STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 27 aprile 2014

Capannelle a tinte Classiche: Salford Secret grande conferma nel Premio Parioli, battuto il Priore. Vague Nouvelle vola nel Regina Elena sotto il diluvio. Nel Botticelli, Steaming Kitten a sorpresa..nulla da fare per Autre Qualite

Criterium Partenepeo, Premio Pisa Lr e infine Parioli, Gruppo 3 sui 1600 metri per i maschi di tre anni. Ecco la ciliegina sulla torta della fantastica striscia vincente di un poderoso Salford Secret (Sakhee's Secret). Il pupillo di Riccardo Santini arrivava all'appuntamento delle Capannelle come uno tra i favoriti e ha mantenuto il pronostico facendo leva sulla grande condizione, il notevole miglioramento e la grande classe che a questo punto è diventata indiscutibile. La pioggia che si è scatenata copiosa poco dopo la prima corsa sull'ippodromo romano ha reso il terreno pesante ma il bel baio oscuro con in sella in sella il fido Djorde Perovic, che l'ha interpretato dalla sua prima performance italiana dopo essere stato acquistato in Inghilterra, ci si è trovato perfettamente a suo agio e a 200 metri dal palo ha messo in mostra un bella accelerazione staccandosi in lotta con l'altro atteso Priore Philip (Dane Friendly) e qualche lunghezza più indietro Hoovergetthekeys (Henrythenavigator) che era stato l'unico a finire davanti a Salford in occasione del Criterium di Pisa, quando ebbe un percorso sicuramente più favorevole. Priore con Cristian in cabina di regia dimostrano di avere classe e grinta da vendere e ci provano fino all'ultimo metro ma alla fine si sono dovuti accontentare del secondo posto con una mezza lunghezza che li separa dal vincitore..a ragion veduta, forse una corsa in più sarebbe stata meglio per uno come lui. Terzo, come detto, un regolarissimo Hoovergetthekeys che non manca mai l'appuntamento con il marcatore e anche oggi ha dato grande prova di solidità. Ottimo il bel quarto posto di Dress Drive (Yeats) del team di Marinella Arienti, cavallo cresciutto tantissimo nel periodo. Forse non a loro agio sul terreno..
gli altri attesi della corsa Collateral Risk (Duke Of Marmalade) e il bottiano di Francia Il Pittore (Mr Greeley) finiti rispettivamente sesto e settimo a diverse lunghezze dai primi. IL VIDEO DEL PREMIO PARIOLI QUI.
E dopo i maschi avanti le signorine nel Regina Elena. E' proprio la favorita Vague Nouvelle (Mastercaftsman), già seconda di Dormello G3 e seconda del Seregno a San Siro, sul gradito pesante a portare a casa il Gruppo 3 riservato alle femmine di tre anni sul miglio. L'attitudine al terreno forse presa proprio dalla mamma Zona, tra l'altro prodotto tutta fatta in  casa Incolinx, ha fatto si che l'allieva di Raffaele Biondi si avviasse alla vittoria con Mirco Demuro il quale, con un tocco magico, ha dato quella spinta in più soffiando nelle vele della cavalla di Diego Romeo, preoccupandosi solo di gestire il ritorno veemente di un ottima Lady Dutch (Dutch Art) lanciatagli addosso dal solito grintoso Andrea Atzeni, filtrato per vie interne; Bruno Grizzetti d'altronde non poteva non lasciare il segno in quella che è la sua corsa preferita, vinta sette volte, ed ha piazzato la meno attesa Lady al secondo posto. Per la cronaca la altre due del Grizzettone Finidaprest, a disagio sul terreno, Fair Dubawi, sono arrivate quinta e sesta. Terza l'italiana di Francia Felcine (Duke of Marmalade), finita forte allo steccato opposto. Per Vague Nouvelle obiettivo diventano ora le Oaks G2 del 25 Maggio a San Siro, obiettivo confermatissimo in sede di premiazione dall'Ing. Romeo mentre Raffaele Biondi ha dedicato la vittoria a chi lo vuole morto sportivamente. Don Rafè, prima della corsa, aveva preannunciato di preparare le coppe, tanta era la fiducia riposta nella sua. IL VIDEO DEL PREMIO REGINA ELENA QUI
E' già tempo di voltare pagina e pensare al Derby del 18 Maggio. E per gli aspiranti ai 2200 metri del Gruppo 2 delle Capannelle ecco la tappa del Botticelli ed ecco la prima sorpresa. Il super favorito della corsa Autre Qualite (Intikhab) ha fatto felici i bookmakers, perdendo. Forse il terreno non gradito, forse una giornata no, forse semplicemente non è così buono come poteva sembrare e da Cenaia filtra che tutti sono stati sempre per l'altro, Dylan Mouth. Sta di fatto che un volante Steaming Kitten (Kitten's Joy) ha dato una altra accelerata delle sue migliorando lo standard volando dal centro della pista sul portacolori Effevi e lo ha staccato in pochi tempi di galoppo involandosi facile al palo. Tre tonde lunghezze tra il portacolori Ramsey e il bottiano che danno un pò la misura della prestazione positiva del "Kitten", un pò meno del vincitore del Campobello che si merita comunque senza alcun dubbio il biglietto per il Nastro Azzurro di metà Maggio. Gli altri fanno corsa a sè con  Svatantra (Sir Percy) che capeggia il gruppo degli inseguitore a diverse lunghezze dal vincitore. Per Steaming obiettivo naturale del Derby, ma se vi state chiedendo se è meglio lui o Real Solution (Kitten's Joy), abbandonate la sfida. Real era meglio di cento metri buoni, ma nel Derby non si espresse.. se Steaming fa il bravo, può contare.
IL VIDEO DEL PREMIO BOTTICELLI QUI 
Gli anziani ci regalano invece un arrivo del Premio Signorino entusiasmante e all'ultimo respiro. Dopo corsa tirara dal battistrada Tesfanesh Tantu, sotto una pioggia battente, si staccano in lotta tre cavalli. Saranno Verdetto Finale (Nayef), Pattaya (Philomatheia) e Lodovico il Moro (Shamardal) a contendersi la vittoria fino all'ultimo metro arrivati esattamente in quest'ordine con una corta incollatura che ha diviso il portacolori della Incolinx (doppio oggi in giornata la coppia Demuro-Biondi) dal bottiano, finito un filo tardi. Lotta tutta in famiglia tra Mirco e Cristian; questa volta vige la legge del fratello maggiore.. Ancora un piazzamento per Andrea Atzeni che arriva a mezza lunghezza dai primi due...ma sul buono ci prendiamo ancora Lodovico, obiettivo Repubblica. IL VIDEO DEL PREMIO SIGNORINO QUI.

14 commenti:

  1. Complimenti a Santini con pochissimi cavalli non è la prima volta che tira fuori un cavallo di spessore, bravissimi anche a pescarli in Inghilterra. Continuo a ritenere che Priore aveva bisogno di un altra corsa per venire avanti è mancato il guizzo del cavallo al top…comunque vedremo…

    RispondiElimina
  2. un bel Parioli,magnifica retta d'arrivo nobilitata da due cavalli che hanno lottato allo spasimo,ha vinto il più pronto Complimenti al team,ma ho l'impressione che con questi sia difficile passare la frontiera.

    RispondiElimina
  3. Che è successo ad Autre Qualite? non posso credere che il massimo che possa fare sia questo... davvero è stato cosi sopravvalutato?

    RispondiElimina
  4. Mi associo ai complimenti per i team di Salford e Vague a dimostrazione che nella nostra ippica non ci sono solo i Botti. Il Parioli è stato entusiasmante per il gran finale tra due cavalli sicuramente i migliori su miglio in questo momento ( anche se il terreno ci ha messo del suo), ma anche l'Elena è stata una bella corsa che ha premiato una cavalla non solo sfangatrice ma di qualità ( come dimostrato nel Dormello). Autre è stato una delusione per tutti, anche se Stefano Botti ha detto chiaramente di puntare su Dylan Mouth per il Derby, ma mi sembra giusto dare il giusto merito a Steaming Kitten che ha messo in mostra uno spunto micidiale e una splendida condizione, dimostrando di essere bene attrezzato per la lunga distanza. Complimenti al team Bietolini che lo ha ben preparato in ottica Derby.

    RispondiElimina
  5. SANTINI, BIONDI, BIETOLINI..grazie per la bella giornata di corse. Quanto immensamente è più bello il turf con una pluralità di protagonisti!!!!????

    RispondiElimina
  6. Giuseppe Santarelli28 aprile 2014 11:08

    Mi piacerebbe sapere dove e per quanto è stato acquistato Salford Secret e inoltre, in base al pedigree, che prospettive ha ora l'eccellente allievo di Santini. Vorrei anche fare i complimenti a Raffaele Biondi, che ha smentito con queste due belle vittorie i tanti gufi che lo volevano presto liquidato dall'ing. Romeo. Certo, poter contare su Mirco è un bel vantaggio, anche se Andrea Atzeni ha confermato anche ieri di essere una sicurezza.

    RispondiElimina
  7. un regina elena di basso profilo, final score parla proprio altre lingue.

    RispondiElimina
  8. salford è stato "pescato" in Inghilterra dalle scuderie di marco botti.credo per una cifra vicina ai 30/35.000 euro.in uk aveva vinto una maiden a wolwes,vado a memoria posso sbagliare.adesso dal mio punto di vista le opzioni x il team sono tre.derby, se non provi adesso che è a 2200 e le categorie beh..lasciamo stare sarebbe un discorso infinito. il vincitore del pisa nel parioli vero era un cavallo a 20/1.se colombi viene di fuori ieri si piazza anche mujas secondo nel pisa..vendita e soldi da spendere/investire ma il premio quando lo prenderanno?provare a confrontarsi con la forma estera,assente a roma..ma a quel punto devi appoggiarti a una scuderia estera e poi lui viene dalla serie a e se è esploso in serie c..il salto sembra difficile.per finire complimenti a riccardo,che conosco di vista, a suo fratello che avrà martellato il cavallo(era a 7 su bf ieri mattina..) e a tutto il team
    rotsh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, non sarei così pessimista (e questo vale anche per altri "detrattori" qui presenti) sull' eventuale valore di un cavallo come Salford Secret all' estero. Lasciando a parte la facilità con cui ha battuto il favorito, vincitore di Gruppo 1, un piccolo parametro c' è già: Giuseppe Botti, allenatore "francese", decide di portare Il Pittore, cavallo di buon livello in Francia, a Roma per il Parioli, - e molti, pronosticatori e commentatori, lo danno favorito . Un viaggio così lungo perché evidentemente lo ritiene in grado di vincere il Parioli. Ebbene, Il Pittore finisce a 17 (diciassette!) lunghezze dal vincitore Salford Secret. L' equazione merita un pensiero.

      Elimina
  9. Complimenti al piccola ma molto valida e di grande talento squadra di Riccardo Santini. Pochi cavalli tanto lavoro, serietà e ottimo abbinamento fantino-cavallo portano agli eccellenti risultati. Il valore del acquisto conta poco, importante quanto valore aggiunto al cavallo hanno dato l'allenatore e il fantino che ammettiamolo tante volte viene un po' dimenticato di essere nominato, nonostante che sia uno dei migliori operanti in Italia

    RispondiElimina
  10. Salford Secret meriterebbe una chance all'estero ma credo che Riccardo Santini saprà gestirlo al meglio. Le femmine mi sembrano
    inferiori ma vedere i colori dell'Incolinx al palo è incoraggiante per il futuro dell'ippica italiana. Gli anziani sono quel che sono ma certo senza la pioggia Ludovico non avrebbe perso. Per il Derby un bel punto interrogativo, sarei contento che Bietolini dopo la delusione di Real Solution potesse rifarsi, ma concordo con Gabriele che tra i due non c'è corsa.

    RispondiElimina
  11. Il valore degli acquisti conta moltissimo…..il training in italia per le strutture che abbiamo può variare relativamente, l'occhio dell'allenatore fa la differenza nell'interpretare un cavallo, e dipende dall'esperienza e dal talento, ma con un 1400 di motore non vinci un gruppo per intenderci. Questo è poco ma sicuro..

    RispondiElimina
  12. Bella giornata di corse, peccato per il tempo, purtroppo è difficile capire quanto i nostri tre anni valgano nel panorama europeo

    RispondiElimina
  13. complimenti al team santini dalla sardegna che a iniziato la stagione a chilivani con almeno 3000 persone di pubblico e un montepremi da far ridere in confronto alle corse di roma e milano vogliamo un po più di rispetto per la storia del cavallo in sardegna

    RispondiElimina

Commenta qui