STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 31 ottobre 2009

Conduit in razza

Conduit (Dalakhani) vincitore del St Leger G1 e delle King George G1, è stato venduto alla Big Red Farm di Shigeyuki Okada in Giappone, per cominciare la sua nuova attività stalloniera nel 2010. Il figlio di Dalakhani (Darshaan) è stato allevato dalla Ballymacoll Stud, e tra le sue prestigiose vittorie si annovera anche la Breeders' Cup Turf a Santa Anita, per la quale è iscritto anche quest'anno ed è inserito anche nelle iscrizioni per la Japan Cup del 29 Novembre. Dunque fino al suo ritiro, sarà agli ordini di Sir Michael Stoute e della Ballymacoll. Naturalmente ancora non è stato deciso il tasso di monta, si sa solo che i suoi compagni di allevamento saranno Roses in May (Devis His Due) vincitore della DWC ed Agnes Digital (Crafty Prospector), vincitore della Hong Kong Cup G1.

Dubai Destination cambia casa

Dubai Destination (Kingmambo) cambia casa e dal 2010 funzionerà presso il Glenview Stud in Irlanda, allevamento di Liam Cashman, al tasso di €3,500. Dubai Destination ha funzionato sinora presso il Dalham Hall Stud del Darley al tasso di £7,000. In tre anni ha prodotto sette stakes winners capitanati da Ibn Khaldun, vincitore del Racing Post Trophy, e dalla nostra Rosa Del Dubai. Prodotto della fattrice Mysterial (Alleged), Dubai Destination è mezzo fratello di Librettist (Danzig) della famiglia di Agnes World (Danzig), vincitore di Japan Cup.

Anche Zafeen venduto in Francia

Zafeen (Zafonic) vincitore delle St. James's Palace Stakes G1 a Royal Ascot, è stato acquistato dall'Haras du Petit Tellier in Normandia in un accordo privato mediato da Richard Venn e Jeremie Bossert, come con Croco Rouge. Il nove anni da Zafonic (Gone West) ha funzionato sinora presso l'Overbury Stud sotto il management Darley. Delle sua prima annata di produzione si ricordano 4 vincitori in UK. Zafeereli, è stato il primo vincitore per lui a Saint-Cloud in Francia.

Croco Rouge venduto al French National Stud

Il vincitore di G1 Croco Rouge (Rainbow Quest) è stato acquistato dall'Haras de la Foret e dunque dal French National Stud in un operazione mediata da Richard Venn e Jeremie Bossert. Il figlio di Rainbow Quest (Blushing Groom) ha cominciato la sua carriera presso l'Irish National Stud prima di trascorrere qualche stagione in Giappone e poi tornare al Glenview Stud in Irlanda e presso la Yorton Farm in Shropshire, dove lo scorso anno funzionava a £1,750. Nella sua carriera Croco Rouge ha prodotto vincitori di Gruppo in Boule D'Or e Crocodile Dundee. In Giappone la femmina Field Rouge e l'ostacolista Wins Now. Mezzo fratello di Alidiva (Chief Singer), Croco Rouge ha reso onore alla sua illustre famiglia vincendo il Prix Lupin e il Prix d'Ispahan. è stato secondo di Dream Well (Sadler's Wells) nel Prix du Jockey-Club e terzo di Montjeu (Sadler's Wells) nell'Arc. Non ancora annunciato il tasso di monta.

venerdì 30 ottobre 2009

Venduti Alandi e Mourayan

L'Aga Khan ha annunciato di aver venduto il vincitore dell'Irish St Leger e del Prix du Cadran Alandi (Galileo), ed il quinto dello stesso St. Leger Mourayan (Alhaarth), per una somma non dichiarata in Australia per prendere parte alla campagna per la 150° Melbourne Cup il prossimo anno.

Deceduto Silver Patriarch

Il tre volte vincitore in G1 e stallone Silver Patriarch (Sadler's Hall) è deceduto ieri per cause naturali all'età di quindici anni. Il vincitore del St. Leger nel 1997, funzionava al National Stud dal 2000, mentre ha passato gli ultimi due anni presso la Wood Farm Stud in Shropshire. Era tornato a Newmarket nel 2009 a causa di un declino della fertilità.

Refuse To Bend cambia casa

Lo stallone Refuse To Bend, dal 2010 funzionerà presso ilWhitsbury Manor Stud in Hampshire al tasso di £5,000. Il molteplice vincitore di G1 figlio di Sadler's Wells, sinora ha funzionato presso il Darley al Kildangan Stud al tasso di €12,000, deludendo le attese. Refuse To Bend funzionerà accanto a Compton Place (Indian Ridge), Sakhee's Secret (Sakhee) e Avonbridge (Averti) che funzionerà al tasso di £3,500, mentre per Cadeaux Genereux (Young Generation), 25enne, si attende la decisione.

Ritirato Cherokee Run

Cherokee Run, il champion sprinter americano divenuto uno stallone di successo è stato pensionato dalle attività stalloniere presso il Darley a Lexington in Kentucky, a causa di problemi di fertilità dovuti all'età. Il 19enne quest'anno ha coperto 46 fattrici. Il figlio di Runaway Groom (Blushing Groom) ha iniziato la sua carriera nel 1996 presso la Jonabell Farm, prima di essere acquistato da Sheik Mohammed. Come stallone ha prodotto il campione War Pass su tutti ed altri 15 Group-Graded winners, per una progenie che ha guadagnato sinora $41.8 milioni. Nel 1994 è stato votato come Champion Sprinter dopo aver vinto la Breeders’ Cup Sprint (gr. I) ed il Frank J. De Francis Memorial Dash Stakes (gr. II).

Tassi di monta Darley

Annunciati nella giornata di giovedì i tassi del Darley per il 2010. In Europa 37 di 40 stalloni rimarrano con lo stesso tasso, mentre per Dubawi (Dubai Millennium) un aumento a £20,000 rispetto ai £15,000 dello scorso anno, Halling (Diesis) sale da £8,000 a £10,000. Cape Cross (Green Desert) è disponibile a €35,000. New Approach (Galileo) è inalterato a £30,000. Quattro stalloni cambiano casa, Authorized (Montjeu) e Shirocco (Monsun) funzioneranno al Dalham Hall mentre Manduro (Monsun) and Echo Of Light (Dubai Millennium) starà al Kildangan. In America quasi tutti gli stalloni con tassi ridotti, tranne Elusive Quality (Gone West) invariato a $75,000 ed il neoaquisto Medaglia D'Oro (El Prado) salito da $40,000 a $100,000, come Street Cry (Machiavellian) invariato a $150,000.

martedì 27 ottobre 2009

Sea The Stars dall'Aga Khan

Dopo qualche giorno di riflessione, la famiglia Tsui ha annunciato che Sea The Stars (Cape Cross) entrerà nell'allevamento dell'Aga Khan presso il Gilltown Stud in County Kildare, Irlanda, per la stagione di monta 2010. Il brillante figlio di Cape Cross (Green Desert), per la prima stagione coprirà un numero approssimativo di 120 fattrici, al tasso di €85,000. Naturalmente l'Aga Khan ha aggiunto che la fenomenale Zarkava (Zamindar), vincitrice dell'Arc lo scorso anno, sarà la prima ad avere l'onore di essere accoppiata con il recente vincitore dell'Arc, dichiarando testualmente "success breeds success", e questa è un'opportunità da sfruttare in ogni caso. Altre informazioni le trovate sul sito dell'AGA KHAN
Ed ora una domanda a cui vi invito a rispondere. Quanto vale un prodotto frutto di questo incrocio?

Vittoria per Once More Dubai in Inghilterra

Finalmente è arrivata la prima vittoria per Once More Dubai (E Dubai) per i colori Godolphin. E' accaduto ieri pomeriggio a Leicester in una condizionata sui 2400 metri, con in sella Alan Munro. Dopo l'acquisto da parte dei blues, ha corso in Dubai piazzandosi solo una volta in grossi handicap, in Inghilterra ha poi tentato a York e Goodwood a livello di Listed e condizionata senza mai piazzarsi.

lunedì 26 ottobre 2009

Bushranger in razza

Bushranger (Danetime) vincitore delle Middle Park G1 e del Morny G1 è stato ritirato in razza e nel 2010 comincerà la sua carriera di stallone la dove è nato presso il Tally-Ho Stud in County Westmeath. In corsa Bushranger ha vinto 4 delle 7 corse disputate a due anni tra cui anche le Anglesey Stakes G3. Ora raggiungerà presso l'allevamento l'altro figlio di Danetime, Baltic King, poi Chineur (Fasliyev), Redback (Mark Of Esteem) e Red Clubs (Red Ransom).

Un G3 winner per Le Vie Dei Colori

Un altro vincitore per Le Vie Dei Colori (Efisio) oltremanica. Si tratta diu Carnaby Street, vincitore delle Horris Hill Stakes G3 sui 1400 metri della pista di Newbury. Pagato £50,000 alle DBS da yearling, Carnaby Street è il primo foal di una inedita figlia di una stakes-placed, sorellastra di Shanawi (G2) della famiglia del celebre Shergar (Great Nephew), vincitore delle Classiche inglesi nei primi anni '80.
Il deceduto Le Vie Dei Colori, è attualmente all'ottavo posto tra i First Crop Sires con 13 vincitori su 22 che hanno corso, con un 59% di strike rate che lo fa eccellere nei confronti di altri sire di quest'anno.

Pomellato e Elusive City all'Haras d'Etreham

Pomellato (Big Shuffle), vincitore nel 2007 del Criterium de Maisons-Laffitte G1 e quarto del Gran Criterium G1 di Scintillo, dal 2010 sarà dirottato presso l'Haras d'Etreham in Normandia. Di proprietà ed allevato dal Gestüt Hof Ittlingen Pomellato ha corso solo quattro volte in carriera, a due anni. Infortunato per la carriera dei tre anni, il team ha deciso di ritirarlo in razza anche se non è ancora stato deciso il tasso di monta.
Per l'Haras d'Etreham sarà un anno di novità visto che per il 2010 ha reclutato Elusive City (Elusive Quality), prima d'ora funzionante presso l'Irish National Stud.

Vince un parente di Galileo..

Ancora un giovane prospetto, è emerso dalla prestigiosa linea di Allegretta qualche giorno fa a Brighton. Si chiama Tertiary, è un figlio di Singspiel (In The Wings) e Allez Les Trois (Riverman). Appartiene a Godolphin ed una settimana fa circa ha vinto la sua maiden sui 1400 metri con in sella Ahmad Aitebi. Tertiary è l'ottavo foal di Allez Les Trois, una vincitrice di G3 figlia di Allegretta (Lombard) e sorella per metà di Urban Sea (Miswaki) e King's Best (Kingmambo), che non necessitano di presentazioni. Allez Les Trois è altresì madre di Anabaa Blue (Anabaa), stallone in ascesa, e nonna di Tamayuz (Nayef) performer di G1 ed ora stallone.

Royal-Oak Ask Schiaparelli

A distanza di una settimana, ancora un'eccellente prova di Schiaparelli, (Monsun) domenica secondo nel Prix Royal-Oak a Longchamp battuto solamente da un superlativo Ask (Sadler's Wells) quest'anno ad altissimi livelli di forma. Lanfranco ha giocato come al solito d'avanguardia, provando la brusca accellerazione dai 500 conclusivi dove il figlio di Monsun (Konigsstuhl) l'ha fatta sudare al pupillo di Sir Michael Stoute che lo ha sopravanzato solo negli ultimi 50 metri. In sella per lui c'era Ryan Moore. Nel 2010 Ask resterà ancora in allenamento ed il prossimo obiettivo sarà proprio lo Sheema Classic G1 in marzo in Dubai nel nuovo ippodromo di Meydan.

domenica 25 ottobre 2009

Il bello della domenica

Lydia Tesio G1 come ci si aspettava tutt'altro che autoctono. Ha vinto Eva's Request (Soviet Star) che nel finale ha acciuffato la tedesca Night Magic (Sholokhov) sul palo, mentre quest'ultima era in lotta strnua con Les Fazzani (Inthikab) e quarta quella Nashmiah (Elusive City) di Saeed Manana. Quinta è finita Lady Marian (Nayef) in foto con l'altra Godolphin Flying Cloud (Storming Home). La migliore delle nostre è stata Louise Aron (Inthikab). La vincitrice, Mick Channon e Alan Munro la connection, da puledra è stata acquistata da Liam Mulryan per €150,000 alle Goffs Million yearling sale nel 2006.
Il contorno del Lydia Tesio erano le Listed Nearco e Pandolfi. La suite sul miglio ha visto la vittoria di Sottone (Observatory) su Abaton (Dansili) e Johannes Mozart (Johannesburg), il Pandolfi è andato con sorpresa a Charming Woman (Invincible Spirit) su Sesso Forte (Acclamation) e Nebbia di Latte (Colossus).

Vineyard Haven continua la serie per Godolphin

Continua il periodo d'oro di casa Godolphin almeno per quanto riguarda l'America. Domenica notte Vineyard Haven ha vinto agevolmente le Frank J. De Francis Memorial Dash G1 (1200 mt, $300,000), sul tracciato "sloppy" o scivolosa di Laurel Park. Per il figlio di Lido Palace (Rich Man's Gold), quarta vittoria in sette corse, e vincite per $ 671.500. Molto probabilmente il prossimo obiettivo sarà la Breeders' Cup Sprint. Il grigio, dal 2008 acquistato da Godolphin, si vocifera sia stato pagato privatamente per $12 milioni.

St Nicholas Abbey

Con una devastante prestazione St Nicholas Abbey (Montjeu) ha spaziato nel Racing Post Trophy G1, una delle ultime prove dell'autunno inglese prima dello stop invernale. Ci si vede a primavera dunque, a parlare di St Nicholas Abbey che ha visto scendere drasticamente la sua quota del Derby da 7 contro 1, a 2 contro 1. Le modalità di vittoria sono state altrettanto impressionanti, Johnny Murtagh lo ha sistemato ultimo e lì è rimasto sino ai 300 finali, quando ha spostato ha fatto il vuoto, portandosi timidamente dietro Elusive Pimpernel (Elusive Quality), rimasto poi a quattro lunghezze. St Nicholas è il terzo figlio di Montjeu (Sadler's Wells) a vincere il Racing Post Trophy dopo Motivator e Authorized. Allevato da Barton Bloodstock e Villiers Syndicate in Irlanda è prodotto della 19enne Leaping Water (Sure Blade), sorellastra di Starborough (Soviet Star) e Ballingarry (Sadler's Wells). Demi O'Byrne ha sborsbato 200,000gns per il maschio, acquistato alle Tattersalls.

sabato 24 ottobre 2009

Radiohead venduto

Il recente vincitore a ritmo di record delle Norfolk Stakes G2 Radiohead è stato venduto alla IEAH Stables (scuderia di Big Brown) per correre in America. L'interessante figlio di Johannesburg (Hennessy), rimarrà in training presso Brian Meehan e correrà le prossime Breeders’ Cup Juvenile G1. Dopo Royal Ascot, è arrivato terzo nelle Nunthorpe Stakes G1, nelle Mill Reef Stakes G2 e nelle Middle Park Stakes G1. Allevato da Redmyre Bloodstock e Stephen Hillen, è stato pagato €130,000 da foal alle Goffs November e per 78,000gns da yearling alle Tattersalls October. Fa parte della famiglia di A P Valentine (A. P. Indy), vincitore delle Champagne Stakes G1.

Thewayyouare in America e Look Here in razza

*)Il fuoriclasse a due anni Thewayyouare (Kingmambo), è stato ritirato dalle competizioni e andrà a far parte del roster Coolmore presso l'Ashford Stud, per diventare uno dei pochi figli di Kingmambo (Mr Prospector) vincitori di G1 ad essere disponibile per gli allevaotri del Kentucky, assieme a Lemon Drop Kid. Sua madre è Maryinsky (Sadler's Wells), già madre di Peeping Fawn (Danehill) e sorellastra di Better Than Honour (Deputy Minister), votata Kentucky Broodmare of the Year e madre dei vincitori di Belmont Stakes Jazil (Seeking The Gold) e Rags To Riches (A. P. Indy). Della famiglia di Thewayyouare fanno parte gli stalloni El Gran Senor (Northern Dancer), Try My Best (Northern Dancer), Blu Air Force (Sri Pekan) ed il campione Australiano degli stalloni Redoute’s Choice (Danehill).

*)Anche la vincitrice delle Oaks inglesi nel 2008 Look Here (Hernando) è stata ritirata dalle competizioni presso il Wakefield Lodge Estate in Northamptonshire, a causa di un problema accusato dopo leEP Taylor Stakes G1 in Canada sabato scorso. La quattro anni era in procinto di scendere in Italia a correre il Lydia Tesio.

giovedì 22 ottobre 2009

E' ufficiale. Sweet Hearth va a Santa Anita

Tutto è deciso. Alla fine Alain De Royer Dupré ha annunciato che la portacolori della Rima Sweet Hearth (Touch Gold) prenderà parte alla prossima BC Filly & Mare Sprint (G1, $ 1.000.000, sui 1400 in Pro-Ride). La saura di Riccardo e Cristina Betti, rigenerata dalla cura Duprè che ha portato l'incredibile secondo posto in foto nel Prix de la Foret G1 a Longchamp, non ha mai corso sulla superficie che però si è rivelata una valida alleata dei cavalli europei perchè molto scorrevole (Vedi Gitano Hernando), dunque per lei si aprono prospettive inaspettate qualche tempo fa.

Gitano torna a Newmarket

Dopo la stupenda vittoria della scorsa settimana a Santa Anita, l'eroe delle Goodwood Stakes G1 Gitano Hernando (Hernando) non correrà la Breeders' Cup Classic del prossimo 7 novembre dopo che Barry Irwin, comproprietario nel Team Valor International, ha annunciato che il loro allievo potrebbe risentire di una preparazione affrettata per l'obiettivo ambizioso del Classic. Dunque ora il figlio di Hernando (Niniski) tornerà a casa sua da Marco Botti a Newmarket, dopodichè i riflettori saranno ora puntati sulla Dubai World Cup del 27 marzo prossimo sul nuovo ippodromo di Meydan, anche se in fondo la superficie non sarà la stessa cosa, ma il bel sauro fornirà un rientro in apposito trial a Lingfield. La corsa in Dubai avrà un premio di 10 milioni di dollari.

mercoledì 21 ottobre 2009

Non gli piace

Poco fa Luca Cumani sulle colonne del Racing Post ha dichiarato che Cima De Triomphe (Galileo) non prenderà parte alla prossima Melbourne Cup del 7 novembre, ma anzi correrà le Mackinnon Stakes G1 del 31 ottobre, proprio una settimana prima della classica sui 3200 metri di Melbourne. Il trainer italiano ha confermato che il figlio di Galileo tenterà ancora in Oceania, ma ha definito il cavallo contrariato dal tipo di corsa che si è sviluppata nell BMW Caulfield Cup. Dunque per il grigio di Yoshida, un altro tentativo non nuoce,

Tassi Shadwell e cambio casa per Act One

La Shadwell ha annunciato i tassi di monta della stagione 2010, per gli stalloni residenti al Nunnery Stud in Inghilterra. L'eroe del Prix Du Moulin Aqlaam (Oasis Dream) funzionerà al tasso di £7,000, Nayef (Gulch) rimane invariato a £15,000, mentre per Haafhd (Alhaart) e Sakhee (Bahri) c'è stata una riduzione ed entrambi funzioneranno al tasso di £6,000.
Tutto questo mentre Act One, sinora al fianco dei suddetti stalloni, ha cambiato casa proprio in queste ore. Rivelatosi un promettente stallone per i saltatori, dal 2010 funzionerà presso la Wood Farm Stud in Shropshire, vicino al Galles, al tasso di £2,000 (1st Oct). Il dieci anni da In The Wings (Sadler's Wells) l'anno scorso era disponibile a £6,000. La Wood Farm Stud, è già casa di Lucarno (Dynaformer) ed Erhaab (Chief's Crown) ed insieme a questi, sfilerà alla Cheltenham National Hunt Stallion Parade.

martedì 20 ottobre 2009

Ghanaati ritirata in razza

Sheikh Hamdan bin Rashid Al Maktoum ha annunciato in queste ore, di aver ritirato dale competizioni la duplice vincitrice di G1 Ghanaati (Giant’s Causeway). Frutto di un tipico incrocio Storm Cat su Mr Prospector, la femmina allenata da Hills ha tra le sue perle le superbe prestazioni nelle 1000 Ghinee e nelle Coronation Stakes, è successivamente arrivata terza nelle Sussex di Rip Van Winkle (Galileo) e poi seconda nelle Sun Chariot S. G1 di Sahpresa (Sahm) a Newmarket. La baia homebred, andrà ad incrementare il parco fattrici Shadwell presso il Beech House Stud a Newmarket. Vale la pena ricordare come Ghanaati fa parte della celebre famiglia di Height Of Fashion (Bustino), da cui discendono Nashwan (Blushing Groom), Nayef (Gulch) ed Unfuwain (Northern Dancer).

Due stalloni cambiano casa

*) Myboycharlie (Danetime), uno dei migliori puledri della leva 2007, dal 2010 funzionerà presso il National Stud. Nel 2009 ha coperto il suo primo book di fattrici presso il Vinery Stud in New South Wales in Australia. Allevato da Tally-Ho Stud in Irlanda fa parte della famiglia di Tarascon (Tirol), vincitrice delle 1000 Ghinee irlandesi. Da puledro è stato acquistato da Coolmore ma a tre anni non è mai definitivamente esploso; nemmeno in America dove è stato dirottato successivamente.
*) Lo stallone americano Alke (Grand Slam) residente press il Vinery Stud in Florida, è stato venduto in Giappone per funzionare presso la Sawangjai Farms in Tailandia. Il nove anni fa parte della famiglia del giovane sire Posse (Silver Deputy). Sinora ha funzionato al tasso di $3,000.

domenica 18 ottobre 2009

Un pò d'America

Due vittorie al massimo livello a poche ore di distanza per la giubba Juddmonte. Dopo Twice Over (Observatory) nelle Champion G1, Champs Elysees (Danehill) ha vinto a Woodbine lin Canada il Canadian International G1 e per lui si aprono inesorabili le porte dell'allevamento, come confermato qualche settimana fa su queste colonne. Garrett O'Rourke, general manager della Juddmonte Farm a Lexington (Kentucky) ha dichiarato infatti che con ogni probabilità il fratello di Dansili, Cacique, Banks Hill e Intercontinental, entrerà in razza al Banstead Manor Stud in Inghilterra.

Fra le femmine delle EP Taylor G1, vittoria di Lahaleeb (Redback) che ha anticipato l'inglese Rainbow View (Dynaformer) ed è andata a vincere a quota importante.

Il bello della domenica

Ultimo weekend all'insegna del grande galoppo a Milano, la settimana prossima il testimone passerà alle Capannelle. Tecnicamente non entusiasmante, il Jockey Club G1 ha regalato gloria nuovamente a Schiaparelli (Monsun), già vincitore nel 2007, e a Godolphin che in Europa latita, ma quando scende in Italia...tuttavia il figlio di Monsun (Koenigstuhl) ha dato dimostrazione di essere un buon cavallo e quando ha visto Voila Ici (Daylami) in retta, lo ha respinto con semplicità incredibile. Tanta la generosità del grigio Incolinx, che alla fine ha perso il secondo cedendolo a Sant'Antonio (Shantou) finito a bomba. Male Jakkalberry (Storming Home) che ha fallito il secondo esame post-Derby.
Di bello, la constatazione che le nostre due anni non sono forse come le anziane che le prendono da chiunque passi dalle nostre parti. Nel Dormello G3 abbiamo difeso l'onore con Blessed Luck (Rock Of Gibraltar) e Nicol Pinna sguscianti all'interno per i colori di Felice Villa, ma felici lo sono tutti i Dioscuri, figli compresi, per l'impresa di aver portato sul podio anche la seconda e la terza ovvero la poderosa Nantha (King's Best) e Cronsa (Martino Alonso). La tedesca Nicea (Lando) solo quinta.
Nell'Omenoni in chiusura di giornata Titus Shadow (Titus Livius) ha difeso le sue credenziali da un Morgan Drive (Namid) molto pericoloso.
A Roma, da vedere c'era il tradizionale Morlupo sui 4000 metri (maratona che non si disputava dal 1996), che ha visto l'impresa di Furstenov (Ekraar) in dispendiosa tattica da front-runner, e corsa portata a casa con enorme cuore. In sella per lui, Maurizio Vargiu.

sabato 17 ottobre 2009

Libano un pò meglio

Si appena disputata la Listed (Navigation Stakes) a Cork dove era impegnato l'ex italiano Libano (Indian Ridge), alla sua seconda uscita irlandese. Libano si è piazzato al quinto posto, beffato sul palo per il quarto posto. Entrato in dirittura in posizione preminente, ha fornito un buon buon attacco ed è poi calato nei 100 metri conclusivi. Per la cronaca, ha vinto Alaiyma per la connection Oxx-Kinane-Aga Khan, secondo è Jumbajubika mentre terzo Six Of Hearts.
Occhio alla prossima!

Dewhurst 1-2 Oratorio

Oratorio (Danehill) piazza un doppio da first crop sire al massimo livello nelle Dewhurst G1 con Beethoven di ritorno dal Lagardere di Longchamp con in sella Ryan Moore e secondo Fencing Master ancora per lo squadrone del mago di Ballydoyle Aidan O'Brien, che ha avuto al quarto posto il più considerato Steinbeck (Footstepsinthesand) con il sella JP Murtagh. Terzo il Cox Xtension (Xaar). Solo quinti e sesti Buzzword (Pivotal) e Dick Turpin (Arakan).
Le Champion G1 sui 2000 metri in pista dritta, altro attesissimo evento, hanno visto la vittoria a sorpresa di Twice Over (Observatory) per Juddmonte ed Henry Cecil a quota di 16 contro 1, secondo è arrivato Mawatheeq (Danzig) sulla sempre sollecitata Sariska (Pivotal) e quarto un arrembante Virtual (Pivotal).

Caulfield Cup a Viewed

La forma europea ha latitato davvero sui 2400 metri della BMW Caulfield Cup G1 di questa mattina in Australia. Ha vinto Viewed (Scenic) del vecchio Bart Cummings, 81 anni e non sentirli con la sua 55° vittoria in G1, la 7° nella Caulfield Cup. A rendere ancora più incredibile l'evento, la "quinella" con l'altro di scuderia Roman Emperor (Montjeu). Per il vincitore una quota intorno al 12, non vinceva dalla scorsa Melbourne Cup del 2008. Ovviamente sarà in pista anche nell'edizione 2009 il 3 novembre prossimo. Gli europei? Cima De Triomphe (Galileo) solo tredicesimo, il Godolphin Kirklees (Jade Robbery) è settimo.

Oggi in TV

Pomeriggio ippico davvero ricchissimo sugli schermi di UNIRE Tv o su INTERNET.
Su internet (www.racebets.com registrati, inserisci il codice "mondoturf" e avrai 5 euro in più sul deposito) sarà possibile visionare altri meeting non inseriti nel palinsesto italiano.
In Canada in programma il Canadian International G1 a Woodbine con Quijano (Acatenango) e Jukebox Jury (Montjeu), e le EP Taylor G1 con Rainbow View (Dynaformer) e Look Here (Hernando) a rappresentare la forma europea, . Altro G1 in America con le QE II Chellenge Stakes G1. Alle 17,10 occhi puntati in Irlanda a Cork nelle Navigation Stakes Listed si rivede Libano (Indian Ridge), alla sua seconda uscita irlandese dopo la vittoria del Parioli.
Se avete domande su come vedere le corse di riferimento, non esitare a chiedere.
Dall'Italia in sala corse o su Unire Tv (220 Sky) sarà possibile vedere l'intero meeting di Newmarket, una giornata da G1 con in programma le Dewhurst S. G1 per i puledri sui 1400 al massimo livello, poi le Champion G1 sul doppio chilometro per tre anni ed anziani sempre al top, con il contorno di prove quali Challenge G2, Pride G2, Jockey Club Cup G3, Challenge G2 e Rockfel G2.

venerdì 16 ottobre 2009

Dove funzionerà Sea The Stars come stallone?

Gli inglesi, si sa, scommettono su qualsiasi cosa sia possibile bancare. In questo caso le quote si riferiscono al luogo dove il campione Sea The Stars (Cape Cross) inizierà la sua nuova carriera di stallone. L'Irish National Stud, dove peraltro è nato, è favorito a 4-6, il "Tsui's Stud" ancora da creare è installato a 2-1, mentre per lavorare con lo squadrone dello sceiccone la quota è di 5-2, mentre per funzionare presso gli Aga Khan Studs, è scesa incredibilmente dai 25-1 a 6-1, il Coolmore è attualmente a 25 contro 1. Curiosamente è offerta una quota di 1000 contro 1 se Sea The Stars andrà a fare lo stallone presso la "Playboy Mansion", casa di Hugh Hefner, cosa quest'ultima non proprio senza senso...(ndr). Per quanto riguarda il tasso di monta, William Hill offre a 6-4 una quota da favorito se Sea avrà un tasso tra i €90,000 and €110,000, a 7-4 sopra i €110,000, 2 sotto i €90,000.

Ritirato Major Cadeaux

Il Bearstone Stud ha annunciato in queste ore che Major Cadeaux, vincitore a livello di G2 e duplice vincitore in G3 è stato ritirato dalle competizioni e a partire dal 2010 funzionerà presso il Bearstone Stud. Il cinque anni da Cadeaux Genereux (Young Generation) è finito secondo delle Coventry Stakes G2 a due anni a Royal Ascot, battendo Holy Roman Emperor (Danehill), successivamente vincitore di G1. Ha vinto poi le Greenham Stakes G3 a Newbury, a quattro anni ha riportato il Sandown Mile G2 e poi le John of Stakes G3 ad Haydock e terzo delle Sussex Stakes G1 di Henrythenavigator (Kingmambo) a Goodwood. L'ultima sua corsa l'ha disputata proprio a Milano nel Vittorio Di Capua, terminando quinto su terreno impossibile. Major Cadeaux funzionerà accanto a Firebreak (Charnwood Forest), Indesatchel (Danehill Dancer) e Mind Games (Puissance) al Bearstone Stud. Non ancora annunciato il tasso di monta.

mercoledì 14 ottobre 2009

Theatrical in pensione

Theatrical (Nureyev e Tree of Knowledge, by Sassafras), padre di 77 black-type winners, è stato pensionato dall'attività di stallone presso la Hill'n'Dale Farms. In seguito all'infermità dovuta all'età John Sikura ha deciso che il ritiro era la miglior decisione da prendere. Theatrical, 27 anni è stato uno dei migliori esponenti della linea di Nureyev. In corsa ha vinto il Derrinstown Stud Derby Trial G3 e poi ha fallito il Derby di Epsom, arrivando però secondo nell Irish Derby. A 4 anni è stato secondo nelle Breeders Cup Turf (G1), Oak Tree Invitational (G1), Gp Von Berlin in Germania. In razza Theatrical si è distinto come grande stallone per aver prodotto performers sull'erba come Hishi Amazon, vincitore di oltre $6.9 milioni, ed altri 22 Grade I/Group 1 winners come Madeleine's Dream e Zagreb, poi Astra, Auntie Mame, Geri, Royal Anthem, Shakespeare, Media Puzzle vincitore di Melbourne Cup G1 ed anche Rob's Spirit stallone in Italia. Quest'anno Theatrical è stato rappresentato da Acting Lady vincitrice di G2 e da Lady Shakespeare vincitrice di Stakes. Il figlio di Nureyev però è stato ancora più determinante come padre di fattrici o broodmare sire. Dalle sue figlie sono nati campioni quali English Channel (Smart Strike), Rail Link (Dansili). Riposerà per il resto dei suoi giorni, proprio presso la Hill'n'Dale in Kentucky.

Ieri pomeriggio varcata la soglia delle 20,000 visite!

Colgo l'occasione per celebrare un altro piccolo ma gratificante traguardo. Ieri pomeriggio il blog ha varcato la soglia delle 20,000 visite da quando è stato aperto, ovvero da metà febbraio circa. In confronto a molti altri siti non sono tante, ma per il tipo di settore e per il tipo di notizie posso solo constatare che sono davvero molte! E' importante per me sapere quanto il blog sia apprezzato, grazie anche alle vostre presenze, per un piccolo lavoro semplice che svolgo ogni giorno con passione ed in modo totalmente gratuito.
Grazie inoltre a tutti i sostenitori e a coloro i quali mi hanno dato fiducia nella ricerca del miglior stallone per la propria fattrice. Continuate a seguirci!! Ventimila volte grazie.
GC.

martedì 13 ottobre 2009

Ritirato SEA THE STARS

Sea the Stars (Cape Cross e Urban Sea, da Miswaki) non correrà più, secondo il report del Racing Pos. Il baio ha vinto sei corse di G1 durante la sua campagna nel 2009, con il picco nella vittoria nel Prix de l'Arc de Triomphe G1 di domenica scorsa a Longchamp. "E' stato deciso dopo un dialogo con Mr Christopher Tsui (proprietario) che Sea The Stars non prenderà nemmeno parte alla Breeders' Cup Classic del 7 novembre a Santa Anita" queste le parole del trainer John Oxx. Altri dettagli su dove funzionerà, non sono stati resi noti. Il mezzo fratello di Galileo ha completato un record di 9-8-0-0 con guadagni per £4,417,163. Le sue perle: Epsom Derby, 2000 Guineas, Coral-Eclipse S., Irish Champion S. e Juddmonte International S.

Acquisti Godolphin

Godolphin continua nellla sua campagna acquisti autunnale: Il team in blu ha dirottato in questi giorni nelle scuderie anche Chabal, un figlio di Galileo recente secondo delle National Stakes G1 vinte da Kingsfort (War Chant), anche lui acquistato dal gruppo che fa capo a Sheik Mohammed. Il baio allevato da Lady O'Reilly insieme con Jim e Jackie Bolger, è l'attuale favorito delle Dewhurst S. G1 in programma sabato prossimo.

lunedì 12 ottobre 2009

E' nata, forse, una stella.

Nel Prix Eclipse G3 in Francia, è forse ufficialmente nata una stella. Si chiama Eightfold Path, ed è un figlio di Giant's Causeway (Storm Cat) e della campionessa Divine Proportions (Kingmambo), cui Eightfold è il primo prodotto della sua carriera di fattrice. Come detto, dopo un debutto vittorioso a Deauville il primo agosto, tutti si attendevano un esito vittorioso anche nel Prix de la Rochette G3, ma in quel caso è stato battuto da due signori cavalli come Siyouni (Pivotal) e Buzzword (Pivotal), rispettivamente il primo ed il terzo del Gran Criterium di Longchamp G1. Il baio è di proprietà della famiglia Niarchos in training da Pascal Bary, allenatore della stessa Divine Proportions (Kingmambo) vincitrice di 5 G1.

Curiosa coincidenza

Una curiosa coincidenza ieri a Milano, a confermare che nel galoppo ci sono famiglie che tornano protagonsite spesso negli stessi periodi. Gladiatorus ieri ha vinto il Di Capua G1, è un figlio di Silic (Sillery) stallone di base in California, è stato pagato $8,000 alle Fasig-Tipton Kentucky Fall Yearling Sale da Federico Barberini. La sua seconda madre è Al Bahathri (Blushing Groom), vincitrice nel 1985 delle 1,000 Ghinee e top broodmare. Al Bahathri è sorella piena di Chain Fern che è la terza madre di Hearts Of Fire (Firebreak), vincitore dell'altro evento clou di Milano e cioè il Gran Criterium (corsa nella quale Gladiatorus fù secondo due anni fa). Hearts of Fire, allevato dalla Bearstone è figlio del first crop sire Firebreak (Charnwood Forest), è stato pagato da Pat Eddery la cifra di £13,000 alleDBS St Leger Sale.

domenica 11 ottobre 2009

Domenica milanese

L'aspetto più bello di questa domenica tutt'altro che autoctona, è stato il ritorno alla vittoria per un fenomenale Gladiatorus (Silic) che ha fatto suo il Di Capua G1 alla maniera forte, come lo abbiamo ammirato nel Duty Free G1. Ahmed Ajtebi ha in qualche modo governato l'ex portacolori dell'Olmo nelle fasi iniziali, salvo poi assencondarlo nel suo incedere potente fino in fondo. Secondo Win For Sure (Stravinsky), il cui jockey Pedroza ha perso la frusta ai 400, che ha respinto di misura Rockhorse (Rock Of Gibraltar) la sorpresa. Naufragano i nostri miler. Altro momento di spicco della domenica milanese il Gran Criterium dominato dagli stranieri che hanno surclassato i nostri. Ha vinto Hearts Of Fire (figlio di Firebreak, che ha il suo primo vincitore di G1) per Pat Eddery con Olivier Peslier in sella, davanti ad un sempre volitivo Vale Of York (Invincible Spirit) e terzo l'altro inglese Mata Keranjang (More Than Ready). I nostri? Ladiesandgentlemen (Celtic Swing) è quarto, a lunghezze comunque, dimostrando di gradire il terreno colloso al massimo, quinto un Marshade (Martino Alonso) che di certo non ha dimostrato tutto il suo potenziale, ma anche nelle migliori condizioni forse non avrebbe fatto meglio di un terzo posto.
Contorno con Verziere per Cottonmouth (Noverre) ancora vittoriosa, questa volta in G3, su Allegoria (Spectrum) e Lady Alida (Tobougg). Il Cumani G3 per le tre anni ed anziane vinto da Ravenel (Touch Down) ed un superlativo Mariolino Esposito su Annabelle's Charm (Indian Ridge) e Fabiana (Ashkalani) terza. La migliore delle nostre My Sweet Baby (Minardi) solo quinta.

Colpo di Marco Botti in America

Colpo di Marco Botti in America. Un suo allievo, Gitano Hernando (Hernando), ha vinto le Goodwood Stakes G1 di un incollatura sul Pro-Ride di Santa Anita sabato notte alla quota di 38/1, guadagnandosi così un posto nella gabbie delle BC Classic. In sella per il figlio di Hernando (Niniski) c'era Kieren Fallon. La vittoria è doppiamente importante perchè in corsa c'era anche quel Mine That Bird (Birdstone) vincitore del KY Derby G1. Gitano Hernando, peraltro fratello di India Spirit (Dr Fong) che correrà oggi per l'Olmo a Milano, è il quinto Group/Grade 1 vincitore per il sire Hernando. Marco Botti ha dichiarato ai microfoni della Espn: "Siamo naturalmente compiaciuti per quanto fatto e sopratutto piacevolmente sorpresi di come il cavallo abbia vinto un G1 passando direttamente dalle condizionate. Probabilmente torneremo per il Classic, ma ancora dobbiamo renderci conto bene". Gino's Spirits (Perugino), la madre di Gitano Hernando, ha uno yearling da Dubai Destination (Kingmambo) inserito come lotto 1190 nel Book 2 delle October Sale. Dopo essere tornata vuota da Osorio (Surumu) la scorsa stagione, Gino's Spirits (Perugino) è di nuovo gravida di Hernando.

Yatta! Yatta! Yatta!

La perfezione incarnata. A differenza della sua ultima apparizione nelle Clement L. Hirsch S. G1 a Del Mar, Zenyatta (Street Cry) ha lasciato ai suoi fans adoranti pochissimi momenti di ansia, grazie ad un perfetto percorso all'interno da parte di Mike Smith per un giro salvo poi spostare all'esterno e rendersi intangibile per conquistare la sua tredicesima perla da imbattuta nelle Lady's Secret S. G1. Prossimo obiettivo? Considerando che ormai la femmina volante ha ben poco da dimostrare, il suo entourage ha subito affermato Breeders Cup' Ladies Classic G1, oppure per aver qualcosa da perdere hanno ammesso di considerare anche il Classic G1. A breve l'attesa decisione, intanto il suo bottino continua a crescere; siamo già arrivati a $2,774,580 vinti!

Un pò d'Europa

Ieri ad Ascot in programma alcune valide prove per i puledri. Le AUTUMN STAKES (GR3, £ 50.000, m. 1600) hanno visto la vittoria di Morana (Alhaart), allievo di Peter Chapple-Hyam fino a quest'appuntamento maiden. Morana è uno dei due stakes winners quest'anno per Alhaarth (Unfuwain), padre anche di Awzaan vincitore delle Middle Park G1. In totale per il figlio di Unfuwain (Northern Dancer), forse meritevole di maggiore considerazione, ha prodotto 33 vincitori per un 22% di strike rate.
Le CORNWALLIS STAKES (GR3, £ 55.000, m. 1000 pd), appuntamento che era nella testa dell'entourage di Pontallmagne (King Charlemagne) vincitrice del Divino Amore LR, è andato a Our Jonathan (Invincible Spirit), undicesimo stakes winner nel 2009 per IS, capace di sfruttare un varco millimetrico allo steccato grazie alla monta sopraffina di Jamie Spencer (strano) per soffiare il successo a Taajub (Exceed And Excel) con terzo Iver Bridge Lad (Avonbridge).

Australia

Con la vittoria nelle Caulfield Guineas G1 di sabato pomeriggio Starspangledbanner (Choisir) è diventato il primo vincitore di G1 per il sire Choisir (Danehill Dancer), vincitore delle 2000 Ghinee nel 2002, stallone Coolmore ora in Australia. Starspangledbanner, allenato da Leon Corstens e considerato il miglior tre anni australiano, è stato pagato da puledro A$120,000 alle Inglis Premier del 2008. E' il terzo prodotto di Gold Anthem (Made of Gold), piazzata di Stakes, la cui madre National Song (Vain) è mezza sorella di Circles of Gold (Marscay) vincitrice di Oaks G1, facente parte della famiglia dei campioni Elvstroem (Danehill) e Haradasun (Fusaichi Pegasus).

sabato 10 ottobre 2009

Rachel riposa

Jess Jackson proprietario della super filly Rachel Alexandra (Medaglia d'Oro) ha comincato in queste ore che la sua pupilla non correrà più almeno fino a fine anno, dunque nessuna sfida con l'altra star americana Zenyatta (Street Cry). La "fenomena" rientrerà direttamente nel 2010, per avere il tempo di smaltire le recenti fatiche che le hanno fruttato vittorie per $2,948,354. Il suo score di seguito: 14-11-2-0.

Youmzain

Il tre volte secondo dell'Arc Youmzain (Sinndar) resterà in allenamento ed il prossimo appuntamento in pista sarà nell' Hong Kong Vase G1 a Sha Tin dopo che il suo proprietario Jaber Abdullah sciolga l'ultima riserva sul fatto di voler ritirare il sei anni. In seguito ad un colloquio con il trainer Mick Channon ed il racing manager Bruce Raymond, si è giunti alla conclusione che il figlio di Sinndar (Grand Lodge) tenterà il Vase. I suoi, sono ancora alla ricerca del G1 da vincere e da annoverare al suo ricco palmares di secondi posti. Se tutto andrà secondo i piani per il coraggioso baio si prevede la trasferta dubaiana in quel di Meydan e poi si potrà tentare nuovamente l'Arco.

Ritirato Aqlaam

Il recente vincitore del Prix du Moulin G1 Aqlaam (Oasis Dream) è stato ritirato dalle competizioni e presto raggiungerà il Nunnery Stud in Norfolk, allevamento di Hamdan Al Maktoum. Il quattro anni è stato uno dei primi buoni cavalli venuti fuori dalla prima annata di Oasis Dream (Green Desert) che ha in questi giorni realizzato il top price del Book1 delle Tattersalls October Book 1 yearling sale. Aqlaam è stato il primo foal di Bourbonella (Rainbow Quest), mezza sorella dello stayer Persian Punch, è stato acquistato dalla Shadwell Estate per 260,000gns alle Tattersalls December foal sale. Una sua sorella da Cape Cross (Green Desert) è stata acquistata dalla stessa connection per 300,000gns alle Tattersalls mercoledì scorso. Allenato da William Haggas, ha avuto il suo picco massimo nelle Jersey Stakes G3 a Royal Ascot lo scorso anno, poi un infortunio (che ha caratterizzato tutta la sua carriera) lo ha fermato prima di farlo riemergere in grande stile nelle Queen Anne Stakes di Paco Boy (Desert Style) e secondo di Goldikova (Anabaa) nel Prix Jacques le Marois, prima di vincere il Summer Mile Stakes ad Ascot ed appunto il Prix du Moulin a Longchamp. Il tasso di monta sarà annunciato a breve.

Stallion News

*)Winker Watson, uno dei migliori due anni della generazione 2007, ha cominciato la sua nuova attività stallioniera presso il Norman Court Stud vicino Salisbury, dove funzionerà ad un tasso pari a £3,500. Il figlio di Piccolo (Warning), sarà accanto ad altri stalloni quali Sixties Icon (Galileo), eroe del St Leger 2006 ed Imperial Dancer (Primo Dominie). Winker Watson è stato pagato 56,000gns da puledro dalla Blandford Bloodstock ed in corsa si è guadagnato un rating pari a 116.
*) il giovane Shamardal (Giant's Causeway), sire di Skakespearen vincitore delle Solario Stakes G3, si è infortunato e dunque resterà fermo per tutta la stagione di monta nell'emisfero sud. Shamardal, è stato campione europeo dei due anni e a tre anni è stato Champion Miler. Per quanto riguarda i suoi doveri lavorativi nell'emisfero nord, si prevede già un book di fattrici ampissimo.

venerdì 9 ottobre 2009

In vista delle BC

Zenyatta (Street Cry) torna all'opera in vista della Breeders', dove potrebbe incontrare l'altra Lady America Rachel Alexandra (Medaglia d'Oro). L’allieva di John Shiffer correrà le Lady’s Secret Stakes G1 a Santa Anita con 300 mila dollari in palio sulla distanza di un miglio e 1/16. In sella per lei ancora Mike Smith. Di seguito il campo delle Lady’s SecretStake sabato a Santa Anita:
1 Cocoa Beach (Doneirale Court); 2 Sweet and Flawless (Unbridled's Song); 3 Made for Magic (Cape Canaveral); 4 Life Is Sweet (Storm Cat); 5 Zenyatta (Street Cry); 6 Lethal Heat (Unusual Heat); 7 Briecat (Adcat); 8 Anabaa's Creation (Anabaa).

Tattersalls October Yearling Sales Book1 finale

Finito il Book 1 delle October Yearling Sale. Nella sessione la media di 116,138gns cade del 11%, mentre i mediani a 76,500gns scendono del 15%. 700,000gns per il top-price, un maschio da Oasis Dream e Maganda (Sadler's Wells), acquistato da Demy O'Byrne che ha anche comprato anche il secondo prezzo più alto della sessione, ovvero un Galileo e Kitza (Danehill), lei stessa vincitrice delle 1000 Ghinee. Sir Robert Odgen ha pagato 550,000gns per un altro Galileo con madre Lila (Zafonic).

giovedì 8 ottobre 2009

Johannesburg in Giappone

La Japanese Bloodhorse Breeders' Association ha annunciato ieri che il sire e campione giovanile Johannesburg (Hennessy - Myth, by Ogygian) è stato acquistato dalla JBBA Shizunai Stallion Station in Hokkaido dove funzionerà nel prossimo 2010. Johannesburg precedentemente funzionava per il Coolmore presso l'Asfhord Stud in Kentucky al tasso di $35,000. Il 10 anni figlio di Hennessy (Storm Cat) sta attualmente coprendo nell'emisfero sud precisamente in Argentina e sarà esportato in Giappone i primi giorni di gennaio 2o1o. Allevato da Wayne Lyster e Jayeff Stud ha vinto tutto a livello di G1 da puledro inclusi il Prix Morny, le Middle Park S., le Phoenix S. e la Breeders' Cup Juvenile, poi le Norfolk S. G3, le Anglesey S. G3 ed è stato secondo nelle Gladness S. G3 a tre anni. Johannesburg ha vinto un totale di $1,015,599.

Goldikova difenderà il titolo

Freddie Head ha deciso: La star Goldikova difenderà il titolo di campionessa nella Breeders' Cup Mile G1 a Santa Anita il prossimo mese. La figlia di Anabaa (Danzig) ha deluso le aspettative nel Prix de la Foret G1 di sabato scorso, con alcune attenuanti in merito però. Head ha dichiarato a PA Sport che la cavalla non ha risentito della corsa, sta bene ed è pronta per fare nuovamente una bella figura in quel di Santa Anita.

Primo vincitore per Altieri

Altieri (Selkirk), due volte vincitore di Repubblica G1 e terzo di Oratorio (Danehill) e Motivator (Montjeu) nelle Eclipse Stakes G1, entra nel marcatore dei prodotti vincitori con Ilkuna, femmina vittoriosa ieri a San Siro in una maiden sui 1400 metri per il training di Stefano Botti. Finora Altieri ha visto scendere in pista cinque suoi prodotti, di cui uno ha vinto appunto e tre si sono piazzati. Altieri funziona per la Lonist Equine a Roma, al fianco di Blu Air Force (Sri Pekan) e Dane Friendly (Danehill).

Tattersalls October Yearling Sales Book2

L'attrazione della sessione era l'unica George Washington venuta al mondo, prodotto di Flawlessly (Rainbow Quest) passata con il lotto 405 e pagata 320,000gns dall'agente Ross Doyle, per Julie Wood che la sottoporrà alle cure di Richard Hannon. I venditori sono Gerry e Patricia Burke del Glidawn Stud, che hanno comprato questo pezzo di storia per €280,000 da foal lo scorso anno. Il top-price della sessione sono stati comunque una femmina da Pivotal (lotto 282) e Briolette (Sadler's Wells) presentata dal Barronstown Stud e pagata 650,000gns da Shadwell. Per quanto riguarda questo lotto si trattava di uno dei pezzi pregiati del catalogo, la madre fa parte della immediata famiglia di Pilsudski (Polish Precedent) e della campionessa giapponese Fine Motion (Danehill). Il prezzo di 650,000 guineas è stato altresì pagato per un maschio da Galileo (Lotto 300), prodotto della fattrice Caumshinaun (Indian Ridge) presentato da The Castlebridge Consignment e fratello pieno di Nightime, vincitrice delle Irish 1000 Ghinee G1acquistato da Sir Robert Ogden dopo lotta con il Coolmore e BBA. John Magnier si è poi rifatto con l'acquisto di un Montjeu out of Colorspin (High Top) della famiglia di vincitori di G1 quali Kayf Tara, Opera House and Zee Zee Top, pagato 550,000gns. Nella sessione venduti 169 lotti per 19,271,000gns, ad una media di 114,030gns ed i mediani a 75,000gns.

mercoledì 7 ottobre 2009

Programmi a breve termine

La sorpresa di sabato nelle Sun Chariot S. G1 Sahpresa (Sahm) potrebbe correre l'Hong Kong Mile, così come ha rivelato la sua connection qualche ora fa, dopo un consulto con l'allenatore Rod Collet che all'inizio sembrava avere intenzione di farla rientrare il prossimo anno. A questo punto per la figlia di Sahm (Mr Prospector), il programma è Sha Tin per il 13 dicembre.
Kieren Fallon è stato ingaggiato per essere in sella a Sariska (Pivotal), titolare delle English e Irish Oaks G1, il prossimo sabato nelle Emirates Airline Champion S. G1. Questo grazie ad una squalifica che ha appiedato Jamie Spencer per 10 giorni.

Tattersalls October Yearling Sales Book1

L'apertura di Tattersalls è stata soddisfacente con 16,840,000gns, +12%, con i mediani a 80,000gns e la media a 111,523gns, -2%,. Ancora una volta il denaro di Maktoum e Coolmore a farla da padrone. John Ferguson per il Darley ha acquistato 16 cavalli per 2,710,000gns. Nonostante ciò, il Coolmore chief John Magnier ha fatto registrare il top-price per un figlio di Galileo e Tadkiyra (Darshaan) (quest'ultima una fattrice dell'Aga Khan), presentato da Croom House Stud (Lotto 118) e pagato 550,000gns. Il secondo prezzo più alto è stato per un maschio da Medicean (Machiavellian) che ha realizzato 450,000gns pagati da Shadwell. Una femmina da Holy Roman Emperor, mezza sorella di Mastercraftsman (Lotto 103) è stata pagata 400,000gns da Demi O’Byrne.

martedì 6 ottobre 2009

Ci riprova?

Mick Channon ha confermato che Youmzain (Sinndar) rimarrà in training anche nel 2010, in seguito al terzo secondo posto consecutivo nell’Arc conseguito domenica. Per il baio di Jaber Abdullah, sei anni, nuovi piani saranno annunciati. Si pensa possa prendere parte al Canadian International G1 a Woodbine il 17 ottobre, oppure la Japan Cup a Tokyo il 29 novembre prossimo

Heaven Sent ritirata

Chris Richardson, manager del Cheveley Park Stud ha confermato che Heaven Sent, finita 5° nelle Sun Chariot Stakes G1 a Newmarket di sabato, è stata ritirata dalle competizioni e presto intraprenderà la carriera di fattrice. Heaven Sent, sorella piena di Megahertz, si è piazzata tre volte a livello di G1 ed ha vinto 19 delle 27 corse disputate in carriera per un bottino di $651,000.

Alta Moda

Il primo volume dell’asta yearling di ottobre organizzata da Tattersalls a Newmarket, avrà inizio quest’oggi all’insegna dell’alta qualità con il meglio del mercato europeo in catalogo. L’asta si presenta con 676 puledri, e tutti qualificati per le ricche corse riservate ai cavalli acquistati da Tattersalls; Gli stalloni più rappresentativi naturalmente saranno i top-sires Galileo (37), Cape Cross (37) e Danehill Dancer (37), da sottolineare gli ultimi 18 Sadler’s Wells, l’ultimo Rainbow Quest e l’unico George Washington nato. Tra gli allevati italiani figura con il lotto 531, una femmina da Ad Valorem, mezza sorella di Rip Van Winkle allevata da Roberto Brogi, e con il lotto 216 un maschio da Oratorio, mezzo fratello di Sub Rose, allevato da Rosati Colarieti.

Primi vincitori di G1

Il freshman sire americano Pollard’s Vision (Carson City), padre di Air Crew in Italia, ha ottenuto il suo primo vincitore di G1 in Blind Luck, femmina vincitrice nelle Oak Leaf Stakes a Santa Anita domenica. Pollard’s Vision funziona presso la Wintergreen Farm in Kentucky al tasso di $5,000 – Anche High Chaparral (Sadler’s Wells) nel weekend è stato rappresentato dal suo primo vincitore in G1 in Monaco Consul emerso nelle Spring Champion Stakes G1 sui 2000 metri di Randwick in Australia.

domenica 4 ottobre 2009

Contorno Arc

La domenica si è aperta con l'Abbaye vinto da Total Gallery (Namid), e quinto uno sfortunatissimo ancora una volta Black Mambazo (Statue Of Liberty) capace di ottimo scatto ma da troppo lontano. Solo quinto. Il Boussac ha visto la vittoria di Rosanara (Sinndar) su On Verra e Joanna (High Chaparral). Ancora Aga Khan nel Lagardere con Siyouni (Pivotal) e Shalanaya (Lomitas) nell'Opera, senza dimenticare Alandi (Galileo) nel Cadran con Yeats terzo al suo addio allle corse.

Oh my SEA

Imbattibile. Irragiungibile. Inimitabile. Immortale. Quattro "i" non bastano per descrivere Sea The Stars (Cape Cross) e il suo ennesimo capolavoro, la vittoria nell'Arc. Neanche questa volta la trappola tesa da Ballidoyle ha ottenuto gli effetti sperati, il fratellastro di Galileo ha prodotto uno spunto solo ed ha asfaltato la concorrenza capitanata dalla sfortuna di Youmzain (Sinndar), per la terza volta consecutiva secondo, dopo aver perso da Dylan Thomas (Danehill) e Zarkava (Zamindar) lo scorso anno. Mick Kinane di ghiaccio ha portato al successo per John Oxx la giubba indimenticata di Urban Sea. Terzo un valoroso Cavalryman (Halling). Da sottolineare come Soumillon sia rientrato agonisticamente nel weekend nonostante per lui si parlasse di uno stop di 4 mesi circa. Qual'è stata l'occasione? L'infortunio occorso a Lemaire venerdì pomeriggio; già, lo stesso Lemaire che lo sostituirà il prossimo anno con la giubba in verde e spalline rosse.

Sabato europeo

Dopo la strepitosa performance nel Prix Morny, perso di un nulla da Arcano, Special Duty (Hennessy) ha fatto vedere nelle Cheveley a Newmarket di essere una primaserie del galoppo europeo. Nell'ultimo furlong è passata con autorità staccandosi mentre Lady Of the Desert ha ceduto il secondo a Misher. L'allieva di Criquette Head, è ora favorita delle 1000 Ghinee.
Awzaan (Alhaart) coglie il suo quarto successo nelle Middle Park G1 conquistando anche lui un posto di rilievo in vista delle 2000 Ghinee. Secondo il favorito Radiohead (Johannesburg).
Il trionfale weekend francese dell'Aga Khan è cominiciato sabato a Longchamp dove Varenar (Rock Of Gibraltar) ha inflitto una clamorosa sconfitta a Goldikova (Anabaa) nel la Foret G1. Valorosa la prova di Sweet Hearth (Touch Gold) finita ad un muso dalla Aga Khan.