STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 27 aprile 2014

Longchamp: Un Ganay spettacolare!! Il leone Cirrus des Aigles respinge a fil di palo la rientrante Treve, non più imbattuta

L'ha vinta Soumillon o l'ha persa Lanfranco Dettori? La domanda terrà banco e dividerà l'Europa intera. Oggi a Longchamp sfide nelle sfide ne Prix Ganay, primo Gruppo 1 stagionale in Europa dall'esito atteso a seconda per chi tifavate. Tra la vittoria e la sconfitta una testa, ma due cavalli di spessore a nobilitare la corsa nella sfida tra le due trainer Corinne Barande-Barbe e Criquette Head. Dall'Arc rientrava Treve (Motivator), finora imbattuta, e contro ha trovato il vecchio campione mai domo Cirrus des Aigles (Even Top), 8 anni e due palle (in senso metaforico) così grosse. Cirrus ha messo un punto fermo sulla femmina, facendo anche leva sulla condizione più solida nella stagione visto che ha fatto Meydan e veniva da un secondo posto nello Sheema Classic G1 perso solo dietro ad un'altra femmina terribile come Gentildonna. Corsa alla francese, Belle de Crecy (Rock of Gibraltar) a fare da battistrada tirando la volata, Treve a fondogruppo e Cirrus vicino alla testa con Joshua Tree (Montjeu) li a cercare di mulinare e che alla fine ne ha fatto le spese cercando il confronto. A 500 dal palo si è scatenata la bagarre con la femmina che ha si agganciato Cirrus, ma questo non ha ceduto un metro e Christophe Soumillon, che si era tenuto qualcosa, ha lanciato il suo in una lotta furibonda a fruste alzate. Risultato, Lanfranco ha preso un prosciutto e Soumì tutta la cuccagna. Treve ora non è più imbattuta, Cirrus festeggia a Champagne e donnine. Serviva un Cirrus d'annata per beffare la femmina imbattibile. Frankie avrà modo di ripensarci su, ma magari sbagliamo noi..chi lo sa.. Treve non era così esplosiva come nell'Arc e forse la corsa nelle gambe ha fatto la differenza. Finale notevole comunque, una retta vissuta attimo dopo attimo intensamente. Per la cronaca al terzo a diverse lunghezze un cavallo quale Norse King (Norse Dancer), preciso al bacio per un nostro Repubblica G1 qualora lo voglia nobilitare, ma dubitiamo. IL VIDEO DEL PRIX GANAY QUI. L'ha vinta Cristophe o l'ha persa Lanfrancone? Bah. Per noi l'ha vinta Soumillon, ma sotto aveva un cavallo della madonna. 

19 commenti:

  1. mancava a TREVE un rientro…in G3 o 2, come a Priore una corsa in preparazione Parioli...

    RispondiElimina
  2. Capolavoro assoluto di Christhope Soumillon (che gia' aveva montato al bacio Vazira un'ora prima).

    Da vedere e rivedere assolutamente la delizia del grande vecchio coniugato al genio belga, che quando è in una giornata giusta non ha assolutamente rivali.

    E, come sempre accade, se qualcuno fa un capolavoro, qualcun altro... beh...ragazzi va bene che la campionessa rientrava, va bene che il grande Cirrus era gia' rodato...va bene tutto ma insomma la monta di Lanfranco Dettori... uhm uhm

    Morale della favola, la cavalla che sembrava invincibile è tornata brutalmente sulla terra.

    Avra' tempo per rifarsi, ma sui libri sta scritto che non è piu' imbattuta... a causa di un magheggio del genio Soumi...questione di centimetri...ma centimetri fondamentali

    Rp

    RispondiElimina
  3. Questa corsa da dimostrazzione di quanto sia stato grande frankell quando nella sua ultima uscita vinse impressionando il mondo su cirrus.
    Frankell manchi alll'ppica...."!!

    RispondiElimina
  4. Cirrus cavallo che ha passato il 130 di rating in carriera…non è un G1 qualunque, comunque con una corsa in più Treve avrebbe probabilmente vinto.. comunque corsa emozionante...

    RispondiElimina
  5. Peccato che Cirrus de aigles sia castrone, una linea di sangue alternativa che avrebbe fatto bene all'allevamento mondiale stracolmi di pedigree fashion e "giusti pedigree da stalloni" . Anche questo andrebbe rivisto in un ottica troppo commerciale che non premia sempre i meriti dei soggetti che vanno in razza. A scapito anche della qualità e delle diversità genetiche che è una ricchezza assai più degli imbreeding stretti...

    RispondiElimina
  6. Una femmina al rientro è sempre una incognita,quindi calma coi commenti in negativo,forse non è Allez France ma è una lottatrice e potrebbe stupire alla prossima.Non capisco cosa abbia sbagliato Lanfranco....per me nulla,in quanto al genio belga....beh riguardatevi l'Arc di Orfrevre battuto da Peslier(Solemia) un vero colpo di genio!!!!!

    RispondiElimina
  7. Nelle sue galoppate vincenti, Treve ha sempre dimostrato di saper passare facile. Anche oggi ha passato bene Cirrus ma, ha mio parere, ha anticipato troppo i tempi dando possibilità al castrone di organizzare una difesa assolutamente efficace, tanto da riuscire a batterla sul palo. Per quanto io ricordi è la prima volta che Treve affronta un testa a testa. In futuro forse meglio evitare e sfruttare al meglio le qualità finora dimostrate.

    RispondiElimina
  8. Anch'io non capisco cosa abbia sbagliato Lanfranco. Anzi, casomai è Soumillon ad aver fatto praticamente da battistrada al gruppo. Le due corse in più di Cirrus si sono sentite tutte secondo me.

    RispondiElimina
  9. sicuramente l'allenamento non è la corsa per quanto sia possa preparare bene un cavallo con strutture e battistrada eccezionali, gli stimoli non solo fisici ma anche psicologici di una corsa sono diversi…a TREVE mancava un rientro un filo più morbido.

    RispondiElimina
  10. In molti, anche Criquette Head, giustificano la sconfitta con la mancanza di una corsa di rientro, se così è, a maggior ragione, perché ingaggiare un duello di 500m e non lasciare invece a Cirrus il peso dell'andatura e giocarsela agli ultimi 200 m?

    RispondiElimina
  11. rivedendo il filmato Frankie non cambia mai frusta....secondo me era straconvinto di passarla...vado contro corrente ha perso Lanfranco...e' vero sei al rientro ma sei sempre una vincitrice di Arc e un bel gradino sopra a chi ti ha battuto!

    RispondiElimina
  12. hai solo un cavallo da battere, molto buono e rodato,ti sta d'avanti, rientri, sei femmina, hai fatto l'inverno...aspetta a passare, non vinci di 5, ma non perdi.
    ciro

    RispondiElimina
  13. Innanzitutto cosa c'entra Orfevre e l'Arc... stiamo parlando del Ganay, del grande Cirrus e della divina Treve che è scesa sulla terra, e di Soumillon che ha infinocchiato Dettori...

    Stiamo parlando di una cavalla che si era presentata a quota (2/5) che non ammetteva sconfitta.

    Il resto l'hanno gia' detto in modo esaurienti i due commenti che mi hanno preceduto e che condivido in pieno.

    Ragiono da scommettitore e non da tifoso. E lo scommettitore guarda, valuta, puo' avere le simpatie ma mai ragionare da tifoso. E in questo caso mi sembra evidente chi ha fatto un fiorone e chi ha ...preso un prosciutto.

    La prossima volta (magari) succedera' il contrario. Tanto si ritroveranno ad Ascot. Dove Lanfranco gioca in casa (e Soumi in Uk la palla la vede poco...)

    Rp

    RispondiElimina
  14. non capisco a cosa sia servito un battistrada per treve se va avanti di 10!!! se non ci fosse stato forse sarebbe stata un altra corsa e magari con un altro risultato.peccato per treve ma le corse sono cosi' e non c'e' mai niente di sicuro neanche quando sei a1/5!!!

    RispondiElimina
  15. La sconfitta di Treve e' imputabile a tre supponenze: quella di Criquette nel non dare una corsa di rientro, quella di Frankie nell'anticipare lo sforzo decisivo snobbando Cirrus, quella di Jarnet nel fare un'andatura eccessiva e fuori da ogni logica.

    RispondiElimina
  16. Io la vedo che forse treve e stata un tantinello sopravalutata, ha corso solo in francia, ha vinto un arc che hanno fatto i primi 1000 di caccia, il vecchio cirrus non scordatevi era quello che ad ascot dava filo da torcere a un certo Frankel.....sommate il tutto e forse l'arrivo del ganay e piu vero di quanto pensiamo.....
    Lucio

    RispondiElimina
  17. Jarnet ha delle gravi colpe su questa sconfitta, secondo me. Con Belle de Crecy doveva fare in modo di dare la corsa perfetta a treve, così gliel'ha complicata e basta. e cirrus, con 2 corse sulle gambe, non perdona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono perfettamente daccordo con te!!!

      Elimina
  18. Che colpe avrebbe Jarnet? Mica è colpa sua eh, è stato messo dentro per fare il battistrada, se gli altri non ti vengono dietro che devi fare? Fai la tua corsa e stop. Treve ha perso perché uno è indietro di preparazione, e due non è amante del terreno bagnato cosa che invece va a genio a Cirrus, tutto li, se Cirrus correrà il Prince of Wales e Treve ci sarà ed il terreno sarà buono, Treve vincerà e penso che il leader ad una cavalla simile non serva a niente.

    RispondiElimina

Commenta qui