STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 3 novembre 2013

Breeders' Cup da Santa Anita: Mucho Macho Again si prende il Classic in un finale vibrante. Will Take Charge secondo, Declaration Of War terzo. Nel Mile arrembante Wise Dan, nel Turf ecco Magician su The Fugue...Tutto il resoconto delle Breeders' in italiano solo su Mondoturf

Finale al cardiopalma ma sul traguardo il muso di Mucho Macho Man (Macho Uno), secondo lo scorso anno, ha avuto la meglio nella Breeders' Cup Classic G1 da $5 Milioni (VIDEO QUI) nei confronti di un arrembante di Will Take Charge (Unbridled's Song) e dell'Europeo Declaration Of War (War Front) piombatogli addosso come furie. In sella al cavallo di Kathy Ritvo un sempreverde Gary Stevens che ha fatto leva sulla sua esperienza sollevando da terra il 5 anni che quest'anno arrivava più fresco all'evento rispetto al 2012. Quarto è finito Fort Larned (E Dubai), vincitore lo scorso anno, che ha provato in avanti ma alla fine si è inchinato, con Game On Dude (Awesome Again) in corsa fino alla curva finale ma solo 9° ancora a picco nella Breeders in una vera e propria maledizione. Quest'anno non aveva sbagliato niente nell'avvicinamento, ma ancora una volta senza risultato. Non era la migliore edizione del Classic, ma i concorrenti hanno dato vita ad un finale vibrantissimo.
Nella Breeders' Cup Mile G1 da $2 Milioni (VIDEO QUIWise Dan (Wiseman's Ferry) brilliant in the Mile! Il massiccio sauro di 6 anni si è ripreso il titolo vinto lo scorso anno difendendolo alla morte con una prestazione suberba. Deludente nella preparazione di Keeneland, il castrone da Wiseman's Ferry (Hennessy) ha tirato fuori dal cilindro una progressione potente con in sella Jose Lezcano (che aveva sostituito John Velazquez infortunato in una delle prime prove della serata) ha completato il miglio in un 1:32.47 sfavillante su terreno velocissimo. Allenato da Charles LoPresti, Wise Dan ha ruggito forte sul canuto Za Approval (Ghostzapper) con Silentio (Silent Name) e Silver Max (Badge Silver) rispettivamente terzo e quarto. Mai in corsa Olympic Glory (Choisir) in una corsa troppo veloce per i suoi canoni e 7° Cristoforo Colombo (Henrythenavigator) che non ha seguito letteralmente fino alla curva finale e poi si è prodigato in una progressione sugli altri bolliti. Wise Dan ha così vinto la sua 19° corsa su 27 uscite, per un conto in dollari di $6,293,610, il suo allevatore-proprietario Morton Fink ha dichiarato che correrà anche nel 2014.
Nella Breeders' Cup Turf G1 (VIDEO QUI) sui 2400 metri, finalmente l'Europa a segno con Magician (Galileo) per Aidan O'Brien e...CLICCA SUL TASTINO CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO SE VUOI AVERE IL RESOCONTO COMPLETO DELLA GIORNATA CON I VIDEO ED I RISULTATI COMPLETI
Ryan Moore in sella, su The Fugue (Dansili) la quale non si è distesa come si aspettava William Buick su un terreno troppo duro per le attitudini della femmina. E allora, quel piccolo vantaggio è stato vanificato dal finale notevole del Galileo di Michael Tabor, Derrick Smith e Susan Magnier, che si è giovato dalla andatura notevole sostenuta in avanti, prendendo tutti d'infilata finendo in 2:23.23 con un volo finale dall'esterno. Frazioni di :24.02, :46.94 di 1:10.67 sui 1200 metri e 1:35.26 sul miglio. Nella lotta finale si sono avvicendati Teaks North, con il "defending champion" Little Mike, anche l'ex italiano di training Real Solution poi finito nelle retrovie ed infine The Fugue che ha anticipato lo sforzo e Vagabond Shoes, e alla fine il risultato ha premiato il vincitore delle 2000 Ghinee Irish con la femmina al secondo ed un buonissimo Indy Point (Indygo Shiner) al terzo.
Nella serata anche il sigillo per Bob Baffert (doppietta in giornata) che ha portato a vincere Secret Circle (Eddington) alla Xpressbet Breeders' Cup Sprint G1 (VIDEO QUI) sul dirt da $1,5 Milioni. Il 4 anni era alla sua seconda uscita dall'Arkansas Derby del 2012, e dopo aver rifinito sulla pista a metà Ottobre scorso in una "claimer", ha replicato sui 1200 metri di Santa Anita aprendo il fuoco in 1:08.73 con in sella Martin Garcia. Secret Circle è di proprietà di Mike Pegram, Karl Watson, e Paul Weitman, attualmente vanta 7 vittorie e 2 secondi in 9 uscite, molti lo ricorderanno come vincitore dello Juvenile Sprint G1 di Churchill Downs nel 2011. Secondo è finito Laugh Track (Distorted Humor) e Gentlemen's Bet (Half Ours).
Poco prima Bob Baffert ha visto vincere New Year's Day (Street Cry) nel BC Juvenile G1 (VIDEO QUI) sul dirt con Martin Garcia in sella, indovinando il varco allo steccato e mettendo la museruola all'attesissimo Coolmore Havana (Dunkirk) allenato da Todd Pletcher, con Gary Stevens aboard in sostituzione di John Velazquez, che si è piantato ai 200 dopo essere passato in netto vantaggio dal centro della pista. Sui 1700 metri di Santa Anita Park tempo finale di 1:43.52 con miglio percorso in 1:36.66. New Year's Day, pagato $425,000 da yearling alle Keeneland September, dopo un debutto con un terzo vanta ora due vittorie consecutive.
Nella BC Turf Sprint G1 (VIDEO QUI), giù dalla rupe di Santa Anita! She loves it! Bisogna essere specialisti dei particolari 1300 metri in discesa e Mizdirection (Mizzen Mast) lo è. Lanciata a forte velocità dal centro della pista, ha difeso il titolo lo scorso anno battendo Reneesgotzip e Tightend Touchdown. Montata da Mike Smith, la 5 anni da Mizzen Mast ha completato i 1200 in 1:12.25.
Filly & Mare Sprint G1 (VIDEO QUI): Poco interesse europeo e vittoria andata a Groupie Doll (Bowman's Band) per la famiglia Bradley's (William e Fred) che l'ha fatta tutta in casa. La 5 anni ha vinto lo scorso anno la stessa corsa, aveva ancora in sella Rajiv Maragh. Finale sui 1400 in 1:20.75
Molta Europa come era prevedibile nella Breeders' Cup Filly & Mare Turf G1 (VIDEO QUI) sui 2000 metri e affermazione per Dank (Dansili) per Sir Michael Stoute e Ryan Moore in sella. La figlia di Dansili (Danehill) in America è imbattuta e dopo l'affermazione delle Beverly D Stakes G1 di Arlington ha aggiunto un altro G1 al suo palmares, visto che in Europa le rimane dura. La 4 anni ha battuto Romantica (Galileo e Banks Hill), precedente vincitrice di Jean Romanet G1, forse il più finto G1 per le femmine lo scorso anno. E siccome Fabre è un genio, è andato a cercare fortune in America dove cavalle da Listed vincono i G1 (ad avercene così però)...ma sulla sua strada ha trovato un Ryan Moore strepitoso su Dank. Le americane..fuffa.
In apertura di pomeriggio a Santa Anita la Breeders' Cup Juvenile Fillies G1 sul dirt (VIDEO QUI), corsa funestata dal fatale infortunio di Secret Compass (Discreet Cat) che si è fratturata a metà curva finale; in sella c'era John Velazquez centrato in pieno da quelli che venivano dietro, ed è stato sostituito in tutte le corse del convegno come riferito sopra. Comunque, in avanti era andata in fuga She's A Tiger (Tale Of The Cat) con Gary Stevens ma questa, forse stanca, nella fase finale ha sbandato più volte verso Ria Antonia (Rockport Harbor) creandole non pochi problemi. Sul traguardo sono arrivate nell'ordine con un muso di distanza, ma i commissari hanno distanziato la cavalla di Jeff Bonde a favore di Ria, allenata da Jeremiah C Englehart con in sella Javier Castellano.
Santa Anita ha diffuso anche i dati sul gioco: Nella due giorni un +11% rispetto al 2012 per la due giorni delle Breeders' Cup World Championships; Sabato raccolti $109,183,731 (+13% rispetto ai $96,685,567 del 2012) che mediato con i +8% del venerdì fanno in totale raccolti $160,704,877 rispetto ai $144,272,332 del 2012. Sul campo sono stati giocati $21,043,110 (+2%).
Per i risultati completi cliccare sul link della corsa di interesse:
Breeders' Cup Juvenile Fillies (Grade 1) (2yo Fillies) (Dirt)
Breeders' Cup Filly & Mare Turf (Grade 1) (3yo+ Fillies & Mares) (Turf)
Breeders' Cup Filly & Mare Sprint (Grade 1) (3yo+ Fillies & Mares) (Dirt)
GEICO Breeders' Cup Turf Sprint (Grade 1) (3yo+) (Turf)
Breeders' Cup Juvenile (Grade 1) (2yo Colts & Geldings) (Dirt)
Breeders' Cup Turf (Grade 1) (3yo+) (Turf)
Xpressbet Breeders' Cup Sprint (Grade 1) (3yo+) (Dirt)
Breeders' Cup Mile (Grade 1) (3yo+) (Turf)
Breeders' Cup Classic (Grade 1) (3yo+) (Dirt)

2 commenti:

  1. ryan moore numero 1 !!!!


    lucio

    RispondiElimina
  2. Gabriele, cosa ne pensi della prova di OLIMPIC GLORY nel Mile ? Secondo te la sua partecipazione è dovuta alla volontà di Hannon o piuttosto alla scelta del proprietario che ha indirizzato a Santa Anita anche i due anni Shamshon e Al Thakira con esiti disastrosi? A me sembrerebbe che Olimpic Glory abbia dimostrato di volare in dirittura ma di essere in difficoltà con la curva o con ritmi troppo selettivi. Grazie, Davide

    RispondiElimina

Commenta qui