STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 8 gennaio 2015

Ecco #Meydan! Apre il Carnival verso la DWC del 28 Marzo. In totale 11 convegni e 7 G1, si distribuiranno $38 milioni

Comincia il Carnival! Oggi a Meydan va in scena il primo atto del lungo viaggio del Carnival che porterà alla notte più ricca al mondo, quella della Dubai World Cup in scena il 28 Marzo prossimo con $10 milioni di dotazione, giunta alla 20° edizione con poche novità rispetto agli anni precedenti ma con lo spettacolo delle corse a farla da padrone. Ma non solo, c'è la novità principale della superficie tornata ad essere quella in dirt dopo gli ultimi anni di Tapeta che ha sollevato non poche polemiche nel corso degli anni: Nell'immensa cattedrale nel deserto si svolgerà dunque la prima giornata di cui parleremo a breve, prima qualche numero. Da oggi fino a fine Marzo saranno distribuiti una cosa come $38 milioni, con il potere del dollaro diventato più alto rispetto agli anni precedenti e le dotazioni leggermente superiori alla media. Se prima le corse da $100,000 equivalevano a circa €73,000, ora sarà di €83,000 e questo piatto più appetitoso potrebbe convincere qualche altro straniero ad arrivare a Dubai prima che il duopolio Mick De Kock ed i blues di Sheikh Mohammed la facciano da padrone. Difficile, perchè Godolphin in casa fa sempre bene e quest'anno, avendo vinto poco in Europa, hanno in mano qualche libbra da spendere partendo dal basso negli handicap. I convegni in programma fino a quella data saranno comunque 11, 24 corse di cui sette a livello di G1. In Italia è stato messa in accettazione la prima riunione e subito sono disponibili sul nostro programma 6 delle 7 previste quest'oggi. Chiaramente per chi ama scommettere all'estero, disponibili tutte e 7 le corse in programma. Si parte con il primo round del Al Maktoum Challenge R1 Presented By Longines Dolce Vita per purosangue arabi (dove non è possibile scommettere in Italia) mentre da noi la prima è la loro seconda nel programma: Alle 16,20 ora italiana apre il Longines Prima Luna per cavalli anziani sui 1900 metri, poi il Longines Master Collection per velocisti anziani sui 1000 metr, il Longines Saint Imier sui 1400 metri, mentre si comincia a fare sul serio con le Singspiel Stakes Presented By Longines Conquest Classic Gents sui 1800 metri in erba fino ad arrivare alla Al Maktoum Challenge R1 Presented By Longines Conquest Classic Moon Phases, un G2 da $250,000 (CAMPO PARTENTI QUI), la prima tappa importante verso qualcosa di goloso, sulla distanza dei 1600 metri in dirt dove si rivede il grigio Outstrip (Exceed And Excel), il grigio di Godolphin allenato da Charlie Appleby che in carriera ha vinto il Juvenile Turf a Santa Anita, poi nella stagione dei 3 anni ha fatto ultimo nelle 2000 Ghinee ma poi terzo di Kingman nelle St James's Palace Stakes G1, quarto di 4 nelle Sussex ed ha chiuso la stagione con un 8/12 delle Joel Stakes G2 a Newmarket. C'è il dubbio della sabbia, ma pare ci abbia lavorato bene e nonostante tutto bisognerà capire come "tirerà" la pista e che effetto farà il kick back, cioè i granelli di sabbia in faccia a chi è in gruppo. Comunque, il grigio sarà montato da Adam Kirby e contro avrà un esperto di Meydan come Surfer (Distorted Humor) che ha corso la Dubai World Cup finendo nelle retrovie ma è rientrato molto bene a Dicembre proprio sul dirt di Meydan vincendo, e poi Emirates Flyer (Acclamation), altro esperto di queste piste, lo scorso anno piazzato di Derby locale dietro a Toast Of New York, poi alla grande nel Classic americano nella notte delle Breeders, ed è rientrato a Wolverhampton con un secondo posto sui 1700 metri in polytrack. Mick De Kock si presenta in questa corsa con Zahee (Dylan Thomas), sudafricano che ha fatto tutta la stagione scorsa a Meydan e rientra da Marzo 2014.. Chiude il programma, alle 22,15 ora locale (19,15 in Italia) con il Longines Conquest Classic per cavalli di 4 anni ed oltre sui 1400 metri in erba.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui