STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 27 gennaio 2016

Germania: Trovata morta #Lovelyn, l'eroina delle Oaks italiane e del Jockey Club. Perdita per l'allevamento tedesco

Una grave perdita per l'allevamento tedesco. La campionessa Lovelyn (Tiger Hill), vincitrice delle Oaks Italiane G2 e del Gran Premio del Jockey Club G1 infliggendo l'unica sconfitta italiana a Dylan Mouth, è stata trovata senza vita nel suo box. A comunicarlo Manfred Ostermann, proprietario del Gestut Hof Ittlingen, il quale ha riportato che l'autopsia ha svelato una frattura alle ossa pelviche ed una relativa emorragia interna che non hanno lasciato scampo. 
Lovelyn, allenata in corsa da Peter Schiergen a Colonia, è stata una delle star tedesche della stagione 2015. Vincitrice di 4 delle 6 corse disputate, si è presa la scena in Italia mentre in casa ha vinto il Grosser Hansa-Preis G2 contro gli anziani. 
A Dicembre era andata ad Hong Kong per partecipare al Vase G1, ma fu ritirata dalla competizione a causa di una zoppia il giorno prima della corsa e, di conseguenza, anche ritirata in razza. Dal simposio del comitato pattern, per la sua stagione, era scaturito un 114 di rating per il suo valore espresso in pista. In razza, avrebbe potuto dare quella continuità ad una famiglia comunque solidissima. Figlia di Tiger Hill (Danehill), era prodotto della fattrice Laurella (Acatenango), sorella piena del campione sempre di marca Ittlingen Lando, vincitore di 7 corse di G1 incluso il Deutsches Derby, la Japan Cup ed il Grosser Preis von Baden, senza dimenticare il doppio italiano nel Gran Premio Milano e nel Premio del Jockey Club, vinto da sua nipote. Lando, causa frattura, è deceduto nel 2013. Quanto a Lovelyn, era destinata a visitare Invincible Spirit (Green Desert) nella stagione 2016. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui