STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 30 settembre 2010

In razza anche Mawatheeq

Il secondo arrivato delle Champion Stakes G1 lo scorso anno Mawatheeq (Danzig), è stato ritirato dalle competizioni ed inizierà la stagione di monta nel 2011 presso il Nunnery Stud in Norfolk per conto del suo allevatore Hamdan Al Maktoum's. Naturalmente starà sotto il banner Shadwell accanto agli altri Aqlaam (Oasis Dream), Green Desert (Danzig), Haafhd (Alhaarth), Nayef (Gulch) e Sakhee (Bahri). Il cinque anni da  Danzig, per il quale Mawatheeq è uno degli ultimi prodotti, racchiude in se tutta la migliore qualità della famiglia femminile di Sheikh Hamdan. Basti pensare a Ghanaati (Giant's Causeway), vincitrice delle 1,000 Guineas, poi Rumoush (Rahy) la sua mezza sorella che ha vinto la Feilden Stake. La mamma è Sarayir (Mr Prospector), vincitrice di Listed ma facente altresì parte della famiglia dei campioni Nashwan, Nayef e Unfuwain, tutti prodotti dal sangue blu di Height Of Fashion.

Programmi a breve termine

L'Investec Derby winner Workforce (King's Best) ha ottenuto la luce verde per correre questa domenica nel Prix de l'Arc de Triomphe G1 a Longchamp, dopo un lavoro effettuato sulla dirittura di Newmarket marteì mattina, e dopo che la scorsa settimana lo stesso l'ha effettuato a Sandown. Teddy Grimthorpe, racing manager di Khalid Abdullah, ha detto ai microfoni di At The Races che il figlio di King's Best (Kingmambo) sarà montato da Ryan Moore, che è rimasto soddisfatto del lavoro. Dunque si va delineando sempre più il campo della madre di tutte le corse europee, cui daremo ampio riscontro in prossimità dell'evento. Parlando di programmi un pò più in la nel tempo, Godolphin è in procinto di supplementare Saamidd (Street Cry) per partecipare alle Jumeirah Dewhurst Stakes G1 a Newmarket il 16 ottobre prossimo, dopo una piacevole constatazione di un lavoro fornito al Rowley Mile martedì scorso. Sarà dunque subito fuoco incrociato tra lo stesso Saamidd e lo straordinario Frankel (Galileo). E così mentre Memory (Danehill Dancer) si è tirata fuori dalle Cheveley Park Stakes G1, Irish Field (Dubawi) è stato supplementato al costo di £15,000 per correre le Middle Park Stakes G1 a Newmarket venerdì 1 ottobre. Inizialmente allenato da Mauricio Delcher-Sanchez in Spagna, il vincitore del Papin G3, ha corso il Morny G1 per John Hills arrivando quinto.

Acquisto dell'ultima ora: Strawberrydaiquiri

E' annuncio di queste ore che il Newsells Park Stud ha venduto la sua homebred Strawberrydaiquiri (Dansili), acquistata da Mr Fawzi Nass, in un accordo mediato da Oliver St Lawrence. Quest'anno la figlia di Dansili (Danehill), è riucita nell'impresa di vincere le Windsor Forest Stakes G2 a Royal Ascot, e nell'imminenza rimarrà alle cure di Sir Michael Stoute visto e considerato che ha ancora le iscrizioni sia alle Sun Chariot Stakes G1 di Newmarket, e nel Prix de l’Opera G1 a Longchamp sempre questa domenica. La cavalla grigia, che difenderà i colori per la Aislabie Stud di Newmarket ha vinto sei delle dieci corse disputate, arrivando due volte quarta successivamente nelle Falmouth Stakes e nelle Nassau, ma in generale non uscendo mai dal marcatore in carriera.

mercoledì 29 settembre 2010

Officer in Corea

La Korean Racing Authority ha annunciato in questi giorni di aver raggiunto un accordo per l'acquisto dello stallone americano Officer (Bertrando), già vincitore di USA Grade 1, prelevato dalla Taylor Made Stallions in Kentucky. L'accordo è stato mediato dall'agente John McCormack, il quale ha dichiarato che lo stallone andrà presso la KRA's farm all'isola di Jeju. Officer è un figlio di Bertrando (Skywalker), prodotto di St Helens Shadow (Septieme Ciel), ed è già padre di 4 Graded stakes winners. Allenato in corsa da Bob Baffert, ha portato i colori della Thoroughbred Corporation, ha vinto le Champagne Stakes G1 e le Del Mar Futurity G2 a 2 anni, prima di arrivare quinto da favorito nel Breeders' Cup Juvenile. Officicer è stato ritirato alle Gainesway Farm nel 2003 ed è stato quarto tra i first-season sires list nel 2006. Successivamente spostato presso la Taylor Made Farm, il suo tasso è stato fino allo scorso anno di $40,000. Quest'anno era sceso fino a $10,000. Officer funzionerà agli stalloni Peace Rules, Exploit, Commendable, Volponi, Yankee Victor, Menifee, Vicar, Forest Camp, Pico Central, Hawk Wing e One Cool Cat.

Rachel Alexandra ritirata

Subito dopo il ritorno Rachel Alexandra (Medaglia d'Oro) da un lavoro sugli 800 metri del Saratoga’s Oklahoma Training Track, Jess Jackson, proprietario di maggioranza della cavalla dell'anno in America, ha annunciato l'immediato ritiro dalle competizioni della sensazionale femmina. La figlia di Medaglia d'Oro (El Prado), ha detto Jackson, è stata ritirata anche a causa del fatto che probabilmente non tornerà ai suoi livelli di forma che l'hanno resa nota nel 2009 quando riuscì a vincere di 20 lunghezze le Kentucky Oaks (gr. I) e per ben 19 le Mother Goose Stakes (gr. I). Ha inoltre battuto i maschi nelle Preakness Stakes G1, nell' Haskell invitational e nelle Woodward. Tanta era la sua fama in corsa, che fuori dalle competizioni è stata immagine per una campagna di ricerca sul cancro. Per Rachel dunque, svanito il sogno di noi appassionati di vederla opposta a Zenyatta (Street Cry), ma anzi chissà che non possa tornare in corsa dopo l'annuncio dell'ingresso in razza. Per la figlia di Medaglia d'Oro, si aprono le porte di una bella farm in Kentucky, presso la Stonestreet Farm a Lexington. Rachel Alexandra, campionessa dei tre anni, conclude la sua carriera con 13 vittorie e 5 secondi posti in 19 corse, per guadagni di $3,506,730. Come primo stallone della sua carriera di neomamma, si è pensato a Curlin (Smart Strike) che funziona presso la Lane's End Farm sempre in Kentucky.

Classifica Stalloni in Europa

Come periodicamente facciamo, pubblichiamo in anteprima la classifica degli stalloni europei di questa annata 2010, in ordine di numero dei vincitori. Come accade da qualche anno a questa parte in cima figura Danehill Dancer (Danehill) che con 104 vincitori su 278 che hanno corso, dunque una percentuale del 37% con guadagni complessivi per € 3,088,414. Danehill Dancer funziona al Coolmore in Irlanda ad un tasso privato. Secondo in questa speciale classifica è l'astro "crescente" sempre più di Invincible Spirit (Green Desert) che funziona all'Irish National Stud, mentre al terzo si mantiene costante negli anni Pivotal (Polar Falcon), residente presso il Cheveley Park Stud in Inghilterra. Oasis Dream (Green Desert) e Dansili (Danehill), entrambi stalloni Juddmonte, sono apparigliati in 4 e quinta posizione, per il team Juddmonte di Khalid Abdullah che ha sede in Inghilterra. Trovate le classifiche complete scaricando entrambe le immagini, rese così divise, proprio per agevolare una migliore consultazione. Il primo degli stalloni Darley è King's Best (Kingmambo, peraltro ritirato in queste ore) al settimo posto con 83 vincitori, Galileo (Sadler's Wells) è 10 con 80 vincitori mentre più in basso con una percentuale molto alta tra cavalli scesi in pista e cavalli che hanno corso, figurano Shamardal (Giant's Causeway), Dubawi (Dubail Millennium) e Singspiel (In The Wings), quest'ultimo ritirato dalle attività produttive, e si nota come tutti questi siano stalloni facenti parte del gruppo DARLEY.

Se n'è andato Real Quiet

Lo stallone Real Quiet, ad un muso dall'essere il dodicesimo vincitore della Triple Crown americana, è deceduto qualche giorni fa a causa di un incidente nel paddock. Il quindicenne figlio di Quiet American (Fappiano) fu acquistato per sole $17,000, installandosi come uno dei migliori tre anni d'america. Memorabili le sfide con Victory Galopp (Cryptoclearance) nelle prove della triplice corona americana. Montato da Kent Desormeaux in tutte e tre le occasioni, Real Quiet battè Victory Gallop nel Kentucky Derby G1 e nelle Preakness Stakes G1, prima di soccombere proprio di Victory Gallop nelle Belmont Stakes G1, per un muso, lasciando intatta la corona di Affirmed (Exclusive Native) dal 1978. Allenato da Bob Baffert, Real Quiet ha vinto a due anni le Hollywood Futurity (gr. I) e a 4 il Pimlico Special Handicap (gr. I) e la Hollywood Gold Cup Handicap (gr. I), per un ruolino che parla di 17 posti tra i primi 3 in 20 uscite per $3,271,802 vinti. Entrato in razza per $25,000 nel 2000 al Vinery Kentucky vicino Lexington, Real Quiet ha prodotto 15 stakes winners per guadagni per $18.1 milioni. Midnight Lute è stato uno dei suoi migliori prodotti, ed è stato incoronato nel 2007 "champion sprinter" per la vittoria nel TVG Breeders’ Cup Sprint (gr. I).

Il bello del weekend all'estero

Alzi la mano chi pensa che Lanfranco Dettori sia un fantino da pensione? E allora rivedetevi le Queen Elizabeth II Stakes G1 vinte in sellla a Poet’s Voice (Dubawi) e il Fillies’ Mile G1 di White Moonstone (Dynaformer). Ma non solo, Frankie ha vinto 4 corse nel "suo" ippodromo arrivando alla vittoria di gruppo numero 16 della stagione inglese. E non a caso li proprio vicino l'ingresso di Ascot campeggia una statua con il suo volto. Fatto sta che Poet's Voice ha prodotto un notevole miglioramento e dopo la monta da Dio di Lanfranco ha battuto il sempre-al-palo Rip Van Winkle (Galileo), e Roberto Brogi avrà di che brontolare. Per il primo si aprono scenari di marca europea, visto che starà in pista anche a 5 anni, mentre per il Dubawi (Dubai Millennium) di Godolphin l'obiettivo è La BC Mile G1 in USA. White Moonstone, monumentale Dynaformer (Roberto), buona prestazione ai danni di Together (Galileo), 3/4 sorella di Jan Vermeer (Montjeu). Il weekend ci ha detto anche dei puledri Frankel (Galileo), vincitore delle Royal Lodge Stakes G2 di 10 lunghezze, che si candida ad essere una delle pedine pesanti del futuro in chiave 2000 Ghinee e Derby per il Maestro Henry Cecil, mentre in Irlanda al Curragh Casamento (Shamardal) ha vinto le Beresford Stakes G2, corsa che negli anni scorsi ha laureato gente come Sea The Stars (Cape Cross), Azamour (Night Shift), Alamshar (Key Of Luck). Nelle foto, dall'alto in basso, Casamento con la giubba di Sheick Mohammed, mentre nella seconda il "leap for joy" di Frankie ed in basso l'irresistibile modello di Frankel, il quale quest'anno sembra avere tutte le carte in regola per confermarsi come fenomeno dell'anno 2010. Per lui le quote delle Classiche sono decisamente crollate, tanta è stata l'impressione nelle Royal Lodge G2 dove non solo ha disposto degli avversari con fare agevole ma se n'è liberato sul finire della curva sotto l'impotenza di Tom Queally di poterlo arginare. Il cavallo allenato da Henry Cecil, ha ottenuto un 123 ufficiale di rating per i puedri, espresso da Matthew Tester, handicapper del British Horseracing Authority.

Il bello della domenica..in Italia

Partiamo dalla domenica italiana e dalla bella affermazione di The Confessor (Footstepsinthesand) nel premio Rumon Lr che solitamente lancia verso il Gran Criterium. Per il vincitore una pperfetta interpretazione da parte di Cristian Demuro che avrà parlato al telefono con il fratello Mirco prima della corsa per farsi dire come si vince in quel modo, mettendo tutti nel sacco dopo falsa andatura e fuga in retta. A farle le spese un volitivo Palazzo Reale (Bertolini) il quale si è forse complicato un pò troppo la vita. Per il primo ancora non chiari gli obiettivi, mentre per il secondo si prevede un allungamento della distanza. A Milano c'era da vedere l'Eupili, da quest'anno per sole femmine, andato a Ileny Princess (Kodiac, fratello di Invincible Spirit), la quale ben preparata da "Jo-Cucciolo" Ligas è andata a pizzicare la Listed a San Siro, su Malagenia (Whipper). Nel Coolmore dominio Incolinx con la allora maiden Adamantina (Diktat), su Black Raja (Aragorn) e Stay Alive (Iffraaj). Queste si rivedono al Dormello di fine ottobre.

Siamo tornati: Aste SGA

Come anticipato siamo tornati operativi con il sito. Cronologicamente facciamo un passo indietro per riparlare di aste SGA, dell'ottimo risultato già si è detto pertanto è utile ribadire qualche risultato dal punto di vista numerico. Nella prima sessione presentati 115 puledri, di cui ne sono stati venduti 79 per un totale di € 2.761.500 (+21,4), alla media di  €34.956 (+22,9), con i mediani a €25.000. Nella seconda sessione presentati 168 puledri, ne sono stati venduti 98 per un totale di €1.079.000 (+ 2,3). Nel complesso il fatturato finale è stato di €3.840.500 (+15,3), mentre il top price lo ha fatto registrare il lotto numero 50, un maschio da Dubawi (Dubai Millennium) e Kathy College (College Chapel). Si tratta di un mezzo fratello di Rosendhal (Indian Ridge), allevato dalla Pian di Neve, andato al Darley Management tramite Mick Buckley per €190,000. Il secondo prezzo più alto lo ha realizzato il lotto 102, un fratello di Joanna (High Chaparral), un figlio di Ad Valorem (Danzig) acquistato dalla scuderia Incolinx all'amichevole per €130,000. Ma il gruppo dell'ingegner Romeo l'ha fatta da padrone con quasi €600,000 euro spesi, mentre il risultato completo lo trovi cliccando QUI e salvando sul proprio computer il file annesso.

lunedì 27 settembre 2010

Problemi con internet

Come qualche lettore attento ha segnalato, da qualche giorno il blog non è aggiornato. Beh, non siamo spariti per qualche motivo dipendente dalla nostra volontà, ma solo reduci da annosi problemi con internet che non permettono di inserire con regolarità le notizie in questi giorni. Ne ho approfittato per registrare il nuovo logo del blog, sperando sia di gradimenti dei nostri utenti. A breve torneremo più efficienti che mai, sperando di non aver perso troppi visitatori in questi giorni. Un ringraziamento particolare va a quanti coloro mi hanno contattato per sapere che fine avessi fatto. Le notizie più importanti che metteremo saranno i resoconti delle aste di Settimo Milanese e l'esito della domenica europea ed italiana, anche dopo qualche giorno: sarà un modo per far si che alcuni dettagli siano di maggior precisione rispetto all'immediatezza con cui le disponiamo di solito. Intanto, questa sera non perdete TUTTO GALOPPO, l'unica trasmissione che parla interamente di galoppo condotta da me e Mario Berardelli. Ospiti telefonici in Marco Vizzardelli, Giuseppe Rosati Colarieti ed il nostro fuoriclasse imprescindibile, Franco Raimondi. Continuate a seguirci. A presto, GC

giovedì 23 settembre 2010

Canford Cliffs salterà le QEII

Notizia di queste ore, le Queen Elizabeth II Stakes di sabato ad Ascot perderanno un protagonista annunciato.
Sembra infatti che Canford Cliffs (Tagula) abbia effettuato una visita ed i risultati della trachea abbiano lasciato dei risultati non molto confortanti, pertanto Richard Hannon, attraverso il suo website, ha dichiarato che l'esito della visita non è drammatico ma essendo Canford Cliffs un cavallo di primario valore, è meglio non rischiare la partecipazione alle QEII Stakes di sabato pomeriggio. Ha aggiunto inoltre che il cavallo avrà modo di prepararsi ai successivi impegni, nonostante tutto si tratta di un cavallo che ha vinto 3 G1 ed è dotato di Classe immensa. Quindi un obiettivo potrebbe essere quello del Prix de la Foret G1 sui 1400 metri di Longchamp G1 nel weekend dell'Arco. Hannon si è detto entusiasta anche del fatto che Canford Cliffs correrà anche a 4 anni, per raggiungere obiettivi ancora più prestigiosi durante l'anno.

Fleeting Spirit ritirata dalle competizioni

La velocissima Fleeting Spirit (Invincible Spirit), vincitrice lo scorso anno della July Cup G1 a Newmarket, è stata ritirata dalle competizioni. La cinque anni figlia di Invincible Spirit (Green Desert) quest'anno è arrivata quinta nella July Cup G1 dietro al mostro Starspangledbanner (Choisir). Ma ha avuto modo di farsi onore comunque vincendo le Temple Stakes G2 e le Flying Childers Stakes G2 gli scorsi anni. E siccome i proprietari sanno di che pasta è fatta e vedendola non completamente competitiva anche quest'anno, ne hanno deciso l'immediato ritiro in razza, visto che il prossimo febbraio comincerà la stagione di monta ed avrà modo di smaltire le scorie delle competizioni per affrontare serenamente la carriera di fattrice. Allevata da Mrs Bernadette Hayden, Fleeting fu acquistata per €35,000 da Con Marnane alle Goffs Sportman’s Yearling Sale ed riacquistata alle Craven Breeze-Up Sale da Anthony Stroud per 90,000gns. In carriera ha corso 14 volte, vincendone 5 e piazzandosi 6 per un bottino di $1,142,569.
A due anni ha vinto le Molecombe Stakes G3, poi è stata seconda di Cheveley, di Prix De L'Abbaye De Longchamp, di Sprint Cup S., di Kings Stand S. G1.

Primo vincitore per Cacique

Lo stallone Cacique (Dansili), ha ottenuto il suo primo vincitore in Inghilterra grazie a Dominant che ha vinto una maiden a Goodwood nel pomeriggio di mercoledì. Ma non si tratta del primo vincitore in assoluto in Europa, perchè prima di Dominant, è stato Sorbon ad emergere in una maiden a Praga lo scorso mese, dopo essere stato acquistato da un'agente Ceco alle DBS Breeze-Up Sale per £20,000. Dominant invece, allevato da Newhall Ltd, è stato venduto a John Warren Bloodstock per 95,000gns alle Tattersalls October Yearling Sale Book One. La mamma è la qualificata Bellarida (Bellypha) della famiglia del vincitore di G3 In Clover (Inchinor).
Il padre come detto è Cacique (Dansili), stallone di 9 anni prodotto dalla super fattrice Hasili (Kahyasi) dal Juddmonte, il quale ha vinto 2 G1 in USA mentre in Europa ha vinto il Prix Daniel Wildenstein G2 a tre anni. In razza si è rivelato semisterile e per questo ne era stato pensato il ritiro anche dall'attività riproduttiva. Comunque, del primo anno, sono nati "solo" 30 foals dei tanti previsti. Naturalmente, ancora non è stato dichiarato il tasso di monta relativo al 2011.(Nella foto, Bago (Nashwan) vince il Jean Prat davanti a Cacique)

martedì 21 settembre 2010

Programmi a breve termine

I vincitori Classici sul miglio Canford Cliffs (Tagula) e Makfi (Dubawi) sono due dei 14 rimasti iscritti per prendere parte alle Queen Elizabeth II Stakes di Ascot per la settimana entrante. Ma non solo, Aidan O'Brien ha stupito tutti lasciando iscritti tanto Cape Blanco (Galileo), vincitore delle Irish Champion Stakes G1, tanto Rip Van Winkle (Galileo) ed altri rappresentati del team irlandese, come Beethoven (Oratorio) e Steinbeck (Footstepsinthesand). Godolphin c'è con Poet's Voice (Dubawi), Rio De La Plata (Rahy), poi ci sono Bushman (Maria's Mon), Awzaan (Alhaarth), Hearts Of Fire (Firebreak) e Red Jazz (Johannesburg) completano il campo
Altri obiettivi invece per il Derbywinner Workforce (King's Best) il quale ha effettuato un lavoro a Sandown, in compagnia di Confront (Nayef) sul miglio, per testare la condizione in vista dell'Arc de Triomphe. Workforce ha steccato di brutto nelle King George VI & Queen Elizabeth Stakes e dunque Sir Michael Stoute cerca elementi per poter dichiarare il suo competitivo.

Lord Shanakill in razza

L'Irish National Stud ha annunciato di aver aggiunto al proprio roster di stalloni anche Lord Shanakill (Speightstown) per la stagione di monta 2011. Acquistato dal BBA Ireland da yearling per $110,000 alle Keeneland September, fa parte della famiglia Classica di Al Bahathri (Blushing Groom). Il Timeform lo ha valutato con un 118 nel suo picco più alto della carriera. John Osborne ha commentato l'avvenuto affare dicendo che Lord Shanakill ha corso nelle migliori compagnie possibile senza mai sfigurare, ha affrontato gente come Sea The Stars (Cape Cross), Rip Van Winkle (Galileo) e Fame And Glory (Montjeu). Il padre è Speightstown (Gone West), stallone giovane esponente della WinStar in USA,  figlio di un padre di stalloni come Mr Greeley, Zamindar e Iffraaj. E di fatto, Lord Shanakill ha lo stesso "nick" nell'incrocio di Iffraaj, cioè Gone West su Nureyev. Lord Shanakill ha corso a grande livello per tre anni, ottenendo su 18 uscite, 5 vittorie e 12 piazzamenti. Il picco della sua carriera è stata la vittoria del Prix Jean Prat G1 a tre anni, prima di vincere le Lennox Stakes G2 e le Mill Reef Stakes G2. Il tasso di monta sarà comunicato a breve.

domenica 19 settembre 2010

Una domenica italiana

Domenica di pausa in chiave europea, ma l'Italia a tenere banco in modo autorevole. Non c'era Capannelle ma San Siro ha proposto un programma altamente qualitativo, nel segno della Incolinx. Un Gruppo 3, quattro Listed ed una condizionata di altissimo livello, il premio Besana, condizionata sul miglio dove era previsto il rientro di Worthadd (Dubawi) e Marshade (Martino Alonso), con il primo che nonostante rendesse due chili e mezzo al suo avversario, ne ha disposto in piena superiorità. Mirco Demuro ha dato la giusta dose di appoggio per farlo esplodere in una progressione dinamitarda che ha lasciato a lunghezze il portacolori della Intra, al rientro anche lui. Siamo forse di fronte ad un campione autentico che come obiettivo ha ora il Di Capua G1 contro gli anziani. Tecnicamente importante il Riva con Cisneros (Johannesburg) per la Zaro che ha dato una dimensione altissima di sè, poi c'è stato il Cancelli con la vittoria di Farrel (Fruits Of Love) reinventato sui 1000 metri con una carica agonistica enorme, e poi soprattutto il Federico Tesio che ha laureato per la terza volta un Voila Ici (Daylami) in versione internazionale su un buon Cima De Triomphe (Galileo). Solito dominio straniero tra le femmine del Bessero con Halong Bay (Montjeu) su Sakheart (Sakhee). Bella la vittoria di Estejo (Johan Cruyff) ai danni di un coriaceo soldato Miles Gloriosus (Repriced), che potrebbe intraprendere la carriera di stallone alla fine di questo 2010.

Settimana super per Dubawi

Con la vittoria del World Trophy G3, Astrophysical Jet, una figlia di Dubawi (Dubai Millennium) ha regalato a suo padre una settimana importantissima grazie ai prodotti che hanno vinto a livello di Gruppo. Allevata dal Grangecon Stud, è stata acquistata per 42,000gns alle Tattersalls October Sales.
Altri figli di Dubawi vittoriosi in settimana sono stati Prince Bishop che ha fatto suo il Prix du Prince d'Orange G3 e Majestic Dubawi vincitore del Firth Of Clyde Stakes G3. Un altro figlio di Dubawi di nome Havane Smoker, è arrivato secondo di French Navy nel Prix des Chenes sempre a Longchamp. French Navy è tra l'altro un figlio di Shamardal (Giant's Causeway), che funziona al Darley accanto a Dubawi (Dubai Millennium).
Un fratello di French Navy è inserito nel catalogo della asta SGA del prossimo 24 settembre come lotto numero 28 del catalogo che trovi cliccando qui

Riuscirà ad emulare la sorella?

Stavolta non la mettiamo sul "saranno famosi", perchè famosa già lo è visto le attenzioni che ha catalizzato. E allora, la domanda è: riuscirà ad emulare la sorella famosa? Naturalmente stiamo parlando di Galikova (Galileo), una mezza sorella della consumata campionessa Goldikova (Anabaa), dieci volte vincitrice di G1. Ebbene Galikova ha debuttato sabato pomeriggio a Longchamp ottenendo una vittoria interessante. La figlia di Galileo (Sadler's Wells) è partita da favorita a 9-5 al PMU nella debuttanti, e montata da Olivier Peslier, ha battuto Shamardanse (Shamardal) piuttosto agevolmente, vincendo il Prix de la Cascade. L'allenatore è sempre Freddy Head che ha lasciato iscritta la cavalla nel Prix Marcel Boussac G1 del 3 ottobre prossimo, alla quale noi della redazione di MONDOTURF saremo presenti, come ogni anno.
Allevata e di proprietà della famiglia Wertheimer, Galikova è il 12 prodotto di Born Gold (Blushing Groom), la quale è prodotto della vincitrice del Saint-Alary Riviere D'Or (Lyphard).

Un clamoroso ritorno?

Una notizia cavalca il web nelle ultime ore, ed avrebbe del grandioso. Il campione degli sprinter Takeover Target (Celtic Swing), potrebbe effettuare un clamoroso ritorno in pista, il prossimo anno all'età di 11 anni. Secondo alcune fonti provenienti dall'Australia, il castrone da Celtic Swing (Damister), già leggendario sprinter, è tornato ad allenarsi agli ordini di Joe Janiak, pronto ad intensificare in vista di un ritorno in corsa. Takeover Target ha vinto le King's Stand Stakes G1 nel 2006, ma in generale ha ottenuto il miglior rating di quell'anno per essere insignito del miglior velocista di quel paese. Nella sua carriera ha corso 41 volte, con 21 vittorie 6 secondi e 4 terzi posti per un bottino di A$6,357,561. L'ultima sua corsa risale allo scorso anno, in occasione della July Cup del 2009 a Newmarket dove è rimasto infortunato allo stinco tanto da dovergli compromettere la carriera. Ha vinto in 4 paesi differenti, tra cui le Sprinters Stakes in Giappone sempre nel 2006 e le KrisFlyer International a Singapore nel 2008.
Se davvero fosse così, saremo come al solito pronti a tifare per il vecchio dal cuore indomito!

giovedì 16 settembre 2010

Altri programmi a breve termine

Richard Hannon, alla caccia del Trainers Championship quest'anno alla rincorsa di Sir Michael Stoute, che dista solo £38,000, è ben rappresentato a Newmarket venerdì e sabato, tra le femmine del £100,000 Tattersalls Millions Fillies’ Auction Stakes e tra i maschi e femmine del £200,000 Tattersalls Millions Auction Trophy. 
Dal quartier generale di East Everleigh c'è pronta Date With Destiny, l'unica puledra in vita dello sfortunato George Washington, la quale potrebbe anche correre contro i maschi del "Trophy". La vincitrice delle Cherry Hinton G2 Memory è invece in procinto di correre le Cheveley Park Stakes, in accordo con l'Highclere Thoroughbred Racing. Insieme a Date, per Hannon ci sarà anche Kalahaag (Iffraaj), terzo in una nursery a Newmarket l'ultima volta. Tra i 55 rimasti del £200,000 Tattersalls Millions 2YO Trophy c'è Rudolf Valentino, (Oasis Dream), il top price lo scorso anno alle Tattersalls October Yearling Sale, Book 1 venduto a John Magnier per 700,000gns
Dal quartier generale Godolphin Saeed bin Suroor pianifica per il vincitore delle Champagne Stakes G2 Saamidd (Street Cry) un obiettivo di G1 alla successiva uscita. Un target potrebbero essere le Dewhurst Stakes per poi andare diretti al Racing Post Trophy. Per la femmina White Moonstone (Dynaformer), bin Suroor ha posto come obiettivo primario il Fillies' Mile ad Ascot la settimana prossima.
Sempre per Godolphinè previsto il ritorno in pista per Delegator (Dansili) nel Dubai Duty Free Cup a Newbury. Il figlio di Dansili (Danehill) ha vinto in modo impressionante le Craven Stakes lo scorso anno prima di inpattare contro il crack Sea The Stars (Cape Cross) nelle 2000 Guineas. Ha poi vinto il Celebration Mile a Goodwood, ma fu squalificato in seguito ad una positività. La sua ultima apparizione è datata novembre, con il quinto posto nel Breeders' Cup Mile G1.

Ritirato Kingmambo

Will Farish, proprietario della Lane’s End Stud ha confermato nei giorni scorsi che Kingmambo (Mr Prospector) potrebbe aver coperto la sua ultima fattrice della carriera di stallone, a causa di alcuni problemi al collo e per infertilità, che ne comprometteranno l'attività di stallone per il resto dei suoi giorni. Il figlio di Mr Prospector (Raise A Native) e Miesque (Nureyev) in corsa ha vinto la Poule d’Essai des Poulains G1, il Prix du Moulin de Longchamp G1 e lr St James’s Palace Stakes G1 nel 1993 per i colori della famiglia Niarchos, prima di avviarsi ad una spettacolare carriera di stallone. In razza ha prodotto cavalli Classici, sprinter e miler, dando consistenza al ruolo di riproduttore. Tra i vincitori di G1 si annoverano Lemon Drop Kid, anche lui alla Lane’s End, El Condor Pasa, Divine Proportions, Russian Rhythm, Henrythenavigator, Rule Of Law, Okawango, Light Shift, Virginia Waters e King’s Best. Quest'anno è rappresentato dal duplice vincitore di G1 Campanologist. E sia Lemon Drop Kid che King’s Best hanno ottenuto un vincitore di G1 in corsa, tra cui Workforce (King's Best) eroe del Derby di Epsom. In accordo a quanto dichiarato dal Jockey Club, Kingmambo nel 2010 ha un solo foal nato, un maschio da Queen Of Money (Corporate Report).

martedì 14 settembre 2010

Aste Keeneland in Kentucky

Apertura del mercato di Keeneland piuttosto attivo, per la prima sessione di aste yearlings. Nell'occasione, venduti in totale 69 puledri per $ 23.965.000, alla media di $ 347.319 (+ 49% rispetto allo scorso anno), con i mediani a $ 250.000 (+ 25%). Top Price della sessione un maschio da A. P. Indy (Seattle Slew) e Balance (Thunder Gulch), presentato da Mill Ridge Sales e acquistato da Besilu Stables del Signor Benjamin Leon, per $ 4.200.000; la madre é una mezza sorella di Zenyatta (Street Cry) che ha vinto 3 corse di G1, acquistata yearling, sempre a Keeneland nel Settembre del 2004 per $ 260.000. Underbidder del maschio, John Magnier, capo del Coolmore. Il Signor Leon, nativo di Cuba, è nuovo nel settore ma in luglio aveva già acquistato un altro yearling, figlio di A. P. Indy, per $ 1.200.000 alle aste Fasig - Tipton. Sheik Hamdan ha mostrato interesse per figli di Bernardini (A. P.Indy), Street Cry (Machiavellian) e Distorted Humor (Forty Niner).
Nella seconda giornata venduti 38 puledri per $ 20.340.000, alle media di $ 350.690 con i mediani a $ 312.500. Top Price della giornata un maschio da Distorted Humor (Forty Niner) e Angel's Nest (Storm Cat), presentato dalla Lane's End e acquistato da Flag Lake 2 per $ 2.050.000; la madre é una figlia di Miesque (Nureyev) e quindi mezza sorella anche di Kingmambo (Mr Prospector), il quale è stato ritirato proprio in queste ore dall'attività stalloniera, e di cui daremo ampio riscontro a breve.

lunedì 13 settembre 2010

Non perdete TUTTO GALOPPO

Questa sera, ore 20,30 sul canale 220 di Sky (Snai Sat), non perdete la nuova puntata di TUTTO GALOPPO, l'unica trasmissione che parla del nostro amato galoppo, con riferimenti all'allevamento e ai programmi futuri dei cavalli protagonisti del nostro sport. In studio Mario Berardelli e Gabriele Candi. Ma protagoniste in assoluto le immagini esclusive dall'Europa e i collegamenti telefonici, in primis con il nostro fuoriclasse Franco Raimondi, elemento imprescindibile del nostro schieramento, ed in apertura con Alduino Botti che ci parlerà di come ha vissuto l'esperienza di Kidnapping. 
Questa settimana: L'Irlanda con la disputa delle National Stakes e St Leger, Inghilterra e il meeting di Doncaster in prospettiva Classica, e poi Italia con Divino Amore e Repubbliche Marinare,  ma soprattutto tanta tanta Francia con contributi su Foy, Niel, Vermeille, in prospettiva Arc de Triomphe. 
Seguici anche nelle repliche domani mattina martedì alle ore 10,00 e mercoledì sera di nuovo alle 20,30 (nb gli orari possono variare di dieci minuti di volta in volta). Non perdere l'occasione di vedere l'ippica sotto la lente d'ingrandimento del settore allevatorio.

domenica 12 settembre 2010

Il bello della domenica..in Italia e all'estero

Giornata intensissima quella di domenica, tanta carne al fuoco ma soprattutto tantissima Francia. Su tutte una strepitosa edizione del Prix Vermeille G1, che ha regalato l'ennesima soddisfazione al team Juddmonte ma soprattutto al Maetro Henry Cecil che con la sua Midday (Oasis Dream) ha siglato un G1 vero, intenso. Una corsa contraddistinta ancora una volta dal rifiuto di uscire dalle gabbie da parte di Sariska (Pivotal). Seconda è arrivata la pace-maker della corsa Plumania (Anabaa) mentre terza è finita fortissimo Sarafina (Refuse To Bend) che ha perso l'imbattibilità, ma prima o poi doveva misurarsi con queste. Il Qatar Niel G2 ha visto un pò d'Italia protagonista, nella vittoria di Behkabad (Cape Cross) su Planteur (Danehill Dancer), con terzo il nostro Kidnapping (Intikhab) che ora punterà all'Arco come obiettivo del 3 ottobre. Il Foy, test Arc per gli anziani ha salutato la vittoria di Duncan (Dalakhani) mentre ha deluso Byword (Peintre Celebre). 
In Italia il Divino Amore Lr è andato alla femmina Malikayah (Fasliyev) mentre il Repubbliche Marinare è stato vinto dalla talentuosa Bezique (Cape Cross).

Non solo festival, anche aste a Doncaster

La bellissima atmosfera del festival è stata anticipata dalle aste DBS dove una variegata selezione di purosangue ha registrato un incremento del 33% rispetto allo scorso anno. Così come i mediani (£8,000) ed un 30% del prezzo medio (£10,644). Il complessivo è stato di £649,300, inferiore rispetto allo scorso anno ma con 55 cavalli in meno quest'anno. Il top price lo ha realizzato Peter Doyle Bloodstock (andrà da Hannon probabilmente) per £65,000. Una femmmina da Royal Applause (Waajib), una mezza sorella di Kyllachy (Pivotal) presentata dal Wheelersland Stud. Lo stallone Monsieur Bond (Danehill Dancer) ha vissuto un periodo favorevole in questi giorni e ciò non è passato inosservato agli interessati che hanno speso £44,000 per un suo figlio. Bobby O’Ryan ha speso £32,000 per un maschio da Cockney Rebel (Val Royal) ed un altro da Kheleyf (Green Desert) per £28,000.
Gli acquisti italiani, realizzati dalla Racing Factory SNC, sono per i lotti numero 12, un Byron (Green Desert) da £6,500, il lotto 35 un Amadeus Wolf (Mozart) da £5,000, il lotto numero 60 un altro Byron (Green Desert) e il lotto 93, un maschio da Ad Valorem (Danzig).
(Ricordiamo a tutti gli utenti, che come in altri sezioni e collegamenti del sito, è possibile accedere direttamente ai pedigree dei cavalli e ai siti di riferimento, cliccando sul numero del lotto e sui nomi per visualizzarne informazioni, pedigree e quant'altro utile a chi ci segue, un servizio sempre più efficiente da parte di Mondoturf)

Aste tedesche, top-price italiano a 22,000 euro

Giovedì scorso prima giornata delle BBAG Yearling Sale a Baden - Baden: venduti 62 puledri per € 1.861.000, alla media di € 30.017. Top Price un maschio da Galileo (Sadler's Wells) ed Elle Danzig (Roi Danzig), presentato da Gestut Wittelkindshof e acquistato da BBA Germany per € 170.000.
Secondo giorno delle BBAG Yearling Sale, a Baden - Baden: in totale sono stati venduti 234 puledri per € 6.116.000, alla media di € 26.137 (+ 13,1% rispetto al 2009), con i mediani a € 25.616 (+ 14,3%).
Top Price un maschio da Manduro (Monsun) e Sacarina (Old Vic), presentato da Gestut Karlshof e acquistato da B. Olsson per € 150.000. Si tratta di un 3/4 fratello di Monsun (Koenigstuhl) e di Schiaparelli e di Salve Regina.
Tra gli italiani, spicca il top-price realizzato dalla Racing Factory SNC con €22,000 spesi per il lotto numero 19, un maschio da Antonius Pius (Danzig), della famiglia di Tiger Hill (Danehill).

Resoconto Doncaster, trionfo per gli stalloni Darley

Si è concluso oggi uno dei più interessanti meeting autunnali. Doncaster ha mostrato alcuni valori interessanti, come Picture Editor (Dansili) che per Henry Cecil ha vinto una maiden dando l'impressione di essere un buon cavallo, e con Wootton Basset (Iffraaj) imbattuto in quattro uscite, e vincitore numero 30 per lo stallone Iffraaj (Zafonic), nella seconda giornata, quella di giovedì. Nella stessa giornata Eastern Aria (Halling) ha fatto sue le Park Hill Stakes G2, su Rumoush (Rahy). Il meglio forse venerdì, con la disputa delle Flying Childers Stakes G2 che ha visto trionfare Zebedee (Invincible Spirit) per Hannon che torna in forma. Poi Samuel (Sakhee) ha vinto la Doncaster Cup G2, ma il momento più alto è stata la disputa delle May Hill Stakes G2 riportate alla grande da White Moonstone (Dynaformer) la quale, una Godolphin, è stata agevolata dal terreno morbido. Frankel (Galileo) fa sognare Henrry Cecil. Ma per ora ha vinto solo un paio di corse, tra cui una condizionata di 13 lunghezze, occhio!
Sabato belle corse non solo a Doncaster, anche se qui abbiamo visto la vittoria di Saamidd (Street Cry) nelle Champion Stakes G2, Arctic Cosmos (North Light) nel St Leger G1 e di Baltazaar's Gift (Xaar) nelle Park Stakes G2. Al Curragh il St Leger irlandese è andato a Sans Frontieres (Galileo), che regala a suo padre il sedicesimo vincitore di G1, poi le Vincent O'Brien National Stakes G1 riportate alla grande da Pathfork (Distorted Humour). Giovedì a Longchamp il Prix d'Aumale G3 ha vinto Helleborine (Observatory).

mercoledì 8 settembre 2010

In razza anche Midshipman

Il campione dei due anni e vincitore della Breeders’ Cup G1 Midshipman è stato ritirato dalle competizioni e presto inizierà la carriera di stallone presso la Jonabell Farm in Kentucky sotto le insegne del Darley America per quanto riguarda il prossimo anno. Naturalmente non sono stati ancora comunicati nessun tipo di tasso di monta, ma per il figlio di Unbridled's Song (Unbridled) sarà annunciato ben presto. Allevato dalla Stonerside Stable, Midshipman ha corso alla grande a due anni sotto il training di Bob Baffert, vincendo le Del Mar Futurity G1 battendo i primi due del Kentucky Derby G1 l'anno successivo ovvero Mine That Bird (Birdstone) and Pioneerof The Nile (Empire Maker) nel Breeders' Cup Juvenile G1, ed è anche stato secondo di un naso nelle Norfolk Stakes G1. L'anno successivo è stato acquistato da Godolphin ed è finito terzo nel Breeders' Cup Mile, vantando ben 5 vittorie in otto uscite in carriera. Midshipman è stato votato universalmente Eclipse Champion Two-Year- Old, è prodotto della campionessa Fleet Lady (Avenue Of Flags), della famiglia di Salse (Topsider) e della cavalla rapita, la campionessa Carnauba (Noholme).

1-2-3 per Dubawi nelle Stardom Stakes

Il favorito Titus Mills ha vinto da favorito le Peter Willett Stakes (Stardom Stakes) a Goodwood nel pomeriggio di martedì. La cosa impressionante è che nelle prime tre posizioni della Listed sono arrivati tre figli del sensazionale Dubawi (Dubai Millennium). Secondo e terzi dunque sono arrivati Big Issue e Surrey Star, entrambi piazzati di gruppo. Il vincitore è allenato da Brian Meehan che ha detto di puntare alle Dewhurst Stakes G1 il mese prossimo. Il vincitore è allevato dall'Irish National Stud ed è stato venduto alle Goffs Orby Sale per €65,000 a John Best. La mamma è l'inedita Anayid (A P Indy), acquistata per 95,000gns nel 2009 alle Tattersalls December Mare Sale, ed è prodotto di una vincitrice di Fillies’ Mile Stakes G1 come Aqaarid (Nashwan), della famiglia di vincitrice di Irish 1,000 Guineas Favoletta (Baldric). Titus Mills ha una mezza sorella da Dalakhani (Darshaan) inserita nel catalogo delle Goffs Orby Sale.
Dubawi, un figlio di Dubai Millennium (Seeking The Gold) funzionante al Dalham Hall Stud a Newmarket, è terzo nella classifica degli stalloni europei globale per quanto riguarda la percentuale di vincitori su cavalli che hanno corso con un bel 54% frutto di 68 vincitori su 125 che hanno corso, 109 vittorie e 202 piazzamenti che hanno portato nelle casse dei proprietari che hanno un figlio di Dubawi, ben £ 2,431,000.

martedì 7 settembre 2010

Programmi a breve termine

Richard Hannon ha scelto per Paco Boy (Desert Style) un opzione Churchill Downs in America con destinazione Breeders' Cup Mile G1, dopo il quarto posto che grida vendetta nel Prix du Moulin de Longchamp G1, e dopo il quale l'allenatore inglese ha dichiarato che Paco "hasn't had a race", in italiano: Come se non avesse corso. Le Challenge Stakes a Newmarket del 16 ottobre sono una destinazione perfetta per via del 1400, ma è un G2 e avrebbe molte penalità. Dunque la scelta dell'America come probabile diamante di una carriera che terminerà alla fine dell'anno per l'ingresso in razza
Rite Of Passage (Giant's Causeway), recente vincitore dell'Ascot Gold Cup G1, prenderà parte alla due giorni dell'Autumn Festival of Racing al Curragh, e dunque è certa la presenza nell'Irish Field St Leger G1. C'è anche Rajik (Kalanisi), supplementato al costo di 24,000 euro dopo un successo in Listed a Galway.
Sempre nello stesso meeting, il puledro Pathfork (Distorted Humor) è stato supplementato per partecipare alle Vincent O’Brien National Stakes G1 al Curragh sabato. Per l'imbattuto figlio di Distorted Humor (Forty Niner), fronteggerà 12 avversari. Il cavallo di proprietà di Jessica Harrington ha vinto in modo entusiasmante le Galileo Futurity Stakes G2. Se la vedrà soprattutto contro Zoffany (Dansili) vincitore delle Keeneland Phoenix Stakes G1. 

L'influenza dell'Haras Du Quesnay

FUISSE (4 c Green Tune - Funny Feerie by Sillery). Il portacolori dell'Haras du Quesnay Fuisse è il secondo vincitore di G1 per lo stallone Green Tune (Green Dancer), ottenuto domenica nel Prix du Moulin a Rio De La Plata (Rahy) e Siyouni (Pivotal). Sebbene Green Tune non abbia mai prodotto cavalli di classe con una certa regolarità, sta comunque godendo di una stagione molto positiva, Fuisse infatti è il terzo vincitore di Gruppo quest'anno dopo Pontenuovo e Zagora. Così come Fuisse, Green Tune è stato allenato da Criquette Head-Maarek, che per lei nel 1994 vinse la Poule d'Essai des Poulains e nel 1995 il Prix d'Ispahan.
Il figlio di Green Dancer (Nijinsky) fu ritirato all'Haras d'Etreham nel 1996, da quel momento ha prodotto 25 stakes winners e utili saltatori come Got One Too. Lo scorso anno ha funzionato all'Haras d'Etreham per €10,000. Questa è una famiglia sviluppata dagli Head da 50 anni, la quinta mamma di Fuisse è Melopee (Preciptic), mentre l'Haras du Quesnay ha ospitato Sillery (Blughing Groom) dal 1993 al 2001 prima dell'esportazione in America. La seconda mamma Funny Pearl (Irish River) e suo figlio Spanish Wells (Kaldoun), hanno avuto soddisfazioni dalle corse ad ostacoli, così come la mamma Funny Feerie, eccellente con i salti, tanto da vincere il Prix Christian de Tredern Handicap ad Auteuil, una Listed, a cinque anni. Adesso ha 15 anni e fa parte della "band" di fattrici del Quesnay ed è la madre di Full Of Gold, vincitore del Criterium de Saint-Cloud G1 ed ora in razza presso l'Haras de l'Abbaye.

Dar Re Mi in razza

La campionessa inglese Dar Re Mi (Singspiel), attualmente ad una quota di 16-1 nell'antepost del Prix de l'Arc de Triomphe G1 secondo le proiezioni Blue Square, è stata ritirata dalle competizioni secondo quanto informato dalla connection della figlia di Singspiel (In The Wings). La cavalla allenata da John Gosden, che tra l'altro ha 5 anni, era anche a 6-1 e come seconda favorita secondo altri bookmakers inglesi, per la sua vittoria nel Filly And Mare Turf sempre alle Breeders' Cup di novembre in America. La cavalla di Lord and Lady Lloyd-Webber era in preparazione appunto per gli appuntamenti autunnali ma piccoli problemi che sono sopraggiunti hanno reso inevitabile la decisione. Nulla di grave ma meglio a questo punto preservare una campionessa in vista dell'ingresso in razza. Tra i suoi maggiori successi si annovera quello dello Sheema Classic G1 in Dubai, poi il Vermeille G1, le Pretty Polly Stakes G1 e infine le Yorkshire Oaks contro una certa Sariska (Pivotal). Ha vinto sei delle 17 corse disputate per un bottino decisamente alto di £2,847,029 in somme vinte.

domenica 5 settembre 2010

Il bello del weekend in Italia e Usa

Weekend di buon livello anche in Italia. Sabato nel Premio Toscana, uno degli ultimi Criterium estivi riservati ai puledri, ha vinto Meracus (Kheleyf) che ha battuto un buon Bit Of Chocolate (Motivator). Il vincitore appartiene ai colori di Carla Donnini, è in allenamento dai Botti's ed è stato allevato da Eoin e Stephanie Hanly ed è stato pagato €4,500 alle Orby Sale, è prodotto di una sorella del quasi campione italiano Classem Ducere (Suave Dancer), della famiglia del campione a due anni Monteverdi (Lyphard). Sempre a Firenze Cima De Pluie (Singspiel) ha vinto l'HP in programma. A Milano ottimo rientro per Cima De Triomphe (Galileo), buona conferma per Stay Alive (Iffraaj). A Roma ha squillato Permesso (Sakhee), con buone prospettive anche Rivabella (Iron Mask) mentre Daylang (Daylami) ha vinto l'HP di giornata. In Usa Quality Road (Elusive Quality), ricordiamo della famiglia di Rob's Spirit (Theatrical) stallone in Italia, ha vinto da strafavorito le Woodward Stakes G1 a Saratoga per Todd Pletcher e John Velazquez ed ora punta verso il Breeders Cup Classic di novembre.

Il bello del weekend in Francia e Turchia

Tanta carne al fuoco come detto, a Longchamp è andato in scena il Prix Moulin de Longchamp G1, una sorta di tappa nel campionato dei miler. Ha vinto Fuisse (Green Tune) che prima della corsa si è reso protagonista di una fuga reiterata e che Criquette Head ha fatto correre lo stesso, a ragione del fatto che il figlio di Green Tune (Green Dancer) ha vinto e battuto Rio De La Plata (Rahy) e Siyouni (Pivotal), questi due già vincitori di Lagardere G1 negli anni scorsi. Quarto è Paco Boy (Desert Style) ancora stucchevolmente senza spazio, a causa delle scelte di Richard Hughes che quando ci si mette è duro come il marmo. Nulla di fatto per Lope De Vega (Shamardal). Nel Prix du Pin, ultima e penultima rispettivamente per Charming Woman (Invincibile Spirit) e Sweet Hearth (Touch Gold), malino diremmo. 
In Turchia bellissimo meeting che cresce di anno in anno, vedremo dove arriverà, ma che ha visto protagonisti in Pressing (Soviet Star), capace di vincere il terzo Topkapi Trophy G2 in tre anni, consecutivamente. Per il cavallo allevato in Italia, l'ennessima soddisfazione Turca, ripetendo lo stesso arrivo lo scorso anno davanti a Dream Eater (Night Shift). Nella International Bosphorus Cup G2 Estejo (Johan Cruyff) non è andato oltre un 7°, mentre nella giornata di sabato Ravenel (Touch Down) è terminata quarta nell'Istanbul Capital Of Culture Trophy.

Il bello del weekend in UK e Irlanda

Da dove cominciamo? Da Cape Blanco (Galileo) il quale ha dato forse la sua migliore prestazione della carriera vincendo le Irish Champion Stakes a Leopardstown. Mentre tutti attendevano Rip Van Winkle, altro Galileo, e Twice Over (Observatory), il sauro ha inscenato una perfetta corsa d'avanguardia per trionfare e lasciare a lottare per le piazze i due anziani. Aidan O’Brien è alla sesta vittoria nella corsa. Cape Blanco ha iniziato la primavera dei tre anni con la vittora nelle Dante Stakes, ha poi saltato il Derby per correre quello francese non piazzandosi (Prix du Jockey-Club) ma con attenuanti e poi è tornato trionfatore dell'Irish Derby G1, riportando un 1-2-3 Coolmore, prima di soccombere da Harbinger (Dansili) nelle King George VI and Queen Elizabeth Stakes G1. Allevato da Jack Ronan e Des Vere Hunt Farm, è stato acquistato per €330,000 alle Goffs Million Sale. E' un mezzo fratello di Mr O’Brien (Mukaddamah) e Spassky (Emperor Jones) che ha corso in Italia e tutti fanno parte della famiglia di Paris House (Petong). I suoi obiettivi sono ora la Champion Stakes, il Prix de l’Arc de Triomphe e la Breeders’ Cup. Coolmore ha trionfato anche nelle Matron Stakes G1 con Lillie Langtry, una tre anni figlia di Danehill Dancer (Danehill), vittoriosa su Spacious (Nayef) riconfermando la linea delle Coronation Stakes G1 a Royal Ascot, dove battè Music Show (Noverre), che l'aveva invece battuta nelle Falmouth G1. Allevata da Kevin Lynch viene dalla famiglia del Champion Sprinter e stallone Great Commotion e del leggendario Vaguely Noble. Le Kilternan Stakes G3 sono andate ancora a Ballydoyle, questa volta a Await The Dawn (Giant’s Causeway), famiglia di Warning (Know Fact), Commander In Chief (Dancing Brave), Deploy (Shirley Heights), Dushyantor (Sadler's Wells). In Inghilterra Sprint Cup ad Haydock Park c'era da attendere Starspangledbanner (Choisir) ma ha vinto Markab (Green Desert) ed ora punterà verso il Prix de l’Abbaye a Longcham.

Ancora un saranno famosi, in USA

Souper Spectacular (Giant's Causeway), un mezzo fratello della brillante Zenyatta (Street Cry), ha vinto la sua maiden sul dirt di Saratoga, dopo che nelle prime apparizioni era arrivato quarto a Belmont Park, e non piazzato a Monmouth Park. Allevato dalla Maverick Production Limited, è di proprietà della Live Oak Plantation, che ha sborsato $1.15 million per il maschio alle Keeneland September Sale del 2008. Altri fratelli precedenti e famosi sono Balance (Thunder Gulch), vincitrice di G1 e Where's Bailey (Aljabr), vincitore di stakes minore. La mamma di questi cavalli buonini è Vertigineux (Kris), ha un'altra femmina da Bernardini (A. P. Indy) che si chiama Eblouissante ed un'altra femmina da Henrythenavigator (Kingmambo).
Il primo foal di Balance, un maschio da A P Indy (Seattle Slew), è in catalogo come lotto numero 14 delle prossime Keeneland September Sale.

sabato 4 settembre 2010

Cose Turche

Weekend davvero interessantissimo in Turchia, nazione dove il galoppo è in completo divenire nell'interesse. L'ippodromo di Veliefendi opera sempre un'accoglienza incantevole, ed il boato dei presenti regala sempre brividi inenarrabili. Nel weekend presenti molte conoscenze del nostro galoppo. Domani c'è Pressing (Soviet Star), ancora partentenel Topkapi Trophy G2 già riportato lo scorso anno. Quest'oggi nel France Galop Istanbul Trophy G2 è partente Ravenel (Touch Down) con la monta di Mariolino Esposito sui 1600 metri, mentre domani pomeriggio nella International Bosphorus Cup G2 sui 2400 metri c'è Estejo (Johan Cruyff) con la monta del "bad-boy" Kieren Fallon, entrambi allenati da Ralf Rohne, in una trasferta completamente ideata ed organizzata in maniera impeccabile come sempre dalla Racing Factory che grazie ai buoni uffici e la fitta rete di relazioni da parte di Peter Franceschini e Gianluca di Castelnuovo, costituisce un aiuto indispensabile al settore e a coloro i quali hanno bisogno di una vasta gamma di servizi di matrice ippica. I partenti completi del weekend Turco li trovi cliccando QUI, mentre per seguire le corse in diretta anche dall'Italia, basta cliccare sul sito http://www.tjk.org/. Puoi inoltre scommettere sul meeting turco attraverso http://www.racebets.com.

Oggi alle corse

Quest'oggi grande galoppo europeo. In programma la Sprint Cup G1 sponsorizzata quest'anno da Betfred, ma che ha accoppiato diversi nomi sempre dal 1966, vedrà un campo di assoluto spessore con 16 partenti al via capeggiato dal duplice vincitore di G1 sui 1000 metri Borderlescott (Compto Place) che cercherà di essere il più anziano a vincere questa corsa. Ci saranno anche Prime Defender (Bertolini), Regal Parade (Pivotal) e Kingsgate Native (Mujadil). L'emisfero sud è rappresentato dalla freccia Starspangledbanner (Choisir) che torna sui più graditi 1200 metri. In Irlanda, a Leopardstown torna all'opera nelle Irish Champion Stakes G1 Aidan O’Brien ma soprattutto Rip Van Winkle (Galileo), in un duello che sa tanto di rivincita delle Juddmonte International con Twice Over (Observatory). C'è anche Famous Name (Dansili) ed il tre anni Beethoven (Oratorio), in coppia con Cape Blanco (Galileo), piegato da Harbinger ad Ascot nelle “King George”. Le Matron Stakes, divenute di G1 nel 2004, quest'anno saranno in sette al via, con l'anziana Spacious (Nayef), già battuta da Music Show (Noverre) nelle Falmouth e la quale ha dato una corsa a Goldikova (Anabaa) nel Prix Rothschild. Ci saranno le tre anni Jacqueline Quest (Rock of Gibraltar) e Gile Na Greine (Galileo), poi Lillie Langtry (Danehill Dancer) e Bethrah (Marju). In America le Woodward Stakes G1 con Quality Road (Elusive Quality) che corre contro il tempo e Mine That Bird (Birdstone).
Su questo e tanto altro puoi scommettere su www.racebets.com !

Stop alla carriera di Ask

Il campione Ask (Sadler's Wells) è stato ritirato dalle competizioni a causa di un infortunio patito mentre era in preparazione del suo prossimo obiettivo, ed adesso è in una situazione di recupero fisico presso l'Elms Stud in Northamptonshire proprio mentre la connections che ne detiene la proprietà stava pensando ad un eventuale ritiro in razza. Pertanto ancora non sono state comunicate novità in merito.
Il cavallo allenato da Sir Michael Stoute, ha sette anni e durante la sua prolifica carriera ha vinto 2 G1 ed attualmente stava preparando un ritorno in grande stile per l'Irish Field St Leger di sabato prossimo presso l'ippodromo del Curragh. L'infortunio è avvenuto mentre era in un galoppo neanche tanto sollecito presso la struttura del Racecourse Side a Newmarket mercoledì mattina. 
Ask, appartenente di proprietà del signor Patrick J. Fahey, è un tipico incrocio di Sadler's Wells (Northern Dancer) con fattrici dal sangue di Blushing Groom (Red God), poichè la mamma è Request (Rainbow Quest), facente parte di una famiglia di campioni come Nashwan, Nayef, Unfuwain, e Ghanaati

Una grandiosa novità dal British Bloodstock

La British Bloodstock Marketing è lieta di annunciare il lancio del BBM Yearling Fact Pack, un nuovo servizio online per i visitatori oltremanica per le aste inglesi.
E' noto infatti, come acquirenti provenienti da Francia, Germania, Italia, Spagna, Svezia talvolta devono essere introdotti in un sistema che altresì conoscerebbero poco niente. Da oggi è invece possibile scaricare dal sito web di BBM un "pack", fatto di cinque pagine piene di informazioni utili per i clienti che renderanno il viaggio inglese verso le aste dei yearling in una modalità più piacevole e sicuramente agevole.
Il documento, fatto con il patrocinio di società come Tattersalls, DBS e Brightwells le quali vendono costantemente cavalli in grado di eccellere in ogni parte del mondo, è di facile consultazione, lo poi scaricare sul tuo computer nella tua lingua. Questo servizio vuole essere uno sportello unico di informazioni per i visitatori stranieri, che dispiega e delinea i sistemi delle premiazioni e delle corse, le vendite. A disposizione anche informazioni utili in tema di viaggi e tutte le informazioni utili in tema di viaggi. Ad aiutarvi dei specializzati del settore che vi agevoleranno il compito. Altre informazioni utili nelle confezioni infatti comprende un elenco completo delle vendite yearling in Inghilterra, ci sono informazioni su come i visitatori ospiti del BBM possono assistere alle vendite, e un dizionario pratico di tradurre parole chiave.
Il presidente Gavin-Pritchard Gordon ha dichiarato: "Riteniamo che la vendita Yearling Fact-Pack sarà una vera manna per i clienti europei che potranno così partecipare alle aste aiutati da un vero servizio di accoglienza. Gli acquirenti esteri sono fondamentali per il mercato delle vendite e yearling BBM è ansioso di assistere in qualche modo a fare una visita al sistema di vendite British per un'esperienza piacevole e proficua"

Deceduto Celtic Swing

Il campione e stallone Celtic Swing (Damister), è morto nella nottata tra giovedì e venerdì a causa di una colica che ha creato danni irreparabili. Lo stallone, che aveva 18 anni, era attualmente era presso l'allevamento di Besnate a Milano e si preparava a vivere la sua stagione di monta in Italia nel 2011. Figlio di Damister (Mr Prospector) in corsa ha prodotto una delle migliori performance per un due anni, vincendo il Racing Post Trophy del 1994 per ben 12 lunghezze rimanendo il miglior due anni del secolo per il Timeform: Rating 138. L'anno successivo ha vinto il Prix du Jockey Club ed è stato secondo nelle 2000 Ghinee. Ritirato in razza nel 1996, ha cominciato la carriera da stallone tra Irish National Stud ed Haras d'Etreham a Bayeux in Francia. In razza ha prodotto campioni quali Takeover Target, Six Perfections, Rattle And Hum, Freemusic, Torrigiana, Ladiesandgentlemen, Rocamadour e tanti altri. Peter Savill, co-proprietario delle prestazioni stalloniere del cavallo, ha rilasciato dichiarazioni di amore per il cavallo e di profondo dolore.

venerdì 3 settembre 2010

Harbinger deve cambiare prenotazione: destinazione JPN

Harbinger (Dansili), il vincitore per 11 lunghezze delle King George VI and Queen Elizabeth II Stakes, cambia programma allevatorio e viene trasferito presso il gruppo della Shadai Farm in Giappone. Le prime intenzioni erano quelle di lasciarlo in Inghilterra, ma il sindacato dell'Highclere Thoroughbred Racing ha accettato il bid finale ed i soldoni dei giapponesi i quali hanno avuto la meglio sull'industria inglese dell'allevamento (BBM) ed il figlio di Dansili (Danehill) andrà a funzionare nello stesso allevamento che ha reso noto anche uno come Sunday Silence (Halo).
Attualmente Harbinger è in convalescenza dopo il ricovero dovuto alla frattura patita in allenamento mentre era in preparazione per le Juddmonte International Stakes G1, pertanto resterà ancora per pochi mesi in terra d'albione per poi rifinire tutte le pratiche relative all'esportazione definitiva del cavallo in terra d'oriente.
Altri aggiornamenti saranno comunicati appena resi noti.

Hasili, che fattrice

La prole rende immortali. Figuriamoci per una come Hasili (Kahyasi), la fattrice Juddmonte che ha dato sinora 6 vincitori di G1, a cui potrebbe aggiungersi anche Deluxe (Storm Cat), già piazzata di Gruppo comunque la quale sempre per la proprietà di Sua Altezza Khaled bin Abdullah, indi allevata da Juddmonte Farms, allenata da André Fabre, montata da Maxime Guyon, intanto ha vinto a Longchamp qualche giorno fa, il Prix de Liancourt, una Listed sui 2100 metri.
Si tratta di una mezza sorella di Dansili (Danehill), Banks Hill (Danehill), Intercontinental (Danehill), Champs Elysées (Danehill), Cacique (Danehill), Heat Haze (Green Desert), tutti vincitori di Gruppo 1.
Deluxe é già arrivata seconda nel Prix Saint-Alary G1 e quarta nel Diane G1. Secondo voi, Hasili é o non è la più grande fattrice mai esistita nella storia dell'allevamento mondiale? Quesito da girare ai nostri lettori.
(nella foto, un ritratto di Susan Crawford che vede ritratti Hasili ed il suo foal, non si sa chi è ma già si sa che è un campione..)

giovedì 2 settembre 2010

Makfi stallone in Inghilterra

Voci sempre più insistenti, danno il duplice vincitore di G1 Makfi (Dubawi) come probabile nuovo acquisto per l'Industria Inglese del Purosangue (BBM) che sta per concludere un accordo per l'acquisto del top miler per quanto riguarda la stagione di monta 2011.  L'allevamento nel quale dovrebbe operare alla Tweenhills Farm & Stud in Inghilterra. Makfi è il vincitore delle 2000 Ghinee edizione 2010, ai danni di uno come Canford Cliffs (Tagula), e del Jaques Le Marois G1 su Goldikova (Anabaa) e Paco Boy (Desert Style). E' stato acquistato per conto della famiglia Al Thani, reali del Qatar che incrementeranno così il loro investimento nell'allevamento ippico. Allevato dalla Shadwell Stud, Makfi è stato acquistato da Hubert Barbe per conto Mathieu Offenstadt per 26,000gns alle Tattersalls Autumn Horses In Training Sale. E' il primo foal della inedita Dhelaal (Green Desert), mezza sorella del campione dei due anni e stallone Alhaarth (Unfuwain), della vincitrice del Prix du Calvados G3 Green Pola (Nijinsky), della famiglia di Aqaleem (Sinndar), Green Dancer (Nijinsky), Okawango (Kingmambo) e Authorized (Montjeu).
Per Makfi, un figlio di Dubawi (Dubai Millennium) il programma ora prevede un altro paio di apparizioni almeno. Si parla di obiettivi ravvicinati come il Moulin G1 di Longchamp nell'immediato, in una sorta di campionato dei miles, oppure del Breeders’ Cup Mile come obiettivo più a lungo termine, lo ha confermato David Redvers.

First Crop Sires: Kodiac

Il giovane stallone Kodiac (Danehill), funzionante al Tally-Ho stud in Irlanda, ha prodotto il suo primo black-type winner in Bathwick Bear il quale ha vinto il Ripon Champion Two Yrs Old Trophy LR, sui 1200 metri di Ripon appunto. Parente molto stretto di Invincible Spirit, Kodiac ha prodotto un totale di 13 vincitori in Inghilterra e Irlanda ed è figlio di Rafha (Kris), mamma anche di Invincible Spirit (Green Desert) la quale ha vinto le May Hill, il Lingfield Oaks Trial, ed il Prix de Diane. Invincible Spirit funziona presso l'Irish National Stud, ha cominciato con un tasso di €10,000 per arrivare ad un picco di €75,000 nel 2008, prima di riscendere a €45,000 quest'anno. Kodiac ha cominciato a €5,000 per i primi anni, mentre negli ultimi due ha coperto fattrici per €4,000.

Saranno famosi: Theyskenstheory

Con la vittoria nelle Prestige Stakes G3 di Goodwood, la femmina Theyskenstheory diventa il primo stakes winner per lo stallone americano Bernardini (A. P. Indy), campione in corsa e sire funzionante in USA sotto le insegne Darley presso la Jonabell Farm in Kentucky al tasso di $60,000. Ma Theyskenstheory non è l'unica cavalla buona di questo stallone, perchè tra i figli di Bernardini si annovera anche A Z Warrior, piazzato di G3, entrambi concepiti quando lo stallone operava a $100,000. La mamma Heat Lightning (Summer Squall) è stata pagata $1.1 milioni nel 2005 alle Keeneland November Sale qualche giorno dopo che suo figlio Stevie Wonderboy, ha vinto il Breeders' Cup Juvenile. Come Theyskens'theory, Stevie Wonderboy è prodotto di un figlio di A P Indy (in questo caso Steven Got Even), ed entrambi i cavalli sono un 3x3 su Weekend Surprise (Secretariat), la mamma di A P Indy (Seattle Slew) e Summer Squall (Storm Bird). Theyskens'theory è tra le favorite delle 200 Ghinee inglesi, è stata acquistata da Steven Young per $250,000 alle Fasig-Tipton Saratoga Sale.