STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 10 novembre 2014

Italians ad Hong Kong: Tripletta da 105/1 per Mirco Demuro, che sigla anche il G3 di giornata a Sha Tin. Beauty Only, ex Gentleman Only, ancora una brillante e tenace affermazione, verso obiettivi prestigiosi

Serviva una scossa. Dopo la prima giornata di praticantato a secco, Mirco Demuro ha messo subito in chiaro alcune cosette alla seconda settimana ad Hong Kong. Domenica mattina a Sha Tin ha lanciato sul piatto una bella tripletta, con sigillo a livello di G3 in sella a Packing Llaregyb (Dylan Thomas), un 4 anni che ha cominciato la carriera in Irlanda agli ordini di Dane O'Neill, ha vinto 2 corse nel 2013 a livello di handicap ed è stato poi esportato ad Hong Kong, e che ha riportato il Sa Sa Ladies' Purse (Handicap) G3 sui 1800 del tracciato locale da HK$2,75 milioni, di fronte ad una folla di 74,000 persone. Packing, che prima si chiama solo Llaregyb, è allenato da Andreas Shultz, è alla quinta vittoria da quando è finito ad Hong Kong su 9 corse disputate. Nell'occasione ha tenuto in scacco Willie Cazals (Aussie Rules), altro ex italiano arrivato ad una incollatura dal vincitore, e al terzo è arrivato Kabayan (Haradasun), altro senza orpelli riproduttivi. Packing ha culminato così una ascesa continua dando ragione al suo allenatore che aveva ipotizzato la vittoria a livello di G3 per un cavallo migliorato tanto.
Shultz, già allenatore del campione locale Good Ba Ba, ha ipotizzato scenari interessanti per il 4 anni parlando di alternative varie nella prossima rassegna mondiale del Longines Hong Kong International Races. Molto probabilmente il Mile G1 è la decisione più ovvia, mentre Willie Cazals punterà al Vase sui 2400 metri. Quanto a Mirco Demuro, ha messo in pista una delle sue monte impacchettando Packing dietro ad un muro di cavalli, caricandolo e rilasciando la molla ai 350 dal palo disponendo del grigio. IL VIDEO DEL SA SA LADIES' PURSE QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Per Mirco The Magic era la terza vittoria consecutiva nel convegno a 7/1 per un triplo eventuale da 105/1. La prima è arrivata nel Sana Handicap, per 3 anni ed oltre sempre sui 1800 da HK$760.000 su Rock The Tree (Oratorio) a 7/1 finendo forte dall'esterno (VIDEO CORSA QUI) per il training di David Ferraris. Poco dopo ha colpito da favorito a 3/1 nel Dr.g Handicap per cavalli anziani sui 1200 metri in una corsa da HK$1.060.000 in sella a Star Track (Starcraft) per P. O'Sullivan con una monta decisamente ispirata, filtrando per varchi (VIDEO CORSA QUI).
Le soddisfazioni italiane non sono finite qui, perchè alla vittoria di un paio di settimane fa, il promettente Beauty Only (Holy Roman Emperor), allevato dalla Le.Gi. della famiglia Parri (www.allevamentolegi.it) ha dato seguito ancora una volta impressionando e vincendo il Cyber Colors Handicap sui 1600 metri da HK$1.500.000 di dotazione. L'ex Gentleman Only (nella foto), vincitore del Berardelli G3 a due anni, è di proprietà di Eleanor Kwok e suo figlio Patrick che praticamente Vice Chairman della Sa Sa International Holdings Ltd che sponsorizzava la corsa di G3 vinta da Mirco Demuro.
Beauty Only stavolta ha faticato più dell'ultima volta, ma più che altro per uno schema tattico nel quale si è trovato e dovendosi liberare facendo a spallate. Sotto la spinta di Neil Callan, ha tirato fuori gli 200 metri finendo fortissimo e beffando sul palo Flame Hero (Savabeel). Per Beauty Only, prodotto della fattrice di casa Parri Goldendale (Ali-Royal), si parla ovviamente di un gran cavallo attesissimo il prossimo anno, nel Marzo 2015, dove è in programma l'Hong Kond Derby G1. Tony Cruz non ha però escluso del tutto la possibilità dell'Hong Kong Mile avendo lui i numeri giusti, ma forse sarebbe meglio aspettare la completa maturazione e distanze tra i 1800 ed i 2000 metri rimandando l'appuntamento a fine mese con la Chevalier Cup, un trial tipico per i cavalli buoni, ancora sul miglio. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui