Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

domenica, febbraio 12, 2017

Giappone: Satono Crown e Mirco Demuro vincono il Kyoto Kinen G2 alla ricomparsa. Terzo Makahiki.

Fiuuu.. che fatica. Ma alla fine è tutto bene quel che finisce bene. Nella mattinata di Kyoto, in un Giappone travolto dal freddo tanto che molti convegni sono stati annullati per neve, si è disputato il Kyoto Kinen G2 sui 2200 metri, una delle prove più interessanti in ottica locale ma soprattutto europea perchè molto spesso rientrano dei calibri di un certo livello che pur frequentando, magari non hanno vinto. Si tratta comunque di una corsa generalmente riconosciuta come principale preparazione in vista del Tenno Sho G1 di primavera. Lo scorso anno a vincere fu Satono Crown (Marju) che quest'anno ha replicato abbassando il tempo della sua prestazione, ma ben montato da Mirco Demuro che ha dovuto sudare le 7 camicie per portare a casa una vittoria a bordo di un cavallo abbastanza pigro, montato per quasi tutto il percorso ed almeno dalla curva finale fino a casa. Ma alla fine, il recente vincitore dell'Hong Kong Vase G1, ha respinto prima il rientrante Makahiki (Deep Impact), al rientro dal 14° posto dell'Arc de Triomphe G1 e bisognoso della corsa, e poi ha subito l'affondo del grigio Smart Layer (Deep Impact) lasciandogli però solo il posto d'onore ripartendo di slancio.
Il vincitore è allenato da Noriyuki Hori, di proprietà dell'ambizioso Hajime Satomi ed allevato dalla Northern Racing.
Per Mirco Demuro è la seconda vittoria di Gruppo in stagione dopo quella della settimana scorsa in sella a Black Spinel. Satono Crown avrà come obiettivo a lungo raggio quello dell'Arc de Triomphe, forse, e molto dipenderà dall'altro Satono di casa Satomi, ma intanto in casa cercherà di vincere qualcosa di grosso. Ma sembra comunque il Dubai e lo Sheema Classic G1, la prossima fermata del JAP.
IL VIDEO DEL KYOTO KINEN QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Ah, a proposito di Oriente, parleremo domani dell'Australia perchè il convegno di Randwick è stato spostato a lunedì (ora italiana) a causa delle condizioni atmosferiche difficili in giornata. C'era molto caldo..

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata