STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 4 aprile 2015

Verso le Classiche italiane: Lunedì a Roma rientra il campione Hero Look nel Daumier. A Milano Gardone e Seregno..

Prospetti Classici all'opera. L'inizio di Aprile coincide con il countdown verso Parioli e Regina Elena. A Capannelle nel lunedì dell'angelo vedremo al rientro il campione giovanile Hero Look (Lope De Vega), vincitore del Gran Criterium G2 in autunno e da tutti eletto come l'hot favourite delle 2000 ghinee italiane di fine mese. Il figlio di Lope De Vega, allevato all'estero, sembra avere qualità superiore a quelli finora visti in Italia sul tema del miglio, e come rientro si cimenterà nel Premio Daumier sui 1600 metri in pista grande, da un paio di anni diventata ricca condizionata e non più Listed. Ecco, Hero Look può essere la pietra del rilancio di questa corsa che per qualche anno ha perso riferimenti alti ma negli ultimi anni ha laureato cavalli come Ramonti (Martino Alonso), Le Vie Dei Colori (Efisio) e Vedelago (Red Clubs), più Packing Whiz (Trade Fair), piazzato di G1 ad HK. Questi 4 hanno vinto Daumier e Parioli, dunque è una corsa che fa status. Hero Look correrà con 3 chili di sovraccarico dovuti proprio alla vittoria nel Gran Criterium, ma per uno come lui saranno una piuma tanto più che le cronache di Cenaia lo dipingono ancora più bello, maturo e forte dello scorso anno. Stefano Botti ha preferito correre a Roma, ovviamente, per testare il feeling con la pista e per evitare il soffice di Milano nella domenica di Pasqua e di cui parleremo più sotto. Botti presenterà in appoggio all'Effevi anche Cassiano Fan (Until Sundown) ma il rivale principale per Hero Look potrebbe essere (facendo i dovuti distinguo) dall'intrigante Verbinsky (Holy Roman Emperor), allenato dal mix eplosivo Bruno Grizzetti e Luigi Riccardi. Homebred della La Nuova Sbarra, ha perso al debutto sui corti 1100 metri per un fatto di inesperienza, avendo pescato l'1 di steccato in una maiden di cavalli esperti. Ma ha subito vinto bene in all weather in una maiden. Insomma, questo è un test serio per un bel cavallo agile e leggiadro di cui si parla un gran bene. Ne capiremo di più dopo la corsa. IL CAMPO PARTENTI DEL LUNEDI DI CAPANNELLE CLICCANDO QUIIL CAMPO PARTENTI DELLA DOMENICA DI MILANO CLICCANDO QUI.
Cugino Endo non sarà da meno nel weekend lungo: Degli 8 iscritti alle Classiche per quanto lo riguarda nel lavoro con Cristiana Brivio Sforza nell'incantevole centro di allenamento di Pisa, il migliore dovrebbe essere General Sherman (Teofilo), il quale ha vinto la sua maiden a Novembre prima di rientrare e vincere l'Arconte battendo Clockwinder (Intikhab), poi vincitore di Pisa. General Sherman dapprima sembrava potesse allungare la distanza nel Botticelli, ma poi Endo ha deciso di programmarlo esclusivamente sul miglio e dunque per uno della sua esperienza è fondamentale passare per i trial milanesi e romani. Nel dubbio, lo ha dichiarato partente sia nel Daumier che nel Gardone, ma è proprio a Milano il luogo dove dovrebbe correre. Innanzitutto perchè incontrare Hero Look non ha molto senso al momento, e poi perchè il Gardone è ancora Listed dunque una eventuale valorizzazione non sarebbe affatto male. General Sherman a Milano fronteggerà 6 rivali tra cui Halling Spectrum (Halling) che da castrone non potrà correre il Parioli dunque, saltando il Pisa, ha puntato tutto sulla Listed di Milano. Il migliore è comunque Azari (Azamour) per Bruno Grizzetti, vincitore del Dado Lr e terzo nel Gran Criterium G2 di cui sopra. Domenica a San Siro Endo Botti sellerà Kocna (Aussie Rules) nel Seregno con vista sul Premio Regina Elena (the Italian 1,000 Guineas) e per le Italian Oaks G2. Contro avrà ancora Sound Of Freedom (Duke Of Marmalade), dalla quale le ha prese anche di brutto a Capannelle. Non c'è idea che si possa sovvertire la gerarchia, ma a Kocna questa corsa serve per affinare la condizione. Stessa cosa ovviamente per Sound Of Freedom... che in più, rispetto alle altre, ha anche l'iscrizione al Derby Italiano G2. Al via anche Mefite (Pastoral Pursuits), vincitrice di una reclamare buona a Saint-Cloud recentemente per Daniele Zarroli che, in più, avrà modo di misurare la febbre delle rivali per Anchise (Echo Of Light), quarta nel La Camargo ed in procinto di correre l'Elena.
Endo Botti a Roma sarà rappresentato anche da Linard (Aussie Rules) nel Premio Torricola; Si tratta di una grigia che ha vinto la sua maiden con stile ed è un prospetto destinato alle lunghe distanze, dunque target Oaks. Linard correrà contro 3 vincitrici di Listed quali Big Violett (Haatef), Cherie Good (Big Bad Bob) e Kyllachy Queen (Kyllachy), e dunque dovrà dimostrare di saper galoppare forte. In più, in una maiden, all'opera vedremo Up To The Limit (Fast Company), colori Dioscuri per il training di Endo, che non ha ancora debuttato ma ha l'iscrizione alle Oaks G2. Vedremo come si comporterà...Insomma, tanti test per tutti, una domenica ed un lunedì che si preannunciano ad alto contenuto spettacolare. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui