STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 28 febbraio 2019

Mondo del Turf, notiziario del 28 Febbraio. Capannelle in cerca di soluzioni. Ecco le news di giornata

Siamo arrivati al 28 Febbraio, ultimo giorno del mese prima dell'inizio ufficiale di Marzo. 
Mentre a Milano tutti sono in festa per l'apertura dell'erba (hanno lavorato in pochi, tra cui Azzurro Cobalto come da foto del Trotto & Turf più in basso), e ci mancherebbe, omaggiando un rito che ogni anno significa un nuovo inizio, a Roma ci si domanda come andrà a finire la vicenda Capannelle. 
Ovviamente siamo concentrati su questo e su molto altro, infatti nel notiziario odierno facciamo un pò il giro delle notizie del periodo, partendo anche da Capannelle, quelle che sono le novità, quelle che sono anche le nuove rappresentanze che si sono presentate con dei comunicati e dei quali vi rendiamo edotti.
Buona lettura.
  • La prima cosa riguarda Roma Capannelle. A che punto siamo? Ad un punto quasi fermo, perchè sebbene tutte le parti siano convergenti per l'interesse dell'inizio delle corse (almeno apparentemente), ognuno resta sulle proprie posizioni distantissime. Nel corso della giornata ci saranno nuovi incontri, telefonate, proposte ed altro per cercare di trovare la quadra. In tutto questo però le giornate di Gennaio e Febbraio sono state interamente distribuite tra Tagliacozzo (2 giornate), 4 a Follonica, 2 a Napoli, 1 a Milano (per il quale si sta pensando ad una serie di navette eventuali per i proprietari romani), 1 a Varese, ed in più Natale di Roma e Circo Massimo, così come il Cloridano HP, sono stati (logicamente) assegnati a San Siro (non verranno mai recuperati da Roma in questo 2019) e sono rimasti in programma il 24 Marzo. Le giornate di Marzo, per ora, sono congelate ma è evidente che a breve anche le Pattern, se sarà possibile, verranno spostate mediante richiesta al Comitato. Insomma il castello sta crollando pezzo per pezzo. Le procedure di licenziamento sono state rallentate (non ci saranno da domani) ma per metterle in pratica non si attenderà fino al 15 come da ultima richiesta in ordine temporale da parte del Comune. Per questo si cerca di accelerare alla ricerca di una soluzione, altrimenti ciao ciao. 
  • L'altra notizia riguarda il primo comunicato ufficiale diffuso da Ottavio di Paolo, 34 anni, rappresentativo delle nouvelle vague degli allenatori italiani, che ha rilasciato le seguenti note a tutti i suoi associati. Intanto già oggi è stata convocata la Direzione Nazionale per discutere, all’ordine del giorno, la posizione che la nostra associazione assumerà verso “la situazione Capannelle” e la modificazione del calendario nazionale con spostamento di alcune giornate di corsa da Roma a Milano avvenuta con D.M. n.13674 del 27/02/2019. 
  • Ecco il testo integrale: "Cari Associati Allenatori, sono onorato di ricoprire il ruolo di Presidente dell’ Associazione Nazionale Allenatori Galoppo e come prima cosa mi adopererò per cercare di modificare la situazione attuale dell’ ippica romana cercando di far valere i diritti degli operatori di settore che in questo momento vengono lesi, tutelando così i miei associati. In linea generale intendo svolgere il mio mandato nella totale trasparenza, attraverso la condivisione di intenti con gli otto membri della Direzione Nazionale e con l’occasione Ringrazio il Sig. Riccardo Menichetti, Presidente uscente, di aver accettato l’incarico di Vice Presidente e di continuare a lottare per la categoria. Fondamentale sarà la tutela legale degli associati allenatori; la riqualificazione della figura dell’allenatore cercando di raggiungere maggiore potere di azione come categoria competente al fine di tornare ad avere un ruolo chiave nelle decisioni generali che riguardano il galoppo italiano; la qualità delle strutture di allenamento e delle piste da corsa negli ippodromi; la ristrutturazione del sito internet rendendolo operativo sullo stile di quello utilizzato France Galop in Francia rendendo più agevoli e trasparenti tutte le operazioni tecniche che quotidianamente gli allenatori professionisti svolgono; l’unione di tutti gli allenatori aventi regolare patente rilasciata dal ministero coincidente con l’iscrizione alla nostra associazione; un dialogo ed una condivisione degli obiettivi con l’associazione del trotto di riferimento che spero vivamente sia aperta ad una fattiva collaborazione. In un momento storico nel quale quasi tutto andrebbe rivisto, il nostro obiettivo sarà quello di ricercare la risoluzione dei problemi per i miei associati, dal più grande al più piccolo, in ordine di importanza sia sostanziale che temporale. Con l’occasione informo che in data odierna è stata convocata la Direzione Nazionale per discutere, all’ordine del giorno, la posizione che la nostra associazione assumerà verso “la situazione Capannelle” e la modificazione del calendario nazionale con spostamento di alcune giornate di corsa da Roma a Milano avvenuta con D.M. n.13674 del 27/02/2019 . Mipaaft, Hippogroup e Comune di Roma saranno i nostri soggetti di analisi legale".
  • Altra notizia ce la rende nota Giuseppe Satalia, rappresentante degli operatori che in qualche modo stanno cercando di muoversi per difendere il proprio, che ha annunciato la convocazione delle forze per indire una manifestazione che verrà annunciata nei prossimi giorni. Inizialmente doveva essere programmata per il 4 Marzo, ma forse slitterà. Comunque molti allenatori sono sul piede di guerra. Ecco il testo del comunicato: "Purtroppo ancora nulla di fatto, imbarazzante il comportamento del Campidoglio che difronte ad un problema che coinvolge migliaia di famiglie legato ad un maledetto canone di affitto il cui aumento non porterebbe nessun vantaggio, ma anzi una disfatta di carattere sociale, economico e culturale si permette il lusso di prendere tempo per stabilire la cifra. Nonostante le reiterate richieste di incontro all'Assesore Frongia da parte di chi consente di mantenere in piedi una buona fetta del sistema ippico italiano lo stesso rifiuta il confronto, inviando messaggi falsi e tendenziosi di manifestazioni non autorizzate generando solo ed esclusivamente disagio e tensioni in un ambiente ormai esasperato dalle continue provocazioni e false aspettative.  In conclusione siamo nuovamente costretti per far sentire la nostra voce e scendere in piazza con una manifestazione che speriamo coinvolga tutta l'ippica italiana. Giuseppe Satalia".
  • Abbandoniamo il discorso politico e parliamo di attualità in giro per il mondo. In Francia c'è una restrizione in corso proposta dal "Jurisdictional Council of France Galop" che annuncia la riduzione delle frustate da poter inferire ai cavalli a massimo 5, dal primo di Marzo. Le sanzioni saranno gradualmente sempre più severe. Per la prima volta 75 euro, poi se nel giro di qualche settimana si incorre nella stessa sanzione si può essere appiedati per 8 giorni, poi un mese, 2 mesi e così via. Che ne pensate?
  • In tema allevamento va riportato che sono state diagnosticate gravide le prime fattrici destinate al campione Roaring Lion (Kitten's Joy). Tra le "candidate" ad essere promesse spose già gravide troviamo le vincitrici di G1 Giofra (Dansili) e poi alcune campionesse della Qatar Racing quali Just The Judge (Lawman), Lightening Pearl (Marju) e Simple Verse (Duke Of Marmalade). Tra le altre anche Bateel (Dubawi) e Golden Lilac (Galileo). Roaring Lion è un figlio di Kitten's Joy (El Prado), stallone in voga e rappresentato in Italia da Smokem Kitten e da Luck Of The Kitten, in corsa ha vinto Eclipse Stakes, International Stakes, Irish Champion Stakes e Queen Elizabeth II Stakes, tutti G1 ovviamente. 
  • Oggi pomeriggio a Meydan ci saranno alcune prove interessante, ma uno dei più attesi del Carnival è certamente Thunder Snow (Helmet), vincitore della Dubai World Cup G1 dello scorso anno, che tornerà in pista sabato 9 Marzo, in occasione del Super Saturday, a 3 settimane dalla notte della Coppa. L'obiettivo primario è il terzo Round dell'Al Maktoum Challenge R3. Il portacolori Godolphin è stanziale ad Al Quoz, a 5 minuti dall'ippodromo di Meydan, e fa parte di un vasto contingente blue che sta dominando il Carnival e nella mattinata di mercoledì si è visto in pista per i lavori preparatori insieme a 2 accompagnatori.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui