STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 22 febbraio 2015

Cina: Parranda vince la CECF Singapore Cup. Genesi di una corsa creata ad hoc per invenzione di Mr Teo Ah Khing, nuovo magnate mondiale dell'ippica. Ecco di chi si tratta e cosa ha creato

Una corsa per celebrare una nazione ed un movimento in continua evoluzione e crescita. Oggi a Kranji, Singapore, si è disputata la prima edizione della Singapore Cup G1 (locale) sui 1800 metri in erba da S$3.05, cioè $2,2 milioni (circa £1,6 milioni) vinta dalla femmina Parranda (English Channel), di proprietà del Prince Racing Stable o meglio una partnership del China Horse Club da Novembre quando il gruppo sindacato da Teo Ah Khing ha speso $800,000 alle Fasig Tipton per comprarla, che aveva in sella Cristophe Soumillon per il training americano di Cristophe Clement la quale, dopo aver seguito la scia di Summer Surprice (Le Havre) l'ha sopravanzata nettamente e proseguendo sul palo dove ha lasciato a 2 lunghezze e qualcosa Zululand (Fastnet Rock), l'unico 3 anni nella corsa che correva per i colori proprio del China Horse Club, con Craig Newitt in sella che ce l'ha messa tutta per cercare di vincere. Al terzo posto è arrivata Ming Zhi Cosmos (Duke of Marmalade), stavolta giubba Red Cosmos Stable, che in Italia ha vinto Bessero Lr e Cumani G3. Il tempo finale è stato di 1m 48,53s. IL VIDEO DELLA SINGAPORE CUP QUI.
Questo è il risultato sportivo, per il resto questo è un evento più grande di quanto non racconti una corsa. La Singapore Cup è solo il picco agonistico di un concetto molto più ampio che denota cultura....
Teo Ah Khing, un tycoon malesiano, tra l'altro comproprietario del campione Australia insieme al Coolmore con cui si è messo in affari per fare una superpotenza, ha creato questo club non solo per festeggiare il capodanno cinese (è l'anno della Capra) ma per dare la possibilità a nuovi proprietari di vivere le corse come una cosa elitaria, un pò come nei primi anni della nostra di ippica oramai distrutta. Si può godere il lusso delle corse, partecipando, e si può fare business. Per costruire questa corsa, molto strana, hanno partecipato tutti cavalli riconducibili agli stessi proprietari cinesi, anche con giubbe diverse. Sta di fatto, che con 2 milioni di euro in palio per la vittoria messi dal gruppo, e molti altri spesi per i cavalli che hanno partecipato (circa 3 complessivi), si è creato un movimento notevole. E questo, è solo il primo passo. Parranda, così come Ming Zhi Cosmos e le altre femmine, diventeranno fattrici del gruppo e a breve tutto il resto crescerà ancora, come gli acquisti in giro per il mondo a cui si aggiungeranno altri miliardari cinesi. Volere è potere. Capito? Buona fortuna Mr Teo!
A tal proposito riproponiamo un intervista di qualche mese fa nella quale un sito australiano porta a conoscenza del mondo il magnate malese come una superpotenza pronto ad entrare in business con l'ippica e nella quale parla dell'operazione China Horse Club. Intervista reperibile cliccando su questo LINK.
Ecco chi è Teo Ah Khing e di cosa si occupa, cliccando QUI oppure cliccando QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui