STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 30 aprile 2012

Botti show a Capannelle. Doppio trionfo nelle Ghinee. Duello a fruste alzate tra Demuro e BrancaReal, soluzione Derby.

Botti Supremacy. L'ennesima domenica completamente egemonizzata dalla dinastia più florida degli ultimi decenni. Alduino e Giuseppe, i rami in Stefano, Marco, Alessandro ed Endo. C'è un pò di ognuno di loro nella storica doppietta nelle Ghinee italiane a Capannelle. Fabio Branca il braccio armato, strepitoso in sella ispiratissimo (strike rate of 31% in questo 2012), che ha giustiziato in entrambe le occasioni Mirco Demuro. Proprio questo anche il tema della questione, una giornata imperniata su due delle migliori fruste in Italia che hanno dato vita a duelli spettacolari, che i bambini presenti all'ippodromo potranno magari un giorno emulare. Della vittoria di Malossol (Rahy), nel Parioli G3 (video qui: http://video.unire.it/?page=1&ippo=ROMA&nazione=ITALIA&pathVideo=video/RMG-04-G-290412.wmv&idVideo=42102&tipo=G) sapete già tutto e avrete visto mille volte i replays. 
Così come il Regina Elena G3 dove Cherry Collect (Oratorio), all'ultimo tuffo ha battuto Last Night Show (Martino Alonso) in un finale uguale e diverso al Parioli. Nel Parioli molti si chiedono se abbia sbagliato Mirco o se abbia rubato qualcosa Branca, una cosa è sicura se Mirco avesse conosciuto prima Vedelago, parleremmo di un'altra storia. Scoperto un pò troppo presto, non ha fatto in tempo a riprendersi il maltolto che nel frattempo Malossol aveva guadagnato metro dopo metro. Terzo Farraj (Dubai Destination), che fa status e da linea, anche se Roger Varian si aspettava una corsa più tirata di quella che è stata. Mai un fattore, neanche al tondino, Rockinante (Rock Of Gibraltar), ma quello si poteva intuire. Quarto il supplementato Moustache (Mujadil) che ha dato il massimo, e Devis Grilli ne sarà comunque soddisfatto. Il vincitore, di proprietà del Signor Selim Blanga Mohgrabi (In Italia corre con i colori della scuderia Chemin de Fer), potrebbe correre le Poule d’Essai des Poulains G1 ma un obiettivo plausibile è il Prix Paul de Moussac G2 come ha confidato Alessandro Botti. Allevato da Anderson & K Goodman, Malossol è stato pagato da yearling $35,000 alle Keeneland September Yearling Sale, e poi rivenduto per €30,000 nel corso del 2011 alle Arqana Summer Sale grazie ad una intuizione di Marco Bozzi. Malossol è un mezzo fratello di due vincitori in Nord America, della famiglia della campionessa canadese Alywow. La mamma, Mambo Queen (Kingmambo) ha un due anni da Sky Mesa (Pulpit).
Nel Regina Elena G3, (video qui: http://video.unire.it/?page=1&ippo=ROMA&nazione=ITALIA&pathVideo=video/RMG-06-G-290412.wmv&idVideo=42127&tipo=G) stesso scenario nei 200 finali del Parioli. Demuro su Last Night Show (buona andatura) e Cherry Collect che l'ha catturata e messa al guinzaglio negli ultimi tempi di galoppo utili, con Icebreaking (Elusive City) che ha concluso al terzo. L'ospite Alsindi (Acclamation), bruttina al tondino, ha fallito l'appuntamento. Felice...Felice Villa, che ha acquistato la femmina per €65,000 allle SGA Select Sales. La famiglia femminile di Cherry Collect, è la stessa del campione Dabirsim (Hat Trick).
Ma a Capannelle, applausi a scena aperta per Real Solution (Kitten’s Joy) che ha vinto il Botticelli (video qui: http://video.unire.it/?page=1&ippo=ROMA&nazione=ITALIA&pathVideo=video/RMG-03-G-290412.wmv&idVideo=42101&tipo=G) in grandissimo stile. Tre su tre per l'americano dei Ramsey's e 14,5 lunghezze complessive accumulate nelle tre vittorie. Il Derby Italiano G2 è l'opzione principale, ma sul figlio di Kitten's Joy (El Prado) c'è l'interesse di mezza europa, (Wildenstein, Earle Mack sono solo due interessati, sembra che martedì Alain de Royer-Duprè sarà a Roma) e quindi il futuro è tutto da valutare. C'è l'iscrizione al Jockey Club G1, ma qualcuno ha detto sottovoce...."The Derby" G1, quello inglese. Staremo a vedere. Gabriele Bietolini ha giocato al gatto con il topo con gli avversari e battuto Teixidor (St Paul House), che ha raccolto quello che restava di Wild Wolf (Rail Link) e Vola e Va (Oratorio). Real Solution è il primo figlio di Reachfortheheavens (Pulpit), vincitrice in Canada da puledra. La seconda mamma è Reach (Dynaformer), che ha vinto due volte e prodotto tre vincitori. La famiglia femminile, è strettamente collegata al campione dei tre anni e stallone Slew O’Gold (Seattle Slew). Reachfortheheavens ha un due anni, fratello pieno di Real Solution. La Nuova Sbarra ha aperto il conto a Capannelle con l'homebred Principe Adepto (Dubawi) che ha vinto la prima corsa stakes della carriera nel Signorino Lr (video qui: http://video.unire.it/?ippo=ROMA&nazione=ITALIA&tipo=G), con una monta perfetta di Mirco Demuro che ha "pitonato" il battistrada Billy Budd (Shamardal) per poi sopravanzarlo negli ultimi 200. Principe Adepto aveva cominciato la carriera dei due anni da Roberto Brogi, era promettentissimo ma poi si era un pò perso ed era andato in Francia da Giuseppe Botti. Ma per vincere la sua prima corsa è servito arrivare alla fine dei tre anni quasi, Settembre 2011, in una maiden. Da li l'ascesa sotto le cure di Endo e Cristiana, con i quali ha vinto l'Apertura HP. La mamma di Principe è Aischa (Giant’s Causeway), vincitrice di Listed due volte, ed ha una sorella che ha debuttato (male) qualche giorno fa a Milano e si chiama Shine Like A Star (Elusive Quality), ha un due anni da Street Sense (Street Cry) e uno yearling da Mr Greeley (Gone West).
(Credito fotografico: Stefano Grasso/Hippogroup Roma Capannelle)

domenica 29 aprile 2012

Umberto e Rulership vincono la QEII Cup. Che vittoria! Il resto di Sha Tin in poche righe.

Cosa ha fatto Umberto! L'esperienza di Hong Kong si è conclusa magnificamente per il fantino italiano che nell'ultima giornata disponibile in Oriente ha vinto la Audemars Piguet QEII Cup G1 a Sha Tin in sella a Rulership (King Kamehameha), con il quale aveva già vinto il Nikkei Shinshun Hai G2 in Giappone. Tatticamente impeccabile, Rispolino è stato accademico, quasi enciclopedico ed ha dato una dimostrazione esatta di come si ottimizza un percorso in un Gran Premio, e sulla freddezza nei giorni che contano, nessuno ha più dubbi. 
Bravo Umberto, ha dato al suo un percorso perfetto, vicino alla testa, e poco prima dell'ingresso in dirittura è scappato con il malloppo sfruttando un varco interno che solo lui ha saputo prendere, per distendersi abilmente lungo lo steccato staccandosi in piena spinta, piazzando a quel punto un granito di marmo tra se ed il secondo arrivato Thumbs Up (Shinko King) e Sweet Orange (War Front). Grido liberatorio sul traguardo e cuore pieno di passione e rabbia, per un epilogo dell'esperienza, iniziata male, e finita da favola, e un finale così neanche i fratelli Grimm l'avrebbero immaginato. Il cavallo di Katsuhiko Sumii si è assicurato così la sua prima prova al massimo livello, ha vinto con parziali di 25.72, 25.19, 25.77, 23.89 e una chiusa in 21.81 con tempo totale sui 2000 metri di 2.02.38. 
Cavallo progressivo, in carriera ha vinto il Nikkei Shinshun Hai (GII, Kyoto Turf 2400m), il Kinko Sho (GII, Kyoto Turf 2000m), l'American Jockey Club Cup (GII, Nakayama Turf 2200m), il Naruo Kinen (GIII, Hanshin Turf 1800m) e le Principal Stakes (LR, Tokyo Turf 2000m)l'anno scorso è finito sesto nello Sheema Classic G1 ed è figlio di King Kamehameha (Kingmambo) a sua volta vincitore del Derby Giapponese nel 2004 e campione degli stalloni in Giappone, la mamma è Air Groove (Tony Bin). Umberto aveva però aperto il suo conto personale con la giornata, vincendo in sella a Empire City (State City) un handicap di Classe 4. Se di Italia si parla, da menzionare ancora una vittoria da parte di Packing Whiz (Trade Fair), ex Al Rep vincitore del Parioli G3 in Italia lo scorso anno, che ha siglato una Classe 2 sui 1800 metri con 1.200.000 HKD di dotazione (video qui: http://racing.hkjc.com/racing/video/play.asp?type=replay-full&date=20120429&no=09&lang=eng). Grande Umbertino, l'orgoglio italiano all'estero. L'ennesima dimostrazione, che a livello di professionalità eccezionali l'Italia ne sa produrre eccome (allenatori, fantini, allevatori in primis), ma a livello gestionale di un settore, siamo pessimi, per non dire peggio.
(video della Audemars Piguet QEII Cup lo trovi se clicchi qui: http://racing.hkjc.com/racing/video/play.asp?type=replay-full&date=20120429&no=08&lang=eng)

sabato 28 aprile 2012

Australia: Black Caviar, e sono 20. Pierro, campione vero. Sua la Triple Crown Juvenile

Lifetime Record: 20-20-0-0, A$$5,450,550. Questo è l'incredibile score ottenuto da Black Caviar (Bel Espirit) nella sua carriera, che non conosce sconfitta. Nella mattinata di sabato a Morphettville (Adelaide) ha ottenuto la sua 20 perla consecutiva vincendo lo Sportingbet Classi G1 sui 1200 metri (video qui: http://www.youtube.com/watch?v=VgntUqL-ZHw&feature=related) partendo dalla gabbia 3 e non uscendo mai dal canter, stampando un 1.10.65 e battendo Sistine Angel (Testa Rossa) e Power Princess (Marwina). La ventesima perla, ha raggiunto il record di Desert Gold (1915-17) and Gloaming (1919-21). Ed ora il Royal Ascot è più vicino, con le Diamond Jubilee Stakes G1 del 23 Giugno prossimo.
A proposito di imbattuti a Randwick c'erano da vedere le Champagne Stakes G1, terza lega della triple crown australiana per quanto riguarda i puledri. Ha vinto di nuovo Pierro (Lonhro) e qui amici si tratta di un campione autentico che ha fatto lievitare il suo Lifetime Record a 6 su 6 con $2,946,150 vinto. Pierro in precedenza ha vinto le Golden Slipper G1 a Rosehill e le Inglis Sires Produce Stakes sui 1400 metri sette giorni dopo. Stavolta non c'era All Too Hard (Casino Drive), ma Pierro ha battuto Dear Demi (Dehere) per 2 lunghezze e 3/4 con Tatra (Aus) al terzo. Il video qui: http://www.youtube.com/watch?v=oCAdA71miTo

mercoledì 25 aprile 2012

Parioli ed Elena, meno 1 alle Classiche italiane. Non viene Talwar

Tutto pronto. Domani si corrono Parioli e Regina Elena. Niente Talwar (Acclamation) non verrà a Roma per il Parioli. Jeremy Noseda ha fatto retromarcia perchè si aspettava almeno un terreno pesante. Belle pretese. Dunque neanche Lanfranco Dettori in Italia, e niente Naxos Beach (Act One) per lui nell'Elena, ingaggiato Royston Ffrench. Neil Callan, che conosce Roma benissimo, scenderà per Farraaj (Dubai Destination) confermatissimo insieme a Rockinante (Rock Of Gibraltar) con Pat Dobbs up. Sull'aereo dell'Hamdan sale anche Saed Manana per Clive Brittain e si tratta di Alsindi (Acclamation). Tra i maschi, supplementato Moustache (Mujadil. A Roma anche Botticelli LR che prepara al Derby G2, presente Real Solution (Kitten'e Joy) sul quale sembra si stia muovendo mezza europa. Ne sapremo qualcosa in più da martedì
I partenti completi della giornata di Capannelle li trovi qui: http://www.hippoweb.it/partenti.php?mode=programma&t=G&p=RM&d=1335650400

Notizie sparse, tra Francia ed Inghilterra

NOTIZIE DALLA FRANCIA: Qualche giorno fa Hard Dream (Oasis Dream) ha vinto il Noailles G2 sui 2100 metri di Longchamp, tappa fondamentale prima di andare al Prix du Jockey Club. Francois Rohaut ha confermato proprio il Derby francese come obiettivo del figlio di Oasis Dream (Green Desert).Ieri a Maisons-Laffitte, l'italiano Rosendhal (Indian Ridge) (nella foto) è arrivato secondo nel Prix Servanne LR sui 1200 metri, dietro a Fred Lalloupet (Elusive City). Nel Prix de Suresnes Lr sui 1800 metri, ha vinto l'imbattuto Mustaheel (Lawman), portacolori di Hamdan Al Maktoum, iscritto anche nel Parioli G3 a cui, ovviamente, non parteciperà.
Sempre la Francia sarà la destinazione di Umberto Rispoli nonappena terminerà l'esperienza ad Hong Kong. Dopo l'impegno nella QEII Cup G1 del 29 Aprile, partirà oltralpe e a Maggio sarà sotto la supervisione di Alexis Doussot, con trainer di riferimento in Mikel Delzangles, anche se poi sarà Freelance. Debutto forse il 5 Maggio a Saint-Cloud.
Notizie sparse qua e la. Black Caviar (Bel Espirit) capeggia la lista degli iscritti al Royal Ascot per le Diamond Jubilee Stakes G1 di cui si è parlato tantissimo in questi giorni. Dall'Australia presenti anche altri rappresentanti in Foxwedge, Temple Of Boom, il champion miler More Joyous. Dalle altre nazioni, c'è Overdose dall'Ungheria, Xtension da HK, Master Of Hounds dal Sudafrica, per Mike de Kock. Dall'america ci sarà la vincitrice del Breeders' Cup Juvenile Fillies Turf G1 Stephanie's Kitten per le Coronation Stakes.
Capitolo 2000 Ghinee: Brian Meehan attraverso il suo sito ha confermato che Most Improved (Lawman) resterà fuori dalle Qipco 2000 Guineas G1 di Newmarket dopo aver riscontrato una zoppia sabato mattina. 

DBS BREEZE-UP SALE: Top Price a £300,000 un figlio di Exceed And Excel

Nuovo record per un DBS Breezer alle Breeze Up Sale organizzate proprio da DBS lunedì pomeriggio. Movimento totale in crescita del 13% con un "aggregate" per £3,601,500, la media è cresciuta dell'1% (£29,520) mentre i mediani sono saliti del 20% (£24,000).
Tony e Roger O’Callaghan del Tally Ho Stud hanno stappato una boccia di champagne per il record del profitto in questa asta, e per aver venduto il top price a £300,000, cifra mai vista in questa asta. Si trattava del Lot 138 (qui la pagina di catalogo: http://www.dbsauctions.com/pdf/dbs/240/138.pdf) acquistato da David Reders, un figlio di Exceed And Excel (Danehill) che da puledro fu pagato £43,000 alle DBS Premier Sales del 2011. La mamma è Wunders Dream (Averti), vincitrice delle Flying Childers G2.
L'acquisto è stato fatto per conto della Qatar Racing, quindi Sheikh Fahad ed i fratelli Sheikh Hamad e Sheikh Suhaim. Per gli altri prezzi, c'è da dire che la progenie del giovane sire Street Boss (Street Cry), (pagina qui: http://www.dbsauctions.com/pdf/dbs/240/067.pdf) funziona alla Jonabell Farm in Kentucky per 15,000USD, hanno avuto un ottimo impatto. Stephen Hillen ha speso £120,000 per uno di questi, che da yearling era costato $22,000 in America. Hillen ha poco prima speso altri £100,000 per un maschio da Avonbridge (Averti) (Lot 53) (pagina qui: http://www.dbsauctions.com/pdf/dbs/240/053.pdf) dal Mocklershill

lunedì 23 aprile 2012

Affari di famiglia: Saratoga vince l'Ambrosiano, Warder il Filiberto. Sopran Montieri come Cima (?). A Roma, ancora Regarde Moi

Domenica di prestigio a San Siro, la prima pattern della stagione ed un paio di belle corse da valutare in prospettiva futura. Ma il leit motiv è: famiglia non mente! Già, due fratelli come Saratoga Black (Pyrus) e Warder (Ivan Denisovich) si sono portati a casa quasi tutto. Il primo ha vinto il Premio Ambrosiano G3, mentre il secondo ha vinto il Filiberto Lr, uno dei tradizionali trial per l'Italian Derby G2. Saratoga Black aveva perso una condizionata a Firenze in precedenza, dieci giorni dopo è migliorato talmente tanto da battere Estejo (Johan Cruyff) per una lunghezza e mezzo. Poco dopo, Warder di proprietà di Agostino Affe (che aveva comprato anche Saratoga prima di venderlo a Lino Scarpellini) ed allenato da Raffaele Biondi, si è staccato in lotta dando una corsa vera a Smoking Joe (Mujahid) domandolo negli ultimi 400, grazie anche all'ausilio del paraocchi.
Terzo, a nove lunghezze, è finito Vola E Va (Oratorio). Da menzionare che la corsa ha perso in partenza Mister Sandro (Dane Friendly) che è scappato prima della partenza. Warder ha completato i 2000 metri in 2.07.8, quasi due secondi più veloci di Saratoga Black. Ottimo test, si va al Derby G2. La mamma dei due sopra menzionati è Mary Martins (Orpen), una mezza sorella di Danedrop (Danehill), mamma della campionessa Danedream (Lomitas), vincitrice di Arco. Ha un due anni maschio da Camacho (Danehill), acquistato per €5,500 alle Tattersalls Ireland September Sale..indovinate da chi? Ancora Agostino Affe. Bravo! Analoga al Filiberto c'era anche una condizionata dove è emerso  Sopran Montieri (Manduro), mezzo fratello di Cima de Triomphe (Galileo) vincitore di Derby G1, il quale si è guadagnato il ticket per la classica vincendo il Premio Rovato. Il cavallo allevato e di proprietà di Leonardo Ciampoli, ci ha messo un'ora per mettersi sulle gambe, ha anche cambiato corsia spesso, ma alla fine ha fatto il giro del mondo per recuperare all'interno dalle retrovie, passare dietro ad Orpello (Orpen) e agganciare il fuggitivo Il Banchiere (Bertolini). Mirco Demuro ha dovuto svegliarlo con la frusta negli ultimi 200, ma l'impressione è stata notevole, per sua stessa ammissione. Ha spiegato come il cavallo è molto verde, ma che lo monterà con piacere proprio nel Derby. Tra l'altro, Mirco ha montato la mamma Sopran Londa nel Regina Elena nel 1998, la sua prima Classica vinta. Terzo Shukal (Big Shuffle), non esaltante. Anche Bruno Grizzetti ci ha messo il carico, raccontando che Sopran Montieri gli ricorda Zenyatta per le modalità di corsa, cioè mettersi ultimo e galoppare forte in retta. Sopran Londa ha una due anni da Montjeu (Sadler's Wells) ed uno yearling da Sea The Stars (Cape Cross). A Roma si è invece corso il Natale di Roma Lr, vinto alla maniera forte da Regarde Moi (King’s Best) dopo finish intenso all'interno di cui si sono resi autori Ransom Hope (Red Ransom) dall'esterno, e Libano (Indian Ridge) in mezzo ai due. Libano, recuperatissimo, ha provato ad attuare la tattica che gli fece vincere il Parioli (in avanti, ed in dirittura quasi allo steccato opposto), perdendo metri preziosi che alla resa dei conti, gli avrebbero garantito la vittoria. 

Excelebration, buona la prima. Ci si vede alle Lockinge


Domenica irlandese di un certo livello al Curragh, dove si è rivisto in grande stile Excelebration (Exceed And Excel) alla prima uscita per il training di Aidan O’Brien. L'ex del Signor Manfredini ha vinto le Big Bad Bob Gladness Stakes G3 con in sella Josh O'Brien strappando il pass per le Lockinge G1, dove potrebbe ancora una volta fare a cornate contro Frankel (Galileo), prendendole sempre. In corsa ha fatto poco, uscendo dal canter negli ultimi duecento metri e staccando il rivale. Aidan O'Brien soddisfattissimo ha fatto i complimenti a Marco Botti per l'ottimo lavoro svolto sul cavallo. Il team di Ballydoyle non si è fermato alle Gladness, ma ha vinto anche le Loughbrown Stakes LR con Requisition (Invincible Spirit) che ha battuto Coolnagree (Dark Angel) e lo stimato (ex) compagno Nephrite (Pivotal). Il vincitore da puledro era stato pagato €550,000. 
Nella maiden di apertura al Curragh il giovane stallone Henrythenavigator (Kingmambo) è entrato nel marcato andando a segno con Infanta Branca. I primi yearlings di Henry, sono stati ben accolti in Europa (funziona in USA) ed uno di questi è stato acquistato da John Magnier per 150,000gns ed è un mezzo fratello di Footstepsinthesand, che si chiama Pedro The Great. Lo aspettiamo in pista. 

Verso Parioli e Regina Elena...

Qualche aggiornamento è dovuto a meno di una settimana dalle prime Classiche italiane. Domenica si corrono Parioli G3 e Regina Elena G3, e noi pubblichiamo i rimasti dando qualche news in proposito. Tra i maschi rimasti in 23, e confermati al 100% (a lunedì mattina) gli arrivi di Talwar (Acclamation) per Jeremy Noseda e quello di Rockinante (Rock Of Gibratar) per Richard Hannon. Non ancora confermato Farraaj (Dubai Destination) ma si attende solo la conferma da parte di Roger Varian. Si attende anche la supplementazione di Moustache (Mujadil).
Talwar lo monterà Lanfranco Dettori, che tra le femmine del Regina Elena (rimaste in 26) è stato precettato dall'Avvocato Giampiero Vellucci per la sua Naxos Beach (Act One). Le femmine saranno certamente più dei maschi in pista, ma non sono previste ad oggi presenze delle straniere, a meno di un ripensamento di Clive Brittain per Wahylah (Shamardal). Comunque, in grassetto i probabili di tutte le prove. 
Ah, domenica ci saranno anche il Botticelli LR (le nostre Dante Stakes), crocevia per il Derby G2 del 20 Maggio, dove potrebbe esserci anche Real Solution (Kitten's Joy) per la famiglia Ramsey, e c'è il Signorino LR che prepara al Repubblica G1, volendo. Di seguito, i rimasti delle prove al 23 Aprile, quando mancano 6 giorni alle Classiche.
Premio PARIOLI 110.000 GRUPPO III interi 3 m.1600 (P.Grande)
ART OF DREAMS(), AXA REIM(), BRIGANT MANU(), FACOLTOSO(), FARRAAJ(), GROOM LOVE(), HADAJ(), LEGALIS(), LUI E LA LUNA(), MALOSSOL(), MAMATH(), MUSTAHEEL(), PINDARO(), RIVERTIME(), ROCKINANTE(), ROYAL APPROVAL(), SAINT BERNARD(), SIAMO DI FANO(), TALWAR(), UNITED COLOR(), VANKOOK(), VEDELAGO(), VOLA E VA(), ( 23 )
Premio REGINA ELENA 110.000 GRUPPO III femmine 3 m.1600 (P.Grande)
BRIGANT DODO(), CHELLALLA(), CHERRY COLLECT(), COOL WAVE(), DAN LOOSE DAUGHTER(), DARK RAY(), ETOILE D'ARGENT(), FATA ROMANA(), FLORAL ART(), FULARMADA(), GOTHIC DANCE(), GUAGLIONA(), ICEBREAKING(), KILLACHY LOOSE(), LAST NIGHT SHOW(), MON AMI L'AMOUR(), NAWAIM(), NAXOS BEACH(), NOBLE HACHY(), QUANTUM OF SOLANGE(), SABBYGO(), STORIA ROMANA(), SUMMER FALL(), TACMA(), VALVIBRATA(), WAHYLAH(), ( 26 )
Premio BOTTICELLI 41.800 LISTED RACE maschi e castroni 3 m.2100 (P.Grande)
BENVENUE, BIT OF HELL, BLU PETRAEUS, BRAMANTE DI PARMA, CAPPUCCETTOROSSO, DOGMA NOIR, DUCA DI MANTOVA, ERCOLE, GENARMOLY, GOLDEN HELIOSTATIC, GRECALE, GROOM LOVE, IL CAMERLENGO, JAVIER, LEXIS, LO ZOCCOLO DURO, LUI E LA LUNA, MERAVIGLIOSO, MISTER SANDRO, NICKETOMMASO, NORDIC WALKING, ORPELLO, PINDARO, POLITOLOGO, REAL SOLUTION, ROMA KITTEN, ROYAL APPROVAL, SHUKAL, SMOKING JOE, SOPRAN MONTIERI, TECHNIKUS, TEIXIDOR, VANKOOK, VETERINUS, VOLA E VA, WAKATI, WILD WOLF, WRITE THE FUTURE, ( 38 )
Premio SIGNORINO MEM.A.LANC 41.800 LISTED RACE 4 e oltre m.1800 (P.Grande)
BILLY BUDD, BRANDERBURGO, CHRISTIAN LOVE, CIMA DE PLUIE, DELROCK, DIPTIMAT, DOQUET, DUBAI DESERT, DUCHAMP, DUEL, FAUSTO, FRANKENSTEIN, FREEMUSIC, HOLY BALLET, LIBANO, LORD CHAPARRAL, OCCHIO DELLA MENTE, PLUSHENKO, PRINCIPE ADEPTO, QUIZA QUIZA QUIZA, RAGTIMEBAND, RAHY SONG, RANSOM HOPE, REGARDE MOI, RIO BLACK, RIVABELLA, RUE DU SOLEIL, SANT'ANTONIO, SARATOGA BLACK, SEUL BLUE, SILVER ARROW, STORMING LOOSE, TELLOVOI, TENDER HUGS, TURATI, WEDDING FAIR, ( 36 )


Dichiarazione Partenti : 27/04/2012 Ore: 9,30

domenica 22 aprile 2012

Newbury 2: A Caspar Netscher le Greenham, Moonstone Magic vince le Fred Darling Stakes

Newbury ha soprattutto ed anche ospitato le Greenham G3 e le Fred Darling Stakes G3 per maschi e femmine sui 1400 in cerca del pass per le Ghinee, tra i maschi l'ha catturato Caspar Netscher (Dutch Art) che si è prenotato con ampio anticipo vincendo in bello stile sotto gli occhi della Regina Elisabetta II (inchino) che festeggiava il suo 86° compleanno. Caspar (che si pronuncia Caspar "Necciar" testuale, come direbbe un ippico di vecchia data....) non ha destato personalmente una bellissima impressione, ma dopo aver tirato molto nella prima parte lentissima ha comunque dato una bella risposta alle sollecitazioni di Shane Kelly, ed il cavallo allenato da Alan McCabe ha battuto comodamente Boomerang Bob (Aussie Rules): Per il vincitore si parla di Ghinee inglesi, mentre per il secondo punterà alle Poule d’Essai des Poulains G1 come ha detto il suo trainer. Al terzo, è finito un deludente Bronterre (Oasis Dream). Questa vittoria è la numero 3 a livello di Gruppo, vincendo le Gimcrack G2 e le Mill Reef Stakes G2, ha steccato nelle Middle Park G1 e nelle Breeders, ma non sembra un cavallo da G1.
Tra le femmine delle Fred Darling, ha vinto Moonstone Magic (Trade Fair) che ha fatto tutto in pochi giorni. Debutto vittorioso a Leicester il 13 Aprile, e vittoria in G3 neanche 10 giorni dopo. Per lei si parla di Irish 1,000 Guineas G1, ma la sensazione è che la generazione delle femmine (come quella dei maschi) non sia esaltante... La femmina da Trade Fair (Zafonic) ha battuto di quasi 4 lunghezze Radio Gaga (Multiplex), attaccandola all'esterno e liquidandola in poche battute. La seconda è iscritta nelle 1000 Ghinee inglesi, che correrà. Male Best Terms (Exceed And Excel). La vincitrice ha radici italianissime, infatti è stata allevata da Lady Marchwood, ma la famiglia femminile è strettamente correlata alla campionessa Rolly Polly (Mukaddamah) che vinse Papin G2, Primi Passi G3 e proprio Fred Darling G3, e dunque la stessa famiglia di Rumba Loca (Sri Pekan), vincitrice di Regina Elena G3, poi distinta come fattrice in Giappone. Tutto qui? No, perchè Harris Tweed (Hernando) ha vinto di 5 le John Porter sui 2400 metri battendo Allied Powers (Invincible Spirit), a Nottingham batte il ferro finchè è caldo il neo sire Sixties Icon (Galileo) che in poche settimane ha già ottenuto 4 prodotti vincitori tra quelli scesi in pista. Nell'occasione è stata la volta di Effie B che ha vinto di 7 lunghezze, per il training di Mick Channon. L'avreste mai detto?

Saranno Famosi: Da Newbury, Sentaril e Noble Mission

Quelle maiden di Newbury vinte per distacco, lasciano sempre presagire qualcosa di buono. E' accaduto qualche giorno fa, nella giornata inaugurale delle Greenham, in una corsa riservata a sole femmine sui 1400, dove si sono viste due prospetti interessanti. Una si chiama Ensejaam (Dynaformer), arrivata seconda, mentre la prima si chiama Sentaril (Danehill Dancer), la quale ha capitalizzato al massimo una progressione devastante vincendo per 8 lunghezze comode comode. Se riuscite a reperire il video, guardatelo. Ai 200 Ensejaam è sembrata staccarsi in isolamento, ma in poche folate Sentaril che le era a 3 lunghezze, l'ha sopraggiunta e polverizzata con azione efficace sul pesante. Si tratta di una cavalla allevata e di proprietà della Lael Stable, allenata da William Haggas e montata da Johnny Murtagh, facente parte di una famiglia di vincitori ad ottimo livello (Footstepsinthesand, per esempio) e della quale il suo allenatore ha parlato benissimo. Magari ne risentirete parlare anche voi, in qualche impegno più serio. Intanto, sappiamo che non ha iscrizioni Classiche. 
Chi invece era già chiacchierato ben prima del suo esordio è Noble Mission (Galileo), fratello pienissimo di Frankel (Galileo) (ovviamente proprietà Juddmonte e training di Sir Henry Cecil) il quale dopo un debutto tranquillo, secondo dietro lo stimato Swedish Sailor (Monsun) a Yarmouth in Ottobre, ha mostrato un pò della sua esuberanza ma della sua classe sul miglio di Newbury, dove ben posto dietro ai primi, ha reagito in modo macchinoso ma potente sotto la spinta di Tom Queally. Ma quando ha ingranato, si è staccato di 3 e 3/4 e non ne voleva sapere di fermarsi. Di questi tempi, suo fratello era il favoritissimo delle 2000 Ghinee, per il fratellino invece si parla di Dante Stakes G2 a York il 17 Maggio, e dunque...il retropensiero va al Derby G1 del 2 Giugno ad Epsom dove in antepost è proposto a 33/1.

venerdì 20 aprile 2012

Tattersalls Craven Breeze Up Sales: Top Shamardal a gns500,000. Tra i top anche un ex italiano passato alle Selected ITS

Proprio in occasione del Craven Meeting, Tattersalls ha organizzato il trazionale Craven Breeze Up organizzato in due sessioni. Nella prima giornata, quella del 18 Aprile, venduti 54 puledri sui 76 offerti per un totale di 3,430,000 guineas (-22%) con una media di 63,519 guineas (-15%) ed i mediani a 54,500 guineas (-9%). Il top price lo ha realizzato un figlio di Danehill Dancer (Danehill) e Oshiponga (Barathea) presentato dal Lynn Lodge Stud, un mezzo fratello di Hatta Fort (Cape Cross) vincitore di G2, che è stato aggiudicato a Ross Doyle per 170,000 guineas, per un profitto di circa 150,000 gns rispetto a quando era stato acquistato alle ì Tattersalls December Yearling Sale per 52,000 guineas da Mags O’Toole. Il secondo prezzo più alto per 160,000 guineas è stato spuntato per un figlio di Oasis Dream (Green Desert) con mamma da Matroshka (Red Ransom), facente parte della famiglia femminile (molto vicina) di Invincible Spirit (Green Desert), con il quale si ripete l'incrocio. Da puledro era costato $140,000, quindi un profitto c'è stato anche se poco. Abbandonando il primo giorno, i motivi principali sono arrivati dal secondo: 4 cavalli venduti per oltre gns200,000, e totale della sessione con 63 cavalli venduti su 74 offerti, per un totale realizzato di 5,148,000 guineas (+43%) con una media di 81,714 guineas (+21%), ed i mediani a 60,000 guineas, dato identico al 2011. Il totale delle due sessioni parla di 117 lotti venduti per 8,578,000 guineas (+7%), media in leggero rialzo a 73,316 guineas (+2.8%) e i mediani a 57,000 guineas (-5%).
Il top lo ha fatto un figlio di Shamardal (Giant's Causeway) prodotto da Balloura (Swain) che ha realizzato 500,000gns pagati da John Ferguson per conto Darley dopo un testa a testa thrilling con David Marnane per conto di Peter Kelly. Il profitto è stato notevole visto che il puledro fu pagato 53,000gns da foal alle Tattersalls December Foal Sale nel 2010. Pochi lotti dopo (145) un'altra figlia di Shamardal ha realizzato il secondo prezzo più alto, vale a dire una femmina prodotto di Bella Bella (Sri Pekan) per la quale sono state sborsate 360,000 guineas pagate da Richard Frisby in un testa a testa con Mags O’Toole. La femmina è stata presentata dal Mocklershill di Willie Brown, protagonista in positivo anche più avanti come vi diremo. UN profitto notevole anche per il terzo prezzo di 280,000 guineas pagati per una figlia di Street Boss (Street Cry) che era costata $22,000. Marco Botti ha fatto sentire la sua presenza aggiudicandosi un maschio da Cape Cross (Green Desert) e Thiella (Kingmambo) per il quale è stato emesso un assegno di 200,000 guineas. Marco Botti ha spiegato di come l'abbia impressionato nel breeze e che gli piace molto l'incrocio. Non ha detto il nome del proprietario, ma c'è dietro qualcuno. Da puledro fu pagato £40,000. Ancora un pò d'Italia con il Lot 173, un figlio di Holy Roman Emperor (Danehill) e Fafinta (Indian Ridge), dunque un fratello di Fiulin (Galileo), Blu Petraeus (Teofilo) della famiglia di Falbrav (Fairy King) acquistato per 130,000 guineas da Dwayne Woods. Presentato da Willie Browne (Mocklershill), ha realizzato un profitto notevole, visto che era passato sotto il martello delle Selezionate ITS in Italia per sole €32,000. Bel colpo!

giovedì 19 aprile 2012

Trumpet Major stravince le Craven. Il resto di Newmarket

Newmarket ha concluso la sua due giorni con la disputa delle Craven G3 e la vittoria andata a Trumpet Major (Arakan) ed in assenza di Most Improved (Lawman) infortunato (recupererà per le 2000 Ghinee) ha regalato a Richard Hannon e Ryan Moore una vittoria per cinque lunghezze nei confronti del compagno di scuderia Crius (Heliostatic). Insomma, passato perfettamente il test del miglio per un cavallo che non aveva mai affrontato questa distanza. Talentuoso ma alterno, il figlio di Arakan (Nureyev) aveva linee buonissime. Era reduce dal quinto nelle Dewhurst G1, ma prima ancora aveva vinto le Champagne Stakes G2 di Doncaster. Prima ancora era terminato ultimo nelle Solario Stakes G3 di Sandown, vinte da Talwar (Acclamation) che verrà a fare il Parioli. Posto a ridosso dei primi, è esploso in una azione dirompente a tratti, ma comunque efficace per porsi ai vertici dell'antepost delle 2000 Ghinee del 5 Maggio proprio a Newmarket. 
Nel programma anche le Earl of Sefton G3 sui 1800 metri dove a vincere è stato Questioning (Elusive Quality), solito tenace allievo di John Gosden, che è emerso di una testa dopo lotta con Twice Over (Observatory) ed al terzo Beatrice Aurore (Danehill Dancer), che rientrava dal Lydia Tesio G1 di Ottobre. 
Nel Tattersalls Millions 3yo Trophy sui 2000 metri, ancora Richard Hannon sugli scudi con Rougemont (Montjeu) che ha battuto bene Mickdaam (Dubawi).
In apertura di convegno, a segno il chiacchierato Tassel (Kyllachy) per Ryan Moore ed ancora Richard Hannon, mentre alla seconda, le Wood Ditton Stakes sui 1600 metri, ha vinto Mariner's Cross (Dubawi), allievo di Godolphin per Mahmood Al Zaaroni, montato da Lanfranco, che ha l'iscrizione al Derby di Epsom. 

Missione Cina, stile Irish (Per concessione di Per Sport di Mercoledì 18 Aprile)

Pubblichiamo un articolo in prima pagina nell'edizione del 18 Aprile di Per Sport, a firma di Franco Raimondi. Per l'Irlanda, la Cina è vicina. Gli scenari della nuova ippica pronta a varcare altre frontiere, con il Coolmore sullo sfondo. Di seguito, l'interessante approfondimento. 
Irlanda batte Resto del Mondo tanti a pochi. L'apertura di un mercato cinese per l'industria del purosangue era nell'aria da più di un decennio ma, quando si è trattato di passare dalle parole ai fatti, sono saltati fuori loro. Simon Coveney, Ministro dell'Agricoltura, ha raggiunto un accordo che farà dell'lrlanda il nuovo partner di riferimento nella creazione del Tianjin Equine Culture Centre, un mega progetto che sarà inaugurato nel 2013. Se avete buona memoria ricorderete che nella primavera del 2010, poco dopo la chiusura del primo Carnival disputato a Meydan, venne annunciato il varo dell'iniziativa che vedeva in posizione di privilegio Sheikh Mohammed e il Dubai. Il sorpasso è arrivato proprio ora, nel momento in cui il sogno sta diventando realtà. A Tianjin, 13 milioni di abitanti, nel Nord Est della Cina, è in costruzione un complesso che costerà 2 miliardi di dollari e comprenderà due piste da corsa, un centro di allenamento con 5 piste e 4.000 box oltre a tutto quello che serve per organizzare l'attività. Secondo il progetto nella prima stagione si svolgeranno 40 convegni con uno sviluppo graduale che prevede la creazione di un allevamento nazionale. Proprio su questo punto si inserirà la collaborazione con l'Irlanda. Dalle proiezioni pare che il fabbisogno di cavalli da corsa per la stagione inaugurale sia tra i 600 e gli 800. L'Irlanda è in posizione di vantaggio per occupare già questa prima fetta di mercato. Nonostante il calo delle nascite registrato neglu ultimi anni l'Isola produce e può sviluppare soggetti a basso costo da vendere all'estero, oltretutto la congiuntura internazionale, con l'apprezzamento del dollaro australiano, rende il purosangue irlandese molto più appetibile. Dietro l'operazione cinese, oltre al lavoro del Ministro Coveney, c'è quello di John Magnier. Al Coolmore sono stati ospitati per stage di formazione alcuni laureati cinesi ma soprattutto è lo sviluppo del mercato e la creazione di un allevamento ad offrire sbocchi importanti. Il punto di partenza sarà la vendita di cento fattrici e di qualche stallone. L'operazione Irlanda - Cina avrà delle ovvie  ricadute anche sull'economia del nostro galoppo. Anche se a Tianjin esiste un quartiere italiano costruito negli anni '20, che rappresenta un modello dall'architettura italiana dell'epoca, e la città è gemellata con Milano le possibilità di esportazione non sono molte. Piuttosto saremo investiti come Paese importatore. Non è difficile immaginare che gli acquisti cinesi, soprattutto all'inizio, verranno fatti proprio in quella fascia del mercato yearling tra i 3.000 e i 10.000 euro dove vanno a pescare di solito i nostri operatori. Comprare lo yearling o il 2 anni da breeze up a basso costo diventerà più diffìcile, sicuramente più caro. Con tanti problemi questo sembra proprio un dettaglio ma non lo sarà. Ormai l'economia del galoppo si muove su scenari mondiali. Se uno batte un piede in Australia si sente la scossa fino in Italia. Figurarsi se inizieranno a battere i piedi milioni di cinesi....

Esentepe a sorpresa vince le Nell Gwyn Stakes. A Stipulate le Feilden, Valbchek vince il Trophy ricco. Altro da leggere...

Giovedì a Newmarket le Craven G3, che perdono Most Improved (Lawman) a causa di un lieve (si spera) infortunio. Ieri è cominciato il meeting con le Nell Gwyn Stakes G3 prova generale in vista delle 1000 Ghinee. La vittoria a sorpresa è andata alla Richard Hannon Esentepe (Oratorio), chance a 30/1, che in avanti si è resa intangibile da Nayarra (Cape Cross), al rientro dalla vittoria del Gran Criterium G1 di Milano. Terza è finita all'interno, con un finish tardivo di Lily's Angel (Dark Angel). Non una strepitosa impressione, e la vincitrice non correrà le 1000 Ghinee, neanche è iscritta, ma farà le Musidora G3 a York.
In una maiden di apertura ha vinto Cogito (Giant's Causeway) sui 7 furlongs, un allievo di Brian Meehan che ha vinto al debutto ed è iscritto al Parioli. C'era anche il Free Handicap Lr (1400 metri) che è stato vinto dal Peter Chapple-Hyam Telwaar (Haafhd), il cui padre nel 2004 vinse le Craven prima di dominare le 2000 Ghinee. Telwaar ha vinto battendo Bannock (Bertolini) nelle fasi finali, e potrebbe correre le Jersey G3 del Royal Ascot. Protagonista anche Juddmonte con Stipulate (Dansili) che ha dominato impressionando le Feilden Stakes Lr, sui 1800 metri. Il pupillo di Henry Cecil ha vinto di 4 e mezzo ed ha l'iscrizione alle Dante Stakes G2 e naturalmente nel Derby G1. La famiglia femminile di Stipulate, che era alla prima vittoria in carriera dopo 3 piazzamenti a due anni, da cavallo tardivo, è la stessa di Twice Over, Passage Of Time, Timepiece, Mutual Trust
C'era anche il Tattersalls Millions 3-Y-O Sprint con £150,000 in palio (1200 metri) ed è stato vinto da Valbchek (Acclamation), cavallo allenato da Jeremy Noseda (ne aveva parlato benissimo) il quale ha mantenuto l'imbattibilità, a 23 giorni dal suo debutto. Ha battuto Swiss Spirit (Invincible Spirit) mentre la femmina favorita Samitar (Rock Of Gibraltar), solo 8°. Oggi la seconda giornata, ve ne diamo conto. 

Frankel sta bene. Obiettivo Locking di nuovo in voga

Non temete, il mostro non molla. Diremmo che la grande paura è passata dopo le dichiarazioni dei giorni scorsi e qualche avventato "retired from competitions" apparso sui social network. Dunque per Frankel (Galileo) tutto ok, la seconda lastra non ha rivelato nulla di grave e la notizia è quella che il programma è tornato quello previsto, con le Lockinge G1 di Newbury come primo obiettivo stagionale. I timori derivanti dal colpo in galoppo accusato la settimana scorsa sono stati spazzati via dalle dichiarazioni rilasciate ieri da Teddy Grimthorpe, racing manager del team di Khaled Abdullah: «Abbiamo la luce verde per Frankel dopo gli esami effettuati nel pomeriggio. Dallo "scan" non è risultato aicun danno al tendine e quindi il cavallo può riprendere il suo normale training». Intanto oggi a Newmarket vanno in scena le Craven G3, test per le 2000 Ghinee...

Dynaformer va in pensione

Dynaformer (Roberto), uno degli stalloni più costosi dell'allevamento nord americano e dalla grandissima influenza in Europa, è stato pensionato dalle attività riproduttive presso la Three Chimneys Farm in Kentucky dopo una sofferenza cardiaca, così letteralmente spiegata: "a significant cardiac event in his stall"avvenuto sabato scorso. 
Il 27enne figlio di Roberto (Hail To Reason), quest'anno aveva coperto un ristretto book di fattrici (circa 50), come lo scorso anno. Ma di qualità incredibile. L'altissimo Dynaformer, in corsa ha vinto sette volte incluso il Jersey Derby G2 per D. Wayne Lukas ed era stato inizialmente ritirato in razza al Wafare Farm al tasso di $5,000. Della sua prima annata dei 47 foals nati, 46 hanno corso con 5 stakes winner. Da li, il trasferimento alla Three Chimneys nel 1995. Quest'anno funzionava al tasso di $150,000, ed in razza ha prodotto una cosa come 25 vincitori di G1 individuali, ricordiamo Barbaro ed Americain, e quest'anno Karlovy Vary ha vinto le Ashland. Ottimo impatto anche in Europa, dove ricordiamo Blue Bunting, vincitrice di 1,000 Guineas edIrish Oaks, ma poi anche Lucarno, Wiener Walzer, Rainbow View e White Moonstone solo negli scorsi anni. Curiosità: sembra non abbia mai prodotto cavalli sauri. 

Stallion Shuttling News: Aussie Rules, Sir Percy, Dream Ahead

Aussie Rules vince le Poule

Ed ora un pò di Stallon News. Dopo aver spedito Archipenko (Kingmambo) in Argentina, Kirsten Rausing, General Manager of Lanwades Stud, ha annunciato che il neo acquisto della casa inglese Aussie Rules (Danehill) andrà anch'esso in Argentina per funzionare nell'emisfero sud presso l'Haras Arroyo de Luna di Sr Gaston Balbi. Il grigio Aussie Rules ha vinto in corsa le Poule d’Essai des Poulains G1 e lo Shadwell Mile G1 a Keeneland. Il grigio figlio di Danehill (Danzig) è prodotto di Last Second (Alzao) di matrice proprio Lanwades ed è quella di Alborada, Albanova, Yesterday, Quarter Moon ed Allegretto. Tra i migliori prodotti di Aussie ricordiamo Djumama (Champion German Two-Year-Old Filly) e Cazals (secondo di Derby Italiano).
Altra notizia ci riporta in Oceania, perchè nei giorni scorsi è stato annunciato che il Derbywinnwe Sir Percy (Mark Of Esteem) farà lo shuttling presso il Rich Hill Stud in Nuova Zelanda, dove è stato per i precedenti 4 anni ed ancora.
Il Champion sprinter Dream Ahead (Diktat) andrà in South Wales in Australia presso l'Emirates Park Stud per funzionare ad un tasso di A$27,500 (£17,862/€21,651). Il figlio di Diktat (Warning) ha vinto 5 G1 tra cui Middle Park Stakes e Prix de la Foret, attualmente funziona al Ballylinch Stud per €17,500. 

mercoledì 18 aprile 2012

Anche Farraaj a Roma per il Parioli. Moustache sarà supplementato. Le ultime dalle Classiche italiane!!

Punto della situazione Classiche italiane: Qui sotto vi proponiamo i rimasti del primo forfait per il Parioli G3 ed il Regina Elena G3 che si disputeranno il 29 Aprile a Capannelle. In grasetto metteremo anche i probabili, ma se tra le femmine sembra saranno numerose al via, tra i maschi si prevede un campo meno folto, anche per la presumibile presenza di 3 stranieri. Di Talwar (Acclamation) abbiamo parlato qualche giorno fa, come di Rockinante (Rock Of Gibraltar) che dovrebbero scendere su Roma. Nei giorni scorsi si è aggiunta anche la candidatura di Farraaj (Dubai Destination), un mezzo fratello di Iffraaj (Zafonic), del quale la redazione di Mondoturf in anteprima vi da la notizia, dopo aver parlato con il suo trainer Roger Varian (che ha confermato anche Sri Putra (Oasis Dream) in procinto di venire per il Repubblica G1). Il portacolori di Hamdan Al Maktoum ha nella sua ultima prestazione il 4° posto nella Breeder's Cup Juvenile Turf G1, davanti a Lucky Chappy (High Chaparral), e rientrerebbe direttamente nel Parioli, a meno di clamorosi ribaltoni. Insomma, Vedelago ha qualche avversario tosto da fronteggiare. Nel Parioli sono rimasti in 44 (dai 49 precedenti), ma si aggiungerà anche Moustache (Mujadil) che sarà supplementato. Capitolo monte, out Dario Vargiu (frattura ad una mano) e Mario Esposito, c'è Mirco Demuro su Vedelago (Red Clubs) al 99%, Claudio Colombi sul supplementato Moustache, Neil Callan su Farraaj, Lanfranco Dettori su Talwar (ma balla anche su Malossol), Ryan Moore su Rockinante. Queste le ipotesi. Come detto, in grassetto i probabili e più sotto le rimaste del Regina Elena, ora sono in 35 dalle 49 della prima iscrizione.
Premio PARIOLI 110.000 GRUPPO III interi 3 m.1600 (P.Grande)
ANACORETA(), ART OF DREAMS(), AXA REIM(), BOA COSTRICTOR(), BRIGANT MANU(), COGITO(), COUPE DE VILLE(), FACOLTOSO(), FARRAAJ(), GRECALE(), GROOM LOVE(), HADAJ(), HEED THE CAT(), LEGALIS(), LEXIS(), LO ZOCCOLO DURO(), LORD OFTHE SHADOWS(), LUI E LA LUNA(), MALOSSOL(), MAMATH(), MERAVIGLIOSO(), MIBLISH(), MUSTAHEEL(), PECCATO DI GOLA(), PINDARO(), POLITOLOGO(), REDACT(), RIVERTIME(), ROCKINANTE(), ROYAL APPROVAL(), SAINT BERNARD(), SALURE(?), SIAMO DI FANO(?), SOPRAN MONTIERI(), SUPER HURRICANE(), SUPER RUBEN(), TALWAR(), UNITED COLOR(), VANKOOK(), VEDELAGO(), VIA GARIBALDI(), VOLA E VA(), WAKATI(), WISTON(), ( 44 )  
Premio REGINA ELENA 110.000 GRUPPO III femmine 3 m.1600 (P.Grande)
BRIGANT DODO(), CHELLALLA(), CHERRY COLLECT(), CHOISIR SHADOW(), COOL WAVE(), DAN LOOSE DAUGHTER(), DARK RAY(), ETOILE D'ARGENT(), FATA ROMANA(), FLORAL ART(), FULARMADA(), GALA SAKHEE(), GHADA AMER(), GOTHIC DANCE(), GUAGLIONA(), ICEBREAKING(), KAREN DUKE(), KILLACHY LOOSE(), LAST NIGHT SHOW(), LUCE POLARE(), MON AMI L'AMOUR(), NAWAIM(), NAXOS BEACH(), NOBLE HACHY(), PRIMORDIAL LIGHT(), QUANTUM OF SOLANGE(), ROSA EGLANTERIA(), SABBYGO(), SEMAYYEL(), STAR KODIAK(), STORIA ROMANA(), SUMMER FALL(), TACMA(), VALVIBRATA(), WAHYLAH(), ( 35 )

lunedì 16 aprile 2012

Noble Hachy trionfa nel Carlo Chiesa. Ancora Riccardi, un anno dopo Sandslash

Ed ora un pò d'Italia, ci vuole a questo punto. Ieri a Capannelle, note liete sono arrivate dalla campionessa Noble Hachy (Kyllachy), (che weekend per lo stallone del Cheveley), che ha esteso la striscia di vittorie a 4 da imbattuta vincendo anche in Pattern, nella prima corsa di Gruppo della stagione "flat" in Italia, nel Carlo Chiesa G3 (video qui: http://www.hippoweb.it/filmati.php?t=G&p=RM&d=1334440800&n=5). La portacolori della Nuova Sbarra si è posta subito in prima linea ed ha prodotto una accelerazione notevole sul terreno reso infame dalle scroscianti piogge dei giorni scorsi. Il terreno lo fa, eccome, e dopo la vittoria in Stakes del Perrone a due anni, ha esteso il marchio anche in G3 e regalando la prima vittoria in Pattern in Italia a Cristian Demuro. Noble Hachy, figlia di Kyllachy (Pivotal) e della talentuosa ma sfortunata Noble Hero (Daggers Drawn), ha battuto una notevole Malikayah (Fasliyev) di una lunghezza e mezzo in 1m, 10s e 50. Terza, la supplementata Adamantina (Diktat), la quale ha trovato poco spazio nel momento cruciale della corsa. Il futuro di Noble Hachy non è chiarissimo, ma Luigi Riccardi (che ha vinto questa corsa lo scorso anno con Sandslash (Holy Roman Emperor), ha fatto intendere di pensare seriamente al Regina Elena G3 (Italian 1,000 Guineas) del 29 Aprile prossimo. Prima dovrà capire come ha preso la corsa Noble Hachy la quale, ricordiamolo, dopo la vittoria del Perrone aveva subito un brutto incidente. Messa in piedi da Fernando Canonici è rientrata vincendo, al 50% della condizione, ed è poi esplosa nel Carlo Chiesa. Noble Hero, che vinse il Perrone a sua volta ed anche il Crespi prima di infortunarsi in modo serio, ha un foal da Excellent Art (Pivotal) che si chiama The Artiste, ed una yearling femmina da Aussie Rules (Danehill), stimatissima dai primi lavori. Il resto di Capannelle ci ha regalato una Angegreen (Ekraar) in versione Oaks G2, dopo la vittoria nel Premio Camuffo (video qui: http://www.hippoweb.it/filmati.php?t=G&p=RM&d=1334440800&n=1) sui 2100 metri, (ritirata per €4,000 alle aste) dove ha battuto Valvibrata (Mujahid). Allevata da Mara Martinelli e di proprietà dei Dioscuri, è la terza vincitrice per Sopran Danzas (Astronef), della famiglia dello stallone in Italia Daro Sopran (Royal Academy). Tra i maschi del Godetia sui 2200 metri, è invece emerso il talentuoso Il Romito (Shirocco) (video qui: http://www.hippoweb.it/filmati.php?t=G&p=RM&d=1334440800&n=4) che ha fatto valere le lunghe leve e l'adattabilità al terreno pesante, sullo stesso tracciato e distanza del Derby G2. Il maschio, allenato da Mil Borromeo e di proprietà di Allegra Antinori, è stato allevato dalla Pian del Lago. Ha battuto Bit Of Hell (Hurricane Run) ed il favorito Romatic Wave (Rock Of Gibraltar). Il Romito fu pagato €14,000 alle selezionate, ed è prodotto di Ivy Cascade (Sadler’s Wells), mezza sorella di Snowflake (Caerleon) piazzata di G1. La seconda mamma Ivyanna (Reference Point), vinse le Oaks (allora G1, ora G2) per Jim Bolger.

Dragon Pulse vince il Fontainebleau (tragico Soumillon), Beaty Parlour domina il La Grotte

Tragico Soumillon. Dai che la corsa l'avete vista tutti. In sella al campione dei due anni Dabirsim (Hat-Trick) ha buttato via una corsa tragica perdendo l'imbattibilità al rientro nel Prix de Fontainebleau G3 ieri a Longchamp. Il jockey belga, sufficiente ed superficiale come spesso gli accade, si è fatto un sonno ed ha perso di una corta testa da Dragon Pulse (Kyllachy) finito a velocità doppia. Soumì ha montato male, non assecondando il suo nella parte iniziale della corsa lasciandolo tirare come un bufalo, ed in dirittura ha completato la frittata perdendo tempo a girarsi continuamente per cercare il suo avversario al suo esterno che intanto si adoperava nella rincorsa. Dabirsim ha (forse) perso la concentrazione dovuto allo scarso impiego del suo jockey, ed ha perso di pochissimo sul serrate del figlio di Kyllachy (Pivotal) con in sella Gregory Benoist.
Quasi sorpreso al rientro Cristophe Ferland che si è dovuto sorbire anche le giustificazioni dell'altro Cristophe, il quale ha dichiarato che quando ha chiamato Dabirsim si aspettava una migliore reazione, visto che il suo è rimasto un filo "corto" di azione. Fiducia per le Poule francesi, ha detto, e comunque, onore della vittoria a Dragon Pulse. In fondo non è una disgrazia aver perso da un cavallo buono che per Mikael Delzangles andrà ora a fare le 2000 Ghinee inglesi, una corsa che il trainer francese ha già vinto con Makfi (Dubawi) nel 2010. Dunque, le strade di Dragon e Dabirsim ora si divideranno. Dragon Pulse ha iniziato la carriera agli ordini di Jessie Harrington, quando nelle Futurity G2 ha battuto Paris Hall (Teofilo) poi vincitore di Dewhurst Stakes G1. Fu pagato €120,000 alle Goffs Orby Yearling Sale, e fa parte della famiglia del campione e stallone Wild Rush (Wild Again). Terzo del Fontainebleau è finito Sofast (Rock Of Gibraltar), secondo di Dabirsim nel Lagardere G1 dello scorso Ottobre. Il video delle fasi finali della corsa lo trovi qui: http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=Uhm78VkWfMI
Sarà stata la bella vittoria ottenuta in precedenza a deconcentrare Soumì? Chi lo sa, fatto sta che poco prima nel Prix de la Grotte G3 ha vinto una bella corsa in superiorità dalla stimata Wildenstein Beauty Parlour (Deep Impact) che è diventata la favorita delle Poule d’Essai des Pouliches G1, dopo questa brillante affermazione. Vincitrice di una condizionata a Saint-Cloud lo scorso anno, imbattuta in 3 uscite, la cavalla allenata da Elie Lellouche ha battuto la Fabre Woven Lace (Hard Spun) per 4 lunghezze comode comode. Nata in Inghilterra, ma allevata in casa, Beauty Parlour è figlia di Deep Impact (Sunday Silence), ed è secondo prodotto di Bastet (Giant's Causeway), dopo Barocci che lo scorso anno vinse il Prix Omnium II Lr a Saint-Cloud ed è stato secondo di Casamento (Shamardal) nel Prix du Prince d’Orange G3. 

Japan News: Gold Ship vince le 2000 Ghinee Giapponesi

La quarta scelta del campo Gold Ship (Stay Gold), reduce da due mesi di stop, ha marchiato a fuoco il Giappone con una prestazione sopra le righe nel Satsuki Sho (2000 Ghinee Giapponesi) a Nakayama. Questa vittoria è arrivata dopo che il figlio di Stay Gold (Sunday Silence), aveva siglato al rientro le Kyodo News Service Hai G3 a Tokyo, ed è la sua seconda vittoria consecutiva dopo che nella carriera dei due anni si era piazzato nelle Sapporo Nisai Stakes G3 e nelle Radio Nikkei Hai Nisai Stakes G3 dove perse da Grandezza (Agnes Tachyon) e Adam's Peak (Deep Impact). Tra l'altro Gold Ship, ha lo stesso incrocio del Triple Crown winner Orfevre (Stay Gold). Allenato da Naosuke Sugai e montato da Hiroyuki Uchida ha vinto i 202 milioni di yen in palio (circa £1.57m), battendo di due lunghezze World Ace (Deep Impact) e Deep Brillante (Deep Impact). Solo quinto il favorito Grandezza (Agnes Tachyon e Marbye da Marju), montato da Mirco Demuro, mentre Nicola Pinna in sella ad Adam's Peak è terminato ultimo. Comunque, finiti tutti in un fazzoletto. Il video lo trovi qui: http://japanracing.jp/_asx/satsuki/2012satsuki_high.asx
Per Mirco Demuro magro fine settimana, con tanti piazzamenti e nessuna vittoria. 

Road to Kentucky Derby: Bodemeister vince l'Arkansas Derby, Dullahan le Blue Grass Stakes

Periodo intensissimo in America. L'Hall of Fame trainer Bob Baffert è incappato in uno stellare week end ad Oaklawn Park grazie a Bodemeister (Empire Maker) che ha vinto di 9 lunghezze e mezzo l'Arkansas Derby sabato. Ma prima ancora, il trainer aveva vinto l'Apple Blossom Handicap G1 con with Plum Pretty (Medaglia d'Oro) il venerdì e le Fantasy Stakes G2 con Mamma Kimbo (Discreet Cat) mercoledì. Bodemeister, chiamato come il giovane figlio di Baffert, ha battuto il compagno Secret Circle (Eddington) in un tempo finale di 1:48.71. Bodemeister è da molti accreditato favorito del Kentucky Derby G1 del 5 Maggio prossimo all'ombra delle Twin Spires di Churchill Downs! L'Arkansas Derby lo vedi cliccando qui: http://www.youtube.com/watch?v=cLPDQnVY7Mg
A Keeneland, il portacolori della Donegal Racing Dullahan (Even The Score) è esploso in un allungo devastante per vincere le Toyota Blue Grass Stakes G1 nei contronti di Hansen (Tapit) . Si tratta della prima vittoria in questa corsa per il trainer Dale Romans ed il jockey Kent Desormeaux. Il grigio Hansen, campione giovanile, ha dettato i parziali in 23.10, :46.64 ed 1:11.32 per i 1200 metri sotto la spinta di Ramon Dominguez ma nulla ha potuto contro il mezzo fratello di Mine That Bird (Birdstone) vincitore di Kentucky Derby G1, secondo di Preakness G1 e terzo di Belmont Stakes G1. Il video delle Blue Grass lo trovi qui: http://www.youtube.com/watch?v=FinNLMHh_f8

Australia News: Pierro vince anche le Sires Produce, a Ethiopia il Derby australiano

Continua il nostro report agli antipodi (in tutti i sensi) del mondo ippico, rispetto al nostro. Al Royal Randwick sabato c'è stato un meeting imperdibile, e da vedere c'erano le Sires Produce Stakes G1 sui 1400 metri per puledri, dove il vincitore delle Golden Slipper Stakes G1 Pierro (Lonhro) (Gai Waterhouse/Nash Rawiller) si è dimostrato un campione vero rimanendo imbattuto in 5 uscite. Soprattutto perché lo ha fatto battendo lo stimatissimo e giocatissimo All Too Hard (Casino Prince) di un paio di lunghe, mezzo fratello di Black Caviar, a tempo di record completando i 7 furlongs in 1m, 21s e 47. Pierro dunque si è aggiudicato la seconda lega della triple crown dei puledri, e potrebbe concludere la triplice nelle Champagne Stakes G1 di Randwick sui 1600 metri che si disputa nel Sydney Autumn Carnival (l'autunno del sud emisfero è in questo periodo) e mette in palio A$400,000. Il video lo trovi qui: http://www.youtube.com/watch?v=CsFAXGRINBo
Ma il Royal Randwick ha ospitato anche il David Jones Australian Derby G1 sui 2400 metri ovviamente, che ha premiato la crescita di Ethiopia (Helenus, figlio di Helissio) (Pat Carey/ Rhys McLeod) il quale era alla sua quarta esibizione in carriera, e prima di questa vittoria era maiden. Non avveniva dal 1970 in Australia. A sorpresa (14/1) ha battuto Polish Knight (Encosta De Lago) per gli Hawkes e Laser Hawk (Artie Shiller) Gai Waterhouse, con la favorita neozelandese Silent Achiever (O'Reilly) al 6° posto. Il Derby lo trovi qui: http://www.youtube.com/watch?v=aA5KlfEbzQE
Sempre a Randwick, nelle Sapphire Stakes G2 per i tre anni ed oltre sui 1200 metri, ha vinto la Star Coolmore filly Atlantic Jewel (Fastnet Rock), allenata in Australia da Mark Kavanagh e montata da Michael Rodd, la quale si è ripresa alla grande da un infortunio patito lo scorso anno. Alla terza uscita è imbattuta, e concorrerà per le VRC Oaks G1 in primavera.
Tra i velocisti delle TJ Smith Stakes G1 sui 1200 metri ha vinto il sei anni Master Of Design (Redoute's Choice) alla prima affermazione ad un certo livello per il training di David Payne e la monta confidente di Craig Williams. Master fu acquistato da puledro per A$2.1 milioni, ma ha avuto dei problemi cronici che hanno convinto il Darley a disfarsene. Questa vittoria vale come iscrizione automatica alla Breeders' Cup Turf Sprint di Santa Anita del 3 Novembre 2012. 

Saranno Famosi: Ernest Hemingway a Dundalk e Last Train a Longchamp

Dopo qualche mese, riprendiamo con la nostra piccola rubrica del Saranno Famosi, quella che segnala i migliori debutti internazionali nel periodo. Sarà perchè siamo inguaribili ottimisti, ma ogni volta che debutta un cavallo e vince di 10 intravediamo il Campione in lui. Qualche giorno fa sulla all weather di Dundalk in Irlanda ha debuttato vincendo a tre anni un certo Ernest Hemingway (Galileo) il quale interpretato da Josh O'Brien, è andato in avanti da cavallo superiore ben prima della curva ed è progredito in maniera impressionante, spaziando la sua maiden sui 2200 metri per ben 10 lunghezze, esprimendosi in un 96 di RPR. La mamma è Cassydora (Darshaan), dunque nick classico ad hoc, la quale ha vinto le Lingfield Oaks trial Stakes ed è stata seconda di Nassau G1, e poi vincitrice di G3 in USA. La seconda mamma è Claxon (Caerleon) la quale vinse il Lydia Tesio allora di G2 nel 2000. Ha le iscrizioni ancora aperte nel Derby G1 di Epsom, e prima ancora nelle Dante G2 di York del 17 Maggio e del trial per il Derby di Leopardstown del 13 Maggio. Lo rivedremo a breve.
In Francia invece, a Longchamp nel Prix Juigné, una debuttanti analoga al nostro Donatello a Roma o Gardenghi a Milano, che sovente ha lanciato verso traguardi Classici, ha laureato Last Train (Rail Link), homebred di Juddmonte allenato da Andre Fabre, il quale montato da Maxime Guyon ha disposto del compagno di scuderia, ma non di training, Fauvism (Zamindar). La mamma di Last Train è Rainbow Lake (Rainbow Quest), che è una sorella di Kind (Danehill)...la quale è la mamma di.....?? ditelo voi!

sabato 14 aprile 2012

Talwar vince il trial di Lingfield. Appuntamento al Parioli

Da Lingfield, prime indicazioni in vista del Parioli G3 del 29 Aprile prossimo a Capannelle. Talwar (Acclamation) ha vinto le International Trial Stakes Lr sull'all weather dell'ippodromo inglese, e lo ha fatto battendo con uno scatto risolutivo dall'esterno battendo Princess Alzain (Street Sense) che aveva preso un varco all'interno, e Masterel (Masterful), ex italiano ora agli ordini di Marco Botti per Earle Mack, arrivato terzo dopo aver graduato. Insomma, una vittoria attesa per Jeremy Noseda anche se l'impressione generale non è stata notevole. Ma basterà quella performance per battere Vedelago (Red Clubs)? Gigino Polito comincia a pensarci...
Non possiamo mostrarvi il video in quanto coperto da diritti (manco la Cina) però vi proponiamo qui a lato due istantanee dell'ingresso in retta di Talwar e dell'affondo su Prince Alzain. A noi ha dato una discreta impressione, è sembrato un cavallo ancora un pò verde ma fisicamente molto dotato. Se non gli peserà il viaggio verso Roma, Jeremy Noseda tornerà a casa con un pò di euro da convertire in sterle! Considerato anche che, apparte Vedelago, l'opposizione italiana per quanto riguarda i tre anni sul miglio, a questo punto della stagione, non è temibilissima. Se verrà anche Rockinante (Rock Of Gibraltar), avrà ottime chances per fare bene. Adesso, chiedo io a voi di configurare il vostro Parioli e le vostre impressioni su Talwar e quello che ne potrebbe conseguire. A voi la parola!

Frankel si ritira, anzi no... le news dell'ultima ora

Nel tardo pomeriggio di sabato si era diffusa la voce del ritiro ufficiale del campione Frankel (Galileo) dalle competizioni, dopo il piccolo infortunio patito in allenamento, che sembrava superficiale, e che invece sembrerebbe più serio del previsto considerato il rigonfiamento della parte interessata. Ma del ritiro, nulla di vero. Lo ha comunicato pochi minuti fa Teddy Grimthorpe, racing manager di Khalid Abdullah e del team Juddmonte che ha rassicurato i fan, allarmati dalle voci incontrollate sui forums ed i social network. "He certainly hasn't been retired," ha detto ai microfoni di Racing UK. "No decision at all will be made until after he's had this definitive scan. No decision has been made regarding his future" Insomma, non è vera la notizia....ma forse, poco ci manca..se leggiamo tra le righe del comunicato. Speriamo di no, sarebbe un peccato.

venerdì 13 aprile 2012

Mirco Demuro e il sogno chiamato Inghilterra.

L'Inghilterra nel futuro di Mirco Demuro.  Rispondiamo ai tanti appassionati che ci hanno chiesto del futuro del nostro top jockey, e se le voci dì un suo trasferimento da Mark Johnston a Middleham troveranno conferma. Ai nostri microfoni ha risposto il suo agente per l'Italia Gianluca di Castelnuovo ( http://www.newracingfactory.com/ ) spiegando quale sarà il programma di Mirco nell'immediato: «Non c'è ancora nulla di certo, ma qualcosa si sta muovendo. Intanto questa domenica Mirco sarà in Giappone in occasione delle 2000 Ghinee per montare Grandezza (Agnes Tachyon), (un prodotto dell'ex italiana Marbye (Marju) con la quale Mirco vinse l'Astarte G1 a Deauville ndr), e le cui chance nella Classica Nipponica non sono trascurabili, dopo la bella vittoria ottenuta in marzo a Nakayama, e da li a seconda dell'esito si dovrà capire se dovrà tornare in Giappone per montarlo anche nel Derby locale. Di sicuro, lunedì 16 Aprile tornerà in Italia, martedì monterà a Capannelle, mercoledì a San Siro e giovedì a Pisa. Venerdì 20 partirà per l'Inghilterra dove è stato convocato dall'agente di Silvestre De Sousa e Seb Sanders il quale ha stretti contatti con Mark Johnston, e sabato 21 Aprile avrà a disposizione un ampio ventaglio di possibilità su 4 campi inglesi, speriamo possa concretizzarsi qualcosa di importante. Ma il suo 2012, è ancora tutto da scrivere»
Good Luck Mirco!

La Francia Classica: Masterstroke verso il Jockey Club. Domenica a Longchamp in pista speranze da Poules, c'è Dabirsim!

A Settembre, proprio su queste colonne, avevamo parlato in un "saranno famosi" di Masterstroke (Monsun), nato nella porpora ed autore di un debutto notevole a Saint-Cloud a due anni. Ebbene ella giornata di Giovedì 12 Aprile è rientrato a Longchamp in una condizionata (Prix de Ferrieres sui 2200 metri in pista grande) ottenendo una brillante affermazione accelerando in retta e disponendo facilmente di rivali accreditatissimi. Masterstroke, speranza Classica di Sheikh Mohammed ed Andre Fabre, ora punterà al Greffulhe G2 a Saint-Cloud o all'Hocquart G2 di Longchamp, come tappa intermedia verso il target fondamentale del Jockey Club G1. La famiglia è Classica, perchè la mamma è Melikah (Lammtarra), seconda di Irish Oaks G1, ma mezza sorella di Galileo (Sadler's Wells) e Sea The Stars (Cape Cross) (citiamo solo questi), e dunque ancora tutti figli di quella campionessa che risponde al nome di Urban Sea (Miswaki), cavalla dell'anno in Europa nel 1993, che ha dato vita ad un ramo molto prolifico delle migliori famiglie di purosangue in Europa. Ne parleremo più avanti. 
La Francia si è veramente messa in moto, e domenica vedremo qualcosa di interessante a Longchamp in prospettiva Poule maschili e femminili. Tra i maschi c'è da vedere il rientro di Dabirsim (Hat Trick) nel Prix Fontainebleau G3 con in sella il nuovo interprete nell'anno, Cristophe Soumillon. 
Imbattuto in 5 uscite, culminate con la vittoria nel Prix Jean-Luc Lagardere G1 ed anche il Morny G1 a Deauville in precedenza, il figlio di Hat Trick (Sunday Silence) troverà a misurarlo Sofast (Rock Of Gibraltar), vincitore del Prix La Rochette G3 e vicino a Dabirsim nel Lagardere G1 dove terzo fu Salure (Sakhee). C'è anche l'ex di Jessie Harrington Dragon Pulse (Kyllachy), ora da Mikel Delzangles.
Tra le femmine del Prix La Grotte G3 sono in 7 e nomi buoni in Beauty Parlour (Deep Impact) per la famiglia Wildenstein, Kendam (Kendargent), Zantenda (Zamindar) e Rajastani (Zamindar) per citare le migliori. 
Insomma, non potete perdere l'appuntamento visto che fra qualche giorno (il 20 Aprile) scade il concorso WHO WILL WIN! Affrettatevi!

giovedì 12 aprile 2012

Ansia Frankel! Contrattempo in lavoro. Si prepara Black Caviar

Non vorremmo essere eccessivamente allarmisti, ma la notizia che è filtrata nelle scorse ore riguarda Frankel (Galileo) il quale nella mattinata di Giovedì, si è "sbarbettato" l'anteriore sinistro mentre era in galoppo a Newmarket per uno dei lavori in preparazione delle Lockinge del 19 Maggio a Newbury. Sir Henry Cecil ha subito dichiarato però che non sembra nulla di grave, anzi il fatto che sia "irruento" e "bizzarro" quando si muove, rende quasi normale un contrattempo del genere. E noi speriamo non sia davvero grave, tuttavia il portacolori del Principe Khalid Abdullah resterà sotto osservazione nei prossimi giorni.
Intanto dall'Australia arrivano notizie su Black Caviar (Bel Espirit). Il suo trainer Peter Moody ha appena confermato che la femmina è pronta per rientrare e lo farà il 12 Maggio a Morphettville (Goodwood Stakes G1) ma prima ancora potrebbe correre anche nello Sportingbet Classic G1 il 29 Aprile, e solo dopo aver cercato la 20° in carriera salperà alla volta dell'Inghilterra per preparare le Diamond Jubilee Stakes G1 del 23 Giugno al Royal Ascot, e successivamente la July Cup di Newmarket del 14 Luglio prossimo.....

So You Think vicino al ritiro in razza, come Foxwedge e Hay List

Il Neozelandese So You Think (High Chaparral), otto volte vincitore a livello di G1, come ampiamente previsto, sarà ritirato in razza dal Coolmore Australia poco prima dell'inizio della stagione di monta nell'emisfero sud, e cioè durante l'estate Europea. Il sei anni da High Chaparral (Sadler's Wells), quarto nella ultima Dubai World Cup G1, sei anni, ha forse deluso un filo le aspettative nell'emisfero nord, anche se poi ha dimostrato di saper essere un duro e di galoppare forte. A Settembre, quando entrerà in razza, lo farà accanto a Musir (Redoute's Choice), Uncle Mo (Indian Charlie) e Zoffany (Dansili), così come annunciato da un twit degli uomini Coolmore.
Sempre in Australia, è notizia di poche ore fa che lo sprinter Foxwedge (Fastnet Rock), in lizza per le King's Stand Stakes di Royal Ascot G1 a Giugno, potrebbe entrare in razza immediatamente dopo, sempre in Australia ovviamente, attraverso una mediazione con la Newgate Farm. Il tre anni, nella sua ultima uscita, ha battuto il campione Hay List (Statue Of Liberty) nelle MVRC William Reid Stakes G1 diventando il 9° vincitore di G1 per suo padre Fastnet Rock (Danehill).
E proprio con riferimento ad Hay List, è notizia di qualche giorno fa che il 7 anni plurivincitore di Gruppo potrebbe aver terminato la carriera agonistica a causa di alcuni problemi alle ginocchia, che ne hanno sempre contraddistinto la carriera. In più, una colica nelle settimane scorse. Hay List ha vinto 15 delle 23 corse disputate (inclusi sei secondi posti, molti dietro Black Caviar) per un totale di AUS $2.5 milioni.

Fratelli (o sorelle) famosi

Dall'Australia giungono notizie sulla tre giorni delle Inglis Easter Sale di Sydney dove uno dei pezzi forti del catalogo è stata una mezza sorella della campionessa Black Caviar (Bel Espirit) da Redoute's Choice (Danehill) acquistata da Bill Vlahos chief executive della BC Thoroughbreds il quale ha staccato l'assegno d A$2.6 million (£1,687,211/€2,045,988), e mentre lo faceva ha descritto l'acquisto della puledra come "a piece of history". La mamma è naturalmente Helsinge (Desert Sun), che sta sfornando atleti da Gruppo uno dopo l'altro (compreso All Too Hard (Casino Prince)). Vlahos ha battagliato a lungo con Toshiaki Shirai che agiva per conto di Katsumi Yoshida per la Shadai Farm, e lo ha fatto a colpi da $100,000, dopo che l'asta è partita dalla base di A$1 milione. Con l'esito a A$2.6 milioni, si è toccato il record realizzato nel 2006 da una sorella piena di Alinghi (Encosta De Lago).
Dalla stessa asta è uscito un prezzo alto per un mezzo fratello da Street Cry (Machiavellian) della campionessa Australiana Makybe Dive (Desert King), triplice vincitrice di Melbourne Cup G1 nel 2003, 2004 e 2005. Peter Moody ha sborsato A$1.2 milioni (£618,387/€949,462), dopo una lotta a colpi di bid con Gai Waterhouse. Il Juddmonte sire Oasis Dream (Green Desert) è stato il leader della media con A$438,000, seguito da vicino da Redoute's Choice (Danehill) con 26 venduti per la media di A$429,808.
Cambiando discorso, una notizia giunge dal Sudafrica. Europa Point (Rock Of Gibraltar) ha vinto le L Jaffee Empress Club Stakes G1 a Turffontein. Si tratta di una mezza sorella, più anziana, della speranza Classica Harbour Watch (Acclamation). La famiglia comune è quella di Fall Aspen (Pretense), madre di 13 vincitori tra cui Northern Aspen (Northern Dancer), Hamas (Danzig), Timber Country (Woodman), Fort Wood (Sadler's Wells), e Colorado Dancer (Shareef Dancer), madre di Dubai Millennium (Seeking The Gold), ed Elle Seule (Exclusive Native), madre di Elnadim (Danzig) e Mehtaaf (Nureyev).

mercoledì 11 aprile 2012

Jeremy Noseda fa i piani Classici. Talwar per il Parioli

A sinistra, Talwar
Sul percorso Classico, c'è anche Jeremy Noseda che nella settimana entrante sarà rappresentato tra Newmarket e Newbury in alcuni trial che dovranno dire qualcosa sui suoi tre anni. L'allenatore inglese ha delle pedine interessanti tra maschi e femmine, e ne ha parlato ai attraverso il suo sito comunicando (senza gesti apotropaici come avviene da noi) di come Regal Realm (Medicean), vincitrice delle Prestige Stakes G3, e Reckoning (Danehill Dancer), impressionante al debutto di Doncaster in Ottobre, sono pronte e potrebbero correre alternativamente le Nell Gwyn Stakes G3 Newmarket, o le Fred Darling (ora Dubai Duty Free Stakes) G3 a Newbury. 
Per quanto riguarda i maschi, l'unico che potrebbe avere ambizioni Classiche e ci riguarda da vicino è un certo Talwar (Acclamation), vincitore delle Solario Stakes G3 a Sandown sui 1400 metri, e quinto del Racing Post Trophy G1 dietro Camelot (Montjeu) lo scorso autunno. Di lui Noseda ha dichiarato che l'obiettivo primario è il Premio Parioli (Italian 2000 Guineas) ma che saprà dirne di più solo dopo il trial del 14 Aprile prossimo sul miglio, nelle International Trial Stakes LR di Lingfield. Ma non ha ancora deciso se il figlio di Acclamation (Royal Applause) (107 OR) di proprietà di Vimal Khosla verrà direttamente in Italia, oppure passerà prima per il trial. 
Tenetene conto!

martedì 10 aprile 2012

Italian Guineas Trial: Last Night Show stravince il Seregno, a Malossol il Gardone. Vedelago alla grande nel Daumier, Dark Ray colpisce nel Torricola

Milano chiama, Roma risponde. Weekend Pasquale all'insegna dei trial a San Siro, dove si sono corse due prove come il Gardone Lr ed il Seregno Lr sul miglio, ma le indicazioni di maggior interesse sono arrivate dalle femmine dove Last Night Show (Martino Alonso) ha incrementato la sua fama e fatto lievitare le stellette sul suo conto in vista del Premio Regina Elena G3 (Italian 1,000 Guineas) con una vittoria a dir poco frizzante. La homebred dei Dioscuri, mezza sorella di Good Karma (Tobougg), ha "boostato" lontano Killachy Loose (Kyllachy) (intanto si parla di un divorzio Blueberry-Grizzetti) la quale ha provato ad avvicinarsi, senza esito. Per la femmina compagna di training di Cherry Collect (Oratorio), è la quarta vittoria in 5 uscite e l'unica sconfitta conosciuta è quella alle spalle proprio di Cherry a Capannelle. In sella per lei c'era Fabio Branca, che nell'Elena monterà Cherry..ma chissà cosa penserà della chance di Last Night Show? Noi ci prendiamo questa. Comunque, gli ultimi 800 completati in 46,5 e una corsa dominata in lungo ed in largo, senza troppe pressioni. A Capannelle sarà diverso... 
Tra i maschi del Gardone ha vinto il "francese" dei Botti Malossol (Rahy), che con questa affermazione si è tolto la qualifica di maiden (sfortunato in precedenza, a dir la verità) vincendo, ma non convincendo pienamente gli addetti. Punterà al Premio Parioli (Italian 2,000 Guineas) avendo misurato le ambizioni dei milanesi, sempre con Fabio Branca in sella ha battuto lottando Il Banchiere (Bertolini), non iscritto al Parioli. Terzo Rivertime (Tout Seul). Malossol, è stato pagato €30,000 alle Arqana Summer Sale 2011 grazie ad un intuizione di Marco Bozzi, il quale aveva acquistato per gns6,500 anche Il Banchiere in Inghilterra.
Il Botti-day si è completato con la vittoria di Crackerjack King (Shamardal) in quello che potrebbe essere l'antipasto del Presidente della Repubblica G1. Sette mesi dopo la sua ultima apparizione, a peso base, ha vinto la condizionata sui 2000 metri battendo una tenacissima Quiza Quiza Quiza (Golden Snake), anche deviando un pochino sulla femmina di Cantoni per paura del maxischermo. Terzo Estejo (Johann Cruyff), cinque lunghezze dietro. A Capannelle trial classici nel Daumier e Torricola: Tra i maschi, nella corsa intitolata a Maurone Sbarigia, Vedelago (Red Clubs) ha surclassato Saint Bernard (Three Valleys) in una rifinitura positiva vinta di 3 comode lunghezze, sebbene fosse una corsa un pò lenta. Ma doveva vincere ed ha vinto. Vedelago è il favorito dell'antepost del Parioli, ma rischia di non poter far coppia con il proprio interprete Mario Esposito, che nella maiden successiva è stato disarcionato dalla sella di Canal Grande riportando una frattura al polso destro. E' presto per dire che non ci sarà, speriamo possa essere meno grave del previsto. Tra le femmine del Torricola, la minuta Dark Ray (Dark Angel) ha prenotato un posto nel Regina Elena con una brillante affermazione nei confronti di Fata Romana (Verglas), quest'ultima un filo sfortunata su percorso difficile.
Ricordatevi che l'iscrizione al concorso Who Will Win scade il 20 Aprile prossimo. Sotto con le scelte!!