STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 29 settembre 2014

San Siro: Priore Philip domina il Di Capua, battuti Verdetto Finale e gli stranieri! Nel Cumani Ming Zhi Cosmos, nel Coolmore Sakamira mentre a Roma Misterios Boy in ottimo assetto verso il Berardelli

Dopo 7 anni dalla vittoria di Ramonti, il Di Capua G1 torna a parlare italiano. Il 3 anni Priore Philip (Dane Friendly) (nella foto Stefano Grasso www.stefanograsso.it) ha battuto gli anziani e, dopo l'affermazione nel Gran Criterium G1 a due anni, è tornato nel teatro dei sogni per conquistare il suo secondo G1 della carriera. Il sauro della SteMa, allevato da Loreto e Stefano Luciani, ha beneficiato di un percorso perfetto imbastito come un sarto da Dario Vargiu, che ha dato al suo una tattica ideale dietro ai primi e non troppo lontano dalla testa ma soprattutto lontano dalla mischia che si è creata nel momento di aprire i rubinetti appena in retta. Verdetto Finale (Nayef), come ci aveva anticipato Mirco Demuro qualche giorno prima, è andato in avanti cercando di impostare l'andatura secondo una tatticità tipica di Mirco Demuro lungo lo steccato; Alle sue calcagna lo hanno seguito come un'ombra Priore Philip e Salford Secret (Sakhee’s Secret) mentre tutto il resto della gruppone, capitanato da Mr Muzzare (Langfuhr), ha portato la compagnia dall'altra parte della dirittura che hanno perso metri preziosi ed al momento dell'attacco erano fin troppo lontani. Ai 400 si è accesa la bagarre, come nel Vittadini G2 di Maggio con il medesimo risultato finale: Verdetto davanti e Priore all'inseguimento, la lotta si è protratta fino a 50 metri dal palo, quando il figlio di Dane Friendly (Danehill) ha piegato come un cucchiaino il portacolori della Incolinx, vincendo di 1 e 3/4 e finendo il miglio in 1m 36.50s su terreno ritenuto buono ma, c'è da dire, con "spellicciamento" in superficie evidente che ha fatto pensare ad una irrigazione superiore a quello che ci si aspettava dopo giorni di sole e caldo. IL VIDEO DEL VITTORIO DI CAPUA QUI. Al terzo posto è arrivata con un finale tardivo Calyxa (Pivotal), mai in corsa la favorita L’Amour De Ma Vie (Dansili) la quale, in fondo, è fuori da Gennaio e la condizione di fine Settembre non può essere quella del top di Giugno. In generale una corsa particolare, con i primi due che si sono staccati mentre nel resto del gruppo si sono accese più volte mischie dalle quali non ne sono usciti vincitori, ma anzi solo vinti. Per Priore si aprono scenari interessanti: Nel senso che in Italia sul tema del miglio ha vinto quello che doveva vincere, una valorizzazione internazionale è necessaria.. altrimenti il percorso è sempre quello. O fare il Ribot G2, o tentare nel Roma ma sui 2000.. oppure attendere la primavera e quindi analogo tentativo nel Repubblica G1 sui 2000 metri.e di nuovo Vittadini G2. Altrimenti, seguendo le orme di Worthadd, tentare una esperienza all'estero alla ricerca della corsa.. giusta!  IL RISULTATO COMPLETO CLICCANDO QUI.
Priore Philip è un miracolo della natura: Ha cominciato la carriera per i colori dei Dioscuri in una reclamare sui 1000 metri finendo quarto, poi ha vinto nella stessa categoria ma sui 1400 metri e da quel momento è stata una escalation continua. Acquistato dalla SteMa privatamente, dopo che molti avevano tentato il suo acquisto, ha scalato le categorie fino a vincere 3 prove di Gruppo in carriera, tra cui 2 di G1, collezionando 10 vittorie in 12 uscite per €308,000 di premi. Il sauro è uno dei 3 Stakes Winner prodotti dallo stallone Dane Friendly (Danehill), deceduto da un paio di stagioni, a sua volta fine miler e vincitore del Premio Ribot G2 per i colori della White Star di Luciano Gaucci. Priore è il primo prodotto della fattrice Lan Force (Blu Air Force), piazzata nel Divino Amore Lr sui 1000 metri di Roma e sorella piena del velocissimo Amaldi. La seconda mamma è Lan Fei (Love The Groom), della famiglia di Laura Piranesi (Canisbay) che ha prodotto la vincitrice del Ribot Laura Knight, madre di Lucia Tarditi la quale ha prodotto Xenes (Xaar), vincitore di Listed. 
Nel resto del pomeriggio italiano, 5 Listed ed un'altra prova di Gruppo. Il Cumani G3 ha eletto la francese Ming Zhi Cosmos (Duke Of Marmalade), alla terza vittoria in stakes in Italia che, con in sella Thierry Thulliez (arrivato appena in tempo per montare dopo problemi all'aeroporto), ha battuto Love Happens (Motivator) e Lady Dutch (Dutch Art), la prima delle italiane, al terzo. Ming è di proprietà di Teo Ah Khing, già comproprietario del campione Australia a metà con il Coolmore e questo con il derbywinner sembra un incrocio già scritto visto che, quando Australia entrerà in razza, verrà ben supportato dal magnate cinese. IL VIDEO DEL PREMIO SERGIO CUMANI QUI.
Nel Premio Coolmore, preparazione per il Dormello G3, sorprese da prima della partenza. La calda favorita Sound Of Freedom (Duke Of Marmalade) si è cappottata nella fase di insellaggio nel box ed è stata ritirata per garantire l'incolumità sua e garantire gli scommettitori. Ad andare avanti è stata Money Drop (Martino Alonso), ma alla fine ha vinto Sakamira (Kamsin) che, in carriera, aveva vinto una "G" a Cavaillon. E' comunque una discreta cavalla, ma certo che le nostre non ne sono uscite con una considerazione ideale visto che sono arrivate lontane dalle prime 2. Comunque gli allevatori della prima beneficeranno della monta di So You Think, quelli della seconda dello stallone Power, entrambe offerte dal Coolmore che sponsorizzava la corsa. IL VIDEO DEL PREMIO COOLMORE QUI
Ancora più sorpresa l'ha destata il Criterium Nazionale sui 1200 metri. La caldissima favorita Spicy Jam (Holy Roman Emperor), dopo corsa di testa, è crollata negli ultimi 400 metri quasi inspiegabilmente, lasciando spazio all'affondo di Terre Brune, Trust You, Pivotal Rio e soprattutto il "longshot" Avabin (Amadeus Wolf), a 75/1, che ha regalato la prima corsa Stakes a Marco Gonnelli. IL VIDEO DEL CRITERIUM NAZIONALE QUI.
Nell'Ippolito Fassati, premiata la gran percussione di Uniram (Ramonti), ancora con Dario Vargiu in sella, che ha battuto quelli che venivano dal fondo vale a dire Slowpoke (High Chaparral) con al terzo Sopran Fraver (Iffraaj) mentre il favoritissimo Autre Qualite non si è mai visto nel vivo della corsa, terminando nelle retrovie. IL VIDEO DELL'IPPOLITO FASSATI QUI.
A Roma 2 Listed: L'Archidamia ha lanciato Lucky Serena (Bertolini) nei confronti dell'eroica Valvibrata (Mujahid), ma non è dato sapere se andranno al Lydia Tesio G1 del 26 Ottobre. Nel Villa Borghese, che apre verso il Roma o il Premio del Jockey Club G1, facilissimo alla meta Cleo Fan (Mujahid), che aveva linea con Priore, che ha battuto il compagno Pattaya (Philomateia). IL VIDEO DELL'ARCHIDAMIA QUI.
Nel Premio Le Marmore, verso il Berardelli, Misterios Boy (Arcano) (nella foto Domenico Savi www.stefanograsso.it) ha mantenuto il suo score illibato di 3 su 3, facendosi beffe dei 4 chili di sovraccarico, e vincendo agevolmente nei confronti di Panther Cat (Tale Of The Cat). Per il sauro della Aleali una partecipazione nel Berardelli G3 e poi una pesante candidatura al Derby italiano, da buon fratello di Biz The Nurse. E ancora dobbiamo scoprire Roccia D'Oro... IL VIDEO DEL LE MARMORE QUI.

1 commento:

  1. il Priore visto a S.Siro avrebbe potuto correre il La Foret di domenica prossima a Longchamp!

    RispondiElimina

Commenta qui