STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 2 novembre 2015

Martedì mattina la Melbourne Cup G1, molta influenza europea in una corsa con un favorito Giapponese

Martedì mattina, alle 5,00 di mattina ora italiana ma alle 3,00 di pomeriggio ore locali, andrà in scena la Emirates Melbourne Cup G1 da Flemington, la corsa che ferma una nazione. Sono in 24 al via, dunque schieramento pieno zeppo, con al solito la maggior parte dei partecipanti (ben 15) sono allevati in Europa, con 5 Neozelandesi, 2 Giapponesi, uno americano ed uno australiano curiosamente figlio di Galileo, nato nella stagione che il Champion Sire ha sostenuto nell'emisfero sud del mondo. Galileo è presente non solo con sui figli, ma anche attraverso Teofilo, Montjeu, Authorized e Motivator. Nove dei 24 cavalli al via sono europei, e 4 (2 ciascuno) tra Ed Dunlop ed Aidan O'Brien. Il primo manderà ancora in pista Red Cadeaux (Cadeaux Genereux), finito secondo 3 volte, e Trip To Paris (Champs Elysees). Aidan getta dentro Bondi Beach (Galileo), mai fuori dal marcatore in 5 uscite, poi Kingfisher (Galileo), secondo di Irish Derby e secondo di Trip To Paris ad Ascot, e male nella Caulfield Cup. Sir Michael Stoute sellerà Snow Sky (Nayef) che avrà in sella Ryan Moore alla ricerca di un altro alloro, Willie Mullins invece Max Dynamite (Great Journey) con Frankie Dettori in sella, poi degli europei anche Big Orange (Duke Of Marmalade) , Quest For More (Teofilo), Sky Hunter (Motivator). Il favorito è il giapponese Fame Game (Heart’s Cry), 4 volte vincitore di Gruppo in casa, è finito secondo nel Tenno Sho di Maggio alle spalle di Gold Ship. IL CAMPO DEI PARTENTI DELLA MELBOURNE CUP QUI. LO STREAMING DELLA CORSA QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui