STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 17 aprile 2014

First Crop Sires competition: Primo vincitore a Windsor per Fast Company e per Approve a Beverley

Due stalloni, alla prima annata di produzione in pista, hanno avuto il loro primo esponente vincitore in corsa nei giorni appena trascorsi. Partiamo da Fast Company (Danehill Dancer), residente al Rathasker Stud, ben rappresentato lunedì a Windsor con Low Cut Affair che ha vinto una maiden (BOBIS Race, British Owners and Breeders Incentive Scheme) prendendo rapidamente lo steccato senza mai mollarlo. La cavalla è allenata da David Evans, è stata pagata €2,000 alle Goffs Open Yearling Sale, ed è il quarto prodotto di Sunlit Silence (Green Desert). 
Dati sullo stallone first crop sire: Si tratta di Fast Company, un figlio di Danehill Dancer (Danehill) che ha mostrato il suo talento a 2 anni per Brian Meehan, che ha vinto una maiden e le Acomb Stakes G3 prima di arrivare secondo nelle Dewhurst Stakes G1 alle spalle di New Approach (Galileo), poi vincitore di Derby. Acquistato da Godolphin, Fast Company ha subìto... un infortunio nell'inverno tra i due ed i tre anni e non ha mai più corso, entrando di fatto in razza dopo aver tentato un recupero fisico. La mamma di Fast è Sheezalady (Zafonic), mezza sorella di una buonissima cavalla come Hawajiss (Kris) che vinse le Nassau G1, e prodotto di Canadian Mill, piazzata nelle Cheveley Park Stakes G1 a due anni, nelle Oaks inglesi ed irlandesi a 3 anni. Fast Company funziona per €5,000 e della sua prima annata di produzione ci sono 98 puledri. 
Mercoledì a Beverley, si è tolto la qualifica di maiden stallion anche lo stallone Approve (Oasis Dream), residente al Morristown Lattin Stud. Una sua figlia, Lazy Days In Loule, non piazzata al debutto, ha prodotto un ottimo spunto finale per regolare le avversarie. La femmina fa parte di una famiglia molto buona capitanata da Noble Saint e Squeak, vincitori di G1. 
Lazy è stata pagata €8,000 alle Goffs Sportsman’s Yearling Sale dal suo trainer Noel Wilson e corre per i colori della Pow Partnership. Dati sul papà: Approve è un figlio di Oasis Dream (Green Desert) che ha vinto 3 volte da puledro per i colori della Highclere Thoroughbred Racing incluse le Norfolk Stakes G2 e le Gimcrack Stakes G2, piazzandosi nelle Middle Park Stakes G1, Prix Robert Papin G2 e Champagne Stakes G2. Insomma, ai limiti del G1 ma mostrando doti di velocità di base e precocità abbinata alla consistenza. Allevato dalla Abbeville and Meadow Court Partners, fu acquistato per €52,000 alle Goffs November Foal Sale ed in training da Willy Haggas prima di passare da yearling alle Tattersalls October Yearling Sale. Fa parte della stessa famiglia femminile di Zilzal, Polish Precedent e Culture Vulture, tutti vincitori di G1, senza dimenticare il Champion Miler e stallone, a volte troppo sottovalutato, Intikhab, Approve, che ha 82 esponenti di 2 anni, funziona al Morristown Lattin Stud per €5,000.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui