STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 10 settembre 2014

Francia: Delude Al Naamah, la cavalla da €6,6 milioni. Al Thani si consola con l'acquisto al 50% di Ectot, in corsa per l'Arc

In Francia sono stati parecchi i motivi di interesse del weekend e della settimana appena iniziata. Nella giornata di domenica di Longchamp, per esempio, da vedere i 2 anni del Prix de La Rochette G3 (VIDEO QUI) in vista del Lagardere con la vittoria di Full Mast (Mizzen Mast) per Criquette Head, mentre nel Prix du Pin G3 (VIDEO QUI) ha steccato pesantemente lo spagnolo Noozhoh Canarias (Caradak) alla prima per il training di Carlos Laffon-Parias, arrivato solo 7°. Insomma, le fatiche delle 2000 Ghinee e di Newmarket quest'estate cominciano a farsi sentire e per il figlio di Caradak (Desert Style), alla ricerca di una Pattern, potrebbe essere possibile un viaggio in Italia per l'Aloisi G3. Farebbe comodo a noi e a loro. Corsa vinta a sorpresa da Bamiyan (Kouroun). 
Le sorprese sono proseguite martedì dove a Chantilly si rivedeva in pista l'attesissima Al Naamah (Galileo), pagata la cifra record di €6,6 milioni, vincitrice al debutto ma non confermatasi nel Prix d’Aumale G3 (VIDEO QUI), sempre con Frankie Dettori a bordo, vinto inaspettatamente dalla pacemaker Shahah (Motivator), sempre per Andre Fabre. Battuta l'altra imbattuta prima di questa Night Of Light (Sea The Stars) e Moonee Valley (Aqlaam), le quali avevano seguito la scia della favorita perdendo terreno a favore della fuggitiva. La vincitrice (nella foto geny), che aveva in sella Pierre Charles Boudot, era maiden ma alla prima per il Muto di Chantilly, dopo una prima parte di carriera agli ordini di Richard Hannon in Inghilterra. Shahah non è una cavalla priva di qualità, comunque. Pagata gns320,000, fu la top price del Book 2 delle Tattersalls October Sale. Andre Fabre ha replicato nel Prix d’Arenberg G3 sui 1100 per i due anni con High Celebrity (Invincible Spirit). 
Tornando alla delusione Al Naamah, Al Thani si è consolato spendendo ancora: è notizia delle ultime ore che il gruppo Qatariota dell'Al Shaqab Racing ha acquistato il 50% di Ectot (Hurricane Run), vincitore del Criterium International G1 a due anni ed infortunatosi a 3 dopo il successo in G3 ad Aprile. Tornerà domenica nel Prix Niel G2, in prospettiva Arc de Triomphe G1 dove se tutto andrà come deve correrà a mezzi con Sylvain Vidal dell'Haras de la Cauviniere, che a sua volta ha una partecipazione con Gerard Augustin-Normand.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui