lunedì 16 aprile 2012

Noble Hachy trionfa nel Carlo Chiesa. Ancora Riccardi, un anno dopo Sandslash

Ed ora un pò d'Italia, ci vuole a questo punto. Ieri a Capannelle, note liete sono arrivate dalla campionessa Noble Hachy (Kyllachy), (che weekend per lo stallone del Cheveley), che ha esteso la striscia di vittorie a 4 da imbattuta vincendo anche in Pattern, nella prima corsa di Gruppo della stagione "flat" in Italia, nel Carlo Chiesa G3 (video qui: http://www.hippoweb.it/filmati.php?t=G&p=RM&d=1334440800&n=5). La portacolori della Nuova Sbarra si è posta subito in prima linea ed ha prodotto una accelerazione notevole sul terreno reso infame dalle scroscianti piogge dei giorni scorsi. Il terreno lo fa, eccome, e dopo la vittoria in Stakes del Perrone a due anni, ha esteso il marchio anche in G3 e regalando la prima vittoria in Pattern in Italia a Cristian Demuro. Noble Hachy, figlia di Kyllachy (Pivotal) e della talentuosa ma sfortunata Noble Hero (Daggers Drawn), ha battuto una notevole Malikayah (Fasliyev) di una lunghezza e mezzo in 1m, 10s e 50. Terza, la supplementata Adamantina (Diktat), la quale ha trovato poco spazio nel momento cruciale della corsa. Il futuro di Noble Hachy non è chiarissimo, ma Luigi Riccardi (che ha vinto questa corsa lo scorso anno con Sandslash (Holy Roman Emperor), ha fatto intendere di pensare seriamente al Regina Elena G3 (Italian 1,000 Guineas) del 29 Aprile prossimo. Prima dovrà capire come ha preso la corsa Noble Hachy la quale, ricordiamolo, dopo la vittoria del Perrone aveva subito un brutto incidente. Messa in piedi da Fernando Canonici è rientrata vincendo, al 50% della condizione, ed è poi esplosa nel Carlo Chiesa. Noble Hero, che vinse il Perrone a sua volta ed anche il Crespi prima di infortunarsi in modo serio, ha un foal da Excellent Art (Pivotal) che si chiama The Artiste, ed una yearling femmina da Aussie Rules (Danehill), stimatissima dai primi lavori. Il resto di Capannelle ci ha regalato una Angegreen (Ekraar) in versione Oaks G2, dopo la vittoria nel Premio Camuffo (video qui: http://www.hippoweb.it/filmati.php?t=G&p=RM&d=1334440800&n=1) sui 2100 metri, (ritirata per €4,000 alle aste) dove ha battuto Valvibrata (Mujahid). Allevata da Mara Martinelli e di proprietà dei Dioscuri, è la terza vincitrice per Sopran Danzas (Astronef), della famiglia dello stallone in Italia Daro Sopran (Royal Academy). Tra i maschi del Godetia sui 2200 metri, è invece emerso il talentuoso Il Romito (Shirocco) (video qui: http://www.hippoweb.it/filmati.php?t=G&p=RM&d=1334440800&n=4) che ha fatto valere le lunghe leve e l'adattabilità al terreno pesante, sullo stesso tracciato e distanza del Derby G2. Il maschio, allenato da Mil Borromeo e di proprietà di Allegra Antinori, è stato allevato dalla Pian del Lago. Ha battuto Bit Of Hell (Hurricane Run) ed il favorito Romatic Wave (Rock Of Gibraltar). Il Romito fu pagato €14,000 alle selezionate, ed è prodotto di Ivy Cascade (Sadler’s Wells), mezza sorella di Snowflake (Caerleon) piazzata di G1. La seconda mamma Ivyanna (Reference Point), vinse le Oaks (allora G1, ora G2) per Jim Bolger.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui