STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 23 novembre 2014

Galoppo ad oriente: A Kyoto Danon Shark record della corsa nel Mile Championship in 1m 31.50s, ad Hong Kong a bersaglio Demuro nella giornata dedicata ai trials in vista delle International Races del 14 Dicembre

Sveglia presto domenica mattina per coprire le dirette dal Giappone e da Hong Kong. Alle 7,40 a Kyoto abbiamo assistito ad una edizione superba del The Mile Championship G1 sul miglio per tre anni ed oltre da 195.460.000 di yen, dove Danon Shark (Deep Impact) per Ryuji Okubo, ha realizzato il record della corsa sul miglio in un incredibile 1m 31.50s grazie ad una monta ancora più superba (non l'avremmo mai detto) di Yasunari Iwata, che ha pescato un varco interno rifacendo tutto lo steccato e beffando sul palo Fiero (Deep Impact) che aveva a bordo uno scomposto Yuichi Fukunaga. Un muso di margine per una accoppiata non proprio attesa, con al terzo Grandezza (Agnes Tachyon e l'italiana Marbye). Tredicesimo il favorito Mikki Isle (Deep Impact), campione dei 3 anni, con Tosen Ra (Deep Impact) ancora quarto e World Ace (Deep Impact), detentore del record sul miglio, finito 8°. 
Per trovare qualcosa di europeggiante bisogna guardare a William Buick arrivato quinto, CP Lemaire settimo e Ryan Moore dodicesimo. 
Tornando al vincitore, si tratta della terza vittoria di Gruppo (lo scorso anno venne montato anche da Cristian Demuro), ma la prima al massimo livello. IL RISULTATO COMPLETO QUI. IL VIDEO DELLA CORSA QUI. La settimana prossima ci sarà la Japan Cup G1 interessantissima e con 3 stranieri (di cui 2 europei) impegnati contro i fortissimi locali..
Virando un pò più di qua sulla cartina, da registrare una giornata abbastanza proficua, quella di Hong Kong per i fantini italiani impegnati. 10 corse a Sha Tin nelle quali Mirco Demuro ha ottenuto 1 vittoria e 2 secondi posti, mentre Umberto Rispoli 2 secondi posti ed un quarto vicino in una delle prove più importanti del pomeriggio. La vittoria di Mirco Demuro, la quinta dell'esperienza di HK quest'anno, è maturata nella quinta corsa in programma, il Sha Tin Heights Handicap sui 1400 metri dotato di $HK760.000 in sella a Contentment (Hussonet) per John Size, al debutto per i colori di Benson Lo Tak Wing e con un altro colpo in canna come minimo. Mirco ha sfregato la lampada e messo in pratica la tattica che più gli piace. Ultimo fino ai 400 e poi volo esterno con il contagiri. Primo! Ecco il VIDEO della corsa cliccando su questo LINK. Per il resto, andavano in scena i trials in vista delle corse internazionali del 14 Dicembre sempre a Sha Tin. Nello Jockey Club Sprint G2 sulla distanza dei 1200 metri da HK$3.875.000 (circa €400,000) ha vinto Peniaphobia (Dandy Man), ora allenato da Tony Cruz con in sella Douglas Whyte, che in Europa aveva vinto il Weatherbys Super Sprint di Newbury quando era in training da Richard Fahey nel Luglio 2013, poi una lunga assenza per ambientamento, il rientro positivo con un secondo in G3 a Sha Tin il 1° Ottobre scorso ed ora la vittoria ancora per i colori di Huang Kai Wen. IL VIDEO DEL JOCKEY CLUB SPRINT QUI. Penia ha vinto una corsa durissima per un 3 anni contro draghi dello sprint locale. Il figlio di Dandy Man (Mozart) ha risolto in 1m 08.08s, mezza lunghezza davanti a Smart Volatility mentre Flagship Shine è terzo. Peniaphobia è gravitato il 6/7 posizione, ed ha poi prodotto un cambio di marcia importante tenendo dietro campioni locali come Lucky Nine, al top fra un paio di settimane, e Amber Sky sul quale c'era Demuro che ha provato a fuggire in testa, calando negli ultimi 100 metri. Umbertino ha provato ad agganciare i primi da ottima posizione su Golden Harvest, ma dalle retrovie è finito solo al quarto posto. Questi li rivedremo al Longines Hong Kong Sprint G1. 
Nel BOCHK Wealth Management Jockey Club Mile G2 (VIDEO CORSA QUI), alla fine ha vinto Able Friend (Shamardal) da favorito con Joao Moreira in sella, risolvendo una corsa agevole dimostrandosi già in palla per il Mile del 14 Dicembre prossimo, battendo Gold-Fun (Le Vie Dei Colori) ed il vecchio Ambitious Dragon (Pins). Ultimo Packing Whiz (Trade Fair), un pò a corto di condizione. Able Friend ha una chance enorme fra un paio di settimane. 
Nella LONGINES Jockey Club Cup G2 (VIDEO CORSA QUI) sui 2000 metri da HK$ 3,875,000.00, si è confermato campione Blazing Speed (Dylan Thomas) dopo l'exploit dello scorso anno, che ha risolto di spunto in un arrivo con tutti nel fazzoletto, grazie ad una monta tattica da parte di Neil Callan. Battuto di una testa Military Attack (Oratorio) con Endowing (Danehill Dancer) al terzo, California Memory (Highest Honor) quinto e Designs Of Rome (Holy Roman Emperor) al quinto. Nulla da fare per Bubble Chic e Willie Cazals, così come per i nostri fantini italiani arrivati 8 (Rispoli), 9 (Demuro) e 12 (Atzeni) in una corsa dove erano periziati in bassissimo. Ma questa è una linea che prossimamente potrà essere completamente capovolta con il leggero e certo cambio di forme. 
Il 14 Dicembre intanto si avvicina e delle 4 corse internazionali, c'è attesa soprattutto per il Vase G1 sui 2400 metri dove dal vecchio continente sono attesi da Newmarket Hillstar (Danehill Dancer) per Ssir Michael Stoute, vincitore del Canadian International G1, e Flintshire (Dansili), secondo nell'Arc G1 e secondo anche a Santa Anita nella Breeders' Cup Turf G1, che rifinirà la condizione il 2 Dicembre nel Prix Lyphard Lr sui 1900 metri di Deauville per Andre Fabre. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui