STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 22 gennaio 2016

#Meydan, Carnival day 3: Safety Check come prima, più di prima. Vince ancora l'Al Fahidi Fort, obiettivo Zabeel Mile.

Anche la terza giornata di Myedan è scivolata via senza grossi strilli o vittorie da sottolineare. Il Carnival va, cavalli corrono e vincono in ogni parte del mondo, dunque anche nel deserto, e quando ci saranno spunti di maggiore riflessione li faremo. Ci soffermiamo solamente sull'Al Fahidi Fort G2 sui 1400 metri vinto ancora una volta dal Godolphin Safety Check (Dubawi) che, da favorito, ha messo in campo un gran cambio di marcia dopo aver seguito il pace make Mastermind (Var) e sprintare negli ultimi 200 metri. Con William Buick in sella il blue ha battuto Harry’s Son (Haradasun), in 1m 22.77s (fast by 0.43s) realizzando un tempo molto basso. Buono. Il vincitore, che lo scorso anno è rimasto imbattuto in 3 uscite a Meydan compresa l'affermazione nello Zabeel Mile G2, è tornato in patria in Inghilterra dove ha ottenuto un terzo nelle Lennox Stakes G2 di Goodwood e poi np nelle Park Stakes di Doncaster nelle due uniche uscite europee del 2015. Tornato nel deserto, ha ripetuto i valori dello scorso anno a Dubai. Il video della corsa cliccando QUI.
Per i risultati completi della giornata di Meydan cliccare QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui