STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 8 gennaio 2013

Scommesse ippiche: A Dicembre raccolti 86 milioni di euro, perso il il 23,2%. Soffre meno l'Ippica Nazionale, bene la quota fissa

Per avere una percezione dei dati più realista bisognerà attendere almeno metà Marzo, per avere i dati di Febbraio e fare dunque il confronto con quello che accadde all'inizio dell'infausto 2012, che si è sviluppato sotto il segno "meno" in tutti gli ambiti. Ma intanto riportiamo quello accaduto nel Dicembre 2012, con riferimento all'anno precedente. La fonte, come sempre accade in questi casi, è gioconews. 
Nel mese di dicembre 2012 le scommesse ippiche in Italia hanno raccolto 86 milioni di euro. Nel raffronto con lo stesso mese dello scorso anno (quando erano stati raccolti quasi 113 milioni di euro) il movimento complessivo perde pertanto il 23,21%. Confermato anche per quest’ultimo mese dell’anno il trend dei due Totalizzatori: quello legato al tradizionale gioco d’agenzia (Totalizzatore Ippico) segnala ancora una forte difficoltà nel confronto con il 2011 (-29,97%); decisamente più ridimensionata invece la flessione del Totalizzatore legato all’Ippica Nazionale, che chiude il mese con un -4,31% nel confronto con il corrispondente periodo dello scorso anno.
L’andamento delle diverse scommesse non fa registrare, anche a Dicembre, variazioni importanti rispetto ai mesi precedenti: nel Totalizzatore Ippico, permane la sofferenza di tutte le tipologie ad eccezione della Quota fissa (+72,88%); nel movimento di gioco relativo all’Ippica Nazionale è confermata la difficoltà delle scommesse legate alla Tris: sostanzialmente stabile, invece, l’andamento delle altre scommesse con l’eccezione del Vincente che fa registrare un +10,57%.
Aggiornamento del 9 Gennaio: C'è anche un altro dato che merita una riflessione approfondita. Nel corso del 2012 le scommesse ippiche hanno bruciato circa €360 Milioni (-26,3%). Dai dati elaborati Agipronews emerge che nel periodo Gennaio-Dicembre 2012 sui due totalizzatori è stato giocato poco più di un miliardo di euro. In calo rispetto agli €1,3 miliardi del 2011. Poteva andare peggio, considerando che Betflag (partito a massimo regime in Maggio) ha puntato sul rilancio della quota fissa, raccogliendo in sette mesi più di €15,5 milioni, in media circa 2 milioni di euro al mese. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui