STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 23 ottobre 2014

Crisi di partenti in Inghilterra, la BHA reagisce: Dal 2015 solo 6 corse a convegno, annullate quelle da 4 partenti.. Da noi, invece..

Pochi partenti? Corse poche appetibili? Ecco pronta la soluzione. In Inghilterra al contrario di altri paesi come l'Italia non ci pensano due volte ad adottare pronte contromisure e così la British Horseracing Authority (BHA), dopo aver constatato che la problematica sussiste e sta coinvolgendo uno dei sistemi più collaudati, ha subito presentato una contromossa. Taglio di 170 corse almeno nel primo trimestre 2015, massimo 6 corse a convegno per venire incontro al numero dei cavalli esistenti in un paese ippicamente sviluppato, ed annullate quelle con solo 4 partenti al via. A supporto della tesi i numeri: I cavalli sono diminuiti di 1600 unità dal 2008, mentre 650 corse sono state aggiunte ai vari convegni nello stesso periodo. Tra il 2004 ed il 2013 il campo medio dei partenti è sceso da 11 a 9. Il periodo di prova in Inghilterra durerà da Gennaio a Marzo, ma intanto è già qualcosa aver preso  coscienza immediata di una problematica importante ed il voler migliorare le cose nel miglior tempo possibile per cercare di far tornare le corse belle, interessanti ed appetibili dallo scommettitore. E da noi? Quello che è accaduto questa estate è l'esempio di un paese che non fa nulla per migliorare..anzi. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui