STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 28 ottobre 2013

Joshua Tree da record! Vince il terzo Canadian International, per 3 allenatori diversi, in 4 anni. Nelle E. P. Taylor emerge Tannery

La domenica di corse è terminata ufficialmente alle 22,45 ora italiana quando a Woodbine, in Canada, si sono completati i podi delle E. P. Taylor Stakes G1 sui 2000 metri e del Canadian International G1 (VIDEO QUI) sui 2400 metri in erba e dunque con respiro più che altro europeo piuttosto che nordamericano. Ampio risalto va dato al Canadian International che ha lanciato per la 3° volta in 4 anni il leon Joshua Tree (Montjeu) che in Canada fa il bullo contro i bambini del cortile. Con Ryan Moore in sella, per Ed Dunlop al training (nel 2010 era Aidan O'Brian, nel 2012 era Marco Botti), ha siglato nei confronti di Hyper (Victory Gallop) con al terzo ma vicino Seismos (Dalakhani) sempre con Andrea Atzeni a bordo al cavallo di Andreas Wohler. Di proprietà di Khalid Nabooda e Kamel Albahou, il sei anni da Montjeu (Sadler's Wells) vede sempre più vicino l'ingresso in razza che presumibilmente avverrà il prossimo 2014 in Francia, non prima di aver corso l'Hong Kong Vase G1 del prossimo Dicembre nell'International Meeting. Il tempo finale è stato di 2:35.45. Andrew Stringer, assistant trainer per Dunlop, ha tenuto a ringraziare Pattison, lo sponsor della corsa vinta 3 volte da Joshua. Parlando in moneta americana, Joshua ha vinto così la sua 7° corsa in 31 uscite con un conto di $3,8 milioni. 
Nella prova per le femmine....CONTINUA A LEGGERE
è emersa la portacolori di Richard Santulli Tannery (Dylan Thomas) montata "soundly" da Joel Rosario che ha tenuto a bada Fitful Skies (Dubawi) di Henri Alex Pantall nelle battute finali in un arrivo molto serrato, con al terzo Moment In Time (Tiger Hill) per David Simcock con Ryan Moore. Su terreno pesante frazioni di 1:16.94 sui 1200, il miglio passato in 1:42.21 e i 2000 metri complessivi in un 2:07.13. Allenata da Alan Goldberg, Tannery ha cominciato la carriera in Irlanda. Al quinto posto è finita Samba Brazil (Teofilo), 4° del Di Capua G1 a San Siro, con Andrea Atzeni in sella. Tannery è una 4 anni, figlia di Dylan Thomas (Danehill) con mamma da Sadler's Wells che ha vinto la sua 6 corsa (ma la seconda in Nordamerica) in 19 uscite

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui