STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 31 marzo 2014

L'ANGOLO DEI PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF: ROMA DEL 1 APRILE, MILANO DEL 2 APRILE

Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore. Martedì Roma Capannelle e Mercoledì Milano San Siro. Di la tua! 
Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte.
Se sei interessato a LEGGERE LE NOSTRE IDEE, consultare e SOPRATTUTTO DIRE LA TUA.. clicca sul tastino qui in basso....

America: Constitution vince il Florida Derby, ecco tutto il report del sabato a stelle e strisce a cura di Paolo Romanelli

Nel weekend appena trascorso c'è stata anche tanta America a condire le vicende del turf mondiale, dunque non solo Europa che guarda alle Classiche ma anche al di la dell'oceano i trials hanno tenuto banco con tantissimi dollari in palio. Paolo Romanelli, testimone diretto negli States, ha realizzato un report che noi di Mondoturf abbiamo il piacere di condividere e pubblicare con ringraziamento particolare per il servizio reso a tutti gli utenti, un numero sempre crescente, che visitano il sito. Buona lettura!
Uno spettacolare sabato per il galoppo USA sull’asse Miami (Hallandale) - New Orleans, due Derby milionari, 15 Stakes, un montepremi totale di poco meno di 4.5 milioni di dollari. Precedenza all’ippodromo di casa di Gulfstream Park, 14 corse in programma la prima una Maiden di lusso da $ 52.000 al via a mezzogiorno, l’ultima la quattordicesima, la 66ma edizione del Besilu Florida Derby (Gr. I, 1800 dirt, un milione di $ di premio totale) gabbie aperte con solo 5 minuti di ritardo alle 18:53. Folla delle grandissime occasioni accolta anche da una Rainbow Pick6 da 20 centesimi con un montepremi in eccesso di 4 milioni di dollari, t-shirt e bicchiere commemorativi in regalo, 750$ di premio al miglior cappello femminile e soprattutto 14 fantastiche corse che hanno permesso di generare $26.8 milioni di scommesse, record di tutti i tempi per Gulfstream Park, un 9% in piu` del 2013. Nel Florida Derby colpo di Javier Castellano e Todd Pletcher con il baio Constitution (Tapit e una Distorted Humor), rimasto imbattuto, 3 su 3, grazie al genio di Castellano che ha inventato un incredibile varco interno all’ingresso in retta. “Ho montato in corsa 3 dei piu` attesi protagonisti di oggi – ha detto Castellano dopo il Derby – e ne conoscevo pregi e difetti. Johnny V.

domenica 30 marzo 2014

Il bello della domenica irlandese, francese e..spagnola. Noozhoh Canarias verso le 2000 Ghinee, in Irlanda ecco i trials..

Tanti i motivi anche nella domenica straniera di galoppo e motivi a volontà. Partiamo dalla Spagna: Si esatto.. perchè a La Zarzuela, nel Premio Torre Arias, una condizionata sui 1400 metri per i tre anni, abbiamo assistito al rientro della star locale Noozhoh Canarias (Caradak), secondo nel Lagardere G1 di Longchamp ad Ottobre a due anni alle spalle di Karakontie (Bernstein), che a Madrid ha sdegnosamente tritato gli avversari per ben 7 lunghezze di margine sul secondo arrivato candidandosi ad un ruolo di primattore nelle 2000 Ghinee G1 di Newmarket, obiettivo più volte dichiarato dal suo allenatore Enrique Leon (ed i proprietari del Grupo Bolanos Gran Canarias S L) che spera in un terreno buono al Rowley Mile il prossimo 3 Maggio. IL VIDEO DELLA CORSA QUI. Quanto vale uno spagnolo che vince la Classica inglese? I bookmaker hanno fissato a 20/1 nell'antepost la sua chance. Il favorito è ovviamente Australia (Galileo). Il papà di Noozhoh è Caradak (Desert Style), cavallo allevato dall'Aga Khan, vincitore di G1 in Francia per Godolphin e residente per €6,000 presso il Dehesa De Milagro in Spagna. 
A Leopardstown, dopo...

Domenica italiana di trials tutti a tinte Botti: A Roma dominio Umberto Rispoli con Bertinoro, Francine e Scighera. A Milano Fabio Branca su Autre Qualite e Sweet Fede

Roma chiama, Milano risponde. La primavera è entrata veramente nel vivo ed anche questa settimana si sono disputate le "eliminatorie" in vista del Derby Italiano G2 del prossimo 18 Maggio. A Capannelle si correva il San Giuseppe per i maschi ed il Bellini per le femmine in odore di Oaks G2 mentre il Saccaroa fungeva come test per quelle che hanno ambizioni da Regina Elena G3 del 27 Maggio. Mattatore della giornata, non c'è che dire, Umberto Rispoli scatenato che ne ha inanellate 4 su 5 arrivando secondo in una occasione. Nella prova riservata ai maschi ha fatto molto bene Bertinoro (Aussie Rules) con il portacolori dei Dioscuri che ha respinto un coraggioso Ratmansky (Mastercraftsman) il quale ce l'ha messa tutta per vincere ma si è visto parare lo spunto dal cavallo allenato da Stefano Botti, che nella fase finale è ripartito anche se ha dimostrato di essere ancora molto verde....

Italians: Mirco Demuro colpisce nel Takamatsunomiya Kinen G1 a Chukyo, Dario Vargiu fa 12 ad Hanshin. Rispoli e Fresu...

E' il fantino della domenica. Ultimo weekend per i nostri fantini impegnati in Giappone prima del ritorno in Italia. Mirco Demuro ha pensato bene di attendere proprio l'ultimo giorno per colpire il bersaglio grosso e regalare una gemma agli amici orientali vincendo il Takamatsunomiya Kinen (Grade 1) (4yo+) (Turf) di Chukyo in sella a Copano Richard (Daiwa Major) per Toru Miya e Sachiaki Kobayashi, finendo forte dal centro della pista ed esultando con tanto di areoplanino proprio nell'imminenza del traguardo e rifinendo il tutto in 1m 12.20s. IL VIDEO DELLA CORSA QUI. Al secondo Snow Dragon (Admire Cozzene) mentre al terzo Straight Girl (Fuji Kiseki). Mirco da domani sarà in viaggio verso l'Italia per riprendere il discorso con i colori della Inconlinx. 
Stessa cosa che farà Dario Vargiu che ha terminato la sua campagna orientale con un bottino di 12 vittorie complessive nell'esperienza, di cui l'ultima proprio sabato appena trascorso ad Hanshin. La vittoria è maturata in sella a I Am Natural (Gold Allure) per Hiroyuki Nagahama Koichi Hori. IL VIDEO DELLA VITTORIA QUI.
Nei giorni scorsi Umberto Rispoli ha preso il ritmo delle..

sabato 29 marzo 2014

#Meydan: African Story quasi a sorpresa nella Dubai World Cup e record della corsa! #Gentildonna piomba anche lei a tempo di record nello Sheema Classic mentre Just A Way vince di 6 lunghezze e mezzo il Duty Free! Ecco il report..

Dubai World Cup Sponsored By Emirates Airline (Group 1) (Tapeta) - $10 milioni - 2000 metri. (VIDEO QUI) Sembrava tutto buio poi, all'improvviso, la luce per Godolphin nella corsa di casa in un convegno che non ha visto mai emergere la giubba blu, a parte nel momento più importante della serata regalando al team di Sheikh Mohammed la settima vittoria nella corsa più ricca del mondo..Tutti a dire povero Sceiccone, ed invece..sull'orribile tapeta (le corse sulla superficie sembrano tutte casuali) AFRICAN STORY (Pivotal), a 13/1, ha vinto con una prova di forza che non ha avuto repliche. E qui spunta un gioco da fare. Trova le differenze! A distanza di qualche anno la foto sembra la stessa, con Mikael Barzalona dritto in piedi ad un portacolori Godolphin. Quella volta fu Monterosso, stavolta Silvestre De Sousa per Saeed Bin Suroor, dritto in piedi sul traguardo in sella ad African Story. Il figlio di Pivotal (Polar Falcon) (24° vincitore di G1 per lo stallone di casa Cheveley), 7 anni e mai una vittoria a questi livelli o che ne potesse far pensare un progresso, ha piegato le velleità di un Mukhadram (Shamardal) quasi commovente per come è andato subito in posizione da una gabbia esterna, per come ha scandito i parziali e per come abbia tentato una resistenza al blue di turno provando a prenderlo a cavallate. Missione fallita, ma riuscita comunque per quello che rappresenta il piazzamento. Terzo è finito a rimorchio Cat O'Mountain (Street Cry), ancora un Godolphin (podio tutto Maktoum tra Mohammed ed Hamdan), e quarto (sigh!) Side Glance (Passing Glance) che noi di Mondoturf avevamo piazzato a 9/1. Quinto...

L'ANGOLO DEI PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF: CAPANNELLE e SAN SIRO del 30 MARZO 2014

È il post più visitato. Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione copriamo campi che propongono i quarti di finale in vista delle Classiche. Roma mette in scena Saccaroa e San Giuseppe, Milano il Cesare Degli Occhi e Guido Clerici:
ROMA CAPANNELLE DEL 30 MARZO 2014 (Partenti e prestazioni cliccando QUI)
MILANO SAN SIRO DEL 30 MARZO 2014 (Partenti e prestazioni cliccando QUI)

Italian job: Pagamenti esteri del 2012 in sospeso in arrivo entro lunedì, ieri i mandati. In extremis la soluzione, Italia salva

Ce l'abbiamo nel sangue e non poteva essere altrimenti. In perfetto stile italiano la soluzione sui pagamenti alle scuderie straniere pena esclusione dal circuito Pattern a partire dal 2015, è arrivata all'ultimo momento utile, quasi all'alba del 31 Marzo, ultimo giorno davvero disponibile per regolarizzare la posizione. L'impegno del neo ministro dell'Agricoltura Martina è stato rispettato e nel tardo pomeriggio di ieri, a giornale in stampa, sono stati inviati alla banca i mandati per i pagamenti alle scuderie estere per i premi del 2012 ed in particolare per il periodo di riferimento Ottobre-Dicembre. Sembra insomma concludersi così una vicenda grottesca, che, come dice Ippica.Biz.. "ha rischiato di trasformarsi in un vero e proprio disastro per tutta l'ippica italiana, condizionata da problemi burocratici che francamente risulta difficile capire e ancor più difficile accettare".

mercoledì 26 marzo 2014

La notte della Dubai World Cup G1 è alle porte. Ecco i partenti ufficiali della giornata del 29 Marzo!!

E' tutto pronto per l'avvenimento ippico più ricco del pianeta che si terrà Sabato 29 Marzo a Meydan con 27 milioni di dollari in palio. Tra colpi di scena e le già annunciate defezioni degli americani (Mucho Macho Man su tutti) prendono forma le otto corse dal montepremi stellare. Un pò sottotono forse quest'anno, senza la stella di turno come fu per l'altro anno Animal Kingdom o per l'anno prima ancora i vari So You Think, Royal Delta e Game on Dude. Il campo dei partenti ha toccato quota 16 gabbie piene; a capeggiare la "flotta" troviamo il Coolmore Ruler Of The World (è notizia di qualche ora l'acquisto da parte di Sheikh Joann Al Thani di una quota del figlio di Galileo), di rientro dal terzo posto delle Champion Stakes di Ottobre, insieme al detentore dall'Hong Kong Cup Akeed Mofeed (Dubawi) e al vincitore delle varie puntate dell'Al Maktoum Challenge Prince Bishop (Dubawi).
Un pò di Italia ci sarà...

L'Al Shaqab ha acquistato una compartecipazione di Ruler Of The World,candidato alla Dubai World Cup

Ecco la prima bomba di mercato a pochi giorni dalla Dubai World Cup. Sheikh Joann Al Thani ha annunciato che la sua Al Shaqab Racing ha acquistato interessi di Ruler Of The World (Galileo), vincitore di Derby G1 e piazzato di Champion Stakes G1, prossimo candidato alla vittoria nella corsa più ricca del mondo. Joann sarà comproprietario del cavallo assieme a Michael Tabor, John Magnier e Derrick Smith, triade del Coolmore. Ruler sarà montato da Josh O'Brien ed allenato sempre da Padre Aidan fin quando non entrerà in razza come stabilito. 
Intanto la notte da 27 milioni di dollari si avvicina, a breve pubblicheremo i campi partenti complessivi della giornata.

martedì 25 marzo 2014

Irlanda: Anche il Coolmore scende in pista, al Curragh hanno lavorato 30 cavalli di Padre Aidan..

Anche il Coolmore si è rivisto all'opera nei lavori mattutini, anzi pomeridiani. Il "master" di Ballydoyle Aidan O'Brien ha lavorato con almeno 30 cavalli nell'opening day della stagione irlandese al Curragh, dopo le corse. In pista da corsa si sono visti Australia (Galileo), War Command (War Front), la favorita delle Oaks Tapestry (Galileo) e soprattutto si sono rivisti all'opera l'importato Verrazano (More Than Ready) e la scorsa vincitrice delle Irish Oaks Chicquita (Montjeu), acquistata per €6 milioni alle Goffs di Novembre come prospetto di fattrice e rimasta in training. 
Australia....

Francia: Frankie e Treve, primo lavoro serio a Chantilly. Obiettivo Ganay del 27 Aprile, poi forse Royal Ascot..

I grossi calibri si rimettono in pista. L'imbattuta Treve (Motivator), la tre anni più forte della scorsa stagione vincitrice dell'Arc de Triomphe G1, è tornata al lavoro già da qualche giorno e un paio di settimane fa circolavano in rete le foto della campionessa in coppia con Lanfranco Dettori (in coppia con il quale vinse il Vermeille G1) anche lui tornato alla piena attività dopo l'infortunio alla caviglia. I due si sono rivisti e proprio nel weekend appena passato hanno sostenuto il primo lavoro serio della stagione 2014 in vista del lungo percorso che dovrebbe portare, se tutto andrà secondo i piani, ad un nuovo tentativo nell'Arc anche nell'anno corrente. La figlia di Motivator (Montjeu) aveva in sella ...

domenica 23 marzo 2014

Pisa: Salford Secret di un'altra dimensione! Vince il 124° Premio Pisa, battuti Mujas e Nearly Not Mine

Ha vinto il migliore. Salford Secret (Sakhee's Secret) è planato come una furia sul Premio Pisa (Listed Race, 1600m - €66,000) a San Rossore mettendo in pista una maggiore propensione alla lotta, duttilità in dosi massicce ed una qualità effettivamente superiore. Montato con perizia da Djordje Perovic, il baio oscuro allenato magistralmente da Riccardo Santini, è stato coperto fino ai 500 dal palo quando con una progressione continua è andato in percussione senza mai dare l'impressione di flettere e di dare la possibilità di scampo agli avversari, finendo con almeno 4 lunghezze di margine sul secondo Mujas (Mujahid) e al terzo la femmina Nearly Not Mine (Pastoral Pursuits) un pochino a sorpresa, con Sole Marino (Three Valleys) sempre positivo ma quarto. Il favorito...

Italians: Mirco Demuro, vittoria nel trial delle 2000 Ghinee Giapponesi su Rosa Gigantea, prodotto di Turfrose

Ancora un fine settimana prolifico per Mirco Demuro che in Giappone nel weekend ha ottenuto una tripletta con culmine in Pattern proprio nella giornata di domenica. Questa mattina a Nakayama ha infilato tutti nel sacco nel The Fuji Tv Sho Spring Stakes G2, il trial per le 2000 Ghinee giapponesi fra qualche settimana, in sella a Rosa Gigantea (Fuji Kiseki), un tre anni di proprietà della Shadai Horse Racing allenato da Kazuo Fujisawa. La nota di italianità ulteriore sta nel fatto che si tratta di un prodotto della campionessa in Italia ed in Francia Turfrose (Big Shuffle), ex di Pierluigi Giannotti per il quale vinse il Lydia Tesio G1 qualche anno fa, e venduta successivamente a Teruya Yoshida per i cui colori si è poi distinta in Francia per i piazzamenti nel Prix du Muguet G2, Prix de Pomone G2 ed il 4° nel Prix d'Ispahan G1 prima dell'ingresso in razza. Rosa è...

sabato 22 marzo 2014

L'ANGOLO DEI PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF: PISA, ROMA E MILANO DI DOMENICA 23 MARZO

Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore. Domenica c'è la 124° edizione del Premio Pisa a San Rossore. Di la tua! 
PISA SAN ROSSORE 23 MARZO: CAMPO PARTENTI QUI.
ROMA CAPANNELLE 23 MARZO: CAMPO PARTENTI QUI.
MILANO SAN SIRO 23 MARZO: CAMPO PARTENTI QUI.
Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte.
Se sei interessato a LEGGERE LE NOSTRE IDEE, consultare e SOPRATTUTTO DIRE LA TUA.. clicca sul tastino qui in basso....

Capannelle in velocità: Omaticaya rientro DOC nel Sinni verso il Carlo Chiesa. Ottimo Mord nel Raffaello..verso il Tudini

La campionessa delle 2 anni italiane Omaticaya (Bernstein), ha passato l'esame rientro alla prima stagionale dei 3 anni a Capannelle venerdì pomeriggio, vincendo il Sinni, una condizionata sui 1200 metri, finendo in 1m 09,96s su terreno buono, non un tempo bassissimo anzi il peggiore del giorno sul tema della velocità, ma facendo sempre il minimo indispensabile come si deve ad una buona cavalla al rientro da qualche mese, non al 100% com'è normale che sia, e con obiettivi più importanti più in la nella stagione. 
La figlia di Bernstein (Storm Cat), apparsa sempre abbastanza sudata, meno nervosa dello scorso anno e con il solito fisico mascolino, lo scorso anno fu duplice vincitrice di Listed e piazzata di Primi Passi G3 alle spalle di Arpinati (Lucky Story) e di Papin G2 alle spalle di Vorda (Orpen), è partita veloce nelle mani di Gian Pasquale Fois e dal centro della pista ha gestito fino ai...

mercoledì 19 marzo 2014

Milano: Caesar Imperator vince ancora, suo il Premio dei Laghi. Venerdì Omaticaya, domenica c'è il Pisa

Belle corse, con il weekend che si avvicina cominciamo davvero a fare sul serio con i 3 anni, protagonisti indiscussi della stagione. A Milano oggi è andato in scena il Premio dei Laghi dove Caesar Imperator (Holy Roman Emperor) ha passato anche l'esame dei 1200 metri, mai affrontati sinora, e vincendo la sua 6° corsa in carriera delle 9 disputate (con altrettanti piazzamenti) con al secondo un positivo ancora una volta Ridge Racer (Giovane Imperatore) lasciato ad una testa di margine. Tempo sui 1200 di 1m 12,20s. Caesar Imperator è un cavallo di proprietà della Effevi, aveva in sella Fabio Branca ed è allenato da Stefano Botti. Allevato da Stefano Luciani, fa parte di una famiglia femminile molto ben sviluppata. IL VIDEO DEL PREMIO DEI LAGHI CLICCANDO QUI. Per Caesar ora si aprono le porte del Premio Tudini G3 di Maggio a Capannelle. 
Sempre in velocità, a Roma venerdì si scaldano i motori con il Sinni, canonica preparazione per il Carlo Chiesa, dove si rivede in pista Omaticaya (Bernstein). Nel Raffaello, che prepara i 3 anni verso il Tudini, con Mord (Giovane Imperatore) tra i più attesi e vista la linea Caesar, Ridge di Milano..può vantare dei crediti. Il campo partenti della giornata di Capannelle, cliccando su questo LINK.
Domenica sarà tempo di Premio Pisa, giunto alla 124° edizione. Nella Listed Race sul miglio gli iscritti sono i seguenti cavalli:

martedì 18 marzo 2014

L'ANGOLO DEI #PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF. CAPANNELLE 18 Marzo, MILANO 19 Marzo

Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte.
Se sei interessato a LEGGERE LE NOSTRE IDEE, consultare e DIRE LA TUA.. clicca sul tastino qui in basso....

Tattersalls, ecco un bonus di 1000 Euro per chi acquista alle prossime aste di Aprile (Craven Meeting dal 15 al 17 Aprile) e Maggio (Guineas Meeting del 1 e 2 Maggio)!!

Tattersalls è lieta di annunciare un Bonus previsto per chi acquista un puledro ai prossimi Breeze Up organizzati da Tattersalls in programma ad Aprile e Maggio, in particolare riferito al meeting delle Craven Stakes e a quello delle Ghinee ai primi di Maggio.
Il bonus è previsto per chi comprerà un 2 anni in una di queste aste, e se il vostro acquisto vincerà in Europa una corsa entro la fine del 2014, Tattersalls vi riconoscerà l'equivalente di €1,000!! Le aste avranno luogo tra Aprile e Maggio ed offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo ai compratori con un prezzo mediano molto basso di circa 10,000gns.
Tattersalls contribuirà con i gentili clienti anche per i costi di viaggio per chiunque acquisti alle aste.
Per maggiori informazioni in merito si prega di contattare direttamente Rolline Kavanagh (rolline.kavanagh@tattersalls.com anche telefonicamente al 0044 7827302982) oppure  noi di mondoturf (gabrielecandi@hotmail.it). Per maggiori informazioni e per supporto visitare il sito www.tattersalls.com/bonus o http://www.tattersalls.com/breezeup-bonus.php
TERMINI E CONDIZIONI in breve del Tattersalls Breeze up Bonus Scheme
Definizione: 
1. "Breeze – up Sales”: Quindi il Bonus è valido per le prossime Tattersalls Craven Breeze-up 2014 (dal 15 al 17 Aprile 2014, il migliore Breeze Up in Europa, e maggiori info cliccando su questo LINK) e le Tattersalls Guineas Breeze-up 2014 (Tra il 1 ed il 2 di Maggio, con maggiori informazioni cliccando QUI).
2. “Eligible Horse”: Tutti i due anni acquistati alle suddette aste. 
3. “Qualifying Country”: Il bonus verrà corrisposto a vincitori nel corso del 2014 nelle seguenti nazioni: Austria, Belgio, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Norvegia, Polonia, Serbia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, Olanda. 
4. “Qualifying Race”: Tutte le corse rette e riconosciute dall'ente e dalla istituzione ippica di ogni paese di cui sopra
5. “Bonus”: Euro 1,000
6. “Owner”: Il proprietario del cavallo acquistato ha diritto al bonus
Regole...

lunedì 17 marzo 2014

Hong Kong: Designs Of Rome trionfa nel Derby locale. Gold-Fun nella Queen's Silver Jubilee Cup

A Sha Tin, c'erano due belle corse da vedere ed in una, il BMW Hong Kong Derby G1 che da quelle parti si corre a 4 anni, l'ha fatta da padrone un bellissimo duello tra due cavalli che se le danno sempre di santa ragione e sono stati vicinissimi in ogni confronto recente prima di questa corsa. Parliamo di Designs On Rome (Holy Roman Emperor) e di Able Friend (Shamardal) i quali, pur venendo da emisferi diversi, sono sempre stati molto vicini nei recenti confronti o preparazioni al Derby. Sui 2000 metri di Sha Tin e di fronte a 60,000 ha avuto la meglio Designs in lotta furibonda che si è risolta a fil di palo, montato da Tommy Berry per il training di John Moore che è anche l'allenatore del secondo. Il vincitore in Irlanda era allenato da Pat Flynn ed era stato secondo di Dawn Approach nelle Vincent O'Brien National Stakes G1 del Curragh nel 2012. Terzo...

Meydan: Annunciati i campi probabili nella notte della Dubai World Cup. $27 milioni in palio in 8 corse

Il Dubai Racing Club ha annunciato nelle scorse ore i potenziali campi partenti della notte della Dubai World Cup G1 a Meydan del prossimo 29 Marzo. Possibili 36 vincitori di G1 che nobiliteranno le 8 corse della giornata che metteranno in palio $27 milioni di cui 10 solo nella World Cup G1. Ci sarà molto probabilmente Akeed Mofeed (Dubawi) vincitore della Hong Kong Cup G1 ed un'altra possibile è la campionessa The Fugue (Dansili). Saeed bin Suroor lancerà ancora Prince Bishop (Dubawi) e tra le note di italianità a Meydan il 29 Marzo prossimo è molto probabile la presenza di Cristian Demuro che dovrebbe montare il campione Logotype (Lohengrin) nel Duty Free G1 sui 1800 metri in erba. Per la lista completa dei papabili, cliccare su questo LINK. Nota bene: in rosso i probabili partenti. Intanto gustatevi il promo della Dubai World Cup cliccando su questo LINK

domenica 16 marzo 2014

Il bello della domenica italiana: A San Siro ecco il Priore sul Calvaraite, Dylan Mouth nel Lodi Vecchio ed una esplosiva Finidaprest nell'Erba. A Capannelle ancora Hoovergetthekeys nell'Arconte e Rayos Du Sol nel Ceprano

Aria di primavera, tra Roma e Milano con le prime prove di un certo spessore con il rientro dei concorrenti più attesi verso Parioli G3, Regina Elena G3 (del 27 Aprile) e Derby G2 (del 18 Maggio)..Vediamo cosa è successo dividendo per sesso: Partiamo dai maschi e dunque nella apertura ufficiale della stagione di San Siro 2014 c'era da vedere il Calvairate che ha scatenato numerose critiche all'atto della dichiarazione dei partenti da parte degli addetti ed in particolare da parte di Bruno Grizzetti sulla proposizione di corsa quantomeno singolare, cioè aperta a vincitori di G1 e con soli 3 chili di sovraccarico rispetto agli altri. In particolare la critica è arrivata sulla disparità di trattamento nel Lodi Vecchio dove il secondo di G1 rendeva ugualmente 3 chili e mezzo ad avversari, in una prova che non ammetteva a prescindere vincitori di G1. Nulla da addebitare ai Botti, sia chiaro, ma un programma del genere si presta a strali di questo tipo. 
Comunque, occupiamoci di tecnica e, senza polemiche, pare chiaro si stia parlando di Priore Philip (Dane Friendly) atteso alla ricomparsa perché il cavallo allenato da Stefano Botti si rimetteva in cammino dopo la stagione esaltante dei due anni e culminata con la vittoria nel Gran Criterium G1 dello scorso Ottobre, e quindi in questo casa al rientro verso il Parioli di Roma a fine Aprile dopo che il suo proprietario ha rifiutato durante l'inverno offerte incredibilmente alte. Il figlio di Dane Friendly (Danehill) della Ste.Ma., montato da Fabio Branca per la prima volta, ha...

Francia: Norse King vince l'Exbury, prima Pattern della stagione europea. A Saint-Cloud i primi 2 anni della leva 2012

Sabato di prime volte in Francia. Ieri a Saint-Cloud la prima pattern della stagione 2014 in Europa con il Prix Exbury G3 vinto dall'homebred di Jeff Smith Norse King (Norse Dancer), un progressivo 5 anni figlio di Norse Dancer (Halling) che aveva chiuso la stagione 2013 in Europa con la vittoria nel Prix du Conseil de Paris G2 e prima ancora il Prix Scaramouche Listed, ed ha ricominciato vincendo in bello stile e subito ben pronto con in sella Alexis Badel e il training di Mme Myriam Bollack-Badel. Solo il tempo dirà dove potrà arrivare, intanto una tacca è messa. Battuti Singing (Singspiel) con Rose Vista (Vatori) al terzo. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
Nel Prix Prix Rose de Mai, una Listed sui 2000 metri sempre di Saint Cloud, si rivedeva all'opera My Jolie (Oratorio) che aveva debuttato vincendo a San Siro a fine Settembre 2013 per i colori della Micolo ed il team Godani nei confronti della stimata Fair Dubawi (Dubawi). My Jolie in seguito a quella vittoria era stata acquistata dal Team Valor ed affidata ad Andre Fabre e ieri, con Maxime Guyon in sella, è arrivata quarta venendo forte dall'esterno a ridosso dei primi nella corsa vinta da Goldy Espony (Vespone) su Bereni Ka (Vadasin). Può venire avanti, e queste sono linee che possono essere valide per le nostre.
In giornata c'era anche la prima corsa riservata ai due anni della generazione 2012 e la Francia parte sempre presto con questo tipo di corse. Si trattava del Prix de la Marche da 23 000€ sui 900 metri in pista dritta e la vittoria è andata a Join Up (Palace Episode) con Christophe-Patrice Lemaire per Mathieu Boutin al training ed ai colori. In pista c'era anche All Blues (Lord Shanakill) che, come tradizione anche in Italia, ha corso subito in apertura di programmazione per i colori della Razza della Sila, la monta di Cristian Demuro ed il training di Jacques Heloury non figurando tuttavia tra i primi ma dando l'idea di essere abbastanza veloce per rifarsi a breve. 

sabato 15 marzo 2014

L'ANGOLO DEI PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF: ROMA, MILANO e PISA di domenica 16 Marzo

E' il post più visitato. Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con ROMA CAPANNELLE di domenica 16 Marzo (partenti ufficiali cliccando QUI), con Arconte, Ceprano e Trattato di Roma in giornata, poi la riapertura ufficiale della stagione con MILANO SAN SIRO (partenti ufficiali QUI) che propone il Calvairate (con il rientro di Priore Philip, capofila della generazione) e Lodi Vecchio sui 1800 con Grey Greezly e l'Erba con retropensiero al Regina Elena. Domenica anche PISA SAN ROSSORE (partenti ufficiali QUI) in una giornata normale ma interessante dal punto di vista della punta.
Potete usare come per HIPPOWEB, qualora non aveste un account, le seguenti credenziali: nome utente e password: mondoturf
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte.
Se sei interessato a LEGGERE LE NOSTRE IDEE, consultare e DIRE LA TUA.. clicca sul tastino qui in basso....

Giappone: Doppietta per Dario Vargiu a Chukyo (11 vittorie), per Mirco licenza di 3 settimane

La Japan Racing Association (JRA) ha annunciato di aver rilasciato la licenza di 3 settimane a Mirco Demuro che sarà effettiva dal 15 Marzo fino al 30 Marzo, al termine dei quali tornerà alla base di Milano per partire con la stagione italiana e la rinnovata connection con i colori Incolinx. Mirco monterà soprattutto per Teruya Yoshida e l'allenatore Ryuji Okubo, presso il JRA Ritto Training Center. Mirco ha attaccato con Hanshin questo sabato mattina ottenendo 2 secondi e 2 terzi posti in giornata sfiorando la vittoria più volte e domani sarà ancora ad Hanshin dove monterà nel The Hochi Hai Fillies' Revue G2 in sella a Dance Amiga (Sakura Bakushin O) per Kazuya Nakatake ed i colori della Shadai Race Horse Co. Ltd.. Nella stessa corsa ci sarà anche Dario Vargiu in coppia con Real Venus (Neo Universe) per Akio Adachi e Kunikazu Yamauchi. Darione ha vinto in questo sabato a Chukyo, e per ben due volte inclusa una Pattern raggiungendo la cifra di 11 affermazioni per questa esperienza 2014 in Giappone. La prima vittoria della giornata (VIDEO QUI) è arrivata sul dirt nella seconda corsa della giornata in sella a Rossweisse (Symboli Kris S) per Ken Kozaki ed i colori della U.Carrot Farm e poi nell'11°, nel Chunichi Shimbun Hai G3 sui 2000 metri in erba in coppia con il vecchio Martinborough (Deep Impact) per Yasuo Tomomichi ed i colori Kazumi Yoshida. IL VIDEO DELLA VITTORIA IN G3 QUI.

venerdì 14 marzo 2014

L'ANGOLO DEI PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF: CAPANNELLE DEL 14 MARZO 2014

E' il post più visitato. Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con ROMA CAPANNELLE di venerdì 14 Marzo (partenti ufficiali cliccando QUI)
Potete usare come per HIPPOWEB, qualora non aveste un account, le seguenti credenziali: nome utente e password: mondoturf
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso....

A spasso nel tempo, ultima puntata in 3 capitoli: L'immenso NORTHERN DANCER e quello che resta delle grandi linee maschili a cura di Mario Berardelli per concessione di Trotto & Turf

“Esistono i purosangue e poi i figli di Northern Dancer.” I pochi che hanno la bontà e la pazienza di seguirci nel nostro viaggio intorno alla evoluzione delle genealogie del turf ricorderanno che l’ultima volta ci siamo proprio lasciati con questa affermazione , non nostra ma nientemeno che di Vincent O’Brien l’indimenticabile maestro che ha rivoluzionato insieme ai suoi migliori proprietari il modo di pensare il turf. Il mago di Cashel è stato uno dei primi grandi mercuriani del turf, il suo respiro è stato globale e quello spirito , quella cultura è ancora oggi ispiratrice dell’azione del suo gruppo. Soprattutto, ecco il genio, Vincent O’Brien prima e più di chiunque altro ha scoperto l’immenso Northern Dancer e ne ha voluto a tutti i costi ( cifre pazzesche per i tempi ) i suoi yearling ma anche i foal o le madri gravide. Dall’inizio alla fine e molto anche tra lo scetticismo iniziale di tanti . Anche noi siamo giunti al termine del nostro viaggio, salvo appendice per scoprire, curiosamente non all’inizio, la origine del turf e poi empiricamente vedere quale è la situazione , a spanna, ai giorni nostri. 
E’ emblematico che il capolinea del nostro percorso sia costituito proprio dallo stallone cui di diritto anzi di fatto viene consegnato il testimone per diventare il padre del turf contemporaneo. E’ indubbiamente già oggi lui il continuatore di Nearco, quindi il leader assoluto. Parlare di Northern Dancer è atto di presunzione, in primo luogo perché

A spasso nel tempo, le grandi linee maschili: NEARCO e poi Royal Charger, Narsullah, Bold Ruler e Never Bend..

Nearco è nato nella primavera del 1935. In quello stesso anno sono nati anche tanti altri personaggi famosi, succede chiaramente ogni anno. Insieme a Nearco sono nati Elvis Presley ma anche Gianni Letta, Abu Mazen ma pure Woody Allen. E’ in quell’anno che sono venuti al mondo Enzo Jannacci oppure Luciano Pavarotti ma anche due industriali importanti come Leonardo Del Vecchio e Luciano Benetton, persino il Dalai Lama è nato in quell’anno di grazia insieme ad Alain Delon e Omar Sivori oppure Lulie Andrews, Fred Bongusto, Lando Buzzanca e per chiudere, perché è chiaro che chissà quanti altri ce ne saranno, anche tale Richard Kuklinski meglio noto come “The Iceman”, uno che era meglio evitare di incontrare , classificato come uno dei più pericolosi criminali americani. Il sogno di ognuno di noi veri ippici sarebbe stato invece quello di aver potuto assistere alle imprese di Nearco, non soltanto il capolavoro di Federico Tesio ma il Cavallo e basta. Siamo di parte , lo ammettiamo ma abbiamo avuto la ventura non di assistere alle sue imprese sportive ma alla sua consacrazione stalloniera, annata dopo annata. Sarebbe meraviglioso se un grande personaggio della nostra ippica a tutto tondo come Pio Bruni ci facesse il regalo di un suo intervento, un suo Nearco come lo ho vissuto e conosciuto sarebbe prezioso. Lo aspettiamo. Anche per fare chiarezza sul mitico trial in vista di Milano o di Parigi, sul quale per generazioni si è favoleggiato: Nearco, Ursone e Bistolfi …. Lasciamo dunque al racconto dell’amico Pio Bruni la carriera agonistica del campione che in ogni caso è rimasto imbattuto nelle sue 14 sortite che comprendono a due anni nientemeno che la sequenza ravvicinata Criterium Nazionale, Gran Criterium, Tevere (oggi Berardelli) e Chiusura. Diciamo la verità se oggi Stefano Botti oppure Bruno Grizzetti chiedesse ad un suo allievo una sequenza del genere lo lapideremmo. Praticamente in 40 giorni

A spasso nel tempo, le grandi linee maschili: Isinglas, Ajax, Man O'War e non solo per concessione di Trotto & Turf

Ci avviciniamo velocemente a quello che rappresenta la linea di Northern Dancer, ma prima proponiamo quella che riguarda ISINGLAS, AJAX, MAN O'WAR, CHAUCHER, PHALARIS...sono tanti, ma è fondamentale per arrivare in fondo ad una delle più belle ricerche genealogiche degli ultimi 30 anni. Buona lettura. 
ISINGLAS: Nel 1890, in Inghilterra, dove altrimenti, nacque Isinglas, allevato da mr Mac Calmont. Isinglas è stato un fenomeno in pista e ha dato vita ad una linea maschile di sangue eccezionale, chissà se nel secondo millennio qualcuno dei suoi discendenti sarà in grado di rinverdirne i fasti. Isinglas era un figlio di Isonomy. In corsa fu sublime : era un bel baio con una macchia bianca in testa, due balzane ai posteriori, spalla ben inclinata e soprattutto appiombi perfetti, raro nel purosangue. Corse da due a cinque anni ma solo 12 volte in tutto. Era un atleta perfetto ma pigro e questa tendenza gli costò la unica sconfitta in carriera, a Manchester dove fu battuto da Raeburn (solo ovviamente omonimo del consanguineo di Ribot, battuto dal compagno Ruysdael nel derby), un francese che riceveva parecchi chili e che capitalizzò al massimo la prova senza andatura che aveva ancora di più impigrito il Campione. Per tanto tempo il suo bottino in sterline (57.450) resistette come il più alto di sempre. E’ stato precoce, buon velocista, mezzofondista eccezionale e anche fondista di grande valore. Nel suo palmares la triplice corona, allora era il massimo, arricchita dalla Gold Cup e dalle Eclipse. Insomma una sorta di Frankel o di Brigadier Gerard , fate voi. Morì nel 1911 ma è antenato soprattutto attraverso Blandford di una famiglia davvero notevole. Ad esempio un figlio di Blandford è stato

A spasso nel tempo, le grandi linee maschili: Ecco l'incredibile Ribot, per concessione di Trotto & Turf

Ancora Mario Berardelli ci guida alla scoperta delle grandi linee maschili, in questa puntata (la sesta di oltre 20 puntate) è la volta dell'incredibile Ribot, di gran lunga il cavallo più famoso, forte e conosciuto di tutti i tempi. Buona lettura
Tocca a Ribot. Un nome che solletica immediatamente non soltanto l’immaginario collettivo ma tutte le corde dei nostri sentimenti. In fondo, per chiunque soprattutto non ippico, Ribot è il Cavallo, punto e basta. Del resto in effetti la sua non è certamente fama usurpata anche se ovviamente una attenta analisi tecnica lo colloca insieme ad altri immensi campioni in una sorta di paradiso non comunque monocratico nel quale ognuno è libero di scegliersi il proprio punto di riferimento magari condizionato dalla età e dalla personale esperienza. La sequenza Arco, King George, Arco è qualcosa di gigantesco e sul piano della pura carriera di corse ammettiamo senza dubbio che colloca il figlio di Tenerani e Romanella un buon gradino più in alto di quello occupato dal figlio di Pharos e Nogara. Noi qui tuttavia stiamo effettuando insieme un lungo e magari noioso viaggio intorno allo sviluppo delle genealogie del turf che , volenti o nolenti, sono la prima chiave di lettura per comprendere qualcosa del nostro mondo. Ebbene durante questo viaggio dobbiamo mettere da parte il sentimentalismo, la emozione e analizzare lo sviluppo delle linee maschili in base al loro effettivo successo e soprattutto alla loro durata nel tempo, vedere (cosa che faremo empiricamente alla fine ) se hanno ancora qualcosa e che cosa da dirci. Non c’è dubbio che Ribot soprattutto nella sua lunga parentesi americana sia stato ben servito e ....

A spasso nel tempo, le grandi linee stalloniere: Il ramo di TOURBILLON, per concessione di Trotto & Turf

Dopo qualche settimana riprendiamo con la rubrica "a spasso nel tempo" alla ricerca e alla riscoperta delle grandi linee maschili in uno studio profondo a cura di Mario Berardelli. Proporremo qualche puntata di seguito per arrivare più velocemente alla fine dello studio, ecco il ramo di Tourbillon
Lo scopo di queste note, diciamo anche di questi studi e soprattutto lo scopo di tutta la produzione del nostro giornale ma meglio ancora del lavoro della parte migliore di tutti gli ippici è in primo luogo quello di provare, una volta di più e per sempre, che l’ippica è Cultura. Lo è sempre stata ed in ogni parte del mondo, lo è in ogni sua autentica manifestazione: la sublime emozione innanzitutto che ci viene trasmessa dal cavallo che galoppa o trotta allo spasimo, l’entusiasmo provocato dalla magia di un driver o di un fantino, la consapevolezza del grande lavoro degli allenatori, l’insostituibile ruolo di chi organizza le corse, quello unico di chi possiede i cavalli e soprattutto, anzi alla base di tutto il fantastico momento dell’allevamento che è poesia quando assistiamo, di notte sovente, ad un parto, che è meraviglia quando il puledrino svezzato inizia la sua avventura solitaria insieme ad altri foal, che è creazione ed altissimo momento di selezione quando diventa yearling e vola nei prati. Ebbene prima di ogni altra cosa c’è lo studio che il proprietario di una fattrice compie analizzando anzitutto la sua morfologia, la sua produzione , le sue attitudini in corsa e quelle della sua famiglia e poi si avventura nella scelta dello stallone analizzando le varie linee di sangue. Ecco questa è l’ippica, è Cultura, prevalentemente ma non soltanto agricola, è speculazione intellettuale, esercizio mentale (quello finale, splendido, spetta all’appassionato che analizza ogni variabile di una corsa), analisi, partecipazione, sfida. Tutto il contrario della mera “ludopatia” perniciosa e compulsiva in qualunque modo si manifesti. L’Ippica è Grande Bellezza...

mercoledì 12 marzo 2014

Tattersalls, ecco un bonus di 1000 Euro per chi acquista alle prossime aste di Aprile (Craven Meeting dal 15 al 17 Aprile) e Maggio (Guineas Meeting del 1 e 2 Maggio)!!

Tattersalls è lieta di annunciare un Bonus previsto per chi acquista un puledro ai prossimi Breeze Up organizzati da Tattersalls in programma ad Aprile e Maggio, in particolare riferito al meeting delle Craven Stakes e a quello delle Ghinee ai primi di Maggio. Il bonus è previsto per chi comprerà un 2 anni in una di queste aste, e se il vostro acquisto vincerà in Europa una corsa entro la fine del 2014, Tattersalls vi riconoscerà l'equivalente di €1,000!! Le aste avranno luogo tra Aprile e Maggio ed offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo ai compratori con un prezzo mediano molto basso di circa 10,000gns. Tattersalls contribuirà con i gentili clienti anche per i costi di viaggio per chiunque acquisti alle aste. Per maggiori informazioni in merito si prega di contattare direttamente Rolline Kavanagh (rolline.kavanagh@tattersalls.com anche telefonicamente al 0044 7827302982) oppure  noi di mondoturf (gabrielecandi@hotmail.it). Per maggiori informazioni e per supporto visitare il sito www.tattersalls.com/bonus o http://www.tattersalls.com/breezeup-bonus.php
TERMINI E CONDIZIONI in breve del Tattersalls Breeze up Bonus Scheme
Definizione: 
1. "Breeze – up Sales”: Quindi il Bonus è valido per le prossime Tattersalls Craven Breeze-up 2014 (dal 15 al 17 Aprile 2014, il migliore Breeze Up in Europa, e maggiori info cliccando su questo LINK) e le Tattersalls Guineas Breeze-up 2014 (Tra il 1 ed il 2 di Maggio, con maggiori informazioni cliccando QUI).
2. “Eligible Horse”: Tutti i due anni acquistati alle suddette aste. 
3. “Qualifying Country”: Il bonus verrà corrisposto a vincitori nel corso del 2014 nelle seguenti nazioni: Austria, Belgio, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Norvegia, Polonia, Serbia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, Olanda. 
4. “Qualifying Race”: Tutte le corse rette e riconosciute dall'ente e dalla istituzione ippica di ogni paese di cui sopra
5. “Bonus”: Euro 1,000
6. “Owner”: Il proprietario del cavallo acquistato ha diritto al bonus
Regole...

lunedì 10 marzo 2014

Capannelle, ecco le speranze di 3 anni: So Many Shots nel Nannoccia e Svatantra nel Federico Smith..

Tempo di primi trials a Capannelle dove le femmine avevano a disposizione il Nannoccia sui 1800 nella lunga strada verso le Oaks ed i maschi il Federico Smith all'inseguimento lontano del Derby. Tra le femmine, nella corsa che lo scorso anno ha lanciato Charity Line (Manduro), ha vinto So Many Shots (Duke Of Marmalade) che ha ben battuto Hurrimera (Hurricane Run) per una lunghezza e mezza lasciando al terzo Qui De Neuf (Mizzen Mast). La figlia di Duke Of Marmalade (Danehill) ha faticato a prendere l'azione, ma quando ha messo il motore a pieni giri ha raggiunto e piegato le velleità della Olmiana la quale non è mai calata ma anzi ha provato anche a ripartire. Tempo di 1m 51,80s..C'è materiale buono da lavorare per i Dioscuri con la rampolla di una famiglia che conoscono molto bene. IL VIDEO DEL PREMIO NANNOCCIA QUI.
So Many Shots infatti è stata acquistata per €24,000 alle Goffs Orby Sale dove era stata presentata dal suo allevatore Sandro Garavelli. Si tratta del prodotto di Cland Di San Jore (Lando), già madre di Meganisi (Galileo) e Batezar (Oratorio) e Fiskardo (Night Shift) in Italia. Cland Di San Jore, che in carriera ha vinto sei volte, è mezza sorella di mamma Claba Di San Jore (Barathea), già madre dei vari Jakkalberry (Storming Home), Awelmarduk (Almutawakel) e Crackerjack King (Shamardal) e dunque ramo prolifico di una famiglia tosta e Classica. Cland Di San Jore, oltre a So Many, ha anche una due anni femmina da Rip Van Winkle (Galileo) comprata da Peter & Ross Doyle per €60,000 sempre alle Goffs Orby Sale lo scorso anno. 
I Botti hanno fallito il doppio nel Premio Federico Smith, analoga al...

America: Game On Dude da record. A Santa Anita ha conquistato il suo terzo Big 'Cap entrando nella storia

Gli esperti pensavano ad un Game On Dude (Awesome Again) che avesse perso un pò lo smalto di un tempo, ed invece il figlio di Awesome Again (Deputy Minister) non solo ha risposto in modo vitale ai suoi detrattori, ma ha direttamente fatto la storia entrando di diritto nelle leggende del galoppo americano vincendo per la prima volta in 77 anni di storia il cosidetto Big 'Cap da $750,000 di Santa Anita, sullo stesso tracciato che invece lo ha visto soccombere per due volte nella Breeders' Cup Classic G1. Ad una lunghezza e mezza è arrivato il campione dei tre anni americani Will Take Charge (Unbridled's Song), mentre terzo ad 8 lunghezze Blingo (Artie Shiller) con al quarto l'atteso Mucho Macho Man (Macho Uno), vincitore del Classic proprio ai danni di Will e di Game che in quella occasione era arrivato nono. Evidentemente il cavallo allenato da Bob Baffert (al quinto Big 'Cap in carriera) e di proprietà della Diamond Pride LLC di Joe Torre, della Lanni Family Trust, della Mercedes Stable LLC e Bernie Schiappa, prende la condizione migliore proprio in questa fase della stagione. Game On Dude ha anche stabilito il nuovo record della corsa in 1:58.17 battendo quello di Affirmed nel 1979 di 1:58.60, mentre vitale resta quello del tracciato di 1:57.80 stabilito da Spectacular Bid nel 1980 nel Charles H. Strub G1. Il sette anni ha superato anche campioni quali John Henry, Milwaukee Brew e Lava Man che il Big 'Cap lo hanno vinto solo due volte in carriera. IL VIDEO DEL SANTA ANITA HANDICAP QUI

sabato 8 marzo 2014

Meydan: Prince Bishop ancora grandioso nel 3° Round de Maktoum Challenge, Vercingetorix vola sul Jebel Hatta...ecco tutti i risultati del Super Saturday

A tutto Meydan. Ecco i risultati completi della giornata passata degli Emirati Arabi Uniti.
SHEA SHEA (National Emblem) ha difeso il titolo conquistato lo scorso anno nel Meydan Sprint G3 in occasione del Super Saturday, e cercherà di ripetersi dunque anche nell'Al Quoz Sprint G1 in programma proprio il 29 Marzo. Il cavallo allenato da Mick De Kock con Cristophe Soumillon in sella è partito un filo lento ma poi si è rifatto seguendo lo steccato e concludendo i 1000 in 57.07 nei confronti di Ahtoug (Byron) che gli ha dato un severo attacco e Dux Scholar (Oasis Dream) al terzo. IL VIDEO DELLA CORSA QUI. IL RISULTATO COMPETO QUI.
RICH TAPESTRY (Holy Roman Emperor), alla ricomparsa dal sesto nell'HK Sprint, ha invece....

Supermarket Italia: Venduto ad Hong Kong anche Gentleman Only, vincitore del Berardelli G3 2013

Si allunga la lista dei tre anni venduti all'estero prima di poter esprimere le potenzialità Classiche in Italia. L'ultimo in ordine cronologico ad aver lasciato l'Italia è Gentleman Only (Holy Roman Emperor), vincitore in grande stile del Premio Guido Berardelli G3, che ha lasciato nei giorni scorsi Cenaia in seguito ad una trattativa con degli emissari Cinesi che porteranno l'ex portacolori Effevi verso Hong Kong (si parla di €700,000) ed in particolare nelle scuderie pare di John Moore, nelle quali già da qualche tempo staziona anche Arpinati (Lucky Story), vincitore del Primi Passi G3. A lasciare l'Italia in questa stagione sono stai anche Pablosky (Mastercraftsman), Maremmadiavola (Kheleyf), Black Elegance (Footstepsinthesand) tra i nomi noti, in attesa che qualcuno non si porti via alcuni dei promettenti tre anni in corsa verso Parioli, Regina Elena e Derby..
Gentleman Only è un cavallo allevato dalla Le.Gi. di Massimo Parri, che ha debuttato con un deludente sesto posto ma poi infilando una serie di 3 vittorie consecutive sulla distanza. Era considerato un prospetto da Derby, proprio un anno dopo Biz The Nurse (Oratorio), allevato sempre dalla famiglia Parri. 
Gentleman Only era stato acquistato dalla Effevi per €72,000 alle Selezionate ITS del 20 Settembre 2012 a San Siro. La mamma è Goldendale (Ali Royal), già madre della buona La Badia (Stravinsky) mentre la seconda mamma è Skisette (Malinowsky) che ha prodotto il campione Late Parade (Astronef), Sweet Ludy (Be My Guest). Goldendale ha uno yearling da Rock Of Gibraltar (Danehill), per 3/4 fratello di Gentleman, venduto alle recenti SGA Selezionate per €47,000 a Marco Bozzi per conto della Aleali.

venerdì 7 marzo 2014

Italians in Francia: Giovedì Beef Bar a reclamare, Cristian Demuro subito a segno in handicap. Nei giorni scorsi Boogy Man

Italiani in Francia, ecco i successi più rilevanti nei giorni scorsi. Giovedì a Deauville ha vinto Beef Bar (After Market) nel Prix de Douville, una reclamare sul miglio e mezzo in sable fibré per il cavallo 4° di Roma Vecchia, allenato da Giuseppe ed Alessandro Botti con in sella Cristophe Soumillon, non attirando nessun acquirente a reclamare. Cristian Demuro ha fatto subito sentire la presenza in Francia vincendo al rientro dalla esperienza nipponica e colpendo nel Prix du Mont Saint-Jean, una divisione di un handicap sui 1900m in sella a Doctor Sim (King's Best) a 10/1 per Danny de Waele ed i colori di Hubert de Waele. Qualche giorno fa a Fontainebleau, c'è stata la terza vittoria consecutiva per Boogy Man (Orpen) ex di Loris Cipriani e venduto in Francia, il quale ha vinto un handicap da €30,000 in pista dritta per Cédric Boutin e Stéphan Hoffmeister. Per il figlio di Orpen (Lure) è la terza vittoria consecutiva. A Deauville ha corso anche Il Presuntuoso (Orpen) arrivando secondo in una reclamare. 

L'ANGOLO DEI #PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF: #CAPANNELLE DEL 7 MARZO 2014

Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con ROMA CAPANNELLE del 7 Marzo (partenti ufficiali cliccando QUI)
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso...

Meydan: In programma il Super Saturday, l'ultima chiamata per la notte della DWC. In America il Big Cap a Santa Anita

Il weekend propone un fine antipasto di quello che potrebbe accadere più in la con le settimane. A Meydan va in scena il Super Saturday che funge da preparazione per la notte della Dubai World Cup G1 del 29 Marzo prossimo. 8 corse in programma, non ci sono i più grossi calibri, certo, ma quelli che sono presenti in loco cercano di affinare la condizione e provare a convincere di essere buoni abbastanza. Come detto, il plotone di quelli forti li vedremo solo a fine mese. In generale sabato a Meydan campi partenti abbastanza folti con 99 al via e corse da seguire attentamente sono le seguenti. Il BURJ NAHAAR SPONSORED BY EMIRATES HOLIDAYS G3 sul miglio in Tapeta, propone il Campione sudafricano Variety Club (Var) con il suo allenatore Joey Ramsden che vuole capire fino in fondo se il suo potrà essere protagonista nella Dubai World Cup G1 sui 2000 sul sintetico, o virare al Duty Free G1 sui 1800 metri in erba...intanto le Firebreak Stakes G3 le ha vinte in grande stile sulla superficie, ed un pò di soldi in cassa in più lo faranno pensare meglio visto che questi sono premi alti per lo standard sudafricano. Il MEYDAN SPRINT SPONSORED BY ARABIAN ADVENTURES G3 sui 1000 metri in erba fungerà da trial per l'Al Quoz Sprint G1 con Shea Shea (National Emblem) in pista, e stessa cosa avverrà nel MAHAB AL SHIMAAL SPONSORED BY EMIRATES SKYWARDS G3 sui 1200 metri in tapeta con..

mercoledì 5 marzo 2014

Chantilly: Cirrus Des Aigles quarto nel debutto stagionale, vittoria a Now We Can.. target immutati verso Meydan

Ieri in Francia ambizioni da Dubai World Cup G1 a Chantilly con il Prix Meydan Hotel sul polytrack locale che serviva come test per capire la condizione di alcuni candidati prima della partenza verso Meydan. Alla fine ha vinto Now We Can (Martillo) un cavallo di Winfried Engelbrecht-Bresges allenato da Nicolas Clement e montato da Thierry Thulliez, che ha risolto con uno spunto dal largo in lotta con Mortga (Anabaa) e Zazou (Shamardal), vincitore di questa corsa un paio di anni fa, finiti tutti in un fazzoletto con l'atteso Cirrus Des Aigles (Even Top) rimasto in quarta posizione dopo aver graduato in avanti. Il cavallo di Corine Barande-Barbe era alla prima apparizione stagionale ed è normale non fosse al top in una corsa su distanza un filo corta (erano 1900 metri) e su tipo di tattica che premia inevitabilmente i finisseur, ma un sorriso è apparso sul volto della sua allenatrice soddisfatta di quello che Soumillon ha chiesto al campione di 8 anni.  IL VIDEO DEL PRIX MEYDAN HOTEL a CHANTILLY del 4 MARZO cliccando QUI.
Quindi Cirrus promosso, continuerà la campagna di Meydan ma con obiettivo però nello Sheema Classic G1 sui 2400 in erba invece dell tapeta. Now We Can ha passato l'esame mostrando una bella condizione su distanza non ideale alle sue caratteristiche e Nicolas Clement ha dichiarato che anche lui correrà a Meydan, ma forse con obiettivo Gold Cup G2 visto che fa molto bene la distanza. Si tratta di un progressivo 5 anni da Martillo (Anabaa) che ha vinto a livello di G2 la scorsa stagione (Grand Prix de Chantilly G2) che ha tentato il Foy G2 di preparazione all'Arc arrivando quinto e poi tentando nel Canadian International G1 di Woodbine in Canada, finendo quarto sui 2400 metri. Male Ocovango (Monsun), recente acquisto per Joann Al Thani (con obiettivo bilancino per Treve ed in generale in un test per verificare se c'erano le condizioni per andare a Meydan con chances) finito ultimo dopo aver tentato in retta al fianco di Cirrus, risucchiato poi dal gruppo ma finito lo stesso a 2 lunghezze e mezzo dal vincitore come si evince nella foto qui a lato (Ocovango è il numero 3)

martedì 4 marzo 2014

L'ANGOLO DEI PRONOSTICI DEGLI UTENTI DI MONDOTURF: CAPANNELLE DEL 4 MARZO 2014

Diamo spazio e voce ai vostri pronostici sui maggiori e principali campi di galoppo, secondo lo schema de LA SINGOLA DEL GIORNO, IL MULTIPLO o segnalazioni MULTIPLE da scegliere singolarmente ed il "CLAMOROSO" o meglio, un cavallo a quota troppo alta rispetto alle possibilità. Noi diciamo la nostra mentre VOI UTENTI proponete quale, secondo il vostro intuito, potrà essere la più remunerativa scommessa della giornata in base alle quote fisse in apertura oppure al totalizzatore.
Si tratta di un modo per cercare di condividere il più possibile le idee di tutti i visitatori. In questa occasione ci concentriamo con ROMA CAPANNELLE del 4 Marzo (partenti ufficiali cliccando QUI e cliccando QUI per tutte le corse del giorno in accettazione in Italia.
Ecco le nostre segnalazioni ed i nostri suggerimenti, tu piuttosto di la tua. Vuoi condividere la tua idea? Ecco come si fa: Commentare è semplice, basta inserire il commento in fondo al post e alla domanda "commenta come" inserisci la modalità: Anonimo, via account Google, con un nome qualsiasi e in altre modalità proposte. Se sei interessato a leggere, consultare e dire la tua.. clicca sul tastino qui in basso....

lunedì 3 marzo 2014

Francia: Martedì a Chantilly rientrano Cirrus Des Aigles ed Ocovango, obiettivo Dubai World Cup

Alla volta di Meydan, si affacciano anche gli europei con retropensiero alla Dubai World Cup. Nella giornata di martedì a Chantilly assisteremo ad una condizionata sui 1900 metri in sable fibrè, il Prix Meydan Hotel alle 14,50 ora italiana con gioco in accettazione da noi, che servirà come preparazione per alcuni cavalli di spicco. Uno su tutti è Cirrus Des Aigles (Even Top) che si rimette in cammino ad 8 anni con Cristophe Soumillon in sella dopo il 3° ad Hong Kong in Dicembre. C'è anche Ocovango (Monsun), recente acquisto di Joaan Al Thani che tenterà il tilt a Meydan nella Dubai World Cup G1 del 29 Marzo per poi essere indirizzato (così dicono all'estero) come probabile battistrada di Treve (Motivator) nel corso della stagione 2014. Ocovango, ex del Principe Faisal, ed è ancora agli ordini di Andre Fabre. Tra gli altri ci sono anche Now We Can (Martillo) per Nicolas Clement, al rientro da Ottobre e dal tentativo nel Canadian International G1 con un quarto alle spalle di Joshua Tree (Montjeu) e Seismos (Dalakhani). De Zazou (Shamardal) al rientro da un 4° in G3 di Novembre a Francoforte. Il campo partenti QUI.

Il bello della domenica. A Capannelle Saint Bernard bene al rientro con obiettivo Francia. Roma e Pisa, ecco i 3 anni

Si ricomincia. La domenica appena trascorsa su più tavoli ci regala spunti di cui parlare. A Capannelle c'è stata il ritorno con vittoria per Saint Bernard (Three Valleys), secondo di Di Capua G1 lo scorso anno e vincitore del Premio Ribot G2 la scorsa stagione, che ha vinto in maniera confortante sui 1600 metri del tracciato di Roma su terreno pesante, ma vergine. Il 5 anni da Three Valleys (Diesis), allevato dalla Grundy Bloodstock, ha goduto di un percorso vicino alla testa con Candiani Street (Mujahid) che ha imbastito una andatura di comodo prima di fare la retta tutta in progressione. Saint Bernard si è accodato e nelle mani di Gabriele Bietolini ha scelto una corsia interna per emergere di mezza lunghezza, nonostante i 3 chili e mezzo di sovraccarico. IL VIDEO DEL PREMIO ZAFONIC QUI
L'obiettivo...........

domenica 2 marzo 2014

Italians in Giappone: Nel weekend 3 vittorie per Dario Vargiu (8 totali), 3 per Cristian (11 totali) e 2 per Umberto (7)

Giappone a forti tinte italiane nel weekend nipponico. Tra sabato e domenica 3 vittorie per Dario Vargiu, che ha aperto il conto con la vittoria sabato a Kokura con Katie Pride (Deep Impact) per Koichi Tsunoda ed i colori della G1 Racing Co. Ltd. Domenica ad Hanshin per il fantino sardo una doppietta in sella a Nanyo Mark (Zenno Rob Roy) per Kunihide Matsuda ed i colori di Tokuya Nakamura, e nelle Sumira Stakes risolvendo in lotta a bordo di Suzuka Devious (King Kamehameha) per Mitsuru Hashida ed i colori di Keiji Nagai. Per Dario, che rimarrà in Giappone per tutto Marzo, sono 8 le vittorie complessive nella stagione 2014 in Oriente. I video delle vittorie QUI e QUI.
Cristian Demuro ha saputo fare di meglio, ottenendo sabato una tripletta proprio ad Hanshin in sella a Pan's Labyrinth (Meisho Samson) per Koichi Tsunoda e i colori della Shadai Race Horse Co. Ltd, poi con Ultima Muse (King Kamehameha) per Kenji Nonaka e Maekawa Kikaku Co. Ltd. e grazie a Never Heart's (Heart's Cry) per Kenji Nonaka e Reiko Hirosaki. Per Cristian la prima parte del 2014 giapponese si chiude con 11 vittorie complessive, in settimana sarà di nuovo in Europa e riprenderà il filo con la carriera francese
Nello stesso convegno di domenica ad Hanshin affermazione anche per Umberto Rispoli che ha portato il traguardo Nanchinnon (Parading) per Kazuya Nakatake ed i colori di Makoto Kato. Umbertino ha vinto anche sabato a Nakayama con Ascolti (Danehill Dancer) per Sakae Kunieda e i colori della Sunday Racing Co. Ltd. e sempre sabato a Nakayama è rimasto a bocca asciutta Cristian, che però è arrivato terzo nel Nakayama Kinen G2 vinto da Just a Way (Heart's Cry), mentre il nostro era in sella al campione Logotype (Lohengrin) per Tsuyoshi Tanaka ed i colori di Teruya Yoshida. Tornando ad Umberto, riepilogando, sono 7 le vittorie sinora della stagione giapponese. 
E Mirco? Prima del ritorno in Giappone e successivamente in Italia, Mirco Demuro ha approfittato di un appiedamento ad Hong Kong ed è stato qualche giorno in Italia a riposarsi. Per lui nella stagione cinese sono arrivate in assoluto 8 vittorie. Il ritorno per lui in Italia, a meno di cambiamenti di programmi, è previsto per Aprile.

Meydan: Cavalryman a tempo di record nel Nad Al Sheba Trophy G3, obiettivo Gold Cup il 29 Marzo..

Sabato c'era ancora Meydan con una riunione diversa dal Carnival. Cavalryman (Halling) è tornato alla vittoria e lo ha fatto in maniera dirompente nell'Nad Al Sheba Trophy G3 sui 2800 metri che ricordava il vecchio impianto sostituito da Meydan. L'8 anni figlio di Halling (Diesis), è riapparso in condizioni decisamente superiori per il training di Saeed bin Suroor e la monta di Silvestre de Sousa, battendo di 5 lunghezze Star Empire (Second Empire) e Certerach (Halling) in tempo di 2m 56.48s, ottimo per lo standard della pista. Solo quinto l'altro atteso Simenon (Marju). Obiettivo per il Godolphin ora è puntato sulla Dubai Gold Cup G2 del 29 Marzo, vinta già lo scorso anno. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.

America: No Nay Never perde l'imbattibilità a Gulfstream. Il Darley acquista Cairo Prince, il favorito del Kentucky Derby

Ed ora un pò d'America. A Gulfstream Park, nella giornata di sabato, era atteso un match quasi in casa nelle Swale Stakes G3 sui 1400 metri in sabbia tra Havana (Dunkirk), portacolori Coolmore in USA e vincitore delle Champagne Stakes G1, secondo nelle Breeders Juvenile, e No Nay Never (Scat Daddy) sempre nell'orbita Coolmore e vincitore delle Coventry G2 e del Morny G1 in Europa. Il match non c'è stato per il ritiro del grigio, ma soprattutto perché un altro grigio quale Spot (Pulpit), Nick Zito/Jose Lezcano, ha fatto lo scalpo al campione allenato da Wesley Ward. Il vincitore è un castrone di 3 anni acquistato recentemente da Joe Moss direttamente dal suo allevatore Curtis Green. 
Il Darley ha annunciato nei giorni scorsi di aver acquistato i diritti agonistici e stallonieri del promettente tre anni Cairo Prince (Pioneerof The Nile), vincitore in ottimo stile delle Holy Bull G2 il 25 Gennaio scorso. Il maschio, attualmente favorito nell'antepost del Kentucky Derby, rimarrà in allenamento presso Kiaran McLaughlin ma correrà per i colori Godolphin di Sheikh Mohammed prima di entrare appunto in razza al Darley. Prima delle Holy Bull, Cairo ha vinto 2 delle 3 corse disputate tra cui le Nashua Stakes G2 ad Aqueduct, mentre l'unico passo falso è stato il secondo posto di un muso nelle Remsen G2. Il prossimo obiettivo di Cairo Prince è il Florida Derby G1. Si tratta di un cavallo nato dalla prima annata di produzione di Pioneerof The Nile (Empire Maker), divenuto stallone dopo un infortunio patito nell'estate dei 3 anni dopo una carriera fatta di vittorie a livello di G1 come nelle CashCall Futurity G1 a due anni e la vittoria nel Santa Anita Derby G1 a tre, condito con il secondo posto nel Kentucky Derby G1 dello stesso anno vinto da Mine That Bird (Birdstone). Pioneerof è leading second crop sire in America, e funziona alla WinStar Farm a Versailles in Kentucky al tasso di $20,000.

Ascot: Aumentato il montepremi del Royal Meeting 2014 a 5,3 milioni di Sterline. £60,000 la dotazione minima..

L'ippodromo di Ascot ha annunciato che il montepremi del Royal Meeting edizione 2014 sarà complessivamente di £5,310,000, con un incremento di £310,000 rispetto ai £5,000,000 dello scorso anno con un minimo per ogni corsa della 5 giorni che sarà di £60,000. Altre novità riguardano la collocazione delle corse. A partire dal martedì, e per ogni giornata, il G1 più importante del giorno sarà la quarta corsa in programma. Già annunciate alcune presente di spessore nel 2014: Ci dovrebbero essere la campionessa Treve (Motivator) all'inseguimento delle Prince Of Wales's Stakes , il top Australian sprinter Zoustar (Northern Meteor), No Nay Never (Scat Daddy) e Fiorente (Monsun) in corsa per la Gold Cup G1 contro la vincitrice dello scorso anno Estimate (Monsun) per i colori della Regina.