STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 19 maggio 2014

#Capannelle: Dylan Mouth da imbattuto vince anche il 131^ Derby Italiano, storico 1-2 della Effevi. Battuto Autre Qualite, terzo Oil Of England. Nel Tudini G3 si ritrova Omaticaya su Rosendhal, nel Carlo D'Alessio svetta Orsino..

Il Derby del Sciur Villa, storico per molti versi. Dylan Mouth (Dylan Thomas) ha continuato la sua striscia da imbattuto in 5 corse disputate riportando anche il Derby Italiano G2 a Capannelle, battendo il compagno di scuderia Autre Qualite (Intikhab) per una lunghezza e mezza di margine. Nella storia, è accaduto anche a Sheikh Mohammed nel 1999 con Mukhalif primo per i colori Godolphin e il suo runner-up Iscan che vestiva i colori amaranto. L'ultimo 1-2 nella Classica per la stessa giubba è stato nel 1967 con la Dormello Olgiata che piazzò al primo ed al secondo posto Ruysdael e Raerbun. Fabio Branca invece ha scelto nel modo migliore, sfogliando tra i petali della margherita Effevi il cavallo che più lo aveva convinto nel percorso verso la Classica. Dylan Mouth, vincitore del Filiberto, è un cavallo genuino, forte, da distanza ed era anche la prima scelta in fatto di preferenze personali di Stefano Botti che torna a festeggiare il Derby dopo quello di Crackerjack King e Biz The Nurse lo scorso anno, e con questo fanno 3 Derby vinti in 4 anni. Per il Sciur Villa ormai il feeling con il Derby è comprovato: Ne ha vinti 3 (Awelmarduk, Crackerjack e Dylan), si è piazzato secondo con Wild Wolf e Autre Qualite, terzo "sfortunato" con Jakkalberry. Notare bene che abbiamo volutamente mettere tra virgolette la parola sfortunato, un ossimoro se si parla di Felice Villa. Foto per concessione www.stefanograsso.it, il servizio completo sul sito.. IL RISULTATO COMPLETO DEL DERBY CLICCANDO QUI. IL VIDEO DEL 131^ DERBY ITALIANO CLICCANDO QUI.
Autre Qualite, con Andrea Atzeni, è andato in avanti ed ha impostato una andatura molto regolare, forse anche troppo lenta per una corsa selettiva come deve essere il Derby, tanto che per poco non è riuscito addirittura a vincere. All'ingresso in retta sulla sua scia si è presentato il tedesco Oil Of England (Lord Of England) che ha cominciato la sua progressione da lontano. I primi sono rimasti sempre in quota con Dylan Mouth che ha preso l'azione giusta solo ai 100 finali ribaltando il compagno che era arroccato allo steccato. Terzo è rimasto ancora il cavallo tedesco di Figge, mentre quarto è finito un positivissimo Steaming Kitten (Kitten's Joy) che si sarebbe giovato molto di più di una andatura svelta ed aveva anche la schiena giusta, quella del vincitore, mentre al quinto è terminato Dark Sea (Sea The Stars) che ha trovato molto traffico in dirittura. Nulla da fare per Sopran Nicolo (Sea The Stars), troppo acerbo e troppo immaturo ancora per questi tipi di contesti. Lanfranco Dettori lo ha posizionato sui primi ma dalle intersezioni era già del gatto. Tempo finale non eccezionale di 2m 17,63s. Dylan Mouth si è dimostrato ancora una volta un cavallo solido, capace di vincere e di risolvere qualsiasi schema tattico. Non avrà la classe di Crackerjack King, ma con questa storia intanto ne ha vinte 5 di seguito e nessuno lo ha mai avvicinato. Speriamo possa trovare qualche riferimento importante all'estero, ma siamo certi che almeno Oil Of England lo farà.
Che Derby è stato? Il Derby va valutato sempre dopo a seconda di quello che faranno i primi arrivati, ma pare un Derby da cavalli "normodotati". Alla fine ha vinto il cavallo più "genuine" della compagnia che ha vinto nonostante uno schema avverso, ma da dietro non si recuperava ed anzi l'unico che l'ha fatto è stato Dark Sea che però ha trovato sulla sua strada cavalli fermi, tipici di una corsa con parecchi al via e che in dirittura sono già bolliti. Oil Of England e Steaming Kitten, avrebbero potuto osare di più: Era un Derby equilibrato nelle premesse e lo è stato nei fatti.. speriamo ci possano smentire. 
Fabio Branca, che ha montato solo un cavallo in giornata, ma non per scelta come da lui stesso ammesso, è stato come al solito molto freddo nel gestire il suo in punta di redini. Dylan Mouth è un cavallo da distanza e vale un tentativo all'estero: Magari nel Grand Prix de Paris G1 sui 2400 metri, oppure potrà incontrare gli anziani nel Gran Premio Milano G1. Dylan Mouth è il primo prodotto della progressiva Cottonmouth (Noverre), che per la Effevi vinse il Premio Verziere G3 da anziana. Dopo Dylan c'è un altro maschio da Holy Roman Emperor (Danehill).
PREMIO TUDINI: La femmina volante Omaticaya (Bernstein) ha trovato compensazione divina della sfigatissima esibizione nel Carlo Chiesa G3, vincendo in maniera convincente il Premio Tudini sui 1200 di Capannelle con in sella Gian Pasquale Fois agendo sempre in avanti e non flettendo mai, nemmeno sotto gli attacchi di uno come Rosendhal (Indian Ridge), veterano di questo tracciato con al terzo Pride And Joy (Dark Angel) ed al quarto Elettrotreno (Modigliani). Nel post gara Vincenzo Fazio, che ha preso la patente di allenatore ufficialmente da un paio di settimane e finora ha sellato 2 vincitori su 2 proposti, si è sfogato raccontando di come la cavalla sia sempre stata lei, e quest'oggi è andato tutto liscio, per questo oggi ha vinto mentre nel Carlo Chiesa, proprio perchè non era andato nulla secondo i piani compresa la gabbia ballerina, non si è piazzata. Tempo finale di 1m 07,96s che non è il record di Remarque, ma è comunque una bella misura sul terreno scorrevole.
Per la cavalla di Manila Illuminati il sogno continua, ed un obiettivo estero è a questo punto alla portata. Magari in Francia, magari un Gros Chene G3 sui 1000 di Chantilly, oppure un Ris Orangis G3 sui 1200 di Deauville. Il video del Premio Tudini cliccando QUI.
PREMIO MAURO SBARIGIA: All'ultimo tempo di galoppo, l'ha risolta Nayef Dancer (Nayef) per i colori Blueberry ed il training di Bruno Grizzetti. Il figlio di Nayef (Gulch), anche un filo sfortunato in corsa e perfettamente riconvertito sul tema del 1600, ha dovuto faticare per riportare il risultato di un muso nei confronti di Mujas (Mujahid), Freedom Holder (Holy Roman Emperor) e al quarto in parità Dress Drive (Yeats) e Big Bradon (Diamond Green) con molti cavalli in una incollatura. IL VIDEO DEL MAURO SBARIGIA QUI.

38 commenti:

  1. Secondo me RAEBURN era montato da Carlo Ferrari. Davide

    RispondiElimina
  2. Secondo me RAEBURN era montato da Carlo Ferrari....

    RispondiElimina
  3. Dylan Mounth, dal debutto in quella specie di pantano impossibile di Milano, mi ha dato l'impressione di essere "cavallo vero". Ieri secondo me ha fatto un mezzo numero, proprio perchè Atzeni stava facendo "il giochino" a tutti. Credo che sia quello che muova meglio le zampe in assoluto, insieme a quello di Bietolini, assai assai sfortunato al quale un prova d'appello, allo stesso livello va assolutamente data. Omaticaya ha battuto, e bene, tutti i velocisti italiani piu' forti. Se il carattere s'è formato, come il fisico, allora può sperare di andare fuori e giocarsela con tutti.

    RispondiElimina
  4. Sono andati piano , DYLAN MOUTH da rivedere in contesti migliori,ma non mi sembra da g2 1 internazionale Salford Secret era meglio che correva il Vittadini ..che fare questa tirata di collo inutile. Concludo dicendo che aumentare del 40% il montepremi del derby negli ultimi anni è stata una follia!! . Questo va detto!! Certe decisioni vanno prese assieme all'unione allevatori, allenatori etc…. è una decisione che non ha nessun senso logico e che "pare" pilotata…

    RispondiElimina
  5. ma è possibile che nessuno abbia ingaggiato branca per le altre corse e tantomeno i botti con tutti i cavalli che hanno corso per loro???bohhh...per favoro rispondete

    RispondiElimina
  6. Ma vogliamo parlare di Omaticaya ?!! Ieri ha dimostrato che solamente le gabbie chiuse possono fermarla!Gli è stata palesemente rubata un'affermazione nel Chiesa, avrebbe vinto in canter come nella maggior parte delle sue prove. Così state rovinando l'ippica, e allontanando giocatori proprietari e appassionati. Un plauso a Fazio Vincenzo che dopo la corsa ha detto la verità! Complimenti a tutto il team per l'affermazione, questa è una vera campionessa ora vi vogliamo all'estero a tenere alto l'onore Italiano. Grande Omaticaya !

    RispondiElimina
  7. questa cavalla come storia mi ricorda il budapest bullett overdose.lui vinse un abbaye e fu derubato..lei deve saper dimostare di poter competere a quei livelli,ma cmq team e storia della cavalla hanno tutta la mia simpatia.
    rotsh

    RispondiElimina
  8. Omaticaya ha già dimostrato di poter competere a quei livelli, vi siete scordati che è seconda di Vorda? In una corsa come il Papin, fermata anche nel Morny dalla sfortuna sono sicuro che la rivedremo presto trionfare in palcoscenici internazionali.Quello che è successo nel Chiesa è un gravissimo episodio che fa male allo sport e a tutti gli appassionati,Omaticaya ha leggittimato ieri il suo valore assoluto (una tre anni femmina che vince il Tudini poche volte è successo nella storia Ippica) E' una cavalla eccezionale!!! Complimenti a tutti bravi!! Ottimo lavoro di gestione della cavalla che è sempre presentata in maniera impeccabile era la più bella al tondino. Io tifo per lei dal debutto e spero di poterla vedere presto in una corsa estera affermarsi come e meglio di ieri...
    A.M.

    RispondiElimina
  9. Branca non ha montato perche' voleva essere fresco per il derby…. Omaticaya è una cavalla internazionale ma i campioni vincono i G1 come direbbero gli inglesi è una high class horse . Si spera che lo possa diventare…

    RispondiElimina
  10. piano ragazzi...piano...sono contento che abbia vinto perche' l'ultima hanno combinato un disastro alle gabbie ma dire che ricorda Overdose...piano perche' "Rosendhal" e' arrivato ad una mezza...non ricordo bene il fotofinish...ma ricordo benissimo e cosa ha fatto e che corse fa in Francia Rosendhal!!!
    invece un complimento ad un fantino ragazzi che appena trova un contratto come prima monta con una grossa scuderia mette le ali:Andrea Atzeni...ma vi siete accorti come monta???
    10.000 persone!!!voglia d'Ippica o sara' solo un caso??!!!...

    RispondiElimina
  11. Evidentemente l'episodio infausto del Chiesa ha colpito tutti,comunque Omaticaya si è presa una bella bella rivincita su uomini disattenti e malasorte!(ricordo a chi parla di Overdose che non fu derubato di nulla,lo starter richiamò la partenza perchè le gabbie alte non si aprirono furono i fantini a non vedere l'annullamento da parte del controstater,tanto per la precisione).Ma veniamo al Dylan splendido vincitore del nostro derby, è il più forte non c'è dubbio e ha vinto con pieno merito.E' un campione Dylan Mouth? Si se migliora perchè,parafrasando Berardelli che cita sempre quel gran maestro di ippica e giornalismo Giorgio Giubilo,bisogna valutare chi ha battuto.E chi ha battuto Dylan? Il suo battistrada,un tedesco senza grandi titoli e altri discreti cavalli da corsa ma nulla più...senza contare che non lontano troviamo Salford che un buonissimo miler! Io mi auguro che Dylan,campioncino in fieri,migliori e di tanto...così da vederlo in autunno a Parigi prima nel Niel e poi nell'Arc;i Campioni questo devono fare!
    augurissimi a Dylan e a tutti i suoi uomini

    RispondiElimina
  12. Vado al derby da svariati anni e mi pare che ormai da una decina stia tutto scemando....decisamente sottotono, un ippica italiana che volge al crepuscolo.
    Quanto al vincitore sembra un discreto cavallo ma lo vorrei vedere all estero.
    Lo stesso vale x omaticaya, forse piu adatta alla francia che uk.
    Ancora una volta stenderei un velo pietoso sulla cronaca di celli....imbarazzante! Gia 20 anni fa era da pensionare....possibile che nessuno consigli il signore verso comodi giardinetti? largo a qualche giovane please.....

    RispondiElimina
  13. Ma dove volete che vada Omaticaya all'estero? Se batte di un corto collo Rosendhal che gli rendeva una tonnellata e che corre a reclamare in Francia.

    Vittoria sacrosanta e meritatissima dopo la rapina vergognosa subita nel Chiesa. E anche quota veramente gustosa al Tot (come poteva valere 4/1???). Ma lasciamo stare l'ungherese per carita' e le categorie internazioniali...


    Rp

    RispondiElimina
  14. Mi sembra che stiamo trascurando un po' il vero protagonista della giornata ovvero il vincitore della madre di tutte le corse: Dylan Mouth. A me , che ero lì con migliaia di spettatori (finalmente!) ha fatto una grande impressione per freddezza, potenza, stile di galoppo ( ha ragione Balsamo che dice che è un cavallo "vero" e che è il migliore a muovere le zampe). Non è certo un caso che abbia vinto il derby da imbattuto, senza mai essere seriamente impegnato, sul qualsiasi terreno e con qualsiasi schema di corsa. Forse, per questo, non è un cavallo simpatico, ma la nostra ippica non ha bisogno di simpatici perdenti ( ce ne sono già troppi) ma di antipatici vincenti, è, credo, che Dylan ieri abbia dimostrato di esserlo un vincente e, quindi, un campione ( e a me è pure simpatico). Vai Dylan facci sognare!

    RispondiElimina
  15. Buonasera vorrei ricordare a Rp che forse si è appena svegliato da un lungo sonno che Omaticaya non deve più dimostrare niente a nessuno perché lei all'estero già ci è stata a due anni (l'unica di tutti i titolati campioni !!!!!! compresi i vincitori di G1 che se ne sono ben guardati!!!!!) in una corsa come il Papin finendo seconda dietro una campionessa come Vorda.
    Batte Rosendhal un plurivincitore di listed in Francia e un cavallo esperto che come viene in Italia si porta a casa le nostre pattern.
    Ma lei sa che è la terza femmina di 2 anni della storia a vincere il Tudini e con il secondo tempo della storia della corsa dopo Remarque ? Informatevi prima di parlare . Se Omaticaya non è una campionessa come potete definire campioni quelli che addirittura null'altri battono se non i loro battistrada? Omaticaya in Italia è imbattibile e lo ha dimostrato è una femmina di due anni che ha un palmares e un rating che ci fanno onore in Europa. Bravi ragazzi fateci presto tornare a sognare in Europa!!!! La reginetta di Capannelle è una sola!!!

    RispondiElimina
  16. Omaticaya sulla velocità in Italia non ha rivali. lo dimostrano le linee che si sono confermate. Ha incontrato tutti i migliori e li ha messi in fila con una semplicità maggiore del distacco sul palo, si è fatta la corsa ha gestito i parziali ha respinto tutti gli attacchi e ha chiuso in un tempo incredibile. in quanto al suo valore internazionale non deve proprio dimostrare niente a nessuno anzi ha dato valore alle corse dei due anni in Italia. Poi basta guardarla e vederla dal vero per capire che è una campionessa, sicuramente farà ancora apprezzare tutto il suo valore all'estero. Complimenti al team Fazio Illuminati per il lavoro svolto. Ce ne vuole caro Rp per mettere in discussione il valore internazionale dell'unica cavalla che all'estero ci si è misurata e con tali risultati!. Non si scordi che si tratta di una femmina di due anni!! E' eccezionale

    RispondiElimina
  17. Caro amico, intanto la cavalla ha 3 anni.
    Poi ti consiglio di andarti a vedere un po di gruppi che si corrono in inghilterra e irlanda a 1000-1200, sono corse durissime e se sei forte devi andare a dimostrarlo li e non contro pride and joy e pippetto....

    RispondiElimina
  18. Appunto,Facci sognare Dylan ma per farlo devi prendere la via Francigena fino a Reims e poi a sinistra per Parigi è l'unico modo per sostenere il SOGNO, che si avveri o no ma PROVACI !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te. Il sciur Villa pensava di portare Autre Qualite al Prix du Jockey Club (prima del Botticelli), tanto più oggi deve provare con Dylan; anzi dovrebbe portarli tutti e due, hai visto mai che anche lì gli riesce il "giochino" del derby ( è naturalmente solo una battuta, visto che lì gli avversari sono di tutt'altra caratura di quelli battuti nel derby, ma almeno conosceremo le effettive capacità del nostro).

      Elimina
    2. Per la corsetta francese mi sembra più adatto AUTRE QUALITE, DYLAN MOUTH è più da 2400.

      Elimina
  19. Ho visto l'intervista a Fabio Branca dopo la vittoria nel derby. Avete com'era serio? Sembrava molto irritato, qualcuno sa il perchè? E volevo saper da Gabriele perchè non ha mai montato in tutto il pomeriggio del derby. Su Wild Wolf c'era Rispoli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era irritato perchè all'atto della dichiarazione dei partenti di venerdì si è visto ingaggiato solo nel Derby, quella di non montare il resto del pomeriggio non era stata una sua scelta..
      Su Wild Wolf c'era Rispoli perchè è un cavallo particolare e Fabio non ci si è mai trovato troppo bene insieme, mentre con Rispoli ha un feeling comprovato

      Elimina
  20. Omaticaya corre contro quelli che ci sono in Italia questi abbiamo e li ha messi tutti in riga ma ti ricordo ancora che nel papin ne ha battuti di vincitori di gruppo. Ed anche domenica ne ha battuto uno come Rosendhal che per chi conosce le corse non e' un facile avversario si guardi le prestazioni. Poi se lei li vuole clonare caro amico un cavallo che batta Omaticaya lo faccia..... Almeno le dimostra ch va forte visto che non ne è convinto. Ma a pista dritta c'è un cronometro che dice se i cavalli vanno piano o forte su guardi i tempi di Omaticaya dal debutto e domenica forse non ha notato che attaccata da un velocista puro a mille metri é passata in 55.7 un tempo da record per poi chiudere a 1200 in 1.07.9 se non va forte questa? Comunque spero che il team avrà ancora coraggio di andarsi a misurare fuori visto ch in passato non gli è mancato..... Poi ne riparleremo...... Lei il rating internazionale ce l'ha e non per caso non credo che a Maison laffitte abbia battuti pride and joy e pippetto ma ripeto forse lei dormiva quando tutto il mondo l'ha visto .

    RispondiElimina
  21. caro ruspante amico, evidentemente sei tu che dormivi a maison laffitte......dove vince si una ottima cavalla (vorda) peraltro letteralmente volando e scherzando omaticaya.......e se andiamo a vedere uno x uno quelli che arrivano dietro (ti invito a farlo, perche chiaro che ancora non lo hai fatto ) si puo vedere che hai battuto nessuno.....tutti cavallucci anonimi.
    quello che voglio farti capire è che al di la di frascati le corse sono molto molto dure......esaltarsi qui è facile.

    RispondiElimina
  22. Amico mio forse tu non conosci le corse oltre frascati ora ti rinfresco un poco io la memoria..... i cavalli del Papin di Omaticaya forse tu non li conosci allora il terzo arrivato Vedeux era già vincitore di gruppo 3 in Francia poi è vero non si è più ripetuto.
    Ma dietro addirittura quarti quinti e sesti ci sono Ambiance che dopo il Papin è terzo in gruppo tre a Goodwood. Anticipated che nella stessa corsa di gruppo tre a Goodwood è secondo (quindi confermando la linea) poi c'è another Party che dopo il Papin è secondo in grippo tre a Chantilly nel prix d'Arenberg. Addirittura l'inglese che è nono ne lPapin è poi terzo in gruppo 2 a Newmarket. Di cosa stai parlando?? Prima informati le linee del Papin 2013 sono molto solide questo detto dalla stampa non da me per non parlare poi di Vorda e le varie linee con reezena con Kiyoshi e via dicendo tutte vincitrici di corse di gruppo in europa. Quindi prima di parlare di cose che non conosci informati perché misà che hai sbagliato persona per me le corse inglesi e francesi sono l'abc dell'ippica quello che non ha visto corse fuori Frascati sei tu..... forse! Omaticaya già le ha viste le ha frequentate e non solo ci ha impresso il suo nome sopra!!!! E lo ha confermato domenica battendo un cavallo che la carriera non mi va di elencartela vattela a guardare!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai ti stai arrampicando sugli specchi....ma di che parli....piazzati in gruppo 3......ma che riferimenti sono???
      la cavalla ancora deve dimostrare il valore in corse vere, invece di parlare...bla bla bla.....prendete un bel van e andate a vedere come dura la pagnotta.....ovviamente lasciando gp fois a casa))))))

      Elimina
  23. Il problema secondo me è capire se OMATICAYA (e anche VORDA) sono state solo cavalle precoci oppure possono avere una carriera lunga e di successo. Penso nessuno metta in dubbio l'importanza del Papin, speriamo solo non sia finita lì.

    RispondiElimina
  24. NON sparate sul PIANISTA !! Piero Celli è uomo di cavalli e ha dato tutta una vita alla causa ippica.E' vero a volte si impappina con qualche nome astruso ma le sue cronache sono fedeli e puntuali, se e quando smettere lo deciderà da solo non c'è bisogno di beceri inviti,(ci sono cronisti al trotto che non vedono assolutamente nulla,fanno cronache di fantasia e seguono solo il cavallo scommesso!!) per cui " vai piccolino"!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uomo di cavalli????? si.....a dondolo!!!!
      ma dai per favore.......gia 20 anni fa era antico......oggi e stucchevole, con le sue cronache tutte uguali, cambiano solo i nomi dei cavalli....sperando non siano inglesi :-P
      Demetrio

      Elimina
  25. ma come ti va Rob DI PERDERE TEMPO con questi che non sono mai usciti dal cesso di casa. Omaticaya(simpatica cavalla per carità) paragonata ad Overdose,parlano di linee che non conoscono,dicono a te che sei ogni week-end in Uk o Fr a vedere i meeting che dormi e non conosci la forma inglese e francese,che quel somaro di Sopran Nicolo andava al Curragh e poi Arc,invece è andato a fanculo. Lascia perdere,tanto l'anno prossimo ci mettono la porchetta al posto del Debbi de Noartri. Questi fanno le corse coi fantini " è meglio quello,no questo,i mejo stanno qua etc etc" i cavalli sono un optional. Ha ragione Andrea Zanonboni,ma che si parli di pedigree,di caratteristiche dell'animale,se ad uno gli piace left handed o right,se gli piace stiff o sharp,ma come detto sopra,è come essere novelli Don Chisciotte,questi non sanno un emerito cazzo. Saluti Danny.

    RispondiElimina
  26. tu invece di c... sai tutto complimenti,soprattutto per la forma...in quanto al somaro Nicolò... aspettiamo che cresca e ti ricordo che per esprimere il proprio pare non c' è bisogno nè di cessi nè di ca.....!!!!! (sempre più cialtroni in questo ambiente novelli e non)

    RispondiElimina
  27. Giusto Danny, concordo con te. Anche a me piacerebbe vedere più corse inglesi e irlandesi (quelle francesi insomma, con quel ritmo...), parlare di pedigree e tutto il resto. Ma la colpa di ciò di chi sarebbe, degli appassionati o di Zanoboni e soci che ci fanno vedere con passione le sgambature di Castelluccio invece di un esame approfondito delle giornate del Royal Ascot, ad esempio? O di qualsiasi altra giornata importante di galoppo? Di che mi dovrei appassionare se una giornata come quella delle Ghinee mi viene proposta in differita? Non solo senza nessun approfondimento di quelli da te ricordati, senza interviste, senza niente, ma addirittura in differita? Penso che l'iniziativa per cambiare le cose dovrebbe venire da chi può farlo, non da chi subisce le scelte altrui. Io da appassionato posso solo dire che in Italia si impegnano moltissimo per farti passare la voglia e mi sembra che ci stiano riuscendo benissimo...

    RispondiElimina
  28. sono d'accordo con chi ha detto che sia il vincitore del derby, steaming kitten ,e anche dark sea che da dietro ha recuperatp molto terreno andranno rivisti, in altri contesti perché per me è stato un derby poco selettivo, molto empiricamente ho confrontato gli ultimi 2 derby, stesso tempo finale ma agli 800 finali domenica scorsa avevano corso 2 secondi piu'lentamente quindi una corsa alla francese. sempre riguardo ai tempi ho molte perplessità sul tempo finale della corsa di aurelio il grande questo avrebbe lottato il terby con Orsenigo ma è mai possibile? a quando la misurazione dei parziali come si fa al trotto o in america?

    RispondiElimina
  29. qua serve più di una camicia di forza....cosa c'entrano i parziali,i tempi e le misurazioni???? Cosa cazzo volete cronometrare,se una è stiff track e l'altra è sharp track se uno fa meglio sul firm ed un altro sul soft,o se uno trova uno scemo panza a terra che tira alla morte,ed uno no???,forse manco sapeve la differenza,ah....forse manco giocate un penny,per quello guardate ste cazzate da minorati,....Gabriele chiama il 118 please! Bye

    RispondiElimina
  30. è per gente come te che l' ippica italiana versa in questo stato

    RispondiElimina
  31. una cosa è certa:il blog sta avendo gran successo,bravo Gabrié

    RispondiElimina
  32. Dylan mouth è solo un buon cavallo da handicap a livello internazionale come del resto lo è biz the nurse (vedi repubblica), omnaticaya è una velocista interessante ma il livello globale del turf italiano è bassissimo e stando così le cose sarà sempre peggio.

    RispondiElimina
  33. x rp e per danny? sei tu..
    come ho già scritto su fb parlavo di simpatia.non paragono omaticaya a overdose,conosco le categorie o vuoi insegnarmele tu danny? se credi di poter fare il professore con me fai pure..cmq lo avevo anche precisato nel mio intervento,bastava leggere.questo vale x rp,che non conosco ma leggo su ph e sa di cosa parla..te danny fai un bel bagno di umiltà,oppure continua cosi.. a me non interessa..ma io non sono quelli di fb che credono alla luna e lo sai..detto questo niente di personale.omaticaya in uk può fare uno 0-90 non di più.
    rotsh

    RispondiElimina

Commenta qui