresso Eskendereya (Giant's Causeway) presso la Taylor Made Farm in Kentucky dalla prossima stagione. Non ancora comunicato il tasso di monta del figlio di Giant’s Causeway, (Storm Cat), capace di vincere 4 corse su sei, incluso il Wood Memorial Stakes G1 e le Fountain Of Youth Stakes G2 di un gran margine per il leading trainer Todd Pletcher. Subito dopo il Wood Memorial è schizzato in testa ai favoriti del Kentucky Derby, ma a causa di un infortunio grave ha dovuto rinunciare al Derby, mettendo in grave difficoltà Zayat, già oberato di debiti. Di gran talento, possiede grande velocità di base, resistenza ed un pedigree raro da trovare quest'oggi. In famiglia femminile una parte riconducente a Northern Dancer ed Halo, con stalloni influenti capaci di plasmare i migliori pedigree. Eskendereya è prodotto di Aldebaran Light (Seattle Slew), ed è un mezzo fratello di Balmont (Stravinsky), vincitore delle Middle Park Stakes G1 e stallone presso il Tara Stud in Irlanda quest'anno, dove è rappresentato dai primi due anni.

Workforce atteso al riscatto

Troppo brutta per essere vera la prestazione nelle King George ad Ascot: E' quello che è emerso dalle parole del Principe Khalid Abdulla e Terry Grimthorpe ai microfoni di At The Races in riferimento al quinto posto di Workforce (King's Best). Entrambi hanno dichiarato praticamente che il cavallo è pur sempre un vincitore di Epsom Derby G1 di sette lunghezze a tempo di record. E' stato visitato da cima a fondo e non gli è stato trovato niente di preoccupante, ha aggiunto Grimthorpe, quindi può essere stata una giornata storta visto che ha solo cinque corse in carriera, e dunque un prossimo obiettivo per il figlio di King's Best (Kingmambo) potrebbe essere quella dell'Arc de Triomphe G1 ad ottobre, anche se poi il cavallo dovrà dare dei segnali di risveglio dal punto di vista della Classe. Magari potrebbe intraprendere un percorso alla.."Harbinger (Dansili)" tanto per intenderci, quello che hanno fatto capire gli uomini del Principe.

lunedì 2 agosto 2010

Goldikova..IN DEEP (in profondità)

Goldikova è l'ottavo foal di Born Gold (Blushing Groom), già madre di Gold Round (Caerleon), vincitrice del Cleopatre G3 e di Born Something terzo del Prix de la Grotte G3, sempre da Caerleon (Nijinsky). Un altro prodotto è Gold Sound (Green Tune) vincitore del Prix de Guiche scorer G3. Gold Round ha prodotto anche Goldwaki (Dalakhani), vincitore del Prix du Lys G3 ed il Listed winner Spectaculaire (Spectrum). Proprio dal "nonno" di Spectrum (Raibow Quest), che è Blushing Groom (Red God), proviene la mamma di Goldikova, prodotto di Riviere d'Or, vincitrice del Prix Saint-Alary G1 e sorella piena di Gold Splash, vincitrice di Coronation Stakes G1 e Prix Marcel Boussac G1. Riviere d'Or (Lyphard) è prodotto di Gold River, eroina dell'Arc de Triomphe G1 e madre di Goldneyev (Nureyev) secondo nella Poule d’Essai des Poulains G1 che ha prodotto Gold Away da una figlia Blushing Groom. Ancora più in profondità Riviere D’Or ha un incrocio simile a quello di Anabaa (Danzig): Un ramo di Northern Dancer (Nearctic), prodotto di una figlia di Riverman (Never Bend). Lo stesso Riverman è duplicato non solo in Goldikova ma anche in Anabaa Blue vincitore del Prix du Jockey Club, e Loup Breton e Stella Blue. In più, Born Gold proviene da Blushing Groom e di una figlia di Lyphard, allevata con lo stesso incrocio di Groom Dancer, nonno materno di Marshall (Anabaa) vincitore Prix Jean Prat G1 e di  Rouvres (Anabaa). Anche Plumania, eroina del Jockey Club, è figlia di Anabaa e la mamma proviene dall'incrocio tra Blushing Groom e e una figlia di Lyphard. (Alastair Nicholson)

domenica 1 agosto 2010

Goldikova: C'est la Reine

Dieci e lode. Il massimo voto a cui uno può ambire, e il numero dei G1 vinti dalla campionessa Goldikova (Anabaa), che con la vittoria del Prix Rothshild (ex Astartè) sul miglio in pista dritta di Deauville eguaglia così un'altra campionessa storica, quella Miesque (Nureyev) che ha peraltro in comune Freddy Head, ieri in sella ed oggi allenatore della cavalla più forte dei tempi moderni. E pensare che nelle Poule e nel Diane a tre anni, ha incontrato una certa Zarkava (Zamindar). La corsa è stata una sola folgorazione con la figlia di Anabaa (Danzig) capace di seguire il battistrata e guidata (mica tanto) dalle dolci mani di Olivier Peslier, ha lasciato a distanza siderale la tre anni Music Show (Noverre) e Elusive Wave (Elusive City). Scatta ora l'inseguimento ora a quella che detiene il record di G1 vinti, ovvero quella Dahlia (Vaguely Noble) che negli anni 70 fece sfraceli, dunque prossimo obiettivo il Prix Jaques le Marois G1, sempre a Deauville. Il Prix de Cabourg G3 è stato vinto da Pontenuovo, una femmina da Green Tune (Green Dancer). Quest'oggi la cinque anni della famiglia Wertheimer è entrata senza particolari patemi, se vuoi vedere il video della corsa lo trovi cliccando il seguente collegamento che rimanda al video caricato su youtube della campionessa francese.

SAF Dubawi

L'influenza Dubawi (Dubai Millennium) colpisce anche il Sudafrica. Il giovane stallone del Darley infatti, aumenta la sua reputazione grazie alla vittoria di Happy Archer una femmina capace di trionfare nella corsa più prestigiosa per le femmine di due anni, le Thekwini Stakes a Greyville. Allenata da Sean Tarry, Happy Archer è stata allevata in Australia da Racetree e venduta alle Magic Millions yearling sale per A$23,000 - circa £13,000 o €16,000. Quest'anno Dubawi si è rivelato come padre di Makfi vincitore delle 2,000 Guineas e grazie a Worthadd che ha vinto il Derby Italiano senza dimenticare Monterosso vittorioso nelle King Edward VII Stakes a Royal Ascot. Della sua seconda annata già si ricorda del vincitore delle Empress Stakes Khor Sheed e del vincitore del Prix Robert Papin, lo spagnolo Irish Field. Anche in Australia ha colpito grazie a Cellarmaster, secondo due volte a livello di G1 in Nuova Zelanda e Golden Millennium, vincitore di Listed in Australia.
Dubawi ha lasciato 80 foals in Australia nel 2006, ma ha saltato quella del 2007 a causa dell'influenza equina, ma nel 2008 ha coperto 95 fattrici.

Criterium Varesino shock!

Esito a sorpresa per il Criterium Varesino presso l'ippodromo prealpino. Ha vinto Mantissa (Oratorio) alla quota altissima di 35/1 e battendo un altro figlio di Oratorio (Danehill), quel Free Winner che sarebbe stato il decimo vincitore nel Criterium per Bruno Grizzetti. E la beffa arriva per il fatto che fino a poco tempo fa Mantissa era in allenamento da Bruno Grizzetti, che l'aveva comprata per la scuderia Micolo di Nicola Galli dopo un debutto con un secondo posto a reclamare. In seguito è arrivata quarta nel Crespi Lr a giugno e poi non piazzata nel Mantovani, era alla prima apparizione per il training di Simone Sordi ed è stata montata alla perfezione da Cristian Demuro capace di grande slalom dopo aver sollecitato la sua da prima della curva conclusiva. Allevata dalla Azienda Agricola Patrizia è stata pagata €30,000 alle SGA Selected Yearling Sale lo scorso anno, prodotto di Mary Pekan (Sri Pekan), piazzata di Gruppo 3 e facente parte della famiglia di Amadeus Wolf (Mozart), vincitore delle Middle Park G1. Una mezza sorella di Mantissa da Dubai Destination (Kingmambo) che si chiama Manciuria, è il lotto 223 alle SGA Selected Yearling Sale di settembre. A Tagliacozzo il Criterium Marsicano ha laureato Meta Malorum (Blu Air Force) per Angelo Candi e la scuderia Jackise di Elena Capolongo.

Nassau a Midday.

Il Maestro colpisce ancora. Ma soprattutto continua alla grande l'annata d'oro di Khalid Abdulla e la sua Juddmonte Farms. Nel pomeriggio di sabato Midday (Oasis Dream) ha vinto le Nassau Stakes G1 per il secondo anno consecutivo, e come l'anno scorso lancerà l'assalto alla Breeders’ Cup Filly and Mare Turf G1. Seconda è arrivata Stacelita (Monsun) dopo intervento dei giudici. Midday, una delle migliori femmine in circolazione, è figlia di una piazzata di Listed quale Midsummer (Kingmambo), la quale è mezza sorella del campione e stallone Elmaamul (Diesis), di Reams of Verse (Nureyev) e di Manifest (Rainbow Quest), recente vincitore della Yorkshire Cup G1. Dunque proviene dalla famiglia prestigiosa di Zamindar (Gone West) e Zafonic (Gone West).