SPAZIO PUBBLICITARIO

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com

lunedì 25 luglio 2011

Danedream trionfa nel Grosser Preis von Berlin. Ancora secondo Scalo

Il bello di questa domenica di fine luglio, si è sviluppato in Germania. ad Hoppegarten, dove si è corso il Grosser Preis von Berlin G1 (ex Deutschland-Preis), sui 2400 metri per tre anni ed oltre, dove l'eroina Classica tedesca Danedream (Lomitas), ha spaziato un campo di tutto rispetto. Ha vinto di cinque lunghezze, strabattendo il favorito Scalo (Lando), che ha catturato il secondo una strenua lotta per i piazzamenti.
Una bella linea, per i primi due che hanno trascorsi in Italia. La femmina di tre anni infatti, è arrivata terza nel Derby Italiano G2, ma poi ha stravinto le Oaks G2 d'Italia di una categoria ampissima. Scalo era invece reduce dal secondo nel Milano G1 di Voila Ici (Daylami). In pratica, l'unico errore nella primavera di Danedream, è stato il quinto nel Malleret G2 a Saint-Cloud. Quinta si, ma ad una lunghezza dalla prima grazie anche però ad una monta poco ispirata di Guyon (ve ne abbiamo parlato tempo fa in questo postclicca sopra post se vuoi rileggerlo), e non abbiamo nemmeno accennato del Seregno che però molti ricordano.
Ma appena tornata in coppia con Starke, la figlia di Lomitas (Niniski) ha vinto in maniera davvero devastante. Piccola curiosità: il suo allenatore è Peter Schiergen, ex fantino che vinse questa corsa in sella al padre di Danedream, cioè Lomitas nel 1991, ed in sella al padre di Scalo, cioè Lando (Acatenango) nel 1995. 
Allevata dal Gestut Brummerhof, è prodotto della inedita Danedrop (Danehill). La seconda mamma è Rose Bonbon (High Top), mezza sorella dei vincitori di G1 Vert Amande (Prix Ganay), Le Nain Jaune (Grand Prix de Paris) ed Indian Rose (Prix Vermeille). Nonostante il suo pedigree, è stata pescata dal BBA Germany per soli €9,000, per conto del Gestut Burg Eberstein che ne detiene tuttora la proprietà. Prossimo obiettivo per la femmina volante, potrebbe essere americano. Dunque il target, secondo Schiergen sono le Breeders' Cup Filly & Mare Turf G1 sull'erba in USA ai primi di novembre.
Sempre in Germania, la prima "Stakes" per i due anni tedeschi, ovvero le Oppenheim Rennen di Colonia, sono state vinte da Amaron (Shamardal), di cui si parla un gran bene. 

1 commento:

  1. Ciao Gabriele, ma allora il nostro derbaccio non fa così schifo, come tutti i soloni dicono!!!!
    Altrimenti come si spiega che il secondo è stato venduto per parecchi euri a Hong Kong e la terza vince addirittura un G1 in Germania? La verità è che al di fuori delle primissime corse di gruppo, all'estero il resto, molte volte non sempre, è inferiore ai nostri grandi appuntamenti, solo che all'estero sanno valorizzare le loro corse,da noi non ci riusciamo, all'estero non penserebbero mai e poi mai di mettere il derby a inizio maggio... Io continuo a ripeterlo fino alla noia, spostiamo di un paio di settimane il derby e aumentiamone la dotazione ad almeno 1,5 milioni e il G1 lo ritroviamo in un amen, certo bisogna sacrificare la routine, ergo meno corse e per meno soldi quelle di infimo livello qualitativo, ma senza queste scelte non ci salviamo e, a mio parere, chi non lo capisce o ha interessi di parte o forse ne capisce davvero poco del nostro sport che si basa sulla S-E-L-E-Z-I-O-N-E.
    A presto

    RispondiElimina

Commenta qui