STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 30 ottobre 2013

Niente #Breeders' in tv, solo su internet. I soldi per l'acquisto dei diritti esteri sono finiti...Mondoturf spiega il perché ma non vi lascia senza partenti e prestazioni...per i più svelti, vedere le corse non sarà difficile.

I soldi sono finiti. E questo già lo sappiamo, ma ai piani alti è finito proprio il plafond per l'acquisti dei diritti delle corse straniere da parte del Ministero e dunque quest'anno la tv ippica italiana non avrà la possibilità di mostrarvi immagini per farvi apprezzare la due giorni delle Breeders' Cup da Santa Anita. Un vero peccato, ma di fatto si è avverato quello che avevamo paventato tempo fa. Ne avevamo parlato in un post precedente, quando è stata in pratica fatta una scelta quasi "tafazziana" nei confronti dell'ippica italiana poichè dal 2013, causa divisione di casse tra chi incassa (Ministero delle Finanze) e chi eroga (Mipaaf), e considerato che il montepremi sembra slegato da questi diritti che fanno guadagnare in fondo, è stato messo un tetto di spesa massimo spendibile dal Ministero per l'acquisizione dei diritti per le corse straniere nella somma massima di €4 Milioni. Ciò significa che, partendo dal presupposto che le stesse costano circa il 3,3% del movimento prodotto ma solo alla luce degli incassi realizzati che non vengono evasi in modo anticipato come capitolo di spesa, questi non potranno superare guadagni fino ad un certo tetto. In sostanza prima d'oggi le corse estere fruttavano in proporzione all'incasso e se lo scorso anno la spesa di €8 Milioni di euro....SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE E SCARICARE I PDF DEI PARTENTI E DELLE PRESTAZIONI DELLE BREEDERS' CUP, CLICCA SUL TASTINO QUI SOTTO
ha portato nelle casse dell'Assi circa €240 Milioni, quest'anno, in percentuale, le scommesse estere potranno portare al massimo €120 Milioni visto che potranno essere spesi al massimo €4 Milioni (il 3,3% circa, appunto). Una scelta incredibile, priva di senso oggettivamente parlando, che "castra" ulteriormente le casse del settore. In sostanza, saranno visti male soprattutto i grandi meeting considerato che la giornata della Dubai World Cup ha realizzato incassi per circa €550,000 e d'ora in poi verranno malvisti perché "bruciano" risorse ancor prima della fine dell'anno. Al contrario, diremmo che se avessero destinato per esempio €10 Milioni all'acquisizione dei diritti TV esteri, avremmo nelle casse Assi ex Unire ben €330 Milioni, quindi in sostanza più si genera, più si paga ma più si incassa, dunque zucchero filato per tutti in un sistema che potrebbe durare all'infinito! 
Per i più "smanettoni" di internet non sarà un problema vederle, come sapete molti riescono ad aggirare il blocco AAMS con facilità (un recente studio ha dimostrato che gli italiani sono secondi, numericamente, solo agli inglesi come conti aperti su Betfair) e riusciranno a scommettere e vedere le corse in America di venerdì 1 e sabato 2 con relativa semplicità. Volete che vi diciamo come si fa? Non possiamo pubblicamente. E prima di essere tacciati come "spie", vi giriamo solo i siti che si occupano delle Breeders' con i seguenti LINKhttp://www.breederscup.com/races - http://espn.go.com/horse-racing/breederscup2013/ - http://www.drf.com/news/breeders-cup
Il programma prevede per venerdì 1 Novembre la disputa delle seguenti corse (cliccare sul nome della corsa per leggere partenti e prestazioni): Marathon G2, Juvenile Turf G1 (gli europei saranno Giovanni Boldini, Wilshire Boulevard, Outstrip e Shamson), Juvenile Fillies Turf G2 (Gli europei sono Al Thakhira per Marco Botti, Chriselliam e Vorda), Dirt Mile G1 e Distaff Ladies Classic G1
Sabato 2 Novembre, le seguenti corse: Filly & Mare Sprint G1, Turf Sprint G1, Juvenile G1, Juvenile Fillies G1, BC Turf G1 (The Fugue e Magician gli europei), Filly & Mare Turf G1 (Europa con Dank e Romantica), BC Sprint G1, BC Mile G1 (con Olympic Fire e Cristoforo Colombo), BC Classic G1 da $5 Milioni (con Planteur per Marco Botti e Declaration Of War per Aidan O'Brien).
Come avrete notato, gli europei impegnati sono 16. A presto!

13 commenti:

  1. Non ci sono parole per descrivere la totale incompetenza (politica, tecnica, ecc.) di chi in Italia gestisce l'ippica e, più in generale, la "cosa" pubblica...a rimetterci siamo sempre noi...

    RispondiElimina
  2. come al solito quando c'e' qualche cosa di bello bisogna rinunciare per colpa di ....... non si sa mai chi !!!!

    RispondiElimina
  3. Non c'è mai fine al peggio. Però ci saranno dei responsabili per tutto questo. Nomi e cognomi di chi ha deciso tutto questo, chi ha firmato le delibere, i decreti. Bisogna rendere pubblici i nomi dei geni che hanno deciso tutto questo.

    RispondiElimina
  4. Vergogna !!! Incompetenti, che sdegno si continua ad andare sempre indietro invece di migliorare le cose

    Paolo

    RispondiElimina
  5. non sono un trottista e sono un buon smanettone,nel senso di internet eheh cmq ho letto
    che pure il meeting d'hiver di vincennes è fuori dai palinsesti.considerando che continuano a far vedere 5 corse al giorno dal sud africa..non credo che ci siano parole..gabriele le spie e i dementi sono altri non certo tu
    saluti

    RispondiElimina
  6. I nomi?? i nomi si sanno:Angeletti funzionario ministeriale e Ruffo che con grande faccia tosta gira per i parterre di Longchamp e Capannelle (a Milano non si presenta...),ma a Capannelle chi lo invita??? I soldi per la tv ippica sono soldi nostri... bastava non trasmettere per qualche gioeno il Sud Africa e avremmo visto le Breeders'Cup e cmq perchè non accettare ugualmente le scommesse?? costa anche aprire le scomme sse us questo avvenimento? Aveva ragione Berardelli a scrivere che l'ippica è ,oramai,piena di cialtroni ed aggiungo io di lestofanti.Buona Breeders a tutti
    amato.

    RispondiElimina
  7. Ma scusate, tutti a imprecare quando la maggior parte degli ippici italici sono strafelici che non si scommetta sulle corse estere.

    Se non mi sbaglio durante lo sciopero volevano boicottare le corse estere, anzi le avevano pure bloccate.

    Se non mi sbaglio D'Alesio e C. l'avevano pure chiesto pubblicamente.

    Troppo facile prendersela sempre con i politici

    RispondiElimina
  8. se è per questo il sig paolo favero in tv disse,lo sentito con le mie orecchie,di non
    capire il senso di trasmettere le corse estere..poi va beh affermò che l'ostacolismo inglese è di serie b,la serie a sta in francia..cmq inutile prendersela troppo questi sono non sapenti e quindi diventa dura tutto.
    saluti

    RispondiElimina
  9. Intanto senza Sudafrica la mattina (che per quanto mi riguarda sono corse virtuali, e gli arrivi possono essere benissimo quelli degli scorsi anni non avendo a disposizione in italia la forma e i giornali che ne parlano....ma è un altro discorso), le agenzie stanno già facendo il bagno. Il topo di sala i suoi 100 euro li butterà comunque da qualche parte la mattina. Ma come si dice: A fare lo shampoo al somaro si perde tempo e sapone.

    RispondiElimina
  10. Concordo, sono una massa di incompetenti !!!A spettano il 27 per ritirarsi lo stipendio , di noi e dell'ippica non l'importa niente .
    oltre la Breeders e il meeting di vincennes , domani e dopo grandi corse di ostacoli ad Auteil che noi non potremo mai vedere per colpa di questi cialtroni. In quanto a Favero (p.s se cosi fosse il suo pensiero ) analizzi le corse di merano dove su 6 partenti 3 son cavalli suoi e tre di contu , e si permette anche di giudicare le corse inglesi con campi come Cheltenam e Antree .

    RispondiElimina
  11. In questo momento sto guardando la breeders sul sito ufficiale è ststo facile collegarsi e la trasmissione è perfetta e... tutto in piena gratuità!!! leggo con piacere che tutti sono daccordo nel deplorare la attuale dirigenza(sic!) ippica e nello stigmatizzare certe uscite a sproposito di professionisti ippici,eppure non c'é una vera e propria sollevazione,quanti sono disposti a firmare una istanza al Ministro per cacciar via funzionari assunti alla meno peggio? Funzionari che non solo non si guadagnano gli emolumenti ma arrecano danni al settore... Che dite siete disponibili a firmare una richiesta del genere???
    buon premio Roma
    amato

    RispondiElimina
  12. Io sono più che disponibile. E questa gente non va solo cacciata ma denunciata, visto che con questa trovata ha fatto perdere molti soldi al settore che fino a prova contraria è pubblico. Non possono fare quello che vogliono. La cosa triste per l'appunto è che gli ippici non fiatano, anzi qualcuno è pure d'accordo. Spero vivamente che chi protesta contro le corse estere siano rappresentanti della non-cultura ippica, cioè trotto e ostacoli (ostacoli naturalmente per come è stato ridotto il settore in Italia). Come può un appassionato di corse dei cavalli (quindi il trotto è escluso) sopportare tutto questo? E' come se ti dicessero "ok, la finale di Champions non te la facciamo vedere ma intanto ti puoi divertire col campionato finlandese, tanto si parla sempre di partite di calcio". E comunque alla fine c'è chi firma gli atti e ne deve essere responsabile, quindi il Sig. Favero evidentemente non conosce l'ippica ma non può essere responsabile di un parere.

    RispondiElimina
  13. Io son d'accordo, ma il problema è che c'è una sorta di cortina insormontabile di burocrazia dunque arrivare a prendere a calci nel sedere i responsabili è praticamente impossibile se non attraverso una sollevazione popolare. Vi ricordo, però, che siamo italiani.........

    RispondiElimina

Commenta qui