STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 16 aprile 2015

Newmarket, Craven Meeting day 1: Golden Horn impressiona nelle Feilden, Osaila vince le Nell Gwyn. Doppietta Frankie..

Il gigante delle corse inglesi si è finalmente risvegliato. Per molti, l'anno delle corse inizia ufficialmente con il Craven Meeting a Newmarket e nella giornata inaugurale sono andate in scena delle prove che potranno dare indicazioni interessanti in vista delle 2000 Ghinee di Newmarket, anche se i grossi calibri se ne stanno ancora al calduccio ed effettueranno il rientro stagionale direttamente nella prima Classica. Che poi, a guardare bene l'albo d'oro, è una cosa che capita sempre più di frequente. Che siano seconde linee dunque quelle scese in pista tra ieri ed oggi (di cui parleremo a tempo debito)? Forse si, almeno a guardare i risultati. Tra le femmine delle Nell Gwyn G3 ha vinto al rientro Osaila (Danehill Dancer) per i colori dell'Al Shaqab, il training di Richard Hannon e la monta abbastanza decisa di Frankie Dettori (alla vittoria numero 531 a livello di Gruppo). Vincitrice delle Princess Margaret Stakes G3 e terza nella Breeders’ Cup Juvenile Fillies Turf G3, Osaila ha regalato al suo allenatore un'altra edizione di questa corsa dopo Esentepe qualche anno fa mentre la grigia Sky Lantern fu seconda in questa corsa nel 2013, poi vinse le 1000 Ghinee ed una serie di G1 molto buoni. La figlia di Danehill Dancer ha completato i 1400 metri in 1m 23.24s (slow by 0.74s), la misura più veloce degli ultimi anni di questa prova, tuttavia lottando come una forsennata per battere una buona New Providence (Bahamian Bounty) con la favorita Beautiful Romance (New Approach) solo terza e l'italian bred Astrelle (Makfi), mezza sorella di Porsenna, quarta allo steccato con poco spazio. IL VIDEO DELLE NELL GWYN QUI. Il vero protagonista della giornata, se vogliamo, è stato il giovane Hugo Palmer che ha proposto dei nomi interessantissimi. Uno su tutti è stato il vincitore del Free Handicap (il nostro Optional, per fare un paragone tra sistemi) dove a vincere è stato un coriaceo Home Of The Brave (Starspangledbanner) che è andato davanti, ha fatto ritmo ed ha concluso con del margine nei confronti di Tupi (Tamayuz) e Faydhan (War Front), un misterioso cofavorito delle 2000 Ghinee, presentato da John Gosden, ma incapace di dare il cambio di marcia ed il suo allenatore ha già annunciato che bypasserà la Classica puntando le mire altrove. Faydhan è stato spazzato via dall'antepost immantinente. Il vincitore, che era finito terzo nelle Sirenia Stakes G3 dove quarto è stato il Blueberry Fanciful Angel (che correrà le 2000 Ghinee tedesche), è migliorato tantissimo in questa parte di stagione e tornerà su questo tracciato cercando di fare 200 metri in più come gli ultimi 400 di ieri. Il figlio di Starspangledbanner (Choisir) ha finito i 7 furlongs in 1m 22.22s (fast by 0.28s) in una corsa che l'anno scorso ha lanciato Shifting Power (Compton Place) verso piazzamenti Classici. Hugo Palmer, giovane allenatore emergente, aveva vinto anche la condizionata di apertura convegno con Gifted Master (Kodiac). IL VIDEO DEL FREE HANDICAP QUI.
Tornando a Gosden, l'allenatore di Clarehaven ha messo in pista un ottimo Golden Horn (Cape Cross) che ha impressionato nelle Feilden Stakes, una Listed sui 1800 metri vinta in passato anche da Intello (Galileo), per dirne uno. La cosa bella è che ha riportato in auge i colori della famiglia Oppenheimer ed è la prima vittoria interessante per la "reunion" tra Frankie Dettori e Gosden. Il figlio di Cape Cross (Green Desert) ha gravitato nelle posizioni di retrovia, ma quando Frankie gli ha chiesto il cambio di marcia è andato in percussione sui primi guadagnando molto e poi risolvendola in lotta nei confronti di Peacock (Paco Boy) sul quale Riccardino si è fatto un bel pisolo attendendo fin troppo. Ecco, Peacock è piaciuto molto ed in più veste i colori della Regina.. ma finchè lo montano così... Comunque, tornando al primo arrivato, è sicuramente sulla strada buona verso il Derby (nel quale dovrebbe essere comunque supplementato). Al contrario ha iscrizioni alle 2000 Ghinee e soprattutto alle Dante Stakes G2 di York, tradizionale trial verso il blue ribbon. Golden Horn con questa vittoria ha mantenuto l'imbattibilità dopo l'affermazione al debutto a Nottingham nell'Ottobre scorso. Golden Horn è andato invenduto per 190,000gns da puledro. IL VIDEO DELLE FEILDEN STAKES QUI.
Tutto questo poco prima delle Craven Breeze Up Sales di cui parleremo fra poco, mentre nella giornata di oggi ci saranno le Craven Stakes G3. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui