STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 27 dicembre 2014

Cristian Demuro terzo nella Hanshin Cup, ad un baffo dal primo. E domenica mattina c'è l'Arima Kinen, ecco le ultime

La Japan Racing Association (JRA) ha annunciato nelle scorse ore l'approvazione della licenza per montare in Giappone per Cristian Demuro a partire dal 27 Dicembre fino...al 31 Dicembre 2014. Non è un errore ma solamente una formalità per permettere alle autorità nipponiche di concludere la stagione 2014 di Cristian, in attesa di quella 2015 che arriverà breve e dovrebbe essere di un paio di mesi. Cristian Demuro monterà primariamente per il proprietario Chizu Yoshida ed il training di Katsuhiko Sumii presso il JRA Ritto Training Center.
In attesa che lo raggiunga Dario Vargiu (già in viaggio, ma la sua licenza comincerà nel 2015 quando si stabilirà in Giappone per due mesi circa), Cristian ha avuto già modo di farsi notare nella giornata di sabato ad Hanshin dove, dopo una serie di prove di approccio, ha sfiorato la vittoria nella Hanshin Cup G2 sui 1400 metri in erba per cavalli di 3 anni ed oltre in una corsa da 125,240,000 Yen, arrivando terzo e filtrando per varchi interni quasi beffando i primi due, con Daiwa Maggiore (Daiwa Major), cavallo allenato da Yoshito Yahagi per Keizo Oshiro, figlio di quella Fanjica (Law Society) che seppe costruire una buonissima carriera italiana arrivando seconda nel Dormello G3 con John Reid a 2 anni, poi finendo 4° nelle Oaks D'Italia G1 con Nando Iovine a bordo e poi venduta in Giappone dopo un secondo posto nel Prix de Pomone G2. Comunque a vincere è stato Real Impact (Deep Impact) con in sella William Buick nei confronti di Copano Richard (Daiwa Major). IL VIDEO DELLA HANSHIN CUP QUI.
A proposito di William Buick, si è beccato 8 giorni per monta pericolosa nella settima corsa del convegno. Rimanendo in Giappone ci viene di spunto parlare dell'Arima Kinen G1 di domenica mattina a Nakayama (alle 7,25 ora italiana, campo partenti QUI) dove, di fronte a 120,000 spettatori, si disputerà una delle corse più attese del circuito dove 10 dei 16 concorrenti in gara sono decisi attraverso il voto degli appassionati nipponici che selezionano la propria scelta nel corso della stagione. Non solo più attesa ma anche la corsa dove si ricevono più scommesse: Lo scorso anno ha prodotto 36bn di yen (£190m) di gran lunga più basso rispetto al record di 87.5bn yen (£465m) di 18 anni fa, ma comunque un movimento esaltante.
Al via Just A Way (Yuichi Fukunaga/Naosuke Sugai) dall'alto della sua valutazione internazionale frutto della prestazione sopra le righe nel Dubai Duty Free G1 e con il perenne dubbio che faccia distanza oppure no. Lo steccato non è il massimo, il 15 di 16. La popolarissima Gentildonna (Sei Ishizaka/Keita Tosaki) cerca la storia per cercare di vincere per la prima volta l'Arima prima di entrare in razza, ed inoltre cercherà di eguagliare suo padre Deep Impact (Sunday Silence) con 7 vittorie di G1 ma non sarà facile visto che è apparsa un pò spenta ed il tracciato girotondo di Nakayama non sembra fare al suo caso. Nell'ultima Japan Cup è finita quarta del bad boy Epiphaneia (Katsuhiko Sumii/Yuga Kawada) presente anche stavolta ma senza Soumillon anzi con lo scemo di Yuga Kawada appunto, mentre la prima scelta dei fGold Ship (Naosuke Sugai/Yasunari Iwata), bisbetico grigione capace comunque di vincere 5 G1 in casa, incluso l'Arima del 2012. Altri nomi caldi sono quelli di  One And Only, vincitore di Derby, Fenomeno che ha vinto il Tenno Sho primaverine mentre William Buick monterà To The World. Cristian Demuro ha preso la monta di Lachesis (Deep Impact), fna femmina di 4 anni allenata da Sumii che ha corso con costrutto nella stagione vincendo la Queen Elizabeth II Cup G1 sui 2200 metri di Kyoto, e prima era finita seconda in G2 locale. C'è ancora il dubbio della distanza visto che non è andata mai oltre i 2200 ma ha monta in palla, con in mano la bandierina con il tricolore in una corsa già vinta da Mirco Demuro con Victoire Pisa qualche anno fa. Cristian prima dell'Arima ha un carnet ingaggi davvero molto ricco, seguiremo tutti i risultati che serviranno ad aggiornare lo score di 11 vittorie nella stagione 2014, e le 64 complessive da quando ha cominciato l'esperienza nipponica anno dopo anno.
an nipponici è caduta su

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui