STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 23 agosto 2014

York, Ebor day 3: Sole Power devastante nelle Nunthorpe Stakes, 4 anni dopo la vittoria a 100/1 è molto più forte

Te lo ricordi Sole Power!? Quattro anni fa, muoveva i primi passi da velocista di rango e fece lo scalpo proprio sul palo ad un affermatissimo Starspangledbanner (Choisir) in una edizione shock delle Nunthorpe Stakes, vinta a sorpresa alla straripante quota di 100/1 contro il cavallo di Aidan O'Brien che arrivava dall'Australia forte delle vittorie nelle Golden Jubilee Stakes e nella July Cup, e trovò un treno sulla sua strada a York. Era il 20 Agosto del 2010, il cavallo di Eddie Lynam aveva 3 anni e fino a quel momento aveva raccolto meno di quanto il futuro gli avrebbe riservato. 
Starspangled, che era reduce da due vittorie consecutive, non vinse più e a Settembre ne fu annunciato il ritiro in razza. Dopo un pò di colpi a vuoto tornò anche in corsa, ma senza esiti. Ora, a 4 anni di distanza, i primi e pochi figli di Starspangledbanner incantano l'europa e forse l'Australia mentre Sole è diventato nel frattempo castrone e di gran lunga il più forte velocista europeo moderno: Il cavallo che tutti sognano, a 7 anni, ha una integrità incredibile ed è migliorato con il passare del tempo. Venerdì pomeriggio ha vinto per la seconda volta le Nunthorpe, stavolta da favorito, mettendo in mostra un micidiale cambio di marcia da zero a cento come fosse un videogioco. Richard Hughes lo ha tenuto in fondo al gruppo e lo ha manovrato come se avesse un joystick prima all'interno, poi all'esterno e poi in mezzo ad un piccolo varco che nel frattempo si è creato. Una prestazione sopra la media considerato che, di fatto, ha corso solo 100 metri. Quelli che gli sono serviti per svettare dall'allegra compagnia che, nel frattempo, avevano frazioni di gambe al massimo, quando Sole ancora non aveva chiesto niente a se stesso. Ecco, proprio questa è la dote maggiore di questo cavallo: Una gran velocità di base che gli permette di seguire qualsiasi andatura e da quel punto ne riesce a cacciare fuori un'altra ancora più forte. Richard Hughes al rientro lo ha definito il cavallo più eccitante che abbia mai montato, quello che tutti i fantini desiderano montare quando hanno 14 o 15 anni. Il figlio di Kyllachy (Pivotal), purtroppo castrone, ha vinto in 57.92s (slow by 0.42s) maramaldeggiando, con un devastante scatto, facendo fare la figura dei lenti a Stepper Point (Kyllachy) e Extortionist (Dandy Man). Sole Power si è reso autore di una "tremendous performance" alla 42° uscita in carriera condita con la 35° vittoria. Per lui il programma è chiaro: Una corsetta di rifinitura nelle Flying Five Stakes G3 nel Champions’ Day del Curragh il prossimo mese, per preparare anche il Prix de l’Abbaye G1 a Longhcamp e dell'Hong Kong Sprint G1 alla fine dell'anno. Sole, macchina da guerra e da soldi, è costato £32,000 da yearling alle DBS. IL VIDEO DELLE NUNTHORPE STAKES QUI.
Nel resto del convegno vale menzionare l'affermazione nella Lonsdale Cup G2 di Pale Mimosa (Singspiel), una 5 anni che ha fatto leva sulla forma, che ha battuto Estimate (Monsun) e Times Up (Olden Times) con al quarto Cavalryman (Halling).

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui