STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 26 ottobre 2014

Doncaster: Elm Park domina il Racing Post Trophy G1, per Andrea Atzeni è il secondo un anno dopo Kingston Hill

Andreino un anno dopo. Nel 2013 in sella a Kingston Hill, nel 2014 a bordo di Elm Park (Phoenix Reach), ha vinto il Racing Post Trophy G1 a Doncaster, la corsa che chiude la stagione dei G1 in Inghilterra. Il figlio di Phoenix Reach (Alhaarth) era emerso in occasione della sua ultima uscita nelle Royal Lodge Stakes G2 lo scorso mese e da cavallo progressivo e qualitativo ha completato l'ascesa vincendo al massimo livello andando in avanti, gestito con la placida calma dei forti da parte di Atzeni, e poi è andato in lunga progressione su Aloft (Galileo) finito poi secondo, davanti a Celestial Path (Footstepsinthesand) e realizzando il tempo di 1m 43.82s (slow by 7.82s) su terreno ritenuto soft. L'anno scorso Kingston Hill realizzò un tempo più alto, di 1m 44,83s. IL VIDEO DEL RACING POST TROPHY CLICCANDO QUI.
In seguito a questa affermazione, il portacolori dalla Qatar Racing ha guadagnato un ruolo interessante nell'antepost betting per il Derby, di 20-1 che non è affatto male per un cavallo comunque di talento anche se oggi la prestazione non ha detto moltissime cose, e va visto in prospettiva. In fondo è figlio di uno stallone che funziona per £1,500 ma non bisogna mettere limiti alla natura e poi, come ha dimostrato l'ultima volta a Newmarket, non sembra adatto a tracciati ondulati come quello di Epsom.. Comunque, vedremo cosa accadrà. Elm Park ha debuttato a Sandown il 30 Luglio arrivando terzo in una maiden sui 1400 metri. Poi ha coronato una suite di 4 affermazioni consecutive culminate con quella di ieri a Donny, crescendo dalla maiden, vincendo la Listed a Salisbury, poi le Royal Lodge G2 a Newmarket ed infine il RPT. Ora riposo, lo rivedremo a 3 anni per la campagna primaverile e la stagione Classica. Per Andrea Atzeni 125 vittorie in stagione e 26° vittoria a livello di Pattern vinta in carriera. 
Elm Park è stato allevato Lady Emma Balding, la moglie di Andrew che ne è l'allenatore, e che ha allevato 5 generazioni di cavalli. Elm corre per i colori di Sheikh Fahad Al Thani (Qatar Racing) che lo ha acquistato in partership con il Kingsclere Racing syndicate. La mamma è Lady Brora (Dashing Blade), esponente di una famiglia che ha molta velocità nelle radici. Il padre come detto è Phoenix Reach (Alhaarth), stallone che funziona presso il Mickley Stud nel Shropshire al tasso di £1,500, ma che in corsa e per la famiglia Balding è stato un globetrotter di livello tra il 2003 ed il 2004. Il figlio di Alhaarth (Unfuwain) ha corso in Inghilterra, Francia, Canada, Giappone, Hong Kong, UAE, Singapore e Stati Uniti, vincendo al massimo livello nel Canadian International G1, nell'Hong Kong Vase G1 e nello Sheema Classic G1, anche questo sui 2400 metri.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui