STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 3 febbraio 2017

Meydan: Antonio Fresu una...Furia Cruzada nel Maktoum Challenge R2! Dylan Mouth ottimo secondo in handicap

Il giovedì di Meydan ci ha lasciato parecchi spunti di riflessione, soprattutto in chiave italiana. Visto che da noi le cose vanno a scatafascio o quasi, le nostre professionalità all'estero sono sempre ben apprezzate. Prendiamo Antonio Fresu, per esempio, che ha vinto il secondo round del Maktoum Challenge G2 in ottica Dubai World Cup G1 in sella alla cilena Furia Cruzada (Newfoundland) la quale ha prodotto un cambio di marcia devastante per liberarsi della compagnia e resistere nei confronti di Second Summer (Summer Bird) ed il coreano Power Blade (Menifee) menttre l'atteso Le Bernardin (Bernardini), come al solito, non è riuscito a fare il passetto in avanti che ci si aspetta quando le cose cominciano a diventare serie. Onore comunque ad un cavallo che riesce a fare cassetta soprattutto nella prima parte della stagione. Tornando a Furia va raccontato di una cavalla ora allenata da Erwan Charpy, per cui era alla prima uscita, colui il quale ha voluto fortemente la collaborazione di Antonio Fresu quando questo era impegnato in Italia. Furia Cruzada è una sei anni cilena che in patria, in particolare in Argentina, ha vinto 2 G1 come il Gilberto Lerena G1 ed il GP Criadores, mentrein Cile nel 2014 vinse l'Alberto Solari Magnasco G1 per femmine di 3 anni sui 2000 metri. In seguito era stata spostata nell'emisfero nord presso John Gosden dove non si era praticamente mai troppo ben disimpegnata in 6 uscite arrivando terza nel Winter Derby G3, piazzandosi anche nelle Duke Of Cambridge G2 ad Ascot, nelle Lancashire Oaks G2 e ultimamente anche nel Prix de Flore G3 in Francia, prima di partire verso Meydan dove ha colpito duro a 18/1, al ritorno in sabbia!
Insomma, in UK ha fatto bene ma ci si aspettava di più tanto che poi era stata offerta alle Tattersalls December Mares Sale, acquistata per £180,000. Fa parte della famiglia femminile della campionessa Val Gardena (Roy), 4 vittorie in G1 incluso El Derby, Las Oaks ed Polla de Potrancas (1,000 Guineas). IL VIDEO DELLA CORSA QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI
L'altra bella notizia per gli italiani riguarda la prestazione di Dylan Mouth (Dylan Thomas) giunto secondo ell'EGA Jebel Ali Trophy (Handicap) (Turf) sui 2000 metri in erba. Tra l'altro la cosa curiosa è la pioggia caduta a Meydan copiosamente nel corso del pomeriggio che ha ammorbidito il terreno. Il portacolori Effevi, deludente finora nelle sue uscite fuori dall'Italia e reduce da un np nel Premio del Jockey Club G1 a Milano, ha faticato a prendere l'azione ma poi si è ben comportato andando a rincorrere il favorito  Sanshaawes (Ashaawes), 7 anni castrone di Mick de Kock, e pizzicando Belgian Bill (Exceed And Excel) per la miglior piazza. Soddisfatto Marco Botti, bravo Andrea Atzeni a crederci sempre nonostante già a metà percorso Dylan si sia dovuto disimpegnare per prendere l'azione giusta. IL VIDEO DELLA CORSA QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI
L'altro spunto interessante della giornata era la prova per gli sprinter: L'Al Shindagha Sprint G2 in preparazione del Dubai Golden Shaheen G1, vinto da Cool Cowboy (Kodiak Kowboy) che ha beffato sul palo il favorito Muarrab (Oasis Dream), ancora secondo dopo le Dubawi Stakes Lr 3 settimane fa. Terzo Wild Dude (Wildcat Heir). IL VIDEO DELLA CORSA QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui