STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 31 gennaio 2014

Meydan: Certify, rientro scintillante nelle Cape Verdi Stakes. Soddisfazione De Kock con Mujaarib nell'Al Rashidiya

La Godolphin Certify (Elusive Quality), vincitrice del Fillies’ Mile G1 nel 2012, al rientro da 16 mesi di assenza (488 giorni), ha ripreso da dove aveva lasciato cioè dall'imbattibilità acquisita a due anni cioè da quando aveva uno score di 4 vittorie su 4 ed era un la favorita delle 1000 Ghinee prima della bufera che ha colpito Mahmood Al Zarooni. Ebbene, la figlia di Elusive Quality (Gone West), stallone Darley, è rientrata alla grande aggiornando il proprio ruolino aggiungendo anche la quinta corsa da imbattuta, nel quarto pomeriggio di Carnival a Meydan facendo sue le Cape Verdi G2 (VIDEO CORSA QUI) da $200,000 sui 1600 metri in erba dimostrando già una buonissima condizione. La 4 anni, montata da Mikael Barzalona, si è presentata all'attacco della dirittura con una buona categoria in mano con la grigia L’Amour De Ma Vie (Dansili) che ha provato ad attaccare il palo da lontano ma non riuscendo mai a parare la straripante superiorità della femmina allenata da Charlie Appleby, solo accompagnata per finire con del buono ancora in mano in 1m 36,09s su fondo scorrevole, mancando di solo 9 centesimi il record sul miglio della pista. Terza, a 5 lunghezze dalla seconda, è finita Pearl Of Africa (Jeremy) mentre l'attesa Flotilla (Mizzen Mast) è rimasta un filo sul passo, forse le mancava la corsa. Per Shuruq (Elusive Quality) un....

giovedì 30 gennaio 2014

Italians a Cagnes: Oggi Il Presuntuoso (secondo a reclamare) e Touch Of Luck venduti a Cédric e Mathieu Boutin

Italians a Cagnes-sur-Mer, continua la diaspora verso lidi francesi. Nessuna vittoria quest'oggi e a dire la verità nemmeno grossi risultati, da menzionare c'è però il secondo posto ottenuto da Il Presuntuoso (Orpen) nel Prix de Théoule-sur-Mer in una reclamare da 17 000€ di dotazione, sui 1600 metri della sable fibrè in Costa Azzurra con in sella Carlo Fiocchi per il training di Stefano Botti ed i colori della Effevi. Anzi, ex colori, visto che il figlio di Orpen (Lure) è stato acquistato appunto a reclamare per 17.050 € da Mathieu Boutin. Correva anche Pimball Wizard (Montalegre), ex Intra venduto la scorsa settimana, finito quarto nella stessa corsa ad un paio di lunghezze dal primo mentre Denusa (Orpen) è arrivata quinta. Nel Prix du Col de Braus, una reclamare sui 1300 metri in all weather da 15 000€, nessun piazzamento da parte dei vari Touch Of Luck (Orpen), Caratterina con Maniezzi, Principe Uromonte (oramai ex italiano), Doggy Tail (Carlo Fiocchi) e Laura Green (Antonio Fresu) e l'unico di questi ad essere arrivato vicino al traguardo è stato Touch per Laura Grizzetti, finito sesto, poi "reclamato" da Cédric Boutin per €10.888.
Ieri nulla di fatto, sempre a Cagnes, per i vari Jack Boy, Mister Romaldo, Bomber (oramai ex, finito 4°) mentre l'unico piazzamento della giornata è stata ottenuto da Malossol (Rahy), vincitore del nostro Parioli G3 lo scorso anno, che è arrivato secondo nel Prix de Grasse, una reclamare sul miglio senza essere acquistato, mentre 4° è finito Xilosio (Daggers Drawn) con Luca Maniezzi.

Cristian Demuro e la licenza giapponese. La JRA l'ha rilasciata dal 1° Febbraio al 5 Marzo per Chizu Yoshida

Una news arriva dal Giappone: Cristian Demuro, come ampiamente anticipato, ha ricevuto ufficialmente la licenza temporanea per montare in Giappone direttamente dalla Japan Racing Association (JRA). La licenza, spiega il sito ufficiale istituzionale ippico nipponico, durerà dal 1° Febbraio al 5 Marzo del 2014. Cristian, 21 anni, monterà soprattutto e primariamente per il proprietario Chizu Yoshida e per conto del trainer Katsuhiko Sumii, residente con le sue scuderie presso il JRA Ritto Training Center. Chiaramente è a disposizione anche per altri ingaggi. Insomma, l'esperienza giapponese di Cristian ricomincia..

A spasso nel tempo: Il ramo di Hyperion, l'anti Nearco.. A cura di Mario Berardelli per concessione di Trotto & Turf

Continua il nostro viaggio nel tempo anzi, a spasso nel tempo. Ricapitoliamo: Come sono nate le linee stalloniere? e come si sono sviluppate fino ad arrivare al dominio di Northern Dancer ed i suoi figli? Delle origini del cavallo sapete un pò tutto, quindi a partire dal 1700 dai famosi tre stalloni di origine orientale vale a dire il baio Byerley Turk (di origine turca), il baio oscuro Darley Arabian (di origine araba) ed il baio oscuro Godolphin Barb (di origine berbera) i quali furono accoppiati a 100 fattrici locali, le cosiddette "foundation mares", scelte per la loro idonea conformazione e per la loro velocità. Di queste fattrici una quarantina hanno perpetrato la loro linea diretta femminile fino ai nostri giorni. Nel 1800 queste famiglie furono classificate da un grande studioso, Bruce Lowe, che le numera da 1 a 74 a seconda del numero di loro discendenti vincitori di classiche. In questa puntata, parliamo di un ramo della linea di Hyperion..
CAPITOLO 4°, IL RAMO HYPERION: Questa volta parliamo di Hyperion, l’anti Nearco. Il nostro viaggio all’interno dello sviluppo delle grandi linee stalloniere del 900 che ci permette di comprendere la situazione attuale che analizzeremo alla fine prosegue davvero facendo la conoscenza di un eccezionale cavallo. Intanto e la cosa lo rende ancora più affascinante apparteneva a Lord Derby che lo aveva allevato, punto. Abbiamo avuto la fortuna talvolta di vedere dal vivo la sua giubba e al tondino dinanzi a quel nero con un solo bottone bianco vi assicuriamo che la emozione è stata incredibile. La Storia del Turf, santo cielo, a Mr Stanley dobbiamo forse tutto. Uno dei suoi discendenti ci ha regalato....

Meydan: Oggi la 4° giornata del Carnival. In programma l'Al RashidiyaG2 e le Cape Verdi G2. Gli italiani..

Giovedì 30 Gennaio, un pò di internazionalità ed interesse è garantita dalla 4° giornata del Dubai World Cup Carnival. Questa settimana i punti nevralgici della programmazione sono l'Al Rashidiya G2 da $200,000 di dotazione e le Cape Verdi Stakes G2 sul miglio in erba in onore della campionessa Godolphin, sempre con $200,000 di dotazione. Nelle Cape Verdi presenze di spessore in Flotilla (Mizzen Mast), un 124 di rating e vincitrice Classica in Francia (ha steccato in due casi, nel Diane su distanza lunga e il Moulin su terreno contro), contro Certify (Elusive Quality) al rientro dopo la questione doping Al Zarooni, ex favorita delle 1000 Ghinee prima della squalifica di un oltre un anno (ricorre dopo oltre 400 giorni), e Shuruq (Elusive Quality) che già si è distinta a Meydan nel primo round del Maktoum Challenge G2 contro i maschi. Senza dimenticare De Kock che usa spesso questa corsa come preparazione per corse importanti lungo il carnival. 
Nell'Al Rashidiya G2 sui 1800 metri in erba, bella sfida tra Trade Storm (Trade Fair), Tasaday (Nayef), Educate (Echo Of Light), Mushreq (Flying Spur), Tales Of Grimm (Distorted Humor) con Frankie Dettori). Tra gli italiani, oltre alle varie monte di Lanfranco nel convegno ci sono, nell'ordine, Marco Botti che presenta String Theory (Medicean) per i colori del Principe Faisal in un handicap in Tapeta, Andrea Atzeni monterà per William Knight Aussie Reigns (Aussie Rules) in un handicap in erba. L'ultima corsa è un handicap, si rivede Daddy Long Legs (Scat Daddy), che prova sferrato e questa è una curiosità della giornata. All'opposizione Master Plan (Jet Master), vincitore di G1 in Sudafrica  Il campo partenti totale cliccando QUI oppure seguendo le prestazioni fornite dal sito Emirates Racing Authority cliccando QUI. Per le prestazioni offerte da AmWest International cliccate su questo LINK

mercoledì 29 gennaio 2014

Cagnes sur Mer: Tra oggi e domani, 13 italiani al via... Ecco chi sono, dove correranno e come si possono vedere..

Italiani all'estero: La succursale italiana di Roma, per via del tracciato all weather sebbene a mano contraria, è Cagnes Sur Mer sulla Costa Azzurra, campo frequentato molto spesso di questi periodi. Vale la pena allora raccontare quello che accadrà in questi giorni, visto che è prevista la messa in onda anche dall'Italia del palinsesto francese. 
Oggi 29 Gennaio a Cagnes, nell'ordine, alla seconda delle 13,50 nel Prix Rauba Capeu, una reclamare sui 2500 metri, c'è Jack Boy (Hawk Wing) per CristianO Cardaioli e Gabriele Bietolini. Poi, nella successiva reclamare del Prix des Camélias - Reclamare per anziani sui 2000 c'è Mister Romaldo (Romaldo) per lo stesso team, favorito al momento. Corre anche Bomber (King Charlemagne), ma non è più italiano ed è allenato da Cedric Boutin. Affollamento italiano nella quarta corsa delle 14,50, il Prix de Grasse reclamare sul miglio con 12 partenti e ben 5 italiani: Il Penna (Orpen) per Laura Grizzetti, Malossol (Rahy) per Botti, Marvi Thunders (Catcher In The Rye) per Stefano Pecoraro e Stefano Landi, Xilosio (Daggers Drawn) per Gasparini e Maniezzi e Wognan (One Cool Cat) per la Pieffegi ed Heloury.
Domani 30 Gennaio, nel....

Stallion News: Sabato 1° Febbraio, Open Day al Centro Equino Arcadia (TO) per fare visita allo stallone Red Rocks (Galileo)

Si avvicina la stagione di monta 2014 e dunque è fondamentale cominciare a ragionare sugli stalloni disponibili su piazza in Italia. Il 1 Febbraio 2014, presso Cascina Bruciacuore a Villafranca Piemonte in provincia di Torino, il Centro Equino Arcadia (sito qui: http://www.centroequinoarcadia.it/home/) aprirà le porte a tutti gli interessati e a tutti gli appassionati per la presentazione della stagione di monta dell'anno in corso dove sarà possibile visionare Red Rocks (Galileo), lo stallone che alla prima annata di produzione ha sfornato già 13 vincitori con alte percentuali di rendita. Quello che dovete sapere è che nell'Open Day organizzato dal team del Centro Equino Arcadia ci sarà un rinfresco, sarà un modo conviviale per parlare di ippica e di corse ma non solo. Per chi lo desidera sarà possibile visionare i puledri nati lo scorso anno da Red Rocks e magari, a tal proposito, sarà un momento utile studiare una soluzione che trovi tutti d'accordo economicamente se sei interessato a coprire la tua fattrice con uno degli stalloni rivelazione in Europa quest'anno. Vale la pena sottolineare che è l'unico figlio del Champion Sire Galileo (Sadler's Wells) funzionante in Italia, i suoi figli hanno dimostrato precocità, ma non solo, e grande atletismo. La fertilità garantita è del 96%, i suoi figli alla prima annata hanno vinto quasi €300,000 con 41 partenti che hanno vinto 16 corse e si sono piazzati per 104 volte, con la punta in Grey Greezly, vincitore del Premio Riva Lr e secondo del Gran Criterium G1, tutto questo AL PRIMO ANNO DI PRODUZIONE! Da sottolineare il Centro Equino Arcadia non è solo stazione di monta ma anche e soprattutto un cento polifunzionale anche per fattrici, puledri ed in generale una isola felice all’avanguardia che affronta con responsabilità e professionalità le problematiche della Riproduzionee dell’Allevamento Equino con un gruppo capitanato dalla Dottoressa Giovanna Romana, coadiuvata da Francesco Loi, Roberto Brischetto ed un team ad alta professionalità. Per Red Rocks, qualora foste interessanti, propongono anche un tasso di monta favorevole per cavalle di particolare pregio. Imposta le seguenti coordinate nel navigatore: VIGONE,VIA PANCALIERI 32...Parti e..sfrutta l'occasione! 

martedì 28 gennaio 2014

È nata la figlia di #Frankel e #Danedream. Per i due campioni altroincontro previsto nel 2014

Fiocco rosa in casa Yoshida. Nella notte tra lunedì e martedì è venuta al mondo una piccola femminuccia figlia di Frankel (Galileo) nata dall'incrocio con la campionessa mondiale Danedream (Lomitas). La neo nata sta bene e già sono usciti antepost per quanto la riguardano, un 2/1 per la sua vittoria a 2 anni. Frankel, 10 volte vincitore di G1 e crack mondiale, sarà anche per il 2014 sposo promesso a Danedream, un Arc de Triomphe G1 e le King George VI & Queen Elizabeth II Stakes nel suo curriculum. Auguri e figli maschi!

L'ANGOLO DEI #PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF: ROMA CAPANNELLE martedì 28 GENNAIO

E' il post più visitato. Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con ROMA CAPANNELLE di martedì 28 Gennaio (partenti ufficiali cliccando QUI). Per HIPPOWEB, qualora non aveste un account, potete usare le seguenti credenziali: nome utente e password: mondoturf
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso....

lunedì 27 gennaio 2014

Jakkalberry ritirato in razza. Ad annunciarlo Marco Botti, conseguenza di un contrattempo in lavoro

La notizia è stata data al Racing Post qualche ora fa, Marco Botti ha annunciato il ritiro ufficiali dalle competizioni del globetrotter Jakkalberry (Storming Home), fermato dall'ennesimo infortunio mentre era in preparazione verso il Dubai dove avrebbe provato lo Sheema Classic G1. L'8 anni da Storming Home (Machiavellian), era rientrato alla grande in una condizionata di Wolverhampton ma poi è subentrato il contrattempo ad un anteriore e dunque dovrà chiudere con le corse in una carriera fatta da 12 vittorie in totale in 4 differenti nazioni tra Italia, Dubai, America e Inghilterra. Tra i successi del cavallo allevato dall'Allevamento Deni, ci sono quelli italiani e ricordiamo il Gran Premio Milano G1 del 2010, poi il D'Alessio G3 senza dimenticare il terzo nel Derby G1 di Mastery, mentre all'estero c'è il terzo nello Sheema Classic G1, il Dubai City Of Gold G2 ed il terzo nella Melbourne Cup G1 sfortunata, per un totale accumulato nel forziere di £1,3 milioni. Il cavallo di proprietà della Australian Thoroughbred Bloodstock ha annunciato che entrerà in razza, ma ancora non sappiamo dove, quando e a quanto. Ecco il suo ruolino, cliccando QUI.

Politica Ippica: si dimette il ministro Nunzia De Girolamo. Ed Ora?

Ancora una volta, l'ippica è nella bufera. Nella serata di domenica, Nunzia De Girolamo, il ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha annunciato le dimissioni dal governo dopo essere stata messa al centro di un caso controverso nella ASL di Benevento. “Non posso restare in un governo che non ha difeso la mia onorabilità”, afferma. Da Palazzo Chigi, al momento, nessuna presa di posizione ufficiale. Il premier tace e sta riflettendo sul da farsi.
Resta il fatto che per il mondo dell’ippica la situazione si fa ancora più ingarbugliata con le dimissioni del ministro incaricato. Ecco il comunicato diffuso da Gioconews a firma di Sara Michelucci. 

venerdì 24 gennaio 2014

Tornano le straniere in Italia. Questo fine settimana completa copertura con il trotto di Vincennes, poi il galoppo...

Tornano le corse straniere nel palinsesto italiano. La mano che doveva firmare lo ha fatto (per i premi bisogna aspettare ancora la fine di Gennaio) e dunque già da questo fine settimana con il meeting di Vincennes che ha fatto perno per scardinare e sdoganare il ritorno alle scommesse sulle corse fuori dai nostri confini. Un parziale dato prevede che sabato 25, domenica 26, lunedì 27 e martedì 28 ci sarà Vincennes e dunque il convegno dell'Amerique al trotto sul quale si potrà scommettere. Per quanto riguarda i patti stretti per i diritti tv delle corse francesi con il PMU, si prevede forse anche Cagnes sur Mer per il 29 e 30 e Chantilly per il 31. Poi, per quanto riguarda le corse Sudafricane per tappare la programmazione mattutina si sa che è tutto firmato e dunque a breve potremo rivederle, per le inglesi manca ancora qualche dettaglio da limare per la questione diritti tv e dovrebbero tornare a fine Febbraio, ma in teoria riusciremo comunque a vedere il convegno di Meydan (la quarta giornata del Dubai Carnival) del 30 Gennaio prossimo. Per ciò che concerne Febbraio è quasi tutto pronto, avremo maggiori riferimenti a breve.

Dubai Racing Carnival, terza giornata: A Meydan #Anaerobio si impone nell'Al Fahidi Fort per De Kock e Soumillon

Mike De Kock e la sua corsa. Per la sesta volta in 11 anni, il trainer Sudafricano ha vinto l'Al Fahidi Fort G2 (VIDEO CORSA QUI) grazie ad Anaerobio (Catcher In The Rye) il quale è stato autore di una prestazione sopra le righe sui 1400 metri (rispetto ai 1600 dello scorso anno) dando al vincitore Classico argentino l'opportunità di esprimersi su una distanza ideale per le sue caratteristiche confermandosi come uno degli specialisti del segmento. Christophe Soumillon ha tampinato Jamie Spencer e Pearl Flute (Piccolo), poi finito terzo, per scattare ai duecento e respingendo agevolmente Mshawish (Medaglia D’Oro) il quale aveva in sella Lanfranco Dettori che ha confermato la ritrovata condizione dopo la doppietta di Lingfield al ritorno in sella dopo lo stop di qualche mese per infortunio. Mshawish ha corso alla grande ma ha trovato un filo corti i 7 furlongs e si è dovuto adeguare al secondo, ma intanto è stato un approccio molto buono con il luogo. Il vincitore è stato allevato in Argentina presso l'Haras La Madrugada, è figlio di....

mercoledì 22 gennaio 2014

Mirco Demuro, altra affermazione ad Hong Kong (la sesta) e tipica interpretazione alla Demuro. Ecco il video..

A proposito di italiani all'estero, Mirco Demuro ha messo un'altra tacca ad Hong Kong vincendo mercoledì ad Happy Valley la sua sesta corsa della stagione. Nel Club Street Handicap sui 1200 metri da HK$ 1 milione, ha vinto in sella a London Walk (Elusive City) a 12/1 per P F Yiu ed i colori del team Alan Leung Wai Zen & Ivy Leung Yi Ling. Interpretazione come al solito da califfo, a dimostrazione di una vena geniale ritrovata. Partito dal 3 di steccato, è rimasto ultimo fino all'ingresso in dirittura dove con una freddezza glaciale ha atteso che si aprisse un varco e, quando magicamente questo si è spalancato davanti ai suoi occhi, ha lanciato il suo alla rincorsa del palo. Battuto Joao Moreira in formissima, il quale era in sella ad Ovett (Exceed And Excel). Non sveliamo altro, godetevi il video. (VIDEO CORSA QUI). Per Mirco anche un altro paio di piazzamenti a contorno nella giornata. 

Frankie Dettori: Ritorno in sella e subito doppietta a Lingfield. Domani sarà a Meydan per la terza giornata del Carnival

Frankie is back. Lanfranco Dettori ha oliato bene gli ingranaggi al ritorno in sella dopo l'infortunio alla caviglia prima dell'Arc di Treve, ed ha ottenuto subito una bella doppietta nel convegno di Lingfield sull'all weather. La prima vittoria è arrivata alla prima corsa in sella al 4 anni Eco Warrior (Echo Of Light) a 10/1 per J. Hills (VIDEO CORSA QUI) andando in avanti e lottando come un leone contro Liam Keniry che ha tentato un attacco, respinto a braccia sin da metà curva dal celebre jockey che ha mostrato di essere già in una buona condizione. L'altra vittoria è arrivata per Jeremy Noseda con il favorito Gone With The Wind (Dutch Art), in una corsa risolta anche in questo caso in lotta nei confronti di Adam Kirby. Un bel due vittorie su tre ingaggi, mica male.
Di fianco trovate un montaggio realizzato dall'ippodromo di Lingfield che ha dato ampio risalto al ritorno in sella di Lanfranco e di conseguenza anche alla doppietta ottenuta. I media si sono scatenati e Frankie, subito eccitato per le vittorie e per la condizione ritrovata, ha parlato ai microfoni di Channel 4 svelando di sentirsi meglio di quanto pensasse.
Intanto domani sarà già a Meydan per la terza giornata del Carnival e per correre l'Al Fahidi Fort Sponsored By Gulf News G2 sui 1400 metri in erba da $250,000 di dotazione in sella a Mshawish (Medaglia D'Oro) per Mikel Delzangles ed i colori di Jaw'wan Al Thani (campo partenti QUI). Ma non solo, monterà anche Silver Ocean (Silver Train) in un ricco handicap. Nella giornata di Meydan vedremo (eufemismo) all'opera italiani come....

Riunione del Comitato Pattern, ecco il comunicato ufficiale con tutte le decisioni prese e la lista completa delle corse retrocesse, promosse, a rischio dal 2015 e tutti i cambiamenti di date e ippodromi e le new entry

Come anticipato ieri, ecco il comunicato ufficiale dell'European Pattern Committee (EPC) diffuso nella giornata di martedì e pubblicato dai maggiori media mercoledì mattina. In seguito alla riunione del 16 Gennaio a Parigi, ha diviso in capitoli i vari argomenti di discussione: 
CAPITOLO 1: PROMOZIONI E DECLASSAMENTI: Per quanto riguarda il capitolo promozione, le corse elevate dal precedente status sono state tre, tra cui la British Champions Long Distance Cup di Ascot diventata G2 dal G3 precedente, mentre le Dick Poole Stakes di Salisbury e le Vintage Crop Stakes di Navan sono diventate di G3 rispetto al precedente status di Listed. Delle retrocessioni abbiamo parlato in un post a parte, cumulando il tutto e facendo un pò di ordine diciamo che sono 10 le corse declassate tra cui il Gran Criterium di San Siro, diventato di G2. Tra le altre, anche il Derrinstown Stud Derby Trial di Leopardstown, il Prix Noailles di Longchamp ed il Goldene Peitsche di Baden-Baden sono diventate di G3, scendendo di un gradino del G2 precedente, avendo fallito i requisiti di rating previste per le stesse negli ultimi 3 anni. Le Dee Stakes ed il Queen’s Vase sono passati da G3 a Listed, mentre le 4 Listed italiane di cui abbiamo parlato ieri sono state cancellate e diverranno semplici belle condizionate e sono l'Enrico Camici di Pisa, il Criterium Labronico di Livorno, e due di Siracusa quali il Criterium del Mediterraneo e il Criterium Aretuseo.

martedì 21 gennaio 2014

Rischio Pattern Italia: 70 giorni per mettersi in regola o declassamento dal 2015. Intanto il Gran Criterium è G2

Cartellino giallo. Questo è l'esito del Comitato Pattern che si è riunito lo scorso 16 Gennaio a Parigi e di cui avremo il comunicato ufficiale fra qualche giorno che analizzeremo a tempo debito. In sostanza però quello che ci preme sottolineare ed è importante dire è che se l'Italia non pagherà entro fine Marzo (cioè entro 70 giorni da oggi) i debiti con gli stranieri per i premi 2012 e 2013, ci sarà il sicuro declassamento delle corse italiane dal 2015 ed inserimento nella seconda parte del Pattern Book curato dall'International Grading and Race Planning Advisory Committee, mandandoci in quello di serie b per intenderci dove non è prevista la classificazione delle corse e il neretto dei vincitori nei cataloghi. Al di la di questo aspetto, nella riunione nella quale hanno partecipato Franco Castelfranchi e Francesco Ruffo della Scaletta, è emerso dal punto di vista tecnico (e non per una questione premi, ma solo di rating), il declassamento del Gran Criterium da G1 a G2 (ma questo era atteso) mentre tra le Listed cancellate ci sono l'Enrico Camici di Pisa, il Criterium Labronico di Livorno, il Criterium Aretuseo ed il Criterium del Mediterraneo di Siracusa. Quelle che sono invece sotto osservazione e a rischio retrocessione dal 2015, sono in Italia il Vittorio Di Capua G1, il Carlo Vittadini G2, il Premio Ribot G2, mentre in Europa quelle sotto osservazione sono il Criterium de Saint-Cloud G1, il Jean Prat G1, il Royal-Oak G1, il Gros-Chene G2, il Conseil de Paris G2 in Francia. In Germania rischia il Grosser Preis von Bayern G1, in Irlanda la Tattersalls Gold Cup G1 ed in Svezia lo Scandinavia Open G3.
Per il resto, per il calendario e tanto altro, riferiremo a breve. 

Ecco il secondo foal di Frankel. E' una femminuccia ed è prodotto della fattrice Song (Sadler's Wells)

Dopo il primo, ecco il secondo ricercato foal dell''immenso Frankel (Galileo). A diffondere la notizia è stato il National Stud i quali hanno raccontato come domenica mattina è venuta alla luce una bella femminuccia (nella foto) che ricorda molto suo padre. La madre è Song (Sadler's Wells), sorella piena di Yesterday e Quarter Moon che sono vincitrici di G1 ad ottimi livelli. Song è di proprietà di Mr Khalid Abdul Rahim del Bahrain, a breve farà visita a Dubawi (Dubai Millennium) che funziona al Darley per £100,000 e poi tornerà a casa sua al Friarstown Stud in Irlanda. Song era stata acquistata da Philip Makin per £1,7 milioni nel 2009 e poi alle ultime December di Tattersalls è stata acquistata dal Friarstown Stud per €1 milione. Ha prodotto nel 2010 Song And Dance Man (Danehill Dancer) un maschio già castrone ancora maiden, nel 2011 una femmina You've Got It (Sea The Stars) che ancora non ha corso e nel 2013 è nata un'altra femmina che si chiama Pictures Song (Dansili). Ricordiamo come il primo foal di Frankel, di cui abbiamo parlato qualche giorno fa, sia nato l'11 Gennaio, proprio il giorno del compleanno del Maestro Sir Henry Cecil scomparso recentemente a causa di un male incurabile. Song era stata la prima fattrice gravida tra quelle coperte proprio il 14 Febbraio dello scorso anno. Frankel funziona al Banstead Manor vicino Newmarket ad un tasso di £125,000, ha coperto 133 fattrici nel suo primo anno di stallone e 126 di queste (di cui 60 sono campionesse o hanno prodotto almeno un campione) sono state diagnosticate gravide. Il servizio fotografico cliccando su questo LINK.

Pubblicato il calendario di Febbraio 2014: Pisa, Napoli, Siracusa e Grosseto i campi in attività. Pausa Capannelle

Intanto il tempo passa, siamo quasi a fine Gennaio e del calendario poche notizie soprattutto in considerazione della stagione che verrà. Comunque Febbraio è stato pubblicato, con un Decreto n. 324 del 20/01/2014 bla bla bla, quelli che saranno i campi in attività nel corso del mese. Come già anticipato Capannelle resterà fermo e riprenderà con le corse a Marzo (per quelle al trotto si parla di inizio il 20 Febbraio) mentre per quanto riguarda il galoppo da registrare 8 giornate per Pisa San Rossore, 8 giornate per Napoli Agnano e 4 giornate per Siracusa Il Mediterraneo così come 4 ne ha anche Il Casalone di Grosseto. Le cadenze settimanali: Il lunedì nessun campo di galoppo, in genere poi di martedì si correrà a Napoli, il mercoledì a Grosseto, il giovedì a Pisa, venerdì ancora a Napoli, sabato a Siracusa e domenica ancora Pisa. Il calendario completo cliccando su questo LINK per scaricare il documento del Mipaaf.

Cagnes Sur Mer: Emergono i colori italiani in reclamare, vittoria per Morrocoy. Venduti tutti i 3 piazzati di ieri..

Ancora Cagnes sur Mer a tenere banco nel periodo. Dei piazzamenti di ieri abbiamo riferito a parte, completiamo oggi raccontando che tutti e tre i piazzati nelle reclamare sono stato acquistati per cifre interessanti. Pimball Wizard (Montalegre), per esempio, è stato acquistato a €16.111 acquistato da Charley Lauffer, per quanto riguarda Amistades (Iffraaj) è stata reclamata per €14.388 da Athanase Poulopoulos (e pensare che a Roma ha corso a vendere per €8,000) mentre Bomber (King Charlemagne) per una cifra non resa nota. Dunque l'ippica italiana ha 3 cavalli in meno per correre, in un sistema che ne ha già pochi.. pazienza, ma a quelle cifre (più il premio) è ovvio che sia così. Oggi pomeriggio è arrivata la vittoria di italiani in Francia; a varcare il palo per primo è stato Morrocoy (Redback) con in sella David Breux ha riportato una bella reclamare, il Prix de la Croix des Gardes da €15,000 sul miglio in sable fibré, risolta di una incollatura per il training di Giuseppe Botti e i colori del signor Angelo Lietti, anche se dietro c'è il gran lavoro della famiglia Marcialis. Il fotoracconto della corsa, cliccando QUI. Morrocoy, che risulta ricomperato dai proprietari per circa €11,000, è un cavallo molto regolare che dopo la prima parte della carriera in Italia, anche discreta, si sta ben disimpegnando in Francia dove in 4 uscite ha ottenuto, tra Deauville, Cagnes, Saint Cloud e Lyon-La Soie già due vittorie consecutivamente, di cui l'ultima con in sella Jessica Marcialis. Aggiornamento fantini italiani all'estero: Da menzionare anche Pierantonio Convertino attualmente leader della classifica in Qatar con 18 vittorie, Cristian Demuro che a breve partirà per il Giappone (fino a Marzo) come Dario Vargiu che dovrebbe restare sempre un mese, per Umberto Rispoli e Nicola Pinna conferme ad Hong Kong con Umberto che dovrà scontare 3 giornate di squalifica di quelle prese ad inizio Gennaio.

USA: Wise Dan ancora Horse Of The Year per il secondo anno consecutivo. Battuto Mucho Macho Man..

Per il secondo anno consecutivo Wise Dan (Wiseman’s Ferry), homebred di Morton Fink, si è aggiudicato il titolo di Horse of the Year in America. Ma non è tutto, perchè il 7 anni da Wiseman's Ferry (Hennessy), al secondo titolo consecutivi e c'erano riusciti prima di lui solo Secretariat, Forego, Affirmed, Cigar e Curlin) è stato insignito anche del titolo di Champion Older Male e Champion Turf Horse, battendo Magician (Galileo), grazie alle 6 vittorie ottenute su 7 nella scorsa stagione incluso il Woodford Reserve Turf Classic G1, il Woodbine Mile G1 dominato a tempo di record e la Breeders’ Cup Mile G1. Per Wise Dan 208 voti favorevoli per il cavallo dell'anno, secondo è arrivato Mucho Macho Man (Macho Uno), vincitore del Classic G1 e rientrato in maniera sfavillante con una affermazione di 14 lunghezze nel Florida Sunshine Million Classic G1, con 21 voti e terzo il tre anni Will Take Charge (Unbridled’s Song) con 15 voti che però ha ottenuto il premio come miglior tre anni americano nei confronti di Orb e Palace Malice. Tra le femmine Royal Delta (Empire Maker) ha stravinto il titolo di Champion Older Female con 234 voti su Dank la quale ha ottenuto quello di Champion Turf Female. Da sottolineare che Kenneth e Sarah Ramsey sono stati votati ancora una volta come proprietari dell'anno e come allevatori dell'anno.
Per i titoli completi della stagione 2013 in America, cliccare su questo LINK.
Per vederli in lista con i voti, cliccare su "continua a leggere".....

A spasso nel tempo, terza puntata. Mario Berardelli parla della linea di British Empire – Endeavour – Pretense..

Non puoi andare all'Università se prima non hai fatto le elementari. Adora ricordarcelo Mario Berardelli come dogma fisso quando si parla di storia dell'ippica. E allora l'inverno lungo e freddo (mica tanto), ci da tempo e modo di ripercorrere un pò la storia del Purosangue Inglese, base fondamentale da acquisire e conservare se si vuole essere considerato un appassionato doc! In una serie a puntate, questa è la seconda con il terzo capitolo proposto singolarmente, proporremo un interessantissimo studio condotto da Mario stesso che negli ultimi due mesi ha pubblicato sul Trotto&Turf settimanalmente in una rubrica specifica, e che noi di Mondoturf, grazie ai documenti conservati e generosamente donati da Mario e per concessione del quotidiano, riproponiamo come spesso facciamo per non disperdere la cultura e restituire dignità a questo mondo ora troppo concentrato sulle virtuali e sulla politica, ma che ha nobili origini. Come sono nate le linee stalloniere? e come si sono sviluppate fino ad arrivare al dominio di Northern Dancer ed i suoi figli? Delle origini del cavallo sapete un pò tutto, quindi a partire dal 1700 dai famosi tre stalloni di origine orientale vale a dire il baio Byerley Turk (di origine turca), il baio oscuro Darley Arabian (di origine araba) ed il baio oscuro Godolphin Barb (di origine berbera) i quali furono accoppiati a 100 fattrici locali, le cosiddette "foundation mares", scelte per la loro idonea conformazione e per la loro velocità. Di queste fattrici una quarantina hanno perpetrato la loro linea diretta femminile fino ai nostri giorni. Nel 1800 queste famiglie furono classificate da un grande studioso, Bruce Lowe, che le numera da 1 a 74 a seconda del numero di loro discendenti vincitori di classiche. In questa puntata, parliamo di un ramo della linea di British Empire – Endeavour – Pretense. Se avete pazienza e solo se siete interessati, potete cliccare sul tastino in basso. Buona lettura. 

lunedì 20 gennaio 2014

Cagnes-sur-Mer: Tre piazzamenti in giornata per Stefano Botti e Carlo Fiocchi

Lanfranco Dettori tornerà ufficialmente in sella mercoledì 22 Gennaio a Lingfield e sarà impegnato in 3 corse, utili a riprendere in contatto con l'agonismo dopo l'infortunio occorsogli a Nottingham qualche giorno prima dell'Arc. Da menzionare anche Pierantonio Convertino attualmente leader della classifica in Qatar con 18 vittorie, Cristian Demuro che a breve partirà per il Giappone (fino a Marzo) come Dario Vargiu che dovrebbe restare sempre un mese.
Detto questo, parliamo di Italiani in Francia. Nei giorni scorsi ci hanno provato in parecchi a Cagnes sur Mer ma per ora il contatore è fermo sullo "0". Nel lunedì francese ci sono andati vicino 3 cavalli italiani per la connection Stefano Botti-Carlo Fiocchi, con quest'ultimo sempre più collaborativo con il trainer di stanza a Cenaia. Nel Prix des Coquelicots, una reclamare per 3 anni sui 1500 metri in erba con €16,000, Pimball Wizard (Montalegre) è arrivato secondo ad una lunghezza dal primo per i colori della Intra del signor Inselvini. Nel Prix des Bleuets, reclamare analoga alla preceedente ma per femmine, c'era Amistades (Iffraaj) finita terza comunque a qualche lunghezza dai primi. Nel Prix Robert Villeneuve-Bargemon, una condizionata sul miglio e mezzo, Sant'Alberto (Colossus) è finito quarto, mentre nel Prix des Oliviers, una reclamare per anziani sul miglio da €15,000 ancora un piazzamento per i Dioscuri con Bomber (King Charlemagne), nella foto, arrivato secondo sulla sable fibrè, con Carlo Fiocchi in sella, ad un paio di lunghezze di margine sul primo. Nulla da fare per Jack Muscolo (Pomeroy) per Gianluca Bietolini (anzi, Cristiano Cardaioli) ed Il Penna (Orpen) per Laura Grizzetti.

L'ANGOLO DEI #PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF: ROMA CAPANNELLE martedì 21 GENNAIO

E' il post più visitato. Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con ROMA CAPANNELLE di martedì 21 Gennaio (partenti ufficiali cliccando QUI). Per HIPPOWEB, qualora non aveste un account, potete usare le seguenti credenziali: nome utente e password: mondoturf
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso....

domenica 19 gennaio 2014

Hong Kong: A Sha Tin Mirco Demuro vince la Stewards Cup G1 su Blazing Speed, doppietta per Umberto Rispoli

A volte si vince in punta di fioretto, a volte serve sguainare la spada. Mirco Demuro ci ha abituato soprattutto a vincere nella prima modalità, ma nella domenica di Sha Tin appena trascorsa ha messo in pratica un capitolo dell'arte della vittoria in lotta in sella a Blazing Speed (Dylan Thomas) a 10/1 come quinto cavallo del campo, con il quale ha riportato il suo primo G1 locale della stagione ad Hong Kong, vincendo la The Stewards' Cup - Gruppo 1 per cavalli anziani sul miglio da HK$8 milioni con una monta ad alta densità di concentrazione, posizionandosi 4° in mezzo al gruppo entrando in dirittura digrignando i denti e spingendo tutta la retta per battere i titolati campioni locali Dan Excel (Shamardal) con al terzo Helene Spirit (Footstepsinthesand). Per Mirco, 5 volte champion jockey in Italia e 5 vittoria dell'esperienza di HK in questa fase dell'anno, era la prima affermazione al massimo livello di G1 domestico ad Hong Kong, che va ad aggiungersi al suo curriculum già ricco di affermazioni a livello di Pattern dopo aver vinto in Italia, Giappone, Dubai, Francia, Germania. La Stewards’ Cup G1 è la prima lega della Hong Kong Triple Crown series, che continuerà con la Citibank Hong Kong Gold Cup G1 sui 2000 metri del 23 Febbraio e la Standard Chartered Champions & Chater Cup G1 sui 2400 metri del 25 Maggio prossimo. Il vincitore è un figlio di Dylan Thomas (Danehill) di proprietà....

sabato 18 gennaio 2014

L'ANGOLO DEI #PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF. NAPOLI E PISA DEL 19 GENNAIO

E' il post più visitato. Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con domenica 19 Gennaio PISA SAN ROSSORE (partenti ufficiali cliccando QUI) E AGNANO NAPOLI (partenti ufficiali cliccando QUI). Per HIPPOWEB, qualora non aveste un account, potete usare le seguenti credenziali: nome utente e password: mondoturf
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso....

#Jakkalberry, rientro con vittoria in condizionata a Wolverhampton sui 1800 metri. La vista su Meydan,,,

Missione compiuta. Venerdì sera a Wolverhampton da vedere c'era il rientro di Jakkalberry (Storming Home) che si rimetteva nel cammino agonistico a distanza di 10 mesi dal suo ultimo impegno in corsa, ed il figlio di Storming Home (Machiavellian) e Claba di San Jore (Barathea) allevato dai Botti ha vinto con relativa facilità sui 1800 metri in all weather del tracciato inglese, di fronte a 400 persone, finendo in 2m 0.30s (slow by 3.50s). Più in basso, continuando a leggere il post, trovate il video della corsa. Come potrete notare niente di che dal punto di vista della prestazione, ma intanto era una approccio con l'attività agonistica ad 8 anni appena compiuti. Montato da Adam Kirby, seguito sempre dalle telecamere, ha gestito la corsa in terza linea ed andando in percussione già sul finire della curva, disfacendosi agevolmente degli avversari ma dimostrando di essere ancora un pochino indietro, mettendosi sulle gambe solo al termine della corsa, com'è normale che sia. Alla fine ha disposto di avversari che non lo valevano assolutamente ed erano inferiori di 25 libbre almeno. Lui, un 115 internazionale, ha battuto per 3 lunghezze Excellent Puck (Excellent Art), un 80 di RPR, il quale ha lasciato ad altre 4 Come On Blue Chip (Holy Roman Emperor), un 90 di RPR. 
Per Jakkalberry, globetrotter di professione tra.......

venerdì 17 gennaio 2014

Pubblicati i Ratings Internazionali ufficiali: Treve e Black Caviar (130), le più forti del 2013, poi Orfevre e Wise Dan a 129, Novellist e Lord Kanaloa a 128, tra i puledri europei il migliore è Toormore (122). Tra gli italiani, il migliore è Biz The Nurse (115), il miglior 2 anni è Priore Philip (110) ed il migliore anziano Vedelago (111). Le classifiche complete...

Classifiche per tutti. Dopo qualche giorno di attesa, la International Federation of Horseracing Authorities (IFHA) ha ufficialmente pubblicato i ratings internazionali per ciò che riguarda il 2013. Al comando i sono due femmine imbattute quali Treve (Motivator) e Black Caviar (Bel Esprit), confermate World’s Best Racehorses, nel rispettivo segmento, con una valutazione di 130 libbre (59 chili). Tale dato è stato migliorato un paio di volte negli ultimi anni anni, non da ultimo Frankel (due volte) e Sea The Stars, ma è alla pari o meglio con i migliori cavalli del 2008 (New Approach e Curlin), 2006 (Invasor), 2005 (Hurricane Run), 2004 (Ghostzapper) e nel 2002 (Rock Of Gibraltar). Il maschio con una valutazione più alta del 2013 è stato Orfevre (Stay Gold) grazie alla galoppata incredibile dell'Arima Kinen, e Wise Dan (Wiseman’s Ferry) con questi due che hanno ottenuto un 129, una libbra superiore a Lord Kanaloa (King Kamehameha), campione dello sprint, e il migliore europeo dopo Treve, Novellist (Monsun), i quali hanno ottenuto un 128. Come è stato annunciato nelle scorse ore, Treve correrà 4 volte nell'anno e molto probabilmente partità dal Royal Meeting per arrivare in chiusura di stagione ad una replica nell'Arc de Triomphe. Ecco, giusto per tracciare un programma come svelato dal Racing Post. Per i ratings completi.......

Dubai World Cup Carnival atto secondo. United Color vince le Dubawi Stakes. Report del resto della serata a Meydan..

Secondo giorno di Carnival, decisamente meno noioso del primo. Ad emergere è stata una vecchia conoscenza del nostro galoppo quale United Color (Ghostzapper) il quale ha vinto le Dubawi Stakes Sponsored by Dubai Duty Free Full Of Surprises (VIDEO CORSA QUI), una Listed sui 1200 metri in Tapeta a Meydan, con in sella un ispirato James Doyle. 
Il figlio di Ghostzapper (Awesome Again) (nella foto, credito TheNational.ae), che ora ha 5 anni ed è di proprietà di Sheikh Ahmed Al Maktoum, è un progressivo cavallo allenato da Dhruba Selvaratnam. Si tratta di un ex Razza dell'Olmo che ha completato la stagione italiana vincendo nel Maggio 2012 il Premio Tudini G3 ed è poi stato trasferito nel Emirati Arabi Uniti per una carriera che si è preannunciata subito promettente, sul finire del 2012. Dopo vari piazzamenti a Jebel Ali, ha conosciuto di nuovo la vittoria a Meydan nel 2013 e poi dopo una serie di prestazioni interessanti è finito quinto nell'ultimo Carnival nel Dubai Golden Shaheen G1, di cui le Dubawi Stakes sono la preparazione su stessa distanza e tracciato, alle spalle di Reynaldothewizard (Speightstown). Nell'occasione ha....

Comitato Pattern: Per ora l'Italia è salva, ma deve regolarizzare tutti i pagamenti entro Marzo 2014. Ecco le prime..

Per ora l'Italia è salva. Giovedì 16 Gennaio si è tenuta la annuale riunione del Comitato Pattern, presenti a rappresentarci Franco Castelfranchi e Francesco Ruffo della Scaletta oltre che le varie istituzioni ippiche francesi, tedesche, inglesi ed irlandesi sotto il nome di France Galop, Direktorium für Vollblutzucht und Rennen, the British Horseracing Board (BHB), Horse Racing Ireland (HRI). Si è parlato di tanti argomenti e a tenere banco non è stata solo la questione italiana, anzi a livello geopolitico ci sono state molte discussioni tra Irlanda, Inghilterra e Francia fra di loro e, tra le altre cose, anche le scelte del calendario e le sovraesposizioni che mettono in sofferenza il Champions Day e l'Arc, molto vicini in effetti tra di loro.. ma non è questo quello che ci riguarda. Dalle prime indiscrezioni (il verbale ufficiale è embargato almeno fino a lunedì, dunque ci atteniamo solo a quelle che consideriamo fonti più che attendibili) è emerso che l'Italia, grazie al gran lavoro diplomatico di Castelfranchi, ......

giovedì 16 gennaio 2014

Italians all'estero: Mirco Demuro, altra vittoria ad Hong Kong. Per Cristian ingaggio nelle February G1, sarà su Belshazzar.

Italians: Fantini e cavalli impegnati all'estero. Ad Hong Kong Mirco Demuro ha di nuovo colpito a quota alta (13/1) ad Happy Valley nel Tai Yau Handicap per 4 anni e oltre sui 1800 metri, con HK$1 milione di dotazione in sella a Jamesina (Orpen) per David Ferraris ed i colori della Ewo Syndicate (VIDEO CORSA QUI). Nella giornata per Mirco anche un altro paio di piazzamenti. Rimanendo in loco, è stato respinto il ricorso che aveva fatto Umberto Rispoli per una squalifica lui inflitta e dunque il nostro jockey dovrà rimanere a piedi almeno fino al 3 Febbraio. Nulla da fare per Nicola Pinna in due ingaggi sempre ad Happy Valley.
Rimanendo sempre ad Oriente, ieri è filtrata la notizia che Cristian Demuro è stato ingaggiato per montare Belshazzar (King Kamehameha) (cavallo dell'anno in Giappone sul Dirt nel 2013) nelle February Stakes G1 sul miglio di Tokyo (da ¥196,320,000, circa 2 milioni di dollari) del 23 Febbraio prossimo. In Francia, Nella due giorni di Cagnes Sur Mer qualche inviato dall'Italia, ma nessun risultato positivo tra Stefano Botti con Carlo Fiocchi nella giornata di martedì 14 Gennaio con Vespero e Arianrhod, e nemmeno ieri mercoledì tra Laura Grizzetti e Federico Bossa con Denusa e Touch Of Luck.
Il 10 Gennaio scorso in Bahrein Maikol Arras ha ottenuto una doppietta che ha fatto lievitare il suo conto a 5 vittorie stagionali. 

mercoledì 15 gennaio 2014

Dubai World Cup Carnival 2014, seconda giornata a Meydan. Ecco cosa ci aspetta il 16 Gennaaio...da appassionati e basta

E' tempo per la seconda notte del Dubai World Cup Carnival 2014 a Meydan ed i primi potenziali "crack" possono manifestarsi, insieme a star future e vecchi bucanieri delle corse presenti sul tapeta volante e non solo. Ovviamente dall'Italia legalmente non potremo vedere niente e nemmeno scommettere se non qualche buccia d'arancia tra amici davanti ad uno streaming traballante. Nella giornata del 16 Gennaio ci sono le Dubawi Stakes Lr da $150,000 sui 1200 metri in Tapeta che potrebbero essere un preludio al Dubai Golden Shaheen G1 fra un paio di mesi abbondanti e poi ci sono i trial interessanti per le 1000 e le 2000 Ghinee. Il campo partenti totale della giornata cliccando su questo LINK del Racing Post oppure su questo LINK dell'Autorità Governante le corse negli Emirati, come previsto in tutto il mondo, tranne che da noi dove non esiste una istituzione ippica. Ma questa è un'altra storia....come vedete però, all'estero i supporti "multimediali" non mancano affatto, mentre qui da noi di siti così non ce n'è, quello di riferimento è praticamente "morto" e un altro non è attendibile, dunque noi di Mondoturf siamo aggrappati al mondo e cerchiamo di spiccare il volo con le mani attaccate a dei palloncini. In particolare nella prova in velocità presenti....

Il primo figlio di #Frankel è venuto al mondo. Nato sabato presso il Coolmore, è prodotto della fattrice Chrysanthemum

Frankel (Galileo) è diventato papà. Il primo foal dell'imbattuto campione del mondo è venuto al mondo nelle scorse ore presso gli stud del Coolmore. Ad annunciare il lieto evento uno "statement" diffuso dal gruppo irlandese in modo complementare a quello diffuso dal team Juddmonte, dove funziona proprio Frankel. Il nuovo arrivato è un maschietto prodotto dalla duplice vincitrice di Gruppo Chrysanthemum (Danehill Dancer e mamma da Sadler's Wells), dunque incrocio al contrario di quello di Frankel (che è Galileo da Sadler's Wells con mamma da Danehill), con i due che hanno dato vita vita ad un diverso "pericoloso" inbreeding. Chrysanthemum è stata la prima fattrice rimasta gravida del Campione lo scorso anno, è di proprietà della Eaton Stables che l'ha comprata dal Coolmore solo di recente per 800,000 gravida proprio di #Frankel alle ultime Tattersalls December Mares. Nato alle 8,30 di sabato scorso, il puledro si è presentato al mondo con una carismatica presenza, bella testa e una lista bianca in faccia. Appena possibile pubblicheremo le foto del piccolo. Intanto Racebets ha pubblicato i propri antepost sul percorso agonistico del piccolo di Frankel: a 2/1 che vince una Listed, a 4/1 una qualsiasi corsa di Gruppo, a 50/1 le 2000 Ghinee, a 80/1 il Derby.  Frankel è stato...

Frankie Dettori: Il recupero dall'infortunio è terminato, vicino al ritorno in azione in Inghilterra. Ecco le sue parole

Frankie Dettori sta tornando. Il jockey italiano è pronto a mettersi alle spalle un biennio tra profondi bassi alternato a qualche rinascita professionale e, dopo la frattura alla caviglia patito il 2 Ottobre scorso a Nottingham nei giorni precedenti all'Arc de Triomphe G1 dominato da Treve che avrebbe dovuto montare, ha ricevuto il via libera da parte dei medici per tornare a montare a cavallo e fra qualche giorno tornerà ufficialmente in sella anche in corsa nella stagione invernale inglese, giusto per prendere confidenza con le corse e per fare l'occhio in vista della stagione Classica. Peter Burrell, agente del 42 enne jockey, sta già cercando ingaggi per rimetterlo su fra una decina di giorni al massimo. Nella mattinata di martedì (come da foto) è stato visto a Newmarket per la prima volta dopo l'infortunio dopo un "riding work" per Jeremy Noseda, ed intercettato dai microfoni del Racing Post ha dato conto del suo stato di salute parlando del recupero, ecco le sue parole.....

martedì 14 gennaio 2014

St Nicholas Abbey non ce l'ha fatta. Alla star del Coolmore è stata fatale l'ultima terribile colica. Addio campione vero

Nicolino non ce l'ha fatta. Stavolta, purtroppo, l'avversario più temibile per un cavallo ha avuto la meglio. Una colica, l'ultima in ordine temporale, è stata fin troppo forte per poterla battere con il carattere dei forti e così, St Nicholas Abbey (Montjeu), dopo mesi a combattere contro la frattura, laminite, è stato colpito dall'ennesima colica, terribile, ed è stato "addormentato" dolcemente presso il Fethard Equine Hospital nella giornata di martedì per porre fine alle sue sofferenze. Il Coolmore ha diffuso il seguente comunicato: "Surgery revealed a severe strangulating colon torsion that was unviable and he had to be euthanized on humane groundsThis is extremely unfortunate as St Nicholas Abbey had been in terrific form, the laminitis was resolving very well and the fracture had healed better than expected. Coolmore would like to thank the surgeons, the international experts and all the staff at Fethard Equine Hospital who gave him such excellent care 24/7. We would also like to thank the multitude of well-wishers for all the cards and messages of support for St Nicholas Abbey. He will be buried in the graveyard here at Coolmore". In pratica, si spiega come sia stato colto da una colica che ha avuto come conseguenza una torsione del colon, inoperabile dai veterinari che hanno fatto di tutto per salvarlo. Il comunicato è stato pubblicato soprattutto per ringraziare tutti i chirurghi del Fethard che gli sono stati dietro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e tutti i fan di St Nicholas Abbey che hanno sempre manifestato enorme affetto nei confronti di un campione fin troppo sfortunato. C'è rammarico vero, poiché ne stava uscendo anche discretamente da tutte le conseguenze dovute alle laminite e la frattura era divenuta controllabile, meglio del previsto.
LA STORIA E I VIDEO TRIBUTI: Nato il 13 Aprile del 2007 in Irlanda, St Nicholas Abbey fu.....

L'ANGOLO DEI #PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF. ROMA CAPANNELLE GALOPPO martedì 14

E' il post più visitato. Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con martedì 14 Gennaio con ROMA CAPANNELLE (partenti ufficiali cliccando QUI).
Potete usare come per HIPPOWEB, qualora non aveste un account, le seguenti credenziali: nome utente e password: mondoturf
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso....

lunedì 13 gennaio 2014

Aggiornamento situazione ippica italiana: Per Giuseppe Castiglione montepremi a €97 mln, galoppo a 39 mln

Quella del 16 di Gennaio potrebbe essere una giornata importante per l'ippica perchè, in una località segreta e lontana da occhi indiscreti, si terrà la riunione del Comitato Pattern che potrebbe rivelare delle novità negative riguardo al galoppo e nella fattispecie al calendario e lo status delle nostre Pattern (ma potrebbero essere anche meno negative del previsto) oppure no, per ora. Per il resto ci atteniamo ai fatti del weekend appena trascorso, quando nel meeting di Siracusa è intervenuto Giuseppe Castiglione, sottosegretario al Ministero dell'Agricoltura, il quale nei giorni scorsi ha dichiarato testualmente che.."ammontano a 181.685.327 euro di cui 97.685.327 euro sono destinati al finanziamento del montepremi. Sulla base del piano di rientro di cui al decreto interministeriale del 31 gennaio 2013, il pagamento degli arretrati spettanti agli operatori sarà effettuato nel...........

Siracusa: A Targaryen la la Coppa d’Oro di Siracusa, primo successo di Stakes per Sebastiano Latina

Il trainer locale Sebastiano Latina ha ottenuto la sua prima vittoria a livello di Stakes in carriera (ha la licenza dal 2009) grazie a Targaryen (Red Clubs) che nella giornata del 12 Gennaio, si è assicurato la Coppa d’Oro di Siracusa (VIDEO CORSA QUI) per i colori della Chemin De Fer e la monta ispirata di Federico Bossa. Il team aveva colpito anche nella giornata precedente nel Teatro Greco HP con Tyrion (Intense Focus) a segno della prova sui 2100. Targaryen invece è un neo 4 anni, castrone peraltro, che ha sempre corso a Siracusa tranne in una occasione quando.........

domenica 12 gennaio 2014

L'ANGOLO DEI #PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF. NAPOLI, PISA e SIRACUSA 12 Gennaio

Con questo post quasi quotidiano, (una delle iniziative più apprezzate e visitate) diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNOIL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con domenica 12 Gennaio con NAPOLI AGNANO (partenti ufficiali cliccando QUI), con SIRACUSA IL MEDITERRANEO con una Listed in programma (partenti ufficiali cliccando QUI) e PISA SAN ROSSORE (partenti ufficiali cliccando QUI)
Potete usare come per HIPPOWEB, qualora non aveste un account, le seguenti credenziali: nome utente e password: mondoturf
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso....

sabato 11 gennaio 2014

Vittorie italiane ad Hong Kong: Mirco Demuro festeggia i 35 anni con vittoria, affermazione anche per Nicola Pinna. Umberto Rispoli ai box in attesa del ricorso, Cristian Demuro vince a Deauville

Auguri Mirco Demuro. Il jockey italiano ha spento le 35 candeline sulla torta di Sha Tin nella prima giornata della sua stagione 2014 di Hong Kong proprio l'11 di Gennaio, alla sua prima apparizione dell'anno nel giorno del suo compleanno, vincendo a grossa quota in sella ad un cavallo che si chiama Really The Best (Elusive City) nel Lau Fau Shan Handicap per cavalli anziani sulla distanza dei 1400 metri, per una dotazione di corsa di HK$550.000. Il figlio di Elusive City (Elusive Quality) è stato montato da califfo de Magic Mirco, con il jockey italiano che è rimasto al centro del gruppo fino all'ingresso in retta muovendo per ultimo rispetto agli avversari ma allungando con decisione fin sul palo piegando Gerald Mosse, in una affermazione a 38/1 (VIDEO CORSA QUI). Il vincitore è allenato da Derek Cruz per i colori di Tsen Yun Lei. Altra affermazione a 37/1 è arrivata per l'altro fantino italiano impegnato ad Hong Kong, vale a dire Nicola Pinna il quale.......

venerdì 10 gennaio 2014

Meydan, Carnival atto primo: Shuruq vince il 1° Round del Maktoum Challenge, Mushreq fa sue le Singspiel Stakes

A Meydan, si è ripreso così come si era finito. Con i Godolphin che hanno subito colpito in apertura di convegno con i mattatori dello scorso anno in termini di numeri vittorie, vale a dire Saeed bin Suroor e Silvestre De Sousa che hanno fatto piazza pulita grazie a Shuruq (Elusive Quality), (Photo courtesy: Dubai Racing Club/Andrew Watkins) l'unica femmina del campo nella corsa è stata inoltre la prima femmina in assoluto a vincere nel primo Round del Maktoum Challenge G2 (VIDEO CORSA QUI) sui 1600 metri del Tapeta di Meydan. Shuruq, vincitrice di UAE Oaks G3 lo scorso anno, ha prodotto una buona progressione per battere il cavallo di Michael Attwater Empire Storm (Storming Home), con al terzo Brendan Brackan (Big Bad Bob) al terzo al debutto sulla superficie dopo i trascorsi irlandesi. Allevata dal Darley, Shuruq è il primo prodotto di Miss Lucifer (Noverre) che vinse le Challenge G2 e proviene dalla famiglia delle campionesse Virginia Waters (Kingmambo) e Chachamaidee (Footstepsinthesand) e del sire In The Wings (Sadler's Wells). Miss Lucifer.....

L'ANGOLO DEI #PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF. NAPOLI del 10 Gennaio, SIRACUSA del 11 Gennaio

Con questo post quasi quotidiano, (una delle iniziative più apprezzate e visitate) diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con venerdì 10 Gennaio con NAPOLI AGNANO (partenti ufficiali cliccando QUI) e sabato 11 Gennaio con SIRACUSA IL MEDITERRANEO ed una bella giornata di corse con HP e non solo (partenti ufficiali cliccando QUI). Potete usare come per HIPPOWEB, qualora non aveste un account, le seguenti credenziali: nome utente e password: mondoturf
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso....

giovedì 9 gennaio 2014

A spasso nel tempo. Mario Berardelli parla dell'origine del Purosangue Inglese attraverso lo studio delle linee stalloniere fino ai giorni nostri. In questa puntata i primi 2 capitoli dell'opera omnia: Cavaliere d'Arpino e St Simon

Non puoi andare all'Università se prima non hai fatto le elementari. Adora ricordarcelo Mario Berardelli come dogma fisso quando si parla di storia dell'ippica. E allora l'inverno lungo e freddo (mica tanto), ci da tempo e modo di ripercorrere un pò la storia del Purosangue Inglese, base fondamentale da acquisire e conservare se si vuole essere considerato un appassionato doc! In una serie a puntate, proporremo un interessantissimo studio condotto da Mario stesso che negli ultimi due mesi ha pubblicato sul Trotto & Turf settimanalmente in una rubrica specifica, e che noi di Mondoturf, grazie ai documenti conservati e generosamente donati da Mario e per concessione di Trotto & Turf, riproponiamo come spesso facciamo per non disperdere la cultura e restituire dignità a questo mondo ora troppo concentrato sulle virtuali e sulla politica, ma che ha nobili origini. Potremmo chiamarla.."A spasso nel tempo" in oltre 10 capitoli o puntate. Come sono nate le linee stalloniere? e come si sono sviluppate fino ad arrivare al dominio di Northern Dancer ed i suoi figli? Delle origini del cavallo sapete un pò tutto, quindi a partire dal 1700 dai famosi tre stalloni di origine orientale (nella foto a destra, si parte dal centro e si arriva fino alle diramazioni principali, per vedere meglio basta scaricare la foto ed allargare lo zoom), vale a dire il baio Byerley Turk (di origine turca), il baio oscuro Darley Arabian (di origine araba) ed il baio oscuro Godolphin Barb (di origine berbera) i quali furono accoppiati a 100 fattrici locali, le cosiddette "foundation mares", scelte per la loro idonea conformazione e per la loro velocità. Di queste fattrici una quarantina hanno perpetrato la loro linea diretta femminile fino ai nostri giorni. Nel 1800 queste famiglie furono classificate da un grande studioso, Bruce Lowe, che le numera da 1 a 74 a seconda del numero di loro discendenti vincitori di classiche. 
Ma quello che ci interessa è che dai tre fondatori della razza discendono altrettanti capostipiti e precisamente da Byerley Turk attraverso quattro generazioni si arriva ad Herod e si finisce con Ahonoora, da Darley Arabian attraverso quattro generazioni si arriva ad Eclipse, di gran lunga il più importante stallone da cui si sviluppano il 90% dei cavalli che vediamo correre ai giorni nostri passando per Nearco, (Eclipse era il primo cavallo del secolo e, osserva Gianoli, non era stato un parto della fantasia che St. Simon e Ribot, altri cavalli del secolo, sono entrambi suoi discendenti e che ancora oggi al mondo due campioni su quattro portano una goccia del suo sangue), e da Godolphin Barb in seconda generazione Matchem fino a Man O'War, poi dispersa. Questi sono i moderni capostipiti. Da dove partiamo? Da St Simon (nella foto in basso) e prima ancora da Cavaliere d'Arpino, per fare il punto della situazione..ma tranquilli, non vogliamo annoiarvi. Sarà un percorso lungo e tortuoso. Se avete pazienza e solo se siete interessati, potete cliccare sul tastino in basso ed abbeverarvi alla fonte della conoscenza. Buona lettura
CAPITOLO 1°: CAVALIERE D'ARPINO.

Giappone: Lord Kanaloa votato come Horse Of The Year dalla JRA, battuto a sorpresa Orfevre con 209 voti contro 69

Cose dell'altro mondo. Il duplice vincitore dell'Hong Kong Sprint G1 Lord Kanaloa (King Kamehameha), quasi inaspettatamente, è stato insignito del titolo di Horse Of The Year in Giappone dalla Japan Racing Association,  come riferisce Franco Raimondi sul Trotto & Turf, in seguito ad una votazione che ha visto il 6 anni ricevere 209 voti dei 280 a disposizione, lasciando ad Orfevre (Stay Gold) solo le briciole con 69 voti con la femmina Gentildonna (Deep Impact) che ha preso una sola preferenza, con un votante che si è astenuto dall'eleggere il suo cavallo dell'anno. Lord Kanaloa, sei anni, allenato da Takayuki Yasuda e montato da Yasunari Iwataha per tutte le corse del 2103, ha terminato la sua carriera agonistica e verrà ritirato per il 2014 presso la Shadai Farm presso l'isola di Hokkaido ad un tasso ancora da stabilire. Andrà a fare compagnia a suo padre King Kamehameha (Kingmambo), champion sire per qualche anno prima dell'esplosione Deep Impact (Sunday Silence) ed universalmente riconosciuto come stallone versatile in razza, che produce campioni su tutte le distanze e tutte le superfici. Lord Kanaloa ha vinto....

La campionessa Moonlight Cloud entra in razza. La sei volte vincitrice di G1, promessa sposa al Champion Sire Galileo

George Strawbridge ha deciso. Il proprietario di Moonlight Cloud (Invincible Spirit) ha ufficialmente annunciato che la campionessa entrerà in razza ma non solo, perchè la figlia di Invincible Spirit (Green Desert) avrà come primo promesso sposo il Champion Sire Galileo (Sadler's Wells). Moonlight Cloud, sei anni, ha concluso la sua carriera sempre per il training di Freddy Head, che nei giorni scorsi ha speso bellissime parole su di lei e su quello che ha dato al mondo delle corse, in seguito a quella che è stata forse la sua stagione più prolifica in corsa, il 2013 infatti è stato l'anno delle vittorie nel Prix Maurice de Gheest G1, nel Prix Jacques le Marois G1 e nel Prix de la Foret G1 prima di fallire, causa anche le enormi fatiche sostenute, l'Hong Kong Mile G1 di Sha Tin dove è finita solo sesta. Il Maurice de Gheest è stata da sempre la sua corsa, vinta anche a 3 e a 4 anni, senza dimenticare il Prix du Moulin G1 del 2012. Da sempre titolare di un cambio di marcia devastante, è stata competitiva dai 1200 ai 1600 metri. Di lei si ricorda anche l'affondo a Black Caviar (Bel Esprit) nelle Diamond Jubilee Stakes G1 di Royal Ascot nel 2012, quando terminò ad una testa dalla velocista più forte al mondo di allora. Allevata..........

mercoledì 8 gennaio 2014

Dubai: Inizia il World Cup Carnival! Da oggi primo Round del Maktoum Challenge, fino al 29 Marzo con la Dubai World Cup da $10 milioni, Meydan protagonista con pioggia di Dollari in palio. Ecco il programma, enjoy the show!

Si comincia! Inizia ufficialmente oggi la stagione del Dubai Carnival edizione 2014, un format che si protrarrà fino alla magica notte del 29 Marzo dove la Dubai World Cup G1 laureerà il più forte della stagione, non quello in assoluto anche se si tratta della corsa più ricca del mondo. Si comincia, come detto, fino a che non verrà distribuito fino all'ultimo centesimo dei $37,360 milioni offerti in 11 convegni con il picco il 29 Marzo, in cui ci saranno 9 corse, e come accade dallo scorso anno "brodo" allungato con la Dubai Gold Cup. Mica male rispetto alle 6 corse con le quali si inaugurò il meeting nel lontano 1996 a Nad Al Sheeba. Tanti Sceicchi presenti, anzi tutti, con il Sudafricano Mike De Kock a guidare la sua truppa di campioni raccattati qua e la per il globo.
Insomma, gli ingredienti ci sono tutti per le 7 corse inaugurali ospitate nel futuristico impianto di Meydan, dove è tutto pronto. In totale nel Carnival ci saranno 27 corse di Gruppo e Listed così ripartite: 7 prove di G1, 10 Gruppi 2, 7 G3 e 3 Listed race. Si inizierà con Meydan, sul Tapeta volante, 9 Gennaio con il primo round del Maktoum Challenge G2 (partenti cliccando QUI) con Daddy Long Legs (Scat Daddy), Mick de Kock per Coolmore con Cristophe Soumillon in sella, pronto a riprendere il discorso interrotto bruscamente nel terzo round del Maktoum Challenge lo scorso anno quando finì rallentato per un infortunio che gli costò la partecipazione alla DWC, vinta poi da uno straripante Animal Kingdom (Leroidesanimaux) ritratto nella foto a lato. Ora, dopo una presa di contatto a Newmarket in Listed, quinto, Daddy riparte con..........

martedì 7 gennaio 2014

L'ANGOLO DEI #PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF. CAPANNELLE martedì 7 GENNAIO

Con questo post quasi quotidiano, (una delle iniziative più apprezzate e visitate) diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
SE NON HAI UN CONTO GIOCO SNAI SPORT O IPPICA, APRILO CLICCANDO SU QUESTO LINK. APPROFITTANE!!!  
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con martedì 7 Gennaio con ROMA CAPANNELLE (partenti ufficiali cliccando QUI). Potete usare come per HIPPOWEB, qualora non aveste un account, le seguenti credenziali: nome utente e password: mondoturf
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso....

lunedì 6 gennaio 2014

Encke e Certify, ritorno in traning da Charlie Appleby. Esaurita la squalifica per i vincitori di St Leger e Fillies Mile..

Molti si chiedevano che fine avessero fatto. Il vincitore del St Leger di Doncaster Encke (Kingmambo), il carneade che tolse la storia e la triplice corona a Camelot, e Certify (Elusive Quality), ancora imbattuta in 4 uscite e futuribile protagonista di una carriera dei 3 anni che non c'è stata a causa della squalifica, torneranno presto in azione e a breve saranno rimessi in training come rivelato da Simon Crisford sul sito Godolphin dopo la squalifica di sei mesi a loro inflitta. In particolare i due, incolpevole e protagonisti loro malgrado, sono stati i nomi eccellenti dello scandalo che ha colpitto Godolphin e Mahmood Al Zarooni sull'uso degli steroidi, con l'allenatore poi condannato a 8 anni di squalifica. Encke in particolare non corre proprio da quel Settembre 2012 ed in programma per lui nel 2014 una stagione europea, con forse intermezzo dubaiano. Per quanto riguarda la femmina, anche per lei c'è la possibilità che corra il Carnival a Dubai ma in generale ci si aspetta qualcosa a livello europeo. Entrambi saranno agli ordini di Charlie Appleby, che ha iniziato molto bene questa stagione. A breve torneranno anche Steeler ed Artigiano, iscritti proprio nelle prime corse del Carnival.

St Nicholas Abbey mostra segni di miglioramento, il peggio sembra passato. Ecco la situazione esposta dal Dr Tom O'Brien

Intanto una buona notizia arriva dall'Irlanda, dove il campione St Nicholas Abbey (Montjeu) sta mostrando segni di miglioramento e recupero rispetto alla brutta frattura e relativa laminite che lo ha colpito e lo stanno facendo lottare per la vita. Tom O'Brien, il chirurgo che lo ha operato al Fethard Equine Hospital e supervisore del recupero del 6 volte vincitore di G1, ha affidato alcuni pensieri al Racing Post e al The Morning Line rivelando che Nicolino sta cominciando a mostrare segni di ripresa. Dal momento dell'infortunio in Luglio, quando riportò la frattura del metacarpo, sono passati parecchi mesi ma St Nic ha dovuto superare molte complicazioni a partire dalla colica, poi una vite che sosteneva l'osso che si è rotta e successivamente, la classica delle complicazioni in questo genere di infortuni, vale a dire la laminite. Di recente però, segnali positivi: A quanto pare sta ricrescendo lo zoccolo ed il pelo intorno, e questa è sempre una notizia buona. Ecco le sue parole....

Richard Hannon Junior, primo partente e primo vincitore. Ecco le prospettive classiche e non 2014 del figlio di suo padre..

Richard Hannon junior, 38enne figlio di Richard Hannon senior 68 enne appena andato in pensione, e titolare di una licenza per allenare tutta sua dal New Year's Day appena passato, ha subito vinto con il primo cavallo sellato senza il nome ingombrante del padre. Si tratta di Unscripted (Oratorio) che ha prodotto un debutto vittorioso in una maiden a Wolverhampton di qualche giorno fa. Nei giorni scorsi Riccardino ha parlato delle prospettive per il 2014 e sarà interessante capire se da solo riuscirà a ripetere il magnifico lavoro fatto negli anni da suo padre, partito in carriera con pochi cavalli e di scarsa qualità, per questo anche specializzato con la precocità dei due anni, ed arrivato ad ottenere grandissimi successi con tantissimi cavalli di qualità (relativamente) non eccelsa. Insomma, ha parlato a dei media locali su quelle che possono essere pedine importanti nell'anno che verrà: C'è per esempio Toormore (Arakan), imbattuto in 3 uscite e campione dei due anni con la vittoria nelle National Stakes G1 del Curragh. Rientrerà molto probabilmente nelle...............

Roger Varian parla di Kingston Hill, vincitore del Racing Post Trophy. Ecco tutti gli antepost delle Classiche 2014..

Dal letargo del galoppo internazionale, ne usciamo con un paio di notizie come germogli che possono sbocciare sotto la luce del caldo sole primaverile. La prima news riguarda Kingston Hill (Mastercraftsman), vincitore del Racing Post Trophy G1 di Doncaster con in sella Andrea Atzeni che sta passando l'inverno come uno dei possibili protagonisti della stagione Classica. Roger Varian, il suo allenatore, ha dichiarato nei giorni scorsi che il grigio potrebbe iniziare la sua stagione proprio nelle 2000 Ghinee G1 di Newmarket del 3 Maggio, dove è proposto a 10/1. Oppure, essendo Kingston un cavallo adatto a distanze più lunghe, partendo da un trial verso il Derby G1 che dovrebbe essere l'obiettivo dichiarato del cavallo di Paul Smith, figlio di Derrick uno dei boss Coolmore. Ecco l'antepost per le 2000 Ghinee: Kingman (6), Australia (7), War Command (8), Kingston Hill (10), Toormore (10), Berkshire (16), Chriselliam (16), Age Of Innocence (20), Be Ready (20), Night Of Thunder (20), Earnshaw (25), Focus On Venice (25), Karakontie (25), Lat Hawill (25), No Nay Never (25), Outstrip (25).
Per quanto riguarda il Derby, in programma ad Epsom Downs il 7 Giugno 2014, l'antepost è il seguente: Australia (5), Kingston Hill (10), Be Ready (16), Geoffrey Chaucer (16), Indian Maharaja (16), War Command (16), Ectot (20), Free Eagle (20), Kingman (20), Agena (25), Berkshire (25), Blue Hussar (25), Freedom Square (25), Illinois (25), Johann Strauss (25), Sudden Wonder (25), Earnshaw (33)
Già che ci siamo proponiamo anche l'antepost delle 1000 Ghinee.......

sabato 4 gennaio 2014

L'ANGOLO DEI #PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF. Napoli e Pisa domenica 5, Pisa lunedì 6 Gennaio

E' il post più visitato. Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore. Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. A breve proporremo bonus per chi apre un conto SNAI. Siete pronti??
In oggetto: Domenica 5 Gennaio AGNANO GALOPPO (programma cliccando QUI) e PISA SAN ROSSORE (programma cliccando QUI). 
Lunedì 6 Gennaio PISA SAN ROSSORE (programma cliccando QUI). Per Hippoweb usate come utente e password: mondoturf. Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso....

Ippica pro alluvionati della #Sardegna: Il 6 Gennaio a Villacidro raccolta fondi ed oggetti offerti da Andrea Atzeni, Fabio Branca, Dario Vargiu, i fratelli Demuro, Antonio Fresu, Frankie Dettori, Tore Sulas, Lello Fadda, Jessica Marcialis etc..

Sardegna pro alluvionati. Anche e soprattutto l'ippica ed  i fantini partiti da questa meravigliosa terra, si si sono mobilitati a sostegno delle popolazioni colpite dalle tremende alluvioni che hanno funestato la Sardegna nel novembre scorso. Dunque va raccontata la bella iniziativa del prossimo 6 Gennaio presso l'ippodromo di Villacidro. I funzionari della società di corse si sono fatti carico di pensare cosa potesse destare interesse e dunque hanno invitato alcuni dei più grandi fantini italiani i quali si sono resi disponibili a contribuire in qualche modo donando oggetti particolarmente interessanti che attraverso un'asta benefica verranno venduti ed i proventi destinati ad aiutare le popolazioni colpite dall'alluvione. Ma non solo, alcuni saranno presenti alla giornata del 6 Gennaio. E' il caso di Andrea Atzeni (Nurri), Fabio Branca (Dorgali), Dario Vargiu (Oristano, fresco del titolo di Champion Jockey), Mirco Demuro, Cristian Demuro, Antonio Fresu (Ozieri), Jessica Marcialis, Gavino e Mario Sanna, Tore Sulas e non solo. Qualche dettaglio, raccolto dall'articolo de La Nuova Sardegna a firma di Tore Budroni. Andrea Atzeni, che ha vissuto la prima stagione da astro nascente del galoppo internazionale, in vacanza a Nurri suo paese di nascita 22 anni fa, ha messo a disposizione 2 preziosi piatti d'argento, frutto di vittorie prestigiose in corse di gruppo firmate nel 2013, più un prezioso sellino da corsa utilizzato ad Hong Kong insieme ai pantaloni da corsa, griffati, con il nome ricamato sia in italiano che in giapponese. Pezzi unici e.............

venerdì 3 gennaio 2014

Italiani ad Hong Kong. Vittorie per Nicola Pinna ed Umberto Rispoli. L'11 arriverà anche Mirco Demuro..

Fantini italiani all'estero, nuovo capitolo. Ad Hong Kong, dove a breve arriverà anche Mirco Demuro che ottenuto la licenza dall'11 Gennaio (giorno del suo compleanno) fino ad inizio Marzo (e poi farà anche un mese in Giappone prima del ritorno in Aprile fisso in Italia), Umberto Rispoli e Nicola Pinna fanno parlare di loro. Nei giorni scorsi prima vittoria nell'anno ottenuta proprio dal fantino livornese che ha portato al traguardo Level Player (Aussie Rules), nella foto, per Tony Cruz ed i colori di Ma Ching Fat. Level Player è stato rinominato una volta arrivato ad Hong Kong, ma si tratta di quel Duck Feet che qualche anno fa per i colori Dioscuri ha vinto il Premio Guido Berardelli G3 in Italia. All'arrivo in Oriente ha avuto problemi fisici, ora risolti. Nicola Pinna, alla 4° vittoria stagionale, lo ha contoddo alla vittoria nel Lantau Peak Handicap sui 1800 metri da HK$1 milione. IL VIDEO DELLA CORSA QUI
Soddisfazione anche per Umberto Rispoli, sempre nel convegno inaugurale della stagione 2014 di Sha Tin, nella decima corsa in programma ha vinto in sella a Santa Fe Sun (Haradasun) per Peter O'Sullivan ed i colori di Ravin G Melwani. La corsa.......