STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 10 ottobre 2014

Tattersalls October Sale 2014, Book 1. Top Price un figlio di Galileo da gns2,6 milioni, fatturato a gns79 milioni (+13%)

La lunga maratona dei Book 1, 2 e 3 delle Tattersalls in Inghilterra è cominciata martedì scorso 7 Ottobre e dunque, ad oggi, possiamo dire si sia concluso solo la tre giorni del Book 1 in attesa di quello che accadrà nel 2 e nel 3 nei giorni prossimi. Parliamo degli highlights giorno per giorno, in un post itinerante che aggiorneremo di volta in volta. Il primo giorno del primo libro, ha visto un totale di 107 lotti venduti su 144 offerti per un totale di £20,185,000 (-23%) rispetto ai £26,319,000 con una media di £140,000 (+19%) ed i mediani a £188,645 (-11%). A pensarci bene, infatti, mancano i £4 milioni spesi lo scorso anno da Sheikh Joann quest'anno assente il primo giorno, almeno non in modo apparente sul foglio delle vendite e questo ha destato molta sorpresa visto che dei tanti agenti presenti, nessuno era suo emissario. 
Comunque, a fare la parte del leone è stato John Ferguson, bloodstock advisor di Sheikh Mohammed per Darley e Godolphin, che ha speso 4,015,000gns per 11 cavalli. Il primo giorno del Book 1 delle Tattersalls October Yearling Sale ha visto il top price nel Lot 97, un maschio da Oasis Dream (Green Desert) per £775,000 prodotto della fattrice Titivation (Montjeu), mezza sorella della campionessa americana Attraction. Ecco, gli americani sono stati molto attivi. Al di la del fatto che sono stati underbidder per il top price, da registrare che il secondo prezzo più alto del day 1 è stato a favore di Alex Solis e Jason Litt, agenti americani alla prima visita inglese alle Tattersalls, che hanno piazzato il colpo da £700,000 per una figlia di Dansili (Danehill), sorella del campione e stallone Zoffany, residente al Coolmore. Zoffany è stato quello che ha fatto tremare Frankel in una edizione delle St James Palace Stakes di Ascot. Tremare, però, per colpa di Queally. Chi c'era ricorderà. In generale nel first day molto popolare la progenie di Oasis Dream, ne sono stati venduti 9 nel primo giorno ed i figli di questo stallone hanno realizzato £3,4 milioni ad una media di £379,000, e come terzo prezzo più alto dell'asta John Ferguson si è assicurato un figlio dello stallone residente al Juddmonte, e della fattrice Zee Zee Top per 625,000 guineas. Si tratta di un un mezzo fratello della buona Izzi Top, della famiglia di Kayf Tara ed Opera House. Quarto prezzo del day 1, non poteva mancare un Sea The Stars pagato £600,000 da Charlie Gordon-Watson dopo aver battuto la resistenza di John Ferguson. Andrà da Sir Michael Stoute. C'erano 6 Sea The Stars, venduti tutti per un totale di £1,790,000 ed una media di £298,333. Ovviamente non c'erano italiani, a parte Marco Botti e Federico Barberini i quali, per cause contingenti, non possiamo considerare tali. Comunque 6 acquisti generali effettuati da loro, nel mare degli yearlings di Newmarket.
La passione di Sheikh Mohammed non ha eguali: Comprare yearlings è il suo modo per sentirsi vivo (speriamo non solo questo), lo fa da prima del 1977 (anno del suo primo vincitore a Brighton) e nel day 2 del Book 1 ha continuato a tirare fuori il borsellino. Nella seconda sessione acquistati 14 yearlings per totali 8,090,000gns. I primi 3 prezzi della sessione sono stati acquistati proprio da John Ferguson per conto dello Sceiccone, il nostro amato Sceiccone, di gran lunga il più simpatico. Comunque il day 2 è stato quello del "supporto" dei grossi complessi nei confronti degli stalloni residenti nei propri allevamenti. Il day 2 è stato contraddistinto dai seguenti dati: 141 cavalli offerti, 123 venduti (87%) per un aggregate di £28,930,000 (+16%), una media a £235,203 (+4%) ed i mediani a £150,000 (+7%).
Top price della sessione per un figlio di Shamardal (Giant's Causeway), stallone residente al Darley, e della fattrice Cassandra Go (Indian Ridge) la quale, se non ricordiamo male, corse gravida in una delle sue ultime in carriera. Il puledro è stato pagato £1,7 milioni, centomila sterle in più rispetto al secondo prezzo più alto della sessione che è stato un figlio di Dubawi (Dubai Millennium), altro stallone Darley, e della fattrice Crystal Music (Nureyev). Altro figlio di Dubawi è stato il terzo prezzo più alto, per £1,4 milioni, e la mamma del puledro è Comic (Be My Chief), già madre del campione orientale Viva Pataca (Marju).
John Magnier si è comprato i suoi Galileo, mentre il China Horse Club ha speso £875,000 per un sauro figlio di Galileo. 
Nel Day 3 chi ha sorriso è stato soprattutto Mrs A. H. K. Ooi che ha presentato, tramite l'Ashbrittle Stud, il Lot 442 e cioè il Top Price più alto in assoluto del 2014 in un asta pubblica. Si tratta di un figlio di Galileo e della fattrice Penang Pearl (Bering), già madre del campionissimo Harbinger (Dansili), vincitore delle King George G1 e stallone in Giappone. Il day 3 in generale ha visto 106 cavalli venduti (82% dei presentati) con un aggregato di £30,159,000 (+58%), la media a £284,519 (+56%) ed i mediani a £190,000 (+58%). Cumulativamente la tre giorni del book 1 ha vinto un incremento del 13%. Totale cavalli offerti 414, venduti 336 (81%), fatturato di £79,274,000 (+13% appunto rispetto ai £70 milioni del 2013), con la media a £235,935 (+14%) ed i mediani a £150,000 (+15%). Curiosità: Il primo Kitten’s Joy in assoluto presentato dalla Ramsey Farm a Tattersalls (Lot 361) è stato venduto al Principe Faisal della Nawara Stud Company per 390,000gns, con Shadwell underbidder. 
L'Al Shaqab alla fine ha comprato: 3 puledri spendendo £700,000 per una Poet´s Voice, altri £475,000 per un altro Poet´s Voice, stavolta maschio, e £230,000 per una femmina da Galileo.
Seguiranno approfondimenti ulteriori.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui