STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 9 dicembre 2014

Siracusa: Big Violett facile nel Criterium dell'Immacolata, battuto North Ireland. I primi 3 presi alle Goresbridge

Le pepite d'oro esistono, basta saperle cercare ed avere un pò di fortuna. La femmina Big Violett (Haatef) ha vinto il big event di questi due giorni a Siracusa, il Criterium Dell’Immacolata Lr accorpato tra maschi e femmine e ridotto sui 1400 metri. La figlia di Haatef (Danzig) ha manovrato subito dietro ai primi complice un numero di steccato basso e l'idea di Germano Marcelli di rimanere quatto quatto vicino lo steccato lasciando sfogare quelli in avanti. Ai 400 Big era padrona della situazione, ed ha rifinito il tutto con 3 lunghezze e mezzo di margine nei confronti di North Ireland (Zebedee) e Neon Glitter (Kyllachy) finito al terzo, con gli attesi Only For Revenge e Change Of Moon finiti quarti e quinti, con i romani Jackville Go e Mefite rispettivamente 7° e 9°. Il Criterium dell'Immacolata è il perfetto spot per le aste di Goresbridge Breeze-Up Sale, dalla quale sono usciti i primi 3 arrivati. IL VIDEO DEL CRITERIUM DELL'IMMACOLATA QUI.
Big Violett è costata €4,500, mentre North Ireland è costato €8,000 ed il terzo Neon è stato pagato €10,000. Big Violett è allenata a Roma Capannelle da Agostino Affè e Salvo Indomenico, si è tolta la qualifica di maiden in Ottobre battendo Anchise che poi ha corso bene a Pisa arrivando terza. Dopo quella prestazione la femmina è incappata in un np nel Criterium Femminile correndo troppo male complice una fase convulsa della corsa, mentre nel Sette Colli è arrivata a rimorchio dei primi (nella corsa vinta da Anchise stessa) finendo forte dalle retrovie su terreno impossibile. Giusto premio alla costanza dei suoi e di una cavalla davvero più che discreta. La femmina è la seconda stakes winner per il proprietario Calogero Luppino, dopo la prima ottenuta con Mr Gotham nel Premio Circo Massimo a Capannelle. Big Violett è il secondo prodotto della fattrice inedita Poetry Aloud (Kheleyf), una mezza sorella di Indipendence (Selkirk) che vinse le Sun Chariot Stakes e le Matron Stakes quando erano di G2, ed è altresì la mamma del vincitore di G1 e stallone Mount Nelson (Rock Of Gibraltar). 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui