STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 27 novembre 2013

Saranno Famosi: Final Score, mezza sorella di Charity Line e Cherry Collect vince per dispersione al debutto

Saranno famosi, ennesima puntata. Martedì a Capannelle ha debuttato in maniera impressionante Final Score (Dylan Thomas), una mezza sorella della campionessa Charity Line (Manduro) (Regina Elena e Oaks) e di Cherry Collect (Oratorio) recente vincitrice di Oaks e Lydia Tesio G1, che ha impiegato 2m 03,90s per coprire i 1900 metri in pista piccola di Capannelle vincendo e convincendo al debutto. VIDEO CORSA QUI (nome utente e password Hippoweb: mondoturf). Per fare un confronto Virtual Game, stessa distanza e tracciato (terreno leggermente pesante) ha realizzato un 2m 01,80s nella condizionata successiva. Fabio Branca in sella (che in giornata ha ottenuto una tripletta raggiungendo quota 100 e la quinta centuria in carriera) l'ha posizionata, da favorita al 40%, sui primi per evitare intralci, è entrata in dirittura in mano e la sua corsa è iniziata ufficialmente ai 200 metri quando Guajira Guanta (Clodovil) ha provato un timido attacco, respinto bellamente per concludere con 6 lunghezze di margine nel finale dando a Stefano Botti la soddisfazione della vittoria numero 100 tra i due anni nel corso del 2013 (il record è ancora di Bruno Grizzetti con 104 vincitori di due anni in una stagione, nel 2007).
Final Score si è distinta subito per professionalità, sebbene abbia manifestato piccoli...................
vezzi di immaturità in corsa (salto passaggetto) ed una adattabilità ad un terreno particolarmente appiccicoso, ma tutto che rientra nel novero della normalità. Dal fisico interessante, Final, che rivedremo a tre anni, ha un telaio già imponente ma con punti di forza ancora da sviluppare ma sicuramente già più appariscente della stessa Charity sebbene ne ricalchi forse l'impostazione in quanto ad attitudine alla distanza. L'opposizione di martedì è chiaramente di poco conto, ma Final aveva bisogno di un debutto ed il primo passo della carriera è stato fatto nel modo ideale, come del resto Cherry e Charity che hanno vinto la prima. Gli altri due fratelli, Holy Ballet (Shamardal) e Mooney Ridge (India Ridge) avevano debuttato con un secondo posto. La mamma è la solita Holy Moon (Hernando), che in carriera ha vinto il Premio EBF Terme di Merano Lr sui 2200 metri. La seconda mamma è Centinela (Caerleon), la quale ha prodotto 5 vincitori ed è mezza sorella di Bright Generation (Rainbow Quest) che ha vinto le Oaks G1 (allora) ed è stata ancora prima seconda anche nelle Moyglare Stud Stakes G1 a due anni ed in Nordamerica quando si è piazzata a livello di G2. Bright Generation è la mamma di Fathayer (Volponi) vincitore del Berardelli G3 e della femmina Rumored (Royal Academy) che ha prodotto il campione francese Dabirsim (Hat Trick), vincitore di G1 a due anni. Holy Moon ha uno yearling femmina da Rock Of Gibraltar (Danehill) che si chiama Wordless, un foal maschio dal derbywinner Pour Moi (Montjeu) ed è attualmente gravida di Nathaniel (Galileo).

1 commento:

  1. E' vero che la qualità delle avversarie era scarsa ma l'impressione suscitata dalla facilità della vittoria è stata quella che solo i cavalli di grande spessore sanno dare. L'augurio è che a tre anni ricalchi non solo la splendida carriera di sua sorella Charity ma si dimostri addirittura di livello superiore.

    RispondiElimina

Commenta qui