STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 8 marzo 2015

USA: Shared Belief facilissimo nel Santa Anita Handicap. E' il più forte americano sul dirt, missione rivincita nel Classic

In America non c'è stata solo l'apertura di Gulfstream Park ma soprattutto Santa Anita che ha mandato in scena di Big Cap da $1 milione vinto alla grande dal campione Shared Belief (Candy Ride) il quale, senza California Chrome tra i piedi impegnato ad organizzare la trasferta a Meydan, ha avuto vita ancora più facile dall'alto delle sui 125 Libbre (56,5 kg) di fronte ad una folla di 26,134 fans vincendo per dispersione senza mai essere toccato. IL VIDEO DEL 78° Big Cap QUI. Il figlio di Candy Ride (Ride The Rails), con in sella Mike Smith per Jerry Hollendorfer, ha ottenuto la sua settima affermazione a livello di Graded, di cui 5 al massimo livello, completando i 2000 metri in 2:00.67 sul dirt scorrevole con 4 lunghezze di margine nei confronti del front runner Moreno (Ghostzapper) con frazioni in 00:23, :46.56 and 1:10.89s. Shared ha steccato, se così vogliamo dire, solo nella controversa Breeders Cup Classic dove è stato vittima di un contrasto all'apertura delle gabbie e medita vendetta nella prossima edizione, saltando di fatto la Dubai World Cup. Peccato. Chissà che Al Thani non ci faccia un pensierino dopo la perdita del favorito Toast Of New York per la corsa più ricca al mondo. Vincitore di 10 delle sue 11 corse disputate, Shared è al momento il cavallo più forte sul dirt in America. Per lui questa vittoria rappresenta un piccolo record con il top weight di 125 libbre. Nel 2013 Game On Dude vinse con 126, mentre il record appartiene a cavalli come John Henry, Spectacular Bid, Ack Ack, Round Table, Mark Ye Well, Thumbs Up e Seabiscuit con 130 libbre. 
Santa Anita ha offerto anche le San Felipe Stakes G2 (vinte lo scorso anno da California Chrome) verso il Kentucky Derby con Dortmund (Big Brown) che ha allungato la striscia di vittorie consecutive a 5 e si candida pesantemente ad un ruolo di primaria importanza nella prima prova della triple crown.
In breve, ecco gli altri spunti americani: A Tampa Bay Downs, nel Tampa Bay Derby (Grade 2) una vittoria stilosa per Carpe Diem (Todd Pletcher/John Velazquez), al rientro dal secondo nella Breeders Cup Juvenile. Ad Aqueduct nelle Gotham Stakes (Grade 3) altro test in vista del Kentucky Derby con El Kabeir (John Terranova/CC Lopez) che ha prodotto una solida performance sui 1400 metri.
A Gulfstream Park nelle Swale Stakes (Grade 2) sui 1400 metri, Ready For Rye (Tom Albertrani/Luis Saez) ha battuto il favorito Daredevil, di proprietà del China Horse Club, che ha dato l'opportunità al suo allenatore (lo stesso di Biz The Nurse) di vincere 3 corse nella riapertura. Nel Gulfstream Park Hcap (Grade 2) sul miglio per anziani, ha risolto Honor Code (Shug McGaughey/Javier Castellano), praticamente il favorito della triple crown dello scorso anno resuscitato per prendersi una rivincita sulla prossima stagione. A Santa Anita nel Kilroe Mile (Grade 1) il giovane Drayden Van Dyke ha vinto il suo primo G1 da fantino professionista in sella allo sparo da 8/1 Ring Weekend (Graham Motion) su Summer Front.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui