STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 19 gennaio 2015

America: California Chrome incoronato Horse Of The Year 2014 con 143 voti. In pista il 7 Febbraio nelle San Antonio..

California Chrome (Lucky Pulpit), vincitore di 4 G1 nel 2014 tra cui Santa Anita Derby, Kentucky Derby Preakness Stakes ed Hollywood Derby sull'erba, è stato il grande protagonista della notte del 44° annuale Eclipse Awards che celebra il cavallo dell'anno, in una cena di gala che si è svolta all'ippodromo di Gulfstream Park, in Florida, con una commissione presieduta da rappresentanti della National Thoroughbred Racing Association, Daily Racing Form (DRF) e del National Turf Writers And Broadcasters (NTWAB).. California, vero sogno americano, è stato insignito del titolo di Horse of the Year e del Three-Year-Old Male. Il cavallo di proprietà di Steven Coburn e Perry Martin è frutto di un incrocio a basso costo tra lo stallone Lucky Pulpit (Pulpit), che costa $2,500, e di Love The Chase (Not For Love) che in corsa non è stata di certo fenomenale ed era stata acquistata a reclamare per $8,000. California è un miracolo della natura che ha fatto sognare milioni di appassionati del galoppo sfiorando la triple crown, che dura ancora dal 1978 quando vinse Affirmed, vincendo le prime due prove e fallendo come spesso accade storicamente l'ultima, vittima di un infortunio patito in partenza e della distanza un filo lunga in una stagione molto impegnativa dal punto di vista degli sforzi sostenuti. Forse non avrebbe vinto lo stesso, ma resta il gran can can mediatico che ha fatto di California Chrome un cavallo seguitissimo ed ammirato. Il cavallo allenato da Art Sherman ha dunque coronato il sogno di essere cavallo dell'anno con 143 voti, seguito da Main Sequence con 53 voti, Bayern con 36 voti, e curiosamente solo con 12 voti il campione Shared Belief. California ha vinto anche il California Cup Derby, le San Felipe Stakes, e poi terzo in una discussa edizione della Breeders’ Cup Classic G1 di Santa Anita Park. Ha concluso il suo 2014 con $4,007,800 vinti. Non male per un cavallo costato praticamente zero euro e che ha come nome dei soci proprietari la scuderia Dumb Ass Partners, che praticamente significa la scuderia dei 2 idioti...
California Chrome è attualmente in preparazione per la prossima apparizione in pista che dovrebbe coincidere con il 7 Febbraio con la corsa delle corse, o meglio la rivincita del Classic nelle San Antonio Stakes G2 di Santa Anita del 7 Febbraio con $500,000 al palo ma molto di più in palio, come il rinnovato duello contro Shared Belief e Bayern con il quale ha appunto un conto più che aperto. Un corsone!
Gli altri titoli della serata hanno visto Ken e Sarah Ramsey insigniti del 4° titolo di champion owner e secondo come champion breeder. 
Di seguito ecco tutti gli "oscar" assegnati:
HORSE OF THE YEAR & THREE-YEAR-OLD MALE
Califonia Chrome (Lucky Pulpit)
THREE-YEAR-OLD FEMALE
Untapable (Tapit)
TWO-YEAR-OLD MALE
American Pharoah (Pioneerof The Nile)
TWO-YEAR-OLD FEMALE
Take Charge Brandi (Giant’s Causeway)
OLDER MALE & TURF MALE
Main Sequence (Aldebaran)

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui