venerdì 27 gennaio 2012

Beat Hollow al Ballylinch Stud

Nuovo arrivo in casa Ballylinch che ha forse trovato la miglior soluzione per rimpiazzare il recente scomparso King's Theatre (Sadler's Wells) come stallone della duplice accezione del termine, ossia buono per il piano ma soprattutto per gli ostacoli. Si tratta di Beat Hollow (Sadler's Wells) il nuovo ragazzo di County Kilkenny appena acquistato da Juddmonte Farms. Similitudini: Entrambi sono da Sadler's Wells (Northern Dancer) ed entrambi hanno vinto a livello di G1 e si sono piazzati a livello Classico. Tutti e due sono stalloni "proven" dal punto di vista della produzione a livello di vincitori di G1 sia in siepi che sul piano. Come se non bastasse, entrambi hanno avuto il primo vincitore in siepi in G1, nella stessa corsa nel Finale Hurdle a Chepstow. I casi della vita. Beat Hollow ha prodotto anche a buoni livelli, tra questi ricordiamo Proportional che è stata la prima vincitrice di spessore, quando vinse il Prix Marcel Boussac G1 a due anni. Ricordiamo anche Sea Moon cavallo che sembrava dovesse esplodere definitivamente ma nonostante ciò è cresciuto a tal punto da inanellare le Great Voltigeur Stakes G2 e piazzarsi nella Breeders’ Cup Turf G1 e nel St Leger G1. C'è anche Beaten Up (TFR 123+) che potrebbe ancora fare bene da tardivone anche nel prossimo 2012. Beat Hollow in corsa ha vinto il Grand Prix de Paris, l'Arlington Million, il Turf Classic ed il Manhattan Handicap G1 e si è piazzato nel Derby (quello di Sinndar), proprio come King’s Theatre. Naturalmente proviene dalla famiglia sviluppata dal Principe Khalid Abdullah e la mamma è Wemyss Bight (Dancing Brave) sorella piena della mamma di Oasis Dream (Green Desert) che ha vinto Irish Oaks G1 e Malleret G1, e seconda del Vermeille G1. Beat Hollow è fratello pieno dello stallone Court Cave, padre di Champion Court vincitore a livello di G2 in siepi, ed è consanguineo di Martaline (Linamix), stallone proven in Francia e leading sire per le siepi. 
Beat Hollow funzionerà per €6,000. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui