STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 5 novembre 2016

America, Breeders' Cup day 1: Duello entusiasmante nel Distaff, risolve #Beholder di muso! Ecco i risultati della prima giornata in attesa delle 9 corse con gioco in Italia di sabato

Congedo più bello non poteva esserci. La campionessa Beholder (Henny Hughes) ha salutato il mondo delle corse battendo un'altra campionessa come Songbird (Medaglia D'Oro), fin qui imbattuta, in un ideale passaggio di consegne, al termine di una battaglia a dir poco epica con duello che si è protratto fin sul sul traguardo, con testa a testa incredibile nel Longines Breeders' Cup Distaff G1 sul dirt. Le 2 femmine si sono guardate negli occhi più volte, ma all'ultimo tuffo a vincere è stata la cavalla di Richard Mandella con Gary Stevens in sella, riuscita a coprire 39 "feet" in più della sua rivale secondo i rilevamenti Trakus, con la 3 anni di Jerry Hollendorfer con Mike Smith a bordo che aveva graduato in avanti con parziali di 23,62, mezzo miglio in 47,16s e i 1200 metri passati in 1m 11,14s. Sulla curva finale l'attacco di Beholder, il face-to-face e tuffo significativo della anziana sul palo, che ne ha certificato la vittoria. Per Beholder a 6 anni era l'11° vittoria di G1 in carriera, la terza nelle Breeders' dopo il Juvenile G1 nel 2012 ed il Distaff del 2013 ed un ruolino di marcia che parla di 26 corse disputate, 18 vittorie e 6 piazzamenti. Ora l'ingresso in razza mentre per Songbird la carriera continua in una sconfitta che, in questo ambito, conta relativamente e non toglie nulla ad una campionessa comunque autorevole. IL RISULTATO COMPLETO QUI. IL VIDEO DEL DISTAFF QUI.
Eppure per Mike Smith non era iniziata poi così male la serata. Nel Dirt Mile G1 sul miglio in sabbia gli animatori della contesa sono stati Runhappy (Super Saver), il bestiazzone Dortmund (Big Brown) e Gun Runner (Candy Ride). Il finale? Un'altra storia. Perchè, dopo parziali di 22.45, :45.37 e 1200 metri passati in 1m 10s, dalle retrovie è spuntato come una saetta Tamarkuz (Speightstown), allenato da Kiaran McLaughlin, con Mike Smith in sella appunto, finito con il tempo giusto per fulminare quelli davanti con un finale in 1m 35,72s.. Tamarkuz, un trascorso in Inghilterra e a Meydan prima della carriera americana, ha 6 anni ed era alla prima vittoria a livello di G1 in carriera ed alla prima vittoria nella sua carriera a stelle e strisce. Questa vittoria significa la prima per il suo allenatore a Santa Anita, la prima dopo Lahudood nel Filly & Mare Turf dal 2007, e la terza in assoluta dopo il Classic di Invasor nel 2006. IL VIDEO DEL DIRT MILE QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
A 30 miglia da Hollywood, una prestazione da Oscar nel Juvenile Turf G1. A vincere è stato proprio Oscar Performance (Kitten's Joy) per Brian Lynch e David Ortiz, che ha anticipato il gruppo e completato il miglio in 1:33.28. Battuto il Coolmore Lancaster Bomber (War Front), secondo nelle Dewhurst G1, mentre al terzo il cavallo in partnership della WinStar Farm, China Horse Club, and SF Racing's Good Samaritan (Harlan's Holiday). IL RISULTATO COMPLETO QUI. IL VIDEO QUI. Dopo una sconfitta al debutto, Oscar Performance ha inanellato 3 vittorie consecutive: Una in maiden per 10 lunghezze a Saratoga, una di 6 lunghezze in G3 a Belmont e poi ecco l'assunto a Santa Anita in California.
Questa sera, dalle 20,05 ora italiana, 9 corse in accettazione fino all'1,35 con la disputa del Classic che sarà possibile vedere in diretta sul canale 220 di SKY. Per gli smanettoni, ecco il link per vedere in streaming le corse: http://www.xbtv.com/watch-live/

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui