STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 24 gennaio 2016

Italians all'estero. Sei vittorie in due giorni per Demurone (16), anche Dario Vargiu in Giappone. Gli italiani in Francia, poi Hero Look np ad HK, Roccia D'Oro quarto a Gulfstream

Ne sono successe di cose agli "italiani" impegnati nelle ultime ore tra Europa ed estremo oriente. Partiamo proprio dal Giappone dove Mirco Demuro, tanto per cambiare, ha fatto sentire la sua presenza inanellando sei corse in 2 giorni nel weekend di Kyoto, al quale ha preso parte. Tre vittorie sabato, cui hanno fatto seguito altre tre affermazioni che gli sono state utili per balzare in testa alla classifica dei fantini del circuito JRA con 16 vittorie da quando è iniziato il 2016. Un bel bottino per una lotta per il vertice che seguiremo con enorme interesse. 
Rimanendo sul tecnico, a Nakayama si correva l'American Jockey Club Cup G2 sui 2200 metri per anziani (VIDEO CORSA QUI) dove a vincere è stato un cavallo di Sheikh Mohammed (giubba amaranto) targato Giappone che si chiama Decipher (Deep Impact con mamma da Dubai Destination), allenato da Futoshi Kojima e montato da Yutaka Take, un 7 anni alla quarta affermazioni in Pattern in patria, risolta nei confronti di Super Moon (Brian's Time), altro califfo giapponese. Allevato dal Darley Japan Farm ad Hokkaido, vanta 9 vittorie in 33 uscite ed ora punta deciso verso Meydan ed il Carnival dove potrebbe correre lo Sheema Classic G1 sul miglio e mezzo. 
A proposito di Giappone, oggi domenica 24 Gennaio è partito anche Dario Vargiu che inizierà così la sua nuova esperienza con una licenza che terminerà a fine Marzo (il 29), quando tornerà in Italia per onorare al meglio il ruolo di primo della classe. Ad Ottobre 2016, poi, tenterà ancora una volta l'esame per la licenza definitiva. Auguroni Dario!
In tema di fantini sottolineiamo come Umberto Rispoli tra venerdì e sabato ha ottenuto 2 vittorie: Una in sella a Zadrak (Dragon Dancer) per i colori di Pietro Sinitri ed il training di Cedric Boutin, e l'altra a grossissima quota a bordo di Frère Bai (Slickly) per Frank Foresi a 50/1!! A Cagnes nel periodo ci sono molti italiani: Mario Baratti ha portato alla vittoria Sterling Run (Oasis Dream), acquistato da poco, per il training di Simone Brogi. Nella stessa corsa Sankir (Hawk Wing), ora allenato da Marco Gasparini, è giunto terzo con Anna Lupinacci. Nella giornata di lunedì, tra i vari italiani, a Cagnes correranno Nabunga (Aussie Rules) per Stefano Bacci e Gianluca Bietolini, mentre nella quarta ci saranno Mirroronthewall (Aussie Rules) e Wings Of Destiny (Manduro) per i colori di Massimiliano Narduzzi ed il training di Gianluca Bietolini, con la monta rispettivamente di Cristian Demuro e Maxime Guyon.
In Oriente, località Hong Kong e dunque Sha Tin, domenica mattina si è corso l'Hong Kong Classic - Gruppo 1 Locale per 4 anni sul miglio con $HK 10.000.000 di dotazione (circa 1 milione di euro o poco più) dove Hero Look (Lope De Vega), (giubba gialla e strisce nere) non ha mantenuto le promesse arrivando 10° di 14 con la vittoria andata a Sun Jewellery (Snitzel) con in sella Ryan Moore resistito agli attacchi di Werther (Tavistock), altro australiano. Non hanno preso parte, in quanto riserve, General Sherman (Teofilo) e Wah May Friend (Martino Alonso), ex Ginwar, i quali correranno a breve altre corse valide per le "series" delle corse buone dei 4 anni a livello locale. IL VIDEO DELLA CORSA QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
In America da registrare il tentativo per Roccia D'Oro (Rock Of Gibraltar), allevato Parri ex italiano ora in training da Tom Albertrani, che non è riuscito ad andare oltre ad un quarto posto nelle H. Allen Jerkens Stakes - Listed Race per 4 anni ed oltre sui 3200 metri di Gulfstream Park con $100,000 di dotazione. Roccia D'Oro, che ha provato a gestire in avanti con la giiubba viola di John D'Amato, è calato nella fase finale in una corsa vinta da Charming Kitten (Kitten's Joy) allenato da Todd Pletcher. Per Roccia D'Oro era la quarta corsa da quando è emigrato negli States ed il massimo ottenuto è stato un terzo ad Aqueduct. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui